SERIE C - GIRONE B
PRIMA GIORNATA
DOM. 27 SETTEMBRE 2020
STADIO "PIETRO BARBETTI"
ORE 15

GUBBIO

0

MODENA

2

SECONDA GIORNATA
DOM. 4 OTTOBRE 2020
ST. RIVIERA DELLE PALME
ORE 17:30

SAMBENED.-GUBBIO

> Calendario in pdf.: (scarica)

Clicca le immagini rossoblu!

CLASSIFICA
2020-2021

Modena
Carpi
Sudtirol
Feralpisalo
Mantova
Imolese
Matelica
Perugia
Fano
Vis Pesaro
Legnago Salus
Cesena
Virtus Verona

Arezzo
Ravenna
Sambenedettese
Fermana
Gubbio
Padova
Triestina

3
3
3
3
3
3
3
1
1
1
1
1
1

0
0
0
0
0
0
0

Link Banner: Risultati Calcio:

Risultati Calcio...

PRIMA GIORNATA
DOM. 27 SETTEMBRE 2020

Carpi
Sambenedettese

2
1

Feralpisalo
Arezzo

2
1

Fermana
Mantova

0
1

Padova
Imolese

0
1

Perugia
Fano

2
2

Ravenna
Sudtirol

1
2

Triestina
Matelica

0
1

Virtus Verona
Cesena

1
1

Vis Pesaro
Legnano Salus

2
2

-

Marcatori 2020-2021
Serie C - Girone B

Carletti Carpi

2

Vedi lo stadio Barbetti!

Marcatori Gubbio
2019-2020

Gomez
Sbaffo
Cesaretti
Filippini
Malaccari
Munoz
Maini
Sorrentino
Zanoni

5
5
4
2
2
2
1
1
1

Scopri la nostra citta!

SECONDA GIORNATA
DOM. 4 OTTOBRE 2020

Sambenend.-Gubbio

Arezzo-Perugia

Cesena-Triestina

Fano-Padova

Imolese-VirtusVerona

Legnano Salus-Ravenna

Mantova-Carpi

Matelica-Feralpisalo

Modena-Vis Pesaro

Sudtirol-Fermana

Link Partners:

Calcio in Diretta
Risultati.it

Calcioland.forumfree.it
Tuttocampo.it

Info e pubblicita:

redazione@gubbiofans.it


Gubbio, spunta Curcio. Lovisa firma, Konate a Caserta

Sito per tutti i browser aggiornati. Per altri browser: (vedi). Privacy e Cookie Policy (vedi). Tutti i risultati (link). Bilanci (vedi)

IN FOTO, ALESSIO CURCIO E LOVISA A GUBBIO.

Dodicesimo arrivo con il baby della Fiorentina e l'ivoriano segue l'ex Guidi. In terra etnea si parla di un interesse verso l'attaccante sannita. Exploit Galabinov: doppietta in serie A con lo Spezia a Udine. Lutto: se ne va Giampaolo Landi, del mitico spareggio del 1987. Le 20 foto col Modena
A seguire tutti gli aggiornamenti e le news...

LE IMMAGINI DEL MATCH: » LE FOTO DI GUBBIO - MODENA

01 OTTOBRE 2020
Ora è ufficiale. Il centrocampista Alessandro Lovisa è un nuovo calciatore del Gubbio: classe 2001, è di proprietà della Fiorentina, arriva in rossoblù con la formula del prestito. Si tratta del dodicesimo acquisto. Facciamo il punto della situazione. In sei hanno firmato un biennale: Cucchietti, Zamarion, Formiconi, Migliorelli, Signorini e Sainz Maza. In tre un annuale: Ferrini, Uggè e Pasquato. In tre in prestito: Sdaigui dalla Roma, Pellegrini dal Sassuolo e appunto Lovisa dalla Fiorentina. Confermati poi con un contratto annuale Juanito Gomez, Malaccari, Megelaitis, mentre De Silvestro era già sotto contratto fino al 2021. Arriva un'altra operazione ufficiale: il difensore Dramane Konate, che si è appena svincolato dal Gubbio (si vocifera con una buonuscita), firma con la Casertana. In terra campana si è parlato anche di Bangu, il quale è stato oggetto di una chiacchierata tra il diesse della Casertana ed il loro procuratore (così ha scritto tempo fa 'il Mattino' di Caserta), ma è altrettanto vero che il diesse Violante ha poi smentito un interessamento verso il centrocampista congolese sulle colonne de 'il Corriere dello Sport-Stadio'. Nel frattempo in terra etnea arriva voce che il Gubbio si è messo sulle tracce dell'esterno di attacco Alessio Curcio, classe 1990, in uscita dal Catania (in passato ha indossato la casacca del Vicenza in C). Nello specifico si parla che sul calciatore sannita hanno preso informazioni dettagliate il Gubbio (oltre che la Vibonese): ne dà notizia Tuttocalciocatania.com riprendendo la rivelazione del quotidiano 'La Sicilia'. Altre di mercato. Giorni fa si era parlato di un interesse del Gubbio verso l'attaccante Stefano Guberti, che si era svincolato dal Siena (ex Roma e Sampdoria): scende di categoria firmando con la formazione sarda del Latte Dolce di Sassari in serie D. Ex rossoblù: gli attaccanti Cristian Cesaretti (era alla Cavese) ed Ettore Mendicino (dopo la breve esperienza a Rimini) firmano con la Paganese. Colpo dell'Imolese: preso l'attaccante Francesco Stanco dal Cittadella. Exploit Galabinov: il calciatore bulgaro si rende protagonista in serie A con la maglia dello Spezia realizzando la doppietta decisiva (0-2) dei liguri al Dacia Arena contro l'Udinese. L'attaccante degli aquilotti ha già segnato tre reti nella massima serie in questo avvio di torneo. Andrej Galabinov ha giocato con il Gubbio nella stagione 2012-2013 (con Sottil in panchina) realizzando 12 reti in maglia rossoblù. Ultimo capitolo toccante. Addio al professor Giampaolo Landi. Dopo una lunga malattia se ne va l'allenatore e l'artefice di quella vittoria nel mitico spereggio del Curi di Perugia nel 1987 contro il Poggibonsi davanti ad oltre ventimila spettatori. Aveva 83 anni e viveva a Forlì. Aveva costituito un sodalizio speciale con l'allora presidente Giuseppe Vispi e il direttore sportivo Mario Mancini, con il coinvolgimento della città che viveva la squadra come un vanto e un bene collettivo. Per ricordare quei momenti, abbiamo trovato sul web questo articolo, da leggere... (» leggi tutto).
••••••
30 SETTEMBRE 2020
Konate rescinde. Sul taccuino c'erano Fedato e Marano. Stadi e società, tentativo di riapertura

Una uscita, è ufficiale. Lascia Gubbio il difensore centrale Dramane Konate: rescinde consensualmente il contratto con il sodalizio rossoblù. Alcune voci dicono che potrebbe andare al Fano, mentre il portale web Tuttomercatoweb.com parla che firmerà con la Casertana. Con questa operazione potrebbe aprirsi una nuova casella per una entrata. Possibile l'arrivo di un nuovo giovane dopo quello del centrocampista Lovisa, giunto ieri in prestito dalla Fiorentina ed è già a disposizione del tecnico Torrente: manca solo l'ufficialità dell'operazione. Il prossimo arrivo potrebbe essere l'attaccante Erik Gerbi di proprietà della Sampdoria. Per aprire altri spazi per nuove operazioni ci dovranno essere altre uscite. Chiaro che Torrente in questa precisa situazione dovrà di nuovo adattarsi come avvenne nella passata annata quando dovette cambiare modulo, passando dal 4-3-3 al 3-5-2, per portare la squadra ad una insperata salvezza quando tutti quanti la davano ormai spacciata. Il fulcro della situazione è la questione minutaggi. In assenza dei dovuti ricambi, il tecnico rossoblù potrebbe sacrificare qualche over per domenica. Ovvero giocare con un tridente d'attacco confermando Pellegrini (che è un under), ma con il rientro di Gomez uno è di troppo tra De Silvestro e Pasquato. Pertanto a San Benedetto del Tronto, se non ci saranno a breve termine delle clamorose novità, il trainer Torrente potrebbe confermare il 4-3-3 con il rientro di Signorini (che si gioca il posto con Uggè) come difensore centrale di destra, mentre per il resto la linea difensiva potrebbe essere confermata con Formiconi terzino destro, Ferrini centrale difensivo sinistro e Migliorelli terzino sinistro. Linea di centrocampo con Malaccari, Megelaitis e Sainz Maza. Possibile tridente con Pellegrini, Gomez e Pasquato. Una ipotesi. Come un'altra ipotesi è quella rappresentata da un cambio di modulo per potersi adattare ai calciatori disponibili. Oppure l'altra ipotesi (remota) è quella di non fare scendere in campo degli under per il minutaggio. D'altronde c'è da fare una premessa. In lizza tra i papabili acquisti in questa estate c'erano due nomi importanti. In primis una vecchia conoscenza di Torrente: l'esterno di attacco Francesco Fedato che si è svincolato dal Gozzano e con il mister di Cetara aveva già lavorato ai tempi di Bari, ma sul calciatore veneto c'è una bella fila (sono interessate Pro Vercelli, Lecco, Feralpisalò ma anche Virtus Entella e Cittadella riporta Tuttoc.com). Un altro papabile era il centrocampista Francesco Marano, che si trovava al Como e adesso è passato al Renate: secondo alcuni rumours era già stato in pratica preso, ma le dinamiche di mercato e quella lungaggine per risolvere quei contratti in esubero non hanno permesso di portare in porto la trattativa. E tempo fa avevamo scritto dell'attaccante Francesco Orlando della Salernitana, ora in procinto a finire alla Juve Stabia. Così, Torrente, dovrà adattarsi ancora una volta, suo malgrado. Altre news di mercato. L'ex attaccante dei rossoblù Matteo Chinellato passa dall'Imolese alla Pistoiese. Mentre il Ravenna acquista dal Teramo l'attaccante Riccardo Martignago (ex Pordenone): firma un biennale e farà coppia nel tridente dei giallorossi con Mokulu e Ferretti (ex Gubbio). Intanto le squadre umbre si coalizzano. Le società di Perugia, Ternana e Gubbio chiedono l'apertura parziale degli stadi scrivendo alla Regione Umbria. Il comunicato: (» leggi).
••••••
29 SETTEMBRE 2020
Ecco Lovisa dalla Fiorentina. L'indagine: mai una rosa così striminzita, il confronto con la grafica

Ecco un nuovo rinforzo. É già arrivato a Gubbio il centrocampista Alessandro Lovisa, classe 2001, che è di proprietà della Fiorentina. Il calciatore friuliano sarà a disposizione nelle prossime ore di Torrente negli allenamenti e giungerà in rossoblù con la formula del prestito dalla società viola. Il mercato per adesso non dovrebbe rilevare ulteriori novità in entrata. Tutto dipende dalle uscite. Nel gruppo ormai è risaputo che sono in sovrannumero Cinaglia, Filippini, Munoz, Konate, Bangu ed El Hilali. Se non si troverà una nuova collocazione potrebbero essere addirittura reintegrati. Sul fronte acquisti piace anche il giovane attaccante Erik Gerbi, classe 2000, della Sampdoria, l'anno scorso alla Juventus U23 e un passato nella Pro Vercelli. Per il resto è un mercato completamente bloccato, pertanto potrebbe saltare anche l'arrivo di un nuovo calciatore di esperienza sul fronte avanzato. Tutto dipenderà dalle uscite, ormai sono rimasti pochi giorni per sbrogliare la matassa. Il fatto è che la rosa al momento è striminzita. Per una questione numerica. A tal proposito presentiamo i dati di un'indagine. Da quando il Gubbio è tornato in Lega Pro dal 2016, come si era presentato all'inizio del campionato? Mai come in questo avvio di stagione il Gubbio si era esibito con una rosa così risicata. In pratica Torrente ha a disposizione 15 calciatori effettivi. Con il reintegro di domenica col Modena di Filippini e di Munoz si sale a 17 elementi. Con l'aggiunta dei giovani si raggiunge quota 22 pedine. E se arriverà Lovisa saliamo a 23 calciatori in rosa. Anche in questa maniera non si riesce a raggiungere la quota minima che hanno avuto a disposizione gli altri allenatori nelle annate precedenti. Un esempio. L'anno scorso Federico Guidi in avvio aveva un organico composto da 25 calciatori con due portieri, sette difensori, otto centrocampisti e otto attaccanti: pertanto il tecnico toscano aveva un ampio margine di scelta in tutti i reparti. L'anno precedente, nel 2018, invece il tecnico di allora Alessandro Sandreani aveva un organico composto da 24 calciatori: due portieri, nove difensori, cinque centrocampisti e otto attaccanti. Nel 2017 con il timone Giovanni Cornacchini la rosa era composta addirittura da 27 calciatori: due portieri, dieci difensori, nove centrocampisti e sei attaccanti. Infine con Giuseppe Magi alla guida nel 2016 la composizione della rosa era formata da 24 calciatori: due portieri, otto difensori, sette centrocampisti e sette attaccanti. Nel dettaglio pubblichiamo una tabella grafica accurata e meticolosa (» vedi tabella grafica). La matematica non è un opinione. La rosa attuale va ampliata. Quando e come farlo non spetta a noi dirlo.
••••••
28 SETTEMBRE 2020
Gubbio, il programma tutto in quattro step. Il debutto del baby Ruggeri. Ex: Benedetti alla Paganese

Primo step. Prima sconfitta. Primi nodi che vengono al pettine. Pertanto adesso il mercato del Gubbio è racchiuso in quattro step. Cessioni, acquisti, serenità e opportunità. Da definire le partenze dei calciatori in esubero. Munoz e Filippini si sono messi a disposizione del trainer Torrente, ma risultano in partenza. Tutto da definire ancora il ruolo di Konate, Cinaglia, Bangu ed El Hilali. Se non si troverà una soluzione, non è escluso che vengano reintegrati. Ma nel frattempo dovranno essere fatti degli acquisti mirati per rendere più competitiva la rosa. Torrente dopo il match col Modena è stato chiaro: servono un poker di giovani e un paio di calciatori di esperienza. Sembra che, secondo alcuni rumours, per quanto riguarda il calciatore over il diesse Giammarioli ha già messo gli occhi su un esterno di attacco svincolato. Questa settimana è decisiva perchè il mercato si chiuderà ufficialmente lunedì 5 ottobre alle ore 20. D'altronde serve serenità. Quella serenità per giocarsi questo campionato nel migliore dei modi. Un organico a livello numerico che riesca a soddisfare le esigenze del mister, ma soprattutto le esigenze di una squadra che dovrà essere pronta in un campionato lungo e competitivo. Al momento la coperta è corta, pure il tecnico del Modena, Mignani, ha elogiato il Gubbio ma ha precisato: "Undici titolare scorbutico, ma pochi sono i ricambi". Ecco, appunto, in tal senso dicevamo che questi sono sette giorni determinanti di mercato. Con il Modena si sono evidenziate delle pecche. Quando ci sono assenze pesanti (Gomez e Signorini ndr) è un problema. La squadra ha tenuto bene il campo, ma si è fatta davvero incisiva solo dopo il gol subito dopo un errore marchiano del duo centrale difensivo. Ma sotto certi aspetti la reazione fa ben sperare, soprattutto la qualità di manovra è un indizio beneaugurante. Ma è chiaro che serve di più. La serie C è questa, nulla va lasciato al caso. Per questo motivo vanno colte adesso qualsiasi opportunità: se si vuole competere con chiunque, se non si vuole soffrire come le ultime passate stagioni, serve altro e va alzata l'asticella. Una nota lieta tuttavia ha caratterizzato il match di esordio: il debutto del giovane Federico Ruggeri, buttato nella mischia da Torrente nell'ultima parte di partita, classe 2003. Un diciassettenne di belle speranze e chissà che sia arrivato il momento giusto per farsi spazio nel mondo dei grandi. Ex rossoblù: il mediano Alessio Benedetti si è accordato con la Paganese (contratto annuale). Un pupillo del passato. La punta Davis Curiale firma un biennale con il Catanzaro. Dal girone. Il Perugia acquista il centrocampista Sounas dalla Reggina e sta chiudendo con il terzino eugubino Cancellotti del Teramo. Il Mantova a livello definitivo preleva dall'Ascoli l'attaccante Simone Andrea Ganz, figlio del bomber ex Milan e Inter, Maurizio Ganz. L'Arezzo prende il portiere Tarolli dalla Fidelis Andria.
••••••
27 SETTEMBRE 2020
Torrente: "Tanti alibi, servono sforzi". De Silvestro: "É un gruppo nuovo". Le foto di Gubbio-Modena

Una prima di campionato con amarezza. Il Modena passa per 2-0 sul campo del Barbetti. Prima Spagnoli fa centro sfruttando una ingenuità difensiva, poi Scappini trasforma un rigore procurato da Tulissi. Il trainer dei rossoblù Vincenzo Torrente vede il bicchiere mezzo vuoto: "Risultato male, prestazione invece soddisfacente. Primo tempo equilibrato. Poi c'è stata un'ingenuità sul gol per un errore di lettura di una palla in verticale di 50 metri. Potevamo pareggiarla, abbiamo pure creato. Poi è arrivato un rigore generoso per gli ospiti. La differenza l'ha fatta l'esperienza e la qualità del Modena. Loro concreti, noi belle occasioni come quella di De Silvestro ma non è finita dentro. Questa è una squadra in costruzione, ormai lo sapete. Il presidente ha fatto grandi sforzi, ma ora servono ulteriori sforzi. Servono rinforzi: occorrono giovani per il minutaggio, e un paio di calciatori di esperienza e di qualità. Devo avere la possibilità di scegliere. Oggi ho tantissimi alibi. Voglio dire: ho avuto problemi di organizzazione per via del virus, in ritiro uomini contati. Ma non è una critica, bensì è un dato di fatto". Parla l'ala destra Elio De Silvestro: "La partita poteva andare diversamente. Gol evitabili. Ma questo è un gruppo nuovo. Ci dispiace perchè ce la siamo giocata contro un'avversaria forte. Rosa da completare? Beh, siamo in pochi. Ma non voglio parlare di mercato, di questo se ne occupa la società". Il tecnico dei canarini Michele Mignani fa la sua disamina: "Abbiamo vinto, un buon primo tempo apprezzando soprattutto l'approccio. Abbiamo sbloccato con una incertezza della linea difensiva del Gubbio. Abbiamo sofferto dopo il gol di vantaggio, forse dovevamo gestirla meglio. Tuttavia strada facendo siamo tornati in partita perciò la reputo una prova positiva. Il Gubbio? Era ben messo in campo, si vede che è una squadra organizzata: in verità mister Torrente ha pochi ricambi, però gli undici titolari si sono dimostrati scorbutici. Credo che i rossoblù hanno fatto la loro onesta partita. E qual è il nostro obiettivo? Guardiamo nel lungo periodo, oggi non mi pronuncio". Intanto ecco le immagini (20 foto) della partita. Fotoservizio di Simone Grilli. In carrellata a seguire (» vedi foto).
••••••
27 SETTEMBRE 2020
Cronaca e tabellino: Gubbio-Modena, 0-2. Spagnoli e Scappini su rigore. Un esordio con amarezza

Gubbio contro il Modena. Il trainer Torrente opta per il 4-3-3. Cucchietti in porta. Difesa a quattro con Formiconi, Uggè, Ferrini e Migliorelli. Centrocampo a tre con Malaccari, Megelaitis e Sainz Maza. Tridente con De Silvestro, Pellegrini e Pasquato. La cronaca. Al 10' si fa pericolo sulla fascia destra Tulissi che crossa in area, tiro al volo dell'accorrente Mignanelli sulla fascia opposta che calcia subito in diagonale: palla che si perde di poco a lato radente. Al 15' sventola di destro di Gerli dal limite, la palla sibila vicino al palo e si perde sul fondo. Al 17' ancora ospiti in avanti con Scappini che cerca la porta con conclusione fulminea, Cucchietti con la mano di richiamo riesce a deviare in angolo. Al 25' bella incursione dalla sinistra di Pasquato che rimette in area un assist radente a rientrare, ma Pellegrini e De Silvestro in agguato non trovano la zampata vincente cogliendo il momento propizio. Al 39' incursione sulla sinistra di Mignanelli che crossa in area, Scappini si gira ma calcia centrale di sinistro, para a terra Cucchietti. Al 45' azione insidiosa del Gubbio con Pasquato che mette un pallone per Pellegrini che ci prova di testa, ma la palla viene smorzata prima da Ingegneri e poi da Gagno. La ripresa. Al 3' è Formiconi che serve in area De Silvestro, che crossa in area ma calibra male e il portiere Gagno si salva in volo plastico. Subito è capovolgimento di fronte (4') e arriva il gol del Modena: dalle retrovie Bearzotti trova il corridoio giusto per vie centrale per Spagnoli che, scatta sul filo del fuorigioco, calibra il piattone destro e fredda in uscita Cucchietti. Al 6' il Gubbio ci prova subito a segnare con Malaccari che lancia in porta De Silvestro, il suo destro in area è angolato, radente, ma non tale da scalfire Gagno che in tuffo riesce a respingere la sfera. Al 13' carica il sinistro Sainz Maza dal limite, palla che sorvola a pelo d'erba e Gagno è costretto con la punta delle dita a salvarsi in angolo. Al 14' ci prova addirittura Pasquato con un tiro arcuato direttamente da calcio d'angolo, ma Gagno con la punta delle dita devia la sfera sopra la traversa. Al 15' è De Silvestro che si porta la palla dal destro sul sinistro e calcia a rete, Gagno c'è ancora e para a terra. Al 31' è un incontenibile Mignanelli sulla sinistra che porge una palla d'oro in area a Scappini che cicca la palla e calcia fuori. Al 33' calcio di rigore per il Modena dopo un calcetto di Megelaitis su Tulissi: dal dischetto Scappini raddoppia con il cucchiaio.
Tabellino: Gubbio - Modena (0-2):
Gubbio (4-3-3): Cucchietti; Formiconi, Uggè, Ferrini, Migliorelli; Malaccari, Megelaitis, Sainz Maza (43' st Ruggeri); De Silvestro, Pellegrini, Pasquato. A disp.: Zamarion, Elisei, Munoz, Filippini, Giacometti, Ceppodomo, Gaia, Sorbelli. All.: Torrente.
Modena (4-3-2-1): Gagno; Bearzotti, Ingegneri, Pergreffi, Mignanelli (47' st Stefanelli); Davì, Gerli, Castiglia (24' st Muroni); Tulissi, Spagnoli (47' st Zaro); Scappini (38' st Prezioso). A disp.: Narciso, Chiossi, Diogo, Laurenti, Milesi, Abiuso, Costantino. All.: Mignani.
Arbitro: Garofalo di Torre del Greco (D'Apice e Somma di Castellammare di Stabia); quarto uomo: Borriello di Arezzo.
Reti: 4' st Spagnoli (M), 33' st Scappini (M) rigore.
Ammoniti: Mignanelli (M), Megelaitis (G), Castiglia (M), De Silvestro (G), Spagnoli (M), Formiconi (G). Angoli: 7-4. Recupero: 0' pt; 4' st. Note: gara a porte chiuse.
Risultati: PrIma Giornata - Serie C - Girone B:
Carpi - Sambenedettese
2-0
32' Carletti (C), 70' Carletti (C)
Feralpisalò - Arezzo
2-1
5' Miracoli (F), 32' Guidetti (F), 84' Cutolo (A)
Fermana - Mantova
0-1
71' Guccione (M) rig.
Gubbio - Modena
0-2
49' Spagnoli (M), 78' Scappini (M) rig.
Padova - Imolese
0-1
35' Lombardi (I)
Perugia - Fano
2-2
17' Marino (F), 37' Ferrara (F), 48' Kouan (P), 67' Melchiorri (P)
Ravenna - Sudtirol
1-2
25' Tait (S), 61' Sereni (S), 74' Beccaro (S)
Triestina - Matelica
0-1
12' De Santis (M)
Virtus Verona - Cesena
1-1
9' Bortolussi (C), 35' Marcandella (V)
Vis Pesaro - Legnago Salus
2-2
16' Rolfini (L), 30' Nava (V), 80' Gelonese (V), 89' Pellizzari (L)
••••••
Privacy e cookie policy unificata per i visitatori di questo sito: » Leggi tutto

Ultimo aggiornamento - Last update
data 01.10.2020 ora 21:00

Info: > Privacy e Cookie Policy

Copyright 2020
Aut. 22/2006 Registro dei Periodici del Tribunale di Perugia 20/01/2006
Iscrizione Roc al numero 21309

MAIN SPONSOR
(CLICK CON FINESTRA GRANDE)

SPONSOR WITH PAGE LINKS:

SPONSOR WITH PAGE LINKS:

SPONSOR WITH PAGE LINKS:

SPAZIO BANNER E INFO:

ART.13 REGOLAMENTO UE n.2016/679
D.LGS. ART. 122 DL 196/03
G.U. ART. n.229/14:

Media Spettatori
Lega Pro - Girone B
Stagione 2019/2020

Dopo 27 giornate:

Cesena
Vicenza
Modena
Reggiana
Triestina
Padova
Sambenedettese
Piacenza
Rimini
Carpi
Ravenna
Fermana
Vis Pesaro
Fano
Sudtirol
Feralpisalo
Gubbio
Arzignano Valc.
Virtus Verona
Imolese

10150
9020
6850
6190
5210
5020
3160
3000
2090
1810
1770
1580
1520
1120
980
980
930
910
810
530

Media spettatori:
>
La scheda

Dati media:
La Gazzetta dello Sport

Lega Pro
Girone B - 2020/2021

Emilia-Romagna (5)
Carpi, Cesena, Imolese, Modena, Ravenna
Friuli (1)
Triestina
Lombardia (2)
Feralpisalo, Mantova
Marche (5)
Fano, Fermana, Matelica, Sambenedettese, Vis Pesaro
Trentino Alto Adige (1)
Sud Tirol
Toscana (1)
Arezzo
Umbria (2)
Gubbio, Perugia
Veneto (3)
Legnago Salus, Padova, Virtus Verona

Amarcord rossoblu


Anno 2011-2012 Serie B:

MATCH CLOU:

1 ottobre 2011:

Gubbio-Verona 1-1
Spettatori: 3911

24 ottobre 2011:
Gubbio-Torino 1-0
Spettatori: 4173

6 gennaio 2012:
Gubbio-Bari 2-2
Spettatori: 3821

28 gennaio 2012:
Gubbio-Sampdoria 0-0
Spettatori: 3977

28 aprile 2012:
Gubbio-Pescara 0-2
Spettatori: 4434

Info: > Privacy e Cookie Policy