SERIE C - GIRONE B
26ESIMA GIORNATA
DOM. 16 FEBBRAIO 2020
STADIO "LINO TURINA"
ORE 15

FERALPISALO

3

GUBBIO

3

27ESIMA GIORNATA
DOM. 23 FEBBRAIO 2020
STADIO "PIETRO BARBETTI"
ORE 15

GUBBIO-REGGIANA

> Calendario in pdf.: (scarica)

Clicca le immagini rossoblu!

Classifica

Vicenza
Reggiana
Carpi
Sudtirol

Padova
Feralpisalo
Piacenza
Modena
Triestina
Sambenedettese
Fermana
Virtus Verona
Cesena
Ravenna
Gubbio
Vis Pesaro
Imolese
Arzignano Val.
Rimini

Fano

58
54
53
48
44
44
41
37
37
33
32
31
30
27
27
27
23
22
20

18

Link Banner: Risultati Calcio:

Risultati Calcio...

26ESIMA GIORNATA
DOM. 16 FEBBRAIO 2020

Carpi
Piacenza

3
0

Imolese
Cesena

1
4

Padova
Fermana

0
1

Reggiana
Arzignano Valc.

3
1

Rimini
Modena

2
0

Sambenedettese
Ravenna

1
2

Sudtirol
Fano

2
0

Triestina
Vis Pesaro

4
0

Vicenza
Virtus Verona

0
0

-

Marcatori 2019-2020
Serie C - Girone B

Biasci Carpi
Paponi Piacenza
Zamparo Reggiana/Rimini
Mazzocchi Sudtirol

14
13
11
10

Vedi lo stadio Barbetti!

Marcatori Gubbio
2019-2020

Gomez
Sbaffo
Cesaretti
Filippini
Malaccari
Munoz
Maini
Sorrentino
Zanoni

5
5
4
2
2
2
1
1
1

Scopri la nostra citta!

27ESIMA GIORNATA
DOM. 23 FEBBRAIO 2020

Gubbio-Reggiana

Arzignano Valc.-Padova

Cesena-Vicenza

Fano-Imolese

Feralpisalo-Carpi

Fermana-Vis Pesaro

Modena-Sudtirol

Piacenza-Sambenedet.

Ravenna-Triestina

Virtus Verona-Rimini

Link Partners:

Calcio in Diretta
Risultati.it

Calcioland.forumfree.it
Tuttocampo.it

Info e pubblicita:

redazione@gubbiofans.it


Gomez: "Mi mancava lo spogliatoio...". La lode e l'ex

Sito per tutti i browser aggiornati. Per altri browser: (vedi). Privacy e Cookie Policy (vedi). Tutti i risultati (link).

IN FOTO, GOMEZ CONTRO LEGATI DOMENICA.

L'attaccante argentino parla su Sky Sport della sua rinascita: "Vivo la partita e le emozioni, voglio giocare ancora un po'. Noi, cresciuti nel ritorno". Le vedute discordanti: Tuttoc.com applaude l'arbitro Frascaro a Salò. L'ex: Galderisi firma alla Vis Pesaro fino a giugno 2021. Le 20 foto di Salò
A seguire tutti gli aggioramenti e le news...

LE IMMAGINI DEL MATCH: » LE FOTO FERALPISALO' - GUBBIO

18 FEBBRAIO 2020
Ribalta a livello nazionale per Juanito Gomez che torna a fare parlare di sè dopo l'ottima esperienza in serie A con l'Hellas Verona. Una sua breve intervista è finita su Sky Sport nella trasmissione «Area C» con l'attaccante argentino che dice in sintesi: "Ho ancora tanta voglia di giocare, questo sport per me è uno dei più belli al mondo. Finchè posso voglio giocare, mi mancava lo spogliatoio essendo stato qualche mese fuori. Sono cresciuto per questo: per vivere lo spogliatoio, vivere la partita e le relative emozioni che ti sanno creare. Essere stanchi e prendere pure le botte. Tutto fa parte del gioco, tutto è troppo bello e per questo motivo vorrei giocare ancora per qualche anno. Adesso con il Gubbio? Nel girone di ritorno abbiamo iniziato bene, perciò siamo contenti di quello che stiamo facendo. Pertanto adesso speriamo di proseguire su questa strada". Si può vedere il video integrale di Gomez sul sito web Sport.sky.it nella sezione «video in evidenza» (» vedi sito). Tornato in rossoblù a novembre, ci ha messo un po' di tempo per adattarsi ma nel girone di ritorno ha trovato la sua forma: d'altronde parlano da soli i numeri in fase realizzativa: cinque reti segnate in sette partite per una media di un gol ogni 126 minuti. Un calciatore che soprattutto domenica scorsa contro la Feralpisalò ha fornito una prova super. Prima procurandosi un rigore da lui stesso realizzato, poi segnando un gol alla Del Piero con un destro liftato da fuori area. E il Gubbio si gode un calciatore ritrovato, che qualche conformista, forse troppo frettolosamente, lo aveva etichettato un calciatore scaduto. Ma alla fine conta solamente il campo, l'unico vero giudizio proviene dal rettangolo di gioco e dai risultati. Mentre continua a fare molto discutere in terra eugubina la conduzione arbitrale del direttore di gara di domenica a Salò, in verità c'è chi lo incorona e ha una visione diversa del suo operato in terra lombarda. Il portale web Tuttoc.com nella rubrica settimanale che fornisce un giudizio delle giacchette nere promuove a pieno titolo come migliore arbitro del girone B proprio il signor Frascaro di Firenze per la conduzione della partita tra Feralpisalò e Gubbio con questa motivazione: «Prestazione di gara pregevole perchè negli episodi decisivi interviene nel modo giusto. Bravo a concedere il rigore al Gubbio e attento nel convalidare il gol del pareggio di Caracciolo. Voto 7». Come si può leggere in questo link: (» leggi). Ex rossoblù: Nanu Galderisi torna in panchina e lo fa nella vicina Pesaro. Infatti il direttore generale Borozan e il diesse Crespini, dopo l'esonero di Pavan, hanno deciso di ingaggiare l'ex allenatore del Gubbio a guidare la formazione vissina (contratto fino a giugno 2021). Con il Ds Claudio Crespini il neo tecnico biancorosso Galderisi aveva lavorato nel Gubbio nella stagione 2003-2004. Inoltre Giuseppe Galderisi si porta dietro tutto lo staff al completo che aveva avuto nella scorsa stagione in terra eugubina: perciò al suo fianco sono al lavoro il vice allenatore Daniele Cavalletto e il preparatore atletico Luca Palazzari.
••••••
17 FEBBRAIO 2020
Il recupero extralarge e le polemiche. Cosa dice il regolamento. La società: "Intollerabile"

Le polemiche si sprecano all'indomani del match. Il Gubbio protesta perchè il recupero assegnato dal signor Frascaro di Firenze è stato eccessivo. Un gol del pareggio della Feralpisalò che è avvenuto nei minuti di recupero. C'è un extratime che è stato assegnato di quattro minuti. Però poi la gara prosegue fino al 97esimo minuto e proprio in questo ultimo istante è arrivato il gol del 3-3 di Miracoli che ha spento ogni sogno di gloria di un Gubbio pronto a festeggiare una vittoria (peraltro meritata) sul campo di Salò. In pratica è il recupero extralarge il nocciolo della questione della protesta eugubina. Pertanto adesso ricostruiamo il tutto. Facciamo un po' di chiarezza col supporto del regolamento, delle linee guida e su quanto è accaduto. La partita si è conclusa esattamente al minuto 97 e 12 secondi. Il gol di Miracoli con staffilata di sinistro da fuori area è pervenuto al minuto 96 e 21 secondi. Prima il gioco è stato fermato al minuto 94 e 20 secondi con Ravaglia che cade a terra, così che viene soccorso dai sanitari. Il gioco è ripartito al minuto 95 e 12 secondi, dopo appena 50 secondi in stand by. Pertanto il gioco, dopo l'interruzione, è proseguito per altri due minuti senza sosta. In definitiva dopo il recupero che era stato assegnato (di quattro minuti), si è giocato in extratime in maniera effettiva per altri due minuti e 10 secondi. Può essere giustificabile tutto questo ulteriore recupero? Vediamo cosa dice alla lettera il regolamento. Si considerano trenta secondi di recupero per ogni cambio. Durante la gara ne sono state fatte otto di sostituzioni, perciò sono giustificati quei quattro minuti di recupero. La regola dice pure che quando c'è un intervento dei sanitari per soccorrere un calciatore è previsto un minuto di recupero. Come si è detto prima, invece si è andati oltre per quasi tre minuti di gioco (142 secondi di gioco). In pratica sono stati concessi 82 secondi più del dovuto (ovvero un recupero extralarge di un minuto e 22 secondi). C'è da precisare però che il regolamento spiega che ogni decisione per la durata del tempo da recuperare è a discrezione dell'arbitro. Tuttavia un extratime prolungato va comunicato ai capitani delle squadre o alle panchine. Cosa è successo nella circostanza: in effetti l'arbitro Frascaro ha avvertito il capitano rossoblù e quello verdeazzurro dicendo che provvedeva a recuperare il tempo perduto finchè il portiere Ravaglia non si fosse alzato. La cosa piuttosto strana è che l'arbitro fiorentino ha fermato il cronometro del suo orologio. Ma questo succede nel calcetto. Questo episodio può avere tratto inganno lo stesso arbitro, ecco spiegato un errato conteggio del recupero: un supplettivo minuto di recupero previsto, ma si è andati abbondantemente oltre. Detto ciò, però il Gubbio contesta il fatto che pochi secondi prima nel quale Ravaglia è caduto a terra, c'è stata una punizione assegnata ai rossoblù ai danni di Bacchetti al minuto 94 e 9 secondi. Il tempo era già scaduto. Il triplice fischio quindi doveva essere decretato. Purtroppo, però, ribadiamo il fatto che qualsiasi decisione è sempre a discrezione dell'arbitro. Ogni reclamo va a finire nel cassetto. Ma la Gubbio Calcio con un comunicato stampa va giù dura sulla direzione arbitrale. Pubblichiamo in toto di seguito (» leggi tutto).
••••••
16 FEBBRAIO 2020
Notari: "É uno scippo". Sottili: "Noi brutti, Gubbio in forma". Le foto di Feralpisalò-Gubbio

Una beffa nella beffa. Gubbio in vantaggio per tre volte con un diagonale di Malaccari e con Gomez in formato super: prima su rigore e poi con una perla alla Del Piero. I gardesani rimontano sempre, prima con Scarsella e Caracciolo (gol contestato perchè in off-side), ma la coda della gara finisce al veleno perchè Miracoli segna il 3-3 al settimo minuto di recupero quando il direttore di gara in verità aveva decretato quattro minuti di extra-time. Situazione che ha mandato su tutte le furie il presidente Sauro Notari che ha detto: "Abbiamo subito un grande furto". Il patron sgancia il fendente contro una terna arbitrale considerata scadente, infatti poi aggiunge: "Vengo dagli spogliatoi della direzione di gara. Ne ho dette di tutti i colori. Gli ho detto che devono smettere. In questo modo stanno uccidendo il calcio. Un secondo gol in fuorigioco segnalato dal guardalinee e l'arbitro non fa nulla. Il terzo gol al settimo minuto di recupero prolungando la partita in maniera ingiustificata di tre minuti. Poco da dire, siamo cornuti e bastonati. Sono molto incavolato, incavolato nero". Tuttavia Notari elogia la squadra per il gioco espresso: "Mi sono divertito perchè il Gubbio è cresciuto, questa squadra adesso offre un bel gioco, ed è per questo motivo che sono ulteriormente incavolato perchè a noi servono i punti e ce li meritavamo". Al posto di Torrente (che è squalificato), ha parlato Romano Mengoni: "Finalmente si vede che c'è una squadra vera. Adesso c'è un bel gruppo. Ma mister Torrente aveva preparato bene questa partita e adesso si può dire che la squadra ha delle qualità per giocarsela con tutte. Peccato solo per degli episodi sfavorevoli. Gomez? É di un'altra categoria. Il terzo gol è un'opera d'arte, con un disegno che è partito dalla sua scarpetta rossa". Sull'altra sponda è telegrafico il tecnico dei gardesani Stefano Sottili: "La squadra ha qualità per fare delle prestazioni migliori. Questa volta abbiamo fatto una partita brutta. Abbiamo trovato un Gubbio in forma. Il nostro pregio è stato quello di non aver mai mollato". Intanto ecco le foto (20 immagini) della gara tra Feralpisalò e Gubbio. Fotoservizio di Fotolive di Filippo Venezia. Tutte le fasi salienti con gol in sequenza nel link (» vedi foto).
••••••
16 FEBBRAIO 2020
Gubbio beffato al 97esimo dalla Feralpisalò (3-3). Lampo di Malaccari e un doppio Gomez

Gubbio contro la Feralpisalò in trasferta. Il trainer Torrente conferma il 3-5-2. Ravaglia in porta. Cinaglia, Coda e Bacchetti in difesa. Malaccari, Lakti, Megelaitis, Benedetti e Zanoni a centrocampo. In attacco il duo Gomez e Tavernelli. La cronaca. Fase iniziale con Tirelli che prova di testa di centrare la porta ma para Ravaglia in avvio. Al 7' però il Gubbio passa in vantaggio dopo una bella azione corale: tutto nasce da una punizione sulla trequarti di Megelaitis, scambio volante tra Benedetti e Zanoni con quest'ultimo che crossa in area da sinistra, sponda di Lakti, poi velo di Gomez verso l'accorrente Malaccari che si incunea in area da destra e fa partire un diagonale di destro preciso con la palla che si insacca a fil di palo radente. Capovolgimento di fronte e pareggio locale (10'): tutto nasce da una punizione pennellata in area da Pesce, Legati stoppa e fornisce un assist per la testa di Scarsella che da pochi passi non sbaglia e così insacca la sfera in rete. Nell'occasione si infortuna Cinaglia che protesta per una spinta del proprio avversario, ma l'arbitro assegna lo stesso il gol. Lo stesso difensore non ce la fa per un colpo alla testa, deve uscire al 15' e subentra Konate. Al 18' altro colpo di scena perchè Gomez viene messo giù platealmente in area sul piede di appoggio da Legati e l'arbitro decreta il calcio di rigore: dal dischetto lo stesso Gomez è freddo e di piatto destro insacca la sfera a fil di palo radente. Al 20' è Malaccari che lancia sulla destra Lakti che si decentra e prova il tiro di destro, De Lucia in tuffo è costretto a smanacciare. Al 28' però il Gubbio è sfortunato quando Gomez parte in serpentina sulla trequarti, entra in area e smarca sulla sinistra Zanoni che calcia al volo di sinistro: la palla si stampa sulla parte alta della traversa con il portiere ormai battuto. Al 39' stavolta è la Feralpi che coglie un legno: cross in area di Caracciolo, con Tirelli che cerca il pallonetto liftato di destro con la palla che scheggia la traversa con il portiere ormai superato. Il tempo si chiude con un tiro di Konate dal limite che sfiora la traversa. La ripresa. Al 10' corre in fretta Lakti a centrocampo, poi assist verso Malaccari che serve in area Gomez che fa partire un tiro a girare di sinistro ma De Lucia si salva in volo plastico. Al 17' pareggia la Feralpi con forti dubbi per un presunto fuorigioco: tutto nasce sulla sinistra quando Eguelfi appoggia verso il centro dove Tirelli lancia in un corridoio centrale Caracciolo (ma è in sospetta posizione di off-side) che si gira e con il piattone destro insacca la sfera a fil di palo. Al 22' il Gubbio si riporta in vantaggio con un eurogol: tutto nasce da un disimpegno errato di Magnino, così Gomez parte da centrocampo in velocità fino al limie e fa partire un tiro di destro a girare che si insacca sotto il sette. Fenomenale. Al 39' un tiro strozzato di Scarsella finisce di poco a lato. Al 44' è invece il Gubbio che sfiora il poker: punizione magistrale di Bove di destro con la palla che si stampa sulla traversa con la deviazione influente con la punta delle dita di De Lucia in volo plastico. Al 52' (al settimo minuti di recupero) è Caracciolo che serve Miracoli che fa partire una sberla di sinistro con la palla che si insacca sotto all'incrocio. Ma è inspiegabile un recupero così corposo.
Tabellino: Feralpisalò - Gubbio (3-3):
Feralpisalò (4-3-2-1): De Lucia; Zambelli (19 'st Mordini), Magnino (39' st Hergheligiu), Legati, Eguelfi; Altobelli, Pesce (39' st Baldassin), Scarsella; Tirelli (19' st Miracoli), Maiorino; Caracciolo. A disp.: Liverani, Spezia, Bertoli. All.: Sottili.
Gubbio (3-5-2): Ravaglia; Cinaglia (15' pt Konate), Coda, Bacchetti; Malaccari, Lakti (27' st Ricci), Megelaitis, Benedetti (41' st Bove), Zanoni; Gomez, Tavernelli (27' st Dubickas). A disp.: Zanellati, Sorbelli, Bangu, Battellini. All.: Torrente (squalificato, in panchina Iannucci).
Arbitro: Frascaro di Firenze (Collu di Oristano e Piazzini di Prato).
Reti: 7' pt Malaccari (G), 10' pt Scarsella (F), 18' pt Gomez (G) rigore, 17' st Caracciolo (F), 22' st Gomez (G), 52' st Miracoli (F).
Ammoniti: Pesce (F), Malaccari (G), Konate (G), Tavernelli (G), Baldassin (F). Ammoniti: 4-2. Recupero: 4' pt; 7 'st. Spettatori: 878.
Risultati: Ventiseiesima Giornata - Serie C - Girone B:
Carpi - Piacenza
3-0
16' Saric (C), 29' Biasci (C), 55' Saric (C)
Feralpisalò - Gubbio
3-3
7' Malaccari (G), 10' Scarsella (F), 18' Gomez (G) rig., 62' Caracciolo (F), 67' Gomez (G), 97' Miracoli (F)
Imolese - Cesena
1-4
37' Zerbin (C), 41' Caturano (C) rig., 49' Zerbin (C), 59' Caturano (C), 78' Valeau (I)
Padova - Fermana
0-1
55' Manetta (F)
Reggiana - Arzignano Valchiampo
3-1
44' Zamparo (R), 57' Balestrero (A), 59' Zamparo (R) rig., 82' Kargbo (R)
Rimini - Modena
2-0
41' Arlotti (R), 67' Ventola (R)
Sambenedettese - Ravenna
1-2
3' Miceli (S), 40' Nocciolini (R), 74' Mokulu (R)
Sudtirol - Fano
2-0
25' Rover (S), 54' Rover (S)
Triestina - Vis Pesaro
4-0
4' Tartaglia (T), 7' Sarno (T), 87' Granoche (T) rig., 92' Lodi (T) rig.
Vicenza - Virtus Verona
0-0
••••••
Privacy e cookie policy unificata per i visitatori di questo sito: » Leggi tutto

Ultimo aggiornamento - Last update
data 18.02.2020 ora 20:00

Info: > Privacy e Cookie Policy

Copyright 2019
Aut. 22/2006 Registro dei Periodici del Tribunale di Perugia 20/01/2006
Iscrizione Roc al numero 21309

MAIN SPONSOR .WITH PAGE LINKS:
(CLICCABILI CON FINESTRA GRANDE)

SPONSOR WITH PAGE LINKS:

SPONSOR WITH PAGE LINKS:

SPONSOR WITH PAGE LINKS:

MASSIMA TRASPARENZA, SCRIVERCI:

ART.13 REGOLAMENTO UE n.2016/679
D.LGS. ART. 122 DL 196/03
G.U. ART. n.229/14:

Media Spettatori
Lega Pro - Girone B
Stagione 2019/2020

Dopo 26 giornate:

Cesena
Vicenza
Modena
Reggiana
Triestina
Padova
Sambenedettese
Piacenza
Rimini
Carpi
Ravenna
Fermana
Vis Pesaro
Fano
Sudtirol
Feralpisalo
Gubbio
Arzignano Valc.
Virtus Verona
Imolese

10060
9020
6900
6190
5210
5020
3160
3000
2090
1810
1780
1570
1520
1150
980
980
920
910
820
530

Media spettatori:
>
La scheda

Dati media:
La Gazzetta dello Sport

Lega Pro
Girone B - 2019/2020

Emilia-Romagna (8)
Carpi, Cesena, Imolese, Modena, Piacenza, Ravenna, Reggio Audace, Rimini
Friuli (1)
Triestina
Lombardia (1)
Feralpisalo
Marche (4)
Fano, Fermana, Sambenedettese, Vis Pesaro
Trentino Alto Adige (1)
Sud Tirol
Umbria (1)
Gubbio
Veneto (4)
Arzignano Valchiampo, Padova, Vicenza, Virtus Verona

Amarcord rossoblu


Anno 2011-2012 Serie B:

MATCH CLOU:

1 ottobre 2011:

Gubbio-Verona 1-1
Spettatori: 3911

24 ottobre 2011:
Gubbio-Torino 1-0
Spettatori: 4173

6 gennaio 2012:
Gubbio-Bari 2-2
Spettatori: 3821

28 gennaio 2012:
Gubbio-Sampdoria 0-0
Spettatori: 3977

28 aprile 2012:
Gubbio-Pescara 0-2
Spettatori: 4434

Info: > Privacy e Cookie Policy