SERIE C - GIRONE B
DICIASSETTESIMA GIORNATA
DOM. 1 DICEMBRE 2019
STADIO "PIETRO BARBETTI"
ORE 15

GUBBIO

0

PADOVA

0

DICIOTTESIMA GIORNATA
LUN. 9 DICEMBRE 2019
STADIO "RIVIERA DEL. PALME"
ORE 20:45

SAMBENED.-GUBBIO

> Calendario in pdf.: (scarica)

Clicca le immagini rossoblu!

Classifica

Vicenza
Carpi
Padova
Reggiana

Sudtirol
Feralpisalo
Piacenza
Sambenedettese
Virtus Verona
Modena
Triestina
Cesena
Vis Pesaro
Ravenna
Fermana
Arzignano Val.
Gubbio
Imolese
Rimini

Fano

39
35
33
32
32
29
28
25
24
23
23
21
18
18
17
15
15
14
12

10

Link Banner: Risultati Calcio:

Risultati Calcio...

DICIASSETTESIMA GIORNATA
DOM. 1 DICEMBRE 2019

Arzignano Valchiampo
Virtus Verona

1
1

Carpi
Triestina

1
0

Fano
Fermana

0
1

Feralpisalo
Cesena

2
2

Imolese
Sambenedettese

1
1

Modena
Vis Pesaro

3
1

Reggiana
Piacenza

2
2

Rimini
Ravenna

1
2

Sudtirol
Vicenza

0
1

-

Marcatori 2019-2020
Serie C - Girone B

Paponi Piacenza
Morosini Sudtirol
Vano Carpi

11
8
8

Vedi lo stadio Barbetti!

Marcatori Gubbio
2019-2020

Sbaffo
Cesaretti
Munoz
Maini
Sorrentino
Zanoni

5
4
2
1
1
1

Scopri la nostra citta!

DICIOTTESIMA GIORNATA
DOM. 8 DICEMBRE 2019

Sambened.-Gubbio

Cesena-Fano

Fermana-Arzignano V.

Padova-Imolese

Piacenza-Rimini

Ravenna-Sudtirol

Triestina-Modena

Vicenza-Feralpisalo

Virtus Verona-Reggiana

Vis Pesaro-Carpi

Link Partners:

Calcio in Diretta
Risultati.it

Calcioland.forumfree.it
Tuttocampo.it

Info e pubblicita:

redazione@gubbiofans.it

[vai alle news] [vai all'archivio news]

31/10/2004
Gubbio, sfatato il tabù del San Biagio: sotto di un gol rimonta l'Imolese (2-1)

Il Gubbio conquista la seconda vittoria consecutiva in campionato e sfata anche il tabù del "San Biagio". L'ultima vittoria in campionato, infatti, risaliva alla scorsa stagione, precisamente al 2 maggio: ironia del caso l'avversario era sempre l'Imolese (3-2). Passiamo alla cronaca. I rossoblù devono fare a meno degli infortunati
Aloisi, Amadio e Gaggiotti; Baciocchi viene dirottato di nuovo in panchina. Nel primo tempo in verità si vede poco o nulla: pochissime le occasioni da gol. Bisogna attendere il 18' per vedere una conclusione a rete: nella circostanza una girata al volo dal limite di Chafer sorvola di poco la traversa. Al 24' Sandreani sfiora il gol del vantaggio su punizione: il tiro a foglia morta del centrocampista cantianese colpisce in pieno la traversa (deviata sul montante da un prodigioso intervento del portiere ospite Celeste). Subito dopo Tresoldi dalla sinistra taglia tutta la difesa romagnola con un passaggio filtrante in area, ma Sandreani non ne approfitta e spedisce la sfera a lato. Il primo tempo si conclude con un tiro da fuori di Marangoni al 44' che termina alto sopra il montante. Dopo una prima frazione di gioco che regala solo sbadigli, nella ripresa invece la gara cambia registro. L'avvio è scoppiettante e nel giro di un quarto d'ora succede di tutto. Al 51' i romagnoli si portano improvvisamente in vantaggio con un'azione ben orchestrata da Mambelli lesto a lanciare in profondità Negrini che sorprende la difesa eugubina, si introfula in area e con un tiro fulmineo insacca la palla in rete. E' immediata la reazione eugubina e poco dopo arriva il pareggio. Al 56' Sandreani elude con un lungo lancio in profondità la difesa ospite, Chafer stoppa la palla sul filo del fuorigioco e con un pregevole pallonetto deposita la palla in rete, scavalcando il portiere Celeste in uscita: è l'1-1. Passano pochi minuti e al 56' il Gubbio trova il gol del sorpasso. Travolgente azione in percussione sulla fascia sinistra di Tresoldi che pennella in mezzo un cross: Maisto in piena area di rigore ospite, in mischia, viene spintonato da un avversario. Per l'arbitro, molto vicino all'azione, non ci sono dubbi: è calcio di rigore. Dal dischetto Tresoldi piazza la sfera in fondo all'angolino. Il Gubbio, a questo punto, controlla il vantaggio ottenuto senza grossi affanni e non si segnalano sussulti fino a tempo scaduto (95') quando Romanini incorna di testa a rete su corner di Botteghi: Sandreani salva sulla linea di porta. Finisce la gara e gli eugubini conquistano un importante vittoria vitale per la classifica. Il Gubbio, infatti, in virtù di questo risultato lascia il penultimo posto in classifica e raggiunge a quota 9 la Lodigiani, la Carrarese, il Ravenna e l'Imolese. Una vittoria che dà morale, che viene dopo un altro importante successo ottenuto sabato scorso a Roma contro la Lodigiani. Dopo un inizio abbastanza stentato (3 punti in 6 gare), con queste due vittorie consecutive la squadra di mister Castellucci sembra aver trovato la strada giusta per tirarsi fuori dalle zone calde della classifica. Sul piano del gioco c'è ancora da migliorare: nel primo tempo la manovra è sembrata troppo approssimativa e remissiva. Nella ripresa invece è venuto fuori un grande carattere della formazione eugubina, soprattutto dopo l'improvviso vantaggio degli ospiti che avrebbe messo ko chiunque. Invece è stata positiva la reazione di tutta la squadra che non si è persa d'animo e ha ribaltato il risultato. C'è da dire inoltre che il campionato è ancora a lungo, c'è tutto il tempo per oliare certi meccanismi e per verificare le reali potenzialità di questo Gubbio. Da notare comunque la continua crescita di alcuni nuovi elementi che da quest'anno vestono la maglia rossoblù. L'argentino Chafer sembra essersi sbloccato: è sicuramente più attivo e dinamico rispetto all'inizio di campionato e nelle ultime due gare ha realizzato due gol. Lo stesso Tresoldi, dopo la lunga squalifica che lo ha tenuto lontano dai campi di gioco per 5 giornate, sembra essere quell'uomo in più di questa squadra: è sempre una spina nel fianco per gli avversari sulla fascia sinistra. In più, il fluidificante rossoblù dimostra di essere freddo e implacabile sui calci piazzati: ha calciato due rigori nelle ultime due giornate con assoluta autorevolezza e precisione. E domenica nuovo impegno casalingo per il Gubbio di mister Castellucci: al "San Biagio" sarà ospite il Viterbo.
Gubbio: Fabbri, Tafani, Tresoldi, Giacometti, Ercoli, Lazzoni, Maisto (90' Panarello), Chafer (82' Montemurro), Coresi (46' Marchi), Sandreani, Travaglione. All. Castellucci.
Imolese: Celeste, Briganti, Di Giorgio (86' Baldazzi), Guerri, Bova, Zaccanti, Negrini, Marangoni (80' Selleri), Mambelli (78' Romanini), Botteghi, Esposito. All. Alessio.
Reti: 51' Mambelli (I), 56' Chafer (G), 62' Tresoldi (G) rigore.
Arbitro: Ferrandini di Sondrio (Gambini di Lucca e Martini di San Giovanni Valdarno). Ammoniti: Lazzoni (G); Guerri, Zaccanti e Marangoni (I). Spettatori: 1077 (di cui 758 abbonati).
I RISULTATI DELLA 8° GIORNATA:
Aglianese - Carrarese 1-1
38' Pero Nullo (C), 92' Ghiandi (A)
Bellaria - Gualdo 2-1
4' Improta (B), 59' Lantignotti (B), 88' Bresciani (G) rig.
Castelnuovo - Cisco Lodigiani 0-0
Cuoiopelli Cappiano - Fano 0-0
Gubbio - Imolese 2-1
51' Mambelli (I), 56' Chafer (G), 62' Tresoldi (G) rig.
Massese - Castel San Pietro 3-0
52' Bonuccelli (M), 53' Longobardi (M), 70' Buzzegoli (M)
San Marino - Ancona 2-0
(venerdì)
21' Bolla (S), 65' Pietranera (S)
Sansovino - Ravenna 1-1
55' Affatigato (R), 72' Tarpani (S)
Tolentino - Forlì 0-0
Viterbo - Montevarchi 0-4
34' Sala (M), 61' Sorbini (M), 68' Sala (M), 91' Mastrapasqua (M)

30/10/2004
Berretti: finisce 2-2 il derby a Gualdo

Il Gubbio di mister Enrico
Sannipoli, nel campionato "Berretti", pareggia per 2-2 in trasferta contro il Gualdo. Gli eugubini, per due volte sotto di un gol e per di più in dieci per gran parte del secondo tempo (espulso Saldi), escono indenni dal "Luzi" nel derby. I gol dei rossoblù portano la firma di Ghirelli e Luca Bellucci nel finale.

30/10/2004
Calcio a 5: giornata no per le eugubine

Campionato di serie C/1 di calcio a 5. Il Real Gubbio subisce la prima sconfitta stagionale: a Orte il Disegnoceramica batte per 5-4 la formazione di mister
Federico Mariotti. I gol dei rossoblù portano la firma di Cecchetti, autore di una doppietta, Traversini e Rogari. In classifica il Real Gubbio rimane fermo a quota 16 punti. Stessa sorte per il Victoria Mocaiana che cade in casa per 7-6 contro il Casaglia. I rossoverdi sono andati a segno con Stefano Olmi, Ghirelli, Ghiandoni e Beltrami (tripletta). La formazione di mister Pierpaolo Mariotti rimane ancorata a 6 punti in classifica.

29/10/2004
Posticipo: Ancona, ko a San Marino (2-0)

Anticipo della ottava giornata di campionato del girone B della C/2. Il San Marino liquida per 2-0 l'Ancona allo stadio "Olimpico" di Serravalle. I padroni di casa passano in vantaggio al 24' con
Bolla che risolve in rete una magistrale punizione dal limite. I sammarinesi raddoppiano nella ripresa (65') con Pietranera che con un tiro al volo dal limite scarica la palla in fondo al sacco (assist di Bracaletti in contropiede). Il San Marino scavalca i dorici in classifica. Le altre gare del girone saranno giocate domenica.

28/10/2004
Gubbio, abbonamenti: è record!

Ha superato ogni rosea previsione la vendita dei tagliandi di abbonamento per seguire la stagione sportiva dell'A.S. Gubbio 1910. Si sono abbonati ben 758 tifosi eugubini e rappresenta il record assoluto per la società rossoblù. Il record precedente era stato raggiunto nella scorsa stagione, quando vennero staccati
755 abbonamenti. Intanto, la formazione di mister Castellucci attende la partita casalinga di domenica contro l'Imolese. E' ancora indisponibile il difensore Aloisi. Da verificare meglio, invece, le condizioni del terzino Amadio e del giovane Marchi.

28/10/2004
Sansovino: un giocatore "positivo"

Tegola per la Sansovino: Gregorio
Pagliucoli, difensore di 26 anni, è risultato positivo alla benzoylecgonina (un metabolita della cocaina) dopo la gara del 18 settembre giocata al "Flaminio" contro la Lodigiani (5-1). Per ulteriori conferme e sentenze si attendono le controanalisi.

28/10/2004
Il Gubbio contro la Nazionale Italiana...

Nuovo appuntamento con la rubrica di Gubbiofans "
Lo sapevate che...": 34 anni fa, precisamente il 28 ottobre 1970, il Gubbio si trasferì a Coverciano per una amichevole del tutto speciale. I rossoblù affrontarono la Nazionale Italiana di Ferruccio Valcareggi, che si stava preparando per la prima gara delle qualificazioni agli europei del 1972. L'Italia era reduce dall'ottimo mondiale disputato in Messico: gli Azzurri erano arrivati secondi, perdendo la finale allo stadio "Atzeca" contro il grande Brasile di Pelè. Per il Gubbio fu una vera e propria festa, una data storica per il calcio eugubino. La partita finì 8-1 per gli Azzurri, ovviamente. Ma i rossoblù si presero il lusso di andare in vantaggio per primi, con uno splendido gol di Falasconi. La nazionale italiana, poi, dilagò andando a segno con De Sisti, Juliano, Gori e con un autogol di Pierotti; Mazzola e Rivera furono autori di una doppietta personale ciascuno. Allo stadio "Prater" di Vienna, tre giorni dopo, l'Italia colse il successo per 2-1 con reti di De Sisti e Mazzola. Le formazioni dell'amichevole (i rossoblù schierarono i portieri della Nazionale): Gubbio: Zoff (Albertosi), Cerafischi, Pierotti, Ferrari (Rosatelli), Raspati (Rossi), Cenci (Belardi), Martini (Piobbichi), Chiaraluce, Falasconi, Berettini, Pasqua. All. Agostinelli; Italia: Albertosi (Zoff), Burnich, Facchetti (Poletti), Bertini, Rosato (Niccolai), Cera (Ferrante), Domenghini (Gori), De Sisti (Juliano), Mazzola, Rivera, Prati. C.T. Valcareggi. (Dal libro "Rossoblù" di Gianluca Sannipoli).

27/10/2004
Gubbio: arbitra Ferrandini di Sondrio

La partita di domenica prossima al "San Biagio" (ore 14.30) tra Gubbio e Imolese sarà diretta da
Ferrandini di Sondrio (Gambini di Lucca e Martini di San Giovanni Valdarno). Gli arbitri delle altre gare: Aglianese-Carrarese: Branciforte di Nuoro; Bellaria-Gualdo: Beretta di Treviglio; Castelnuovo-Cisco Lodigiani: Bo di Genova; Cuoiopelli-Fano: Meli di Parma; Massese-Castel San Pietro: Imparati di Foggia; San Marino-Ancona (venerdì, 20.30): Lioce di Molfetta; Sansovino-Ravenna: Gallione di Alessandria; Tolentino-Forlì: Ciliberto di Merano; Viterbo-Montevarchi: Andolfatto di Bassano del Grappa.

27/10/2004
Gubbio: lunedì il nuovo presidente

Lunedì 1 novembre si dovrebbe sapere il nome del nuovo presidente dell'A.S. Gubbio 1910. Per quella data, infatti, dovrebbe esserci una nuova riunione del Cda per decidere chi sarà il numero uno della società eugubina. Nel caso in cui il presidente dimissionario Umberto
Bedini rimarrà fermo nelle sue decisioni, si dovrebbe nominare un suo sostituto (i maggiori candidati per ricoprire questo ruolo sarebbero Marco Fioriti e/o Rodolfo Mencarelli). Curiosità nel girone: il Castelnuovo sarebbe sul piede di guerra contro Raisat: la società toscana, infatti, sarebbe decisa a chiedere i danni alla Rai per la mancata diretta via satellite dell'anticipo con la Sansovino. In quell'occasione la troupe televisiva, invece di presentarsi a Castelnuovo Garfagnana, andò per sbaglio a Castelnuovo Monti, in provincia di Reggio Emilia. 

26/10/2004
Serie C/2: cinque squalificati nel girone B

Sono stati resi noti i provvedimenti disciplinari del girone B della C/2. Sono stati squalificati per una giornata
Berardi del San Marino, Favi e Mammarella del Tolentino, Fanani del Castelnuovo e Bianchi del Ravenna. Multata la società del Gualdo per 200 euro.

26/10/2004
Fabbri: "Fondamentale vincere a Roma: ora dobbiamo fare più punti possibili..."

Fabio
Fabbri esamina per Gubbiofans la prima vittoria dei rossoblù in questo campionato ottenuta a Roma contro la Lodigiani. "Abbiamo conquistato una vittoria molto importante su un campo molto difficile - dichiara il portiere marchigiano - Tre punti fondamentali che ci servono per impinguare una classifica abbastanza precaria". Il Gubbio si è portato in vantaggio su rigore, un po' contestato dai laziali: "Lazzoni stava per calciare in porta e su di lui è intervenuto un difensore avversario (Memè ndr): il rigore mi è sembrato limpido. Anche lo stesso Lazzoni ha detto che ci stava tutto". Sul pareggio della Lodigiani, invece, il portiere eugubino era rimasto a terra (episodio analogo a quello accaduto in Udinese-Brescia un mese fa circa). "Ho anticipato un loro giocatore (Banchelli ndr) con una uscita a terra - racconta Fabbri - nel frattempo lui voleva girare la palla al volo in porta: invece di colpire la sfera ha preso la mia testa. Poi la palla è stata raccolta da Fanesi e l'ha messa in rete, ma io non potevo far nulla perchè ero immobile a terra". L'arbitro non poteva fermare il gioco prima? "Doveva farlo, ma ha sostenuto che a colpirmi fosse stato un mio compagno. Sicuramente non ha visto bene l'azione e non è stato nemmeno aiutato dal suo collaboratore. Per fortuna che subito dopo Chafer ha ristabilito le distanze con un bel gol di testa". Nonostante la vittoria, il Gubbio rimane ancorato al penultimo posto in classifica: quindi guai a rilassarsi... "E' logico. Adesso dobbiamo fare più punti possibili. E ancora c'è tutto il tempo per recuperare perchè siamo ancora all'inizio. Si lavora sempre per migliorare e vedo segnali di ripresa. In prospettiva sono fiducioso". Il Gubbio adesso è atteso da due partite casalinghe e sarebbe importante continuare a vincere: "Si scende in campo sempre per vincere. Non è mai facile riuscirci, ma noi ce la metteremo tutta".

25/10/2004
Gubbio: si dimette il presidente Bedini

Come un fulmine a ciel sereno è sopraggiunta una notizia improvvisa e inattesa. Il presidente del Gubbio Umberto
Bedini si è dimesso, secondo un comunicato stampa della società eugubina, che riporta quanto segue: "L'Ing. Umberto Bedini ha consegnato ai soci le dimissioni dall'incarico di presidente dell'A.S. Gubbio 1910. Nelle prossime ore il CDA della società si riunirà per valutare le possibili soluzioni".

24/10/2004
Settima giornata: Forlì, prima sconfitta

Il Forlì guida ancora saldamente la classifica, nonostante la sconfitta interna contro la matricola Massese (0-1) che sale clamorosamente al secondo posto, seguita da Castelnuovo e Tolentino. Il Gubbio, nonostante la vittoria ottenuta a Roma contro la Lodigiani, rimane ancorato al penultimo posto, in coabitazione con il Castel San Pietro e il Viterbo.
I RISULTATI DELLA 7° GIORNATA:
Ancona - Aglianese 1-1

41' Ferretti (Ag), 79' Berardi (An) rig.
Carrarese - San Marino 2-0
24' Aurelio (C) rig., 76' Nappi (C)
Castel San Pietro - Tolentino 1-0
34' Fiumana (C)
Cisco Lodigiani - Gubbio 1-2 (sabato)
22' Tresoldi (G) rig., 36' Fanesi (L), 42' Chafer (G)
Fano - Castelnuovo 1-0
33' Colombaretti (F)
Forlì - Massese 0-1
62' Bonuccelli (M)
Gualdo - Montevarchi 1-0
14' Baldini (G)
Imolese - Bellaria 2-3
38' Girardi (B), 45' Bova (I), 61' Rossi (B), 68' Medri (B) aut., 70' Liberti (B)
Ravenna - Cuoiopelli Cappiano 1-0
72' Gennari (R)
Sansovino - Viterbo 1-0
48' Cantoro (S) rig.

23/10/2004
Gubbio, prima vittoria in campionato: i rossoblù espugnano il "Flaminio" (1-2)

Prima vittoria in questo campionato del Gubbio che espugna clamorosamente il "Flaminio" di Roma nell'anticipo della settima giornata del girone B della C/2. Una vittoria attesa ormai da troppo tempo che finalmente è arrivata. Un tabù sfatato, che durava dal 2 maggio (partita vinta per 3-2 contro l'Imolese nella scorsa stagione). La Lodigiani, nonostante il cambio tecnico (in panchina il nuovo allenatore
Puccica, dopo l'esonero in settimana di Dossena), cade in casa inaspettatamente per la prima volta in questo torneo. Ma andiamo per ordine e passiamo alla cronaca. I rossoblù devono fare a meno dei difensori Amadio e Aloisi, entrambi infortunati, mentre Montemurro, Panarello e Baciocchi vengono dirottati in panchina. Rientrano dal primo minuto Lazzoni e Coresi (reduci da un infortunio) e Travaglione, che ha scontato una giornata di squalifica. Parte in attacco la Lodigiani. Al 4' Banchelli cerca la via della rete, sbroglia la difesa eugubina. Al 9' gli risponde Chafer con un tiro da fuori che termina alto sopra la traversa. Passano i minuti e il Gubbio passa al 22'. Lazzoni entra in area laziale e viene messo giù dall'ex gualdese Memè. E' calcio di rigore, tra le proteste dei calciatori capitolini, anche se il fallo sembra starci tutto. Dal dischetto trasforma il penalty Tresoldi senza esitazioni. I rossoblù arretrano troppo il baricentro e la Lodigiani si rende pericolosa in avanti in diverse circostanze. Al 32' Gioacchini calcia a rete dalla lunga distanza: para Fabbri. Subito dopo, al 33', Banchelli non inquadra lo specchio della porta con un tiro che sorvola il montante. Al 35' Fanesi impegna Fabbri con una volèe ravvicinata. E al 36' i laziali raggiungono il pareggio su un gol, per la verità, molto contestato. Sugli sviluppi di un corner calciato dalla sinistra, si accende una furibonda mischia che viene risolta in rete da Fanesi. Nel frattempo, però, era rimasto a terra Fabbri dopo uno scontro di gioco: il portiere rossoblù era stato colpito accidentalmente alla testa con il collo del piede da Banchelli mentre si adoperava a calciare a rete. Un episodio analogo a quello accaduto in Udinese-Brescia in serie A circa un mese fa: l'arbitro ha fatto proseguire. Ma il Gubbio non ci sta e ritorna in vantaggio al 42'. Maisto dalla sinistra pennella in mezzo un perfetto assist per la testa di Chafer che non perdona e insacca la palla in rete. Si chiude così il primo tempo sul punteggio di 2-1 in favore del Gubbio. Nella ripresa la Lodigiani cerca il tutto per tutto per riequilibrare la gara e si porta in avanti. Ma il Gubbio risponde colpo su colpo e al 53' si rende pericoloso con un tiro dal limite di Sandreani che lambisce di poco il palo. Al 55' Banchelli spara alto da posizione favorevole. I rossoblù tengono bene il campo e arginano senza grosse difficoltà gli attacchi farraginosi dei padroni di casa. Si segnala solo un tiro di Apa dalla distanza che sorvola lo specchio della porta. Il Gubbio, difende a denti stretti il vantaggio e solo sporadicamente si porta in avanti. Anche se in un improvviso contropiede ospite il nuovo entrato Marchi sfiora il gol del ko. E il Gubbio nel finale, molto caparbiamente, porta a casa l'intera posta in palio. Da segnalare l'egregia prova di Maisto che è stato una vera spina nel fianco per i padroni di casa. In evidenza anche Chafer: oltre ad essere stato il risolutore del gol vittoria, si è mosso bene in campo, dimostrando forti segnali di crescita. Risultato importantissimo, quindi, non solo ai fini della classifica. La formazione eugubina, infatti, conquista la prima vittoria in questo campionato dopo tre pareggi e tre sconfitte. Per la prima volta in questo torneo i rossoblù segnano due gol in una gara (fino adesso erano andati a segno solo due volte in sei giornate). Finalmente un sospiro di sollievo, dopo un inizio di campionato stentato, con prestazioni al di sotto delle aspettative. E adesso guai a rilassarsi. Occorrono una serie di risultati utili consecutivi per portarsi fuori dalla zona calda della classifica. E i risultati, accompagnati anche dalle buone prestazioni, dovranno servire a riportare un po' di entusiasmo in un ambiente deluso e amareggiato dopo un inizio di campionato tutt'altro che soddisfacente. Una boccata di ossigeno anche per i sostenitori eugubini, che si erano quasi rassegnati nel vedere la propria squadra del cuore rotolare inesorabilmente al penultimo posto in classifica. Il Gubbio adesso avrà l'opportunità di usufruire di due partite casalinghe per riscattare davanti al pubblico amico alcune deludenti prestazioni delle partite precedenti. Domenica al "San Biagio" sarà ospite l'Imolese e la domenica successiva arriverà il Viterbo.
Lodigiani: Criscuolo, Cozzi, Memè, Parisi, Bettoni (85' Venturin), Guzzo, Pisciotta (75' Pandolfi), Apa (60' Magnani), Fanesi, Gioacchini, Banchelli. All. Puccica.
Gubbio: Fabbri, Tafani, Tresoldi, Lazzoni, Ercoli, Giacometti, Coresi (54' Montemurro), Sandreani, Chafer (90' Panarello), Travaglione (65' Marchi), Maisto. All. Castellucci.
Reti: 22' Tresoldi (G) rig., 36' Fanesi (L), 42' Chafer (G).
Arbitro: Musolino di Taranto. Ammoniti: Travaglione, Tresoldi e Maisto (G); Bettoni e Pisciotta (L). Spettatori: 500 circa (una cinquantina da Gubbio). Curiosità: in tribuna presenti Galderisi e Cuttone.

23/10/2004
Calcio a 5: Real Gubbio a valanga (7-0)

E' inarrestabile il Real Gubbio di mister Federico
Mariotti che travolge con un perentorio 7-0 la formazione della Sugaroni Orvieto. I gol sono stati realizzati da Cecchetti e Argentina, entrambi autori di una doppietta, e da Traversini, Rogari e Allegrucci. I rossoblù guidano la testa della classifica con 16 punti. Sempre in C/1, il Victoria Mocaiana di mister Pierpaolo Mariotti è uscito indenne dal campo della Mounting Foligno (2-2). I rossoverdi sono andati a segno con Giorgio Olmi e Ghiandoni (in classifica salgono a quota 6 punti).

22/10/2004
Gubbio, ritorna Coresi

Dopo il lungo infortunio (infiammazione del tendine tibiale posteriore) che lo ha tenuto lontano per oltre un mese dai campi di gioco, Matteo
Coresi è ritornato a disposizione della formazione eugubina: "Finalmente ritorno a giocare - afferma il tornante folignate a Gubbiofans - dopo un mese e mezzo di stop. Sembrava un tunnel senza fine. Ma adesso sono pronto per tornare in campo e speriamo di tirarci fuori al più presto dai bassifondi della classifica". Anche Lazzoni è pienamente ristabilito dopo l'infortunio alla caviglia. A riposo per infortunio, invece, ci sono i difensori Amadio e Aloisi. Panarello è stato recuperato in extremis.

21/10/2004
Il bomber Ferraro fermato un turno

Il capocannoniere del girone B della C/2, Emanuele
Ferraro, bomber dell'Ancona, è stato squalificato per una giornata dal Giudice Sportivo dopo le gara di recupero giocata mercoledì sera. La società dell'Ancona è stata multata anche di 400 euro. Capitolo infortuni: guai per la Carrarese che dovrà fare a meno per 20 giorni del centrocampista Lorenzini che ha riportato una distrazione all'adduttore della coscia. Stesso discorso vale per il Montevarchi: anche il difensore Ezza dovrà stare fermo per una ventina di giorni (lesione muscolare ai flessori della coscia). In casa Gubbio, invece, dovrebbero saltare la gara contro la Lodigiani i difensori Aloisi e Panarello, che si sono infortunati durante l'incontro contro la Carrarese e si stanno allenando a parte. In via di recupero dal lungo infortunio il tornante Coresi: è da valutare se potrà essere disponibile già da sabato o meno.

21/10/2004
Gubbio: arbitrerà Musolino di Taranto

La partita di sabato al "Flaminio" di Roma tra Lodigiani e Gubbio sarà diretta da
Musolino di Taranto. Gli arbitri delle altre gare del girone B della C/2 che si giocheranno domenica: Ancona-Aglianese: Cavarretta di Trapani; Carrarese-San Marino: Calvarese di Teramo; Castel S.Pietro-Tolentino: Morabito di Messina; Fano-Castelnuovo: Barletta di Bernalda; Forlì-Massese: Bernardoni di Modena; Gualdo-Montevarchi: Marrocco di Pisa; Imolese-Bellaria: Cammi di Reggio Emilia; Ravenna-Cuoiopelli: Lena di Ciampino; Sansovino-Viterbo: Corletto di Castelfranco Veneto.

20/10/2004
Recuperi: il Forlì a punteggio pieno

Si sono giocati i recuperi della seconda giornata del girone B della C/2. Il Forlì, davanti ad un grande pubblico (oltre tremila spettatori al "Morgagni"), piega l'Ancona (2-1) e vola a +5 sulle inseguitrici. Il Forlì stabilisce un record assoluto, con 6 vittorie in 6 gare. I dorici si sono portati in vantaggio al 27' con
Berardi. Ad inizio ripresa (55') i padroni di casa falliscono un rigore, con Martino che neutralizza un penalty di Pizzi. Nel finale (81') è stato espulso per somma di ammonizioni il capocannoniere ospite Ferraro e i forlivesi, a pochi minuti dal termine, sono riusciti a ribaltare il risultato. I nuovi entrati Poletti (85') e Mordini (88') regalano i tre punti ai romagnoli. L'altro incontro giocato al "Rocchi" tra Viterbo e i toscani della Cuoiopelli Cappiano è finito in parità (1-1). Gli ospiti sono passati in vantaggio al 7' con Graziani. I laziali sono pervenuti al pareggio al 25' con Iezzi (ex tornante del Gubbio).

20/10/2004
Lodigiani: arriva Puccica

La Cisco Lodigiani ha scelto il nuovo allenatore, dopo l'esonero in settimana del tecnico Beppe
Dossena. Si tratta di Lillo Puccica, ex tecnico di Lanciano e Viterbese (ex calciatore della formazione arancionera Elettrocarbonium di Narni Scalo del presidente Giulivi). Il neo tecnico dovrebbe essere in panchina a partire dalla partita di sabato al "Flaminio" di Roma contro il Gubbio.

19/10/2004
Giudice Sportivo: Tazzioli fermo due turni

Sono stati resi noti i provvedimenti disciplinari del girone B della C/2. Il tecnico del Castelnuovo
Tazzioli è stato squalificato per due giornate. Dovrà stare fermo per due turni anche il centrocampista Camillucci della Sansovino. Per una giornata sono stati appiedati Roma del Castel San Pietro, Corazzini della Lodigiani, Affatigato e Semprini del Ravenna. Nessuna multa alle società.

19/10/2004
Maisto: "La classifica è precaria, ma sono convinto che ci tireremo fuori..."

Vincenzo
Maisto analizza per Gubbiofans il pareggio interno contro la Carrarese e commenta il "momento no" che attraversa la compagine eugubina. "Rispetto alla partite precedenti si è visto qualcosa in più - afferma il calciatore napoletano - sia sotto il profilo del gioco e sia come occasioni da gol. Il primo tempo si poteva concludere anche sul 2-0, invece siamo stati raggiunti quasi subito. Ci è mancata quella cattiveria necessaria per mantenere il risultato di vantaggio. Dobbiamo essere più concreti sotto porta e rischiare di meno in fase difensiva. Dobbiamo essere più squadra sotto tutti i punti di vista". Finalmente Maisto è tornato a segnare: "Era ora. Ho visto che un rilancio di Fabbri aveva messo fuori causa la difesa ospite, sono scattato, ho stoppato la palla con il petto e di destro l'ho messa in rete". Dopo un primo tempo tutto sommato propositivo, si è visto un calo vistoso nella ripresa. Cosa è successo? "Dopo il gol del pareggio c'è stato un attimo di sbandamento e non abbiamo giocato più come volevamo. In questi casi non dobbiamo abbatterci, ma reagire. Abbiamo avuto comunque altre occasioni e un rigore contestato che non ci è stato dato. Anche la Carrarese ha avuto diverse occasioni per vincere". Si attende la prima vittoria... "Tutti l'attendevamo con ansia. Siamo consapevoli che dobbiamo migliorare, ma debbo dire che siamo anche sfortunati". La squadra è in evidente difficoltà: forse si è cambiato troppo rispetto alla passata stagione? "L'anno scorso avevamo un'ottima squadra. A mio parere anche quella di quest'anno è competitiva, se guardiamo il livello del girone. Magari con una vittoria diventerà tutto più facile. Speriamo di sbloccarci". Ultima domanda: i numeri parlano chiaro: 2 soli gol segnati e penultimo posto in classifica. "Purtroppo la classifica è precaria, ma sono fiducioso. E sono convinto che ci tireremo fuori".

18/10/2004
Lodigiani: esonerato Dossena

Dopo sei giornate di campionato, salta la prima panchina nel girone B della C/2. Beppe
Dossena (ex calciatore di Perugia, Sampdoria e Torino) non è più l'allenatore della Cisco Lodigiani, prossima avversaria del Gubbio sabato a Roma. La società laziale è giunta a questa decisione dopo la recente sconfitta esterna contro il Montevarchi. La squadra capitolina, al momento, è stata affidata al tecnico della Primavera Giuseppe Ferazzoli.

17/10/2004
Gubbio ancora a secco di vittorie: finisce 1-1 al "San Biagio" contro la Carrarese

Nel vocabolario del Gubbio manca ancora la parola "vittoria" in questo campionato. I numeri parlano chiaro e sono poco esaltanti. I rossoblù si ritrovano al penultimo posto in classifica, 3 punti in 6 gare, 3 pareggi e 3 sconfitte, 2 soli gol realizzati contro i 6 subìti. Questo è il magro bottino della compagine eugubina di questo inizio torneo. Passiamo alla cronaca. Per il Gubbio sono assenti i centrocampisti
Lazzoni (caviglia malconcia) e Travaglione (squalificato). Capitan Giacometti viene dirottato in panchina. Il primo tempo, tuttavia, è piacevole e non mancano le occasioni da gol da entrambi le parti. Al 4' Fabbri anticipa per un soffio Koffi pronto a depositare la palla in rete. Al 9' Tagliaferri cerca di colpire con una testata Maisto: l'arbitro non si avvede di nulla. Al 13' Maisto sfrutta una disattenzione difensiva ospite, entra in area, scarta il portiere e calcia incredibilmente sull'esterno della rete: lo "scugnizzo" napoletano si rifarà più tardi. Al 22' la difesa eugubina compie una "mezza frittata" in area, ma prima Ghizzani e poi Koffi non ne approfittano. Al 27' Chafer pennella in area un pallone invitante, ma in sequenza, prima Tresoldi e poi Baciocchi mancano la stoccata vincente. Al 34' Chafer impegna dalla distanza Bremec; gli risponde Lorenzini che impensierisce Fabbri. Un minuto più tardi Baciocchi serve su un piatto d'argento una palla per Maisto che spreca tutto calciando debolmente sul portiere. Al 37' Fabbri compie il miracolo su un colpo di testa di Ghizzani: balzo felino del portiere rossoblù che toglie la palla dall'incrocio dei pali. Al 39' Sandreani fa la barba al palo con un tiro dal limite. E' il preludio al gol che arriva al 40'. Fabbri effettua un lungo rilancio, Maisto coglie di sorpresa l'intera retroguardia toscana, si invola verso l'area di rigore ospite e trafigge con un tocco di fino il portiere azzurro Bremec. Si chiude così il primo tempo con il Gubbio che entra negli spogliatoi in vantaggio di un gol. Ma la gioia dura poco perchè nella ripresa gli ospiti trovano subito il pareggio. Corre il 52', Tagliaferri effettua un cross che taglia tutta la difesa eugubina, la palla perviene a Di Fiandra che, lasciato incredibilmente solo davanti al portiere, deposita di piatto la sfera in fondo all'angolino. Sale in cattedra la Carrarese che cerca il gol del raddoppio; il Gubbio soffre e solo sporadicamente riesce ad impensierire la retroguardia azzurra. Al 64' Pero sfiora la traversa dal limite. Al 70' gli risponde Tresoldi con una fiondata dalla distanza che viene intercettata in due tempi da Bremec. Al 77' Baciocchi, a due passi dalla porta, spedisce alto un cross al bacio di Chafer. Al 79' Ghizzani sfiora il montante con una volèe dal limite. All'86' il neoentrato Marchi reclama un rigore per un atterramento in area ospite causato da Citro: l'arbitro non è dello stesso avviso e ammonisce il giovane attaccante eugubino. Brividi per il pubblico del San Biagio nel finale. Al 90' Nappi calcia a rete da distanza ravvicinata: una grande risposta di Fabbri salva ancora il risultato. Al 91', un incontenibile Aurelio, classe '86, spreca il gol vittoria calciando a lato un tiro scoccato dall'altezza del dischetto. Finisce così l'incontro, con il pubblico eugubino che lascia ancora una volta mestamente gli spalti del "San Biagio". La vittoria è ancora rimandata e la posizione di classifica comincia a farsi preoccupante. La crisi di risultati continua, un tunnel senza fine, in attesa di uno spiraglio di luce. Si è visto un Gubbio a due facce. Nel primo tempo la squadra è sembrata viva e ha creato qualcosa di buono. Nella ripresa si sono rivisti i soliti problemi di sempre, un Gubbio abulico e privo di idee. E nel finale di gara ha rischiato anche di capitolare: il risultato è rimasto ancorato sull'1-1 grazie alla buona vena di Fabbri e l'imprecisione degli avanti carraresi. Sabato 23 ottobre il Gubbio è atteso al "Flaminio" di Roma dalla Lodigiani, nella speranza di tutti che ci sia un'inversione di marcia.
Gubbio: Fabbri, Panarello (53' Ercoli), Amadio, Aloisi (53' Giacometti), Tafani, Sandreani, Maisto (78' Marchi), Chafer, Baciocchi, Tresoldi, Montemurro. All. Castellucci.
Carrarese: Bremec, Citro, Turi, Koffi, Gallina, Caruso, Di Fiandra (84' Nappi), Tagliaferri, Ghizzani, D'Ambrosio (71' Aurelio), Lorenzini (60' Pero). All. Gobbo.
Reti: 40' Maisto (G), 52' Di Fiandra (C).
Arbitro: Balsamo di Tivoli (Tafuto di Napoli e Izzo di Torre Annunziata). Ammoniti: Sandreani e Marchi (G); Pero (C). Spettatori: 1172 (63 provenienti da Carrara).
I RISULTATI DELLA 6° GIORNATA:
Aglianese - San Marino 0-1
8' Pietranera (S)
Bellaria - Ancona 0-0
Castelnuovo - Sansovino 1-1
29' Macelloni (C), 94' Fatone (S)
Cuoiopelli Cappiano - Imolese 2-0
16' Graziani (C), 91' Rebecca (C)
Forlì - Castel San Pietro 2-0
12' Pizzi (F), 40' Adani (F)
Gubbio - Carrarese 1-1
40' Maisto (G), 52' Di Fiandra (C)
Massese - Ravenna 2-2
27' Galuppi (R), 45' Vagnati (M) rig., 72' Semprini (R), 89' Bonuccelli (M)
Montevarchi - Cisco Lodigiani 2-1
56' Memè (L), 76' Gessa (M), 83' Virdis (M)
Tolentino - Fano 1-0
14' Bogani (T)
Viterbo - Gualdo 0
-2
41' Bresciani (G), 72' Di Lillo (G)

16/10/2004
Gubbio: abbonamenti vicino al record

E' agli sgoccioli la campagna abbonamenti dell'A.S. Gubbio Calcio 1910. A questo punto manca solo l'ufficialità della cifra definitiva. I dati parlano di
749 tessere vendute. Un dato rilevante, tenendo conto della partenza in sordina della squadra eugubina, e in considerazione anche del fatto che il record precedente, stabilito la scorsa stagione, era di 755 abbonamenti.

16/10/2004
Calcio a 5: vincono le squadre eugubine

Campionato di serie C/1 di calcetto. Il Real Gubbio consolida il primato in classifica: 13 punti dopo cinque gare. La formazione di mister
Federico Mariotti ha battuto a Foligno per 5-2 i padroni di casa dell'Afei calcio a cinque. I gol dei rossoblù portano la firma di Rogari, che ha realizzato una tripletta, Cecchetti e Nuti. Ritorna a vincere anche il Victoria Mocaiana che raggiunge quota 5 punti in classifica. La squadra di mister Pierpaolo Mariotti si è imposta tra le mura amiche per 5-2 ai danni della Virtus Gualdo. I rossoverdi sono andati a segno con Giorgio Olmi, Moretti, Ghirelli e Beltrami, quest'ultimo autore di una doppietta.

16/10/2004
Gubbio: Lazzoni non ce la fa

Massimiliano
Lazzoni ancora indisponibile. Il mediano ligure, assente ad Ancona per squalifica, non potrà giocare nemmeno contro la Carrarese per il riacuttizzarsi di un problema alla caviglia. "Ho ricevuto un colpo nella gara contro il San Marino - spiega Lazzoni a Gubbiofans - in questi quattordici giorni ho curato la caviglia malconcia. Purtroppo la parte interessata è ancora dolorante e dovrò allenarmi a parte. Spero di ritornare al top della condizione per la partita successiva a Roma contro la Lodigiani". 

15/10/2004
Anticipo: Castelnuovo - Sansovino 1-1

Anticipo della sesta giornata di campionato del girone B della C/2. La Sansovino blocca i padroni di casa del Castelnuovo sul risultato di 1-1. I garfagnini sono passati in vantaggio al 29' della prima frazione di gioco con
Macelloni. A tempo scaduto (94') gli ospiti sono pervenuti al pareggio per opera di Fatone. Curiosità: la partita doveva essere trasmessa su Raisat, invece è andato in onda prima il ciclismo e poi il pugilato. La troupe televisiva non è arrivata al "Nardini".

15/10/2004
Galderisi "sventa" una rapina

L'ex allenatore del Gubbio Giuseppe
Galderisi è stato protagonista di un insolito episodio. "Nanu", eroe per caso, ha sventato una rapina: "Archiviati i problemi cardiaci che un anno fa lo hanno visto suo malgrado protagonista - scrive il quotidiano 'Il Gazzettino' - il popolare "Nanu" torna a far parlare di sé: «Sabato scorso nel centro di Salerno - racconta - ero in compagnia di Marco Pecoraro Scanio, amico d'infanzia con cui iniziai a giocare (attuale assessore allo Sport del comune campano e fratello del leader dei Verdi), ed al nostro vecchio allenatore Enzo Campione. Ognuno si trovava sulla propria auto e, finché ho parcheggiato la mia, due ragazzini hanno puntato una pistola su Pecoraro Scanio, chiedendogli i soldi e tenendolo immobile nella sua vettura. Quando ho visto quello che stava succedendo, ho fatto il gesto di avvicinarmi; allora i due hanno puntato l'arma verso di me, mi sono bloccato, ma loro a quel punto sono scappati. I due forse avevano un'arma giocattolo, ma penso al fatto che in 30 secondi il destino può riservare cose incredibili».

15/10/2004
Montevarchi: un giocatore "positivo"

Fulmine a ciel sereno per il Montevarchi. Il portiere Antonio
Rossetti, di 21 anni, secondo quanto ha comunicato il Coni, è risultato positivo alla cannabis dopo la gara della prima giornata di campionato giocata al "San Biagio" tra Gubbio e Montevarchi. Il laboratorio di Colonia ha rilevato la presenza di questa sostanza "dopante", in attesa delle controanalisi.   

14/10/2004
Mercato, colpo dell'Imolese: ecco Esposito

Colpo di mercato dell'Imolese. Ingaggiato il forte calciatore Carmine
Esposito, 34 anni, ex calciatore di Avellino, Empoli, Fiorentina, Sampdoria e Vicenza. Il centrocampista offensivo napoletano vanta nella sua carriera 59 presenze in serie A (16 gol realizzati) e 111 in serie B (26 reti segnate). Nella scorsa stagione, Esposito ha giocato con la Sambenedettese in C/1 (20 presenze e 4 gol). Notiziario Gubbio: Goleada per i rossoblù di mister Castellucci nel test infrasettimanale contro la formazione "Berretti": in grande evidenza Baciocchi che ha realizzato 4 reti. Non ha partecipato alla partitella di allenamento Lazzoni, a riposo per una caviglia malconcia: il mediano ligure è in dubbio per la gara di domenica prossima al "San Biagio" contro la Carrarese.

13/10/2004
Mercato: un brasiliano e due argentini a Viterbo

Nuovi movimenti di mercato per la neonata Viterbo Calcio. Tre nuovi calciatori provengono dal Sud America. La società laziale ingaggia l'attaccante argentino Inacio Andres
Taberna (24 anni) cresciuto nel Santa Fè (potrebbe essere già utilizzato domenica contro il Gualdo). In arrivo un altro attaccante sempre dall'Argentina, Mauro Fanari, 20 anni, che ha giocato con l'under 17 argentina. A vestire la maglia gialloblù ci sarà anche un brasiliano: si tratta di Fernando Mendez Ageo (detto Alemao), centrocampista di 22 anni, cresciuto nel Guarani (via Como). In settimana era stato prelevato il giovane difensore Marisco (classe '84) dalla Roma.
13/10/2004
Gubbio-Carrarese: arbitra Balsamo

La lega di serie C ha comunicato che la gara San Marino-Ancona, valevole per l'ottava giornata di campionato, verrà anticipata a venerdì 29 ottobre (diretta Raisat: stadio "Olimpico", ore 20.30). La gara di domenica Gubbio-Carrarese (stadio "San Biagio", ore 15) sarà diretta da
Balsamo di Tivoli, coadiuvato da Tafuto di Napoli e Izzo di Torre Annunziata. Gli arbitri delle altre gare del girone B della C/2: Aglianese-San Marino: Benedetti di Viterbo; Bellaria-Ancona: Ciliberto di Merano; Castelnuovo-Sansovino: Guerriero di Catanzaro; Cuoiopelli Cappiano-Imolese: Lupo di Matera; per Forlì-Castel San Pietro: Pecorelli di Arezzo; Massese-Ravenna: Fiori di Perugia; Montevarchi-Lodigiani: Scoditti di Bologna; Tolentino-Fano: Rubino di Salerno; Viterbo Calcio-Gualdo: Burdin di Cormons.

12/10/2004
Travaglione squalificato per un turno

Sono stati diramati i provvedimenti disciplinari del girone B della C/2. Roberto
Travaglione è stato fermato per un turno: il centrocampista rossoblù salterà la gara interna contro la Carrarese. Il tecnico Pierluigi Frosio dell'Ancona è stato squalificato per una giornata, mentre il difensore dorico Marcuz ha preso due giornate. Per un turno sono stati appiedati inoltre Servidei (Castel San Pietro), Polani e Perrulli (Viterbo), Prato e Barucca (Tolentino). Multa per la società del Forlì di 1500 euro. Le partite da recuperare: Forlì-Ancona (stadio "Morgagni", ore 18.30) e Viterbo-Cuoiopelli Cappiano (stadio "Rocchi", ore 15) si giocheranno mercoledì 20 ottobre. 

12/10/2004
Travaglione: "Penultimi? Basterà vincere alcune partite per risalire..."

Roberto
Travaglione analizza per Gubbiofans la sconfitta di Ancona e la crisi di risultati che attanaglia la compagine eugubina. "C'è molta delusione per questa sconfitta - afferma il centrocampista - ma deve essere giudicata in modo diverso rispetto alla gara persa con il San Marino. Abbiamo giocato con una mentalità diversa contro una squadra di tutto rispetto. Finchè sono rimasto in campo ho potuto constatare che abbiamo rischiato poco o nulla. Purtroppo è arrivato questo gol su calcio d'angolo". L'espulsione nei tuoi confronti? "E' la seconda volta che alcune decisioni arbitrali mi lasciano contraddetto. E' avvenuto un normale contrasto di gioco: ne avvengono tanti in una gara. Un cartellino rosso che ci ha penalizzato oltremisura". Un dato statistico preoccupante: il Gubbio non segna da ben 365 minuti, 1 gol in 5 gare. Come lo spieghi? "Rispecchia un po' il momento negativo di tutta la squadra. E quando non si segna è la dimostrazione tangibile che al momento le cose non girano nel modo giusto. Quando arriverà la prima vittoria ci sbloccheremo". Il Gubbio è penultimo... "E' anche vero che la prima classificata è distanziata di soli 10 punti. Non mi preoccupa la classifica in questo momento. Ogni squadra in ogni campionato ha degli alti e bassi, a noi sta succedendo adesso. Sono fiducioso sulla qualità della squadra e mi rende ottimista anche la reazione che abbiamo avuto nel secondo tempo con l'Ancona. E' un buon segno. Basterà vincere alcune partite per tornare in carreggiata". E domenica arriva a Gubbio la Carrarese. "Mi dispiace che non ci potrò essere vista la sicura squalifica - prosegue Travaglione - sarà una partita importante, sia per la classifica che per il morale. Se giochiamo con la stessa intensità, voglia e cattiveria che abbiamo messo in campo contro l'Ancona, sono sicuro che vinceremo".

10/10/2004
Il Gubbio cade anche al "Del Conero" (1-0)

Continua la crisi di risultati per il Gubbio che dopo cinque gare di campionato ha racimolato solo due punti. A risolvere il match il solito
Ferraro che sale a quota 6 nella classifica cannonieri. Passiamo alla cronaca. Il Gubbio deve fare a meno di Tresoldi e Lazzoni (entrambi squalificati), di Coresi e Amadio (tutti e due infortunati). Il primo tempo, sotto una pioggia battente, regala pochissime emozioni. Un tiro volante di Castorina (8') dal limite termina alto sopra la traversa. Al 13' Antenucci spedisce la palla di poco a lato dalla distanza. Al 35' azione convulsa in area ospite: prima Berardi e poi Ferraro non riescono a girare a rete. Il Gubbio è praticamente inoffensivo per quasi tutti i primi 45 minuti: si ricorda solo una mezza sforbiciata di Baciocchi indirizzata in porta, peraltro intercettata con facilità dall'estremo difensore dorico Martino. E i padroni di casa, al primo vero affondo, trovano il gol della vittoria. Corre il 47' del primo tempo, Vecchiola pennella in area un corner per la testa di Ferraro che insacca schiacciando la palla in rete. Tutto qui la prima frazione di gioco. Nella ripresa il Gubbio reagisce, anche se in modo abbastanza sterile. Al 56' Marchi protesta invano per una trattenuta in area marchigiana, ma l'arbitro, molto vicino all'azione, fa proseguire. E al 59' i rossoblù rimangono pure in dieci: Travaglione entra a forbice su Vecchiola, doppia ammonizione e conseguente cartellino rosso per il centrocampista rossoblù. Entra in campo Chafer (molto attivo sulla fascia destra) e dai suoi piedi nascono i maggiori pericoli per la porta di casa. Al 65' l'attaccante argentino spedisce di poco a lato un tiro pericoloso scoccato dal limite, deviato in corner. Dalla lunetta della bandierina crossa in mezzo Montemurro, Baciocchi non ci arriva, sbuca da dietro Chafer che colpisce la traversa a porta sguarnita. Nell'azione si segnala un sbandieramento del guardalinee (forse la palla era uscita sul fondo). L'Ancona cala alla distanza (aveva giocato anche mercoledì), ma i rossoblù non ne approfittano. Al 72' una punizione di Sandreani mette paura al portiere dorico Martino: la palla, a foglia morta, sfiora di poco il montante. Risponde l'Ancona al 76': Vecchiola smarca con un passaggio filtrante Ferraro che in spaccata non trova la zampata vincente a pochi passi dalla porta. Poco più tardi (78') Vecchiola impegna Fabbri, che non trattiene, ma Segarelli ben appostato si fa anticipare in angolo. Si accendono gli animi in campo, con reciproche scorrettezze da entrambi le parti e un parapiglia sedato con difficoltà dal guardalinee dopo uno scontro duro di gioco di Montemurro su Buonocore. In alcune circostanze, forse, non sarebbe stato sbagliato estrarre qualche cartellino giallo in più. Ultima occasione per i rossoblù all'89' quando su cross di Montemurro dalla sinistra, Baciocchi non trova a due passi dalla porta l'incornata vincente. L'azione continua e il nuovo entrato Radicchi, da posizione defilata, spedisce la sfera sull'esterno della rete. Da segnalare a tempo scaduto un altro espulso: cartellino rosso per il difensore dorico Marcuz per un fallo di reazione su Chafer. Finisce l'incontro, con l'apoteosi del pubblico anconetano che esulta per questa vittoria. Il Gubbio, invece, torna a casa ancora a mani vuote e scivola al penultimo posto solitario in classifica. Il Gubbio, praticamente innocuo nella prima frazione di gioco, è salito di tono nella ripresa e a livello agonistico ha dimostrato segni di miglioramento. Si è notato però un eccessivo nervosismo negli undici rossoblù, forse perchè manca ormai da tempo, praticamente dall'inizio del campionato, una vittoria scaccia-crisi. Un dato statistico preoccupante: il Gubbio non segna da ben 365 minuti (un solo gol in cinque gare disputate). Un altro fatto è da sottolineare. In altre occasioni, come è avvenuto spesse volte in passato, il pubblico eugubino si sarebbe recato in trasferta in massa, vista la ridotta distanza dal capoluogo marchigiano e considerata l'importanza di una gara giocata in uno stadio da serie A come quello della blasonata Ancona (ad esempio si ricordano i mille supporters eugubini al seguito a Firenze due anni fa). Dato significativo è che anche il pubblico sembra aver abbandonato la squadra, vista la sparuta rappresentanza di tifosi presenti in curva sud, che nonostante il risultato avverso hanno sostenuto fino alla fine delle ostilità i propri beniamini. E domenica il Gubbio affronterà al "San Biagio" la Carrarese.
Ancona: Martino, Gagliarducci, Marcuz, Coppola (66' Carboni), Castorina, Segarelli, Vendrame (36' Moroni), Berardi, Ferraro, Vecchiola, Antenucci (76' Buonocore). All. Frosio.
Gubbio: Fabbri, Tafani, Panarello, Sandreani, Giacometti, Aloisi (84' Radicchi), Travaglione, Maisto (55' Chafer), Baciocchi, Marchi (80' Gaggiotti), Montemurro. All. Castellucci.
Rete: 47' pt Ferraro (A).
Arbitro: Stallone di Foggia. Ammoniti: Carboni (A); Aloisi e Travaglione (G). Espulsi: 59' Travaglione (G); 91' Marcuz (A); 87' allontanato il tecnico Frosio (A). Spettatori: 2463 (una settantina da Gubbio); incasso 22360 euro.
I RISULTATI DELLA 5° GIORNATA:
Ancona - Gubbio 1-0
47' pt Ferraro (A)
Bellaria - Aglianese 3-1
6' Improta (B), 27' Ghiandi (A), 70' Corucci (A) aut., 80' Marta (B)
Carrarese - Gualdo 0-0
Castelnuovo - Viterbo 2-0
56' Biggi (C), 90' Luconi (C)
Cisco Lodigiani - Tolentino 0-0
Fano - Forlì 0-1
37' Bernardi (Fo)
Imolese - Montevarchi 1-0
74' Botteghi (I) rig.
Ravenna - Castel San Pietro 3-0
18' Bianchi (R), 63' Gennari (R), 76' Galuppi (R)
San Marino - Cuoiopelli Cappiano 2-0
14' Di Maio (S), 76' Procopio (S)
Sansovino - Massese 0-0

09/10/2004
Calcio a 5: Real Gubbio solo in testa

Campionato di calcio a 5 di serie C/1. Il Real Gubbio di mister Federico
Mariotti è al comando della classifica (10 punti dopo 4 gare). I rossoblù hanno sconfitto per 4-3 il Pontevalleceppi; gli eugubini sono andati a segno con Traversini e Cecchetti, entrambi autori di una doppietta. Sempre in C/1, il Victoria Mocaiana, l'altra formazione eugubina allenata da Pierpaolo Mariotti, è stata sconfitta in trasferta per 5-3 dal Nurcia di Norcia e rimane ancorata a quota due punti in classifica. I gol dei rossoverdi portano la firma di Calzuola, Ghiandoni e Beltrami.

09/10/2004
Gubbiofans... in America!

Gubbiofans sbarca in America. Non è uno scherzo...! Abbiamo notato personalmente che ci arrivano constantemente contatti dall'estero, per di più da Francia, Svezia, Germania e pure dall'Australia, di eugubini lontani che si mantengono in contatto con la Città dei Ceri. Ma non sapevamo che avevamo estimatori pure dagli Stati Uniti d'America. Finchè non ci è arrivato un saluto direttamente da New York tramite e-mail. Dalla
"Grande Mela" ci scrivono: "Gentilissimi signori, sono diversi anni che seguo il Gubbio in quel di New York e mi dispiace molto vedere questa citta' ancora in C/2. Quando potro' vederne un avanzamento di serie? Comunque sia è sempre un piacere avere notizie della squadra. Personalmente non sono Eugubino, ma mia madre lo è ed il resto della famiglia ancora vive lì in quella città d'incanto. Mi sta assalendo la nostalgia! Auguroni a tutti voi, ma di più agli artefici del gioco". Che dire, un Forza Gubbio anche dal paese a stelle a striscie.

08/10/2004
Comunicato A.S. Gubbio calcio 1910

La società della Gubbio calcio informa con un comunicato stampa quanto segue: "L' A.S. Gubbio calcio 1910 intende comunicare a tutti i tifosi e gli appassionati eugubini che nella mattinata di giovedì 7 ottobre si è tenuto un incontro tra la squadra, l'allenatore, il direttore sportivo e la società, rappresentata dal presidente Ing. Umberto Bedini (nella foto) e da Massimo Lupini, responsabile dell'area tecnica. La società ha manifestato la propria scontentezza per gli esiti negativi di inizio stagione. La squadra, ammettendo le proprie effettive responsabilità, ha manifestato voglia di riscatto sportivo e la volontà di invertire la rotta, sia sul piano tecnico che sul piano agonistico".

06/10/2004
Recupero: pari tra Ancona e Viterbo (1-1)

Finisce 1-1 il recupero Ancona-Viterbo, valevole per la prima giornata di campionato di serie C/2 girone B. I dorici  sono passati in vantaggio al 15' del primo tempo con
Ferraro (quinto sigillo in tre gare). Nel finale (87') il Viterbo è rimasto in dieci per l'espulsione di Falso; allo scadere, al 90', i laziali hanno raggiunto il definitivo pareggio con Perulli. Sugli scudi due ex rossoblù: Ferraro per l'Ancona e Iezzi per il Viterbo. E domenica ci sarà Ancona-Gubbio al "Del Conero": l'arbitro sarà Stallone di Foggia (assistenti: Nocera di Albano Laziale e D'Alfonso di L'Aquila). Gli arbitri delle altre gare del girone: Bellaria-Aglianese: Zega di Fermo; Carrarese-Gualdo: Di Fiore di Aosta; Castelnuovo-Viterbo: Nicodano Orso di Milano; Lodigiani-Tolentino: La Rocca di Ercolano; Fano-Forlì: Saveri di Viterbo; Imolese-Montevarchi: Tasso di La Spezia; Ravenna-Castel San Pietro: Gentile di Termoli; San Marino-Cuoiopelli: Ballo di Trapani; Sansovino-Massese: Taverna di Taurianova.

06/10/2004
Curiosità del 1987: dai 17 pulmann in trasferta, allo spareggio del Curi...

Continua con una nuova puntata la rubrica di Gubbiofans, "
Lo sapevate che?...", con curiosità, aneddoti e racconti che hanno caratterizzato la storia del calcio eugubino. Questa volta parliamo di un'annata particolare, il 1987, culminata con il memorabile spareggio del Curi a Perugia con 20000 spettatori. E lo facciamo con un esponente, che all'epoca, era uno dei capi del tifo organizzato. Un episodio curioso è capitato a Narni: dopo un gol i tifosi si sono ritrovati tutti dentro il campo... "Era uno stadio senza pista - racconta il "Secco" - aveva appena segnato il terzo gol Lotorio. Nella foga dell'esultanza abbiamo buttato giù la rete. Poi, per fortuna, la partita è stata portata a termine normalmente". Nella trasferta di Castelfiorentino con 17 pulmann di supporters rossoblù al seguito, due tifosi caddero dal pulmann... "Eravamo davanti lo stadio dell'Empoli - ricorda - io e il "Dodo" ci eravamo sporti un po' fuori, all'improvviso ha ceduto il vetro e siamo precipitati di sotto. La nostra fortuna è stata che eravamo vicino un semaforo, eravamo quasi fermi e ce la siamo cavata solo con qualche ferita. Comunque sia è stata una delle trasferte più belle, tanti pulmann pieni di gente. Ma in quegli anni quasi tutte le domeniche si allestivano sempre 7-8 pulmann, più svariate auto: come minimo 600-700 persone di Gubbio in trasferta c'erano da tutte le parti". Così tanti erano i pulmann in quella giornata che in repertorio si ricorda una frase pronunciata da un ragazzo di Empoli che esclamò: "Ma sono i tifosi del Genoa?". Ma la giornata storica del calcio eugubino è datata 17 maggio 1987, con quasi 15000 tifosi eugubini al Curi per uno spareggio di serie D... "Mi ricordo i preparativi, subito dopo la Festa dei Ceri e la paura di non farcela perchè il Poggibonsi era un'ottima squadra. E' stato emozionante vedere tutta quella gente, ma forse - prosegue il "Secco" - a livello di tifo come cori e coreografie eravamo stati più bravi l'anno prima a Senigallia (spareggio con la Vis Pesaro). A Perugia in mezzo a tanta gente e tanta confusione non è stato possibile a livello organizzativo dirigere tutto alla perfezione. Ma alla fine fortunatamente il risultato ci ha dato ragione". Un accenno al derby dell'anno dopo al Curi contro il Perugia dove c'erano oltre 4000 persone di Gubbio che assiepavano tutta la curva sud... "In quella giornata devo dire che ci fu un gran tifo. Ma ricordo che non eravamo stati da meno nemmeno in Coppa, anche se eravamo di meno a livello numerico". Un passato che riaffiora nel tempo. Prossimamente altre storie da raccontare, sempre su Gubbiofans!

05/10/2004
Giudice Sportivo: Lazzoni salta Ancona

Il mediano rossoblù Massimiliano
Lazzoni non sarà disponibile per la partita di Ancona: il calciatore ligure è stato squalificato per un turno. Il Giudice Sportivo ha stoppato per due giornate gli attaccanti Cheikh Chadi della Massese e Moscelli del Ravenna. Il centrocampista La Mantia dell'Aglianese starà fermo una giornata. Infine nel girone sono state multate la società della Massese (1250 euro), Fano (800 euro) e Ancona (250).

05/10/2004
Baciocchi: "E' un momento difficile... tutti quanti dobbiamo stringere i denti"

Maurizio
Baciocchi, un bomber di razza che nelle ultime quattro stagioni ha realizzato 49 reti in 77 gare, analizza per Gubbiofans la brutta sconfitta interna contro il San Marino, in prossimità della difficilissima trasferta di Ancona. "E' un momento difficile - commenta il centravanti - non ci aspettavamo questa sconfitta perchè avevamo preparato la partita nel migliore dei modi in settimana. Se andiamo a vedere gli episodi, il rigore che ha sbloccato il risultato a mio avviso non c'era. Aldilà di ciò c'è poco da dire quando si perde. Bisogna pensare solo a lavorare, stare concentrati e speriamo che arrivi al più presto questa prima benedetta vittoria". Come spieghi la prestazione incolore della squadra? "La squadra è nuova e rispetto alla passata stagione è stata rivoluzionata. Questo è un motivo perchè si fa fatica all'inizio di un campionato e ci vuole pazienza. Mi metto nei panni di tutti, dei dirigenti e dei tifosi, che al momento sono delusi e amareggiati". Il Gubbio ha segnato un solo gol in campionato, tra l'altro realizzato dallo stesso Baciocchi. Come mai? "In questo momento delicato facciamo fatica anche a segnare. Noi attaccanti abbiamo le nostre colpe, ma è anche vero che dobbiamo essere supportati a dovere. Ognuno si deve prendere le sue colpe, come del resto faccio sempre io. Dobbiamo ancora crescere tutti, in ogni reparto, a partire dalla difesa fino all'attacco. Bisogna creare di più e da parte nostra dobbiamo sbagliare il meno possibile quando siamo sotto porta". Quando Baciocchi è uscito dal campo, al 76', ha ricevuto un caloroso applauso dai tifosi del San Biagio... "Anche dopo la gara quando uscivo dagli spogliatoi mi hanno applaudito. Mi ha fatto molto piacere e voglio ringraziarli per questo. Chiedo ai tifosi di stringere i denti come del resto faremo noi. E' un momento no e cercheremo al più presto di dare alla tifoseria eugubina quelle soddisfazioni che meritano. Negli ultimi anni sono stati abituati a squadre di vertice. Capisco la loro delusione, ma anche noi siamo arrabbiati". E domenica si va niente meno che ad Ancona. "Una partita molto difficile contro una delle candidate per la vittoria finale del campionato. Ce la giocheremo e ce la metteremo tutta per portare a casa un risultato positivo".

03/10/2004
San Marino corsaro a Gubbio (0-2)

Un Gubbio irriconoscibile e privo di idee cade al "San Biagio" sotto i colpi di un San Marino più smaliziato, concreto e sicuramente più esperto della compagine rossoblù. Gli eugubini devono fare a meno dello squalificato
Tresoldi e di Coresi, infortunato. Esordio dal primo minuto sulla fascia destra del terzino Panarello. Gioca fin dall'inizio anche Travaglione schierato in un centrocampo a tre, a supporto di Sandreani e Lazzoni, che scende in campo pur con una caviglia malconcia. Passiamo alla cronaca. Al 6' Amadio, dopo una sgaloppata sulla fascia sinistra, mette in mezzo un cross al bacio per la testa di Baciocchi che spedisce la sfera sopra la traversa. Risponde Pierobon al 10' che con una bella girata volante dal limite sfiora di poco l'incrocio dei pali. Passano pochi minuti e il Gubbio va subito sotto di un gol. Corre il 17', Pierobon pennella in area eugubina un cross che viene intercettato presumibilmente da un braccio di Giacometti. Per l'arbitro non ci sono dubbi, è calcio di rigore. Dal dischetto Pietranera trasforma il penalty, spiazzando Fabbri. La reazione del Gubbio è velleitaria. Da segnalare solo un tiro di Lazzoni al 20' che termina alto sopra la traversa. Al 32' Pietranera, lanciato sul filo del fuorigioco da Pierobon, spara di poco a lato. E' il preludio al gol che arriva al 34': il bomber Pietranera, ben lanciato da Bracaletti che taglia tutta la difesa rossoblù con un passaggio filtrante, entra in area eugubina come una lama nel burro e fredda l'incolpevole Fabbri in uscita. Il Gubbio, attonito, non riesce a costruire una vera palla gol. Solo a tempo scaduto ci prova Baciocchi che si destreggia bene in area sammarinese, ma la sua conclusione finisce di poco a lato. Nella ripresa ci si aspetta una reazione veemente della squadra eugubina che invece non arriva. La manovra è macchinosa, poche idee e le conclusioni da rete sono davvero poche. Degno di nota solo il colpo di testa di Lazzoni, al 61', servito alla perfezione in area ospite da una punizione di Sandreani, che incorna a rete senza successo: la palla fa la barba al palo. Ci provano prima Chafer su punizione (78') e poi Sandreani con un tiro dal limite (84'): in entrambi le circostanze la palla termina alta sul fondo. All'86' viene espulso Lazzoni per un fallo da tergo su Troiano: per la verità, il mediano rossoblù era stato beccato e ostacolato ai limiti del regolamento per gran parte della gara dal centrocampista sammarinese, peraltro mai redarguito o sanzionato dall'arbitro. E nel finale il San Marino ha la possibilità di dilagare e solo la gran vena di Fabbri permette al Gubbio di non subire un risultato più rotondo. All'89' il portiere marchigiano devìa da sotto la traversa in corner un pericoloso tiro dal limite del neoentrato Procopio; al 93' Fabbri si ripete respingendo un tiro ravvicinato del bomber Pietranera. Finisce la gara tra i fischi impietosi del pubblico del "San Biagio", deluso oltre che per il risultato, anche per la prestazione della propria squadra del cuore. Un risultato e una prestazione che lascia scontento tutto l'ambiente rossoblù, a cominciare dal presidente eugubino Bedini che, in sala stampa a fine gara, esterna un certo disappunto per la prova della propria squadra. Il San Marino porta a casa meritatamente l'intera posta in palio, dopo un avvio di campionato in sordina. E gli ospiti sono ritornati al gol proprio a Gubbio, dopo un digiuno che durava da tre giornate. Una prova opaca, quindi, degli undici di mister Castellucci che dopo quattro giornate di campionato hanno racimolato solamente due punti. E domenica i rossoblù faranno visita in trasferta niente meno che all'Ancona, vittorioso a Gualdo per 2-0. Il Gubbio scivola inesorabilmente al penultimo posto solitario in classifica. Unica nota positiva della giornata: la campagna abbonamenti 2004-05 dell'A.S. Gubbio Calcio 1910 ha raggiunto quota 711 tessere (e ancora è un dato provvisorio).
Gubbio: Fabbri, Panarello (87' Gnagni), Amadio, Aloisi, Giacometti, Lazzoni, Maisto, Travaglione (62' Montemurro), Baciocchi (76' Marchi), Sandreani, Chafer. All. Castellucci.
San Marino: Mandrelli, Narducci, Berardi, Troiano, Di Maio, Specchia, Rossi (63' Suprani), Fiore, Pierobon (67' Prietti), Bracaletti (77' Procopio), Pietranera. All. Buglio.
Reti: 17' Pietranera (S) rigore, 38' Pietranera (S).
Arbitro: Baratta di Salerno (Iannilli di Frosinone e Granara di Latina). Ammoniti: Aloisi (G); Rossi, Fiore e Suprani (S). Espulso: 86' Lazzoni (G). Spettatori: 1036.
I RISULTATI DELLA 4° GIORNATA:
Aglianese - Imolese 0-2
45' Mambelli (I), 83' Botteghi (I) rig.
Castel San Pietro - Fano 0-0
Cuoiopelli Cappiano - Bellaria 0-1
58' Improta (B)
Forlì - Cisco Lodigiani 2-1
38' Guzzo (L), 53' Rondina (F), 92' Valle (F) 
Gualdo - Ancona 0-2
79' Ferraro (A), 83' Ferraro (A)
Gubbio - San Marino 0-2
17' Pietranera (S) rig., 38' Pietranera (S)
Massese - Castelnuovo 1-0
88' Rossi (M)
Montevarchi - Carrarese 0-0
Tolentino - Sansovino 2-0
2' Bartolini (T), 37' Prato (T)
Viterbo - Ravenna 3-2
1' Moscelli (R), 41' Polani (V), 53' Filosi (V), 57' Affatigato (R), 62' Polani (V) rig.

02/10/2004
Gubbio: superati i 700 abbonamenti

La campagna abbonamenti dell'A.S. Gubbio Calcio 1910, stagione 2004-05, ha oltrepassato la soglia delle 700 tessere. E' stata raggiunta quota
704 al momento, una cifra provvisoria e ancora non definitiva, in considerazione del fatto che la campagna degli abbonamenti è ancora in atto. Il record delle tessere vendute era stato raggiunto la scorsa stagione (755 abbonamenti).

01/10/2004
Mercato: Ancona, arriva un'altra punta

La campagna acquisti del nuovo Ancona non si ferma. La società dorica ha ingaggiato Giovanni
Tiberi, attaccante di 31 anni, ex Aprilia. L'esperto calciatore ha giocato in carriera con il Bari in A e B, con la Ternana nel campionato cadetto, in C/1 con il Chieti, Pistoiese, Livorno, Reggiana e Fermana; in C/2 ha vestito la maglia di Fano, Catanzaro e Tivoli. La squadra di mister Frosio recupererà la partita tra Forlì e Ancona, valevole per la seconda giornata di campionato del girone B della C/2, mercoledì 20 ottobre (ore 18,30).

[vai a inizio pagina] [vai alle news] [vai all'archivio news]

Ultimo aggiornamento - Last update
data 05.12.2019 ora 22:00

Info: > Privacy e Cookie Policy

MAIN SPONSOR WITH PAGE LINKS:
(CLICCABILI CON FINESTRA GRANDE)

SPONSOR WITH PAGE LINKS:

SPONSOR WITH PAGE LINKS:

SPONSOR WITH PAGE LINKS:

MASSIMA TRASPARENZA, SCRIVERCI:

ART.13 REGOLAMENTO UE n.2016/679
D.LGS. ART. 122 DL 196/03
G.U. ART. n.229/14:

Media Spettatori
Lega Pro - Girone B
Stagione 2019/2020

Dopo 17 giornate:

Cesena
Vicenza
Modena
Reggiana
Triestina
Padova
Sambenedettese
Piacenza
Rimini
Ravenna
Carpi
Fermana
Vis Pesaro
Fano
Arzignano Valc.
Sudtirol
Gubbio
Feralpisalo
Virtus Verona
Imolese

10320
9070
7040
6120
5400
5050
3420
3180
2180
2130
1790
1650
1510
1280
1120
1080
970
950
890
460

Media spettatori:
>
La scheda

Dati media:
La Gazzetta dello Sport

Lega Pro
Girone B - 2019/2020

Emilia-Romagna (8)
Carpi, Cesena, Imolese, Modena, Piacenza, Ravenna, Reggio Audace, Rimini
Friuli (1)
Triestina
Lombardia (1)
Feralpisalo
Marche (4)
Fano, Fermana, Sambenedettese, Vis Pesaro
Trentino Alto Adige (1)
Sud Tirol
Umbria (1)
Gubbio
Veneto (4)
Arzignano Valchiampo, Padova, Vicenza, Virtus Verona

Amarcord rossoblu


Anno 2011-2012 Serie B:

MATCH CLOU:

1 ottobre 2011:

Gubbio-Verona 1-1
Spettatori: 3911

24 ottobre 2011:
Gubbio-Torino 1-0
Spettatori: 4173

6 gennaio 2012:
Gubbio-Bari 2-2
Spettatori: 3821

28 gennaio 2012:
Gubbio-Sampdoria 0-0
Spettatori: 3977

28 aprile 2012:
Gubbio-Pescara 0-2
Spettatori: 4434

Info: > Privacy e Cookie Policy