GUBBIO 2022-2023
MERCATO:

CONFERMATI:

MIGLIORINI (d)
SIGNORINI (d)
REDOLFI (d)
BONINI (d)
TAZZER (d)
BULEVARDI (c)
FRANCOFONTE (c)
ARENA (a)

ACQUISTI:

DI GENNARO (p) Pescara
PORTANOVA (d) Pistoiese
CORSINELLI (d) Lucchese
SEMERARO (d) Ascoli
MORELLI (d) Messina
BONTA' (c) Campobasso
TOSCANO (c) V.Francavilla
SPINA (c/a) Crotone
ARTISTICO (a) Parma
MBAKOGU (a) Apollon

TRATTATIVE:

ROSSETTI (c) Bari
D'ANGELO (c) Reggiana
VAZQUEZ (a) Catanzaro
PAPONI (a) Bari
MAROTTA (a) Modena

CESSIONI:

CITTADINO (c) Trento
FANTACCI (c) Empoli
LAMANNA (d) rescissione
FORMICONI (d) fine c.
MALACCARI (c) fine c.
SAINZ MAZA (c) Cerignola
SPALLUTO (a) Ternana
D'AMICO (a) Pro Sesto
FEDATO (a) Vis Pesaro
SARAO (a) Catania

Clicca le immagini rossoblu!

CLASSIFICA FINALE
2021-2022

Modena
Reggiana
Cesena
Virtus Entella
Pescara
AnconaMatelica
Gubbio
Lucchese
Olbia
Carrarese

Vis Pesaro
Montevarchi
Siena
Pontedera
Teramo
Viterbese
Imolese
Pistoiese
Fermana
Grosseto

88
86
67
65
65
57

52
50
45

45
45
45

44
43

42
39
37

36
35
30

Link Banner: Risultati Calcio:

Risultati Calcio...

Verdetti 2021-2022:

MODENA IN B
FPISTOIESE, FERMANA, GROSSETO IN D

-

Marcatori 2021-2022
Serie C - Girone B

Zamparo Reggiana
Rolfini Ancona Mat.
Ferrari Pescara
Magnaghi Pontedera
Lanini Reggiana
Faggioli Ancona Mat.
Volpicelli Viterbese 

18
18
17
16
15
14
14

Vedi lo stadio Barbetti!

Marcatori Gubbio
2021-2022

Spalluto
Cittadino
Bulevardi
Mangni
Sarao
Arena

Sainz Maza
D'Amico
Redolfi
Signorini
Malaccari
Bonini
Fantacci
Formiconi
Di Noia
Aurelio
Migliorini
Oukhadda

10
6
5
4
4
4
3
3
3
2
1
1
1
1
1
1
1
1

Scopri la nostra citta!

Link Partners:

Calcio in Diretta
Risultati.it

Calcioland.forumfree.it
Tuttocampo.it

Info e pubblicita:

redazione@gubbiofans.it


Mercato, modulo e tempo: quante incognite. Le foto

Sito browser aggiornati. Per altri browser: (vedi). Privacy e Cookie Policy (vedi). Tutti i risultati (link). Bilanci (vedi)

IN FOTO, MBAKOGU, OSSERVATO SPECIALE.

L'incipit dell'analisi a meno di un mese dall'inizio del torneo. Squadra rivoluzionata oltre il 50% finora: dieci gli acquisti ufficiali (più due in arrivo), e in dieci hanno cambiato aria. Il fronte avanzato è il reparto più trasformato. E c'è un silenzio che fa già rumore. Le foto del test di Gubbio-Trestina
A seguire tutti gli aggiornamenti e le news...

FOTO PRESENTAZIONE: » PIERO BRAGLIA • FOTO DAL RITIRO: » LE FOTO DELLA PREPARAZIONE

Questo sito usa cookie tecnici utilizzati al solo fine di erogare il servizio di funzionamento mentre Google Analytics è anonimo e non coinvolge terze parti come indicato nell'informativa estesa che riportiamo in questo link (» leggi tutto). In base alla nuova normativa con provvedimento n.231 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.163 del 9 luglio 2021

• 12 AGOSTO 2022
Mercato, modulo e tempo: le tre incognite del Gubbio di Braglia. Uno dalle spalle larghe, votato al progetto di sostenibilità del Gubbio proiettato verso un campionato di vertice. Ma, dentro a questa precisa sostenibilità, deve stare il valore imprenscindibile di costruire una squadra che deve prendere forma, forza e credito. I numeri ci dicono al momento che la squadra è stata quasi completamente rivoluzionata, dieci acquisti ad oggi, più altri due che sono in procinto a vestire la maglia rossoblù: l'attaccante Vazquez dalla Virtus Francavilla e il centrocampista Rosaia che si è appena svincolato dal Catania. Ben dieci calciatori hanno cambiato aria rispetto alla passata stagione. Solamente otto calciatori confermati, uno dei quali è fuori dal progetto, ovvero il difensore Migliorini, ammesso che si riesca a piazzarlo altrove. L'attacco è il reparto dove c'è stato il più grande stravolgimento: via tutti, tranne Arena che è rimasto un punto fermo finora. Questo potrebbe significare ad occhio nudo che nella passata stagione si è sbagliato praticamente (quasi) tutto nel mercato estivo per quanto riguarda le scelte sul fronte avanzato. Oppure sono scelte dettate dal fatto che quando si cambia allenatore, si cambia tutto: allenatore nuovo, ventata nuova. Sicuramente adesso l'osservato speciale sarà Jeremy Mbakogu che, rientrato in Italia dopo l'ultima eserienza in Grecia, dovrà mostrare tutto il suo valore e dovrà trascinare il Gubbio per farlo scalare la vetta della classifica. Tutto da scoprire anche il modulo. Finora Braglia nei primi test amichevoli ne ha usati quattro: il 3-4-1-2, il 4-3-1-2, in corsa il 4-3-3, ed infine il 4-3-2-1. Braglia quindi lavora su una traccia prestabilita (al quale piace una difesa a tre), ma sta sperimentando altre soluzioni. E sa, il mister, che il mercato in questa fase è ballerino: si è visto privare di calciatori che hanno già fatto gran parte della preparazione a Gubbio giocando da titolari alcune amichevoli (vedasi Mangni oppure Sarao) costringendo Braglia a rivedere in corsa la mediana e i giochi d'attacco. Non è un caso che il trainer Piero Braglia non parla più dal 30 luglio quando si è così sfogato: "Sono stanco di ripeterlo. Ci manca gente a centrocampo e in attacco. Se vuoi fare un campionato importante ti devi mettere al livello di altre squadre blasonate". Adesso questo lungo silenzio fa ancora più rumore. "Chi non comprende i tuoi silenzi, probabilmente non comprenderà nemmeno le tue parole", disse Elbert Hubbard. Esistono mille alibi di stagione, tipo la preparazione è più dura, il calcio d'estate non conta, per il mercato c'è tempo fino a settembre. Sì, sì, ormai è abitudine pensarlo. Quello che è certo è che per la prossima stagione non c'è tempo per le clamorose illusioni, anzi bisogna stare con i piedi per terra. Basilare sarà l'umiltà e la testa per una squadra che dovrà viaggiare in bilico tra il sogno (la serie B) e il poco o il nulla. Ma tirare fuori le unghie e l'orgoglio dovrà essere il primo passo per mettere sotto gli occhi dei tifosi un Gubbio capace di stupire per non deludere le attese.     
•••••
• 10 AGOSTO 2022
Test col Trestina, è 1-0. Toscano gioca subito. Sarao rescinde. Le foto dell'amichevole

Sesto test estivo nel quale il Gubbio di Braglia piega il Trestina (formazione di serie D) per 1-0. Rete decisiva di Bonini al 28' del primo tempo quando sotto misura sfrutta un assist di Francofonte. Il tecnico Braglia ha provato un modulo inedito, il 4-3-2-1, il famoso albero di Natale, con Arena e Spina a giostrare tra le linee a supporto dell'unica punta Artistico. Assente Mbakogu che si era infortunato nel test amichevole con il Siena ma dovrebbe recuperare in tempi brevi. D'altronde il Gubbio ancora è un cantiere aperto a livello di mercato con giocatori che vengono e vanno via. Nella ripresa ha esordito proprio il neoacquisto Toscano giocando da playmaker subentrando nella mediana a Bontà. Infatti sono ufficiali due operazioni di mercato. Arriva il centrocampista Marco Toscano, classe '97, che si lega con un biennale con il Gubbio, proveniente dalla Virtus Francavilla. Contemporaneamente viene comunicato che con il centravanti Manuel Sarao è stato raggiunto un accordo per la rescissione consensuale del contratto: l'attaccante milanese è pronto per vestire la maglia del Catania. Ma ecco le foto del test amichevole che si è giocato al Beniamino Ubaldi tra Gubbio e Trestina, con l'immagine dell'esordio anche di Toscano. Fotoservizio di Simone Grilli. Nel link a seguire: (» vedi foto).
Tabellino: Gubbio - Trestina (1-0):
Gubbio (4-3-2-1): Di Gennaro (1’ st Meneghetti); Tazzer (40’ st Pecoraro), Redolfi (15’ st Portanova), Bonini, Semeraro (15’ st Morelli); Corsinelli (1’ st Ruggeri), Bontà (1’ st Toscano), Francofonte; Spina (15’ st Signorini), Arena (15’ st Bulevardi) (36’ st Pauselli); Artistico (15’ st Treppiedi). A disp.: Paciotti. All.: Braglia.
Trestina (4-3-3): Tozaj; Convito (33’ st Magaloti), Grea (1’ st Bologna), Cenerini, Della Spoletina; Brevi (16’ st Sirci), Ceccuzzi (16’ st Brunetti), Gramaccia (16’ st Barbarossa); Laurenzi (1’ st Bazzoffia), Morlandi (16’ st Benedetti), Belli (1’ st Mariucci). A disp.: Santececca, Magaloti, Ceccagnoli, Bucci. All.: Marmorini.
Arbitro: Massimiliano Grilli.
Rete: 28' pt Bonini (G).

•••••
• 09 AGOSTO 2022
Vazquez, previsto un biennale. Mangni a Lecco. Sarao verso Catania. Inizio il 4 settembre

Prima notizia. Il campionato inizierà ufficialmente il 4 settembre. Lo comunica direttamente la Lega Pro con un comunicato stampa. Seconda notizia. Trovato l'accordo per l'approdo di Federico Nahuel Vazquez, argentino, un esterno d'attacco che può fungere anche da prima punta (classe '93), che noi avevamo rivelato per primi in queste pagine circa un mese fa come papabile arrivo. Si parla di un accordo per un biennale con il Gubbio. Già aveva previsto tutto l'agente Giovanni Tateo al portale web Catanzaroinforma.it dove, in virgolettato, aveva detto giorni fa: "Vazquez ha espresso il desiderio di andare a giocare fuori da Catanzaro: un discorso era stato aperto prima con il Monopoli, ma la volontà del ragazzo è quella di confrontarsi in nuove sfide fuori dal girone C. Si sta lavorando con il Gubbio, ora tocca ai presidenti mettersi d'accordo". Ora è ufficiale. L'attaccante Doudou Mangni rescinde con il Gubbio e si trasferisce al Lecco a titolo definitivo: con i lombardi è arrivato l'accordo per un contratto biennale. Continuano le porte girevoli in casa rossoblù. Infatti viene dato per imminente il passaggio di Manuel Sarao al Catania. Svela tutti i dettagli il portale web Itasportpress.it e in pratica la società etnea ha chiuso con il centravanti lombardo per un biennale da 90 mila euro al primo anno e 110 mila euro nel secondo anno. Viene rivelato inoltre che Sarao rescinderà con il Gubbio (anch'egli aveva firmato un sontuoso biennale con gli eugubini nell'estate 2021). Svelato un retroscena dove viene scritto apertamente che una telefonata tra Giovanni Tateo e il Ds del Catania, Antonello Laneri, ha sancito l'intesa dopo però che l'agente del calciatore del Gubbio aveva dato un ultimatum alla società etnea. Sarà una squadra che si sta rivelando notevolmente mutata rispetto alla passata stagione considerando che nelle ultime ore ha firmato pure il playmaker Marco Toscano proveniente dalla Virtus Francavilla legandosi con un contratto biennale con i rossoblù. Intanto una curiosa notizia viene dal Lazio: due calciatori giovani, classe 2006, vestono la maglia eugubina: si tratta dell'attaccante Vincenzo Di Gianni e del centrocampista Valerio Conti che provengono dall'Accademia Calcio Roma, società neroblù in via di Settebagni a Roma.   
•••••
• 07 AGOSTO 2022
Firma il centrocampista Toscano (biennale). Col Siena, un test da 1-1. Le foto del match

Il Gubbio pareggia per 1- 1 nel test amichevole contro il Siena giocato sul neutro di Bagnoregio. Tutto deciso dagli undici metri. Al 19' in vantaggio i bianconeri quando Luciani viene atterrato da Portanova e dal dischetto Disanto spiazza Di Gennaro in tuffo calciando angolato. Al 14' della ripresa invece è Artistico che viene atterrato da Farcas, con il penalty trasformato da Bulevardi dagli undici metri con un destro chirurgico. Nulla di più, a parte nella ripresa una parata provvidenziale di Meneghetti su tiro pericoloso di Caccavallo. L'unico neo l'infortunio per Mbakogu dopo una ripartenza perchè ha sentito una fitta al polpaccio dopo avere appoggiato malamente il piede ed è dovuto uscire anzitempo dal campo. L'allenatore Braglia ha utilizzato il 3-4-1-2 ma che a partita in corso si è trasformato in un 4-3-1-2 con Corsinelli spostato come mezzala destra, mentre Bonini e Morelli hanno giocato sulle fasce in difesa. Intanto firma in giornata con il Gubbio un nuovo calciatore: si tratta di Marco Toscano, è un classe '97, proveniente dalla Virtus Francavilla (l'anno scorso 28 presenze), cresciuto nelle giovanili del Palermo, ruolo playmaker, ha indossato pure le casacche di Virtus Entella e Trapani. Con il Gubbio si è accordato con un contratto biennale. Lutto nella tifoseria eugubina: gli ultrà rossoblù piangono la scomparsa di Federico Casagrande, meglio conosciuto come il "Torinese", e gli ultras accompagneranno l'amico Federico sotto la curva (lunedì 8 alle ore 17) per esaudire l'ultimo desiderio visto il grande legame con i colori rossoblù. Intanto ecco le immagini del test tra Siena e Gubbio. Fotoservizio a cura dell'Acr Siena 1904 con la collaborazione dell'ufficio stampa del Gubbio, nel link a seguire (» vedi foto).
Tabellino: Gubbio - Siena (1-1):

Siena (4-3-1-2): Lanni (32' st Manni); Mora, Crescenzi (27' st Rizzitelli), Silvestri (27' st Darini), Favalli (10' Farcas); Bianchi (6' pt Leone, 12' st Buglio), Collodel, Meli (12' Arras); Belloni (12' st Frediani), Luciani (12' st Ardemagni), Disanto (12' st Caccavallo). All: Pagliuca.
Gubbio (3-4-1-2): Di Gennaro (1' st Meneghetti); Bonini (1' st Tazzer), Portanova (1' st Redolfi), Signorini; Corsinelli, Bontà (1' st Francofonte), Bulevardi, Morelli (1' st Semeraro); Spina (32' st Treppiedi); Artistico, Mbakogu (18' st Bontà). A disposizione: Meneghetti, Semeraro, Redolfi, Pecoraro, Francofonte, Tazzer, Ruggeri, Bontempi, Simeone, Treppiedi. All: Braglia.
Arbitro: Ragonesi di Perugia.
Reti: 19' Di Santo (S) rig., 59' Bulevardi (G).

•••••
• 04 AGOSTO 2022
Gubbio, una cinquina all'Ellera. I calendari slittanno. Le foto del test di Gubbio-Ellera

Il Gubbio ne fa cinque in amichevole contro l'Ellera giocando con una formazione rimaneggiata. In rete prima Sarao su calcio di rigore, poi a fine primo tempo il raddoppio di Mangni in sforbiciata dopo un assist di Tazzer. Nella ripresa sale in cattedra con due gol nel giro di 120 secondi da parte di Francofonte, nel concludere ci pensa Mbakogu con un rasoterra nell'angolino. Il trainer Braglia ha proposto il 4-3-1-2 con il giovane Simeone trequartista (Arena tenuto precauzionalmente a riposo) a supporto di Mangni e Sarao. Ma le notizie della giornata importanti sono altre. Sono stati ufficializzati i gironi come si può vedere nella tabella completa (» vedi). Ma i calendari vengono rimandati (dovevano essere diramati il 5 agosto) perchè il Campobasso facendo ricorso al Consiglio di Stato ha ottenuto la sospensione per la squadra molisana dell'esclusione dalla serie C con udienza fissata in merito il 25 agosto. Anche il Teramo a sua volta ha fatto ricorso al Consiglio di Stato. Così vengono bloccati pure i ripescaggi di Fermana e Torres momentaneamente. Pertanto la compilazione dei calendari è stata rinviata in data da destinarsi. L'altra notizia importante riguarda invece la tifoseria eugubina. Si scioglie infatti il gruppo trainante del tifo organizzato denominato "Gubbio Supporters" che per ben 18 anni ha seguito il Gubbio in tutti i campi della serie C (compreso in serie B nel 2011-2012 e anche in serie D nel 2015-2016). Lo comunica lo stesso gruppo con queste motivazioni da leggere nel link con un comunicato ufficiale (» leggi). Intanto ecco le foto del test amichevole contro l'Ellera (20 immagini) giocato nell'impianto Beniamo Ubaldi. Fotoservizio a cura di Simone Grilli. A seguire nel link (» vedi foto). 
Tabellino: Gubbio - Ellera (5-0):

Gubbio primo tempo (4-3-1-2) Meneghetti; Morelli, Bontempi, Redolfi, Semeraro; Tazzer, Francofonte, Ruggeri; Simeone; Mangni, Sarao.
Gubbio secondo tempo (4-3-1-2) Meneghetti; Tazzer (28’ Pecoraro), Signorini, Bontempi (16’ Portanova), Semeraro (16’ Bonini); Morelli (16’ Corsinelli), Francofonte (16’ Bontà), Ruggeri (16’ Bulevardi); Simeone (16’ Spina); Artistico, Sarao (16’ Mbakogu). All.: Braglia.
Ellera (4-3-1-2) Battistelli; Baiocco, Trentini, Zanchi, Lavano; Piccioli, Bertolini, Fondi; Lolli; Peluso, Colombo. All.: Ciucarelli.
Arbitro: Catini di Terni.

Reti: 19' pt Sarao su rigore, 45' pt Mangni, 11' st e 12' st Francofonte, 31' st Mbakogu.

•••••
• 
02 AGOSTO 2022
Sainz Maza al Cerignola. Fedato alla Vis Pesaro. Tra gli svincolati Mignemi può pescare

A rimestare il tourbillon attorno al mercato del Gubbio, ci sono alcune situazioni in ballo. L'attaccante Francesco Fedato, concluso il prestito con la Lucchese, va verso la Vis Pesaro con una proposta di un legame annuale con un trasferimento a livello definitivo. Mentre lo spagnolo Miguel Sainz Maza sembra destinato al Cerignola. Si parla anche che Giovanni Formiconi, in scadenza di contratto con i rossoblù dallo scorso giugno, è finito adesso nel mirino del Trento dopo il vano tentativo di prendere Rapisarda dalla Triestina: così scrive Trentotoday.it e il nome in pole è proprio l'esterno di difesa classe 1989, che aveva segnato un gol importante nel match playoff di Pescara. E proprio il Trento si è assicurato le prestazioni di Filippo Damian, centrocampista di grande duttilità, che arriva in prestito con diritto di riscatto dalla Ternana. Salta perciò questa pista perchè il calciatore è stato inseguito dal Gubbio. Mentre nasce un intrigo che porta a Lecco. La squadra bluceleste infatti insegue Alessandro Marotta in uscita dal Modena e lo sta trattando proprio come il Gubbio. Inoltre si parla in maniera insistita di un interessamento da parte della società lombarda verso l'attaccante Doudou Mangni in uscita proprio dal Gubbio. Tutto viene specificato da Leccochannelnews.it che tra le righe aggiunge che c'è stato un sondaggio anche su Manuel Sarao, anche se il centravanti milanese viene seguito constantemente dal Catania. Mentre un ex rossoblù, Andrea Cittadino, ha parlato in esclusiva con Itasportpress.it: "Voglio la serie B. Sarò il De Bruyne in gialloblù. Qua la società è organizzata e la squadra è molto forte. Trento è una città di grande cultura. Con il Gubbio ho fatto assist e gol. A Gubbio ho avuto Torrente ma è diverso da D'Anna: più sulla verticalizzazione, meno possesso e più sulla corsa quello che ci chiedeva l'ex Genoa, mentre D'Anna vuole la costruzione dal basso con il possesso palla e attraverso il dominio del gioco". Tornando a casa nostra, visto che Braglia chiede a gran voce dei rinforzi per fare il salto di qualità, ecco alcuni consigli per gli acquisti. Tra gli svincolati ci sono dei nomi importanti. A centrocampo a partire da Calvano a Bobb fino ad arrivare a Besea. Sul fronte d'attacco la lista è più nutrita, provare per per credere elencando alcuni nomi: Raicevic, Cocco, Scappini, Nicastro, Litteri o Brighenti. C'è l'imbarazzo della scelta anche perchè l'Alessandria proprio in queste ultime ore ha liberato Eusepi, inseguito invano durante tutta l'estate scorsa, però poi la scelta è ricaduta su Sarao. Se Braglia chiama prima o poi Mignemi dovrà rispondere e Notari dovrà dare il via libera.      
•••••
• 01 AGOSTO 2022
Primi scricchiolii: Braglia manda segnali a Mignemi. E Notari sta alla finestra: ora i rinforzi

A Gubbio si potrebbe davvero fare calcio a buoni livelli. Tutte le credenziali ci sono. Il presidente Sauro Notari, 65 anni, imprenditore delle acque minerali (che ultimamente si è allargato acquistando anche il famoso marchio Motette), dal 2014 guida il club eugubino che dal '98 ha una invidiabile stabilità in serie C, con una stagione in B nel 2011-2012 e una in D nel 2015-2016. Proprio oggi, sulle colonne del quotidiano nazionale 'il Corriere dello Sport' il patron rossoblù dice questo: "Vogliamo divertirci con il giusto mix tra esperienza e gioventù sapendo che il girone B è tosto". D'altronde ha scelto quasi un coetaneo per portare il Gubbio in alto e toccare con mano il sogno della serie B. Stiamo parlando di Piero Braglia, 67 anni, successore di Vincenzo Torrente, chiamato 'mister promozione' perchè ne ha vinti sei in carriera, dei quali quattro dalla C alla B. Scrivevamo, si potrebbe fare veramente grande calcio. Ma il condizionale è d'obbligo. Lo dimostrano pure le ultime esternazioni di Braglia che, se andate a vedere nel nostro archivio news, sono quasi identiche a quelle pronunciate da Torrente nello stesso periodo un anno fa. In pratica cosa ha detto di importante nelle ultime ore Braglia: "Ormai è una cosa risaputa. Ormai ci siamo stancati di ripeterlo. A questa squadra mancano calciatori sia a centrocampo che in attacco. Se si vuole fare un campionato importante". Braglia manda segnali al direttore sportivo Davide Carmine Mignemi che, proprio in questa stagione, viene messo alla prova dopo la partenza di Torrente perchè era stato proprio il tecnico di Cetara a segnalarlo alla società eugubina dopo l'addio burrascoso con Giammarioli. E il presidente Notari si è preso una grande responsabilità perchè dopo l'addio con il diesse sportivo eugubino di un anno fa, in questa annata ha deciso di tenere il direttore sportivo siciliano piuttosto che confermare Vincenzo Torrente. I fatti sono noti, ormai, quindi è inutile rimarcarci sopra, anche se qualcuno ha cercato di veicolare notizie fasulle (per propri interessi?). Proprio per questo motivo in questa città manca il salto di qualità. Quel salto di qualità che dovrebbe partire proprio dall'alto. Il buon esempio dovrebbe partire infatti proprio dall'alto. Il Gubbio è un patrimonio per la città. Mentre per qualcuno il Gubbio è diventato un giocattolino con il quale divertirsi a proprio piacimento fregandosi altamente della città, dei tifosi, di alcuni giornalisti, e qualsiasi consiglio viene bollato con questa frase: "Questo non è il bene del Gubbio". Una frase che fa sorridere solo a pronunciarla. Poi le voci girano, ormai conosciamo giornalisti in tutta Italia e taluni comportamenti 'nostrani' non è che aiutano molto fuori dalle nostre mura medievali. Forse qualcuno si dimentica che il Medioevo è lontano. Forse qualcuno si dimentica che non esiste solo Gubbio sulla faccia della terra. Se non si riesce a capire questo, non si andrà mai da nessuna parte. É tutta una questione di mentalità. Una questione anche di empatia. Inutile avere grandi risorse, grandi ambizioni e investire per una squadra di calcio, se poi tutte queste credenziali non vengono coadiuvate da una gestione con un personale altamente qualificato nel senso che sappia garantire sempre abnegazione, coinvolgimento ed entusiasmo con tutto l'apparato cittadino. Il Gubbio che vinceva (che salì in serie B oltre dieci anni fa), viveva in un ambiente genuino e trascinante. Noi ascoltiamo quotidianamente la gente in città (da sempre), il sentimento e la passione dei tifosi. Il reale 'bene del Gubbio' è questo, e non significa essere 'contro'. Mentre qualcuno si diverte ancora a fare le orecchie da mercante. Un vero peccato, veramente.     
•••••
Grafica, contenuto, elementi visivi del sito web è protetto da copyright dal momento del suo sviluppo. Il materiale utilizzato non deve essere usato in modo improprio senza citare la fonte.
•••••
Privacy e cookie policy unificata per i visitatori di questo sito: » Leggi tutto

Ultimo aggiornamento - Last update
data 12.08.2022 ora 00:00

Info: > Privacy e Cookie Policy

Copyright 2021
Aut. 22/2006 Registro dei Periodici del Tribunale di Perugia 20/01/2006
Iscrizione Roc al numero 21309

Sito web dal 2001 - copyright 2022

PROVVED. n. 231 GAZZETTA UFFICIALE n.163 del 9 luglio 2021
ART.13 REGOLAMENTO UE n.2016/679
D.LGS. ART. 122 DL 196/03
G.U. ART. n.229/14:

Questo sito usa cookie tecnici utilizzati al solo fine di erogare il servizio per il suo funzionamento mentre Google Analytics è anonimo e non coinvolge terze parti come indicato nell'informativa estesa sopra   

MAIN SPONSOR
(CLICK CON FINESTRA GRANDE)

SPONSOR WITH PAGE LINKS:

SPONSOR WITH PAGE LINKS:

SPAZIO BANNER E INFO:

Media Spettatori
Lega Pro - Girone B
Stagione 2019/2020
Dopo 27 giornate:

Cesena
Vicenza
Modena
Reggiana
Triestina
Padova
Sambenedettese
Piacenza
Rimini
Carpi
Ravenna
Fermana
Vis Pesaro
Fano
Sudtirol
Feralpisalo
Gubbio
Arzignano Valc.
Virtus Verona
Imolese

10150
9020
6850
6190
5210
5020
3160
3000
2090
1810
1770
1580
1520
1120
980
980
930
910
810
530

Media spettatori:
>
La scheda

Dati media:
La Gazzetta dello Sport

Lega Pro
Girone B - 2021/2022

Emilia-Romagna (4)
Cesena, Imolese, Modena, Reggiana
Abruzzo (2)
Pescara, Teramo
Liguria (1)
Virtus Entella
Marche (3)
Ancona-Matelica, Fermana, Viterbese
Lazio (1)
Viterbese
Toscana (6)
Aquila Montevarchi, Carrarese, Grosseto, Lucchese, Pontedera, Siena
Umbria (1)
Gubbio
Sardegna (1)
Olbia

Amarcord rossoblu


Anno 2011-2012 Serie B:

MATCH CLOU:

1 ottobre 2011:

Gubbio-Verona 1-1
Spettatori: 3911

24 ottobre 2011:
Gubbio-Torino 1-0
Spettatori: 4173

6 gennaio 2012:
Gubbio-Bari 2-2
Spettatori: 3821

28 gennaio 2012:
Gubbio-Sampdoria 0-0
Spettatori: 3977

28 aprile 2012:
Gubbio-Pescara 0-2
Spettatori: 4434

Info: > Privacy e Cookie Policy