SERIE C - GIRONE B
DICIASSETTESIMA GIORNATA
DOM. 1 DICEMBRE 2019
STADIO "PIETRO BARBETTI"
ORE 15

GUBBIO

0

PADOVA

0

DICIOTTESIMA GIORNATA
LUN. 9 DICEMBRE 2019
STADIO "RIVIERA DEL. PALME"
ORE 20:45

SAMBENED.-GUBBIO

> Calendario in pdf.: (scarica)

Clicca le immagini rossoblu!

Classifica

Vicenza
Carpi
Padova
Reggiana

Sudtirol
Feralpisalo
Piacenza
Sambenedettese
Virtus Verona
Modena
Triestina
Cesena
Vis Pesaro
Ravenna
Fermana
Arzignano Val.
Gubbio
Imolese
Rimini

Fano

39
35
33
32
32
29
28
25
24
23
23
21
18
18
17
15
15
14
12

10

Link Banner: Risultati Calcio:

Risultati Calcio...

DICIASSETTESIMA GIORNATA
DOM. 1 DICEMBRE 2019

Arzignano Valchiampo
Virtus Verona

1
1

Carpi
Triestina

1
0

Fano
Fermana

0
1

Feralpisalo
Cesena

2
2

Imolese
Sambenedettese

1
1

Modena
Vis Pesaro

3
1

Reggiana
Piacenza

2
2

Rimini
Ravenna

1
2

Sudtirol
Vicenza

0
1

-

Marcatori 2019-2020
Serie C - Girone B

Paponi Piacenza
Morosini Sudtirol
Vano Carpi

11
8
8

Vedi lo stadio Barbetti!

Marcatori Gubbio
2019-2020

Sbaffo
Cesaretti
Munoz
Maini
Sorrentino
Zanoni

5
4
2
1
1
1

Scopri la nostra citta!

DICIOTTESIMA GIORNATA
DOM. 8 DICEMBRE 2019

Sambened.-Gubbio

Cesena-Fano

Fermana-Arzignano V.

Padova-Imolese

Piacenza-Rimini

Ravenna-Sudtirol

Triestina-Modena

Vicenza-Feralpisalo

Virtus Verona-Reggiana

Vis Pesaro-Carpi

Link Partners:

Calcio in Diretta
Risultati.it

Calcioland.forumfree.it
Tuttocampo.it

Info e pubblicita:

redazione@gubbiofans.it

[vai alle news] [vai all'archivio news]

29/06/2005
Gubbio: rimane anche Chafer

Risolte alcune comproprietà. Daniel Alberto Chafer è definitivamente del Gubbio e giocherà ancora in maglia rossoblù. L'attaccante argentino, autore di sette reti nello scorso campionato, era in comproprietà tra Gubbio e Lanciano. La punta pugliese Francesco Caracciolese, invece, che era in comproprietà tra Gubbio e Potenza, diventa tutto della formazione lucana. La Carrarese riconferma i calciatori Rinaldi, Mordagà e Bonatti, e riscatta Citro, Lorenzini, Pero Nullo e D'Ambrosio. Il centrocampista Manuel Mazzoli della Vis Pesaro (cartellino in comproprietà con il Bellaria) rimane in biancorosso. Il tecnico Paolo Indiani (ex Massese) diventa ufficialmente il nuovo allenatore del Perugia. Il portiere umbro Michele Tardioli (ex Perugia), la scorsa stagione tra le fila della Sangiovannese (C/1), potrebbe diventare il nuovo numero uno del Foligno

25/06/2005
Gubbio: riconfermato anche Aloisi

Il Gubbio, prima di affrontare il discorso acquisti e cessioni, punta alle riconferme. Dopo Tafani e capitan Giacometti, è stato prolungato il contratto per un altro anno al difensore Antonio Aloisi: "Sono felicissimo di questa riconferma - afferma il centrale difensivo ascolano a Gubbiofans - ho sempre considerato Gubbio come prima scelta. Ho trascorso una stagione importante in rossoblù, nonostante un inizio travagliato, peccato solo che non siamo riusciti per un solo punto a centrare i playoff nell'ultima giornata. Gubbio è una piazza importante in cui ci sono stato molto bene. I presupposti ci sono, il gruppo è stato riconfermato e possiamo fare solo meglio. Il nostro obiettivo prioritario è la salvezza, ma sarei molto contento se ci riprendessimo il prossimo anno quello che abbiamo perso per un soffio quest'anno e cioè i playoff". Voci di mercato danno un possibile arrivo di un nuovo terzino destro in rossoblù e non è escluso che potrebbero verificarsi altre operazioni. Mercato in pillole: gli ex rossoblù Matthieu Bochu e Alessandro Turchetta passano alla Spal (C/1) provenienti rispettivamente dalla Pro Vasto e dal Grosseto. Il centrocampista offensivo Paolo Rossi, dopo due stagioni a Gualdo, si trasferisce a Pavia (C/1). L'ex tecnico della Massese Paolo Indiani, vincitore di due campionati consecutivi con la formazione bianconera, potrebbe andare al Perugia. L'Ancona è sempre in vendita. Secondo alcune indiscrezioni, l'ultimo nome uscito dal cilindro pronto a rilevare la società dorica sarebbe Piero Camilli (l'oramai ex presidente del Grosseto).

24/06/2005
Probabile nuovo girone B della C/2

Per l'ufficialità dei nuovi gironi 2005/06 bisogna ancora attendere, ma allo stesso modo proviamo a ipotizzare un nuovo girone B della C/2, nella speranza che tutto ritorni alla normalità, con un girone formato da 18 squadre. L'Umbria sarà rappresentata da tre formazioni quest'anno (Gubbio, Gualdo e la neopromossa Foligno). E potrebbero essere addirittura quattro: l'Orvietana ha appena vinto i playoff dei dilettanti del girone F e potrebbe anche essere ripescata in C/2. La Toscana sarà rappresentata da Carrarese, Castelnuovo, Cuoiocappiano, Montevarchi, Sansovino e Prato (retrocessa dalla C/1). L'Emilia Romagna vede in campo Bellaria, Castel San Pietro, Forlì, Imolese e San Marino. Ancona e Vis Pesaro (appena retrocessa in C/2) sono le uniche due compagini rimaste delle Marche. Il Lazio è sempre formato da Lodigiani e Viterbo, con la possibilità di un inserimento di altre compagini, come il Sora (retrocesso dopo i playout persi con il Giulianova) e la neopromossa Rieti (salita dai dilettanti).

23/06/2005
Gubbio: nasce la Primavera...

Il Gubbio, dalla prossima stagione, avrà per la prima volta anche un squadra Primavera. La compagine rossoblù, oltre alla Lodigiani, sono le uniche squadre di C/2 che parteciperanno a questo prestigioso campionato e avranno la possibilità di affrontare squadre del calcio che conta. Il settore giovanile eugubino, inoltre, sarà formato anche dalle squadre Berretti, Allievi Nazionali e Giovanissimi Regionali. Intanto, dopo l'ultimo CdA, il consiglio di amministrazione dell'A.S. Gubbio 1910 potrebbe essere rinforzato (si parla di un allargamento fino a 24 membri). A dar man forte al presidente Umberto Bedini, ci saranno tre vicepresidenti, Rodolfo Mencarelli, Giovanni Urbani e Marco Fioriti. Parliamo di mercato. In rossoblù potrebbe essere riconfermato Aloisi, difensore centrale ex Ascoli e Torino. Si segue anche la pista per portare a Gubbio un terzino destro: si vocifera il nome di Quondamatteo (classe '81, ex Samb) della Sansovino. In prima squadra, agli ordini di mister Castellucci, saranno inseriti altri ragazzi della formazione Berretti, nell'intento di far emergere i giovani del vivaio locale, come è avvenuto con Gaggiotti, Marchi e Casoli.

22/06/2005
Campionato al via il 28 agosto

Il campionato 2005/06 di serie C/2 inizierà il 28 agosto. Lo rende noto la Lega di serie C. L'ultima giornata è prevista per il 7 maggio 2006. Ci sarà un turno infrasettimanale (mercoledì 21 dicembre). I playoff avranno inizio il 21 maggio 2006 (ritorno 28 maggio). Le finali si giocheranno il 4 e 11 giugno. Mercato in pillole: la Carrarese conferma il tecnico Renzo Gobbo anche per la prossima stagione. A Gubbio, invece, potrebbe profilarsi un clamoroso ritorno: Gianluca Panisson potrebbe ritornare a rivestire la maglia rossoblù e l'accordo sarebbe molto vicino. A Gualdo Tadino, invece, sembrano sbloccarsi le vicende societarie. E' vicino l'accordo con Marco Moroni, imprenditore della telefonia, presidente della Virgilio Maroso, formazione di Eccellenza: se l'operazione andrà in porto, potrebbero arrivare in biancorosso il tecnico Borrello e il diesse Arcipreti, entrambi protagonisti di uno strepitoso campionato con l'Orvietana che ha appena vinto i playoff nei dilettanti nel girone F ai danni del Cattolica. Curiosità: le seconde classificate vincono sempre i playoff. E' questo il responso finale da tre stagioni a queste parte. Quest'anno è salito in C/1 il Ravenna (secondo a 64 punti) ai danni della Lodigiani (terza con 63 punti). La scorsa stagione la Sangiovannese (seconda con 62 punti) sconfisse in finale il Gualdo (terzo a 56 punti). Nel 2002/03, il Rimini (secondo a 59 punti) ebbe la meglio sul Gubbio (arrivato terzo a 56 punti). Nel 2001/02, invece, la Sambenedettese, arrivata quinta a 61 punti, salì in C/1 dopo aver battuto in finale il Brescello, arrivato terzo (64 punti).

21/06/2005
Mengoni: "Gubbio, un'esperienza che ha segnato il mio lavoro che porto con me..."

Romano Mengoni, 45 anni, ex preparatore atletico del Gubbio dal 2001 al 2003, stretto collaboratore di Marco Alessandrini a tal punto che lo ha seguito poi pure in C/1 a La Spezia, scrive con un e-mail al sito di Gubbiofans che ha appena compiuto 4 anni di attività: "Buon compleanno. Vi seguo sempre, perchè mi fate rimanere in contatto con una realtà che porto con me, un'esperienza che ha segnato il mio lavoro dal punto di vista professionale e soprattutto umano. Mi congratulo per la vostra professionalità, con il "caldo distacco" con cui riportate le notizie, con l'augurio che il sito possa diventare un punto di riferimento per tutto il movimento calcistico. Vi saluto con rinnovata stima. Mengoni Romano". Saluti che contraccambiamo, a nome anche della città di Gubbio. Mengoni è stato tra i protagonisti della grande cavalcata rossoblù targata Alessandrini della stagione 2002-03, culminata con il raggiungimento della finale playoff per salire in C/1, persa per un soffio contro il Rimini dell'ex Leonardo Acori, appena approdato in serie B dopo aver dominato il girone B della C/1 davanti all'Avellino.

19/06/2005
Finale playoff: Ravenna sale in C/1

Il Ravenna di Dal Fiume fa compagnia alla Massese e sale in C/1. Nella finale di ritorno dei playoff, i giallorossi di casa, davanti a circa 3500 persone, sconfiggono per 2-0 la Cisco Lodigiani. Sblocca il risultato al 54' Semprini (bomba su punizione da oltre vetri metri) e chiude i conti all'84' il solito Moscelli (pallonetto dal limite che si infila magistralmente nel set). Espulso al 78' Mussoni del Ravenna. Al triplice fischio finale, tifosi romagnoli in festa al "Benelli" per il salto di categoria.
FINALE DI RITORNO DEI PLAYOFF:
Ravenna - Lodigiani 2-0
(andata 1-1)
54' Semprini (R), 84' Moscelli (R)

18/06/2005
Forlì: Rossi è il nuovo allenatore

Roberto Rossi, 43 anni, ex centrocampista del Gubbio dal 1988 al '90, per quattro stagioni in serie B con la maglia del Venezia, è il nuovo tecnico del Forlì. Rossi da allenatore vanta un ruolino di marcia invidiale essendo stato il più stretto collaboratore di Alberto Zaccheroni prima alla Lazio e poi nell'Inter. Lo scorso anno guidava la panchina del Riccione in serie D. Adesso inizia questa nuova avventura in biancorosso, squadra in cui aveva già militato come calciatore dal 1995 al 1997.

17/06/2005
Serie C in affanno? Società in crisi...

Il calcio di serie C è in grande affanno. In particolare, nel girone B della C/2, si segnalano casi di grandi difficoltà per intraprendere la prossima stagione calcistica. La notizia dell'ultimora proviene da Monteverchi con l'amministratore delegato Giuliano Sili che ha rassegnato le dimissioni dopo 13 anni. Motivo? "Il Consiglio di amministrazione dell’Aquila calcio - riporta il sito web ufficiale (www.montevarchicalcio.com) - non è in grado di adempiere economicamente alle formalità per l'iscrizione al campionato di serie C/2, pur rimanendo a disposizione a prestare ogni tipo di garanzia necessaria a chi vorrà prendere le redini della società". Stessa sorte era avvenuta alcuni giorni fa a Gualdo Tadino con il presidente Mario Moriconi che aveva comunicato ufficialmente che la Tagina non potrà rinnovare il contratto di sponsorizzazione per la prossima stagione e tutt'ora si sta cercando in fretta e furia un nuovo acquirente. Idem a Viterbo, con la squadra locale che rischia la non iscrizione se non trova nuovi acquirenti. Si vocifera comunque di un possibile nuovo arrivo, di Piero Camilli, che ha appena lasciato ufficialmente la presidenza del Grosseto. Anche a Carrara le acque sono abbastanza agitate. Il presidente Maurizio Fontanili sembrava intenzionato a lasciare l'incarico, anche se il tutto sembra rientrato nella norma. Per concludere, pure ad Ancona non si è ancora trovato un nuovo acquirente dopo che il presidente Giampiero Schiavoni ha annunciato oramai da tempo la cessione della società dorica. Ci sono diverse trattative in corso, ma nulla ancora è stato portato a termine. Dopo il calo vistoso di spettatori in tanti stadi, documentato proprio dal nostro sito a fine stagione, il girone B della C/2 porta alla luce problematiche ancora più serie, quelle economiche per l'appunto, che si evidenziano anche in altri gironi. Si parla di ben 40 squadre che rischiano di non iscriversi. E allora sorge spontanea una domanda. Continuando di questo passo la serie C andrà a scomparire?

16/06/2005
Verso la finale di ritorno dei playoff: Corazzini squalificato; arbitra Gava

Conto alla rovescia per il return match della finale playoff. La Lodigiani, al "Benelli" di Ravenna, dovrà fare a meno del capitano Corazzini: il difensore è stato squalificato per un turno dopo la gara di andata giocata a Roma. Arbitrerà l'incontro Gava di Conegliano Veneto. Mercato in pillole: la Sansovino conferma il tecnico Oliviero Di Stefano e potrebbe rientrare dalla Sangiovannese il bomber Massimiliano Bongiorni. In scadenza di contratto a Castelnuovo Garfagnana, invece, ci sono il difensore Fanani, i centrocampisti Malventi, Laner, Pulzetti, Cavalcante e gli attaccanti Martelloni e Magnani. Tutti giocatori che potrebbero partire, salvo rinnovi contrattuali. L'attaccante Biggi è approdato ormai da tempo in C/1, ingaggiato dalla neopromossa Massese. Il difensore Castorina dall'Ancona passa all'Altoadige.

15/06/2005
Gubbio: riconfermati Giacometti e Tafani

Il capitano Alessandro Giacometti, da 12 anni in maglia rossoblù, prolunga con il Gubbio il contratto per altre due stagioni. Stessa sorte per un altro difensore, Federico Tafani, che firma un contratto con la formazione eugubina fino al 2007. Il Gubbio quindi - come aveva già predetto il presidente Bedini in una recente intervista al nostro sito - ha quasi definito la "fase" delle riconferme. A questo punto sotto contratto ci sono il portiere Fabbri, i difensori Tafani, Giacometti, Ercoli e Tresoldi, i centrocampisti Lazzoni, Travaglione, Sandreani e Coresi, e l'attaccante De Angelis, affiancato dai giovani eugubini Marchi e Gaggiotti. Da definire ancora le posizioni di Aloisi e Chafer: entrambi potrebbero essere riconfermati. Più difficile invece la posizione di Maisto, in scadenza di contratto (potrebbe lasciare Gubbio). Promosso in prima squadra il giovane promettente attaccante eugubino Casoli. Passiamo alle "voci" di mercato. Si parla di un possibile ritorno in rossoblù dell'esterno sinistro di centrocampo Panisson (ex Montevarchi) che ha appena concluso il campionato con la Fortis Spoleto (serie D). Ci sarebbe anche la pista che porta a Ciotti della Cuoiocappiano, ma sembra al momento poco percorribile. E' uscito anche il nome del centrocampista Di Pietro del Mandredonia, anche se in quel ruolo il Gubbio sembra a posto. La notizia più clamorosa giungerebbe da San Marino e interesserebbe in prima persona proprio il Gubbio per uno scambio di bomber De Angelis-Pietranera. Indiscrezione, quest'ultima, che sembra poco fattibile, anche se nel calcio le sorprese non sono mai mancate in fase di mercato.

14/06/2005
Firmata convenzione per il "San Biagio"

"E' stata firmata la convenzione per l'affidamento in gestione e l'utilizzo dello stadio Polisportivo San Biagio - riporta il sito web www.tuttogubbio.it - Erano presenti il presidente dell' A.S. Gubbio Calcio 1910 Umberto Bedini, il sindaco Orfeo Goracci, il dirigente comunale Raoul Caldarelli e gli assessori Marino Cernicchi e Maria Cristina Ercoli. Il Comune affida per la durata di cinque anni la gestione dello stadio Polisportivo San Biagio, delle strutture e delle attrezzature esistenti, per lo svolgimento e la promozione dell'attività sportiva della società. «E' un'occasione importante - ha dichiarato il sindaco Goracci - perché sancisce e rinnova un accordo importante per la vita sportiva della città. Valutiamo positivamente il lavoro di gestione e manutenzione dell'impianto del San Biagio che - ha sottolineato Goracci - è uno dei più belli nella sua categoria e un grande patrimonio per la città. La squadra del Gubbio ci ha dato grandi soddisfazioni anche grazie ad una politica “sana” da parte della Società che investe sui giovani locali, contribuendo positivamente alla maturazione e alla crescita dei vivai sportivi. Voglio sottolineare – ha concluso il sindaco - che in questa convenzione viene formalizzato anche l'utilizzo, con i tempi congrui di informazione, dell' impianto San Biagio anche per altri eventi sportivi, di solidarietà, di musica, di promozione e visibilità della città, come già è accaduto per l'importante iniziativa di solidarietà del “Memorial Ciotti” del 28 marzo scorso.» Il presidente Bedini ha ringraziato l'amministrazione comunale e in particolare gli assessori Cernicchi ed Ercoli per la presenza, la volontà, l'impegno e la attenta collaborazione dimostrata, evidenziando il fatto che con questa convenzione si è trovato un accordo che porterà benefici ai cittadini e al Polisportivo San Biagio".

12/06/2005
Finale playoff: pari tra Lodigiani-Ravenna

Finale di andata dei playoff per il salto in C/1. Al "Flaminio" di Roma, davanti a duemila persone, di cui 600 circa da parte ospite, Cisco Lodigiani e Ravenna si dividono la posta in palio (1-1). I padroni di casa capitolini passano in vantaggio al 28' con Cutolo, lesto a gonfiare la rete su perfetto assist di Pisciotta. Ma è immediata la risposta dei giallorossi che pareggiano al 35': l'inarrestabile Moscelli insacca, indirizzato a rete da Clementini. Domenica 19 giugno è previsto il ritorno al "Benelli" di Ravenna. I ravennati sono avvantaggiati: basterà anche un pari tra le mura amiche. I laziali biancorossi, invece, saranno costretti a vincere. Vedremo chi la spunterà tra le due pretendenti.

11/06/2005
Foligno e Cuoiocappiano: cambiano i diesse; Gualdo: a sorpresa la Tagina lascia

Le sorprese non mancano in questo periodo in cui non si parla di calcio giocato, ma di mercato e di programmazioni per il prossimo campionato. La Cuoiocappiano si priva del diesse Enrico Tommasi che, insieme al preparatore atletico Franco Ferrini, si trasferiranno in C/1 con la Lucchese, e al suo posto arriva Umberto Aringhieri. A Foligno Domenico Sfrappa non è più il direttore sportivo dei falchetti e viene chiamato Federico Cherubini (giocatore e capitano dello stesso Foligno che appende le scarpette al chiodo) che ricoprirà il ruolo di General Manager. Il San Marino vuole prolungare fino al 2008 il contratto al tecnico Francesco Buglio. Notizia imprevista e clamorosa, invece, a Gualdo Tadino. Il presidente biancorosso Mario Moriconi, tramite un comunicato stampa, ha dichiarato che la Tagina non può rinnovare e non rinnoverà il contratto di sponsorizzazione per la prossima stagione. A questo punto è a rischio pure l'iscrizione al prossimo campionato. La città si sta mobilitando per scongiurare il peggio e in prima persona si sta interessando della vicenda anche il sindaco gualdese Angelo Scassellati.

09/06/2005
Gubbio, Bedini riconfermato presidente: "L'obiettivo primario rimane la salvezza, ma sono ottimista: si può fare meglio..."

L'Ing. Umberto Bedini sarà il presidente del Gubbio anche nella prossima stagione. "Mi ha fatto molto piacere perchè sono stato riconfermato all'unanimità - dichiara il presidente dell'A.S. Gubbio Calcio, intervistato da Gubbiofans - sono contento ma allo stesso tempo un po' preoccupato perchè ricoprire questo ruolo è molto impegnativo e non è semplice. Cercherò di fare del mio meglio per proseguire i programmi tracciati l'anno scorso, per cui il nostro progetto principale rimane quello di raggiungere il prima possibile la salvezza valorizzando tanti giovani e abbattere di nuovo il debito della società. Nei prossimi due anni contiamo di portare il debito quasi a zero, quindi ci aspetta ancora un periodo di purgatorio. Dopo di che avremo tutte le carte in regola per pensare a qualcosa di più importante". Il diesse Frasca e mister Castellucci sono stati riconfermati? "Praticamente si, anche se non abbiamo messo per iscritto gli accordi. A livello verbale siamo d'accordo e stanno già lavorando per la prossima stagione". I giocatori invece? "Rimarranno quasi tutti, fermo restando l'accordo sui nuovi ingaggi ridimensionati a causa del nostro budget risicato per quest'anno. Quindi dovremo far quadrare i conti perfettamente come è avvenuto nella passata stagione. La rosa dovrebbe rimanere sostanzialmente la stessa, salvo due o tre elementi che andranno via, anche se adesso è prematuro fare nomi e dare notizie certe. Anche perchè non c'è motivo di cambiare una squadra che ci ha dato soddisfazioni". Sotto contratto ci sono Fabbri, Ercoli, Tresoldi, Lazzoni, Sandreani, De Angelis e Coresi. Per il resto? "Comunque sia ci sono i vari Marchi, Gaggiotti e Pifarotti (ora all'Orvietana ndr) che sicuramente faranno parte della rosa e saranno messi sotto contratto". Ci sarà qualche nuovo arrivo? "Credo che un paio di giocatori verranno presi, in base ovviamente alla nostra disponibilità economica". De Angelis rimarrà anche se arriveranno offerte interessanti? "Si, perchè è un giocatore che tutti noi vorremmo che rimanesse. Certo, se arriva una grande offerta dovremo pensare un pochino a cosa fare, ma teniamo sempre presente che è un giocatore che da solo ripaga il biglietto, quindi prima di darlo via ci deve essere un'offerta molto seria". La formazione rossoblù per quest'anno effettuerà il ritiro estivo fuori Gubbio, precisamente a Civitella Roveto (L'Aquila), per i lavori che si dovranno eseguire al "San Biagio". Di preciso che "ritocchi" sono previsti? "Riguarderà soprattutto la parte esterna dello stadio e alcuni segmenti dello stesso per garantire maggiore sicurezza con alcuni divisori. E noi ne approfittiamo per fare un intervento di immagine dello stadio che sia perfettamente funzionale. Sono previsti un impianto di irrigazione automatico che già è in funzione, la revisione della tribuna Vip, risistemare la parte degli spogliatoi, oltre l'ampliamento del campo di allenamento che diventerà un terreno regolare tutto in erba". Per concludere, l'ing. Bedini traccia un bilancio della passata stagione in prossimità della prossima: "Il bilancio della stagione scorsa è stato positivo sotto tutti i punti di vista - dice - sia come risultato di classifica, bilancio economico e sia come lancio di giovani, un dato quest'ultimo da non sottovalutare. Ma vi devo dire la verità: l'amarezza di non aver raggiunto i playoff rimane anche se poi sarebbe stato molto difficile superare il turno. Pensare che a dieci minuti dal termine dell'ultima partita di campionato eravamo nei playoff e per un gol negli ultimi minuti ci siamo giocati questo traguardo, ci ha dato molto fastidio e io ci ho perso anche la Festa dei Ceri per assistere a questa partita. Ma sulla base di questo risultato, per il prossimo anno noi crediamo che possiamo fare meglio. Poi il pallone si sa, è rotondo, e nulla è prevedibile. Ma noi avremo l'opportunità di avere un De Angelis già dall'inizio del campionato, avremo una squadra che ormai è stata collaudata quando invece l'anno scorso era completamente nuova e ha avuto bisogno di un rodaggio che in verità abbiamo pagato caro. Speriamo quindi di avere qualche risultato prima rispetto all'anno scorso. Da questo punto di vista siamo ottimisti". Quindi un pensierino va pure ai playoff... "Non ci nascondiamo dietro un dito - afferma con fermezza - e cercheremo di riproporci per conquistare questo importante traguardo".

08/06/2005
Provvedimenti disciplinari dopo i playoff e playout; tre nuovi decreti per gli stadi

I provvedimenti disciplinari del Giudice Sportivo dopo le semifinali playoff e la resa dei conti dei playout. E' stato squalificato per due giornate il tecnico Buglio del San Marino. Stessa sorte per i calciatori Prato e Serangeli del Tolentino. Per una giornata sono stati fermati Calderoni e Pierobon (Forlì), Bolla (San Marino), Niccolini, Girardi e Vitali (Fano), Mammarella, Onorato e Pietrella (Tolentino). La società del Tolentino è stata multata di 3000 euro. Intanto sono stati varati 3 nuovi decreti per gli stadi, che affiancheranno la legge antiviolenza emanata nel 2003. I tre decreti riguardano l'inserimento di biglietti elettronici, videosorveglianza e misure logistiche amministrative negli impianti sportivi. In pratica sono previsti dei biglietti nominali con il posto prestabilito e una videosorveglianza molto serrata dentro e fuori gli stadi. Ma soprattutto, le vie di entrata degli impianti dovranno essere muniti di tornelli per evitare ingressi multipli e i settori delle tifoserie dovranno essere divisi da barriere a scomparsa.

07/06/2005
Marchi: "Se rimaniamo umili e si riforma un grande gruppo, potremo migliorarci..."

Ettore Marchi, giovane calciatore eugubino, è la rivelazione del Gubbio 2004-05 con 3 reti all'attivo all'esordio in maglia rossoblù tra i professionisti. Proprio in questi giorni, dopo un lungo infortunio che lo ha tenuto lontano dai campi di calcio, è stato sottoposto a intervento chirurgico: "Avevo la borsite e mi è stata tolta, in più mi hanno rimesso a posto il tendine - dichiara il giovane attaccante a Gubbiofans - così sarò pronto per il ritiro estivo di luglio". Un bilancio di questa annata? "Ho avuto l'opportunità di giocare in prima squadra: questo è stato il premio più grande. Per questo ringrazio il mister. Sono contento perchè si sono fatti valere alcuni giovani che peraltro non avevano avuto mai giocato nei professionisti. All'inizio siamo partiti non benissimo, racimolando appena 3 punti. Ma la soddisfazione più grande è stata quella di aver conquistato lo stesso 60 punti alla fine del campionato. Il non raggiungimento dei playoff rimane l'unico rammarico della stagione dopo una rincorsa del genere". Il momento più bello? "Quando ho segnato il mio primo gol al San Biagio con il Ravenna. Poi purtroppo il mister non ha potuto contare appieno su di me, a causa dei vari infortuni e di questo sono molto dispiaciuto". La valorizzazione dei giovani è proseguita con Gaggiotti... "Il valore di Marco è indiscutibile - dice - ho giocato insieme a lui diversi anni nelle giovanili del Gubbio e vi garantisco che è bravissimo: vedrete... lo scoprirete meglio anche voi". E adesso si pensa già alla prossima stagione: "Sono convinto che se si riforma un grande gruppo come quello della stagione appena passata, ci sono tutti i presupposti per fare bene". Cercherete di riprendervi i playoff sfuggiti per un soffio quest'anno al fotofinish? "Dobbiamo rimanere sempre umili e con i piedi per terra - dichiara con cautela - sperando di ripeterci. Ma è ovvio che, sotto sotto, si spera di migliorare la prestazione di quest'anno. Ma credo che tutto questo dipenderà solo ed esclusivamente da noi".

06/06/2005
Gubbio: Pascolini, campione d'Europa...

C'è un po' di Gubbio nel nuovo titolo europeo conquistato a Eboli dalla nazionale azzurra dilettanti under 18, allenata dal C.T. Polverelli. Giovanni Pascolini, preparatore dei portieri della Gubbio Calcio, ricopre lo stesso ruolo nell'Italia che ha battuto in finale per 2-1 la Romania, bissando il titolo europeo conquistato l'anno scorso contro l'Inghilterra. Per due anni di seguito, Pascolini è primo in Europa!

05/06/2005
Playoff: Lodigiani e Ravenna in finale; Playout: Fano e Tolentino retrocedono...

Partite di ritorno dei playoff e playout. La Cisco Lodigiani e il Ravenna, domenica a Roma, si contenderanno la partita di finale di andata dei playoff per accedere in C/1. Nei playout, invece, arriva la resa dei conti: Gualdo e Viterbo rimangono in C/2 ai danni rispettivamente di Fano e Tolentino che retrocedono entrambe nei dilettanti. Nei playoff, il Ravenna liquida con un secco 3-1 il Forlì. I ravennati vanno a segno con Moscelli, Gennari e Zamboni; il gol della bandiera forlivese porta la firma di Pierobon. Nell'altro incontro di semifinale, la Cisco Lodigiani ribalta il risultato dell'andata (2-1 a San Marino) e si impone tra le mura amiche per 2-0 sui titani biancazzurri: i laziali si aggiudicano il match nella ripresa con Cutolo su rigore e Macrì, ma non mancano le contestazioni da parte sammarinese. Nei playout il Gualdo batte di misura (1-0) il Fano con la rete di Chisena al 45' e fa sprofondare la formazione adriatica nei dilettanti (si registrano due espulsi tra le fila granata, Niccolini e Vitali). Stessa sorte per un'altra formazione marchigiana, il Tolentino, che cede anche nella partita di ritorno in casa (0-1) contro il Viterbo di mister Galderisi (gol di Polani su rigore, procurato da Cipolla). I cremisi nella ripresa sono rimasti anche in nove per l'espulsione di Mammarella e Pietrella. Gualdo e Viterbo, quindi, rimangono nei professionisti e, insieme a San Marino e Forlì, saranno di nuovo avversari del Gubbio nella prossima stagione, salvo stravolgimenti di girone.
RISULTATI RITORNO PLAYOFF, PLAYOUT:
Playoff:
Ravenna - Forlì 3-1
(and. 1-1)
9' Moscelli (R), 15' Gennari (R), 24' Pierobon (F), 80' Zamboni (R)
Cisco Lodigiani - San Marino 2-0
(and. 1-2)
67' Cutolo (L) rig., 82' Macrì (L)
Playout:
Gualdo - Fano 1-0
(and. 1-1)
45' Chisena (G)
Tolentino - Viterbo 0-1
(and. 0-3)
24' Polani (V) rig.

03/06/2005
C/2, gir. B: prime "voci" di calciomercato

Campionato concluso da quasi venti giorni, con i playoff e playout in pieno svolgimento, ma già si parla di movimenti di mercato. Il bomber Ferraro (14 gol) dell'Ancona potrebbe lasciare la squadra dorica: l'attaccante è inseguito dal Cesena (serie B). Intanto il Montevarchi conferma alcune pedine della passata stagione: il portiere Conti, i difensori Bertoli e Sorbini, e gli attaccanti De Gori e Sala (quest'ultimo autore nel campionato appena concluso di 15 reti). La Massese, appena salita in C/1, non ha più in panchina Paolo Indiani e al suo posto è arrivato Francesco D'Arrigo. La stessa Massese ingaggia il forte attaccante Biggi dal Castelnuovo. Lo stesso Castelnuovo conferma in panchina Tazzioli e preleva dall'Aglianese il portiere Zahalka. Marco Baroni (ex tecnico della Carrarese) è il nuovo allenatore dell'Altoadige dove si trovano gli ex attaccanti rossoblù Spagnolli e Stefanelli. Il Gubbio? Innanzitutto sono quasi certe le riconferme del tecnico Castellucci e del diesse Frasca, salvo imprevisti dell'ultimo momento. Tra i riconfermati ci dovrebbero essere anche i nomi di Tresoldi, Giacometti ed Aloisi. Sotto contratto ci sono Fabbri, Ercoli, Lazzoni, Coresi, Sandreani e De Angelis. Per il resto è tutto in fase di stallo. A breve termine si attendono i primi veri e propri movimenti di mercato in uscita e in entrata.

[vai a inizio pagina] [vai alle news] [vai all'archivio news]

Ultimo aggiornamento - Last update
data 05.12.2019 ora 22:00

Info: > Privacy e Cookie Policy

MAIN SPONSOR WITH PAGE LINKS:
(CLICCABILI CON FINESTRA GRANDE)

SPONSOR WITH PAGE LINKS:

SPONSOR WITH PAGE LINKS:

SPONSOR WITH PAGE LINKS:

MASSIMA TRASPARENZA, SCRIVERCI:

ART.13 REGOLAMENTO UE n.2016/679
D.LGS. ART. 122 DL 196/03
G.U. ART. n.229/14:

Media Spettatori
Lega Pro - Girone B
Stagione 2019/2020

Dopo 17 giornate:

Cesena
Vicenza
Modena
Reggiana
Triestina
Padova
Sambenedettese
Piacenza
Rimini
Ravenna
Carpi
Fermana
Vis Pesaro
Fano
Arzignano Valc.
Sudtirol
Gubbio
Feralpisalo
Virtus Verona
Imolese

10320
9070
7040
6120
5400
5050
3420
3180
2180
2130
1790
1650
1510
1280
1120
1080
970
950
890
460

Media spettatori:
>
La scheda

Dati media:
La Gazzetta dello Sport

Lega Pro
Girone B - 2019/2020

Emilia-Romagna (8)
Carpi, Cesena, Imolese, Modena, Piacenza, Ravenna, Reggio Audace, Rimini
Friuli (1)
Triestina
Lombardia (1)
Feralpisalo
Marche (4)
Fano, Fermana, Sambenedettese, Vis Pesaro
Trentino Alto Adige (1)
Sud Tirol
Umbria (1)
Gubbio
Veneto (4)
Arzignano Valchiampo, Padova, Vicenza, Virtus Verona

Amarcord rossoblu


Anno 2011-2012 Serie B:

MATCH CLOU:

1 ottobre 2011:

Gubbio-Verona 1-1
Spettatori: 3911

24 ottobre 2011:
Gubbio-Torino 1-0
Spettatori: 4173

6 gennaio 2012:
Gubbio-Bari 2-2
Spettatori: 3821

28 gennaio 2012:
Gubbio-Sampdoria 0-0
Spettatori: 3977

28 aprile 2012:
Gubbio-Pescara 0-2
Spettatori: 4434

Info: > Privacy e Cookie Policy