SERIE C - GIRONE B
DICIASSETTESIMA GIORNATA
DOM. 1 DICEMBRE 2019
STADIO "PIETRO BARBETTI"
ORE 15

GUBBIO

0

PADOVA

0

DICIOTTESIMA GIORNATA
LUN. 9 DICEMBRE 2019
STADIO "RIVIERA DEL. PALME"
ORE 20:45

SAMBENED.-GUBBIO

> Calendario in pdf.: (scarica)

Clicca le immagini rossoblu!

Classifica

Vicenza
Carpi
Padova
Reggiana

Sudtirol
Feralpisalo
Piacenza
Sambenedettese
Virtus Verona
Modena
Triestina
Cesena
Vis Pesaro
Ravenna
Fermana
Arzignano Val.
Gubbio
Imolese
Rimini

Fano

39
35
33
32
32
29
28
25
24
23
23
21
18
18
17
15
15
14
12

10

Link Banner: Risultati Calcio:

Risultati Calcio...

DICIASSETTESIMA GIORNATA
DOM. 1 DICEMBRE 2019

Arzignano Valchiampo
Virtus Verona

1
1

Carpi
Triestina

1
0

Fano
Fermana

0
1

Feralpisalo
Cesena

2
2

Imolese
Sambenedettese

1
1

Modena
Vis Pesaro

3
1

Reggiana
Piacenza

2
2

Rimini
Ravenna

1
2

Sudtirol
Vicenza

0
1

-

Marcatori 2019-2020
Serie C - Girone B

Paponi Piacenza
Morosini Sudtirol
Vano Carpi

11
8
8

Vedi lo stadio Barbetti!

Marcatori Gubbio
2019-2020

Sbaffo
Cesaretti
Munoz
Maini
Sorrentino
Zanoni

5
4
2
1
1
1

Scopri la nostra citta!

DICIOTTESIMA GIORNATA
DOM. 8 DICEMBRE 2019

Sambened.-Gubbio

Cesena-Fano

Fermana-Arzignano V.

Padova-Imolese

Piacenza-Rimini

Ravenna-Sudtirol

Triestina-Modena

Vicenza-Feralpisalo

Virtus Verona-Reggiana

Vis Pesaro-Carpi

Link Partners:

Calcio in Diretta
Risultati.it

Calcioland.forumfree.it
Tuttocampo.it

Info e pubblicita:

redazione@gubbiofans.it

[vai alle news] [vai all'archivio news]

30/06/2006
Gubbio: è un addio con Fabbri, Aloisi e Catalucci; a giorni i primi movimenti

Prima erano solo indiscrezioni, ma ora si sa di certo che Fabbri, Aloisi e Catalucci non faranno parte del Gubbio della prossima stagione. Il portiere marchigiano, dopo quattro stagioni vissute in rossoblù, lascerà il calcio giocato. Per lui si profila un futuro da direttore sportivo al Real Montecchio, nei dilettanti. Non rientra più nei piani futuri del Gubbio nemmeno Catalucci: il calciatore pugliese comunque sia ha buon mercato e ha già ricevuto offerte da altri clubs, tra cui da una società di C/1. Stesso discorso dicasi per il difensore Aloisi che lascia definitivamente Gubbio: il calciatore ascolano non ha ancora voglia di smettere di giocare e ha ricevuto alletanti offerte da alcune formazioni dilettantistiche: sta valutando il da farsi. Sulla via del rinnovo contrattuale invece ci sarebbero Ercoli, Fusseini e Campo. Però finchè non arriva l'ufficialità, niente è scontato. Il direttore sportivo Cardini si mantiene "abbottonato" e fa sapere che finchè non c'è nero su bianco non verrà comunicato nessun nome, tanto meno di un possibile acquisto. D'altronde - ci tiene a precisare - che ci sono diverse trattative in corso e ci sono giocatori disposti a seguire questo nuovo corso. A giorni, quindi, saranno sciolti tutti i nodi.

30/06/2006
Mercato: Spoleto, Tacchi è il nuovo diesse

Comincia a prendere forma la Fortis Spoleto, formazione umbra neopromossa in C/2. È stata scongiurata la partenza del tecnico Marcello Pasquino, artefice dello splendido campionato vinto nei dilettanti, che rimane a guidare la formazione biancorossa. La società spoletina ha inoltre ufficializzato il nuovo direttore sportivo: è Oscar Tacchi, la scorsa stagione diesse a Chieti, in serie C/1. In attesa dei lavori di messa a norma dello stadio comunale di Spoleto, la compagine umbra potrebbe disputare le prime partite casalinghe di campionato allo stadio "Curi" di Perugia. L'attaccante Le Noci (ex Altoadige; di proprietà della Triestina) sembrava destinato a Gualdo Tadino, invece ha firmato un biennale con il Carpenedolo. Il centrocampista Bonura (ex Foligno e Gubbio) potrebbe finire in C/1, a Grosseto o al San Marino.

29/06/2006
Gubbio, grave lutto: muore un ultrà

Un grave lutto ha colpito la tifoseria eugubina. Fatale un incidente con la moto in nottata nei pressi di Raggio, vicino Gubbio. Andandosene così, a 34 anni, Andrea Zebi lascia un grande vuoto. Appassionato del Gubbio, faceva parte del gruppo del tifo organizzato "Ultrà Gubbio 1980". La redazione di Gubbiofans porge le più sentite condoglianze alla famiglia e a tutti coloro che hanno avuto modo di conoscerlo. Ciao Andrea.

29/06/2006
Mercato: Sansovino, resta Loris Beoni

La Sansovino non si fa scappare il tecnico dei "miracoli": Lorentino Beoni firma un contratto annuale con la società arancioblù. Il mister aretino, secondo alcune indiscrezioni, era nel mirino del San Marino (C/1). Colpo di scena a Benevento: un giorno dopo aver comunicato il primo acquisto della stagione, la società sannita decide di non ingaggiare più il portiere Eric Allibert. L'estremo difensore francese ha voluto prendersi un periodo di riflessione prima di trasferirsi definitivamente in Italia; la società campana non ha gradito e il calciatore ritorna al Rouen. Il Sassuolo (neopromosso in C/1) cede il bomber Alessandro Andreini (10 reti nel campionato scorso) alla Pro Vercelli. Farà coppia in attacco con Maurizio Ganz (ex Sampdoria, Atalanta, Inter e Milan). Ex rossoblù: Giovanni Cipolla è diventato l'oggetto dei desideri di tanti club di serie C/1. Dopo l'ottimo campionato disputato a Grosseto, l'attaccante napoletano è inseguito da Avellino, Lucchese e Perugia.

28/06/2006
Mercato: Benevento, arriva Allibert

Il Benevento effettua il primo acquisto prendendo un portiere dalla Francia. Stiamo parlando di Eric Allibert, 30 anni, prelevato dal Rouen (formazione che milita nel campionato di serie B francese). L'estremo difensore transalpino ha firmato un contratto annuale (opzione per il secondo anno) e in passato ha giocato pure in serie A in Francia con la maglia del Lille. Marco Bonura invece lascerà Foligno: il centrocampista milanese non ha accettato la proposta di prolungare il contratto da parte della società biancazzurra. Vedremo dove andrà a finire. Il Prato cede il difensore Giuliano Lamma in prestito all'Albinoleffe.

27/06/2006
Mercato: rinnovi a Castelnuovo

Il Castelnuovo riconferma alcune pedine fondamentali della passata stagione. Sono il terzino destro Giacomo Nincheri (33 anni), il difensore centrale Pacifico Fanani (33 anni) e l'esterno Andrea Cipolli (34 anni). In aggiunta la società garfagnina ha rinnovato la comproprietà con la Lucchese del centrocampista Dario Lenzini di 22 anni. La Reggiana cede il giovane centrocampista Nicola Picchi (19 anni) al Boca San Lazzaro, neopromosso in C/2. Ivan Iacona è sulla via di partenza da Foligno: l'attaccante siciliano giocherà sempre in C/2, ma nel girone A con la maglia del Cuneo. In casa Gubbio invece si attende il primo acquisto di mercato edizione 2006-07. Per ora nulla è trapelato e si aspettano i primi colpi.

26/06/2006
Mercato: la Spal ingaggia Turone

Il mercato comincia a muoversi. La Spal preleva dal Gallipoli (appena promosso in C/1) il difensore centrale Alessandro Turone. L'esperto calciatore genovese, 32 anni, in passato ha indossato le casacche di Manfredonia, Fidelis Andria, Mestre, Lanciano, Avellino e Genoa. Marco Bonura potrebbe restare a Foligno. La società biancazzurra ha proposto al centrocampista un contratto biennale. Si attende adesso la risposta del calciatore. I falchetti potrebbero aggiudicarsi pure il portiere argentino Leandro Horacio Cortizo, che ha appena lasciato il Gualdo.

24/06/2006
Mercato: Pazzi per il Foligno

Foligno sempre attivo sul mercato. La società biancazzurra, dopo aver ingaggiato dal Gualdo il bomber argentino Turchi, ufficializza un nuovo acquisto. Arriva dalla Valenzana il difensore Gionata Pazzi, 30 anni, ex giocatore di Lanciano, Fermana, Imolese, Tolentino e Ascoli. Il neo acquisto ha firmato un biennale. Ex rossoblù: Giuseppe Galderisi sarà il nuovo allenatore dell'Avellino, appena retrocesso in serie C/1. L'ex attaccante di Juve, Verona (scudettato), Milan, Lazio e della Nazionale Italiana riparte da una panchina prestigiosa dopo aver allenato Samb, Viterbese, Gubbio, Giulianova e Cremonese. Il Grosseto invece vince la concorrenza dell'Ascoli e alle buste si aggiudica la proprietà del terzino Angelo Antonazzo. L'ex calciatore rossoblù, però, è appetito da squadre di serie B.

23/06/2006
Mercato: in arrivo Ruffini per la Reggiana; Carrarese, il nuovo allenatore è Orrico!

La Carrarese ha un nuovo mister: si tratta di Corrado Orrico, 66 anni, ex tecnico di serie A di Inter e Empoli. In serie B ha allenato nelle piazze di Avellino e con la Lucchese. Dopo tre anni di riposo, il tecnico massese si ributta nella mischia ripartendo dalla C/2. L'ultima sua esperienza da tecnico risale alla stagione 2001-02 (a Treviso in serie C/1). Intanto la Reggiana preleva il centrocampista Paolo Ruffini (22 anni) dalla Pro Sesto (C/1). Il calciatore però è di proprietà del Parma. La Sansovino sceglie il sostituto di Nario Cardini, appena approdato al Gubbio. Ricoprirà il ruolo di direttore sportivo Fabio Anichini, in precedenza già presente nella società arancioblù come responsabile del settore giovanile.

22/06/2006
Mercato: Gubbio, trattative in corso; Gualdo, tre arrivi; Foligno, due rinnovi

Il Gualdo prende tre nuovi calciatori. Arriva dall'Altoadige l'esterno d'attacco Le Noci (24 anni). Approdano in biancorosso pure due argentini: sono l'attaccante Gomez Taleb e il centrocampista Raul Villa, rispettivamente di 21 e 20 anni. Sono stati prelevati dalla Triestina. Il Foligno invece rinnova il contratto con l'attaccante Falco (comproprietà con l'Ascoli) e del laterale sinistro Petterini (acquistato a titolo definitivo dalla Lucchese). In casa Gubbio, dopo l'arrivo del nuovo d.s. Nario Cardini, si intensificano le trattative. Tanti nodi da scogliere, a partire dai giocatori in scadenza di contratto fino ad arrivare ai nuovi acquisti. Sembra ormai giunta al tramonto l'avventura in rossoblù per Fabbri, Aloisi e Catalucci. Probabili invece i rinnovi di Ercoli, Fusseini e Campo. Ma pure alcuni giocatori sotto contratto potrebbero non far parte più del Gubbio della prossima stagione. Tra questi però non figurano Lazzoni e De Angelis, considerati punti "fermi" nello scacchiere di Cuttone. Sul fronte acquisti nulla ancora è trapelato, ma non è escluso che potrebbero arrivare a Gubbio alcuni giocatori dalla Sansovino. Borgogni, Camillucci o il funambolo Zacchei? Vedremo. Ma non è escluso nemmeno che arrivi qualche giovane promettente da qualche formazione di serie A, visti i buoni rapporti che intercorrono tra il diesse Cardini e società importanti toscane come Empoli, Fiorentina e Siena, ma anche con Inter e Milan. Il nuovo direttore sportivo è già al lavoro. Si attendono i primi sviluppi.

20/06/2006
Il Gubbio ufficializza il nuovo direttore sportivo: è Nario Cardini: "È l'anno zero..."

Il Gubbio ha scelto il nuovo direttore sportivo. Si tratta di Nario Cardini, 51 anni, per dodici anni d.s. della Sansovino. Dal 1994 la formazione toscana è salita dalla Prima categoria fino a sfiorare la C/1 quest'anno. Detto ciò la prima domanda nasce spontanea. Come è maturata la scelta di venire a Gubbio? "Mi appassiona questa avventura - incalza Cardini per Gubbiofans - e mi ha fatto un immenso piacere l'interessamento della società eugubina. Diciamo che dopo tanti anni di militanza con la Sansovino, culminata quest'anno con una quasi C/1, ho voglia di confrontarmi in realtà diverse. Sicuramente sarà più difficile e importante, ma anche gratificante". La società le ha già illustrato il programma per la prossima stagione? "Si e con Cuttone in linea di massima abbiamo delineato un percorso che perseguiremo. Ma voglio precisare che sono un direttore sportivo "aziendalista" perchè è questo il mio modo di operare. Mi è stato detto che è l'anno zero. Va ricostruito un percorso negli anni tale da portare questa società a livelli più consoni alle aspettative, al blasone e alla passione che ha questa città per il calcio". È vero che la squadra sarà ringiovanita? "Diciamo che ci sarà un mix. Ci saranno alcuni giocatori confermati che danno grande affidabilità e hanno tutta la mia stima. Verranno integrati con gente giovane che ha esperienze di categoria, ma soprattutto dovranno essere animati da tanta voglia e fame di calcio. Questo a mio modo di vedere è un aspetto molto importante. Si ridurranno i costi societari perchè nel calcio per sopravvivere c'è bisogno di programmazione e progetti duraturi. Lavorando con serietà, aiutati dalla passione di Gubbio, credo che si possano raggiungere certi obiettivi". Arriverà qualche giocatore dalla Sansovino? "È difficile adesso rispondere a questa domanda. Questa possibilità verrà presa in considerazione qualora l'allenatore mi chiederà giocatori con determinate caratteristiche". Ci sono giocatori in scadenza di contratto. Come vi muoverete? "Sia la società che il mister intendono proseguire un rapporto di lavoro con alcuni giocatori. L'importante è che abbiano voglia, motivazioni e ci sia una grande dedizione per la causa".

19/06/2006
Colpo del Foligno: arriva il bomber Turchi

La notizia ha del clamoroso. Il Foligno dimostra di voler fare le cose in grande. Dopo aver preso un tecnico di esperienza (Giovanni Pagliari), ingaggia Juan Martin Turchi, bomber del girone B della scorsa stagione, autore di 17 reti. Il calciatore argentino, trentenne, si è accordato con i falchetti con un contratto biennale e quindi lascia Gualdo Tadino dopo due stagioni. In precedenza il centravanti sudamericano aveva giocato con Perugia (parentesi in serie A), Sambenedettese, Arezzo, Spezia e Catania in C/1. In Italia è approdato nel '99 e ha vinto un campionato di C/2 con la maglia della Viterbese. In Argentina ha militato nella massima serie per cinque anni con la squadra dell'Estudiantes.

17/06/2006
Gubbio: Frasca non è più il diesse

Ora è ufficiale. Antonio Frasca non fa più parte del Gubbio. Rescissione consensuale del contratto con il direttore sportivo di Sora che ha ricoperto questa carica nelle ultime due stagioni, dal 2004 al 2006. Ora si attende il nome del nuovo diesse rossoblù, che sarà ufficializzato non prima di lunedì. Il favorito numero uno a ricoprire questa carica è Nario Cardini (ora alla Sansovino), salvo imprevisti dell'ultimo momento. Bellaria: grandi manovre in casa biancazzurra. Sauro Nicolini è il nuovo presidente (subentra a Lucci). Antonio Recchi sarà il nuovo direttore sportivo, mentre Sandro Ricci è il nuovo direttore generale. Adesso si è alla ricerca pure di un nuovo allenatore: Franco Varrella sembra intenzionato a lasciare.

16/06/2006
Benevento: Pileggi è il nuovo allenatore

Il Benevento ingaggia un nuovo allenatore: si tratta di Danilo Pileggi, ex secondo di Mimmo Caso alla Ternana, ex giocatore di Torino e Avellino. La società sannita potrebbe prendere anche il portiere Taglialatela (ex Fiorentina e Napoli) e l'attaccante Rastelli (ex Piacenza, Napoli e Lucchese). Invece sulla panchina dell'Ancona potrebbe finire Fabrizio Tazzioli (la scorsa stagione tecnico del Castelnuovo). La Sansovino rinnova la comproprietà (con il Prato) dello sgusciante centrocampista Zacchei.

15/06/2006
Mercato di C in fase di stallo

Mercato di C quasi... fermo. Ancora non si registrano movimenti di mercato, ma a breve si attende una vera e propria impennata. Si sono registrati solo alcuni movimenti sulle panchine. Pagliari (ex Valenzana) è andato a Foligno e Di Stefano (ex Carrarese) alla Cuoiocappiano. A Benevento potrebbe arrivare Danilo Pileggi, ex secondo di Mimmo Caso nella Ternana. Per il resto si registrano le riconferme di Cuttone (Gubbio), Foschi (Reggiana), Alessio (Massese; appena retrocessa in C/2) e Borrello (Gualdo). In casa Gubbio, invece, è ormai praticamente certa la partenza del diesse Frasca. Al suo posto potrebbe essere ufficializzato a breve l'ingaggio di Nario Cardini, in questi ultimi anni direttore sportivo della Sansovino. La carica di Team Manager, infine, potrebbe essere ricoperta da Corrado Cerafischi, ex giocatore e allenatore del Gubbio. Riceviamo e pubblichiamo un'email: "A nome di molti tifosi del Toro volevo ringraziare, attraverso il vostro sito, i tifosi del Gubbio che hanno reso omaggio alla Lapide dei Caduti di Superga. Un gesto semplice ma bellissimo, soprattutto in un periodo in cui il calcio ha dimostrato d'aver perso da tempo (12 anni sicuri) ogni credibilità e valor etico. Grazie ancora da parte mia, del Toro Club Siena e di tantissimi utenti del forum di www.toronews.net. Un grazie da Gianmarco".

14/06/2006
Gubbio: cosa "bolle in pentola"?

Calma piatta o... quasi. Per il momento tutto tace e non si registra ancora nessun movimento di mercato in casa rossoblù. L'unica cosa certa è che si sta definendo in maniera definitiva l'assetto societario dopo la nomina del nuovo presidente Marco Fioriti. Potrebbe ritornare la figura del Team Manager (o per meglio dire Direttore Generale), e dovrebbe essere ricoperta da una persona di fiducia del presidente. In partenza - secondo alcune indiscrezioni - ci sarebbe Antonio Frasca. Quindi dovrebbe arrivare un nuovo direttore sportivo: in pole position c'è Nario Cardini, ora d.s. della Sansovino. Da definire anche la posizione di tanti giocatori in scadenza di contratto, come ad esempio Fabbri, Ercoli, Fusseini, Campo, Catalucci e Aloisi. Aspettiamo al varco i primi movimenti.

13/06/2006
L'ex Magnanelli: "Vincendo i playoff ho provato un'emozione incredibile..."

Il Sassuolo sale in C/1 dopo le finali playoff. L'ex centrocampista rossoblù Francesco Magnanelli, nativo di Umbertide anche se vive a Città di Castello, 22 anni ancora da compiere, racconta da protagonista questa storica promozione per i colori neroverdi: "È stata un'emozione incredibile - spiega Magnanelli a Gubbiofans - e provarla alla mia giovane età è stato bellissimo. Siamo stati sempre consapevoli che nei playoff potevamo dire la nostra. Anche domenica, seppur in inferiorità numerica nella ripresa, non abbiamo mai avuto paura di perdere. Ovviamente quando vinci un campionato entrano in gioco tante componenti, pure la fortuna, che non guasta mai". Cavese e Sassuolo in C/1. Verdetto giusto? "Per quello che si è visto in tutto l'arco del campionato penso proprio di si". Il segreto di questo Sassuolo? "Il gruppo. Non ne ho mai trovato uno così da nessun'altra parte. Grande spirito di sacrificio e sempre un'unità di intenti". La Sansovino? "Mi ha fatto una grande impressione durante il campionato. Nelle finali playoff invece mi sarei aspettato qualcosa in più dai toscani. Ma credo che il merito sia stato tutto del Sassuolo. Eravamo troppo concentrati per raggiungere l'obiettivo prefissato". Nel campionato qual è stata la squadra più deludente? "Il Gubbio perchè ha fatto troppa fatica. Vedere una squadra del genere salvarsi all'ultima giornata è sbalorditivo. Nel calcio però possono capitare le annate in cui va tutto storto". La sorpresa invece? "Credo proprio il Sassuolo. Nessuno si sarebbe mai immaginato il nostro exploit, arrivare secondi e vincere pure i playoff". Dopo Gubbio, Magnanelli ha giocato con la Primavera del Chievo e poi della Fiorentina. Poi una parentesi in C/1 con la Sangiovannese prima di approdare al Sassuolo. "La soddisfazione più grande è arrivata quest'anno vincendo i playoff - precisa Magnanelli - con Chievo e Fiorentina sono cresciuto, però mi sarei aspettato qualcosa in più da quelle esperienze. Con la Sangiovannese è stata un'annata un po' particolare per me: ho trovato troppo poco spazio in una squadra che era già collaudata. Quest'anno invece a Sassuolo è andato tutto bene e ci ho messo del mio. Sono partito da riserva, mister Remondina mi ha dato fiducia e ho trovato un posto importante in squadra". Magnanelli in passato ha giocato con le giovanili del Gubbio e ha disputato pure un campionato in C/2 nel 2001-02 quando alla guida c'era Alessandrini... "Uno dei ricordi più belli - dice - è senza dubbio la vittoria nel derby a Gualdo Tadino per 2-1. Ero andato in ritiro con la prima squadra come premio per l'ottima annata disputata con la formazione Allievi. Alessandrini mi buttò nella mischia nel finale e feci l'assist per il gol della vittoria di Clementi. Provai un'emozione incredibile. Con il Brescello invece mi ricordo che perdevamo per 2-0 e poi riuscimmo a ribaltare il risultato in nostro favore per 4-2. Ma ricordo volentieri che il mister mi fece giocare dal primo minuto la sfida decisiva con la Samb, anche se poi perdemmo per 1-0 e abbandonammo ogni speranza per accedere ai playoff. Fui eletto il miglior giocatore in campo". Per concludere Magnanelli fa un augurio al Gubbio... "Spero che facciano una squadra importante - afferma - il Sassuolo è andato in C/1 con una piazza sicuramente meno calorosa di quella di Gubbio. Conoscendo i tifosi, l'ambiente e la città, può ambire tranquillamente alla C/1".

11/06/2006
Finale playoff: Sassuolo vola in C/1

Il Sassuolo di mister Gianmarco Remondina (nella foto) vola in C/1 e fa compagnia alla Cavese. Nella finale di ritorno dei playoff i neroverdi sconfiggono in casa per 1-0 la Sansovino. Risolve Pensalfini al 27'. Un ex rossoblù, quindi, sale in C/1: stiamo parlando del centrocampista Francesco Magnanelli, nativo (in forza nel Gubbio nella stagione 2001-02; in panchina c'era Alessandrini).
FINALE DI RITORNO DEI PLAYOFF:
Sassuolo - Sansovino 1-0
(andata 2-2)
27' Pensalfini (Sas)

09/06/2006
Foligno: Pagliari è il nuovo allenatore

Il Foligno fa sul serio. Ingaggiato un allenatore di esperienza per la prossima stagione (contratto fino a giugno 2007). Sulla panchina biancazzurra infatti siederà Giovanni Pagliari, 45 anni, proveniente dalla Valenzana. Il tecnico maceratese ha allenato in passato Rosetana, Frosinone, Carrarese, Gualdo (nel 2000-01), Vis Pesaro, Trapani e Maceratese.

09/06/2006
Cuoiocappiano: ritorna Di Stefano

La Cuoiocappiano, che ha sfiorato per un punto il traguardo storico dei playoff, per la prossima stagione si affida ad un nuovo tecnico: si tratta di Oliviero Di Stefano, 46 anni, proveniente dalla Carrarese. Nel 2003-04 era sulla panchina della Sansovino, mentre nel 2002-03 ha guidato proprio la Cuoiocappiano. Sostituisce in panchina il partente Alessandro Pane.

08/06/2006
Amarcord: Gubbio-Rimini, finale playoff...

Esattamente tre anni fa, precisamente l'8 giugno 2003, si affrontarono Gubbio e Rimini, finale di andata dei playoff. Una sfida che sarà ricordata negli annali del calcio eugubino, non solo per lo spettacolo che c'è stato in campo, ma anche per lo splendido scenario che si è visto sugli spalti. Si registrava il pubblico delle grandi occasioni al "San Biagio": presenti quasi quattromila spettatori, per la precisione 3770, per un incasso di 46424 euro. Gli eugubini in semifinale liquidarono il Castelnuovo (pirotecnico 2-2 a Lucca e vittoria interna per 3-0); il Rimini eliminò il Grosseto (0-0 all'andata e al ritorno) per il miglior piazzamento in classifica registrato nella regular season (il campionato era stato vinto dalla Fiorentina). La prima finale playoff, tirata fino all'ultimo, terminò 1-0 per i biancorossi con un gol segnato su rigore (discusso) da Bordacconi. L'estroso Cipolla cercò invano la via del pareggio a più riprese. La partita di ritorno a Rimini, giocata sette giorni dopo, si concluse 0-0. I romagnoli alla fine festeggiarono l'approdo in C/1, ma i rossoblù fecero una grande figura, sfiorarono il gol del colpaccio con "Cobra" Clementi e ricevettero gli applausi degli oltre 1000 tifosi eugubini che seguirono la propria squadra in terra adriatica. Che dire, Gubbio e Rimini, sfide accese e memorabili per un passato da ricordare...

06/06/2006
Lazzoni: "C'è da riscattare una stagione e saper ripartire, ma guai a fare proclami..."

Il "veterano" Max Lazzoni ha appena concluso sette lunghe stagioni in maglia rossoblù e si è preso un giusto periodo di riposo nella sua Liguria. Ma in mente ha sempre il Gubbio, le motivazioni non mancano e non si sente ancora per niente appagato. "Ho sempre tanta voglia e grande entusiasmo, per me sarà come la prima volta. - spiega il propulsore di centrocampo a Gubbiofans - C'è da riscattare una stagione che è andata male. Adesso aspettiamo solamente quali saranno le prime mosse della società". Intanto è stato scelto Marco Fioriti come presidente. Un giudizio su questa nomina? "In questi ultimi due anni è stato il nostro vice-presidente e quindi lo conosciamo. È anche vero che la carica di presidente richiede maggiori responsabilità. Ma credo che sarà un'esperienza positiva". Il futuro? "Innanzitutto dobbiamo cancellare il campionato dello scorso anno. Per adesso non mi sento di aggiungere altro. Anche se credo che si punterà su una squadra più giovane". L'amarezza più grande dell'annata appena trascorsa? "Quando si cambia allenatore a campionato in corso significa che qualcosa non andava. Nel ritorno abbiamo fatto meglio, ma abbiamo sofferto e non abbiamo mai vinto due partite di seguito. La considero un'annata persa: si poteva fare molto meglio. La colpa va ripartita con tutti e non va data solo ai giocatori, sarebbe un discorso riduttivo. Negli ultimi quattro anni abbiamo centrato una finale playoff, una semifinale e un sesto posto. Può anche capitare di incappare in un'annata storta". Quindi cercate il riscatto, non è così? "Certo, ma senza fare proclami. Credo che l'errore dello scorso anno difficilmente si ripeterà". Ci sono diversi giocatori in scadenza di contratto. Come vede questa situazione? "Sta solo alla società prendere le sue decisioni. Certo, a livello personale se partissero dei giocatori bravi mi dispiacerebbe". Lazzoni invece? "Io ho ancora un anno di contratto e sono felice". Per concludere. Cosa manda a dire ai tifosi? "Ci hanno sempre incitato. Nelle ultime partite, nel momento di maggiore bisogno, il calore della gente allo stadio si è fatto particolarmente sentire. Da parte nostra dobbiamo ripartire con il piglio giusto e abbiamo il dovere di disputare un campionato all'altezza di questa piazza".

04/06/2006
Finale playoff: 2-2 tra Sansovino-Sassuolo

Finale di andata dei playoff per il salto in C/1. A Monte San Savino, i locali e il Sassuolo si dividono la posta in palio dopo una partita scoppiettante (2-2). Gli ospiti passano in vantaggio al 14' con Andreini su rigore. È immediata la risposta della Sansovino. Al 31' arriva il pari: a segno Francini che ribadisce in rete un tiro al volo di Viviani che aveva colpito in pieno il palo. Pochi minuti più tardi, al 35', c'è addirittura il sorpasso: questa volta a far centro è lo stesso Viviani. Nella ripresa però i neroverdi rimettono a posto le cose: Masucci al 55' fissa il risultato sul 2-2. Domenica 11 giugno è previsto il ritorno allo stadio "Ricci" di Sassuolo. Gli emiliani sono avvantaggiati: basterà anche un pari tra le mura amiche. I toscani, invece, saranno costretti a vincere a tutti i costi. Vedremo chi la spunterà tra le due pretendenti e riuscirà a salire in C/1.

01/06/2006
Gubbio: Fioriti è il nuovo presidente

L
'attesa "fumata bianca" è arrivata. Marco Fioriti, imprenditore di Carbonesca, è il nuovo presidente dell'A.S. Gubbio Calcio 1910, eletto dopo l'ultimo incontro del CdA. "Sono onorato di ricoprire questa carica. - spiega con una breve battuta il neo presidente a Gubbiofans - Ci sarà molto da lavorare e non sarà per niente facile. È una carica che mi responsabilizza. Ma posso garantire che faremo tutto il possibile per costruire una squadra adeguata". Fioriti succede a Umberto Bedini, ingegnere, che nelle ultime due stagioni è stato al timone della società. Ora si attendono le strategie di mercato per la prossima stagione. Al neo presidente le congratulazioni dalla redazione di Gubbiofans, e, naturalmente, gli auguri di buon lavoro.

01/06/2006
Domenica primo round finale playoff per la C/1; dal Brasile giunge un'e-mail...

Domenica si gioca la prima finale playoff. Si contendono con merito un posto in C/1 Sassuolo e Sansovino. Con merito perchè in tutto l'arco del campionato hanno dimostrato di essere le compagini più forti, solide e continue (dopo la Cavese ovviamente). Non a caso sono arrivate rispettivamente una seconda e l'altra terza in campionato. E non a caso hanno battuto in semifinale due contendenti blasonate come Ancona e Benevento. Per il primo match, che si disputa a Monte San Savino, entrambi le squadre dovranno fare a meno di una pedina: Grassi della Sansovino e Anselmi del Sassuolo, infatti, sono stati squalificati dal Giudice Sportivo. Riceviamo e pubblichiamo: dal Brasile è giunta in redazione questa e-mail graziosa: "Sorry but I don't speak Italian. I only speak Portuguese. I like a lot the website and I like of Stadium too. The shirt of the AS Gubbio Calcio 1910 is very pretty. Regards, Silvio Kohler, Blumenau - Santa Catarina - Brasil. My website is Clube Atlético Metropolitano". Che tradotto significa: "Mi dispiace se non parlo italiano ma soltanto Portoghese. È molto gradevole il vostro sito e pure lo stadio è bello. La maglia della Gubbio calcio è molto graziosa. Saluti da Silvio Kohler Blumenau - Santa Catarina - Brasil. Il mio sito è Clube Atlético Metropolitano (www.metropolitano.net)". Un saluto che ovviamente tramite e-mail abbiamo ricambiato in nome della città di Gubbio.

[vai a inizio pagina] [vai alle news] [vai all'archivio news]

Ultimo aggiornamento - Last update
data 05.12.2019 ora 22:00

Info: > Privacy e Cookie Policy

MAIN SPONSOR WITH PAGE LINKS:
(CLICCABILI CON FINESTRA GRANDE)

SPONSOR WITH PAGE LINKS:

SPONSOR WITH PAGE LINKS:

SPONSOR WITH PAGE LINKS:

MASSIMA TRASPARENZA, SCRIVERCI:

ART.13 REGOLAMENTO UE n.2016/679
D.LGS. ART. 122 DL 196/03
G.U. ART. n.229/14:

Media Spettatori
Lega Pro - Girone B
Stagione 2019/2020

Dopo 17 giornate:

Cesena
Vicenza
Modena
Reggiana
Triestina
Padova
Sambenedettese
Piacenza
Rimini
Ravenna
Carpi
Fermana
Vis Pesaro
Fano
Arzignano Valc.
Sudtirol
Gubbio
Feralpisalo
Virtus Verona
Imolese

10320
9070
7040
6120
5400
5050
3420
3180
2180
2130
1790
1650
1510
1280
1120
1080
970
950
890
460

Media spettatori:
>
La scheda

Dati media:
La Gazzetta dello Sport

Lega Pro
Girone B - 2019/2020

Emilia-Romagna (8)
Carpi, Cesena, Imolese, Modena, Piacenza, Ravenna, Reggio Audace, Rimini
Friuli (1)
Triestina
Lombardia (1)
Feralpisalo
Marche (4)
Fano, Fermana, Sambenedettese, Vis Pesaro
Trentino Alto Adige (1)
Sud Tirol
Umbria (1)
Gubbio
Veneto (4)
Arzignano Valchiampo, Padova, Vicenza, Virtus Verona

Amarcord rossoblu


Anno 2011-2012 Serie B:

MATCH CLOU:

1 ottobre 2011:

Gubbio-Verona 1-1
Spettatori: 3911

24 ottobre 2011:
Gubbio-Torino 1-0
Spettatori: 4173

6 gennaio 2012:
Gubbio-Bari 2-2
Spettatori: 3821

28 gennaio 2012:
Gubbio-Sampdoria 0-0
Spettatori: 3977

28 aprile 2012:
Gubbio-Pescara 0-2
Spettatori: 4434

Info: > Privacy e Cookie Policy