SERIE C - GIRONE B
QUINDICESIMA GIORNATA
SAB. 8 DICEMBRE 2018
STADIO "NEREO ROCCO"
ORE 14:30

TRIESTINA

2

GUBBIO

2

SEDICESIMA GIORNATA
MART. 11 DICEMBRE 2018
STADIO "PIETRO BARBETTI"
ORE 14:30

GUBBIO-VICENZA

> Calendario in pdf.: (scarica)

Clicca le immagini rossoblu!

Classifica

Pordenone
Triestina (-1)
Ternana
Vis Pesaro
Feralpisalo
Vicenza
Fermana
Ravenna
Imolese
Monza
Sudtirol
Rimini
Sambenedettese
Teramo
Fano

Giana Erminio
Gubbio
Renate
Albinoleffe

Virtus Verona

29
26
26
25
25
24
24
23
22
20
19
18
18
16
15

15
14
12
11

10

Link Banner: Risultati Calcio:

Risultati Calcio...

QUINDICESIMA GIORNATA
SAB. 8 DICEMBRE 2018

Imolese
Virtus Verona

3
1

Monza
Giana Erminio

3
0

Pordenone
Ravenna

2
1

Renate
Fano

0
1

Rimini
Albinoleffe

3
2

Sambenedettese
Sudtirol

1
0

Ternana
Fermana

2
0

Vicenza
Teramo

1
1

Vis Pesaro
Feralpisalo

1
0

-

Marcatori 2018-2019
Serie C - Girone B

Giacomelli Vicenza
Marilungo Ternana
Perna Giana Erminio
Candellone Pordenone
Nocciolini Ravenna

9
6
6
6
6

Vedi lo stadio Barbetti!

Marcatori Gubbio
2018-2019

Marchi
Plescia
De Silvestro
Casiraghi
Casoli
Schiaroli

4
3
2
1
1
1

Scopri la nostra citta!

SEDICESIMA GIORNATA
MAR. 11 DICEMBRE 2018

Gubbio-Vicenza

Albinoleffe-Sambened.

Fano-Vis Pesaro

Feralpisalo-Imolese

Fermana-Triestina

Giana Erminio-Renate

Ravenna-Virtus Verona

Rimini-Monza

Sudtirol-Ternana

Teramo-Pordenone

Link Partners:

Calcio in Diretta
Risultati.it

Calcioland.forumfree.it
Tuttocampo.it

Info e pubblicita:

redazione@gubbiofans.it


Con il Vicenza: Espeche c'è, out ancora Campagnacci

Sito per tutti i browser aggiornati. Per altri browser: (vedi). Privacy e Cookie Policy (vedi). Tutti i risultati (link).

IN FOTO, TORNA ESPECHE. ORA DUBBIO DIFESA.

Turno infrasettimanale contro i biancorossi incerottati (assente anche bomber Giacomelli). E il tecnico dei veneti Colella svela che Casoli era nel mirino del Vicenza. Per Galderisi qualche dubbio in difesa. Mentre tiene banco il mercato: l'interesse del Monza per Marchi è realistico, al di là delle frasi di rito
A seguire tutti gli aggiornamenti e le news...

LE IMMAGINI DEL MATCH: » LE FOTO DI TRIESTINA - GUBBIO

10 DICEMBRE 2018
Incontro ravvicinato. Il Gubbio torna in campo di martedì (ore 14:30) per un turno infrasettimanale, dopo lo choc della rimonta della Triestina di sabato. L'avversario di turno è il quotato Vicenza. Il trainer dei rossoblù ha svolto la rifinitura di lunedì mattina. Out per infortunio ancora Campagnacci (tendinite), oltre all'attaccante Tavernelli. Mentre torna a disposizione Espeche che si è allenato con il resto del gruppo, ma se giocherà dall'inizio è tutto da vedere. Si tratta dell'unico dubbio per l'allenatore Galderisi che dovrà scegliere uno tra Schiaroli ed Espeche per giocare al fianco di Piccinni come duo di colonne centrali di difesa. Si va verso la conferma quindi del 4-2-3-1. Confermato Marchegiani tra i pali. Difesa a quattro con Tofanari, Schiaroli (o Espeche), Piccinni e Pedrelli. Duo di centrocampo con Benedetti e Malaccari (che potrebbe essere in ballottaggio su Conti). Diciamo questo perchè durante la rifinitura Conti è stato provato tra i titolari sulla mediana al fianco di Benedetti, ma talvolta lo stesso tecnico usa il metodo del mescolamento delle carte. In avanti invece sembra scontata la presenza dei trequartisti basata sull'asse De Silvestro, Casiraghi e Casoli. Di punta infine il centravanti Marchi. Per la partita sono stati convocati 22 calciatori: Battaiola, Battista, Benedetti, Casiraghi, Casoli, Conti Andrea, Conti Massimo, De Silvestro, Espeche, Lo Porto, Malaccari, Marchegiani, Marchi, Morlandi, Nuti, Paolelli, Pedrelli, Piccinni, Plescia, Ricci, Schiaroli e Tofanari. Da Vicenza intanto il tecnico Giovanni Colella carica i suoi (come si evidenzia da Biancorossi.net): "Contro il Teramo la nostra prestazione non mi è piaciuta proprio, perciò dobbiamo fare tutti di più. Non siamo una squadra forte ancora, ma dobbiamo lavorare per arrivarci. Adesso attenzione. Affrontiamo un Gubbio con Marchi che è uno dei tre migliori attaccanti della categoria. Poi c'è Casoli che volevamo anche noi del Vicenza perchè è forte. Senza dimenticare Casiraghi. In questo girone non ci sono squadre materasso". In casa Gubbio invece non ha parlato nessuno alla vigilia. In casa Vicenza ci sono pesanti assenze: Andreoni, Bortot, Salvi, il pacchetto dei due centrali difensivi titolari, cioè il capitano Pasini e poi Mantovani, ma soprattutto il bomber Giacomelli (cannoniere del girone). Pertanto Colella potrebbe schierare il 4-3-1-2. Grandi in porta. Quartetto di difesa con Bianchi Davide, Bonetto, Bizzotto e Solerio. Centrocampo a tre con Laurenti, Zonta e Nicolò Bianchi. Davanti Tronco trequartista a supporto di Curcio e Arma. Mentre sul fronte rossoblù tiene banco sempre il mercato. In particolar modo dopo l'uscita della notizia che Marchi piace al Monza. Tra le frasi di circostanza di rito che si susseguono, tra le smentite (poco credibili) ed alcune dichiarazioni contraddittorie (e poco coerenti) che si leggono giorno dopo giorno, la questione (come avevamo scritto la settimana scorsa) è apertissima. Sul piatto della bilancia c'è una proposta onerosa (fino al 2021) dove ballano mezzo milione di euro. Una operazione che può fare comodo sia alla società che al calciatore. In quanto il Gubbio potrebbe monetizzare per rinfonzarsi nel mercato di gennaio. Rinforzi che servono come il pane vista la classifica. Da qui a gennaio si vedrà il tutto.
••••••
08 DICEMBRE 2018
Galderisi: "Troppi errori, ecco il 2-2". Pavanel: "La gara migliore". Le foto di Triestina-Gubbio

Il Gubbio si butta via a Trieste. Ennesima occasione persa e la classifica peggiora: scivolone verso il quartultimo posto. Rossoblù che si fanno rimontare (dopo la perla di Casiraghi e il gol di testa di Plescia), con un patatrac nel giro di tre minuti con Pizzul e Lambrughi che segnano con una difesa immobile. Un sorriso a metà per la truppa di Galderisi che doveva superare una settimana delicata, vissuta in un clima pesante, il tutto culminato con alcuni striscioni esposti dai tifosi in città alla vigilia del match, in protesta contro alcuni esponenti della dirigenza eugubina. Quindi un Gubbio bello a metà perchè nella ripresa arretra troppo il baricentro e inoltre si fa trovare deconcentrato nei minuti finali cruciali della partita. L'allenatore dei rossoblù Giuseppe Galderisi analizza così il match: "Abbiamo pagato tre minuti dove abbiamo commesso degli errori. Non cerchiamo degli alibi. Avevamo la partita in mano, siamo stati noi a spianare la strada alla Triestina che ha trovato così i due gol del pareggio. Abbiamo perso troppe palle in uscita in disimpegno, con certi errori abbiamo rimesso in gioco gli avversari. Un peccato perchè la mentalità di vincere c'era, la crescita c'è stata, ma si è vista pure la nostra qualità. Però dobbiamo essere anche critici con noi stessi. Adesso la mia preoccupazione maggiore è recuperare tutti i ragazzi per l'incontro ravvicinato contro il Vicenza. Ma nel calcio ci vuole convinzione e mentalità. Fare tesoro degli errori commessi e dobbiamo essere bravi adesso a curare tutte le nostre ferite". Sull'altra sponda parla il tecnico degli alabardati Massimo Pavanel e dice (come viene riportato da Trivenetogoal.it): "Paradossalmente è stata una delle migliori partite, tra le più belle che abbiamo fatto. Ma questo è il calcio. Siamo andati prima sotto, ma l'abbiamo ripresa e soprattutto non abbiamo mai mollato. Nonostante tanti infortunati, sono soddisfatto della reazione della squadra". Di seguito le foto (14 immagini) della partita tra Triestina e Gubbio. Fotoservizio di Francesco Bruni. Tutte le immagini salienti da visionare in sequenza, nell'apposito link (» vedi foto).
••••••
08 DICEMBRE 2018
Il Gubbio si butta via a Trieste e si fa rimontare (2-2). In soli tre minuti succede il patatrac

Triestina contro Gubbio. Il trainer Galderisi ripropone il 4-2-3-1. Marchegiani in porta. Difesa a quattro con Tofanari, Schiaroli, Piccinni e Pedrelli. Duo di mediani con Malaccari e Benedetti. Trequartisti con il trio De Silvestro, Casiraghi e Casoli. Come centravanti Marchi. La cronaca. A 6' ci prova De Silvestro sulla destra (dopo una sventagliata di Marchi) che penetra in area in dribbling e cerca il tiro di destro in porta, ma Boccanera è in agguato e para a terra. Al 12' va via sulla destra Procaccio che pennella in area per la testa di Bracaletti che incorna a botta sicura a rete, ma sulla linea di porta è salvataggio in extremis di Tofanari che sbroglia il pericolo. Al 18' altro pericolo da destra quando Procaccio elude la trappola del fuorigioco e mette in mezzo una palla d'argento per Steffè che calcia di poco alto di destro da posizione favorevole. Al 26' il colpo di scena quando Casiraghi trova una punizione dai venti metri. Lo stesso Casiraghi calcia alla perfezione da calcio da fermo: tiro di destro che aggira la barriera e si insacca a fil di palo, a mezz'altezza, alla sinistra del portiere. Al 29' va via sulla sinistra Casoli che fa partire un tiro-cross che diventa una conclusione a palombella che scavalca il portiere con la palla che scheggia la traversa. Al 35' spinge la Triestina con due incursioni in area di Hidalgo salvate in extremis da Schiaroli in disimpegno, poi è invece Sabatino che si ritrova a pochi passi dalla porta con un assist velenoso ma Marchegiani c'è e sventa tutto. Al 40' è ancora il difensore Schiaroli a salvare in angolo su incursione pericolosa in area di Procaccio a due passi dalla porta. Ripresa. Al 4' è subito pericolo: il neo entrato Granoche taglia come il burro la difesa rossoblù e serve un assist per Hidalgo che calcia al volo di destro in diagonale: palla che fa la barba al palo, radente. Al 6' azione tutta di prima partita da Hidalgo, poi Beccaro verso Granoche che in girata di sinistro calcia a rete: Marchegiani c'è e para a terra. Spinge ancora la Triestina. Al 18' c'è Hidalgo che cerca l'angolino con un tiro radente di sinistro dal limite, Marchegiani in tuffo è reattivo e abbranca la sfera. Ma il Gubbio è lesto a sfruttare la migliore delle occasioni in contropiede al 28': tutto inizia da destra quando Casoli pennella in area un cross, in agguato c'è il neo entrato Plescia che di testa (in tuffo) insacca la palla in rete. Al 37' però è Bolis che pennella in area un cross che taglia tutta la difesa e Pizzul da due passi insacca la sfera in rete. Così inizia il patatrac perchè arriva il pareggio degli alabardati al 39': in area Granoche disorienta una difesa immobile e serve a due passi dalla porta Lambrughi che di piatto destro deposita la palla in rete. Alla fine segna anche Bariti nei minuti di recupero, per fortuna l'arbitro ferma tutto per un fallo di mani.
Tabellino: Triestina - Gubbio (2-2):
Triestina (4-2-3-1): Boccanera; Libutti (30' st Bariti), Malomo, Lambrughi, Sabatino; Steffè (30' st Bolis), Coletti; Hidalgo (32' st Pizzul), Beccaro (23' st Mensah), Bracaletti (1' st Granoche); Procaccio. A disp.: Zuani, Codromaz, Pedrazzini, Ghiglia, Marzola, Gozzerini. All.: Pavanel.
Gubbio (4-2-3-1): Marchegiani; Tofanari, Schiaroli, Piccinni, Pedrelli (42' st Lo Porto); Malaccari, Benedetti; De Silvestro (20' st Battista), Casiraghi (26' st Plescia), Casoli; Marchi. A disp.: Battaiola, Nuti, Paolelli, Conti A., Conti M., Morlandi. All.: Galderisi.
Arbitro: Longo di Paola (Massara di Reggio Calabria e Gianluca D'Elia di Ozieri).
Reti: 26' pt Casiraghi (G), 28' st Plescia (G), 37' st Pizzul (T), 39' st Lambrughi (T).
Ammoniti: De Silvestro (G), Tofanari (G), Pedrelli (G), Piccinni (G), Coletti (T), Bariti (T). Angoli: 3-3. Recupero: 0' pt; 5' st. Spettatori: 3933.
Risultati: Quindicesima Giornata - Serie C - Girone B:
Imolese - Virtus Verona
3-1
77' Valentini (I), 84' Momentè (V) rig., 88' Valentini (I), 90' Belcastro (I)
Monza - Giana Erminio
3-0
15' D'Errico (M) rig., 37' Reginaldo (M), 64' Ceccarelli (M)
Pordenone - Ravenna
2-1
23' De Agostini (P), 25' Candellone (P), 83' Siani (R)
Renate - Fano
0-1
4' Ferrante (F)
Rimini - Albinoleffe
3-2
3' Simoncelli (R), 7' Agnello (A), 18' Sibilli (A), 50' Guiebre (R), 90' Ferrani (R)
Sambenedettese - Sudtirol
1-0
18' Di Massimo (Sb)
Ternana - Fermana
2-0
32' Vantaggiato (T), 37' Defendi (T)
Triestina - Gubbio
2-2
26' Casiraghi (G), 73' Plescia (G), 82' Pizzul (T), 84' Lambrughi (T)
Vicenza - Teramo
1-1
33' Tronco (V), 87' Proietti (T)
Vis Pesaro - Feralpisalò
1-0
85' Hadziosmanovic (V)
••••••
06 DICEMBRE 2018
Marchi: "Il mercato lo fa la società. Qualsiasi decisione spetta a loro. Non vorrei passare per..."

In questi giorni si è parlato molto sul possibile interessamento del Monza verso Ettore Marchi. Proprio il capitano eugubino parla dell'argomento: "Innanzitutto voglio ringraziare il presidente Notari e il diesse Pannacci che mi avevano scelto nell'estate 2017. Sono orgoglioso di giocare in questo Gubbio. Ma voglio altresì mettere in chiaro che qualsiasi richiesta fatta alla Gubbio calcio verrà valutata solo ed esclusivamente dal presidente e dal diesse. Perchè al sottoscritto, qualsiasi proposta arrivi, che sia il Monza o chiunque, oppure qualunque contratto mi venga offerto, viene valutato dalla società. Ma dico questo perchè un anno e mezzo fa avevo dato la parola al Gubbio che io non avrei più mai chiesto niente. Soltanto nel momento in cui la società avesse valutato un'offerta irrinunciabile, me ne avrebbe parlato e solo di conseguenza si potevano tirare delle conclusioni. Non vorrei passare per quello che non sono. Non faccio la guerra con nessuno. Il sottoscritto Marchi si attiene solo alle decisioni della società. Vorrei precisare un concetto importante per me: tra dieci anni, quando cioè avrò smesso di giocare, voglio essere ricordato per la persona e per l'uomo che sono stato, e non per il calciatore che sono stato perchè i calciatori passano mentre il Gubbio resta". La parola passa al direttore sportivo Giuseppe Pannacci: "Sono passate delle voci su dei concetti di realtà. Ci fa immensamente piacere quando delle società blasonate possono puntare gli occhi su calciatori della nostra rosa. Ora dovremo fare le nostre valutazioni e tirare bene le conclusioni. Con una premessa da fare: Marchi è un grande uomo, aveva fatto una scelta di tornare a Gubbio e all'inizio c'era scetticismo quando lo prendemmo. Mentre invece in questo anno e mezzo non ci sono mancate delle situazioni o delle occasioni per cui Marchi potesse andare in altri lidi". Detto ciò, se arriva una mega-offerta dal Monza, la valuterete: si o no? "Bisogna essere realisti. Non mettiamo la testa sotto la sabbia. Ma un conto è parlare, un altro conto è avere davanti situazioni concrete. C'è un interesse nei confronti di Ettore, ma la concretezza può arrivare quando c'è il nero su bianco. Siamo una società che non vive in un paradiso. Possiede un presidente che è il primo tifoso, fa tutto ciò per amor proprio e ha allestito un organico per mantenere la categoria. Già stiamo parlando con l'allenatore per vedere se ci saranno bisogno dei ritocchi per gennaio. Però la prerogativa nelle decisioni di mercato passa sempre tra le mani della società. E la società stessa ha l'obbligo di analizzare tutte quelle situazioni che si presentano". Intanto la truppa di Galderisi parte in anticipo per la traferta di Trieste (già da giovedì mattina). Out per infortunio Espeche (lesione all'alluce; ma è in via di guarigione), Campagnacci (tendinite) e Ricci (una botta alla caviglia). Il trainer Giuseppe Galderisi è sintetico: "La squadra è reattiva e sta acquisendo i miei concetti di calcio che devono essere semplici ed efficaci. Per ora siamo andati bene solo in fase di non possesso, ma pretendo una crescita in fase di proposizione di gioco. Ma ho visto dei ragazzi affamati e vogliosi di giocarsela contro una Triestina che la reputo molto forte ed è ben allenata da Pavanel che conosco". Probabile formazione. Sempre il 4-2-3-1. Marchegiani in porta. Difesa con Tofanari, Schiaroli, Piccinni e Lo Porto. In mediana il duo Benedetti e Malaccari. Trio di trequartisti sull'asse Casoli, Casiraghi e Battista. Infine il centravanti è sempre Marchi. Ma ecco la lista dei venti convocati: Battaiola, Battista, Benedetti, Casiraghi, Casoli, Conti Andrea, Conti Massimo, De Silvestro, Lo Porto, Malaccari, Marchegiani, Marchi, Morlandi, Nuti, Paolelli, Pedrelli, Piccinni, Plescia, Schiaroli e Tofanari.
••••••
Privacy e cookie policy unificata per i visitatori di questo sito: » Leggi tutto

Ultimo aggiornamento - Last update
data 10.12.2018 ora 16:00

Info: > Privacy e Cookie Policy

MAIN SPONSOR WITH PAGE LINKS:
(CLICCABILI CON FINESTRA GRANDE)

SPONSOR WITH PAGE LINKS:

SPONSOR WITH PAGE LINKS:

ART.13 REGOLAMENTO UE n.2016/679
D.LGS. ART. 122 DL 196/03
G.U. ART. n.229/14:

Media Spettatori
Lega Pro - Girone B
Stagione 2018/2019

Dopo 15 giornate:

Vicenza
Triestina
Ternana
Sambenedettese
Monza
Rimini
Teramo
Vis Pesaro
Pordenone
Ravenna
Fermana
Fano
Albinoleffe
Gubbio
Sudtirol
Feralpisalo
Imolese
Virtus Verona
Giana Erminio
Renate

8280
4400
3320
2530
2160
2120
1780
1740
1710
1590
1010
980
920
900
790
710
630
670
550
270

Media spettatori:
>
La scheda

Dati media:
La Gazzetta dello Sport

Lega Pro
Girone B - 2018/2019

Abruzzo (1)
Teramo
Emilia-Romagna (3)
Imolese, Ravenna, Rimini
Friuli (2)
Pordenone, Triestina
Lombardia (5)
Albinoleffe, Feralpisalo, Giana Erminio, Monza, Renate
Marche (4)
Fano, Fermana, Sambenedettese, Vis Pesaro
Trentino Alto Adige (1)
Sud Tirol
Umbria (2)
Gubbio, Ternana
Veneto (2)
Vicenza, Virtus Verona

Amarcord rossoblu


Anno 2011-2012 Serie B:

MATCH CLOU:

1 ottobre 2011:

Gubbio-Verona 1-1
Spettatori: 3911

24 ottobre 2011:
Gubbio-Torino 1-0
Spettatori: 4173

6 gennaio 2012:
Gubbio-Bari 2-2
Spettatori: 3821

28 gennaio 2012:
Gubbio-Sampdoria 0-0
Spettatori: 3977

28 aprile 2012:
Gubbio-Pescara 0-2
Spettatori: 4434

Info: > Privacy e Cookie Policy