SERIE C - GIRONE B
DECIMA GIORNATA
SAB. 19 OTTOBRE 2019
STADIO "DRUSO"
ORE15

SUDTIROL

3

GUBBIO

0

UNDICESIMA GIORNATA
MERC. 23 OTTOBRE 2019
STADIO "PIETRO BARBETTI"
ORE18:30

GUBBIO-IMOLESE

> Calendario in pdf.: (scarica)

Clicca le immagini rossoblu!

Classifica

Padova
Reggiana
Sambenedettese
Vicenza

Carpi
Piacenza
Sudtirol
Virtus Verona
Ravenna
Feralpisalo
Triestina
Fano
Cesena
Modena
Vis Pesaro
Fermana
Rimini
Gubbio
Imolese

Arzignano Valc.

22
19
18
18
17
17
16
13
13
12
10
10
10
10
8
8
7
6
5

5

Link Banner: Risultati Calcio:

Risultati Calcio...

DECIMA GIORNATA
DOM. 20 OTTOBRE 2019

Carpi
Fano

-
-

Imolese
Feralpisalo

-
-

Modena
Fermana

-
-

Ravenna
Arzignano Valchiampo

-
-

Rimini
Cesena

-
-

Sambenedettese
Virtus Verona

-
-

Triestina
Padova

-
-

Vicenza
Reggiana

-
-

Vis Pesaro
Piacenza

-
-

-

Marcatori 2019-2020
Serie C - Girone B

Paponi Piacenza
Cernigoi Sambenedet.
Morosini Sudtirol
Vano Carpi
Granoche Triestina
Odogwu Virtus Verona

8
7
6
5
5
5

Vedi lo stadio Barbetti!

Marcatori Gubbio
2019-2020

Cesaretti
Sbaffo
Munoz
Zanoni

3
3
1
1

Scopri la nostra citta!

UNDICESMA GIORNATA
MERC. 23 OTTOBRE 2019

Gubbio-Imolese

Arzignano Val.- Vicenza

Carpi-Modena

Cesena-Sudtirol

Fano-Vis Pesaro

Feralpisalò-Piacenza

Fermana-Triestina

Padova-Sambenedet.

Reggina-Rimini

Virtus Verona-Ravenna

Link Partners:

Calcio in Diretta
Risultati.it

Calcioland.forumfree.it
Tuttocampo.it

Info e pubblicita:

redazione@gubbiofans.it

[vai alle news] [vai all'archivio news]

30/06/2003
Sciolto il nodo-allenatore: il futuro del Gubbio a Ruggero Cannito

La notizia era nell'aria in queste ore: la titubanza di Alberti, da molti dato oramai per certo sulla panchina rossoblù, ha portato il Gubbio all'ingaggio di Ruggero Cannito, 48 anni, nato a Barletta (BA) nella scorsa stagione sulla panchina della Rutiglianese in serie D. L'allenatore (centrocampista con il Lecce di Fascetti negli anni '80, tra l'altro era venuto anche in ritiro a Gubbio) si è classificato secondo nell'ultimo campionato di serie D, vincendo poi i playoff per i ripescaggi. Il mister, che vanta un'esperienza decennale in serie D, tenta così per la prima volta l'avventura in una panchina di serie C. I suoi legami con Gubbio, però, non finiscono con la puntata leccese in ritiro: nella scorsa stagione ha allenato una vecchia conoscenza rossoblù: Giovanni Lisi, ora finito al Teramo. Con Lisi faceva coppia in attacco Caracciolese, talentuoso attaccante che, si dice, potrebbe seguire il mister proprio a Gubbio. Anche se sul giocatore ha messo gli occhi anche la Florentia... In ogni caso, la stagione 2003-2004 del Gubbio comincia da qui.

29/06/2003
Mercato: Alessandrini al Cosenza?

Il giovane centrocampista De Feudis (20 anni) del San Marino è stato ceduto al Cesena. Lo stesso Cesena sarebbe interessato all'ex portiere rossoblù Vecchini (34 anni) sempre del San Marino. L'attaccante Gemmi (28 anni) è passato dal Poggibonsi al Montevarchi. Il portiere Pugliesi (27 anni) del Grosseto è nel mirino del Rimini. Il portiere Pomini (22 anni) del San Marino è sul mercato e potrebbe accasarsi ad Imola (piace al neo tecnico rossoblù Azzali). Lo stesso San Marino sarebbe sulle tracce dell'attaccante Temelin (27 anni) della Spal, mentre l'Imolese vorrebbe l'attaccante Spagnolli (30 anni) del Gualdo. Nel frattempo in casa eugubina, aspettando l'ufficializzazione del nuovo allenatore, Alessandro Sandreani sarebbe intenzionato a rimanere a Gubbio. Infatti, nelle ultime ore il centrocampista rossoblù avrebbe rifiutato di accasarsi a Rimini (220 mila euro per il trasferimento in comproprietà del 50%). In precedenza era avvenuta la stessa cosa quando società prestigiose come quelle di Bari e Reggina si erano fatte avanti per ingaggiare il "gioiellino" di Cantiano. Infine, l'allenatore Marco Alessandrini potrebbe trasferirsi a Cosenza: la società calabrese, dopo la retrocessione in serie B, vorrebbe rilanciarsi ingaggiando l'ex tecnico rossoblù (altre società di C/1 come La Spezia, Samb e Vis Pesaro sarebbero sulle sue tracce).

28/06/2003
Gubbio, ritorna Magnanelli dal Chievo

Il Forlì è molto attivo sul mercato e ingaggia anche il terzino destro Bellocchi (27 anni) dal Savona. Il bomber Moscardelli (23 anni) della Sangiovannese si trasferisce in serie B alla Triestina (il giocatore è stato ceduto in comproprietà al 50%). Il portiere Tardioli (33 anni) del Perugia è sempre più vicino all'Arezzo. La Sangiovannese è interessata al portiere Benassi (22 anni) del Poggibonsi. L'ex centrocampista rossoblù Bonura (24 anni, giocava a Prato) dovrebbe accasarsi a Rimini in C/1 dove ritroverà mister Acori (insieme ai tempi del Gubbio e con la Sangiovannese). In casa Gubbio, al momento è stata rinviata l'ufficializzazione del nuovo tecnico: entro lunedì, salvo imprevisti, si dovrebbe sapere chi sarà il sostituto di Alessandrini (non è scontato che sia Alberti e potrebbero esserci delle sorprese). Sul fronte arrivi sarebbero ufficiali l'acquisto del jolly difensivo Maurizio De Pascale e il ritorno del giovane centrocampista Francesco Magnanelli (19 anni) dal Chievo Verona (entrambi erano in comproprietà con il Chievo).

27/06/2003
Imolese, arriva il nuovo allenatore

L'Imolese ha scelto il nuovo allenatore per la prossima stagione, che sostituirà in panchina il partente Bergodi: si tratta di Romeo Azzali, tecnico del Brescello nel campionato appena concluso dove è subentrato al posto di Marco Osio, esonerato nei primi giorni di dicembre. L'attaccante della Sangiovannese Moscardelli di 23 anni (autore di 15 reti nel girone B della C/2), che è stato appena riscattato dal Chievo, sarebbe in partenza: in serie B lo cercano Ascoli e Triestina. Il portiere Brandi (22 anni) del Montevarchi è seguito dalla Fiorentina. L'Arezzo cede il giovanissimo portiere Bindi (16 anni) all'Inter. La stessa società amaranto sarebbe sulle tracce della punta Califano (32 anni del Giulianova), del difensore Fedeli (20 anni del Gualdo) e Calori (37 anni del Venezia; ex difensore di Perugia, Udinese e Brescia in serie A). In casa Gubbio, infine, questa sera si è svolto il Consiglio di Amministrazione della società con il tema principale riguardante la scelta del nuovo tecnico: domani, con ogni probabilità, si saprà chi è il sostituto di Alessandrini sulla panchina rossoblù (al 90% dovrebbe essere Alberti).

26/06/2003
Gubbio: De Pascale resterà in rossoblù, il nuovo mister ufficializzato sabato

Il difensore Maurizio De Pascale, con ogni probabilità, rimarrà in rossoblù mentre per il nuovo allenatore bisognerà attendere qualche giorno prima di essere ufficializzato: "Sabato - come riporta il sito www.tuttogubbio.it - l'annuncio ufficiale del nuovo tecnico rossoblù. Crespini ha una rosa di tre nomi che porterà domani sera in consiglio. Si tratta di Alberti (ex Castel di Sangro), Morganti (ex S. Marino) e Sannino (ex Sangiovannese). Per quanto riguarda i giocatori, probabile la cessione di Marinelli al Forlì, mentre De Pascale dovrebbe restare al Gubbio che potrebbe aver vinto la comproprietà (si saprà ufficialmente solo a fine mese)". Intanto l'Arezzo, dopo aver ingaggiato Ogliari e Teodorani dalla Samb, prende anche il difensore Scotti dalla Triestina. La Fermana, appena retrocessa in C/2, ingaggia il centrocampista Mammarella dal Pescara e ritorna in gialloblù il centrocampista La Vista proveniente dall'Ascoli. La stessa società marchigiana cede il difensore Masini al Lanciano e l'attaccante Mastronunzio all'Ascoli.

25/06/2003
Mercato: Ogliari e Teodorani verso Arezzo

Ad Arezzo, appena retrocesso in C/2, sono in arrivo il difensore Ogliari (30 anni; ex Ascoli, Catania e Livorno) e il centrocampista Teodorani (32 anni; ex Cesena in serie A) dalla Sambenedettese. Anche l'attaccante Di Domenico del Sora sarebbe nel mirino della società amaranto. In casa Gualdo sono stati riconfermati Balducci, Brescia, Campese e Chisena. Tra i pali, la società biancorossa, punterà sul giovane Tajolini e potrebbe ritornare l'estremo difensore Formica dalla Maceratese. In partenza, invece, ci sarebbe il portiere Aiardi (per lui è pronta una maglia della Rosetana). La stessa Rosetana, neopromossa in C/2, ingaggia l'esperto attaccante Bizzarri, di 36 anni, proveniente dalla Reggiana. Intanto nel Gubbio potrebbero essere ceduti Cipolla (destinazione Pisa), Marinelli (al Forlì) e Sandreani (Fiorentina o Sampdoria). Sul fronte acquisti, invece, la società rossoblù sarebbe sulle tracce dell'attaccante Fausto Ferrari del Brescello, autore di 11 reti nel campionato appena concluso (il giocatore piace anche al Rimini). Per quanto riguarda il nuovo allenatore, infine, al momento sembra essere Alberti il più accreditato a sedersi sulla panchina rossoblù.

25/06/2003
"C... Come Calcio", l'almanacco dei calciofili doc

Non poteva esserci che lui, Cristian Riganò, in copertina. Il re della Florentia, il giocatore che ha segnato più di tutti nella storia della serie C, è stato scelto per la copertina del nuovo almanacco di Vito Romaniello. Puntuale con l'apertura del mercato, ecco il nuovo "C...Come Calcio", con le statistiche della stagione appena conclusa. I campionati di serie B, C1 e C2 analizzati minuziosamente, con foto, classifiche, presenze, minuti giocati, sostituzioni, ammonizioni, espulsioni, giornate di squalifica, reti e rigori di tutte le squadre. Ricca come sempre la sezione dedicata ai giovani del Primavera (tutte le rose ed i marcatori, la Coppa Italia, il Torneo di Viareggio e lo Scudetto). Spazio anche alla serie D, con le classifiche e la storia delle neopromosse in C2. Circa trecento pagine ricche di statistiche, immagini, curiosità. "C...Come Calcio" - Speciale Mercato 2003 costa 15 euro e si può richiedere telefonando al 347.443.71.81 o inviando una mail a info@ccomecalcio.it.

24/06/2003
Gubbio, ufficializzati due nuovi acquisti: arrivano Coresi e Berdini

Il Gubbio ingaggia due nuovi calciatori per la prossima stagione: sono l'attaccante Steno Berdini, 28 anni, proveniente dalla Vigor Senigallia (autore di 22 reti nel campionato di serie D appena concluso) e il tornante destro Matteo Coresi, 23 anni ad agosto, prelevato dal Foligno (sei reti realizzate con i falchetti nel campionato di Eccellenza appena vinto). I due calciatori si presentano in sede. Berdini: "Gioco come seconda punta e sono molto veloce. Da molte parti si parla molto bene di Gubbio: questa è una città fantastica, sia per esprimere calcio che per la vita di tutti i giorni. Non vedo l'ora di incominciare questa prima avventura tra i professionisti impegnandomi al massimo". Coresi: "Sono un'ala destra dotata tecnicamente e ho un buon dribbling. Sono felicissimo di vestire la maglia rossoblù e posso assicurare fin da adesso che ci metterò il massimo impegno". A giorni sarà ufficializzato anche il nuovo allenatore.

23/06/2003
Gubbio, già tutto deciso? Sentite "Il Resto del Carlino"...

Nell'edizione odierna de "Il Resto del Carlino", nella cronaca sportiva del pesarese, si legge: "L'attaccante del Senigallia Steno Berdini si è accasato al Gubbio, che come nuovo allenatore ha scelto Alberti". Berdini, 28 anni, ha realizzato 23 gol nello scorso campionato di serie D (2 rigori), classificandosi vicecapocannoniere dietro l'esperto Mercuri. Secondo lo stesso quotidiano, inoltre, Maurizio Severini, tecnico della Cagliese, sarebbe in procinto di accomodarsi sulla panchina dell'Imolese. La seconda scelta ricadrebbe su Alberto Morganti. Valzer delle panchine, dunque, in comune con la squadra rossoblù: lo stesso Severini, che faceva il secondo di Mauro Sandreani ai tempi in cui il tecnico di Cantiano allenava il Tenerife, sarebbe dato come papabile per la panchina rossoblù. Ulteriori sviluppi sono comunque attesi a breve. Intanto, l'attaccante riminese Davide Di Nicola sarebbe stato appiedato dal Rimini: per lui, comunque, sarebbe pronta una maglia ad Arezzo.

23/06/2003
Trg, il "Film del Campionato"

Dopo l’esaltante stagione dei rossoblù, culminata con i play off e la finalissima con il Rimini, Trg – l’emittente che segue da 18 anni le vicende sportive del Gubbio – ha preparato anche quest’anno “Il Film del Campionato”, l’antologia video di tutti i servizi di Trg, con gli speciali da bordo campo e le immagini inedite, dedicati all’intera stagione 2002-2003. Un doppio video (due videocassette da 120’ ciascuna) da conservare nella bacheca dei ricordi per un’annata che, a prescindere dall’epilogo sfortunato, è davvero memorabile. Il “Film del campionato” è disponibile dalla prossima settimana presso gli studi di Trg (prenotazioni allo 075.9274421 o via e-mail scrivendo a trg@centroitalia.net).

21/06/2003
Sangiovannese, arriva il nuovo allenatore

La Sangiovannese ha scelto il nuovo allenatore per la prossima stagione, dopo che a fine campionato aveva concluso il rapporto con il tecnico Sannino: si tratta di Maurizio Sarri (ex Sansovino) e sarà affiancato in panchina dall'ex giocatore Bencini perchè non possiede il patentino. Intanto il Forlì ingaggia l'attaccante Antonio Bernardi, 27 anni, prelevato dal Brescello. I centrocampisti Garfagnini e Cipolli del Castelnuovo sono stati ceduti alla Massese (serie D). Anche l'attaccante Edoardo Micchi dell'Aglianese (ex Rimini) è in procinto di vestire la maglia bianconera della Massese. L'Arezzo, appena retrocesso in C/2, è sulle tracce del portiere Francesco Scotti, 20 anni, della Fiorentina (il giovane portiere sarebbe nel mirino anche del Cesena). Oppure potrebbe tornare in amaranto il portiere Michele Tardioli, 32 anni, dal Perugia.

21/06/2003
Comunicato stampa dell'A.S. Gubbio calcio

Riportiamo di seguito il comunicato stampa diffuso dall'A.S. Gubbio calcio riguardante il caso Alessandrini: "Preso atto di alcune notizie diffuse dagli organi di informazione in modo del tutto inesatto e fuorviante, l'A.S. Gubbio 1910 ribadisce – come già chiaramente esposto nel comunicato stampa in data 19.6.03 – che la decisione di interrompere il rapporto con il tecnico Marco Alessandrini è avvenuta in modo CONSENSUALE. Le parti hanno deciso di COMUNE ACCORDO di non proseguire il rapporto, restando in una clima di serena e affettuosa stima reciproca: una decisione che, dal punto di vista umano, può essere giudicata perfino dolorosa ma necessaria vista l'impossibilità di conciliare le reciproche esigenze. Riteniamo assurdo, oltreché non rispondente al vero, utilizzare termini quali LICENZIAMENTO o ESONERO che tendono ad evidenziare aspetti e questioni che non appartengono in alcun modo a questa vicenda. Crediamo che la correttezza dell'informazione stia nel documentarsi o – nell'impossibilità di farlo – di attenersi alle indicazioni che derivano dalle fonti ufficiali. Tutto il resto fa parte di un modus operandi approssimativo e superficiale quando non addirittura scorretto".

20/06/2003
Gubbio: a Rimini 40°C negli spogliatoi

E' venuto alla luce un retroscena dopo la finale dei playoff giocata a Rimini domenica scorsa: i giocatori eugubini, una volta entrati negli spogliatoi, hanno trovato il termosifone acceso con una temperatura negli spogliatoi superiore ai 40°C. Alcuni quotidiani sportivi ne riportano la notizia quest'oggi. "I giocatori del Gubbio - come riporta un articolo della Gazzetta dello Sport - hanno trovato negli spogliatoi una temperatura superiore di 10 gradi a quella esterna. Colpa di un sistema di riscaldamento lasciato acceso. Caso? Piano dei padroni di casa per fiaccare la resistenza degli avversari? Il dubbio resta. A Gubbio minimizzano e hanno diffuso la notizia solo ieri per non dare l'impressione di cercare alibi. I giocatori sono stati costretti a cambiarsi in corridoio e rinfrescarsi sotto la doccia già prima del match, arrivando esausti al fischio d'inizio. E' fiorente la casistica di presunti espedienti per danneggiare gli avversari". Anche il Corriere dello Sport di oggi dedica uno spazio alla vicenda: "La squadra umbra ha trovato uno spogliatoio impraticabile: il termosifone era accesso con la temperatura superiore a 40°C e i giocatori costretti a trovare imbarazzanti rimedi".

20/06/2003
Il Ravenna scatenato sul mercato

Si è appena conclusa la stagione agonistica e non mancano i colpi di calciomercato. Il Ravenna (neopromosso in C/2) con la nuova gestione Ferlaino si è aggiudicata già diversi calciatori: sono arrivati il portiere Cristiano Scalabrelli dal Forlì, i difensori Cristian Ottofaro dal Cittadella e Damiano Cesari dal Cesena. Giocheranno in maglia giallorossa anche i centrocampisti Gianni Migliorini (dal Taranto), Angelo Affatigato (dal Forlì), Massimiliano Iezzi (dal Benevento), e gli attaccanti Marco Agostinelli (dalla Santarcangiolese) e l'italoargentino Liuni Lazzaro (dalla Nocerina). Il San Marino prende l'attaccante Gianluca Procopio dal Gela, che si aggiunge ai tre francesi già arrivati da alcune settimane: sono i centrocampisti Alec Bolla (dal Pisa), Thierry Louison (dalla squadra francese del Beaucaire) e Bebel Es Sebri (dal Cannes). Intanto il trequartista Roberto Balducci si è accordato per un altro anno con il Gualdo.

19/06/2003
Clamoroso al "San Biagio": Alessandrini lascia la panchina del Gubbio

La notizia, clamorosa, era nell'aria. Marco Alessandrini da oggi non è più l'allenatore del Gubbio. Il tecnico 49enne, dopo un lungo incontro con i dirigenti eugubini, ha deciso di cambiare aria. "A Gubbio sono stato molto bene e ho potuto lavorare in un ambiente ideale per qualunque allenatore. Ma ora è il momento di voltare pagina". Sebbene Alessandrini abbia negato qualsiasi offerta alternativa al rossoblù alla base della sua scelta, ci sono squadre come La Spezia, Varese e Samb (C/1) molto interessate a lui: "Non c'è nulla al momento. Ho avuto qualche contatto e sento qualche voce, però al momento non ho certezze. Il rischio di stare fermo l'ho calcolato, spero però che si concretizzi qualcosa". Forse, alla base di una simile scelta, i programmi di ridimensionamento previsti dalla società, l'annunciata partenza di big come Cipolla (certa), o Sandreani (probabile). E quindi l'incertezza di ripetere i risultati delle ultime due stagioni (53 punti prima, 56 e finale playoff poi), con una piazza che potrebbe cominciare ad affinare il palato. Una bella grana per Crespini e soci. Sulla panchina rossoblù ancora non si è seduto nessun papabile, ma già girano i nomi di Roberto Alberti (42) ex Castel di Sangro, già contattato dalla Vis Pesaro, Gabriele Morganti (45), ex San Marino e L'Aquila dopo aver vinto la C/2 a Chieti.

18/06/2003
Fabbri: "Abbiamo comunque raggiunto un traguardo storico"

Si è svolta in serata al polisportivo "San Biagio" la "Festa Rossoblù": presenti la dirigenza, gli sponsor, i tecnici, i giocatori e la tifoseria eugubina in un clima festoso. Gubbiofans ne ha approfittato per avvicinare il portiere rossoblù Fabio Fabbri, il primo "acquisto" del Gubbio stagione 2003-04: "Voglio ringraziare tutti quanti, dalla dirigenza ai tifosi, ho ricevuto un'accoglienza speciale fin dall'inizio. Ho lavorato molto bene con il preparatore atletico e con il secondo portiere Giustolisi: entrambi mi hanno aiutato a mantenere la condizione". Rimpianti contro il Rimini? "Innanzitutto voglio sottolineare che abbiamo raggiunto un traguardo storico e abbiamo addirittura sfiorato la promozione. Dovevamo battere il Rimini, una super-squadra che per diversi anni ha provato a salire di categoria. Noi non abbiamo assolutamente demeritato contro di loro, secondo me abbiamo giocato meglio noi nelle due partite e solo un episodio ci ha condannato". Il pubblico eugubino? "In tutta la stagione è stato sempre caldo, ci è stato sempre vicino. In più, nelle partite finali e soprattutto nei playoff, ha dimostrato un entusiasmo e un attaccamento pari soltanto alle grandi metropoli del calcio". Hai firmato il contratto ancora per un anno: "Non nascondo che c'erano altre squadre anche di categoria superiore che mi cercavano, ma non ci ho pensato un attimo a firmare ancora perchè mi piace l'ambiente e soprattutto perchè mi voglio riprendere una rivincita e centrare la C/1 la prossima stagione". Sulla stessa lunghezza d'onda il mister Marco Alessandrini: "E' stata una stagione esaltante per tutti perchè ci siamo tolti tantissime soddisfazioni. Siamo arrivati fino in fondo creando anche dei presupposti per unire la città alla squadra e penso che sia stata questa la cosa più bella. Anche se non è arrivata la promozione in C/1 che tra l'altro meritavamo, tutti ricorderanno con piacere questa splendida annata".

18/06/2003
Stasera... la "Festa Rossoblù"

Importante appuntamento questa sera per tutti gli sportivi e gli amanti dei colori rossoblù. Al polisportivo "San Biagio", a partire dalle ore 19.30, si terrà la "Festa Rossoblù": dopo una stagione vissuta da protagonisti, con una promozione sfiorata e la soddisfazione di aver disputato per la prima volta nella storia i playoff, la società eugubina invita l'intera cittadinanza a partecipare all'evento. Proprio dal polisportivo "San Biagio" andrà in onda in diretta televisiva su Trg la trasmissione "Fuorigioco".

17/06/2003
Due nuovi arrivi per la Sangiovannese

Cominciano le prime operazioni di calciomercato dopo la conclusione della stagione calcistica 2002-03. La Sangiovannese preleva il giovane tornante Alessio Morelli, 20 anni, dal Sansovino (serie D). La stessa squadra toscana ingaggia il difensore Fabio Prosperi, 24 anni, prelevato dal Castel di Sangro, che farà coppia nel reparto arretrato con il neo arrivato Scugugia (acquistato dieci giorni fa dall'Aglianese). Da Castelnuovo, invece, sarebbe in partenza il bomber della squadra garfagnina Riccardo Belluomini, di 26 anni, autore di 13 reti nel campionato appena concluso.

16/06/2003
Rizzo squalificato per due giornate

Sono stati resi noti i provvedimenti disciplinari dopo le partite di ritorno di finale dei playoff. Il mister rossoblù Marco Alessandrini è stato squalificato fino al 22 agosto. Il difensore Antonio Rizzo del Gubbio, espulso nella gara di Rimini, è stato fermato per due giornate. L'attaccante Luconi (anch'egli espulso contro il Gubbio) e il difensore Mastronicola del Rimini, invece, sono stati appiedati per un turno. Le sanzioni disciplinari inflitte ai calciatori, ovviamente, saranno scontate nella prossima stagione.

16/06/2003
Rimini in C/1: il primo acquisto è... Acori

Il Rimini, fresco di promozione in C/1, ha raggiunto oggi l'accordo con il mister Leonardo Acori, che guiderà la compagine biancorossa anche nella prossima stagione. Voci ben informate parlano di un sontuoso ingaggio.

15/06/2003
La C/1 al Rimini, ma il Gubbio esce a testa alta

Giornata caldissima al "Romeo Neri" di Rimini. Si gioca la finale di ritorno per i playoff della serie C/2, girone B. In campo 40 gradi e i padroni di casa opposti al Gubbio di Marco Alessandrini. All'andata, al polisportivo "San Biagio", la gara terminò con il risultato di 0-1 per i biancorossi dell'ex rossoblù Acori. Il Rimini deve fare a meno per questa gara di Rachini, squalificato, (al suo posto gioca Di Loreto). Per il resto, la squadra messa in campo da Acori ricalca quella che si è imposta di misura su rigore a Gubbio. Marco Alessandrini manda in campo in difesa la coppia centrale Bruni-Giacometti, con Rizzo e De Pascale (Mattioli non è al meglio) sulle fasce. A centrocampo rientra Orocini dal primo minuto, e in attacco torna titolare la coppia Clementi-Cipolla. Lo stadio adriatico è stracolmo, ai quattromila e passa sostenitori locali si aggiungono i mille sostenitori eugubini, giunti in riviera con nove pulmann e molti mezzi propri. Via all'incontro e subito un sussulto al 1': Ricchiuti si accentra al limite dell'area, scocca un tiro che termina di poco fuori alla destra di Fabbri. Poi, subito ammonizione, forse un po' troppo affrettata per Lazzoni, scorretto su Ricchiuti. Arbitro implacabile in questa occasione. Al 7', anche Rizzo si aggiunge alla lista dei cattivi: Rocchi lo ammonisce per gioco scorretto. All'8', Trotta cerca in profondità in area Ricchiuti, l'argentino non ci arriva per un soffio. Il Rimini è tonico, il Gubbio prova a reagire. All'11', Cipolla sulla fascia riceve lungo da Orocini, controlla in area, poi perde tempo, la palla arriva a Clementi, che tira debolmente tra le braccia di Bizzarri. Un minuto dopo, punizione di Sandreani, Bizzarri respinge, irrompe Panisson con una botta da fuori, la palla è deviata alta in angolo da un biancorosso. Al quarto d'ora, una pericolosa punizione a girare di Orocini termina di poco alta sopra la traversa. Bizzarri, comunque, c'era. Al 21', Clementi controlla in area un pallone, lo cede all'indietro all'accorrente Sandreani, che ci prova da fuori: la palla è alta. Due minuti dopo, ancora punizione di Orocini, para con difficoltà Bizzarri, la palla arriva a Rizzo che crossa in area, Cipolla di testa manda alto. Poco più tardi, Cipolla viene servito in area, ma è prodigioso il recupero del biancorosso Ballanti. Al 28', ancora su punizione, stavolta defilata dalla sinistra, con Sandreani che impegna Bizzarri, che respinge il pallone verso Rizzo, ma il tiro al volo che segue è sbilenco e termina alto. Un minuto dopo, sponda di Orocini, bravo per Sandreani, il suo fendente termina di pochissimo fuori. Al 30', Di Nicola riceve un cross in area, gira di testa a rete, ma la deviazione è centrale, facile per Fabbri. Al 34', Sandreani viene messo giù al vertice dell'area dopo l'ennesima proiezione offensiva, con Orocini che saltava in scioltezza un difensore e serviva il centrocampista rossoblù. Al 38', Ricchiuti dalla destra serve bene in area Bordacconi, che però non riesce a tirare a rete per il recupero della difesa rossoblù. Al 40' Mastronicola crossa per Ricchiuti, Lazzoni sbroglia bene. E al 41', occasione d'oro per il Rimini. Trotta batte un corner in area, Ricchiuti gira davanti la porta per Di Nicola, che da due passi manda di testa incredibilmente fuori di un niente. Un minuto dopo, ancora Sandreani dal limite dell'area manda una punizione alta. Al 45' Ricchiuti riceve palla, si accentra, vince il duello con Lazzoni, e scocca un tiro a girare che termina fuori alla sinistra di Fabbri. Termina così il primo tempo. Al 5' della ripresa, bella azione di Di Giulio sulla fascia per Di Nicola, con quest'ultimo che si fa anticipare da Fabbri. Al 6', show dalla destra di Trotta, che salta De Pascale, ma nell'accentrarsi incespica e manda la palla fuori. All'8' clamorosa azione del Gubbio, con Cipolla che vola verso la porta, serve Clementi bene davanti al portiere, il bomber eugubino tocca la palla ma Bizzarri si salva. All'11', la partita si innervosisce: Alessandrini, polemico con l'arbitro, viene allontanato per proteste. Al 13', una punizione di Bordacconi dalla destra termina di poco fuori. Poco dopo viene ammonito anche il riminese Mastronicola, ed un minuto dopo anche Trotta vede il cartellino giallo per un fallo su De Pascale. Al 17', ci prova Panisson con un rasoterra angolato che Bizzarri blocca disteso. Al 24', Mastronicola scende sulla fascia, da a Ricchiuti che si accentra e scocca un tiro forte ma centrale che Fabbri para. Un minuto dopo, Di Loreto sparacchia basso da fuori, Fabbri non ha problemi. Al 25', Bordacconi trova un gran tiro sul quale Fabbri è incerto, la palla gli sfugge e per fortuna va solo in calcio d'angolo. La partita prosegue tra le fiammate a fasi alterne delle due squadre. Ma nel giro di poco Gubbio e Rimini restano in dieci: al 35' Rizzo viene espulso (forse una parola di troppo al guardalinee), cinque minuti dopo è Luconi a lasciare il campo per una gomitata vista dal guardalinee ai danni di Bruni. Al 42', ci prova Lunardini con una conclusione debole da fuori, Fabbri non ha problemi. La partita continua, (cinque minuti di recupero segnalati dal quarto uomo) e intanto i tifosi riminesi cominciano a predisporre l'invasione di campo. Ma al 51' Ricchiuti serve bene l'accorrente Di Loreto che scocca un gran tiro che Fabbri para in tuffo. Un fischio di Rocchi viene interpretato come la fine della gara, c'è una prima invasione, poi fatta rientrare. Si gioca ancora un minuto, ma è oramai l'ora per il Rimini di festeggiare la promozione in C/1. La cronaca consegna la festosa invasione di campo dei tifosi romagnoli, in delirio per una promozione tentata per sei stagioni. Il Gubbio non ha sfigurato, ha anche avuto un paio di occasioni, ma il gol subìto all'andata lascia l'amaro in bocca, perché la squadra eugubina nella gara di ritorno non ha demeritato, conducendo anche la gara per ampi tratti. Il migliore in campo dei rossoblù, a nostro avviso, è stato Orocini: sulla trequarti ha fornito una prestazione eccellente servendo sempre alla perfezione i propri compagni ed è stato determinante in tutte le occasioni più pericolose dei rossoblù. Cipolla, in attacco, a tratti è sembrato incontenibile: con le sue giocate ha messo sempre in ansia la retroguardia biancorossa quando ne ha avuto l'occasione. Infine una citazione per il capitano rossoblù Giacometti: il difensore eugubino, ben coadiuvato dal compagno di reparto Bruni, è stato preciso e tempestivo in ogni intervento rendendo praticamente innocuo il bomber Di Nicola. Resta il sapore di una stagione vissuta da protagonisti, con una promozione sfiorata e la soddisfazione di aver disputato per la prima volta nella storia i playoff, arrivando anche a giocare la finale. Onore e merito al Rimini, complimenti al Gubbio di Marco Alessandrini.
Rimini: (4-4-1-1): Bizzarri, Mastronicola, Galliano (69' Bucchi), Ballanti, Di Giulio, Di Fiordio, Trotta (64' Luconi), Di Loreto, Di Nicola, Bordacconi (73' Lunardini), Ricchiuti. A disp. Casalboni, Bucchi, D’Angelo, Pascarella, Mussoni. All. Acori.
Gubbio: (4-3-1-2): Fabbri, Rizzo, Giacometti, Bruni, De Pascale, Sandreani, Lazzoni, Panisson, Orocini (72' Marinelli), Clementi (79' Bartolini), Cipolla (84' Matzuzzi). A disp. Giustolisi, Fumai, Zebi, Matzuzzi. All. Alessandrini.
Arbitro: Rocchi di Firenze (Pugiotto e D'Ambrosi, quarto uomo: Gava). Recupero: 2' pt; 5' st. Ammoniti: Lazzoni, Rizzo (G); Mastronicola, Trotta, Bordacconi, Lunardini (R). Espulsi: 80' Rizzo (G) per proteste, 85' Luconi (R) per gioco scorretto. Al 55' viene allontanato dal direttore di gara mister Alessandrini (G) per proteste. Angoli: 6-5 per il Gubbio. Paganti: 5.432 (1000 circa provenienti da Gubbio) per un incasso di 77.888 euro.

14/06/2003
Domenica Rimini-Gubbio: esauriti i biglietti in prevendita


Domenica, allo stadio "Romeo Neri" alle ore 16.30, il Gubbio affronta il Rimini per la finalissima di ritorno dei playoff. Mister Alessandrini non dovrebbe avere problemi di formazione anche se qualche giocatore non risulta al meglio della condizione: Bruni, Cipolla, Mattioli e Matzuzzi sono leggermente acciaccati. Per la formazione è tutto top secret: è possibile che il mister rossoblù schieri anche una difesa a tre e rinforzi il centrocampo con Orocini trequartista; potrebbe adottare il consueto modulo (4-4-2) inserendo Lazzoni dal primo minuto a centrocampo e mettendo di punta la coppia Cipolla-Clementi; dulcis in fundo la scelta potrebbe ricadere sulla stessa formazione schierata domenica scorsa al "San Biagio" con l'aggiunta in difesa di capitan Giacometti al rientro dalla squalifica. In casa Rimini, invece, mancherà lo squalificato Rachini: al suo posto dovrebbe giocare Di Loreto. D'Angelo e Mussoni non hanno recuperato totalmente i postumi degli infortuni e per precauzione partiranno dalla panchina: al loro posto, mister Acori, con ogni probabilità riproporrà sulla fascia sinistra Galliano e al centro della difesa Ballanti. In sede, in prevendita, esauriti i biglietti a disposizione dei supporters rossoblù: volatizzati i tagliandi di curva (800) e quelli di tribuna laterale (40); sono rimasti invenduti solo alcuni biglietti di tribuna centrale. Circa un migliaio saranno i sostenitori eugubini che si trasferiranno a Rimini con alcuni pulmann e mezzi propri. Le probabili formazioni: RIMINI: Bizzarri, Mastronicola, Galliano, Ballanti, Di Giulio, Di Fiordio, Trotta, Di Loreto, Di Nicola, Bordacconi, Ricchiuti; GUBBIO: Fabbri, De Pascale, Mattioli, Lazzoni, Bruni, Giacometti, Rizzo, Sandreani, Bartolini, Panisson, Cipolla.

13/06/2003
Alessandrini: "Ce la metteremo tutta per il nostro meraviglioso pubblico"


Il mister del Gubbio Marco Alessandrini commenta a Gubbiofans la partita di domenica scorsa contro il Rimini: "C'è stato solo un episodio che ci ha condannato: non è vero, come è stato detto da più parti, che il Rimini abbia avuto una supremazia nei confronti della nostra squadra. Siamo stati penalizzati da quel rigore che è nato da un fallo laterale non fischiato e lo stesso penalty mi è sembrato dubbio. Nell'arco del primo tempo abbiamo avuto due ghiotte occasioni con Cipolla che non abbiamo purtroppo sfruttato al meglio. Ovviamente avevamo di fronte una squadra quadrata, dotata di ottimi giocatori che ti lascia pochi spazi per giocare. La nostra squadra però, ha cercato di proporsi in avanti e lo dimostra il fatto che abbiamo calciato ben 11 calci d'angolo. Il Rimini al momento è favorito, però c'è ancora una partita da giocare e ce la metteremo tutta per ribaltare il pronostico. Voglio ringraziare tutta la città che si è stretta intorno a noi e ci dimostra affetto in modo encomiabile". Sono tutti disponibili? "Abbiamo alcuni giocatori acciaccati (Bruni, Cipolla, Mattioli e Matzuzzi) che cercheremo fino all'ultimo di recuperarli. Non bisogna dimenticare che da luglio questi ragazzi si sono impegnati sempre al massimo". Volatizzati quasi tutti i biglietti in prevendita: "E' una grossa soddisfazione per noi e anche per questo motivo è nostro dovere provarci fino all'ultimo minuto a Rimini. E' normale che ci sarà il pienone e i nostri sostenitori saranno in minoranza, però noi conosciamo bene il valore dei nostri tifosi e sappiamo che come calore si faranno molto sentire".

13/06/2003
Prevendita: venduti 740 biglietti


Continua senza sosta la prevendita dei biglietti per Rimini-Gubbio in programma domenica prossima al "Romeo Neri". Degli 800 biglietti di curva riservati ai supporters rossoblù, ne sono rimasti invenduti solamente 79 (in sede fino alle ore 19). Secondo le previsioni, entro domani saranno totalmente esauriti. Sono rimasti comunque a disposizione altri biglietti di tribuna centrale al prezzo di 27 euro. Intanto il Forlì è scatenato sul mercato e ingaggia un nuovo calciatore per il prossimo campionato: si tratta del centrocampista Giovanni Bosi, 34 anni, prelevato dal Faenza (ex Bologna, Cesena e Treviso). Il direttore generale del Castelnuovo Paolo Giovannini, invece, lascia la squadra garfagnina e approda alla Massese (serie D).


13/06/2003
La Juventus vince la seconda edizione del Torneo "Città di Gubbio"


La Juventus ha vinto il 2° Torneo Internazionale di calcio giovanile “Città di Gubbio” per squadre Primavera. I bianconeri hanno superato l’Ancona per 1-0 con un gol al 18’ del primo tempo dell’attaccante Amendolea. Sia la Juve che l’Ancona sono arrivate alla finale dopo aver vinto tutte le gare della fase eliminatoria, superando in semifinale rispettivamente il Napoli (4-2) e il Grasshopper (1-0). La finale è stata arbitrata da Tiziano Pieri di Genova (11 presenze in serie A e 44 in B), assistito da Massimiliano Grilli di Gubbio e Ciro Camerota di Arezzo della Can A-B, ed è stata seguita al Polisportivo “San Biagio” da un migliaio di spettatori. Tra i presenti Paolo Berrettini, selezionatore delle Nazionali Under 19 e Under 20, e Michele Padovano, ex attaccante in A con Juve, Napoli, Pisa, Genoa e Reggiana.
Juventus-Ancona 1-0
JUVENTUS: Avitabile, Di Cuonzo, Ferrati, Nocerino, Balagna, Nardo, Luci, Bentivoglio, Perrone (15’ st Kovalenko), Amandolea, La Vecchia. A disp.: Semperboni, Canapè, Paternò, Cavagna. All.: Chiarenza.
ANCONA: Zallocco, Santinelli, Esposito, Savini, Rocchini (25’ pt De Falco), Rossi, Lentini (33’ st Bruscaglia), Goracci (35’ st Mi. Santoni), Zuppardo (30’ st D’Ascanio), Noviello (40’ st Genchi), Ma. Santoni. A disp.: Sollitto, Anconetani. All.: Giannattasio.
ARBITRO: Pieri di Genova. (Grilli di Gubbio e Camerota di Arezzo).
Rete: 18’ pt Amendolea.

13/06/2003
Torneo "Città di Gubbio": il Napoli vince la finalina (5-3 al Grasshopper)


La finale valevole per il terzo posto al Torneo "Città di Gubbio" è stata vinta dal Napoli che si è imposto 5-3 sul Grasshopper. I gol: 10’ pt Esposito I (N), 12’ pt Francao (G) su rigore, 15’ pt Esposito II (N), 40’ pt Di Roberto (N), 5’ st Blumer (G), 12’ st Santabarbara (G), 17’ st Esposito I ( N), 35’ st Di Roberto (N).

12/06/2003
Rimini-Gubbio: volatilizzati in poche ore 640 biglietti in prevendita


Da questa mattina è iniziata la prevendita dei biglietti per Rimini-Gubbio e in poche ore sono stati acquistati oltre 640 tagliandi dai tifosi eugubini. Degli 800 biglietti di curva riservati ai supporters rossoblù ne sono rimasti invenduti solamente 170 (in sede fino alle ore 19,30). Entro domani, secondo le previsioni, verranno sicuramente esauriti. Sono a disposizione comunque altri 200 biglietti di tribuna centrale al prezzo di 27 euro: al momento ne sono stati venduti una decina.

12/06/2003
Rimini-Gubbio: prevendita dei biglietti


E' iniziata la prevendita dei biglietti per la gara Rimini-Gubbio, in programma domenica 15 giugno alle ore 16,30 al "Romeo Neri". I tagliandi possono essere acquistati presso la sede dell'A.S. Gubbio Calcio (al "Polisportivo San Biagio" in via Paruccini), nei seguenti orari: dalle ore 10 alle ore 12 e dalle ore 16 alle ore 19. Sono in vendita i biglietti che riguardano la curva ospiti al prezzo di 9 euro e della tribuna centrale al costo di 27 euro. Intanto il Forlì acquista un nuovo calciatore per la prossima stagione: si tratta del jolly difensivo Lorenzo Fiale, 26 anni, proveniente dal Castel di Sangro. Il centrocampista del Poggibonsi Riccardo Nardini (20 anni), invece, è passato al Prato (serie C/1).

12/06/2003
Torneo "Città di Gubbio": la finale sarà Juventus - Ancona

Juventus-Ancona è la finale del 2° Torneo Internazionale giovanile "Città di Gubbio" che si gioca giovedì 12 giugno alle ore 21 al Polisportivo "San Biagio”. I bianconeri guidati da Vincenzo Chiarenza hanno superato in semifinale per 4-2 il Napoli che ha chiuso in dieci per l'espulsione di Vitiello al 38' del secondo tempo. In evidenza lo juventino Perrone, capocannoniere del torneo con 4 reti. I gol: 30' pt Perrone (J), 18' st La Vecchia (J), 26' st Amendolea (J), 28' st Di Roberto (N), 41' st Perrone (J), 44' st Di Roberto (N). L'Ancona dell'ex grifone Diego Giannattasio ha invece battuto 1-0 gli svizzeri del Grasshopper con rete di Cecchini al 20’ della ripresa. Per la finale è annunciata la presenza in tribuna di Paolo Berrettini, selezionatore della nazionale under 19 e under 20.

11/06/2003
Sport e solidarietà: al "San Biagio" fuochi d'artificio e parata di stelle

Una grande serata di sport e solidarietà quella di ieri al polisportivo "San Biagio” con l’iniziativa in favore del Comitato per la Vita “Daniele Chianelli”, da anni impegnato nel sostegno alla cura delle leucemie e dei tumori dei bambini, organizzata nell’ambito del 2° Torneo Internazionale di calcio giovanile “Città di Gubbio”. Tanti campioni del passato, volti noti e vecchie glorie del Gubbio hanno dato vita ad una partita speciale con una madrina d’eccezione, la showgirl Pamela Prati ed un padrino popolare come l’attore Terence Hill. Tra i big si sono cimentati il tecnico ed ex viola Giancarlo Galdiolo, Michele Padovano (ex Juve), Luigi Apolloni (ex Parma e Nazionale), Walter Bianchi (ex Milan e Parma), Sergio Domini (ex Roma e Lazio), Davide Baiocco (centrocampista della Juve), Gianluca Savoldi (attaccante della Reggina), Renzo Tasso (centrocampista del Padova), Andrea Soncin (attaccante ingaggiato dalla Fiorentina). In campo anche Davide Lippi (figlio del tecnico juventino) e i tecnici della Juve Berretti, Vincenzo Chiarenza, e del Brescia Primavera, Luciano De Paola. Nella “All Stars” l’allenatore-giocatore Paolo Dal Fiume e una delegazione della fiction di Rai Uno “Don Matteo” con il regista Giulio Base. Nel Gubbio si sono rivisti in campo giocatori mai dimenticati: dal portiere Massimo Cacciatori al fantasista Felice Parisi, da Fabrizio Caracciolo a Giovanni Cornacchini, da Rosario Zoppis a Luca Armando Sbrega, da Paolo Ulivi e Fabrizio Ciucarelli, da Giovanni Pascolini a Mario Baldinelli, da Gianni Francioni a Massimo Miocchi, da Gianluca Riommi e Fulvio Flavoni, da Mauro Lauri a Federico Proietto, da Gabriele Genghini a Marco Giampaolo, da Attilio Bonifazi a Stefano Vinti, da Massimo Cocciari a Sabatino Cipolletti, da Venceslao Lotorio a Vincenzo Pasqua. Al timone Mario Nofri, Francesco Giorgini, Corrado Cerafischi e Marco Alessandrini. Hanno arbitrato Massimo Leni, l’ultimo fischietto umbro in serie A, e Adolfo Traversini con gli assistenti Alessandro Fuina (presidente della sezione arbitro di Gubbio) e Raffaele Pellegrini (ex presidente della stessa sezione). La partita è finita 8-3 per le “All Stars” con un primo tempo equilibrato (3-2 per il Gubbio con i gol di Cornacchini e doppietta di Ciucarelli, mentre le due reti portano la firma di Chiarenza e Padovano) ed una ripresa a senso unico con i gol di Padovano (doppietta), Savoldi, Lippi, Soncin e Stella della troupe di “Don Matteo”.

11/06/2003
Gubbio, arbitra Rocchi di Firenze

Per la partita di domenica prossima al "Romeo Neri" tra Rimini e Gubbio è stato designato come direttore di gara Rocchi di Firenze. L'arbitro in questione non ha mai diretto il Gubbio in questa stagione. Lo scorso anno, invece, Rocchi arbitrò la gara Gubbio - San Marino: i rossoblù vennero sconfitti per 1-0 tra le mura amiche su un campo ghiacciato, al limite della praticabilità, sotto la neve. La rete decisiva fu messa a segno da Lauria al 18' del primo tempo. A fine gara ci furono delle proteste nei confronti del direttore di gara da parte del pubblico eugubino per alcune decisioni ritenute discutibili.


10/06/2003
Giudice Sportivo: multato il Gubbio

Sono stati diramati i provvedimenti disciplinari dopo le partite di andata dei playoff. La società del Gubbio è stata multata di 600 euro per "lancio di petardi anche di notevole potenza, bottiglie piene d'acqua e monete, una delle quali colpiva un sanitario locale provocandogli una modesta ferita al labbro". Anche la società del Rimini dovrà pagare un'ammenda equivalente a 600 euro. La squadra biancorossa, inoltre, domenica prossima contro il Gubbio dovrà fare a meno di Paolo Rachini: il centrocampista romagnolo è stato squalificato per una giornata. Intanto il Forlì ingaggia un nuovo attaccante per il prossimo campionato: si tratta del giovane Mattia Sebastiani, 20 anni, proveniente dal Russi.

10/06/2003
Torneo "Città di Gubbio": le gare in programma oggi: alle 17.30 Perugia-Gubbio

Oggi è in programma la terza giornata che chiude la prima fase e decide le semifinaliste (la prima di ciascun girone e la migliore seconda). Girone A: Perugia-Gubbio (Gubbio, stadio "San Biagio", ore 17.30), Juventus-Cesena (campo Atletico Gubbio, ore 18). Girone B: Lecce-Ravenna (Cantiano, ore 10.30), Parma-Ancona (Gubbio, stadio "Beniamino Ubaldi", ore 16). Girone C: Modena-Brescia (Gualdo Tadino, ore 15), Napoli-Grasshopper (Fossato di Vico, ore 15). Domani si giocano a Gubbio le semifinali, allo stadio "Beniamino Ubaldi" alle ore 16 e al "San Biagio" alle 21.

10/06/2003
Torneo "Città di Gubbio": i risultati di ieri

Si è disputata ieri la seconda giornata del Torneo Internazionale “Città di Gubbio” per squadre Primavera. Hanno concesso il bis di vittorie il Napoli detentore del titolo, l’Ancona, gli svizzeri del Grasshopper e in serata la Juventus che ha affrontato il Gubbio al “San Biagio” davanti ad oltre mille spettatori. Questi i risultati e i marcatori. Girone A: Cesena-Perugia 3-2 (26’ pt Basile-P, 40’ pt Giacherini-C, 22’ st Morelli-C, 40’ st Gardenghi-C, 44’ st Freschini-P), Juventus-Gubbio 3-0 (2’ pt Balagna, 12’ st Nardo, 48’ st Perrone). Classifica: Juventus 6 punti, Gubbio 3, Cesena 3, Perugia 0. Girone B: Parma-Lecce 2-0 (30’ pt Volmir, 44’ pt Cigarini), Ancona-Ravenna 3-1 (15’ pt Scarlatella-R, 19’ pt Bruscaglia-A, 32’ pt De Falco-A, 38’ pt Genchi-A). Classifica: Ancona 6 punti, Parma 4, Ravenna 1, Lecce 0. Girone C: Napoli-Modena 2-1 (3’ pt Vitiello-N, 20’ pt Dio Giuseppe-M, 7’ st Esposito-N), Grasshopper-Brescia 3-2 (36’ pt Marocchi-B, 42’ pt Sandri-B, 43’ pt Blumer-G, 39’ st e 44’ st Lombardi-G). Classifica: Grasshopper 6 punti, Napoli 6, Brescia 0, Modena 0.

09/06/2003
Pulmann per la trasferta di Rimini

Si informa che, per la trasferta di domenica prossima, sono in allestimento dei pulmann. Chiunque fosse interessato a seguire il Gubbio a Rimini può iscriversi presso il Bar Pasticceria Garibaldi (Corso Garibaldi). E' possibile segnarsi entro e non oltre venerdì 13 giugno: la quota da versare equivale a 10 euro.

08/06/2003
Gubbio-Rimini, fuochi d'artificio: gara-1 va al Rimini su rigore (0-1)

Il Gubbio scende in campo per questa finale d'andata dei playoff senza il capitano Giacometti: l'eroe rossoblù va in tribuna, squalificato. Al suo posto a far coppia centrale con Bruni si colloca De Pascale, mentre sulla fascia destra c'è Fumai. Conferme a centrocampo per la buona prova in semifinale di Zebi, ed in attacco il motivatissimo Bartolini affiancherà un Cipolla acciaccato, ma regolarmente in campo. Il Rimini deve fare a meno in difesa di Bravo, squalificato e di D'Angelo e Mussoni, acciaccati. Al loro posto ci sarà Ballanti al centro e Galliano sulla fascia. In attacco, Ricchiuti e Di Nicola. Pronti, via: batte il Rimini, in casacca bianca, e al 1' ci prova subito con Rachini da fuori, ma il tiro finisce debolmente a lato. Ma subito il Gubbio è pericoloso: al 2' Bartolini fa una sponda di testa per Cipolla, l'attaccante salta l'estremo riminese Bizzarri, ma il Rimini si rifugia in angolo. Al 12', Ricchiuti replica con una punizione pericolosa che sibila di poco fuori alla sinistra di Fabbri. Ma al 15', disattenzione della difesa eugubina: Ricchiuti scappa via, Mattioli lo atterra in area, forse prendendo palla e gambe dell'attaccante: Stefanini non ha dubbi, è rigore. Bordacconi si presenta sul dischetto, e segna lo 0-1 con un tiro che va sul palo alla sinistra di Fabbri, che aveva intuito, e si insacca in rete. Sembra però che nell'azione precedente al rigore la palla fosse uscita in fallo laterale: arbitro e guardalinee hanno lasciato correre. Negli spogliatoi, a fine gara, Crespini e Alessandrini commenteranno duramente questo episodio durante le interviste. La replica eugubina arriva al 21' con Zebi, che gira al volo una sponda di testa di Bruni: la palla finisce di poco fuori alla destra di Bizzarri. Un minuto prima, De Pascale era stato trattenuto in area per la maglia da un difensore biancorosso. Le proteste eugubine non scuotono, però, l'arbitro Stefanini. La partita è vibrante, i giocatori in campo corrono come forsennati. Al 27', una punizione di Bordacconi dalla destra finisce tra le braccia di Fabbri. Al 30', Ricchiuti crossa teso in area ancora dalla destra, sulla palla non arriva nessuno. Sul capovolgimento di fronte, Panisson ritenta il jolly da fuori, ma la palla finisce rasoterra debole a lato. Al 38' il Rimini insiste, sempre dalla destra: Bordacconi crossa teso per Ricchiuti a centro area, l'attaccante biancorosso non ci arriva per un pelo. Il Rimini è veemente nelle azioni offensive: al 41' Ricchiuti entra ancora in area, il portiere rossoblù Fabbri sbroglia. Un minuto dopo, al 42', ci prova Sandreani su punizione, ma la palla si spegne tra le braccia del portiere biancorosso Bizzarri. E al 45' miracolo di Bizzarri: Cipolla in area raccoglie un pallone, salta due avversari, tenta un pallonetto sul portiere in uscita, la palla è buona ma Bizzarri con uno stacco di reni la alza quanto basta, poi un difensore biancorosso sbroglia in angolo. Miracolo del numero uno biancorosso. I riminesi sentono l'arrivo degli spogliatoi, e perdono un pò di tempo. Si chiude così il primo tempo di una gara senza attimi di pausa. Al via nella ripresa entra Lazzoni per Fumai, in marcatura sul pericoloso Ricchiuti. E subito un bel cross dalla destra di Sandreani è preda di Bizzarri nell'area biancorossa. Al 4' Bartolini va via verso l'area, Rachini lo atterra da dietro: l'arbitro lo ammonisce e il biancorosso, diffidato, salterà il ritorno. Sulla punizione seguente Panisson manda la palla alta sopra la traversa. Al 6', episodio dubbio con Bartolini che controlla ed entra in area dalla sinistra, un difensore biancorosso con una spallata lo atterra. Poteva starci il penalty, l'arbitro lascia correre. Al 16', contropiede biancorosso: Panisson perde palla, parte Trotta che da a Ricchiuti, l'attaccante tira a rete ma la palla finisce a lato sul palo più vicino. Al 17' esce Bordacconi, entra Di Loreto. Per il Gubbio dentro Orocini per Zebi. Al 21' Mattioli viene ammonito per trattenuta sullo sgusciante Trotta. Poco dopo per un fallo di Di Loreto su Sandreani viene ammonito anche il biancorosso. Al 27' Rizzo crossa bene dalla destra, Bartolini spizzica la palla, che finisce sul fondo. Al 33' esce lo stesso Bartolini, Alessandrini tenta la carta Clementi. Un minuto dopo Orocini crossa in area, un biancorosso anticipa Panisson. Al 39', bella torre ravvicinata in area di Panisson per Cipolla, che di testa tenta di scavalcare Bizzarri, che però intuisce tutto. Al 40' esce Rachini per Bucchi. Al 41', travolgente azione di Ricchiuti che entra in area palla al piede, lo anticipa in extremis De Pascale. Al 45', Lazzoni recupera un pallone al vertice dell'area, scocca un tiro potente, para Bizzarri. Un minuto dopo ci prova ancora da fuori Sandreani, Bizzarri para il tiro centrale. Al 47' esce Di Nicola, entra Luconi per il Rimini. Poco dopo succede di tutto, Trotta entra in area eugubina, salta il portiere, da la palla a due passi al neo entrato Luconi, che manda incredibilmente la sfera sul legno. Sul capovolgimento di fronte viene ammonito il difensore del Rimini Ballanti per l'ennesimo fallo. E' l'epilogo della gara, che si chiude con il triplice fischio dell'arbitro. Festa sugli spalti per i riminesi, ma anche i supporter eugubini applaudono la prova dei rossoblù. Ora ci si giocherà tutto al "Romeo Neri" di Rimini tra sette giorni, dove per recuperare questo risultato ci sarà da sudare. Entrambe le squadre hanno disputato una buona gara, forse condita da qualche fallo di troppo dei riminesi, che comunque lì davanti hanno gente che con il pallone ci sa fare. Il Gubbio ha subìto un pò gli arrembaggi degli ospiti (Ricchiuti incontenibile), ma ha dimostrato comunque una squadra ben messa in campo, soprattutto nel secondo tempo. Il migliore dei rossoblù? Hanno disputato una buona gara Sandreani (meno marziano del solito) e Panisson, oltre a Cipolla, pericoloso ma oggi poco concreto. Ora tutti negli spogliatoi, e per sapere chi andrà in C/1 bisognerà aspettare ancora sette giorni.
Gubbio:
4-4-2: Fabbri, Fumai (46' Lazzoni), Bruni, De Pascale, Mattioli, Rizzo, Zebi (17' st Orocini), Sandreani, Panisson, Bartolini (33' st Clementi), Cipolla. A disp. Giustolisi, D'Alterio, Marinelli, Matzuzzi. All.: Alessandrini.
Rimini: 4-4-1-1: Bizzarri, Mastronicola, Ballanti, Di Fiordo, Galliano, Trotta, Di Giulio, Rachini (40' st Bucchi), Bordacconi (17' st Di Loreto), Ricchiuti, Di Nicola (47' st Luconi). A disp. Casalboni, Lunardini, D'Angelo, Mussoni. All. Acori.
Arbitro: sig. Nicola Stefanini di Prato (Renato Faverani di Lodi, Fabio Comito di Torino).
Reti: 15' Bordacconi (R) rigore.
Angoli: 11-1. Recupero: 4' pt; 4' st. Ammoniti: Mattioli (G); Ballanti, Rachini e Di Loreto (R).
Spettatori: 4500 (1000 circa da Rimini).

08/06/2003
Al via la finale d'andata playoff: Gubbio e Rimini per un posto in C/1


Gubbio, polisportivo "San Biagio". I rossoblù di Marco Alessandrini ed il Rimini dell'ex Leonardo Acori scendono in campo per disputare la finale d'andata dei playoff del girone B per l'accesso alla serie C/1. Lo stadio è gremito in ogni ordine di posti anche grazie al massiccio afflusso di tifosi riminesi: se ne contano circa un migliaio.
Gubbiofans seguirà per voi la gara in tempo reale: al termine del primo tempo troverete in questa sezione la cronaca, il tabellino della gara ed un'istantanea dei tifosi rossoblù in curva. A fine gara, come sempre, tutta la cronaca ed i risultati. State connessi!

07/06/2003
Domenica al "San Biagio" la prima finale playoff contro il Rimini


Domenica, al "San Biagio" alle ore 16.30, si giocherà la gara di andata di finale dei playoff Gubbio-Rimini. Mister Alessandrini dovrà fare a meno del difensore Alessandro Giacometti, squalificato per una giornata dal Giudice Sportivo. Le alternative per sostituire il capitano rossoblù sono due: al suo posto dovrebbe giocare De Pascale, oppure potrebbe essere dirottato al centro della difesa Mattioli e sulla fascia sinistra giocherebbe D'Alterio. Lazzoni invece, dopo la vicenda caffeina, sarà di nuovo disponibile e quindi potrà giocare fin dal primo minuto. In attacco l'unico dubbio riguarda Cipolla che ancora non ha smaltito il dolore alla caviglia destra, ma dovrebbe essere regolarmente in campo. In casa Rimini, invece, sarà assente il difensore Bravo che è squalificato. Inoltre dovrebbero essere assenti anche i difensori D'Angelo e Mussoni, entrambi acciaccati: l'allenatore biancorosso Acori, al loro posto, con ogni probabilità schiererà al centro della difesa Ballanti e sulla fascia Galliano. Le probabili formazioni: GUBBIO: Fabbri, De Pascale, D'Alterio, Lazzoni, Mattioli, Bruni, Rizzo, Sandreani, Bartolini, Panisson, Cipolla; RIMINI: Bizzarri, Mastronicola, Galliano, Ballanti, Di Giulio, Di Fiordo, Rachini, Di Loreto, Di Nicola, Bordacconi, Ricchiuti.

06/06/2003
Lazzoni disponibile con il Rimini

Buone notizie sono giunte oggi in casa rossoblù: il centrocampista Massimiliano Lazzoni potrà giocare contro il Rimini domenica prossima al "San Biagio". E' arrivata - come riporta il sito www.tuttogubbio.it - la sentenza della Commissione disciplinare sul caso Lazzoni. Come si ricorderà il giocatore era stato sospeso a seguito delle analisi nel dopo gara di Gubbio-Gualdo, perchè positivo alla caffeina. Ebbene, oggi il verdetto tanto atteso. Il giocatore è stato "condannato" a venti giorni di squalifica, che verrebbero scontati sabato 7 giugno. Quindi, con il Rimini, il giocatore è a disposizione di Marco Alessandrini.

05/06/2003
Gubbio, arbitra Stefanini di Prato

Per la partita di domenica prossima al "San Biagio" tra Gubbio e Rimini è stato designato il direttore di gara Stefanini di Prato. L'arbitro in questione non ha mai diretto una gara del Gubbio in questa stagione. Lo scorso anno, invece, Stefanini arbitrò le partite Gubbio-Trento (1-0, rete di Cipolla) e Sassuolo-Gubbio (1-4: gol di Cipolla, Melotti e doppietta di Clementi). Intanto il Forlì ingaggia un nuovo difensore per il prossimo campionato: si tratta di Pacifico Fanani, 31 anni, prelevato dal Poggibonsi. La Sangiovannese, invece, prende il difensore Gian Battista Scugugia (33 anni) dall'Aglianese.

05/06/2003
Gubbio - Rimini: inizia la prevendita dei biglietti

Comincia il conto alla rovescia per la finale di andata dei playoff tra Gubbio e Rimini che si giocherà domenica prossima al "San Biagio" alle ore 16,30. La prevendita dei biglietti inizia da oggi presso la sede dell'A.S. Gubbio (presso il Polisportivo "San Biagio", in via Paruccini) dalle ore 10 alle ore 13 e dalle 15 alle 19. Per tribuna laterale e gradinata il biglietto costerà 15 euro. Per accomodarsi in curva ci vorranno 9 euro. Le poltroncine laterali costano 20 euro mentre le poltroncine centrali 27 euro. Il diritto di prevendita è stabilito dalla Lega per tutte le partite dei playoff. La società rossoblù raccomanda di acquistare il biglietto possibilmente in anticipo, per assicurarselo in caso di esaurimento dei tagliandi e per evitare code ai botteghini il giorno della gara.

04/06/2003
"Città di Gubbio", con le vecchie glorie
contro la leucemia


Anche quest'anno il Torneo è legato al Comitato per la Vita "Daniele Chianelli", da anni impegnato nel sostegno alla ricerca sulle leucemie ed all'attività del centro specialistico sanitario di Perugia. Proprio a questo istituto verrà devoluto l'incasso della gara amichevole tra vecchie glorie rossoblù ed ex giocatori di serie A, in programma martedì 10 giugno al "San Biagio". Per i rossoblù i nostalgici ritroveranno in campo Cacciatori, Morbiducci, Caracciolo, Di Felice, Zoppis, Cornacchini, ma anche Di Curzio, Parisi, Sbrega. E per la serie A ci saranno tra gli altri Eraldo Pecci, Michele Padovano, Ciccio Dell’Anno, Federico Giunti, Michelangelo Rampulla e Alberto Gilardino.
E in panchina? Un certo Marcello Lippi...

04/06/2003
"Città di Gubbio", premio giornalistico
a Xavier Jacobelli

Tra le novità legate al Torneo Internazionale “Città di Gubbio”, quest'anno arriva la prima edizione di un premio giornalistico che, nell’ambito della manifestazione, sarà assegnato a penne illustri del mondo sportivo. Come Xavier Jacobelli, direttore de “Il Corriere dello Sport”: sarà lui stesso a ritirare il premio a lui aggiudicato nella serata di gala inaugurale del Torneo al Park Hotel “Ai Cappuccini”.

04/06/2003
"Città di Gubbio", le gare si giocheranno
in tutto il comprensorio

Il Torneo Giovanile “Città di Gubbio” porterà incontri prestigiosi tra formazioni primavera anche negli impianti di Gualdo, Fossato e Cantiano. Un evento, dunque, anche per il tenore delle squadre partecipanti: proprio a Gualdo (sabato 7, ore 21) si gioca Juve-Perugia, mentre a Fossato saranno di scena due volte gli svizzeri del Grasshopper, e a Cantiano sarà la volta del Ravenna. A Gubbio gare disputate, oltre al "San Biagio", al “Beniamino Ubaldi” e presso gli impianti sportivi di Zappacenere.

04/06/2003
"Città di Gubbio", quando la gara
è di... solidarietà


Sport e valori. Il Torneo Giovanile "Città di Gubbio", primo nel suo genere, trova nelle finalità benefiche uno scopo peculiare. Sarà indetta una sottoscrizione pubblica che vedrà ben sette associazioni del territorio beneficiare dei proventi di una ricca lotteria, la cui estrazione sarà effettuata la sera della finale (giovedì 12 giugno al Polisportivo "San Biagio"). Le associazioni sono: Aelc (Ass. Eugubina Lotta contro il Cancro), Angsa (Ass. Nazionale Genitori Soggetti Autistici), Astenotrofio Mosca, Casa Famiglia “S.Lucia”, Croce Rossa Italiana, El.Ba., “Gubbio Soccorso”. Un (buon) motivo in più per non mancare.

04/06/2003
Torneo Giovanile "Città di Gubbio":
si parte il 7 giugno

Sarà un'edizione ricca di novità. Il torneo giovanile "Città di Gubbio", giunto al secondo anno, aprirà i battenti al pubblico da sabato 7 giugno. E sarà subito grande calcio, con Perugia-Cesena in programma alle 17 allo stadio "Beniamino Ubaldi" di Gubbio, ma soprattutto con Gubbio-Juventus, al Polisportivo "San Biagio" alle 21.

03/06/2003
Giacometti squalificato per una giornata


Sono stati diramati i provvedimenti disciplinari dopo le partite di ritorno dei playoff e dei playout. Il Gubbio, domenica prossima contro il Rimini, dovrà fare a meno del capitano Alessandro Giacometti: il difensore eugubino è stato squalificato per una giornata. Nella stessa gara mancherà anche il difensore Bravo del Rimini: il calciatore biancorosso è stato fermato per due turni, di conseguenza salterà anche la partita di ritorno della finalissima playoff contro il Gubbio. Mano pesante del Giudice Sportivo nei confronti del Castelnuovo: il difensore Gazzoli, l'attaccante Martelloni, e i centrocampisti Pennucci e Rossi sono stati stoppati per una giornata. Nel Grosseto, invece, sono stati appiedati il difensore Bianconi, per due giornate, e il centrocampista Greco per un turno. Nei playout Fraccaro del Sassuolo ha preso due giornate; Venezia dell'Imolese e Lisuzzo del Fano sono stati squalificati per un turno. Infine sono state multate queste società: Grosseto per 1000 euro, Gubbio e Rimini di 500 euro, Fano (300) e Castelnuovo (200).

01/06/2003
Gubbio, tre gol al Castelnuovo e finale playoff: contro il Rimini per la C/1


Partita di ritorno della semifinale playoff, il Gubbio affronta al "San Biagio" il Castelnuovo. Pubblico delle grandi occasioni sugli spalti: i tifosi rossoblù rispondono alla grande incitando incessamente i propri beniamini. Mister Alessandrini deve fare ancora a meno di Lazzoni, per la vicenda caffeina: al suo posto gioca Zebi. In attacco viene schierata la coppia Bartolini-Cipolla. Per il resto scende in campo la stessa formazione di Lucca. Pronti e via. Il Castelnuovo è costretto a vincere per passare il turno ma di fronte trova un Gubbio in gran spolvero che si rende in più di un'occasione pericoloso in avanti. Al 3' Rizzo crossa in mezzo dalla destra, sponda di testa di Bartolini, Cipolla si gira bene ma sbuccia il tiro, Franchi abbranca senza difficoltà la sfera. All'8' Sandreani lancia in profondità Rizzo, il terzino rossoblù dal limite spara a rete, il portiere ospite Franchi con la punta delle dita in tuffo devìa la palla in corner. Il Castelnuovo si porta timidamente in avanti e al 15' sfiora il vantaggio: Malventi sfodera un gran tiro dai trenta metri, la palla si stampa sulla traversa. Ma al 20' è il Gubbio che colpisce un legno: Cipolla, dopo una splendida azione personale, smarca in area Zebi che tira prontamente a rete, la palla colpisce clamorosamente il palo interno e ritorna in campo; il centrocampista rossoblù tira di nuovo a rete, sulla riga di porta salva in extremis Macelloni. Al 23' sugli sviluppi di un corner calciato da Cavalcante, Pennucci da fuori area spedisce la sfera abbondantemente alta sopra la traversa. I rossoblù spingono sull'acceleratore e al 32' sbloccano il risultato su una punizione procurata da Bartolini: Sandreani, poco fuori dall'area, calibra un gran tiro che a girare si insacca a mezza altezza in rete: il portiere ospite Franchi rimane immobile e non può far altro che raccogliere la palla in fondo al sacco. Gran gol del centrocampista rossoblù, perfetta la sua esecuzione su punizione. Il Castelnuovo rimane stordito dalla veemenza e dalle folate offensive del Gubbio che continua ad attaccare anche dopo il gol del vantaggio. Al 37' Cipolla semina due avversari e dal limite tira a rete, il difensore gialloblù Macelloni si salva deviando la sua conclusione in corner. Al 41' una punizione calciata da Zebi conclude la sua corsa tra le braccia del portiere Franchi. Al 42' si fa vedere il Castelnuovo in avanti con Gazzoli che spedisce alta una punizione calciata dal limite. Al 44' ci prova anche Belluomini su punizione, ma il portiere Fabbri è attento e in tuffo intercetta la sfera. Al 45' De Pascale serve Rizzo sulla fascia destra che prontamente crossa in mezzo, stacca di testa Bartolini ma la sua conclusione termina tra le braccia di Franchi. Finisce così il primo tempo con il Gubbio meritatamente in vantaggio. Nella ripresa ci si aspetta una reazione degli ospiti, ma il Gubbio è vivo e pimpante, e non lascia alcun spazio all'avversario. Al 47' una punizione telefonata di Panisson finisce tra le braccia del portiere Franchi. Al 49' Panisson dalla sinistra crossa in mezzo, Cipolla per un soffio non riesce a deviare la palla in rete di testa. I rossoblù continuano ad attaccare e trovano il raddoppio. Al 54' Bartolini, lanciato a rete da Cipolla, viene atterrato in area da Gazzoli: è calcio di rigore. Il difensore gialloblù, perchè ultimo uomo, viene espulso dal direttore di gara. Al 55' dagli undici metri trasforma il penalty Rizzo. Il Gubbio gioca con disinvoltura e con belle giocate in velocità si rende ancora pericoloso in avanti. Al 60' bella punizione tagliata di Zebi in area ospite, Bartolini incorna di testa a rete, il portiere Franchi compie un autentico miracolo deviando in tuffo la palla in angolo. Sugli sviluppi del corner calciato da Zebi, Rizzo di testa sfiora di pochissimo il palo. Al 64' Cipolla serve alla perfezione Rizzo in profondità, chiude alla disperata su di lui il portiere Franchi in uscita e si salva. Al 67' esce dal campo Cipolla e subentra Orocini. Al 68' uno-due fra Bartolini e Sandreani, quest'ultimo dal limite tira a rete, il portiere Franchi in tuffo abbranca la sfera. In casa Castelnuovo cresce il nervosismo e al 69' ne fa le spese Martelloni: l'attaccante gialloblù si fa beccare dall'arbitro mentre effettua un fallo di reazione nei confronti di Panisson e viene espulso. La manovra del Gubbio si fa arrembante: al 72' Panisson crossa in area ospite, Bartolini al volo serve Sandreani, il centrocampista rossoblù solo davanti al portiere spreca tutto spedendo la palla a lato. E poco dopo arriva la terza segnatura: al 74' Bartolini salta Macelloni, il difensore toscano lo stende da dietro in piena area gialloblù, è calcio di rigore. Al 75' realizza dal dischetto lo stesso Bartolini che insacca la palla nell'angolino. Al 76' seconda sostituzione per gli eugubini: Clementi entra al posto di Bartolini. Due minuti più tardi tocca anche a Bruni che viene sostituito da Fumai. Il Castelnuovo si fa vivo solo nel finale dalle parti di Fabbri alla ricerca almeno del gol della bandiera. All'81' Fommei calcia in area eugubina una punizione, di testa Macelloni spedisce la palla sull'esterno della rete. All'83' Belluomini direttamente su punizione tira poco a lato. All'89' ci prova Cipolli dalla distanza, Fabbri in tuffo arpiona la sfera. Al 90' Belluomini ruba palla a De Pascale, ma l'attaccante gialloblù spreca tutto tirando a lato solo davanti al portiere. Finisce la partita: esplode di gioia il "San Biagio". Il numeroso e caloroso pubblico eugubino comincia a far festa sugli spalti, i giocatori fanno lo stesso sul campo. E' stato veramente un gran Gubbio: ha giocato ad altissimi livelli per tutta la gara, non ha concesso assolutamente nulla all'avversario e ha creato innumerevoli palle gol. Tutta la squadra ha fornito una prestazione eccellente. Sarebbe da lodare tutti ma, ovviamente, noi siamo costretti a citarne solo alcuni. Il migliore in campo dei rossoblù, a nostro avviso, è stato Sandreani: è un vero lottatore del centrocampo, non si è risparmiato nemmeno un minuto e come ciliegina sulla torta ha realizzato uno splendido gol su punizione. Encomiabile la prestazione di Rizzo: sulla fascia destra è stato straripante con le sue veloci progressioni per tutti i novanta minuti. Panisson sulla sinistra non è stato da meno: il centrocampista è in gran forma e sul piano tattico è stato impeccabile. E dulcis in fundo una nota anche per la coppia d'attacco di oggi. Cipolla è stato devastante in attacco: la retroguardia gialloblù è rimasta disorientata dalle sue giocate, il "funambolico" attaccante quando è in forma è incontenibile. Bartolini, invece, è stato la vera sorpresa: è risultato una vera spina nel fianco per gli avversari, si è procurato i due rigori peraltro sacrosanti e si è reso pericoloso in diverse circostanze. E domenica inizia la prima partita di finale playoff: al "San Biagio" si presenterà il Rimini che ha eliminato nella semifinale playoff il Grosseto. La squadra romagnola è senza dubbio una brutta gatta da pelare, ma un Gubbio in queste condizioni può giocarsela con tutti. In più, la squadra eugubina, potrà contare sull'apporto del proprio pubblico, che oggi è stato senza ombra di dubbio il vero dodicesimo uomo in campo.
Gubbio: Fabbri, De Pascale, Mattioli, Zebi, Bruni (78' Fumai), Giacometti, Rizzo, Sandreani, Bartolini (76' Clementi), Panisson, Cipolla (67' Orocini). All. Alessandrini.
Castelnuovo: Franchi, Coppola, Gazzoli, Fommei, Macelloni, Pennucci (38' Martelloni), Rossi, Malventi (61' Cipolli), Belluomini, Cavalcante, Biggi (71' Grassi). All. Londi.
Reti: 32' Sandreani (G), 55' Rizzo(G) rig., 75' Bartolini (G) rig.
Arbitro: Mazzoleni di Bergamo (D'Ambrosi di Viterbo e Alessandroni di Roma). Ammoniti: Giacometti (G); Macelloni, Rossi e Malventi (C). Espulsi: Gazzoli (C) al 54' e Martelloni (C) al 69'. Spettatori: oltre 2500.
I RISULTATI DEGLI SPAREGGI:
Playoff semifinale ritorno:
Rimini – Grosseto 0-0
Gubbio – Castelnuovo 3-0

32' Sandreani (G), 55' Rizzo (G) rig., 75' Bartolini (G) rig.
Gubbio e Rimini accedono alla finale
Playout ritorno:
Castel di Sangro – Fano 0-2
47' pt Morelli (F), 73' Porfido (F)
Imolese – Sassuolo 2-1
53' Nicoletti (S), 62' Schiavon (I) rig., 68' Polidori (I)
C. di Sangro e Sassuolo retrocedono in D

[vai a inizio pagina] [vai alle news] [vai all'archivio news]

Ultimo aggiornamento - Last update
data 19.10.2019 ora 17:00

Info: > Privacy e Cookie Policy

MAIN SPONSOR WITH PAGE LINKS:
(CLICCABILI CON FINESTRA GRANDE)

SPONSOR WITH PAGE LINKS:

SPONSOR WITH PAGE LINKS:

SPONSOR WITH PAGE LINKS:

MASSIMA TRASPARENZA, SCRIVERCI:

ART.13 REGOLAMENTO UE n.2016/679
D.LGS. ART. 122 DL 196/03
G.U. ART. n.229/14:

Media Spettatori
Lega Pro - Girone B
Stagione 2019/2020

Dopo 9 giornate:

Cesena
Vicenza
Modena
Reggiana
Triestina
Padova
Sambenedettese
Piacenza
Ravenna
Fermana
Rimini
Carpi
Vis Pesaro
Fano
Virtus Verona
Sudtirol
Gubbio
Feralpisalo
Arzignano Valc.
Imolese

10260
8630
7090
5950
5030
4750
3480
3250
1840
1800
1800
1780
1650
1280
980
980
890
830
560
520

Media spettatori:
>
La scheda

Dati media:
La Gazzetta dello Sport

Lega Pro
Girone B - 2019/2020

Emilia-Romagna (8)
Carpi, Cesena, Imolese, Modena, Piacenza, Ravenna, Reggio Audace, Rimini
Friuli (1)
Triestina
Lombardia (1)
Feralpisalo
Marche (4)
Fano, Fermana, Sambenedettese, Vis Pesaro
Trentino Alto Adige (1)
Sud Tirol
Umbria (1)
Gubbio
Veneto (4)
Arzignano Valchiampo, Padova, Vicenza, Virtus Verona

Amarcord rossoblu


Anno 2011-2012 Serie B:

MATCH CLOU:

1 ottobre 2011:

Gubbio-Verona 1-1
Spettatori: 3911

24 ottobre 2011:
Gubbio-Torino 1-0
Spettatori: 4173

6 gennaio 2012:
Gubbio-Bari 2-2
Spettatori: 3821

28 gennaio 2012:
Gubbio-Sampdoria 0-0
Spettatori: 3977

28 aprile 2012:
Gubbio-Pescara 0-2
Spettatori: 4434

Info: > Privacy e Cookie Policy