GUBBIO 2019-2020
Serie C - Mercato

ACQUISTI:

Cesaretti (a) Paganese
Bacchetti (d) Monopoli
Sbaffo (c/a) Albinoleffe
Zanoni (d) Atalanta
Cenciarelli (c) Viterbese
Konate (d) Fano
Rafa Munoz (d) Marbella
Filippini (d) Lazio
Zanellati (p) Torino
Ravaglia (p) Bologna
De Silvestro (a) rinnovo
Malaccari (c) rinnovo

SOTTO CONTRATTO:

Marchegiani (p)
Tofanari (d)
Schiaroli (d)
Maini (d)
Benedetti (c)
Conti (c)
Ricci (c)
Battista (a)
Tavernelli (a)

TRATTATIVE:

Hadziosmanovic (d) Samp
Bordin (c) Roma
Sarao (a) Monopoli
Bianchimano (a) Perugia
Danti (a) Virtus Verona

CESSIONI:

Casiraghi (c/a) Sudtirol
Chinellato (a) Lecco
Espeche (d) Reggiana
Cattaneo (c/a) Novara
Plescia (a) Renate
Pedrelli (d) Vis Pesaro
Battaiola (p) Fiorenzuola

Clicca le immagini rossoblu!

CLASSIFICA 2018-2019

Pordenone
Triestina (-1)
Imolese
Feralpisalo

Monza
Sudtirol
Ravenna
Vicenza
Sambenedettese
Fermana
Ternana
Gubbio
Teramo
Albinoleffe
Vis Pesaro
Giana Erminio
Renate
Rimini
Virtus Verona

Fano

73
67
62
62
60
55
55
51
50
47
44
44
43
43
42
42
39
39
38

38

Link Banner: Risultati Calcio:

Risultati Calcio...

Verdetti:

Pordenone in serie B
Virtus Verona e Fano retrocesse in serie D

-

Marcatori 2018-2019
Lega Pro - Girone B

Granoche Triestina
Perna Giana Erminio
Lanini Imolese
Candellone Pordenone

17
15
14
14

Vedi lo stadio Barbetti!

Marcatori Gubbio
2018-2019

De Silvestro
Casiraghi
Marchi
Chinellato
Plescia
Casoli
Battista
Campagnacci
Espeche
Maini
Malaccari
Schiaroli

8
7
5
4
3
2
1
1
1
1
1
1

Scopri la nostra citta!

Link Partners:

Calcio in Diretta
Risultati.it

Calcioland.forumfree.it
Tuttocampo.it

Info e pubblicita:

redazione@gubbiofans.it

[vai alle news] [vai all'archivio news]

30/11/2003
Un Gubbio grintoso e determinato piega la capolista San Marino (1-0)

Tredicesima giornata di campionato, il Gubbio affronta al "San Biagio" la capolista San Marino. I rossoblù devono fare a meno di Orocini (infortunato) e Caracciolese (squalificato). Mister Cannito schiera il consueto modulo (4-4-2): Fabbri tra i pali; in difesa giocano centrali Giacometti e Bruni, sulle fasce Antonazzo a destra e De Pascale a sinistra; a centrocampo centrali sono Sandreani e Lazzoni, sugli esterni si posizionano Maisto a destra e Turchetta a sinistra; in attacco giocano Berdini e Cipolla. Inizia la gara. Il Gubbio è in palla e mette in difficoltà il più quotato avversario. Gli ospiti cercano di imporre il loro gioco: i rossoblù, però, scendono in campo determinati, grintosi e concentrati, e si rendono pericolosi con attacchi veloci e ficcanti. Al 1' Sandreani pennella in area una punizione, De Pascale raccoglie l'invito e tira in porta, la palla sfiora il montante. Al 3' Pietranera si introduce in area sul versante di sinistra e crossa in mezzo: nessun giocatore sammarinese riesce a sfruttare l'invito del bomber biancazzurro. Al 10' Battisti, raccogliendo un corner dalla destra, di testa gira a rete: para senza grosse difficoltà Fabbri. Due minuti più tardi ci prova Bracaletti dalla distanza, la palla termina di poco alta sopra la traversa. Al 14' Sandreani calcia in area un corner, respinge con affanno la difesa ospite, dal limite gran botta di Maisto al volo: la retroguardia sammarinese si salva di nuovo respingendo il fendente del giocatore napoletano. Al 20' fallo di reazione a gioco fermo di Pietranera su Giacometti che stramazza al suolo: l'arbitro non si accorge di nulla e fa proseguire il gioco. Ma il Gubbio è vivo e raccoglie i frutti al 31', per mezzo di una azione ben congeniata dalla squadra rossoblù: Antonazzo crossa in mezzo dalla destra, si impossessa della palla Cipolla che disorienta un avversario e serve in area Berdini; l'attaccante marchigiano serve a sua volta su un piatto d'argento un pallone invitante per l'accorrente Turchetta che da pochi passi dalla porta, in spaccata, deposita la palla in rete. Al 38' lo stesso Turchetta cerca di sorprendere il portiere ospite: l'ex fiorentino calcia un corner a girare ben tagliato, Mandrelli riesce a deviare in angolo la sfera che sembrava destinata sotto il set. Poco più tardi il Gubbio sfiora il raddoppio: è il 40', De Pascale ruba palla sulla trequarti, entra in area pronto per scoccare il tiro: il difensore rossoblù, trovatosi solo davanti al portiere, spreca una ghiotta opportunità non riuscendo a calciare a rete. Al 41' Turchetta, lanciato a rete, viene steso da dietro da Berardi: l'arbitro, invece di sanzionare il difensore ospite, ammonisce il centrocampista eugubino. Si surriscaldano gli animi sia in campo e sugli spalti, ma di lì a poco finisce il primo tempo. Nella ripresa il San Marino spinge sull'acceleratore alla ricerca del pareggio, ma il Gubbio è tonico e con improvvise ripartenze mette in difficoltà in diverse circostanze la retroguardia ospite. Al 47' i rossoblù sfiorano ancora il gol: un corner di Turchetta viene deviato sul palo da un involontario colpo di testa del difensore sammarinese Berardi. Al 48' Fabbri ci mette una pezza su una pericolosa conclusione dal limite indirizzata sotto la traversa da parte di Pietranera: il portiere eugubino con un balzo felino riesce a deviare la palla in angolo. Al 59' entra in campo Amadio al posto di Maisto. Al 61' Turchetta sfiora ancora la segnatura: il laterale eugubino, ben servito dall'attivo Berdini, lambisce la traversa con un tiro dal limite. Al 69' Berdini salta un avversario sulla trequarti e serve in profondità Turchetta: l'ex fiorentino, una volta entrato in area ospite, impegna in tuffo il portiere biancazzurro Mandrelli. Al 79' Lazzoni serve sulla sinistra Amadio: il terzino al volo cerca il set, la palla però termina a lato di poco. Nel giro di due minuti vengono sostituiti altri due giocatori nelle file rossoblù: all'81' entra Zebi al posto del mattatore della giornata Turchetta che esce tra gli applausi del pubblico; all'83' tocca a Coresi sostituire uno stanco Berdini, anche lui molto applaudito dal pubblico presente al "San Biagio". Al 90' il neo entrato Coresi lancia solo davanti alla porta Cipolla, ma l'attaccante rossoblù viene fermato in extremis da un recupero provvidenziale di un difensore sammarinese. Al 91' una rasoiata dal limite del giovane Valli impegna Fabbri che riesce a deviare la palla in angolo. Al 94' viene espulso Antonazzo per un diverbio con il direttore di gara. E dopo sei minuti di recupero finiscono le ostilità. Il Gubbio porta a casa un importante risultato. Si è vista finalmente in campo una squadra coriacea, che ha lottato per novanta minuti e che ha tenuto testa alla capolista San Marino. Gli eugubini non hanno fatto ragionare il centrocampo ospite che non è riuscito a rifornire al meglio gli attaccanti, il bomber Pietranera e il temibile Lugnan. Oltrettutto sono riusciti a segnare nel momento opportuno e a mettere in difficoltà con veloci ripartenze il più esperto e quotato avversario. Da sottolineare il grande incitamento del pubblico eugubino in tutto lo stadio per tutti i novanta minuti, encomiabile la curva: i supporters rossoblù sono stati veramente il dodicesimo uomo in campo. Finalmente si è rivisto un ambiente carico e ricompattato: ne ha trovato giovamento anche la squadra che ha disputato un incontro ad altissimo livello. E domenica difficile trasferta a San Giovanni Valdarno: il Gubbio affronterà la Sangiovannese dell'ex fiorentino "Ciccio" Baiano e dell'ex perugino Pasquale Rocco. Gubbio: Fabbri, Antonazzo, De Pascale, Lazzoni, Bruni, Giacometti, Maisto (59' Amadio), Sandreani, Berdini (83' Coresi), Turchetta (81' Zebi), Cipolla. All. Cannito.
San Marino: Mandrelli, Fortini, Lauro (64' Suprani), Berardi (64' Bolla), Battisti, Procopio, Pagano, Coppola, Pietranera, Bracaletti (74' Valli), Lugnan. All. Morgia.
Rete: 31' Turchetta (G).
Arbitro: Lops di Torino (Di Prisco di Roma e Luly di Ciampino). Ammoniti: Cipolla, Lazzoni, Fabbri e Turchetta (G); Bracaletti, Lauro e Procopio (S). Espulsi: Antonazzo (G) al 94'. Spettatori: 1413 (12 provenienti da San Marino).
I RISULTATI DELLA 13° GIORNATA:
Castelnuovo – Rosetana 1-0

31' Martelloni (C)
Fano – Aglianese 1-3
63' Chicco (A), 64' Garba (F), 67' Francini (A), 93' Zattini (A)
Forlì – Cuoiopelli Cappiano 0-2
14' Guidi (C), 42' Collini (C)
Grosseto – Carrarese 1-1
24' Nappi (C), 87' Anselmi (G)
Gualdo – Bellaria 3-2
35' Campese (G), 41' Rossi (G), 49' Roncarati (B), 64' Fabbri (B), 93' Balducci (G) rig.
Gubbio – San Marino 1-0
31' Turchetta (G)
Sangiovannese – Ravenna lunedì 20.30
Sansovino – Montevarchi 1-0

75' Vespignani (S)
Tolentino – Imolese 3-2
18' Nicolini (T), 28' Mammarella (T), 56' Ludovisi (T) rig., 85' Mileo (I), 91' Gabbriellini (I) rig.


29/11/2003
Calcio a 5: Victoria Mocaiana pari esterno con la capolista; Real Gubbio ancora ko

Il Real Gubbio, in serie B, è stato sconfitto tra le mura amiche per 11-8 dalla Sangiorgese: le reti dei rossoblù sono state realizzate da Cecchetti (4 gol), Bettelli Andrea (doppietta), Genghini e Cacciamani. La squadra allenata da Marco Bettelli ha tenuto testa alla più quotata squadra marchigiana fino alla fine. La squadra rossoblù è stata anche sfortunata, fallendo otto tiri liberi e subendo due espulsioni. Il Real Gubbio ha finora racimolato 3 punti su nove incontri disputati. Il Victoria Mocaiana, in serie C/1, è uscito indenne dal campo della prima classificata Magione (1-1): la rete dei rossoverdi porta la firma di Carubini Matteo. La squadra eugubina, una volta trovatasi in vantaggio per 1-0, è stata raggiunta a dieci minuti dal termine per mezzo di un calcio di rigore concesso ai padroni di casa molto dubbio. La squadra allenata da Pierpaolo Mariotti si porta a quota 18 punti in classifica dopo dodici turni, con una partita da recuperare contro la Virtus Gualdo.

29/11/2003
Al "San Biagio" arriva la capolista...

Domenica al "San Biagio" il Gubbio affronterà la capolista San Marino. I rossoblù dovranno fare a meno di Orocini (ancora infortunato) e Caracciolese (squalificato). Mister Cannito potrebbe adottare diverse soluzioni e non è escluso che potrebbe cambiare anche modulo, passando dal consueto 4-4-2 al 4-4-1-1 o 5-3-2. Nel primo caso giocherebbe con i soliti quattro difensori, quattro centrocampisti, un trequartista e una punta: sulle ali verrebbero inseriti Coresi e Turchetta, sulla trequarti verrebbe schierato Maisto e in attacco Cipolla. Nella seconda ipotesi ci sarebbero tre difensori centrali (Bruni, Giacometti, De Pascale), due terzini (Antonazzo e Amadio), tre centrocampisti (Zebi, Lazzoni e Sandreani) e due punte (Berdini e Cipolla). Nel San Marino, invece, l'allenatore Morgia schiererà il modulo a lui molto caro che gli sta dando tante soddisfazioni, lo spregiudicato 3-3-2-2 (tre difensori, un mediano, due esterni di centrocampo, due trequartisti e due punte). I biancoazzurri recuperano Suprani ma sarà indisponibile Mauro (pubalgia). Ex di turno: Fabbri, Cipolla e Maisto. Le probabili formazioni: GUBBIO: Fabbri, De Pascale, Amadio, Lazzoni, Bruni, Giacometti, Coresi, Sandreani, Cipolla, Maisto, Turchetta; SAN MARINO: Mandrelli, Fortini, Battisti, Lauro, Berardi, Coppola, Procopio, Bracaletti, Pietranera, Pagano, Lugnan.

29/11/2003
Cannito: "Con il San Marino valuteremo quale può essere il nostro vero valore"

Nella consueta conferenza stampa dell'A.S. Gubbio 1910 che si tiene ogni fine settimana, il mister del Gubbio Ruggiero Cannito ha presentato così il prossimo incontro al "San Biagio" contro la capolista San Marino: "Affronteremo una squadra quadrata, molto forte in tutti i reparti, con individualità di spicco, che adotta un modulo di gioco particolare e spregiudicato. Questo risulterà per noi un test molto importante per vedere quale può essere il nostro vero valore, al di là del risultato che otterremo. La nostra squadra si è allenata molto intensamente durante la settimana ed ho visto tutti i ragazzi molto motivati e carichi al punto giusto. In questa gara sarà fondamentale per noi tenere i ritmi molto alti, spero anche che le condizioni del terreno siano buone. Per vincere avremo bisogno anche del pieno sostegno da parte di tutto il nostro pubblico. A questo proposito sono stati positivi anche i chiarimenti avuti con i ragazzi del tifo organizzato della curva che sentiamo molto vicini".

28/11/2003
Gubbio: la Berretti al Torneo di Viareggio

Importante e prestigiosa novità per l'A.S. Gubbio 1910. Con la propria formazione Berretti, la società rossoblù parteciperà per la prima volta nella sua ultranovantennale storia al Torneo Internazionale di Viareggio, nella prossima edizione 2004. Si tratta della principale manifestazione calcistica giovanile su scala mondiale e per il Gubbio la partecipazione con una propria squadra rappresenta un traguardo di straordinaria portata che sta a significare anche la crescita, la considerazione e la stima di cui gode l'immagine del sodalizio rossoblù. La formazione giovanile eugubina si potrà così confrontare con le massime espressioni del calcio italiano e internazionale che da sempre trovano nel Torneo di Viareggio un momento di confronto e di crescita molto significativi. Dopo l'esordio del Torneo di Viareggio a Gubbio lo scorso febbraio, dopo le due edizioni del "Torneo giovanile Città di Gubbio" negli ultimi due anni, si tratta di un'ulteriore tappa nel cammino di qualificazione e di maturità del settore giovanile rossoblù, da quest'anno affidato alla direzione tecnica di Luciano Ramacci e al coordinamento tecnico di Stefano Giammarioli.

27/11/2003
Mercato: Sangiovannese, preso Rocco

Colpo di mercato della Sangiovannese. La società valdarnese ha ingaggiato Pasquale Rocco, centrocampista offensivo di 33 anni, proveniente dalla Pistoiese. Il calciatore in passato ha vestito le casacche di Cagliari, Inter, Perugia, Pisa, Torino, Treviso e Venezia. Anche la società del Sansovino ha tesserato un nuovo calciatore: si tratta di Morris Pagniello, un difensore australiano. Il Fano cede il centrocampista Federico Carelli (27 anni) alla Monturanese (squadra che milita nel campionato di CND). Infine, per la partita di domenica prossima Gubbio-San Marino, è stato designato Lops di Torino.

25/11/2003
Coresi: "In questo momento delicato è fondamentale l'apporto dei nostri tifosi"

Nella trasmissione "Fuorigioco" - in onda su Trg ogni martedì sera - ha partecipato il calciatore rossoblù Matteo Coresi. La serata è stata aperta da due comunicati, uno della società dell'A.S. Gubbio Calcio 1910 e uno degli Ultrà Gubbio 1980: nel primo, la società ha esortato l'intera tifoseria a seguire e a stringersi intorno alla squadra eugubina in questo momento difficile e delicato, in prossimità della temibile gara di domenica al "San Biagio" contro il San Marino; nel secondo, il tifo organizzato ha chiesto in sintesi che i giocatori dovranno mettere una maggiore grinta e cattiveria in campo, di onorare sempre la maglia che indossano e, in riferimento ad alcuni elementi, pretendono un maggiore attaccamento ai colori sociali. Con questa premessa, il tornante destro rossoblù Coresi ha analizzato la situazione in questo momento critico della stagione, alla vigilia di una partita delicata contro la capolista San Marino: "Domenica dobbiamo assolutamente vincere. I tifosi ci devono stare vicino perchè in questo momento abbiamo bisogno del loro apporto. Siamo molto concentrati per la partita contro il San Marino, ci stiamo allenando con scrupolosità e con la massima intensità. Sarà una gara determinante e decisiva per la stagione, speriamo di farcela. Dovremo uscire dal campo stremati, indipendentemente da quale sarà il risultato finale. Ci proveremo con tutte le nostre forze per portare a casa i tre punti".

25/11/2003
Caracciolese squalificato per una giornata

Sono stati resi noti i provvedimenti disciplinari del girone dell'A.S. Gubbio Calcio 1910. Il centravanti rossoblù Francesco Caracciolese salterà la prossima gara al "San Biagio" contro il San Marino: il calciatore è stato fermato per un turno dal Giudice Sportivo. Per due giornate sono stati squalificati Pennucci del Castelnuovo, Marinelli della Rosetana e Meacci del Sansovino. Non potranno giocare la prossima gara di campionato Barucca del Tolentino, Schiavon dell'Imolese e Ottofaro del Ravenna: sono stati tutti e tre appiedati per un turno.

25/11/2003
Comunicato degli Ultrà Gubbio 1980

Gli Ultrà Gubbio, con un comunicato, intendono spiegare le contestazioni avvenute al termine della partita di domenica scorsa. Il comunicato riporta quanto segue: "A noi tifosi non è piaciuto l'atteggiamento di alcuni giocatori, che al termine della gara contro l'Aglianese hanno risposto contrariati alle critiche rivolte dai sostenitori presenti in terra Toscana, delusi per l'ennesima prestazione in chiaroscuro di questa prima parte di stagione. Tutto ciò ha per noi rappresentato uno scarso rispetto nei nostri confronti, evidenziato in particolar modo da alcuni dei nuovi elementi; e tutto questo ha comportato la decisione di richiedere un faccia a faccia con squadra, dirigenza e staff tecnico al completo, nel quale sono stato chiariti, oltre alla critica mossa circa la poca grinta e cattiveria agonistica messa in campo, anche alcuni comportamenti e frasi poco piacevoli di qualche giocatore in alcuni ristoranti e pub della nostra città. Tutti sappiamo che per noi Ultrà i giocatori, salvo rarissime eccezioni, non hanno volto, né nome. Noi sosteniamo la squadra, visto che scendono in campo i colori della città, ma per la stessa ragione non permettiamo a nessuno di infangarne il nome. Pretendiamo dunque che chi indossa temporaneamente i nostri, e sottolineiamo nostri, colori ci rispetti. La curva è il dodicesimo uomo in campo e va rispettata. Pretendiamo inoltre, da parte di chi scende in campo ogni domenica, di onorare al massimo la nostra maglia, che come già detto rappresenta non solo una squadra, ma anche una città. Il nostro estremo sostegno, sia dunque di monito a chi non dimostra, semmai lo abbia fatto, attaccamento ai colori sociali, di cui al momento noi soli, assieme a pochi elementi della rosa, siamo degni di fregiarci. Indossate una maglia che non è vostra, onoratela! Firmato: Ultrà Gubbio 1980".

25/11/2003
Rosetana: via Ceccarini, arriva Cappellacci

La Rosetana, dopo il pareggio interno di domenica scorsa contro il Sansovino, ha esonerato il tecnico Antonio Ceccarini. La società abruzzese ha preso questa decisione dopo gli ultimi risultati deludenti della propria squadra che ha racimolato solo sei punti nelle ultime otto partite, tre dei quali conquistati a Gubbio due giornate fa. Per la cronaca, è la sesta panchina che cambia nel girone B della C/2 dall'inizio del campionato. Al posto di Ceccarini, la società biancoazzurra ha ingaggiato l'ex trainer della Fidelis Andria Roberto Cappellacci (37 anni) di Tortoreto. Ceccarini potrebbe non essere il solo a partire: sul banco degli imputati ci sarebbero anche alcuni giocatori (si fanno i nomi di Bizzarri, Esposito e Ferrari) che potrebbero essere ceduti a gennaio.

23/11/2003
Un Gubbio ingenuo e sfortunato cade in trasferta con l'Aglianese (2-0)

Dodicesima giornata di campionato, il Gubbio gioca in trasferta con l'Aglianese. Nella formazione rossoblù sono assenti Cipolla (squalificato) e Orocini (infortunato). Mister Cannito infoltisce il centrocampo e inserisce una sola punta: Fabbri tra i pali; in difesa Bruni e Giacometti centrali, De Pascale sulla destra e Amadio sulla sinistra; a centrocampo Lazzoni e Sandreani in mezzo al campo, Coresi gioca sulla destra e Turchetta sulla sinistra; Caracciolese è l'unica punta, supportato da Maisto che gioca in posizione avanzata rispetto la linea di centrocampo. Pronti e via. Al 3' ci prova il Gubbio con Coresi che tenta una conclusione a rete dal limite, il suo tiro però non inquadra lo specchio della porta. Al 19' azione dei padroni di casa con Viscido che serve in area Chicco: l'attaccante neroverde non riesce a concludere a rete l'invito del suo compagno di squadra. Al 28' ghiotta occasione per i rossoblù: Coresi, lanciato alla perfezione in profondità da Lazzoni, si porta solo davanti al portiere e serve in mezzo il meglio appostato Maisto: il laterale napoletano, però, spreca tutto non inquadrando lo specchio della porta dall'altezza dell'area piccola. Gol mangiato, gol subìto. Al 30' a sorpresa l'Aglianese passa in vantaggio: disattenzione della difesa eugubina, Maretti in pressing ruba palla a Giacometti e a pochi passi dalla porta infila la palla in rete. Nella prima azione pericolosa dell'Aglianese in tutto l'arco del primo tempo, i rossoblù vengono immediatamente puniti. I padroni di casa prendono morale e cominciano ad affacciarsi più spesso in avanti. Al 37' Saccani tenta una conclusione a rete da fuori, la palla termina sul fondo. Al 45' Fogacci solo davanti alla porta spara a botta sicura, il portiere rossoblù Fabbri si supera e con un prodigioso intervento riesce a respingere la pericolosa conclusione. Finisce così un primo tempo, dove si è visto un Gubbio ingenuo che non è riuscito a concretizzare una ghiotta occasione sotto rete e ha incassato un gol per uno svarione difensivo. Nella ripresa la squadra rossoblù cerca il pareggio e comincia a creare qualche grattacapo alla difesa toscana. Mister Cannito inserisce da subito la seconda punta Berdini che subentra al posto di Turchetta. E al 56' il Gubbio sfiora il pareggio: pregevole azione di Caracciolese sulla sinistra che si libera di un avversario e serve in mezzo Maisto: il laterale napoletano spara a botta sicura a rete, la palla colpisce clamorosamente il palo a portiere ormai battuto. Sfortunata la squadra eugubina in questa occasione. Al 61' De Pascale crossa in area un pallone, ma nè Caracciolese, Maisto e Bruni, riescono a sfruttare l'invitante assist del difensore eugubino. Al 70' Coresi mette in area un corner, De Pascale svetta sopra tutti e gira di testa a rete, la palla sfiora di poco il montante. Al 75' seconda sostituzione per i rossoblù: esce dal campo Coresi e al suo posto entra Birolini. Il Gubbio continua a pressare alla ricerca disperata del pareggio. All'82' ci prova dalla distanza Bruni, il suo tiro però termina a lato di poco. E all'86' l'Aglianese trova il raddoppio in contropiede: Basso lancia in profondità Chicco e solo davanti alla porta insacca la palla in rete. Il Gubbio non riesce a realizzare nemmeno il gol della bandiera: al 90' Maisto effettua un tiro dalla distanza, il portiere neroverde Caglioni in tuffo riesce a respingere la velenosa conclusione a rete del centrocampista rossoblù. Un minuto più tardi Caracciolese di testa sfiora il montante. E dopo quattro minuti di recupero termina l'incontro. Il Gubbio non racimola nemmeno un punto al "Bellucci" di Agliana. E' una sconfitta che brucia perchè, per quello che si è visto in campo, il risultato è abbastanza bugiardo. I padroni di casa, nelle uniche due vere occasioni da rete costruite, sono riusciti a segnare ben due gol. Oltretutto, la squadra eugubina non è riuscita a concretizzare in rete alcune ghiotte occasioni, un po' per imprecisione e per sfortuna (clamoroso il palo colpito da Maisto al 56' sul punteggio di 1-0). Il problema principale di questa squadra, quindi, rimane l'eccessiva difficoltà di tramutare in rete le numerose occasioni create. E anche in difesa non va meglio: alla prima occasione degli avversari, i rossoblù vengono sistematicamente puniti. Ad Agliana puntualmente è avvenuta la stessa cosa: il primo gol dei toscani è scaturito da una grossa indecisione della retroguardia rossoblù. Non c'è altro da aggiungere: in questa stagione il campionato per gli eugubini ha preso questa piega. La zona playout è distanziata solo di due punti. Mister Cannito avrà molto da lavorare, per rinfrancare un ambiente deluso da questo avvio di stagione tutt'altro che esaltante della squadra eugubina. Occorre sicuramente un cambiamento di rotta, i risultati mancano e la classifica latita. E le prossime partite non sono di aiuto per il sodalizio rossoblù. Domenica arriverà al "San Biagio" la capolista San Marino che ha travolto in questa giornata il Tolentino per 5-2. Poi il Gubbio si trasferirà a San Giovanni Valdarno dove incontrerà la quotata Sangiovannese. E subito dopo ci sarà il derby in casa contro il Gualdo.
Aglianese: Caglioni, Carnesalini, Fogacci, Camillini, Francini, Viscido (65' Sordo), Maretti, Andreotti, Saccani (76' Taschini), Chicco, Basso (82' Zattini). All. Allegri.
Gubbio: Fabbri, De Pascale, Amadio, Lazzoni, Bruni, Giacometti, Coresi (75' Birolini), Sandreani, Caracciolese, Maisto, Turchetta (46' Berdini). All. Cannito.
Rete: 30' Maretti (A), 86' Chicco (A).
Arbitro: Fugante di Macerata. Ammoniti: Amadio e Caracciolese (G); Andreotti e Francini (A). Spettatori: 200 circa (una cinquantina provenienti da Gubbio).
I RISULTATI DELLA 12° GIORNATA:
Aglianese - Gubbio 2-0
30' Maretti (A), 86' Chicco (A)
Bellaria - Fano 3-3
14' Garba (F), 31' Roncarati (B) rig., 44' Salvigni (B), 67' Garba (F), 80' Brancaccio (F), 90' Biserna (B)
Carrarese - Sangiovannese 1-1
43' Nappi (C), 85' Stamilla (S)
Cuoiopelli Cappiano - Grosseto 0-1
62' Anselmi (G)
Forlì - Gualdo 1-1
33' Baiana (F) rig., 46'pt Rossi (G)
Imolese - Castelnuovo 1-1
34' Schiavon (I) rig., 93' Fommei (C)
Montevarchi -Ravenna 3-0
3' Di Matteo (M), 54' Di Matteo (M), 70' Tarpani (M)
Rosetana - Sansovino 0-0
San Marino - Tolentino 5-2
3' Pietranera (S), 49' Pietranera (S), 65' Bracaletti (S), 72' Nicolini (T), 75' Mammarella (T), 89' Pietranera (S), 93' Procopio (S)

22/11/2003
Campionato "Berretti": il Gubbio si aggiudica il derby con il Gualdo (2-1)

Nel Campionato Nazionale "Berretti" il Gubbio sconfigge al "San Biagio" per 2-1 il Gualdo. Dopo un primo tempo abbastanza equilibrato, gli eugubini passano in vantaggio ad inizio ripresa. Al 48' Radicchi fa fuori in velocità alcuni avversari e una volta entrato in area ospite viene steso da un difensore biancorosso: dal dischetto realizza il penalty il promettente Francioni. Due minuti più tardi (51') viene concesso un rigore anche al Gualdo: dal dischetto, però, Pizzi si fa ipnotizzare da Pifarotti che in tuffo respinge il penalty del giocatore gualdese. Ma al 60' gli ospiti pareggiano: bella punizione dal limite di Pizzi, la palla viene leggermente deviata dalla barriera e si insacca in rete. A dodici minuti dalla fine il Gubbio si aggiudica il derby: è il 78', Gaggi effettua un gran tiro al volo dalla distanza, la palla colpisce il palo e termina in rete. Gran gol del giovane eugubino: un tiro di rara potenza e precisione. Formazioni: Gubbio: Pifarotti, Saldi, Brunelli, Gaggi, Ortali, Mattioli, Martinelli, Gnagni, Francioni, Radicchi M., Bedini. All. Bernardini; Gualdo: Rampini, Zaccagnini, Bossi, Materazzi, Pizzi, Mannelli, Garofanini, Lollini, Rossi, Ragni, Baldassarri. All. Moraschini.

22/11/2003
Calcio a 5: Real Gubbio e Victoria Mocaiana ancora ko

Continua la serie negativa del Real Gubbio in serie B. La squadra rossoblù è stata sconfitta per 7-2 in trasferta contro l'Ascoli: Cecchetti è stato autore di una doppietta per gli eugubini. La matricola allenata da Marco Bettelli rimane a 3 punti in classifica. Non va meglio al Victoria Mocaiana in serie C/1. La squadra rossoverde è stata sconfitta tra le mura amiche per 5-3 dal Branca: le reti dei padroni di casa portano la firma di Urbani (doppietta) e di Fabrizio Ghiandoni. La squadra allenata da Pierpaolo Mariotti resta ferma a quota 17 punti in classifica dopo undici turni, con una partita da recuperare contro la Virtus Gualdo.

22/11/2003
Gubbio, in trasferta con l'Aglianese

Domenica il Gubbio giocherà fuori casa contro l'Aglianese. I rossoblù dovranno fare a meno di Cipolla (squalificato) e Orocini (infortunato). Mister Cannito dovrebbe schierare il consueto 4-4-2: Fabbri tra i pali; in difesa Bruni e Giacometti centrali, De Pascale sulla destra e Amadio sulla sinistra; a centrocampo Lazzoni e Sandreani in mezzo al campo, Coresi dovrebbe giocare sulla destra e Turchetta sulla sinistra; Berdini-Caracciolese sarà il duo di attacco. L'Aglianese di mister Allegri non dovrebbe avere problemi di formazione: l'unica cosa certa è l'assenza dell'attaccante Sarli, che in settimana ha rescisso il contratto con la società neroverde. Le probabili formazioni: AGLIANESE: Caglioni, Carnesalini, Fogacci, Camillini, Francini, Viscido, Maretti, Andreotti, Bangura, Sordo, Basso; GUBBIO: Fabbri, De Pascale, Amadio, Lazzoni, Bruni, Giacometti, Coresi, Sandreani, Caracciolese, Turchetta, Berdini.

22/11/2003
Cannito: "Credo ciecamente in questa squadra"

Nella consueta conferenza stampa di fine settimana dell'A.S. Gubbio Calcio 1910, il mister del Gubbio Ruggiero Cannito ha presentato così la partita di Agliana: "In settimana i ragazzi hanno lavorato con la massima intensità e serenità. A livello morale, la vittoria di domenica scorsa, è stata molto importante per noi. Affronteremo un avversario ostico, ben messo in campo, composto di giocatori di valore come Sordo e Andreotti a centrocampo. Sarà una partita molto difficile, ma sono fiducioso. E' un peccato che ci mancherà Cipolla per squalifica, un giocatore molto importante per noi, ma sono convinto che chi scenderà in campo al posto suo farà il suo dovere. Orocini? Ha riportato una piccola distrazione sul retto femorale, non potrà scendere in campo per almeno una decina di giorni. Credo ciecamente in questo gruppo, siamo una squadra giovane e in crescita. Sono convinto che a marzo daremo fastidio a molte squadre". Sulla stessa lunghezza d'onda il centrocampista Alessandro Sandreani: "Sarà un impegno difficile per noi, sarà una battaglia, ma cercheremo di dare una continuità ai risultati perchè ne abbiamo bisogno. Siamo una squadra giovane e stiamo acquisendo la giusta mentalità. Se riusciremo a fare una serie utile di risultati, crescerà l'entusiasmo e sono sicuro che nel girone di ritorno diremo la nostra in questo campionato".

21/11/2003
Mercato: Grosseto, preso Garzya

Colpo di mercato del Grosseto. La società toscana ingaggia il difensore Luigi Garzya, 34 anni, ex calciatore di Lecce e Torino. Garzya si aggregherà al gruppo da sabato prossimo. E domenica, in trasferta contro il Cuoiopelli Cappiano, potrebbe fare il suo esordio dal primo minuto nel Grosseto l'ex fiorentino Alselmo Robbiati, l'altro colpo di calcio mercato della società grossetana di questo autunno.

20/11/2003
Gubbio: Orocini ancora fermo ai box

Il Gubbio ha svolto nel pomeriggio una partitella in famiglia, in preparazione della prossima trasferta di Agliana. Non hanno partecipato alla seduta di allenamento Caracciolese e Orocini: il centravanti pugliese si è allenato in disparte per un leggero acciacco riportato domenica scorsa con il Cuoiopelli Cappiano; il centrocampista marchigiano non ha ancora smaltito una contrattura muscolare e potrà tornare ad allenarsi non prima di martedì prossimo. Intanto, per la gara di domenica prossima Aglianese-Gubbio, è stato designato l'arbitro Fugante di Macerata. Infine, l'ex tecnico dei rossoblù Marco Alessandrini potrebbe accasarsi a Taranto: la squadra pugliese, che milita nel campionato di serie C/1 girone B, ha esonerato il trainer Brini e il maggiore indiziato a sostituirlo sulla panchina è proprio l'ex allenatore del Gubbio, il senigalliese Alessandrini.

18/11/2003
Caracciolese: "Bisogna avere pazienza: i tifosi devono starci sempre vicino"

Nella trasmissione "Fuorigioco", andata in onda su Trg, ha partecipato il calciatore rossoblù Francesco Caracciolese. L'attaccante ha commentato così la partita vinta sul Cuoiopelli Cappiano: "Sapevamo di affrontare una squadra che veniva da tre sconfitte. Praticamente è stata una partita delicata sia per noi che per loro. Volevamo assolutamente vincere e con un po' di fortuna ci siamo riusciti". Il rigore sbagliato? "Quando gioco titolare il primo rigorista è stato sempre Cipolla, ma siccome provenivo da un periodo storto, ho chiesto a Giovanni di tirarlo io. Lui aveva corso tanto, me la sentivo di calciarlo e ho tirato con rabbia. Purtroppo ho avuto sfortuna, anche perchè la maggior parte delle volte dalla traversa i palloni schizzano in rete. Comunque avrò modo di rifarmi in futuro, ci sono ancora ventritrè partite da giocare". Il centravanti pugliese ha analizzato la situazione all'interno dello spogliatoio rossoblù e chiama a raccolta i tifosi, di stare sempre vicino alla squadra, anche nei momenti difficili: "Si sono dette tante voci, che lo spogliatoio è spaccato, ma posso assicurare che non è così. In casa la gente non ci concede l'errore e subito arrivano i fischi. Sarebbe importante avere pazienza e starci vicino. Invece fuori casa ci siamo espressi finora sempre meglio. Va bene qualche fischio ma non bisogna esagerare, perchè non giova nè alla squadra e nè al singolo giocatore. Semmai è meglio contestare dopo, ma mai durante la partita, perchè per tutto l'arco dei novanta minuti abbiamo bisogno dell'incitamento continuo dei nostri sostenitori. I giovani sono tanti e risentono psicologicamente delle contestazioni. Sia ben inteso, non è tutta la tifoseria che si comporta così, ma una frangia e quindi è bene distinguere". Domenica in trasferta con l'Aglianese... "Cercheremo di fare risultato. Se poi riusciremo a vincere sarà meglio per tutti, tifosi, società e noi stessi".

18/11/2003
Cipolla squalificato per una giornata

Sono stati diramati i provvedimenti disciplinari del girone B della C/2. L'attaccante rossoblù Giovanni Cipolla salterà la prossima gara di Agliana: il calciatore è stato squalificato per un turno. Non potranno giocare il prossimo incontro di campionato Coppola e Macelloni del Castelnuovo, Colombaretti e Calanchi del Fano, e Gagliarducci e Esposito della Rosetana: sono stati fermati per una giornata. Stessa sorte per Tolomei (Cuoiopelli Cappiano), Maresi (Forlì), Caruso (Imolese), Vespignani (Sansovino) e Fiorani (Tolentino): sono stati tutti appiedati per un turno. Infine sono state multate queste società: Grosseto per 2250 euro, Castelnuovo di 750 euro, Gubbio e Tolentino (500).

18/11/2003
Ravenna: in panchina ritorna Gadda

Osvaldo Iaconi, dopo appena sette giornate sulla panchina del Ravenna, è stato esonerato dalla società giallorossa. E' costata cara al tecnico l'ultima sconfitta interna contro l'Imolese. Al suo posto è stato richiamato Massimo Gadda, 38 anni, che era stato allontanato dal patron Ferlaino dopo la sconfitta subìta a Gualdo. Per la cronaca, è la quinta panchina che cambia nel girone dall'inizio del campionato. Nel frattempo è stato rescisso il contratto del direttore sportivo Oreste Pelliccioni. A giorni, quindi, ci dovrebbero essere ulteriori novità nello staff tecnico ravennate. Intanto Cosimo Sarli (24 anni, autore di 4 reti in campionato) non è più un giocatore dell'Aglianese: il centravanti è stato messo fuori rosa da alcuni giorni dal tecnico Allegri e per questo motivo ha deciso di lasciare la squadra neroverde. Inoltre, il centrocampista Luca Tognozzi (26 anni) della Sangiovannese dovrà stare fermo fino a gennaio: il calciatore ha riportato la frattura del seno mascellare dopo uno scontro fortuito di gioco durante la partita di domenica scorsa contro l'Aglianese e si dovrà operare. Infine la gara Sangiovannese-Ravenna, valevole per la tredicesima giornata di campionato di serie C/2 girone B, è stata posticipata a lunedì sera 1 dicembre e sarà trasmessa in diretta su Raisat.

17/11/2003
Striscione degli Ultrà Gubbio per le vittime di Nassiriya

La curva eugubina, domenica scorsa al "San Biagio" contro il Cuoiopelli Cappiano, ha espresso un sentimento di solidarietà e cordoglio per ricordare i militari italiani che hanno perso la vita tragicamente dopo un atto terroristico a Nassiriya, in Iraq. Il tifo organizzato ha esposto uno striscione con scritto: "Là nel paradiso degli eroi battono 19 cuori... onore ai caduti a Nassiriya".

16/11/2003
Il Gubbio ritorna alla vittoria: sconfitto il Cuoiopelli Cappiano nella ripresa (1-0)

Undicesima giornata di campionato, il Gubbio affronta al "San Biagio" il Cuoiopelli Cappiano. Gli eugubini devono fare a meno degli squalificati Antonazzo e Coresi, e del centrocampista Orocini, acciaccato. Mister Cannito ripropone il consueto 4-4-2: in difesa Giacometti e Bruni centrali, De Pascale e Amadio sulle fasce; a centrocampo Lazzoni e Sandreani in mezzo, Turchetta sulla sinistra e Zebi sulla destra; Berdini e Cipolla giocano in attacco. Caracciolese e Maisto si siedono in panchina. Il Gubbio è chiamato a disputare la gara della svolta: l'unico obiettivo è la vittoria. Pronti e via. Al 5' una punizione di Masi sorvola di poco la traversa. Al 7' Amadio mette in mezzo una punizione dalla sinistra, Zebi colpisce di testa, il portiere ospite Polzella para senza grosse difficoltà. La partita stenta a decollare, le occasioni si contano sulla punta delle dita. Al 14' Masi spara un gran tiro dal limite, la palla termina a lato di poco. Al 15' Amadio pennella in area ospite una punizione, raccoglie l'invito De Pascale che tira in porta, la palla però termina sul fondo. Al 20' Sandreani sfiora il gol su punizione: il centrocampista effettua un bel tiro a girare direttamente a rete, il portiere toscano Polzella è superato, ma sulla linea di porta salva il difensore Guidi che respinge di testa la pericolosa conclusione. Al 29' ci prova Magnani dal limite, il suo tiro lambisce il palo della porta difesa da Fabbri. Finisce così un primo tempo avaro di emozioni. Il Gubbio, visto nei primi quarantacinque minuti, è sceso in campo troppo timoroso, e la manovra è stata sempre lenta e prevedibile. Ma nella ripresa la partita cambia volto. Mister Cannito effettua subito una sostituzione: esce Berdini e subentra Caracciolese. Il Gubbio sembra più vivo e comincia a creare qualche grattacapo alla retroguardia ospite. Al 50' Lazzoni lancia in profondità Cipolla: l'attaccante napoletano si invola verso l'area di rigore, salta il portiere in uscita e da posizione decentrata mette in mezzo, Zebi non riesce a concludere a rete anticipato da un avversario. Al 52' episodio molto dubbio in area ospite: Cipolla viene messo giù da Barbato, l'arbitro preferisce far proseguire l'azione. L'attaccante rossoblù protesterà invano per l'episodio accaduto e per questo verrà ammonito. Al 54' tenta un tiro dalla distanza Sandreani, ma la sua conclusione sorvola la traversa. Al 55' entra in campo anche Maisto al posto di Zebi. Al 59' velo di Cipolla per Caracciolese che in grande velocità, dopo aver saltato un avversario, si invola verso l'area di rigore: l'attaccante pugliese dal limite spara in porta, il portiere ospite Polzella in tuffo sventa il pericolo respingendo la sua conclusione a rete. Al 60' un'azione ben congeniata dai rossoblù, iniziata da Caracciolese e proseguita da Sandreani, porta al tiro Maisto: la conclusione a rete del laterale napoletano termina la sua corsa tra le braccia del portiere Polzella. Al 62' sono pericolosi gli ospiti con Masi che raccoglie alla perfezione un angolo calciato in area da Ceciarini: l'attaccante toscano gira di testa a rete, la palla sfiora di un soffio il palo. Poco più tardi lo stesso Masi sfiora ancora la segnatura, ma non riesce a concludere a rete a due passi dalla porta. Al 74' Cipolla salta con destrezza un avversario e serve in profondità Caracciolese: il centravanti tira a rete da posizione decentrata, la palla termina a lato. E' il preludio al gol che arriva al 77'. Caracciolese raccoglie un pallone al limite e pennella un perfetto cross in mezzo all'area per Cipolla che svetta sopra tutti e di testa gira a rete: la palla, dopo aver colpito il palo, termina in fondo al sacco. Sarà l'1-0 finale. Gli ospiti non demordono e all'85' vanno vicini al pareggio: Magnani mette in mezzo un velenoso cross, Graziani tira a rete a due passi dalla porta, il portiere rossoblù Fabbri salva il risultato riuscendo in tuffo a deviare la palla in angolo. Nel finale si scaldano gli animi. Al 90' Barbato effettua un gesto di reazione a gioco fermo nei confronti di Cipolla, l'arbitro non vede nulla. Un minuto più tardi Caracciolese viene steso in area di rigore da Tolomei: l'arbitro non può far altro che concedere il calcio di rigore, il primo assegnato al Gubbio in questo campionato. Inevitabile il cartellino rosso per lo stesso Tolomei, che viene espulso per doppia ammonizione. Si posiziona sul dischetto Caracciolese: il suo tiro è forte ma la palla colpisce clamorosamente la parte bassa della traversa e ritorna in campo. Dopo sette minuti di recupero finisce l'incontro. Con questa vittoria il Gubbio si allontana per il momento dalla zona calda della classifica, distanziandosi di tre punti dai playout e portandosi a tre punti dai playoff. La conquista della vittoria è molto importante perchè potrebbe risultare fondamentale per il morale di tutta la squadra e per tutto l'ambiente eugubino un po' deluso da questo avvio di stagione al di sotto delle aspettative. In verità, soprattutto nel primo tempo, si sono visti i problemi di sempre: una squadra abulica, prevedibile, priva di determinazione e di cattiveria. Nella ripresa, invece, si è vista una squadra diversa che almeno in diverse circostanze ha cercato, e poi fortunatamente realizzato, il gol. Nella seconda frazione di gioco, a sprazzi si sono viste belle giocate e la manovra è stata decisamente più fluida. Tutto questo speriamo che serva a spronare i ragazzi a dare sempre il meglio di se stessi e lottare con il coltello tra i denti alla conquista dei tre punti fino all'ultimo secondo. A patto che avvenga per tutto l'arco dei novanta minuti, altrimenti sarà dura e difficile risalire la china. Il migliore dei rossoblù, a nostro avviso, è stato il solito Sandreani: ormai è diventata una consuetudine nominarlo, ma come sempre ha lottato per tutta la partita come un forsennato. Buona la prova anche di Caracciolese nella ripresa: l'attaccante è stato ficcante in diverse circostanze e si è procurato un ineccepibile rigore: peccato che dal dischetto non è riuscito a trasformarlo, avrebbe meritato il gol. L'attaccante rossoblù è sicuramente in crescita. E domenica prossima il Gubbio affronterà in trasferta l'Aglianese.
Gubbio: Fabbri, De Pascale, Amadio, Lazzoni, Bruni, Giacometti, Zebi (55' Maisto), Sandreani, Berdini (46' Caracciolese), Cipolla, Turchetta (92' Birolini). All. Cannito.
Cuoiopelli Cap.: Polzella, Tolomei, Di Cristofano (79' Granito), Pellacani, Barbato, Guidi, Magnani, Collini (85' Graziani), Masi, Ruscitti, Ceciarini. All. Di Stefano.
Rete: 77' Cipolla (G).
Arbitro: Guerriero di Catanzaro (Russo di Ercolano e Genovese di Avellino). Ammoniti: Amadio, Cipolla e Turchetta (G); Tolomei e Ruscitti (C). Espulsi: Tolomei (C) al 91'. Spettatori: 1352 (21 della Cuoiopelli Cappiano).
I RISULTATI DELLA 11° GIORNATA:
Castelnuovo – Montevarchi 2-3

32' Di Matteo (M) rig., 47' Pennucci (C), 64' Rossi (C), 78' Spagnoli (M), 94' Tarpani (M)
Fano – San Marino 0-0
Grosseto – Bellaria 0-0
Gualdo – Carrarese 2-0

60' Balducci (G) rig., 80' Chisena (G)
Gubbio – Cuoio Cappiano 1-0
77' Cipolla (G)
Ravenna – Imolese 1-2
62' Negrini (I), 71' Lorenzini (I), 92' Moscelli (R)
Sangiovannese – Aglianese 0-0
Sansovino – Forlì 0-2

18' Baiana (F), 24' Baglieri (F)
Tolentino – Rosetana 2-0
56' Onorato (T), 73' Ludovisi (T)

15/11/2003
Messaggio di Giustolisi al 'suocero' in Iraq: "Spero che potrai tornare presto"

Singolare e toccante la storia del secondo portiere del Gubbio Claudio Giustolisi, perchè in questi giorni è stato personalmente coinvolto per le vicende che sono avvenute in Iraq. Giustolisi rivolge un saluto speciale al Brigadiere dei Carabinieri Alfredo Bizzaglia di Città di Castello, che si trova attualmente in Iraq a Nassiriya, nel luogo dove alcuni giorni fa diversi militari italiani hanno perso la vita tragicamente dopo un atto terroristico: "Voglio rivolgere un pensiero particolare al padre della mia ragazza, gli faccio un grande in bocca al lupo e spero che torni il più presto possibile sano e salvo dall'Iraq". Il Brigadiere è scampato al tragico avvenimento perchè circa cinque minuti prima era uscito dal palazzo coinvolto per andare a comprare il pane. Anche la redazione di Gubbiofans estende un caloroso saluto al Brigadiere e a tutti i soldati italiani che si trovano in missione in Iraq e in altri paesi del mondo.

15/11/2003
Calcio a 5: Real Gubbio e Victoria Mocaiana vanno ko

Giornata amara per le eugubine del calcio a cinque. Il Real Gubbio, in serie B, è stato sconfitto in casa dalla capolista Sport Five Pescara per 11-3: le reti dei rossoblù portano la firma di Cecchetti (doppietta) e di Andrea Bettelli. Il divario in campo tra le due squadre è risultato troppo elevato, anche se il primo tempo si è concluso sul punteggio di 3-2 in favore dei pescaresi. Ma d'ora in poi, la squadra allenata da Marco Bettelli, potrà incontrare squadre più abbordabili e saranno proprio queste le partite che saranno decisive per conquistare la salvezza. Il Real Gubbio rimane fermo a 3 punti in classifica. Stessa sorte per il Victoria Mocaiana in C/1. La squadra rossoverde è stata sconfitta in trasferta per 4-3 dal Mounting Foligno: gli eugubini sono andati a segno con Matteo Carubini, Alfredo Naticchi e Fabrizio Calzuola. I padroni di casa si sono portati sul 3-0, ma i rossoverdi hanno effettuato un'autentica rimonta raggiungendo il pari. Un gol rocambolesco, però, ha regalato il gol della vittoria ai folignati a sei minuti dalla fine. La squadra allenata da Pierpaolo Mariotti resta a quota 17 punti in classifica dopo dieci giornate, con una partita ancora da disputare.

15/11/2003
Al "San Biagio" arriva il Cuoiopelli...

Domenica il Gubbio affronterà tra le mura amiche il Cuoiopelli Cappiano. Saranno assenti tra le file rossoblù gli squalificati Antonazzo e Coresi. Difficilmente potrà giocare Orocini, per un risentimento muscolare. Mister Cannito dovrebbe schierare il consueto 4-4-2: in difesa Giacometti e Bruni centrali, De Pascale e Amadio sulle fasce; a centrocampo Lazzoni e Sandreani in mezzo, Turchetta sulla sinistra e con ogni probabilità Zebi sulla destra; in attacco Caracciolese e Cipolla. La formazione che scenderà in campo dovrebbe essere questa, anche se nulla è scontato. Il Cuoiopelli Cappiano, invece, dovrà fare a meno degli squalificati Gemignani, Grassi e Signorini. Le probabili formazioni: GUBBIO: Fabbri, De Pascale, Amadio, Lazzoni, Bruni, Giacometti, Zebi, Sandreani, Caracciolese, Turchetta, Cipolla; CUOIOPELLI: Polzella, Tolomei, Ceciarini, Pellacani, Collini, Guidi, Magnani, Graziani, Masi, Ruscitti, Granito.

15/11/2003
Cannito: "Una vittoria sarebbe importante per creare un maggiore entusiasmo"

L'allenatore del Gubbio Ruggiero Cannito, intervistato da Gubbiofans, ha analizzato così la situazione nell'ambiente rossoblù: "Innanzitutto sono fiducioso perchè a Montevarchi abbiamo fatto una buona prestazione e meritavamo qualcosa in più. Ma soprattutto nella cena di giovedì si è potuto vedere che esiste una grande compattezza da parte di tutti, sponsor, società, stampa, giocatori e tifosi. E' stata una serata bellissima, vedo un'aria positiva e sono ottimista per il prosieguo del campionato". A parte le assenze degli squalificati Antonazzo e Coresi, sono tutti disponibili? "Si, eccetto Orocini che ha un leggero problema muscolare e stiamo valutando se potrà essere utilizzato domenica". Al "San Biagio" arriverà il Cuoiopelli Cappiano: "E' una squadra aggressiva che fa un ottimo calcio e che è stata in testa alla classifica fino a tre settimane fa. Cercheremo di affrontare questa partita nel migliore dei modi, con determinazione, cattiveria e grande umiltà. Rispettiamo l'avversario, ma sono convinto che faremo una buona gara. Una vittoria sarebbe molto importante perchè porterebbe un maggiore entusiasmo in tutto l'ambiente".

14/11/2003
Giovanili Gubbio: Francioni conteso da squadre di serie A

Il giovane attaccante Emanuele Francioni (classe '86), dopo aver effettuato circa quindici giorni fa un provino con il Brescia, è stato chiamato a farne un altro con il Modena. Il calciatore ha impressionato favorevolmente nella gara tra il Gubbio e il Modena nel campionato Berretti giocata sabato scorso. Ma un altro calciatore si sta mettendo in luce nel team eugubino. Il centrocampista Graziano Gnagni (classe '86) è stato convocato nella rappresentativa Under 21 del girone B di serie C/2 dal selezionatore Giorgio Veneri.

13/11/2003
Gubbio: test amichevole con il Bastia

Il Gubbio, nel pomeriggio, ha disputato una partita amichevole contro il Bastia Umbra: i rossoblù hanno sconfitto per 2-1 la squadra biancorossa. Gli eugubini sono andati a segno con Caracciolese e Cipolla. Nel test amichevole non hanno partecipato Fabbri e De Pascale, tenuti a riposo precauzionalmente perchè leggermente acciaccati. Intanto, l'ex consulente tecnico del settore giovanile del Gubbio Fulvio Pea, ha diretto quest'oggi l'allenamento del Napoli. Pea ricopre il ruolo di vice allenatore della squadra partenopea da alcuni giorni, da quando sulla panchina del Napoli è arrivato Gigi Simoni. E quest'oggi, in assenza dell'influenzato Simoni, è toccato proprio a Pea dirigere l'allenamento della squadra campana. Pea, da circa due anni, è diventato uno stretto collaboratore di Simoni: hanno cominciato a lavorare insieme due anni fa in Bulgaria con il Cska di Sofia e poi la scorsa stagione con l'Ancona in serie B, dove hanno conquistato la promozione nella massima serie. Per alcuni mesi Pea, da settembre a novembre, è stato un valido collaboratore tecnico di Giammarioli nelle giovanili del Gubbio.

12/11/2003
Sansovino: ingaggiato un nuovo difensore

La società del Sansovino ha tesserato un nuovo calciatore: si tratta di Daniele Chiarini, difensore di 24 anni, proveniente dal Dundee United (squadra di serie A del campionato scozzese). Il calciatore in passato ha vestito le casacche del Partick Thistle (serie A scozzese), Arezzo, Faenza, Fiorentina, Montevarchi e Udinese. E' sempre il mercato che tiene banco. Infatti, in casa Grosseto si parla di nuovi arrivi dopo l'ingaggio dell'esperto fantasista Anselmo Robbiati. Secondo alcune indiscrezioni, la società toscana sarebbe sulle tracce dell'attaccante Pasquale Luiso, 34 anni, ex giocatore di Sampdoria, Torino e Vicenza.

11/11/2003
Fabbri: "Sono certo che ci riprenderemo"

Nella trasmissione "Fuorigioco", in onda ogni martedì sera su Trg, ha partecipato il giocatore rossoblù Fabio Fabbri. Il portiere è sceso in campo lo stesso, dopo l'infortunio della scorsa settimana che gli ha procurato una microfrattura al secondo metacarpo della mano: "Ci tenevo a giocare perchè avevamo perso le ultime due partite e alla fine è stata più forte la voglia di giocare che il dolore". La partita di Montevarchi? "E' un punto guadagnato per il morale e la classifica. Ora bisogna dare una continuità ai risultati. Se andiamo a vedere lo score delle nostre partite esterne abbiamo una buona media. Dobbiamo invece migliorare ancora in casa, perchè abbiamo racimolato pochi punti rispetto a quanto potevamo ottenere. Ma creare molto in ogni partita è un buon sintomo, anche se è vero che fino adesso non abbiamo raccolto quanto meritavamo. La cosa migliore in questi casi è pensare positivo, cercare di lavorare bene e avere fiducia. L'anno scorso non va tirato in ballo, questa è un'altra stagione e dobbiamo guardare avanti. Incontreremo ora diverse squadre blasonate, dobbiamo far vedere ai tifosi e a noi in primis che possiamo giocarcela con tutti. Posso garantire che i miei compagni danno il massimo, ogni domenica l'impegno c'è, e questo non ci può essere rimproverato. Nel calcio purtroppo contano gli episodi ma sono sicuro che ci riprenderemo". Al "San Biagio" arriverà il Cuoiopelli Cappiano... "Giocheremo per i tre punti, dovremo essere concentrati e avere la giusta cattiveria".

11/11/2003
Coresi squalificato per una giornata

Sono stati resi noti i provvedimenti disciplinari del girone B della C/2. Il giocatore Matteo Coresi del Gubbio è stato squalificato per una giornata: il tornante destro salterà la prossima gara contro la Cuoiopelli Cappiano. La stessa squadra toscana non potrà schierare domenica al "San Biagio" tre calciatori: il difensore Gemignani, e i centrocampisti Grassi e Signorini sono stati stoppati per un turno. Il centrocampista Guerri dell'Aglianese e il difensore Turati della Carrarese hanno preso due giornate. Non giocheranno la prossima gara di campionato Vitali (Fano), Bresciani (Rosetana), Bonatti e Micco (Carrarese): sono stati tutti appiedati per un turno dal Giudice Sportivo.

11/11/2003
Grosseto: preso "Spadino" Robbiati

Il Grosseto fa sul serio e ingaggia il trequartista Anselmo Robbiati, di 33 anni, lo scorso anno nelle file dell'Ancona in serie B. "Spadino" Robbiati in passato ha vestito le casacche di Fiorentina, Inter, Napoli e Perugia (in carriera nei professionisti ha realizzato 52 reti). La Sangiovannese sarebbe interessata a tesserare Marco Schenardi, ala di 35 anni, ora allenatore e giocatore della Narnese. Il calciatore, la scorsa stagione, giocava con l'Ancona e in precedenza ha indossato la maglia di Bologna, Brescia, Reggiana, Ternana e Vicenza. Infine il Sansovino sarebbe sulle tracce di Daniele Chiarini, difensore di 24 anni, giocatore che milita nel Dundee United (squadra che milita nel campionato di serie A scozzese).

09/11/2003
Montevarchi e Gubbio al "Brilli Peri" si dividono la posta in palio (0-0)

Nona giornata di campionato, il Gubbio affronta al "Brilli Peri" il Montevarchi. I rossoblù devono fare a meno di tre giocatori: Antonazzo, Lazzoni e Orocini sono tutti squalificati. Mister Cannito ripropone il consueto 4-4-2: Fabbri tra i pali; in difesa De Pascale si posiziona sulla destra, Giacometti e Bruni centrali, e Amadio sulla sinistra; a centrocampo sulla destra viene schierato Coresi, in mezzo al campo Zebi e Sandreani, sulla sinistra Turchetta; in attacco giocano Berdini e Cipolla. Caracciolese e Maisto vengono dirottati in panchina. Il Montevarchi invece gioca con tre punte: vengono schierati Cellini, Arcadio e il neo acquisto Di Matteo. La squadra toscana cerca la prima vittoria stagionale, mentre gli eugubini vogliono fare risultato per riscattare le ultime due sconfitte in campionato contro il Forlì e la Rosetana. Iniziano le ostilità. Al 4' Amadio dalla sinistra crossa in mezzo, contatto in area tra Rocchini e Cipolla: l'arbitro preferisce far proseguire l'azione. Al 7' Bonacci mette un corner in area, Gemmi di testa spedisce la palla sopra la traversa. Al 12' Arcadio si rende pericoloso in avanti con un bel tiro al volo a rete, Fabbri è pronto e in tuffo abbranca la sfera. Al 19' Lepri, dopo una bella azione sulla fascia destra, mette in area un invitante pallone, ma sia Arcadio che Cellini non riescono a deviare la palla in rete. Al 24' Coresi lancia a rete sul filo del fuorigioco Berdini, l'arbitro ferma l'azione per un dubbio offside. Al 26' colpo di tacco di Arcadio smarcante per Bonacci che tira a botta sicura in porta, la palla però non centra lo specchio della porta. Al 28' Sandreani lancia pericolosamente in profondità Cipolla, l'attaccante eugubino inciampa e non riesce a concludere l'azione. Al 32' Amadio dalla sinistra crossa in mezzo, gran botta di Berdini a rete, il portiere di casa Scotti si salva in tuffo respingendo la sfera con i pugni. Finisce così un primo tempo privo di grandi emozioni. Nella ripresa la partita non cambia registro, anche se il Gubbio sembra più incisivo e ficcante in avanti. Al 46' Berdini non riesce a deviare a rete un assist di Amadio. Al 50' grande recupero di Sandreani sulla lunetta dell'area di rigore che riesce a fermare e deviare una conclusione pericolosa a rete di Gemmi. Al 54' Cipolla si beve un avversario e mette in mezzo un rasoterra invitante per Turchetta, l'ex fiorentino però non riesce a sfruttare la ghiotta occasione. Al 58' triangolano in velocità Cipolla e Turchetta, quest'ultimo tira a botta sicura a rete, il portiere di casa Scotti compie un autentico miracolo deviando la palla in angolo. Sugli sviluppi del corner calciato da Coresi, Cipolla raccoglie il pallone e gira a rete, salva in extremis il difensore toscano Rocchini che sbroglia il pericolo. Al 61' un bel tiro di Gemmi dalla distanza fa la barba al palo. Al 66' Bonacci serve in area Cellini che tira a rete, la sua conclusione è troppo debole e finisce la sua corsa tra le braccia del portiere rossoblù Fabbri. Al 73' Cipolla serve Turchetta che prova di prima intenzione una conclusione a rete, il suo tiro però termina sul fondo. Al 75' prima sostituzione per il Gubbio: esce dal campo Berdini e subentra al suo posto Caracciolese. Al 77' Cusini perde palla a centrocampo, la recupera il neo entrato Caracciolese che si invola verso l'area di rigore. L'attaccante rossoblù serve Zebi che dal limite fa partire un gran tiro che sfiora di poco l'incrocio dei pali. Al 79' tergiversa troppo in difesa Rocchini, ne approfitta Turchetta che conquista il pallone e serve Cipolla: in extremis sbroglia il pericolo il difensore di casa Giallombardo. All'82' si rende pericoloso il Montevarchi: assist di Gutili per Bonacci che di prima intenzione serve Cellini, Bruni recupera sull'attaccante toscano. All'85' viene espulso Coresi per doppia ammonizione: il tornante eugubino protesta per un fallo laterale a favore non concesso, l'arbitro senza esitazione sventola il cartellino rosso nei confronti dell'ex giocatore del Foligno. Mister Cannito corre subito ai ripari e inserisce Birolini al posto di Cipolla. Poco più tardi, all'87', Rocchini commette un fallo da ultimo uomo su Turchetta: l'arbitro estrae solamente un cartellino giallo nei confronti del difensore toscano. Di lì a poco finirà l'incontro sul punteggio di 0-0. Il risultato si può considerare sostanzialmente giusto per quanto si è visto in campo. Leggera supremazia territoriale del Montevarchi, ma è stato il Gubbio che ha avuto la più ghiotta occasione per portarsi in vantaggio con Turchetta ad inizio ripresa: è stata magnifica la risposta del portiere di casa Scotti che con un prodigioso intervento ha respinto la conclusione del giovane laterale eugubino. Il migliore in campo del Gubbio, a nostro avviso, è stato Sandreani: il centrocampista è sempre costante nel rendimento, non sbaglia una partita e lotta sempre per tutti i novanta minuti. Positiva la prova anche di Turchetta: l'ex tornante fiorentino è stato attivo e ficcante in alcune circostanze, e ha sfiorato pure il gol al 58'. Questo risultato permette al Gubbio di muovere la classifica. La squadra rossoblù si trova ancora in piena zona playout, anche se la classifica è corta e i playoff distano solo quattro punti. Il cammino è ancora lungo, è vero, però al momento la situazione di classifica non sembra delle migliori e soprattutto non rispecchia le aspettative di questa estate. Nella speranza che al più presto il Gubbio riesca a risalire la china, al momento è il San Marino che detta legge nel girone: la squadra biancazzurra, con la vittoria sul Gualdo, è lanciata in vetta alla classifica. Ad un solo punto di distanza seguono Sangiovannese e Forlì, vittoriose rispettivamente con la Cuoiopelli Cappiano e Carrarese. Al terzo posto si posiziona il Grosseto che ha conquistato i tre punti contro l'Imolese. E a ruota libera seguono otto squadre racchiuse nell'arco di solo tre punti. Il Gubbio, come già detto prima, si porta a 12 punti in coabitazione con la Rosetana. Dietro si posizionano Tolentino e Sansovino; infine l'ultimo posto in classifica viene ricoperto da Carrarese e Montevarchi. Domenica prossima il Gubbio affronterà al "San Biagio" il Cuoiopelli Cappiano.
Montevarchi: Scotti, Lepri (46' Mastropasqua), Gutili, Cusini (80' Scalise), Rocchini, Garaffoni, Gemmi, Bonacci, Di Matteo (69' Benfari), Cellini, Arcadio. All. Carrara.
Gubbio: Fabbri, De Pascale, Amadio, Zebi, Bruni, Giacometti, Coresi, Sandreani, Berdini (75' Caracciolese), Turchetta, Cipolla (85' Birolini). All. Cannito.
Arbitro: Vuoto di Livorno. Ammoniti: Lepri, Rocchini e Gemmi (M); Cipolla, Bruni e Coresi (G). Espulsi: 85' Coresi (G). Spettatori: 800 circa (una quarantina provenienti da Gubbio).
I RISULTATI DELLA 9° GIORNATA:
Aglianese - Tolentino 0-0
Bellaria - Castelnuovo 1-1
77' Martelloni (C), 88' Longobardi (B)
Cuoiopelli Cappiano - Sangiovannese 0-2
20' Baiano (S), 30' Grassi (C) aut., 88' Stamilla (S)
Forlì - Carrarese 1-0
45' Adani (F)
Grosseto - Imolese 2-1
22' Anselmi (G), 28' Giglio (G), 70' Lovatin (I)
Montevarchi - Gubbio 0-0
Rosetana - Fano 0-2
3' Pazzi (F), 78' Pazzi (F)
San Marino - Gualdo 2-0
28' Mauro (S), 88' Procopio (S)
Sansovino - Ravenna 3-1

14' Luzi (S), 18' Bongiorni (S), 21' Moscelli (R), 45' Bongiorni (S)

08/11/2003
Calcio a 5: Victoria Mocaina vincente

Il Victoria Mocaiana, in serie C/1, ha sconfitto tra le mura amiche per 5-3 il Sugaroni Orvieto: le reti dei rossoverdi sono state realizzate da Giorgio Olmi, Stefano Olmi, Fabrizio Calzuola, Andrea Calzuola e Matteo Carubini. La squadra allenata da Pierpaolo Mariotti raggiunge quota 17 punti in classifica dopo 9 giornate, con una gara ancora da disputare contro la Virtus Gualdo in data da definire. In serie B, invece, il Real Gubbio ha osservato un turno di riposo: il campionato è fermo per la concomitante partita della Nazionale Italiana del calcio a 5 valevole per le qualificazioni ai Campionati del Mondo del 2004 di Cina-Taipei: per la cronaca, gli azzurri hanno sconfitto per 8-0 la Francia nel primo incontro del Gruppo 2. Il Real Gubbio riprenderà a giocare sabato prossimo in trasferta contro la squadra dello Sport Five Pescara.

08/11/2003
Gubbio, domenica trasferta a Montevarchi

Il Gubbio affronterà domenica al "Brilli Peri" il Montevarchi. I rossoblù dovranno fare a meno di tre giocatori: Antonazzo, Lazzoni e Orocini sono tutti squalificati. Il portiere Fabbri, invece, stringe i denti e al 99% dovrebbe essere in campo dal primo minuto: altrimenti è pronto a sostituirlo Giustolisi. Mister Cannito, quindi, non avrà scelta: De Pascale rimpiazzerà il terzino Antonazzo sulla fascia destra, mentre Zebi dovrebbe prendere il posto di Lazzoni al centro del campo. Sugli esterni di centrocampo per due posti sono in ballottaggio Coresi, Maisto e Turchetta. Il Montevarchi, invece, non potrà schierare lo squalificato Galeotti: al suo posto dovrebbe giocare Rocchini. Però il trainer toscano Carrara potrà utilizzare da subito il nuovo acquisto Di Matteo, un attaccante di esperienza ingaggiato in settimana. Le probabili formazioni: MONTEVARCHI: Scotti, Cacioli, Gutili, Cusini, Garaffoni, Rocchini, Spagnoli, Bonacci, Benfari (Di Matteo), Gemmi, Arcadio; GUBBIO: Fabbri, De Pascale, Amadio, Zebi, Bruni, Giacometti, Maisto, Sandreani, Caracciolese, Turchetta, Cipolla.

08/11/2003
Cannito: "Giocherà chi sarà nelle migliori condizioni psicofisiche"

Nella conferenza stampa prepartita dell'A.S. Gubbio Calcio 1910 che si è tenuta in sede questa mattina, il mister del Gubbio Ruggiero Cannito ha presentato così la partita di Montevarchi: "La sosta di campionato è stata salutare perchè è servita per compattare società e squadra. In queste due settimane ho visto un altro spirito e una grande compattezza nei ragazzi che hanno lavorato moltissimo. Abbiamo avuto colloqui con la società, con i giocatori e i tifosi. Gli stessi ultras ci sono venuti a salutare e a incitarci, dimostrandoci di essere vicini alla squadra. Sono molto fiducioso per la partita di Montevarchi e voglio che scendano in campo undici leoni". Il Montevarchi? "E' un avversario temibile, hanno preso Di Matteo che con Arcadio rappresenta una bella coppia di attacco. Ci aspettiamo una squadra molto aggressiva, determinata e con il coltello tra i denti". Mancheranno diversi giocatori squalificati come Antonazzo, Lazzoni e Orocini... "Un dato confortante è il fatto che Fabbri potrà scendere in campo: il portiere è un giocatore molto importante per noi e ha tanta voglia di dare una mano a questa squadra. Per il resto giocherà chi sarà nelle migliori condizioni psicofisiche per affrontare questa gara". Questo Gubbio potrà risalire la china? "Certamente. I ragazzi hanno dimostrato che hanno delle doti se giocano con serenità. Questa squadra ha futuro. Però ci sono diversi giovani che hanno bisogno di maturare nonostante abbiano grandi potenzialità. In certe circostanze, la troppa ansia e la voglia di fare risultato a tutti costi, hanno creato a loro brutti scherzi".

08/11/2003
Montevarchi: acquistato un attaccante

Il Montevarchi acquista un nuovo giocatore: è stato ingaggiato Oscar Di Matteo, attaccante di 32 anni, la scorsa stagione autore di 10 reti con la maglia della Cavese (in passato ha vestito le casacche di Chieti, Forlì e Tivoli). Il nuovo arrivato potrà essere utilizzato già domenica prossima al "Brilli Peri" contro il Gubbio. La squadra toscana cercherà di centrare la prima vittoria in questo campionato: proprio per questo motivo ha tesserato un nuovo attaccante da affiancare all'esperto e sempre temibile Arcadio. Statistiche: il Montevarchi nelle ultime quattro gare disputate ha usufruito di quattro calci di rigore, fallendoli tutti, e ha colpito fino adesso in campionato undici legni, tra traverse e pali. Intanto, il Sansovino perde per almeno due mesi il difensore Federico Viviani (22 anni): durante l'allenamento lo sfortunato calciatore si è infortunato procurandosi la frattura del malleolo.

06/11/2003
Gubbio: test amichevole a Umbertide

Nel pomeriggio, il Gubbio ha disputato una partita amichevole a Umbertide: gli eugubini hanno sconfitto per 2-1 la Tiberis, squadra che milita nel campionato di Eccellenza Regionale. Le reti dei rossoblù portano la firma di Cipolla e Berdini. Questa amichevole è servita al mister per testare le condizioni dei suoi giocatori in vista della imminente trasferta di Montevarchi, dove mancheranno gli squalificati Antonazzo, Lazzoni e Orocini. Pure il portiere Fabbri è in forse. Intanto è stato designato l'arbitro che dirigerà la partita Montevarchi-Gubbio: sarà Vuoto di Livorno. Infine, l'ex trequartista rossoblù Felice Parisi ha cambiato squadra: dal Cattolica è passato alla Cagliese.

04/11/2003
Pannacci, Rueca e Urbani all'unisono: "Siamo fiduciosi per il futuro"

Nella trasmissione "Fuorigioco" su Trg hanno partecipato il presidente del Gubbio Giovanni Urbani, e i dirigenti Stefano Rueca e Marco Pannacci, l'ultimo arrivato in società. Il presidente eugubino è ottimista: "E' un periodo che la squadra non ha dato il massimo - ha affermato Urbani - Ci sono giovani che hanno bisogno di tempo per crescere e i "vecchi" forse stanno passando un periodo di appagamento. L'allenatore ha la nostra fiducia e non si tocca. La squadra è compatta e gli schemi di gioco si vedono. Per questo sono fiducioso per il futuro". Sulla stessa lunghezza d'onda Stefano Rueca: "L'unica cosa che manca a questa squadra, in questo momento, è l'amalgama. La società si è stretta attorno alla squadra per cercare di analizzare da vicino le problematiche di questo inizio di campionato. Anche se a dire il vero, a parte il primo tempo contro la Rosetana, non si è mai visto un brutto Gubbio e in ogni partita la squadra ha sempre creato 5 o 6 palle gol. Spero che nelle prossime gare finiranno le strepitose parate dei portieri avversari. E sono convinto che verremo fuori da questa situazione". E' intervenuto anche Marco Pannacci, un rappresentante della nuova cordata che si è appena integrata nella società eugubina: "Adesso la nuova e la vecchia dirigenza sono un'unica realtà. Non si deve più parlare di vecchia e nuova società. Al dispetto di tante chiacchiere che si dicevano in giro, ho trovato un ambiente fiducioso e sano. Siamo orgogliosi di far parte di questa società. Crediamo fermamente nel lavoro del mister. Siamo fiduciosi e speriamo di raggiungere al più presto gli obiettivi prefissati".

02/11/2003
Girone B, il punto: il Gubbio ha incassato una media di un gol a partita

Dopo 1/4 di campionato, nel girone B della C/2 non esiste ancora una squadra che può "ammazzare il torneo". Il campionato è molto equilibrato, le squadre devono ancora trovare la loro reale identità. Al momento è in testa il San Marino, una delle pretendenti per la vittoria finale: la formazione biancazzurra è la squadra che ha ottenuto più vittorie (5 dopo 9 giornate) e che ha segnato più reti (14). Il sorprendente Cuoiopelli Cappiano (terzo in classifica) ha il secondo miglior attacco (13 gol siglati). La terza classificata Ravenna ha la miglior difesa (4 reti subìte soltanto); Sangiovannese e Rosetana sono le seconde difese meno perforate del girone (5 reti). La retroguardia del Sansovino ha già incassato 15 reti; il Montevarchi è la squadra che ha realizzato meno reti (4). Il Gubbio? Per il momento la classifica parla chiaro: si trova a quota 11 punti in piena zona playout, anche se a dire il vero, la vetta dista solo 5 punti. La squadra rossoblù ha realizzato 9 reti e ne ha subìte altrettante, ha ottenuto fino ad ora 2 vittorie, 5 pareggi e 2 sconfitte nelle ultime due giornate. La sosta, si spera, servirà a riordinare le idee in tutto l'ambiente eugubino: occorre una svolta, e soprattutto ci vorrebbe più cattiveria per ottenere a tutti i costi il risultato sul campo, prima che la squadra venga risucchiata pericolosamente nei bassifondi della classifica. La ricetta quale potrebbe essere? Innanzitutto risolvere il problema principale: riuscire a tramutare in rete le numerose occasioni create in ogni partita. Sarebbe importante subire anche meno gol: la media di uno a partita è troppo. Inoltre ci vorrebbe una maggiore concentrazione e determinazione per tutto l'arco dei novanta minuti. Sperando, inoltre, che la fortuna cominci a girare da ora in poi nella giusta direzione.

01/11/2003
Calcio a 5: sfortunato il Real Gubbio; pareggio esterno del Victoria Mocaiana

Il Real Gubbio, in serie B, è stato sconfitto a Spoleto dalla Polizia Penitenziaria Bowling per 8-6: le reti dei rossoblù sono state realizzate da Cecchetti e Traversini, entrambi autori di una doppietta, e da Bettelli e Nicchi. La squadra eugubina, nell'occasione, è stata anche sfortunata: una volta trovatasi in vantaggio ha colpito pali e traverse. Quest'anno la dea bendata non gira per il verso giusto, ma il cammino è lungo e la salvezza è ancora raggiungibile. La squadra allenata dallo stesso Marco Bettelli rimane a 3 punti in classifica dopo sei gare disputate. In serie C/1 invece, il Victoria Mocaiana ha pareggiato a Orvieto per 5-5 contro il Monteleone: i gol dei rossoverdi sono state siglate da Urbani (doppietta), Ghiandoni, Beltrami e Carubini. I padroni di casa hanno raggiunto il pari al secondo minuto di recupero. La squadra del trainer Pierpaolo Mariotti raggiunge quota 14 punti in classifica dopo otto partite, con una gara ancora da disputare contro la Virtus Gualdo in data da definire.

[vai a inizio pagina] [vai alle news] [vai all'archivio news]

Ultimo aggiornamento - Last update
data 17.07.2019 ora 21:00

Info: > Privacy e Cookie Policy

MAIN SPONSOR WITH PAGE LINKS:
(CLICCABILI CON FINESTRA GRANDE)

SPONSOR WITH PAGE LINKS:

SPONSOR WITH PAGE LINKS:

ART.13 REGOLAMENTO UE n.2016/679
D.LGS. ART. 122 DL 196/03
G.U. ART. n.229/14:

Media Spettatori
Lega Pro - Girone B
Stagione 2018/2019

Dopo 38 giornate:

Vicenza
Triestina
Ternana
Sambenedettese
Rimini
Monza
Pordenone
Vis Pesaro
Teramo
Ravenna
Sudtirol
Albinoleffe
Fermana
Fano
Gubbio
Feralpisalo
Virtus Verona
Giana Erminio
Imolese
Renate

8070
4420
2550
2470
2120
2110
1790
1650
1630
1410
1000
1000
990
940
880
860
690
680
550
290

Media spettatori:
>
La scheda

Dati media:
La Gazzetta dello Sport

Lega Pro
Girone B - 2018/2019

Abruzzo (1)
Teramo
Emilia-Romagna (3)
Imolese, Ravenna, Rimini
Friuli (2)
Pordenone, Triestina
Lombardia (5)
Albinoleffe, Feralpisalo, Giana Erminio, Monza, Renate
Marche (4)
Fano, Fermana, Sambenedettese, Vis Pesaro
Trentino Alto Adige (1)
Sud Tirol
Umbria (2)
Gubbio, Ternana
Veneto (2)
Vicenza, Virtus Verona

Amarcord rossoblu


Anno 2011-2012 Serie B:

MATCH CLOU:

1 ottobre 2011:

Gubbio-Verona 1-1
Spettatori: 3911

24 ottobre 2011:
Gubbio-Torino 1-0
Spettatori: 4173

6 gennaio 2012:
Gubbio-Bari 2-2
Spettatori: 3821

28 gennaio 2012:
Gubbio-Sampdoria 0-0
Spettatori: 3977

28 aprile 2012:
Gubbio-Pescara 0-2
Spettatori: 4434

Info: > Privacy e Cookie Policy