GUBBIO 2019-2020
Serie C - Mercato

ACQUISTI:

Cesaretti (a) Paganese
Bacchetti (d) Monopoli
Sbaffo (c/a) Albinoleffe
Zanoni (d) Atalanta
Cenciarelli (c) Viterbese
Konate (d) Fano
Rafa Munoz (d) Marbella
Filippini (d) Lazio
Zanellati (p) Torino
Ravaglia (p) Bologna
De Silvestro (a) rinnovo
Malaccari (c) rinnovo

SOTTO CONTRATTO:

Marchegiani (p)
Tofanari (d)
Schiaroli (d)
Maini (d)
Benedetti (c)
Conti (c)
Ricci (c)
Battista (a)
Tavernelli (a)

TRATTATIVE:

Hadziosmanovic (d) Samp
Bordin (c) Roma
Sarao (a) Monopoli
Bianchimano (a) Perugia
Danti (a) Virtus Verona

CESSIONI:

Casiraghi (c/a) Sudtirol
Chinellato (a) Lecco
Espeche (d) Reggiana
Cattaneo (c/a) Novara
Plescia (a) Renate
Pedrelli (d) Vis Pesaro
Battaiola (p) Fiorenzuola

Clicca le immagini rossoblu!

CLASSIFICA 2018-2019

Pordenone
Triestina (-1)
Imolese
Feralpisalo

Monza
Sudtirol
Ravenna
Vicenza
Sambenedettese
Fermana
Ternana
Gubbio
Teramo
Albinoleffe
Vis Pesaro
Giana Erminio
Renate
Rimini
Virtus Verona

Fano

73
67
62
62
60
55
55
51
50
47
44
44
43
43
42
42
39
39
38

38

Link Banner: Risultati Calcio:

Risultati Calcio...

Verdetti:

Pordenone in serie B
Virtus Verona e Fano retrocesse in serie D

-

Marcatori 2018-2019
Lega Pro - Girone B

Granoche Triestina
Perna Giana Erminio
Lanini Imolese
Candellone Pordenone

17
15
14
14

Vedi lo stadio Barbetti!

Marcatori Gubbio
2018-2019

De Silvestro
Casiraghi
Marchi
Chinellato
Plescia
Casoli
Battista
Campagnacci
Espeche
Maini
Malaccari
Schiaroli

8
7
5
4
3
2
1
1
1
1
1
1

Scopri la nostra citta!

Link Partners:

Calcio in Diretta
Risultati.it

Calcioland.forumfree.it
Tuttocampo.it

Info e pubblicita:

redazione@gubbiofans.it

[vai alle news] [vai all'archivio news]

31/12/2003
Mercato: Carrarese, ritorna Bremec

Il portiere uruguaiano Nicolas Suarez Bremec (26 anni) firma per la Carrarese: per lui si tratta di un ritorno (nella scorsa stagione ha totalizzato 26 presenze in C/1 con la squadra azzurra). La stessa Carrarese sta tentando di riportare in azzurro anche l'attaccante Banchelli (30 anni; ex Atalanta e Fiorentina), attualmente al Taranto. Il Ravenna cede il centrocampista Iezzi (22 anni) al Tivoli. Alcuni giocatori del Forlì sono in partenza: l'attaccante Rondina (26 anni) potrebbe finire al Tolentino, mentre l'altra punta Baglieri (29 anni) è nel mirino del Belluno. Ma da Forlì potrebbero partire anche i centrocampisti Lantignotti, Scarpato, Baiana e Adani. L'attaccante Pelatti (25 anni) del Giulianova piace al Bellaria. La Fiorentina potrebbe cedere in prestito due calciatori in serie C/2: il difensore Baronchelli (32 anni) potrebbe trasferirsi a Montevarchi e l'attaccante Cicconi (34 anni) a Gubbio. Intanto è stato designato l'arbitro che dirigerà la partita in programma martedì 6 gennaio tra Gubbio e Ravenna: sarà Damato di Barletta. Infine, la squadra eugubina ha disputato ieri pomeriggio una partita amichevole contro il San Sisto: l'incontro è terminato 2-1 in favore dei rossoblù con le reti di Coresi e di Berdini.

30/12/2003
Mercato: Quondamatteo al Sansovino, Bochu al Ravenna

Il Sansovino ingaggia un nuovo calciatore: si tratta di Valerio Quondamatteo, difensore di 22 anni, proveniente dalla Sambenedettese. L'Imolese cede il centrocampista Clara (27 anni) al Sassuolo. Il Ravenna sarebbe sulle tracce dell'attaccante Di Nicola (31 anni) del Rimini, da dove potrebbe arrivare anche il difensore Ballanti (29 anni). Lo stesso Ravenna, dopo aver preso Bismark dalla Fiorentina, ha praticamente definito il passaggio in giallorosso di Matthieu Bochu (24 anni) dalla squadra viola: il giocatore francese sembrava destinato al Venezia, poi non si è fatto più nulla. L'ex attaccante del Ravenna Buonocore (32 anni) firma per il Frosinone. Un sogno proibito per il Gubbio sarebbe Cicconi (34 anni; ex Catania, Gualdo e Pescara) della Fiorentina: secondo ambienti vicini alla squadra viola, l'attaccante avrebbe ricevuto una richiesta dalla società eugubina: il giocatore ci starebbe pensando e non è escluso che potrebbe anche accettare di giocare anche in C/2. Staremo a vedere. Intanto il Gubbio, prima della gara di campionato che si giocherà martedì 6 gennaio al "San Biagio" contro il Ravenna, affronterà in amichevole la Fiorentina a Sesto Fiorentino il 2 gennaio (ore 15).

29/12/2003
Mercato: le trattative in corso nel girone

Tante trattative stanno animando il girone B della C/2, anche se il calciomercato invernale aprirà ufficialmente il 2 gennaio. Il Grosseto ha un sogno nel cassetto, ingaggiare il bomber Fabrizio Ravanelli (35 anni) che si è svincolato dal Dundee United. L'attaccante Belluomini (26 anni) della Sangiovannese si accorda con la Pro Patria (serie C/1). Scambio di attaccanti tra Bellaria e Ravenna: è praticamente fatto il passaggio di Agostinelli (25 anni) alla squadra biancazzurra, mentre Roncarati (27 anni) vestirà la maglia giallorossa. L'attaccante Soncin (25 anni) della Fiorentina piace alla Sangiovannese, ma c'è un interessamento anche della Triestina. L'ex difensore rossoblù Nanni (21 anni, di proprietà del Rimini) verrà girato al Tolentino. Lo stesso Bellaria potrebbe cedere l'attaccante Castorina (27 anni) alla Centese, in cambio del difensore Calderoni (31 anni, ex Forlì). Il difensore Zini (25 anni) del Rimini sarebbe nel mirino del San Marino. L'attaccante Buonocore (32 anni), che si è appena svincolato dal Ravenna, potrebbe accasarsi a Frosinone. Il La Spezia, che ha appena ingaggiato l'ex tecnico del Gubbio Alessandrini, sarebbe interessato al difensore Bruni e al centrocampista Sandreani. E il Gubbio invece? Per il momento non ci sono novità anche se, secondo alcune indiscrezioni, nel mirino ci sarebbero un attaccante e forse un centrocampista. Circolano i nomi di Ferrari (attaccante di 23 anni, ex Brescello e Pisa) della Rosetana e di Pandolfi (trequartista di 27 anni, ex Acireale e Torres Sassari) della Lodigiani. E ci potrebbe essere anche il ritorno di Mauro Gilardi, tornante destro di 21 anni, attualmente nel Pavia. In partenza, invece, ci sarebbe l'attaccante Caracciolese che potrebbe finire al Prato.

28/12/2003
Ex rossoblù: mister Alessandrini e Mengoni a La Spezia; Bochu a Venezia

Dopo quattro mesi di "forzato" riposo è ritornato al lavoro: Marco Alessandrini, 49 anni, ex allenatore del Gubbio dal 2001 al 2003, è il nuovo tecnico del La Spezia in serie C/1. L'ex trainer della squadra eugubina sostituisce in panchina Paolo Stringara, esonerato. Un altro ex rossoblù ha seguito Alessandrini in Liguria: si tratta di Romano Mengoni, 43 anni, preparatore atletico del Gubbio nelle ultime due stagioni. La Fiorentina ha ceduto il francese Matthieu Bochu (24 anni, ex giocatore rossoblù nella scorsa stagione) al Venezia, in una operazione di mercato che ha visto la società viola prelevare dalla squadra lagunare Fantini, in cambio di Bochu, più soldi (700000 euro) per la società veneta. Il centrocampista Ghidini del Fano sarebbe nel mirino della Reggina. L'attaccante Zirafa del Monza potrebbe finire alla Sangiovannese, che dovrebbe sostituire il probabile partente Belluomini, destinazione Pro Patria. Il Bellaria seguirebbe Ballanti del Rimini: difficilmente la trattativa andrà in porto perchè l'ingaggio del calciatore è troppo alto; il difensore è seguito insistentemente anche dalla Cremonese. Lo stesso Bellaria ingaggia il difensore Manni (26 anni; ex Sassuolo e Triestina) dal Boca San Lazzaro (CND), mentre il Ravenna cede l'attaccante argentino Lazzaro al Tivoli. Colpo di scena in casa Forlì: il presidente Oliveti sarebbe sul punto di mettere in vendita la società. Lo riporta il sito ufficiale della squadra forlivese (www.acforli.com).

27/12/2003
Gubbio: Alessandrini e Cicioni augurano Buone Feste

L'ex allenatore del Gubbio Marco Alessandrini (nella foto), uno degli artefici dello storico traguardo della scorsa stagione, il raggiungimento dei playoff, non dimentica e saluta con affetto Gubbio. Alessandrini, che ha scambiato quattro chiacchiere con noi in concomitanza con le Feste Natalizie, per il momento è ancora senza squadra... "Un po' per scelta perchè alcune squadre le ho rifiutate, e un po' per sfortuna, perchè altre trattative non sono andate a buon fine". Ma noi lo conosciamo bene. E' una persona orgogliosa, che non si tira mai indietro, e anche nei momenti di difficoltà sa venirne fuori a denti stretti. E non si sa mai, in un giorno futuro potrà ritornare anche a Gubbio; ci ride su esclamando: "Nella vita non si può mai sapere...; spero di aver lasciato un buon ricordo, mi farebbe molto piacere". Naturalmente, diciamo noi, e non potrebbe essere altrimenti visti i risultati raggiunti nei due anni trascorsi sulla panchina rossoblù. Alla fine, Alessandrini ci tiene a salutare Gubbio e gli eugubini con affetto: "Colgo l'occasione per fare gli auguri di buone feste a tutti gli eugubini. Voglio salutare tutti. La società, i giocatori, i tifosi, tutti quanti, senza escludere nessuno. Una città che non dimentico e che saluto con affetto". Anche Gabriele Cicioni, allenatore in seconda del Gubbio nella scorsa stagione, poco prima di Natale ha inviato una e-mail di auguri al nostro sito, che riportava quanto segue: "Tanti auguri di un sereno Natale e di un felice nuovo anno con l'augurio che si avverano tutti i desideri. Un affettuoso abbraccio da Gabriele Cicioni". Che dire: Gubbio è rimasta nel cuore di Alessandrini e Cicioni; ma anche loro non saranno dimenticati facilmente per i risultati raggiunti: persone serie, preparate e pignole sul lavoro ma scherzose al momento giusto.

26/12/2003
Anno 2003: Gubbio, Fabbri il più presente

Ha difeso la sua porta per tutti i 33 incontri disputati dal Gubbio in tutto l'arco dell'anno 2003, esclusi i playoff della scorsa stagione. Fabio Fabbri è così il giocatore rossoblù che ha collezionato più presenze (2970', recuperi esclusi, con 18 gol subiti). Per non bastare, anche nei playoff ha giocato tutte e quattro le gare. Lo seguono a ruota Alessandro Giacometti (2880 minuti giocati; 32 presenze), Gionata Bruni (2620'; 30 presenze), Alessandro Sandreani (2619'; 30 presenze) e Massimiliano Lazzoni (2517'; 30 presenze). Il Gubbio, in tutto il 2003, ha totalizzato in classifica 51 punti, relizzando 24 reti e subendone 18. Giovanni Cipolla guida la classifica dei cannonieri eugubini con sette reti, ed è seguito dall'ex rossoblù Clementi e da Caracciolese che hanno messo a segno 3 reti ciascuno. Le riserve più impiegate da mister Alessandrini e da Cannito, in questo inizio di stagione, sono state Berdini e Zebi, subentrati ai compagni 10 volte.

24/12/2003
Ravenna: accordo raggiunto con Bismark

Il Ravenna si rinforza ingaggiando un nuovo calciatore: si tratta di Ekye Bismark, esterno sinistro di 23 anni, proveniente dalla Fiorentina con la formula del prestito con diritto di riscatto. Il calciatore ghanese debutterà con la maglia giallorossa l'11 gennaio: a Gubbio, quindi, non potrà essere ancora utilizzato da mister Gadda. La società del patron Ferlaino sta cercando anche un attaccante da affiancare al bomber Moscelli (6 reti in campionato): si fanno i nomi di Banchelli del Taranto, che è seguito anche dal Grosseto, e di Cicconi della Fiorentina. Intanto, la Rosetana tessera un nuovo calciatore: dal Paternò arriva Gaetano Calvaresi, 35 anni, ex attaccante di Acireale, Giulianova e Gualdo. In casa Sangiovannese, invece, si profila un ritorno: l'ex tornante rossoblù Daniele Proietti (27 anni), la scorsa stagione con la casacca del Cesena, potrebbe vestire di nuovo la maglia azzurra. La stessa Sangiovannese dovrebbe cedere a gennaio l'attaccante Belluomini alla Pro Patria. Il centrocampista Pisciotta (29 anni) della Palmese è nel mirino del Grosseto. Infine, l'ex giocatore rossoblù Matthieu Bochu, centrocampista offensivo francese di 24 anni, potrebbe essere girato dalla Fiorentina al Venezia.

23/12/2003
Sandreani squalificato per una giornata

Sono stati resi noti i provvedimenti disciplinari del girone B della C/2. Il giocatore rossoblù Alessandro Sandreani dovrà saltare il prossimo turno di campionato contro il Ravenna, in programma martedì 6 gennaio: il centrocampista è stato squalificato per una giornata. L'attaccante Simone Vespignani del Sansovino è stato fermato per due turni dal Giudice Sportivo. Non potranno giocare l'ultima giornata di andata nemmeno Gemignani (Cuoiopelli Cappiano), Andreotti (Aglianese), Roncarati e Matteo Rossi (Bellaria), Pennucci (Castelnuovo), Pelliccia (Fano), Battisti e Bolla (San Marino), e Andrea Rossi (Sansovino): sono stati tutti appiedati per un turno. Infine, la società del Bellaria è stata multata di 200 euro.

23/12/2003
Fabbri premiato come miglior giocatore rossoblù della scorsa stagione

Ieri sera, nella consueta "Cena degli Auguri" che si tiene ogni anno prima di Natale, è stato premiato il miglior giocatore rossoblù della stagione 2002-03: il portiere Fabio Fabbri è stato il calciatore più votato per il suo rendimento nello scorso campionato. La serata è stata organizzata dallo sponsor ufficiale di questa stagione Cementerie "Colacem". A fare gli onori di casa il dottor Carlo Colaiacovo al Park hotel "Ai Cappuccini": oltre alla dirigenza al completo capitanata dal presidente Giovanni Urbani e dal vicepresidente Rodolfo Mencarelli, erano presenti la dottoressa Antonella Barbetti in rappresentanza dell'altro sponsor "Aldo Barbetti", tutti i giocatori e i tecnici della prima squadra e delle giovanili. Tutte le componenti si sono ritrovati in un ambiente tranquillo e sereno, e sono intervenuti anche l'allenatore Ruggiero Cannito e il diesse Claudio Crespini. Tutti quanti, in primis gli sponsor, hanno sollecitato la squadra di dare quel qualcosa in più a partire dal 2004, con l'auspicio di raggiungere il traguardo storico della passata stagione, il raggiungimento dei playoff, che sono ancora a portata di mano dei rossoblù. Tutto questo per festeggiare al meglio il 25° anniversario della stella di argento che è posta sul petto della maglia rossoblù, consegnata nel 1979 alla società dell'A.S. Gubbio 1910 per meriti sportivi.

21/12/2003
Tre punti importanti per il Gubbio in trasferta: Cipolla affossa l'Imolese (0-1)

Sedicesima giornata di campionato, il Gubbio affronta l'Imolese sul neutro "Bruno Neri" di Faenza. I rossoblù devono fare a meno del terzino sinistro Amadio, ancora infortunato ad una coscia. Mister Cannito, a sorpresa, ripropone Orocini fin dal primo minuto: Fabbri tra i pali; in difesa Antonazzo si posiziona sulla destra, De Pascale sulla sinistra, Bruni e Giacometti centrali; in un centrocampo schierato a rombo, Lazzoni gioca in mezzo, Sandreani sulla destra, Zebi sulla sinistra e Orocini rifinitore dietro le punte; il duo di attacco è Caracciolese-Cipolla. Iniziano le ostilità. Al 10' percussione di Caracciolese sulla sinistra, che salta un avversario e crossa in mezzo; Sandreani, di prima intenzione, tira in porta: la palla sfiora di poco il palo. Capovolgimento di fronte: Schiavon prova una conclusione a rete dalla distanza, Fabbri riesce a respingere il suo tiro; riprende il pallone Castioni che spreca una ghiotta occasione calciando fuori a due passi dalla porta. Al 16' Orocini effettua un traversone dalla sinistra, Cipolla di testa gira a rete, ma la difesa imolese riesce a respingere la sua conclusione; all'altezza del dischetto del rigore riprende la palla De Pascale che spara a botta sicura in porta: respinge ancora una volta il muro della retroguardia dei padroni di casa. Al 20' Schiavon calcia un corner in area, stacco perentorio di Mileo che di testa gira a rete: il portiere rossoblù Fabbri è ben appostato e abbranca senza grosse difficoltà la sfera. L'Imolese ci prova in altre due circostanze a rendersi pericolosa in avanti, prima con Schiavon e poi con Castioni, ma non riescono a centrare lo specchio della porta. Al 38' ci prova Gallina dal limite dell'area, ma la sua conclusione termina abbondantemente alta. Al 40' bel fraseggio in velocità tra Caracciolese e Orocini, quest'ultimo apre sulla destra per Antonazzo che crossa immediatamente in area servendo Cipolla: l'attaccante, però, viene fermato dall'arbitro per un presunto fuorigioco. E' il preludio al gol che arriva tre minuti più tardi: è il 43', Orocini mette in movimento Lazzoni che con un preciso pallonetto scavalca la difesa di casa: Cipolla, lanciato sul filo del fuorigioco, stoppa il pallone e tira in porta: il suo preciso diagonale colpisce il palo interno e fa rotolare la palla in rete. Si conclude così un primo tempo abbastanza equilibrato, ma che ha visto gli eugubini più ficcanti e precisi in avanti degli avversari. Nella ripresa la musica non cambia: i padroni di casa cercano il pareggio ma gli eugubini riescono a rendersi pericolosi con ficcanti contropiedi. Al 55' Cipolla ruba palla sulla trequarti e lancia in profondità Caracciolese: l'attaccante pugliese viene anticipato in extremis dall'ex difensore rossoblù Parla. Al 57' Cipolla disorienta un avversario, entra in area e mette in mezzo un assist pericoloso: un provvidenziale intervento di testa di Parla spedisce la sfera in angolo. Nel giro di una manciata di minuti il Gubbio effettua due sostituzioni: al 64' mister Cannito inserisce Birolini al posto di Caracciolese e al 72' Turchetta sostituisce un attivo Orocini. Al 74' il nuovo entrato Turchetta smarca in profondità Cipolla: il giocatore napoletano, però, viene fermato in offside dal direttore di gara. Sale in cattedra il Gubbio che si rende pericoloso in diverse circostanze in attacco; l'Imolese fatica molto e non riesce più a trovare sbocchi in avanti. Al 77' grande iniziativa di Cipolla sulla fascia sinistra: l'attaccante rossoblù salta un avversario e mette in mezzo un assist invitante per Zebi, ma il centrocampista eugubino non riesce a concludere a rete. Al 78' ultima sostituzione per il Gubbio: Berdini subentra al posto di un ritrovato Cipolla. E' un monologo rossoblù. All'80' Lazzoni crossa in area, il nuovo entrato Berdini per un soffio non riesce a deviare la sfera in rete. Passa solo un minuto e il Gubbio sfiora di nuovo il raddoppio: assist di Zebi per Turchetta che spara di prima intenzione a rete: il portiere di casa Celeste si salva deviando in tuffo la sfera in angolo. All'84' Berdini serve in profondità Turchetta: perfetto stop a seguire dell'ex giocatore fiorentino, che entra in area e calcia a rete a botta sicura: il portiere di casa Celeste si ripete riuscendo a deviare di nuovo in corner il velenoso diagonale del centrocampista rossoblù. All'88' progressione sulla fascia sinistra di Birolini che crossa in mezzo, Sandreani dal limite spedisce la palla di poco fuori. Dopo quattro minuti di recupero finiscono le ostilità. Il Gubbio conquista un'importante vittoria in trasferta e chiude nel migliore dei modi l'anno. Tre punti importanti che permettono ai rossoblù di guardare con più serenità al futuro e che fanno morale, dopo una convincente prestazione, soprattutto nel secondo tempo. Si attendeva una prova di orgoglio dei ragazzi e così è avvenuto. La formazione di mister Cannito è in crescita e lo sta dimostrando negli ultimi incontri. I meccanismi cominciano a funzionare meglio, i giovani si stanno inserendo gradualmente in questo campionato e tutta la squadra sta ritrovando la migliore forma. Molto importante è il recupero di Orocini, fondamentale per questa squadra: è un giocatore di esperienza che ha qualità tecniche indiscusse e che può far fare un gran salto di qualità a tutta la squadra. Non a caso mister Cannito l'ha fatto scendere in campo sin dal primo minuto e la sua prestazione, dopo mesi di assenza forzata per un infortunio ad un ginocchio, è stata sicuramente positiva. Ma di confortante è da segnalare la buona prestazione di alcuni elementi cardine della scorsa stagione: come Cipolla, ad esempio, che ha realizzato il gol decisivo. Encomiabile la prova di Sandreani e Lazzoni, come al solito i veri polmoni del centrocampo eugubino. Si è mosso egregiamente anche Zebi. Ottima la prestazione di Turchetta sulla destra e di Birolini sulla fascia sinistra: entrambi si sono fatti trovare pronti quando sono entrati in campo a partita in corso. Il campionato osserverà una sosta in concomitanza delle festività natalizie. Si riprenderà martedì 6 gennaio: al "San Biagio" si presenterà il Ravenna.
Imolese: Celeste, Madocci (73' Polidori), Galbiati (58' Tosi), Batti, Parla, Gallina, Negrini, Recchi, Castioni, Schiavon, Mileo (54' Lorenzini). All. Azzali.
Gubbio: Fabbri, Antonazzo, De Pascale, Lazzoni, Bruni, Giacometti, Zebi, Sandreani, Caracciolese (64' Birolini), Orocini (72' Turchetta), Cipolla (78' Berdini). All. Cannito.
Rete: 43' Cipolla (G).
Arbitro: Iannone di Napoli. Ammoniti: De Pascale, Sandreani e Birolini (G). Spettatori: 200 circa (una ventina provenienti da Gubbio).
I RISULTATI DELLA 16° GIORNATA:
Aglianese - Forlì 1-2
19' Basso (A), 45' Ghetti (F), 81' Rondina (F)
Carrarese - Montevarchi 2-0
14' Di Fiandra (C), 43' Raggi (C)
Cuoiopelli Cappiano - Sansovino 0-2
12' Bongiorni (S) rig., 69' Bongiorni (S)
Gualdo - Tolentino 0-0
Imolese - Gubbio 0-1
43' Cipolla (G)
Ravenna - Castelnuovo 1-0
27' Cesari (R)
Rosetana - Grosseto 0-3
41' Giglio (G), 56' Robbiati (G), 59' Di Rita (G)
San Marino - Bellaria 3-1
30' Biserna (B), 40' Esposito (SM), 54' Bracaletti (SM), 82' Pietranera (SM)
Sangiovannese - Fano 5-0
3' Baiano (S), 20' Nocentini (S), 42' Scugugia (S), 53' Baiano (S), 60' Morandini (S)

21/12/2003
Calciomercato: il San Marino ingaggia Pizzi

Colpo di calciomercato del San Marino. La società biancazzurra tessera Fausto Pizzi, fantasista di 36 anni, proveniente dalla Reggiana (in passato ha vestito la maglia di Cremonese, Genoa, Inter, Napoli, Parma, Perugia, Treviso e Udinese). Da un mese, Pizzi, si stava allenando con la squadra sammarinese agli ordini del mister Morgia: il giocatore milanese potrà essere utilizzato non prima di gennaio.

20/12/2003
Berretti: il Gubbio pareggia a Ravenna

Nel Campionato "Berretti", il Gubbio ha pareggiato in trasferta per 2-2 contro il Ravenna. Gli eugubini sono passati in vantaggio con Bedini che ha realizzato un gol di rapina. I padroni di casa sono riusciti a ribaltare il risultato portandosi sul 2-1. Ma i rossoblù hanno fornito una prova di orgoglio e hanno raggiunto il pari grazie al bomber Francioni (classe '86) che con un gran colpo di testa in tuffo ha fissato il risultato sul 2-2. Nel finale il Gubbio ha sfiorato anche la vittoria colpendo un palo con Radicchi. La squadra allenata da Bernardini, la più giovane del girone, si trova in quinta posizione in classifica, dietro a Fermana, Modena, Perugia e Rimini.

20/12/2003
Calcio a 5: Real Gubbio e Victoria Mocaiana chiudono l'anno con una sconfitta

Il Real Gubbio, in serie B, è stato sconfitto in trasferta per 4-2 dalla Jesina. I rossoblù sono andati a segno con Andrea Bettelli e Cecchetti. La squadra allenata da Marco Bettelli rimane ultima in classifica a quota 3 punti. Adesso il campionato si ferma per le feste natalizie e riprenderà il 3 gennaio. Il Real Gubbio avrà la possibilità di giocarsi due scontri diretti per la salvezza in casa, prima con il Castelbellino e poi con il Garmon Rimini. Non è andata meglio nemmeno al Victoria Mocaiana in serie C/1: gli eugubini sono stati sconfitti alla "Polivalente" per 4-2 dal Pontevalleceppi. Per i rossoverdi hanno segnato Fabrizio Calzuola e Beltrami. La squadra del trainer Pierpaolo Mariotti resta a 19 punti in classifica dopo venti giornate, con una partita da recuperare il 3 gennaio contro la Virtus Gualdo.

20/12/2003
Cannito: "La squadra di quest'anno è meno esperta di quella della scorsa stagione"

Nella consueta conferenza stampa del sabato dell'A.S. Gubbio 1910, il mister rossoblù Ruggiero Cannito ha presentato così la partita contro l'Imolese, che si giocherà sul "neutro" di Faenza: "Troveremo un avversario arrabbiato perchè proviene da tre sconfitte consecutive. E' una squadra ben messa in campo, gioca bene e sa sfruttare al meglio il contropiede. Fortunatamente abbiamo recuperato tutti. E' a posto fisicamente anche Orocini e l'ho trovato molto motivato: è un giocatore molto importante per questa squadra perchè detta i tempi e sulle palle inattive fa veramente paura. L'unico indisponibile rimane Amadio, anche se è recuperato al 100% dal punto di vista clinico ma per precauzione lo teniamo ancora a riposo. La squadra è in crescita a livello fisico e i giovani stanno meglio dal punto di vista psico-fisico". Il Gubbio, rispetto alla scorsa stagione, ha un attacco poco prolifico (10 gol in meno segnati) e una difesa più ermetica (5 gol in meno incassati): "Sono dati che noi guardiamo con molta attenzione. La squadra di quest'anno è meno esperta di quella dell'anno passato. Stiamo cercando di trovare i giusti equilibri, sia in fase difensiva che in quella offensiva. In questo periodo abbiamo segnato meno, anche perchè abbiamo trovato di fronte delle ottime squadre. Ma noi abbiamo giocato alla pari con avversari di rango come San Marino, Sangiovannese e Gualdo: potevamo creare e fare qualcosa in più, ma abbiamo avuto grossi problemi di organico. In fase realizzativa ci mancano i gol del nostro terzo attaccante, Berdini, che in diverse circostanze è stato sfortunato a non buttare dentro le occasioni che ha avuto: se avesse segnato almeno 3 gol, adesso avremmo quei 4-5 punti in più in classifica. La squadra sta comunque crescendo, crede maggiormente nei propri mezzi e i giovani stanno maturando a livello di personalità. Si scende in campo sempre per vincere, poi è l'avversario che non ti permette di farlo. Dobbiamo arrivare quanto prima a quota 40 punti che ci garantirebbero la salvezza, poi vedremo quello che si potrà fare". Infine elogia il pubblico eugubino: "Colgo l'occasione per ringraziarli perchè in queste ultime partite ci hanno sempre incitato per novanta minuti. I giocatori li vedo veramente contenti di questo. Queste sono le basi per fare molto di più, perchè ci permette di scendere in campo più cattivi e determinati, e non si ha più paura di nessun avversario".

20/12/2003
Calciomercato: il Forlì ingaggia Carelli

Il Forlì si rinforza ingaggiando un nuovo calciatore: si tratta di Federico Carelli, centrocampista di 27 anni. Il nuovo acquisto biancorosso si aggregherà al gruppo a gennaio. Carelli, nella scorsa stagione, indossava la maglia del Fano, e in passato ha giocato anche con San Marino e Rimini. Anche il Ravenna, intanto, si sta muovendo per acquistare dei nuovi rinforzi per gennaio. Sarebbero due i calciatori nel mirino della società del patron Ferlaino. Il primo è Ekye Bismark, ghanese di 23 anni, esterno sinistro della Fiorentina (il calciatore è appetito da diverse società di C/1, in primis il Prato). Il secondo è Giacomo Banchelli, attaccante di 29 anni, attualmente giocatore del Taranto (la scorsa stagione ha realizzato 15 reti in C/1 con la Carrarese e in passato ha indossato la maglia di Atalanta, Empoli, Fiorentina e Pistoiese). Ma nel girone B della C/2, a gennaio, potrebbe fare il suo esordio un grande giocatore del passato, Fabrizio Ravanelli (35 anni), che gioca con il Dundee United in Scozia. L'ex attaccante di Juventus, Lazio, Olympique Marsiglia e Perugia (174 gol in carriera) potrebbe ritornare in Italia: pare che il Grosseto ci ha fatto un pensierino anche se, al momento, sembrerebbe un sogno proibito.

19/12/2003
Gubbio, i problemi sono in attacco

Guardando le statistiche e i numeri dopo quindici giornate di campionato, i conti non tornano per quanto riguarda le reti segnate. La squadra eugubina, fino a questo momento, ha realizzato solo 11 gol rispetto ai 21 dopo quindici giornate dello scorso campionato (10 reti in meno e non è poco). Il Gubbio ha il peggior terzo attacco del girone: solo la Rosetana (7 gol) e il Ravenna (10 reti) hanno segnato meno dei rossoblù. La difesa eugubina, invece, gode di ottima salute: da tre gare non subisce gol, se si esclude la rete presa su calcio d'angolo a San Giovanni Valdarno, e soprattutto dopo quindici giornate ha subìto solo 12 reti contro le 17 della scorsa stagione, segno di grande solidità. In graduatoria, il Gubbio, è quarto in classifica come miglior difesa: solo il Grosseto (11 gol), la Sangiovannese e l'Aglianese (entrambe 8) hanno incassato meno reti dei rossoblù.

18/12/2003
Giacometti: "Quest'anno tutti gli episodi ci girano contro"

Continuano a rimanere molti dubbi su alcuni episodi che hanno caratterizzato il derby di domenica scorsa contro il Gualdo. Dopo le dichiarazioni in settimana di Sandreani e Giacometti sul Corriere dell'Umbria, quest'oggi sul quotidiano "La Nazione", il capitano eugubino ritorna sul gol annullato nel finale: "Resto ancora convinto della sua regolarità e se non ho protestato è per evitare di aggiungere ulteriore danno alla beffa del momento. Il gol era validissimo e le mie certezze sono state confermate dalle riprese televisive di Trg che ho rivisto più volte. Purtroppo quest'anno tutti gli episodi ci girano contro". Effettivamente è un anno sfortunato per i rossoblù. Il Gubbio, in questo campionato, ha dovuto subire diverse direzioni arbitrali discutibili. Attenzione però a non cadere nel vittimismo: "E' un rischio che non ci riguarda - continua Giacometti, sempre su "La Nazione" - ricordare certe situazioni ci aiuta ad alimentare rabbia agonistica e determinazione. D'altra parte non abbiamo scampo: dobbiamo guardare avanti con fiducia e lottare per tenerci fuori dalla zona calda della graduatoria".

18/12/2003
Gubbio: si gioca sul "neutro" di Faenza

Domenica prossima il Gubbio giocherà in trasferta contro l'Imolese. La gara non si potrà giocare a Imola per l'indisponibilità dell'impianto sportivo "Romeo Galli". E' stato ufficializzato che l'incontro verrà disputato allo stadio "Bruno Neri" di Faenza. Per la gara in questione è stato designato l'arbitro Iannone di Napoli. Intanto si comincia già a parlare di calciomercato che si riaprirà ufficialmente a gennaio. Il sito della Fiorentina, www.violanews.com, riporta quanto segue: "Mercato in uscita: Bismark e Bochu potrebbero andare a Gubbio anche se il primo ha offerte anche in C/1". Il francese Matthieu Bochu (24 anni) è un centrocampista offensivo che può giocare sulla fascia destra e anche come seconda punta: se avvenisse tutto ciò, per lui si tratterebbe di un ritorno. Il ghanese Ekye Bismark (22 anni) è un centrocampista offensivo, molto veloce, che giostra sulla fascia sinistra: ottimo calciatore per la categoria, anche se, riteniamo noi, difficilmente scenderà fino in C/2.

16/12/2003
Turchetta: "C'è stato più spettacolo sugli spalti che in campo"

Nella trasmisione "Fuorigioco", in onda ogni martedì sera su Trg, hanno partecipato il giocatore del Gubbio Alessandro Turchetta e il direttore sportivo del Gualdo Alessandro Serra. Il centrocampista rossoblù ha commentato così il pareggio con il Gualdo: "E' stato un derby avvincente, dove la paura di perdere l'ha fatta da padrona. Si è visto più spettacolo sugli spalti. Abbiamo conquistato un punto in più che ci permette di avvicinarci alla quota salvezza. Il Gualdo ha dimostrato di essere una buona squadra, anche se Balducci non ha impressionato. Il Gubbio è invece in crescita, soprattutto nei giovani. Siamo sulla strada giusta dopo aver incontrato tre squadre importanti come San Marino, Sangiovannese e Gualdo. Sono convinto che il Gubbio prima o poi verrà fuori". Il prossimo incontro si giocherà in trasferta contro l'Imolese: "E' una squadra che proviene da tre sconfitte consecutive e quindi incontreremo un avversario molto agguerrito. Dovremo stare attenti e cercheremo in tutti i modi di fare risultato". Il diesse del Gualdo Serra ha commentato in questo modo il derby contro il Gubbio: "Non è stata una partita brutta come qualcuno ha scritto. Le due squadre in campo si sono equivalse".

16/12/2003
Giudice Sportivo: la società del Gubbio multata di 1000 euro

Sono stati diramati i provvedinenti disciplinari del girone B della C/2. La società del Gubbio è stata multata di 1000 euro per "lancio di petardo di notevole potenza che esplodendo in prossimità di un assistente arbitrale e di un calciatore ospite provocava ad entrambi momentaneo dolore; per ulteriore lancio di bottiglie senza colpire". Ammenda molto pesante anche per il Fano: la società granata è stata multata di 2250 euro. L'attaccante Nappi della Carrarese è stato squalificato per due giornate. Nel prossimo turno non potranno scendere in campo Luppi (Ravenna), Suprani (San Marino), Salvigni (Bellaria), Agazzone (Carrarese), Macelloni (Castelnuovo), Stefani (Fano), Di Pietro (Grosseto), Campese (Gualdo) e Bolzan (Sangiovannese): sono stati tutti fermati per un turno.

16/12/2003
Giacometti: "Il mio gol era regolare"

A distanza di due giorni dalla fine del derby, fanno ancora discutere alcuni episodi contestati dalla squadra eugubina. Sandreani e Giacometti, protagonisti nelle azioni incriminate, ritornano sull'argomento, secondo quanto riporta il Corriere dell'Umbria di oggi. Sandreani smorza la polemica sull'episodio del rigore: "E' vero Fiumana mi ha toccato, ma in maniera del tutto veniale. L'intervento era regolare". Il centrocampista di Cantiano, giocatore onesto come ce se sono tanti pochi in giro, non fa drammi su un episodio che dalla tribuna stampa e dagli spalti, a tutti sembrava abbastanza netto. Sugli altri episodi incriminati, invece, rimangono molti dubbi. Lo stesso Sandreani, precisa, che Campese andava sicuramente espulso per un fallo deciso da tergo: "Ci poteva stare il cartellino giallo per il mio avversario che era già ammonito. L'intervento da dietro di solito va punito". E rimane ancora perplesso per il gol annullato al Gubbio al 90': "Non riesco a capire cosa possa aver fischiato l'arbitro, perchè credo che nessuno dei miei compagni abbia commesso fallo". Il capitano rossoblù Giacometti, autore del gol inspiegabilmente annullato nel finale, ritorna sull'argomento: "Il direttore di gara ha fischiato dopo che avevo calciato quel maledetto pallone. La palla stava per rotolare in rete, ma non ho avuto nemmeno il tempo per esultare per quella rete che per noi sarebbe stata importantissima. L'arbitro ci ha spiegato che ha fischiato fallo di Caracciolese ai danni di un difensore gualdese. Francamente il nostro attaccante ha cercato solo di difendere il pallone tra due avversari. A mio avviso il gol era regolare".

14/12/2003
Gubbio-Gualdo a reti bianche, ma ai rossoblù manca un rigore

Quindicesima giornata di campionato, al "San Biagio" è in scena il 41° derby tra Gubbio e Gualdo. Presenti sugli spalti oltre 2000 spettatori, di cui 300 circa provenienti da Gualdo. Le curva eugubina, prima della gara, espone una suggestiva coreografia dove vengono riportati i simboli della città: il Palazzo dei Consoli, i Cinque Colli, i Tre Ceri e il Teatro Romano. Un lungo striscione riporta: "Per una città d'arte, una curva a regola d'arte". I tifosi gualdesi presenti nel settore ospiti rispondono con una grande bandiera rossa con scritto "Ultras Gualdo", contorniato con la scritta: "La storia siamo noi". Iniziano le ostilità. Il Gubbio deve rinunciare a due pedine importanti in difesa: sono assenti Bruni (squalificato) e Amadio (infortunato). Mister Cannito corre ai ripari schierando Giacometti e De Pascale centrali, Antonazzo a destra e Birolini a sinistra. A centrocampo, invece, Coresi si posiziona a destra, Turchetta sulla sinistra, con Sandreani e Lazzoni centrali. In attacco viene riproposto il duo Caracciolese e Cipolla. Il Gualdo vive un momento esaltante e si presenta al "San Biagio" per cercare di fare bottino pieno; il Gubbio, che vive un momento altalenante, vuole riscattare la sconfitta di San Giovanni Valdarno. I rossoblù sono squadra più giovane e meno esperta della formazione gualdese, ma in campo non si noterà questa differenza. Anzi, alla fine, sarà proprio il Gubbio che recriminerà soprattutto su alcuni episodi che hanno condizionato il corso della gara: un fallo su Sandreani in piena area di rigore ospite al 26', un mancato cartellino rosso per Campese (già ammonito) al 65' per un fallo da dietro su Sandreani e per un gol annullato al 90' scaturito per un fallo di confusione che in realtà sembra non sussistere. Ma andiamo per ordine. La partita è molto equilibrata e come avviene in ogni derby, la tensione è a mille. Il gioco è molto spezzettato, soprattutto a centrocampo e le due squadre si annullano a vicenda. Al 6' Cipolla crossa in mezzo, Turchetta di testa impegna in tuffo il portiere ospite Formica. Al 10' grande occasione per il Gualdo: Balducci calcia alla perfezione una punizione a girare a rete, Fabbri compie un autentico miracolo deviando con la punta delle dita la palla che colpisce la traversa. Ma a parte questo episodio, il Gualdo non riesce a sciorinare il solito gioco arioso e ficcante; bensì è il Gubbio che chiude tutti i varchi e in contropiede cerca qualche sortita in avanti. Al 16' progressione di Caracciolese che salta in velocità un avversario e crossa in mezzo, Cipolla viene anticipato in extremis da un provvidenziale intervento di Brescia che sbroglia il pericolo. Al 18' ghiotta occasione per gli eugubini: Lazzoni smarca in profondità Caracciolese che si porta solo davanti al portiere: il centravanti spara a botta sicura ma Formica, in uscita alla disperata, salva il risultato deviando la palla in corner. Al 21' una punizione tesa di Coresi sbatte sulla barriera ospite, sulla ribattuta ci prova dalla distanza Sandreani ma il suo tiro termina a lato. Al 26' avviene il primo episodio incriminato: Sandreani entra in area di rigore ospite e viene messo giù da un intervento in scivolata del difensore Fiumana: sembra evidente che sia calcio di rigore ma non è dello stesso avviso l'arbitro. Al 31' Birolini pennella in mezzo un corner, Turchetta di testa sfiora di poco il montante. Il primo tempo si conclude con una bella punizione calciata dal limite dal fantasista gualdese Balducci: il suo tiro sorvola di poco la traversa. Nella ripresa la musica non cambia, la partita si gioca in un perfetto equilibrio, anche se gli eugubini sembrano maggiormente volenterosi di centrare la vittoria. Al 55' bel fraseggio in velocità tra Campese e Balducci, quest'ultimo cerca la via del gol ma il suo tiro si spegne sul fondo. Al 58' una bomba di Coresi su punizione dal limite si infrange sulla barriera ospite. Al 65' avviene il secondo episodio incriminato: Campese effettua un fallo deciso da dietro su Sandreani: il calciatore gualdese, già ammonito, non viene sanzionato dall'arbitro, forse accortosi che il giocatore aveva già ricevuto un cartellino giallo. Tre minuti più tardi Caracciolese viene spintonato in area ospite da un difensore biancorosso: anche in questo caso il direttore di gara preferisce far proseguire l'azione. Il Gubbio nell'ultimo quarto d'ora, sospinto dall'incitamento continuo dei propri tifosi, chiude i propri avversari nella propria metà campo alla ricerca del gol della vittoria. Al 75' Lazzoni smarca in area Maisto, ma il centrocampista napoletano non riesce a finalizzare in rete l'assist del mediano rossoblù. Due minuti più tardi, lo stesso Maisto viene anticipato di un soffio da un difensore biancorosso. All'84' fiammata del Gualdo: Balducci crossa in mezzo, Gentili gira di testa a rete, in tuffo Fabbri abbranca la sfera. Al 90' l'ultimo episodio contestato della gara: Giacometti risolve una mischia depositando in rete il possibile gol della vittoria. Ma poco prima giunge il fischio perentorio del direttore di gara, che a suo modo di vedere, ha ravvisato una spinta di un calciatore eugubino. L'episodio lascia non pochi dubbi, anche perchè sembra non sussistere nessun fallo eclatante. Non ci resta che segnalare due occasioni per parte prima del triplice fischio finale: al 91' Gentili duetta con Balducci che dal limite fa partire un velenoso tiro rasoterra, ma il portiere rossoblù Fabbri è attento e non si fa sorprendere; capovolgimento di fronte: Berdini, con una bella girata al volo dal limite, sfiora di pochissimo il palo. Finisce così il 41° derby tra Gubbio e Gualdo. I biancorossi allenati da Cuttone continuano la striscia positiva di risultati, anche se oggi, hanno fatto vedere poche cose, forse imbrigliati da una caparbia prestazione del Gubbio che però non è riuscito a creare grossissime palle gol. C'è da dire, però, che gli estrosi Balducci e Rossi del Gualdo in questa partita hanno avuto vita dura e il loro raggio d'azione è stato limitato al massimo. Il Gubbio, più con la forza del carattere e dell'agonismo, ha cercato soprattutto nel finale di portare a casa i tre punti. Il Gualdo è una squadra esperta e compatta, sicuramente arriverà fino in fondo; il Gubbio, per il momento, si deve accontentare di raggiungere quanto prima la salvezza, poi si vedrà. Da segnalare l'encomiabile apporto del pubblico eugubino, che è giunto numeroso anche quest'oggi al "San Biagio", nonostante un campionato non troppo esaltante, dimostrando ancora il grande attaccamento che c'è da parte dei tifosi per questa maglia: soprattutto nella ripresa ha cercato di trascinare la propria squadra facendo un tifo continuo, gradinata e curva messi assieme. Per quanto riguarda gli episodi incriminati sopra citati, rammentiamo per dovere di cronaca, che hanno lasciato strascichi polemici anche in sala stampa. Episodi dubbi che hanno condizionato il risultato, anche se dobbiamo dire che il pareggio finale è sostanzialmente giusto. Si vede anche sotto questo aspetto che questa non è un'annata positiva: in quindici gare, infatti, il Gubbio ha avuto a favore solo un rigore e in diverse occasioni ha dovuto recriminare su diverse direzioni di gara discutibili. Ma adesso è inutile guardare indietro, ma si deve pensare al prossimo incontro di campionato: domenica 21 dicembre, prima della sosta natalizia, i rossoblù giocheranno in trasferta con l'Imolese.
Gubbio: Fabbri, Antonazzo (73' Zebi), Birolini, Lazzoni, De Pascale, Giacometti, Coresi (58' Maisto), Sandreani, Caracciolese, Cipolla (85' Berdini), Turchetta. All. Cannito.
Gualdo: Formica, Patti, Memè, Campese, Brescia, Fiumana, Calcagno (81' Di Lillo), Fusseini, Chisena (74' Gentili), Balducci, Rossi. All. Cuttone.
Arbitro: Mariuzzo di Venezia (Parrella di Sala Consilina e Evangelista di Caserta). Ammoniti: Birolini e Lazzoni (Gub); Memè, Campese e Gentili (Gua). Spettatori: 2143 (336 provenienti da Gualdo); incasso 16523 (dati società).
I RISULTATI DELLA 15° GIORNATA:
Bellaria Igea – Rosetana 2-1

12' Roncarati (B), 15' Biserna (B), 21' Bizzarri (R)
Castelnuovo – Aglianese 0-1
78' Zattini (A)
Fano – Cuoiopelli Cappiano 1-3
7' Graziani (C), 43' Grassi (C), 58' Masi (C), 62' Niccolini (F)
Forlì – San Marino 1-2
24' Pagano (SM), 38' Lugnan (SM), 69' Lantignotti (F) rig.
Grosseto – Ravenna 1-0
65' Miano (G)
Gubbio – Gualdo 0-0
Montevarchi – Imolese 2-0

82' Cellini (M), 91' Arcadio (M)
Sansovino – Sangiovannese 1-0
15' Bongiorni (S)
Tolentino – Carrarese 0-1
87' Sanguinetti (C)

13/12/2003
Berretti: il Gubbio supera la Spal (3-1)

Nel Campionato "Berretti", il Gubbio sconfigge in casa la Spal per 3-1. Gli eugubini, sotto di un gol, sono riusciti nell'impresa di ribaltare il risultato. Il pareggio è stato realizzato da Radicchi che ha calciato magistralmente una punizione a girare in rete. Gli altri gol portano la firma di Emanuele Francioni che ha realizzato una doppietta, prima con un tiro al volo in mischia e poi con una mezza rovesciata: il promettente attaccante, classe '86, è seguito con insistenza da club di serie A (su tutte Brescia e Modena). La squadra allenata da Bernardini, la più giovane del girone, si colloca in quinta posizione in classifica, dietro a Fermana, Modena, Perugia e Rimini.

13/12/2003
Calcio a 5: Real Gubbio sconfitto in casa; pareggio esterno per il Victoria Mocaiana

Il Real Gubbio, in serie B, capitola alla "Polivalente" per 9-8 contro il Coar Orvieto. L'ultimo minuto è stato fatale alla squadra rossoblù che si è fatta sopraffare dalla compagine orvietana. La formazione allenata da Marco Bettelli rimane ferma a quota 3 punti in classifica. In serie C/1, invece, il Victoria Mocaiana ha ottenuto un pareggio esterno a Pontepattoli (2-2) contro il Pattol Club. La squadra eugubina si trovava in vantaggio per 2-0 con le reti di Calzuola Fabrizio e Ghirelli Giorgio. Poi si è fatta raggiungere dai padroni di casa che sono riusciti a rimontare due reti. La squadra rossoverde, allenata da Pierpaolo Mariotti, si porta a 19 punti in classifica dopo tredici turni, con una partita da recuperare contro la Virtus Gualdo.

13/12/2003
Gubbio: domenica arriva il lanciato Gualdo

Domenica al "San Biagio" si affrontano il Gubbio e il Gualdo per il derby n° 41 in campionato. I rossoblù devono fare a meno di due pedine fondamentali in difesa: il centrale Bruni è squalificato, mentre il terzino sinistro Amadio è infortunato. Mister Cannito, quindi, dovrà correre ai ripari e rivoluzionare un po' l'assetto difensivo: Birolini dovrebbe giocare sulla fascia sinistra, Antonazzo a destra, con Giacometti e De Pascale centrali. A centrocampo, invece, Coresi e Maisto si contendono un posto a destra, Turchetta si posizionerà sulla sinistra, con Sandreani e Lazzoni centrali. In attacco verrà riproposto il duo di attacco Caracciolese-Cipolla. Ovviamente queste sono solo ipotesi: il mister deciderà solo all'ultimo istante chi farà scendere in campo. In casa Gualdo, invece, regna l'euforia per questo inizio di campionato esaltante. Mister Cuttone non avrà grossi problemi di formazione, a parte qualche giocatore leggermente acciaccato. L'attaccante Farrugia è ristabilito, ma dovrebbe partire dalla panchina. Intanto procede la prevendita dei biglietti per questo atteso derby: la tifoseria eugubina si sta preparando con un'inedita coreografia da esporre al "San Biagio" prima dell'inizio della gara. Da Gualdo dovrebbero essere presenti circa 350 persone, precisamente il numero dei biglietti inviati dalla società eugubina a quella gualdese, se ovviamente verranno tutti esauriti. Le probabili formazioni: GUBBIO: Fabbri, Antonazzo, Birolini, Lazzoni, De Pascale, Giacometti, Coresi, Sandreani, Caracciolese, Turchetta, Cipolla; GUALDO: Formica, Patti, Fiumana, Pagliuchi, Brescia, Fusseini, Calcagno, Memè, Chisena, Balducci, Rossi.

13/12/2003
Cannito: "Voglio undici leoni in campo"

Nella consueta conferenza stampa di fine settimana dell'A.S. Gubbio 1910, il mister del Gubbio Ruggiero Cannito ha presentato così il derby con il Gualdo: "C'è una grande attesa, vedo i ragazzi molto motivati e sono convinto che faremo una grande partita. Ho molto rispetto del Gualdo, una squadra esperta che gioca a memoria, composta di giocatori che possono fare la differenza. Balducci, in primis, è uno di questi. Ma non ho assolutamente paura, il derby sfugge ad ogni pronostico e va giocato con il sangue agli occhi. Voglio vedere i giocatori ringhiare verso quelli avversari, voglio veramente vedere undici leoni in campo, indipendentemente dal risultato. Sono sicuro che i ragazzi lotteranno fino all'ultimo minuto cercando di regalare grandi soddisfazioni ai nostri tifosi. Mancheranno Bruni e Amadio? Non mi piace piangermi addosso: quelli che fino adesso sono rimasti fuori dovranno dimostrare il loro valore. La classifica è buona perchè è un buon viatico per la salvezza, ma non sono un tipo che mi accontento e non mi pongo limiti. Dobbiamo aiutare molto questo gruppo, come lo stanno facendo i ragazzi della curva. Contro il San Marino tutto il pubblico è stato eccezionale e anche a San Giovanni Valdarno ci hanno incitato per novanta minuti, nonostante la sconfitta e la prestazione non troppo esaltante. I tifosi potrebbero essere la nostra arma in più per il prosieguo del campionato". Molto carico è anche il difensore Maurizio De Pascale: "Il Gubbio ha bisogno della partita della svolta. Aspettiamo con ansia questo derby e speriamo di fare una buona gara. Balducci sta attraversando un periodo di forma eccellente, ma noi cercheremo di limitare il suo raggio d'azione". E' la volta di Alessandro Sandreani: "E' una partita molto importante per noi, molto sentita. Siamo molto concentrati e decisi. Il Gualdo arriva con i favori del pronostico ma incontreranno un avversario molto duro".

13/12/2003
Angelo Barberini, Gubbio non dimentica...

Precisamente un anno fa, un grave lutto colpì la società del Gualdo Calcio. Nella notte del 13 dicembre 2002 venne a mancare il presidente del club biancorosso, Angelo Barberini, malato da tempo per un male incurabile. L'amministratore delegato della Tagina Ceramiche d'Arte S.p.A. guidava la società gualdese dal 1990. Ironico, frizzante e da sempre gran tifoso, Angelo Barberini ha sempre seguito con passione le vicende della società umbra. Di lui resteranno impressi gli anni straordinari in cui il Gualdo è salito dall'eccellenza alla serie C/1. La redazione di Gubbiofans, a nome di tutti i tifosi eugubini, ha voluto ricordare questo straordinario personaggio: senza dubbio la sua figura non sarà mai dimenticata.

12/12/2003
Gubbio-Gualdo, storie di derby...

In attesa della sfida tra Gubbio e Gualdo di domenica al "San Biagio", volgiamo lo sguardo ai campionati precedenti. Le due compagini umbre si sono affrontate, in campionato, in tutto 40 volte. Il computo delle sfide vede gli eugubini in vantaggio con 23 vittorie, 14 pareggi e 3 sole affermazioni in casa per il Gualdo. Per la prima volta, nel campionato 2000-01, il derby si è giocato tra i professionisti. All'andata, il risultato a Gubbio fu di 2-1 in favore dei rossoblù, al ritorno le due squadre pareggiarono per 1-1. Nella stagione 2001-02, il derby di andata fu vinto dal Gubbio per 2-1 al "Luzi" di Gualdo (doppietta di Clementi). Nel ritorno, l'incontro al "San Biagio" davanti a tremila persone si concluse in parità (1-1): reti di Matteini prima e pareggio nel finale su punizione di Marinelli per il Gubbio. La scorsa stagione, l'incontro di andata terminò in parità (1-1): Balducci, con un bel tiro dalla distanza, aveva portato in vantaggio i biancorossi ad inizio gara e subito dopo, il "Cobra" Clementi riuscì a finalizzare in rete uno splendido assist di tacco di Cipolla. Nel ritorno giocato al "San Biagio", un perfetto colpo di testa di Balducci aveva portato in vantaggio gli ospiti; al secondo minuto di recupero, Sandreani raggiunse il pareggio su punizione dal limite.

11/12/2003
Gubbio-Gualdo: i prezzi dei biglietti

Il Gubbio, contro il Gualdo, si troverà di nuovo in emergenza, soprattutto in difesa: sarà assente sicuramente il terzino Amadio (stiramento ad una coscia) oltre allo squalificato Bruni. Intanto, la società rossoblù ha reso noti i prezzi dei tagliandi per assistere alla gara del "San Biagio" tra Gubbio e Gualdo. Per la gradinata il biglietto costerà 12 euro. Per la curva ci vorranno 8 euro. Per accomodarsi nelle poltroncine centrali Vip: 25 euro. Poltroncina e tribuna laterale: 12,5 euro. Le donne pagano in tutti i settori 8 euro.

11/12/2003
"Giornata Rossoblù" per Gubbio-Gualdo

In occasione della gara Gubbio-Gualdo del 14 dicembre, l'A.S. Gubbio 1910 ha indetto la "Giornata Rosso-Blù". Ricordiamo agli abbonati che in questa occasione le loro tessere non sono valide, pertanto dovranno munirsi di biglietto. La prevendita dei biglietti sarà effettuata fino alle ore 18 di sabato 13 dicembre. Causa nuovo impianto di automatizzazione biglietteria, ed onde evitare noiose file, si consiglia di acquistare il biglietto in prevendita. Domenica i botteghini dello stadio saranno aperti dalle ore 11. Intanto, per il derby di domenica prossima al "San Biagio", è stato designato Mariuzzo di Venezia.

10/12/2003
Montevarchi: via Carrara, arriva Graziani

Il Montevarchi, dopo la sconfitta di San Marino, cambia per la seconda volta in questa stagione l'allenatore: la società valdarnese ha esonerato Marco Carrara e al suo posto è stato ingaggiato "Ciccio" Graziani, ex giocatore di Torino e Roma, campione del mondo con la Nazionale Azzurra di Bearzot nel 1982. E' la settima panchina che cambia nel girone B della C/2 dall'inizio del campionato. Intanto, con il San Marino, si sta allenando Fausto Pizzi, 36 anni, ex fantasista di Inter, Parma, Napoli, Perugia e Udinese. La società sammarinese vuole fare sul serio e vorrebbe rinfonzarsi a gennaio ingaggiando proprio Pizzi. E sembra che non sarà il solo rinforzo: dal Padova potrebbe arrivare, sempre a gennaio, l'attaccante Andrea Maniero (29 anni). Infine, in casa rossoblù, si è aggregato alla rosa in prova per due giorni un nuovo calciatore: si tratta di Luigi Di Giorgio, centrocampista di 21 anni, con 42 presenze alle spalle nei campionati professionistici con Isernia e Cavese (in passato ha militato nelle giovanili della Lazio insieme a Turchetta).

09/12/2003
Crespini: "Per vincere dovremo alzare il ritmo della gara"

Nella trasmissione "Fuorigioco" - in onda ogni martedì sera su Trg - hanno partecipato il direttore sportivo rossoblù Claudio Crespini e Agatino Cuttone, allenatore del Gualdo, prossimo avversario del Gubbio in campionato. Il diesse eugubino ha commentato così la partita persa a San Giovanni Valdarno: "Abbiamo disputato una buona gara - ha affermato Crespini - ma meno brillante di quella giocata contro il San Marino. Era una partita che sarebbe dovuta finire sullo 0-0. Purtroppo su una palla inattiva ci siamo fatti sorprendere e di conseguenza non siamo riusciti a riequilibrare la gara. Abbiamo incontrato una squadra molto forte: la Sangiovannese è solida e molto esperta. Scugugia non si è comportato molto bene nei confronti di Cipolla: fortunatamente il nostro attaccante è rimasto calmo, non è caduto nelle provocazioni, pensando anche al derby di domenica prossima. Sono fiducioso perchè la squadra è in crescita". E domenica ci sarà Gubbio-Gualdo al "San Biagio"... "Saremo costretti ad alzare il ritmo della gara - ha proseguito Crespini - perchè se cercheremo di giocarla alla pari, perderemo con il Gualdo. E' una squadra che ha ottimi giocatori come Balducci, Brescia, Calcagno e Rossi, e stanno attraversando un momento magico. Avremo bisogno dell'apporto del nostro pubblico, come è avvenuto contro il San Marino due domeniche fa, che ci ha trascinato alla vittoria". Il mister del Gualdo Cuttone presenta così il derby di domenica prossima: "Durante la settimana prepariamo le partite con grande intensità e partecipazione da parte dei giocatori. Il nostro punto di forza è proprio questo e ci ha permesso di raggiungere questi risultati. Sappiamo di affrontare una grande squadra. Mi auguro che sarà un derby vissuto con un sano campanilismo sia in campo che sugli spalti".

09/12/2003
Bruni squalificato per una giornata

Sono stati resi noti i provvedimenti disciplinari del girone dell'A.S. Gubbio 1910. Il calciatore rossoblù Gionata Bruni salterà il derby contro il Gualdo: il centrale difensivo eugubino è stato squalificato per una giornata. Il difensore Borsa dell'Imolese dovrà stare fermo per due giornate. Il Grosseto dovrà fare a meno di due giocatori contro il Ravenna: il difensore Anselmi e il centrocampista Doardo sono stati stoppati per un turno. Stessa sorte per i centrocampisti Cavalcante e Fommei del Castelnuovo, che non potranno giocare contro l'Aglianese. Non potranno disputare il prossimo incontro di campionato nemmeno Consumi (Carrarese), Fogacci (Aglianese), Caruso (Imolese), Gagliarducci (Rosetana), Berardi (San Marino), Nocentini (Sangiovannese) e Iozzia (Sansovino): sono stati tutti appiedati per un turno. Infine è stata multata la società della Carrarese per 300 euro.

07/12/2003
Una solida ed esperta Sangiovannese sconfigge di misura il Gubbio (1-0)

Quattordicesima giornata di campionato, il Gubbio affronta al "Fedini" di San Giovanni Valdarno la Sangiovannese. I rossoblù sono in emergenza per l'assenza di ben quattro calciatori: il terzino destro Antonazzo è squalificato; il terzino sinistro Amadio (risentimento muscolare ad una coscia), il tornante Coresi (sospetta distorsione ad un ginocchio) e il centrocampista Orocini (in via di recupero) sono infortunati. Mister Cannito è costretto a far scendere in campo una formazione rimaneggiata, soprattutto in difesa: Fabbri tra i pali; in difesa De Pascale gioca a destra, Bruni e Giacometti centrali, mentre Birolini viene orientato sulla sinistra; a centrocampo Maisto si posiziona a destra, Sandreani e Lazzoni al centro, e Turchetta a sinistra; il duo di attacco è composto da Berdini e Cipolla. Sono presenti in Valdarno quasi un centinaio di tifosi eugubini che hanno seguito i propri beniamini con un pulmann e alcune auto. Iniziano le ostilità. La partita è abbastanza equilibrata, le due squadre si contrastano a vicenda a centrocampo e le occasioni degne di nota si contano sulla punta delle dita. La gara si infiamma solo nell'arco di una manciata di minuti. Al 9' si fa pericoloso il Gubbio in avanti: Cipolla calcia una punizione tesa in porta, la palla viene intercettata in area da Turchetta che di prima intenzione spara a rete: il suo tiro fa la barba al palo, deviato in angolo da un provvidenziale intervento di un difensore azzurro. Passano appena tre minuti (12') e la Sangiovannese sfiora la segnatura: Nocentini ruba palla sulla destra e crossa in mezzo, dal limite tira a rete Stamilla, la palla colpisce il palo. Il primo tempo non regala nient'altro di emozionante. L'unica conclusione in porta da segnalare arriva al 30' quando Belluomini spara alto un tiro dalla distanza. Finisce così un primo tempo avaro di emozioni: le due squadre si annullano a vicenda, soprattutto a centrocampo dove ci sono diversi corpo a corpo e si lotta su ogni pallone. Nella ripresa la musica cambia e il Gubbio si fa sorprendere al primo vero affondo dei padroni di casa. E' il 49', Nocentini corregge in rete di testa un corner calciato dalla destra da Galli. Nell'azione del gol si fa trovare impreparata la difesa eugubina che permette al difensore valdarnese di schiacciare di testa quasi indisturbato. E' l'ennesima rete che subiscono i rossoblù in campionato su una palla inattiva. Il Gubbio vuole riequilibrare la gara e mister Cannito inserisce la terza punta (Caracciolese) richiamando in panchina Maisto. Ma l'operazione non darà i frutti sperati. E' semmai la Sangiovannese che prende morale e sale in cattedra cercando la via del raddoppio. Ci provano prima Belluomini e poi Stamilla a rendersi pericolosi in avanti, ma in entrambi i casi la difesa eugubina riesce a fermarli senza grossi affanni. Il Gubbio, comunque, non demorde e timidamente cerca di sorprendere la rocciosa difesa toscana. Al 61' Cipolla, lanciato in profondità sul filo del fuorigioco da Lazzoni, entra in area da sinistra e crossa in mezzo: Berdini non ci arriva e la sfera rotola sul fondo. Al 66' sussulto in area toscana: Turchetta pennella in mezzo un corner, Lazzoni con un colpo di testa in tuffo sfiora il palo alla destra della porta difesa da Pierini. Al 73' Caracciolese supera in velocità un avversario sulla fascia destra e crossa in mezzo, Cipolla non riesce a concludere a rete. All'82' azione insistita dell'attivo Stamilla sulla fascia destra, supera un avversario e fornisce su un piatto d'argento un pallone invitante per il nuovo entrato Cuffa: il centrocampista azzurro, però, da buona posizione spreca tutto spedendo la palla a lato. I rossoblù cercano nel finale la via del pareggio invano: la difesa della Sangiovannese è troppo tosta e arcigna. L'ultima occasione degna di nota capita all'85': Cipolla crossa in mezzo, Bruni al volo tenta una conclusione a rete, ma la palla termina inesorabilmente sul fondo. E dopo quattro minuti di recupero finisce la gara. Il Gubbio porta a casa un'ennesima sconfitta fuori dalle mura amiche. La partita ha avuto due volti. Nel primo tempo i rossoblù sono riusciti ad arginare e rendere innocui gli avanti sangiovannesi, che hanno trovato grosse difficoltà per creare dei pericoli seri a Fabbri. Nella ripresa, nella prima vera occasione dei padroni di casa è arrivato il gol: quest'anno ormai è diventata una consuetudine essere puniti al primo vero affondo degli avversari. E di conseguenza si sono visti i soliti problemi di sempre: una volta in svantaggio questa squadra non riesce a recuperare il risultato e trova difficoltà a tramutare in rete le occasioni create. E puntualmente dopo una vittoria, arriva subito una sconfitta: non si riesce ad incamerare una serie di risultati utili consecutivi: questo incide poi anche sul morale e sull'entusiasmo di tutto l'ambiente. E' anche vero, che il Gubbio sceso in campo a San Giovanni Vardarno, era in formazione rimaneggiata e non ha potuto esprimere il meglio di sè. Inoltre, gli eugubini hanno trovato di fronte una squadra molto forte, solida, compatta, esperta e soprattutto molto determinata a conquistare a tutti i costi l'intera posta in palio. La squadra eugubina si è dimostrata carente su alcuni aspetti: manca la personalità, il temperamento e la giusta cattiveria che dovrebbero essere messi in campo per tutto l'arco dei novanta minuti. Mentre la Sangiovannese, proprio su questi aspetti, si è dimostrata superiore al Gubbio: è una squadra che lotterà sicuramente per il vertice della classifica, composta di giocatori esperti e da una difesa solidissima difficile da scardinare: Scugugia è insuperabile. Il Gubbio, invece, dovrà pensare ad un campionato tranquillo, cercando di arrivare prima possibile alla salvezza. Per quello che può dare la squadra in questo momento l'unico obiettivo raggiungibile rimane questo, anche perchè esiste una carenza di uomini nell'organico rispetto ad altre squadre del girone. Il diesse Crespini è stato esplicito nella conferenza stampa di sabato: "Se il Gubbio vuole puntare più in alto, bisognerà intervenire assolutamente sul mercato". E intanto domenica ci sarà il derby al "San Biagio" con il Gualdo. La squadra allenata da Cuttone è in ottima salute e verrà a Gubbio per fare bottino pieno, reduce dalla convincente vittoria contro il quotato Grosseto per 3-1. I rossoblù, quindi, incontreranno un avversario molto scomodo e carico di entusiasmo. E il Gubbio non potrà disporre domenica prossima del centrale difensivo Bruni, ammonito nella giornata odierna contro la Sangiovannese.
Sangiovannese
: Pierini, Nocentini, Capecchi, Scugugia, Caleri, Bolzan, Stamilla, Rocco (73' Cuffa), Belluomini, Morandini (79' Grego), Galli. All. Sarri.
Gubbio
: Fabbri, De Pascale, Birolini, Lazzoni, Bruni, Giacometti, Maisto (60' Caracciolese), Sandreani, Berdini, Cipolla, Turchetta. All. Cannito.
Rete: 49' Nocentini (S).
Arbitro: Barbirati di Ferrara (Sepe di Torre Annunziata e Avella di Salerno). Ammoniti: Sandreani, De Pascale, Lazzoni e Bruni (G); Capecchi, Nocentini e Morandini (S). Spettatori: 900 circa (una ottantina proveniemti da Gubbio).
I RISULTATI DELLA 14° GIORNATA:
Aglianese – Bellaria 0-1
1' Rossi (B)
Carrarese – Sansovino 2-1
79' Nappi (C), 88' Nappi (C), 92' Bongiorni (S)
Cuoiopelli Cappiano – Castelnuovo 0-0
Gualdo – Grosseto 3-1

31' Rossi (Gu), 42' Balducci (Gu), 49' Robbiati (Gr) rig., 65' Balducci (Gu)
Imolese – Fano 0-1
38' D'Aloisio (F) rig.
Ravenna – Tolentino 1-1
4' Nicolini (T), 53' Moscelli (R)
Rosetana – Forlì 1-1
14' Bresciani (R) aut., 21' Sampino (R)
San Marino – Montevarchi 1-0
39' Procopio (SM)
Sangiovannese – Gubbio 1-0
49' Nocentini (S)

06/12/2003
Gubbio rimaneggiato in Valdarno

Sarà un Gubbio rimaneggiato quello che scenderà in campo al "Fedini" di San Giovanni Valdarno. Mancheranno Antonazzo (squalificato), Amadio (risentimento muscolare alla coscia), Coresi (sospetta distorsione del ginocchio) e Orocini (infortunato ma in via di recupero). Mister Cannito non avrà molte scelte, soprattutto in difesa: De Pascale giocherà a destra, Bruni e Giacometti centrali, e Birolini dovrebbe essere orientato sulla sinistra. A centrocampo dovrebbero giocare gli stessi di domenica scorsa contro il San Marino: Maisto a destra, Sandreani e Lazzoni al centro, e Turchetta a sinistra. In duo di attacco dovrebbe essere Cipolla e Caracciolese (o Berdini). Con la comitiva è partito qualche giovane della "Berretti" per infoltire la panchina, viste le numerose defezioni. In casa Sangiovannese, invece, dovrebbe fare il suo esordio dal primo minuto in questo campionato il nuovo acquisto Rocco (ex Perugia). Assente il difensore Calori, squalificato. In dubbio c'è soltanto Baiano: il bomber biancazzurro ha provato ad allenarsi e potrebbe essere recuperato in extremis dal tecnico Sarri. Nel Vardarno, la squadra eugubina sarà seguita dai propri tifosi con un pulmann e alcune auto (dovrebbero essere quasi un centinaio i sostenitori al seguito). Le probabili formazioni: SANGIOVANNESE: Pierini, Capecchi, Scugugia, Caleri, Nocentini, Stamilla, Rocco, Cuffa, Belluomini, Baiano, Galli; GUBBIO: Fabbri, De Pascale, Birolini, Lazzoni, Bruni, Giacometti, Maisto, Sandreani, Caracciolese, Turchetta, Cipolla.

06/12/2003
Crespini: "Nelle prossime partite vedremo dove veramente potrà arrivare il Gubbio"

Nella consueta conferenza stampa di fine settimana dell'A.S. Gubbio 1910, il diesse rossoblù Claudio Crespini ha presentato così la trasferta di San Giovanni Valdarno: "Nell'ultimo mese stiamo giocando bene, la squadra è in crescita anche se ancora, purtroppo, abbiamo troppi contrattempi. Con la Sangiovannese mancheranno diversi giocatori: Antonazzo è squalificato, mentre Amadio, Coresi e Orocini sono infortunati. Però stiamo bene e anche ad Agliana, dove abbiamo perso, non meritavamo di soccombere. Sono sicuro che disputeremo una buona gara a San Giovanni Valdarno. Giocare con le prime e con le ultime in questo girone cambia poco: anzi, per le nostre caratteristiche ci troviamo meglio con le squadre più titolate perchè giocano più aperte, mentre soffriamo con quelle che si chiudono. Le prossime partite ci indicheranno per cosa potrà ambire la nostra squadra in questo campionato. Abbiamo un organico ristretto composto da solo diciotto giocatori: se gli intenti rimangono quelli di ambire ad una salvezza tranquilla, l'organico potrebbe anche bastare, ma se si punta più in alto, allora bisognerà intervenire assolutamente sul mercato". Il mister del Gubbio Ruggiero Cannito ha dichiarato: "Sappiamo di affrontare una squadra molto forte in difesa e compatta. Ma noi cercheremo come sempre di fare la nostra partita. Stiamo lavorando sulla crescita dei ragazzi e gradualmente si stanno vedendo i frutti del nostro lavoro. Per noi sarà molto importante d'ora in avanti l'incitamento del pubblico, come lo è stato domenica scorsa contro il San Marino, che ci ha trascinato alla vittoria". E' la volta del portiere Fabio Fabbri: "Dobbiamo ripercorrere la stessa partita che abbiamo disputato contro il San Marino perchè affrontiamo una squadra molto forte e compatta. Se avremo lo stesso atteggiamento di domenica scorsa potremo far bene e fare risultato".

06/12/2003
Gubbio: in forse Amadio e Coresi

Il Gubbio si sta preparando per la trasferta di San Giovanni Valdarno sotto gli occhi vigili del tecnico rossoblù Cannito. In dubbio ci sono Coresi e Amadio che non si sono allenati nella giornata di venerdì per precauzione: il tornante folignate sembra che abbia riportato la distorsione del ginocchio, mentre il terzino ha un risentimento muscolare alla coscia. Orocini sta recuperando ma non è ancora sicuro il suo utilizzo per domenica. Intanto la tifoseria eugubina ha già riempito un pulmann per seguire i propri beniamini in Valdarno: per chi fosse interessato c'è tempo tutto sabato per acquistare i biglietti presso la sede sociale dell'A.S. Gubbio 1910. L'avversario di turno del Gubbio, intanto, ha disputato infrasettimanalmente gli ottavi di finale di Coppa Italia contro il Castelnuovo: per la cronaca la partita è terminata 0-0. Nella Sangiovannese ha esordito dal primo minuto il nuovo acquisto Pasquale Rocco (ex Perugia) e ha destato subito una buona impressione. Non ha partecipato alla gara "Ciccio" Baiano, ma il bomber biancazzurro verrà recuperato quasi sicuramente domenica.

03/12/2003
Gubbio: in prova due nuovi calciatori

Novità nella rosa del Gubbio: si sono aggregati al gruppo due nuovi calciatori in prova. Il primo è un centrocampista di fascia sinistra, Antonio De Leonardis di 26 anni, la scorsa stagione in C/2 con la Palmese (21 presenze e 3 reti) e quest'anno in forza al Martina in C/1: il calciatore in passato ha giocato con la Fidelis Andria (serie B), Castel di Sangro (in C/1) e Catanzaro (in C/2). Il secondo è un centrocampista centrale francese, Matthieu Assou di 25 anni, proveniente dal Grenoble (squadra che milita nel campionato di serie B francese): in passato ha giocato anche con il Valenciennes nella terza divisione transalpina. Intanto, per la partita di domenica prossima a San Giovanni Valdarno, Sangiovannese-Gubbio, è stato designato Barbirati di Ferrara.

02/12/2003
Maisto: "Vittoria dedicata ai tifosi e a noi stessi"

Nella trasmissione "Fuorigioco", in onda ogni martedì sera su Trg, ha partecipato il calciatore rossoblù Vincenzo Maisto. Il centrocampista napoletano ha commentato così la vittoria del Gubbio sulla capolista San Marino: "La partita è stata preparata bene dal mister durante la settimana precedente. E' dalla gara vinta con il Cuoiopelli Cappiano che stiamo cominciando a giocare bene e siamo in crescita. Con l'aiuto anche di un po' di fortuna stiamo migliorando e vogliamo continuare su questa strada. Questa vittoria va dedicata ai tifosi e anche a tutti noi. In settimana c'era stato un chiarimento proprio con i nostri sostenitori: loro ci hanno chiesto di mettere più grinta e determinazione in campo. Però devo dire che nessuno di noi gioca per perdere. A volte, purtroppo, ci sono stati degli episodi a nostro sfavore che ci hanno condannato oltremisura". Domenica difficile trasferta al "Fedini" contro la Sangiovannese... "Stiamo preparando bene anche questa partita. Cercheremo di dare una continuità alle prestazioni e soprattutto ai risultati perchè ci permetterebbero di migliorare e di risalire alcune posizioni in classifica".

02/12/2003
Antonazzo squalificato per una giornata

Sono stati resi noti i provvedimenti disciplinari del girone B della C/2. Il calciatore rossoblù Angelo Antonazzo salterà la gara di domenica prossima a San Giovanni Valdarno: il terzino è stato squalificato per una giornata. Inoltre, il Giudice Sportivo ha inflitto una multa di 200 euro alla società del Gubbio per "comportamento ostruzionistico dei raccattapalle durante la gara". Anche la società del Fano ha ricevuto un'ammenda (2200 euro). Il difensore Pomini del Bellaria è stato fermato per due turni. Il difensore Calori della Sangiovannese non potrà scendere in campo contro il Gubbio: il calciatore è stato stoppato per una giornata. Domenica prossima non potranno giocare nemmeno Brescia (Gualdo), Gattari (Tolentino), Batti (Imolese), Francini (Aglianese), Tolomei (Cuoiopelli Cappiano), Scarpato (Forlì), Giglio (Grosseto), Garaffoni (Montevarchi), Mingozzi (Ravenna) e Marmorini (Sansovino): sono stati tutti appiedati per un turno.

02/12/2003
Pulmann per San Giovanni Valdarno

Sono in allestimento dei pulmann per la trasferta di domenica prossima del Gubbio a San Giovanni Valdarno contro la Sangiovannese. Le iscrizioni si possono effettuare presso la sede sociale della Gubbio Calcio (via Parruccini) entro e non oltre le ore 18 di venerdì. La quota da versare equivale a 10 euro, biglietto compreso. E' obbligatorio munirsi di biglietto anticipatamente perchè chi si recherà allo stadio sprovvisto del tagliando, troverà il botteghino del settore ospiti chiuso. La partenza è prevista per le ore 11 circa da Piazza 40 Martiri.

01/12/2003
Mercato: il Ravenna ingaggia Luppi

Colpo di mercato del Ravenna. La società giallorossa ingaggia lo svincolato Gianluca Luppi, difensore di 37 anni. Il calciatore aveva già indossato la maglia ravennate nella stagione 1996-97 in serie B. L'esperto difensore in carriera ha indossato le casacche di Atalanta, Bologna, Cesena, Fiorentina, Juventus, Napoli e Venezia. Il calciatore emiliano sarà disponibile a partire dalla prossima settimana.

01/12/2003
Posticipo: la Sangiovannese cade in casa contro il Ravenna (0-1)

Nel posticipo serale della tredicesima giornata di campionato del girone B della C/2, il Ravenna espugna il campo del "Fedini", sconfiggendo i padroni di casa della Sangiovannese per 1-0. La rete decisiva è stata messa a segno a sette minuti dal termine (83') dall'attaccante nigeriano Egbedi, che inventa un pallonetto dalla lunga distanza e sorprende il portiere toscano Pierini fuori dai pali. La Sangiovannese, prossimo avversario del Gubbio, perde l'imbattibilità in casa e rimane ferma in terza posizione a quota 20 punti. Il Ravenna sale a 17 punti e raggiunge in classifica Cuoiopelli Cappiano e Imolese.

[vai a inizio pagina] [vai alle news] [vai all'archivio news]

Ultimo aggiornamento - Last update
data 19.07.2019 ora 16:00

Info: > Privacy e Cookie Policy

MAIN SPONSOR WITH PAGE LINKS:
(CLICCABILI CON FINESTRA GRANDE)

SPONSOR WITH PAGE LINKS:

SPONSOR WITH PAGE LINKS:

ART.13 REGOLAMENTO UE n.2016/679
D.LGS. ART. 122 DL 196/03
G.U. ART. n.229/14:

Media Spettatori
Lega Pro - Girone B
Stagione 2018/2019

Dopo 38 giornate:

Vicenza
Triestina
Ternana
Sambenedettese
Rimini
Monza
Pordenone
Vis Pesaro
Teramo
Ravenna
Sudtirol
Albinoleffe
Fermana
Fano
Gubbio
Feralpisalo
Virtus Verona
Giana Erminio
Imolese
Renate

8070
4420
2550
2470
2120
2110
1790
1650
1630
1410
1000
1000
990
940
880
860
690
680
550
290

Media spettatori:
>
La scheda

Dati media:
La Gazzetta dello Sport

Lega Pro
Girone B - 2018/2019

Abruzzo (1)
Teramo
Emilia-Romagna (3)
Imolese, Ravenna, Rimini
Friuli (2)
Pordenone, Triestina
Lombardia (5)
Albinoleffe, Feralpisalo, Giana Erminio, Monza, Renate
Marche (4)
Fano, Fermana, Sambenedettese, Vis Pesaro
Trentino Alto Adige (1)
Sud Tirol
Umbria (2)
Gubbio, Ternana
Veneto (2)
Vicenza, Virtus Verona

Amarcord rossoblu


Anno 2011-2012 Serie B:

MATCH CLOU:

1 ottobre 2011:

Gubbio-Verona 1-1
Spettatori: 3911

24 ottobre 2011:
Gubbio-Torino 1-0
Spettatori: 4173

6 gennaio 2012:
Gubbio-Bari 2-2
Spettatori: 3821

28 gennaio 2012:
Gubbio-Sampdoria 0-0
Spettatori: 3977

28 aprile 2012:
Gubbio-Pescara 0-2
Spettatori: 4434

Info: > Privacy e Cookie Policy