GUBBIO 2019-2020
Serie C - Mercato

ACQUISTI:

Cesaretti (a) Paganese
Bacchetti (d) Monopoli
Sbaffo (c/a) Albinoleffe
Zanoni (d) Atalanta
Cenciarelli (c) Viterbese
Konate (d) Fano
Rafa Munoz (d) Marbella
Filippini (d) Lazio
Zanellati (p) Torino
Ravaglia (p) Bologna
De Silvestro (a) rinnovo
Malaccari (c) rinnovo

SOTTO CONTRATTO:

Marchegiani (p)
Tofanari (d)
Schiaroli (d)
Maini (d)
Benedetti (c)
Conti (c)
Ricci (c)
Battista (a)
Tavernelli (a)

TRATTATIVE:

Hadziosmanovic (d) Samp
Bordin (c) Roma
Sarao (a) Monopoli
Bianchimano (a) Perugia
Danti (a) Virtus Verona

CESSIONI:

Casiraghi (c/a) Sudtirol
Chinellato (a) Lecco
Espeche (d) Reggiana
Cattaneo (c/a) Novara
Plescia (a) Renate
Pedrelli (d) Vis Pesaro
Battaiola (p) Fiorenzuola

Clicca le immagini rossoblu!

CLASSIFICA 2018-2019

Pordenone
Triestina (-1)
Imolese
Feralpisalo

Monza
Sudtirol
Ravenna
Vicenza
Sambenedettese
Fermana
Ternana
Gubbio
Teramo
Albinoleffe
Vis Pesaro
Giana Erminio
Renate
Rimini
Virtus Verona

Fano

73
67
62
62
60
55
55
51
50
47
44
44
43
43
42
42
39
39
38

38

Link Banner: Risultati Calcio:

Risultati Calcio...

Verdetti:

Pordenone in serie B
Virtus Verona e Fano retrocesse in serie D

-

Marcatori 2018-2019
Lega Pro - Girone B

Granoche Triestina
Perna Giana Erminio
Lanini Imolese
Candellone Pordenone

17
15
14
14

Vedi lo stadio Barbetti!

Marcatori Gubbio
2018-2019

De Silvestro
Casiraghi
Marchi
Chinellato
Plescia
Casoli
Battista
Campagnacci
Espeche
Maini
Malaccari
Schiaroli

8
7
5
4
3
2
1
1
1
1
1
1

Scopri la nostra citta!

Link Partners:

Calcio in Diretta
Risultati.it

Calcioland.forumfree.it
Tuttocampo.it

Info e pubblicita:

redazione@gubbiofans.it

[vai alle news] [vai all'archivio news]

30/04/2003
Goracci si congratula con la Fiorentina


Il sindaco di Gubbio Orfeo Goracci - come scrive il sito www.tuttogubbio.it - ha inviato una lettera di congratulazioni al sindaco di Firenze Leonardo Domenici per il successo della sua squadra che di seguito si riporta: «I complimenti più vivi per la promozione della Tua “Florentia Viola”, che per tutti noi sarà comunque sempre Fiorentina, gli auguri affinché possiate ritornare nella serie a voi consona al più presto. E magari fra tre anni disputare una bella partita di Coppa Italia, voi in serie A e il Gubbio in serie C/1».

29/04/2003
Fumai: "Domenica cercheremo di chiudere il conto vincendo"

Nella trasmissione "Fuorigioco", in onda ogni martedì sera su Trg, ha partecipato il calciatore rossoblù Nicola Fumai. Il centrocampista commenta così la partita pareggiata a Rimini: "Abbiamo raccolto un punto importante per la nostra classifica. Siamo riusciti a disputare un buon incontro e nella ripresa potevamo anche vincere". Il rigore non concesso a Marinelli ad inizio secondo tempo lascia ancora molte perplessità: "Come si vede chiaramente dalle immagini, si può affermare che il rigore era netto. Sono due-tre volte che Marinelli lo buttano giù in area e non gli hanno concesso mai un rigore, probabilmente ce l'avranno con lui. Noi non crediamo mai nella malafede degli arbitri, ma certi episodi ovviamente fanno riflettere". Il Gubbio è sembrato più vivo a Rimini, rispetto alle ultime prestazioni, nonostante la squadra eugubina fosse rimaneggiata: "E' un segnale positivo perchè il mister potrà far conto, da qui alla fine, anche su giocatori che in tutto l'arco dell'anno sono stati meno utilizzati". Domenica arriva a Gubbio il Forlì: "Noi vogliamo arrivare ai playoff prima possibile. Cercheremo di chiudere subito il conto vincendo domenica e, come sempre abbiamo fatto, ci metteremo il massimo impegno".

29/04/2003
Mattioli squalificato per un turno

Sono stati resi noti i provvedimenti disciplinari del girone B della C/2. Il terzino del Gubbio Fausto Mattioli è stato squalificato per una giornata e quindi salterà la gara di domenica prossima contro il Forlì. Nella stessa gara mancherà Affatigato del Forlì, fermato per un turno dal Giudice Sportivo. Il centrocampista Mauro del San Marino si prende due giornate, per lui campionato finito. Domenica non potranno giocare Belluomini (Castelnuovo), Leoni e Fiumana (Sassuolo), Carelli (Fano), Fanani (Poggibonsi), Damonte e Nappi (Savona), Traversa (Fiorentina), Clara e Gallina (Imolese), e D'Angelo (Rimini): sono stati tutti appiedati per un turno. Infine sono state multate queste società: Fiorentina per 500 euro, Sangiovannese di 350 euro e Gubbio 200 euro.

29/04/2003
La Fiorentina promossa in C/1

A due giornate dal termine del campionato, si è delineato il primo verdetto: la Fiorentina è matematicamente promossa in C/1, visto che la seconda classificata Rimini è distanziata di ben nove punti. Il Rimini, invece, è sicuro di disputare il playoff. Per il resto, soprattutto per quanto riguarda il discorso salvezza, niente è deciso. La Fiorentina, vincendo il campionato, ha abbattuto diversi record della categoria. Con 16.648 abbonamenti la squadra viola ha stabilito il record assoluto per la serie C. E non finisce qui. Con 10 successi e con i 37 punti racimolati in trasferta i gigliati hanno stabilito il nuovo limite per la C/2. Eguagliato anche il record di vittorie consecutive: i viola hanno conquistato l'intera posta in palio in otto gare di seguito. Il portiere Ivan ha raggiunto quota 754 minuti senza prendere gol. Senza dimenticare il bomber Riganò, che con il gol segnato contro il Savona, raggiunge quota 28 reti eguagliando il record assoluto di De Florio (li realizzò con il Crotone in C/1 nella stagione 1999-2000), dopo aver già battuto Myrtaj, che con il Teramo la scorsa stagione, stabilì il nuovo record della C/2 con 25 centri. E ancora ci sono due giornate da disputare.

27/04/2003
Rimini - Gubbio a reti bianche, ma ai rossoblù manca un rigore


Trentaduesima giornata di campionato, il Gubbio affronta al "Romeo Neri" il Rimini. I rossoblù scendono in campo con una formazione ampiamente rimaneggiata. Sono assenti, infatti, gli squalificati Cipolla, Giacometti e De Pascale. Inoltre i giocatori Panisson, Matzuzzi, Lazzoni e Clementi vengono dirottati in panchina. Mister Alessandrini schiera Mattioli (oggi capitano per l'assenza di Giacometti) al centro della difesa al fianco di Bruni, mentre sulla fascia sinistra gioca D'Alterio. A centrocampo vengono inseriti Fumai e l'ex di turno Nanni, e infine, giocano Bartolini e Marinelli come coppia d'attacco. Parte forte il Rimini che cerca di sbloccare subito il risultato. All'11' Ricchiuti tira in porta dalla distanza, la palla termina di poco a lato. L'italo-argentino ci riprova cinque minuti più tardi: è il 16', Ricchiuti salta un avversario ed effettua un gran tiro in porta, la palla sfiora di poco l'incrocio dei pali. Al 18' Bordacconi prova una conclusione a rete dal limite, la palla però viene abbrancata senza difficoltà dal portiere ospite Fabbri. A questo punto la partita diventa equilibrata: il Rimini sembra essere meno spigliato dei primi venti minuti, mentre il Gubbio cerca di sfruttare il contropiede per rendersi pericoloso. Al 22' Orocini lancia in modo perfetto in profondità Marinelli, l'attaccante rossoblù viene anticipato in extremis dal portiere biancorosso Bizzarri che si salva con i piedi. Al 35' Sandreani calcia una punizione direttamente in porta, il portiere Bizzarri in tuffo intercetta la sfera. Si conclude così un primo tempo avaro di emozioni e giocato al piccolo trotto, tipico di una gara di fine stagione. Ad inizio secondo tempo entra in campo Lazzoni al posto di Nanni. Nella ripresa la squadra eugubina cresce di tono e crea qualche pericolo alla retroguardia riminese. E al 52' il Gubbio recrimina non poco per un presunto fallo da rigore: Marinelli si invola dentro l'area biancorossa e viene steso dal portiere romagnolo Bizzarri in uscita. L'arbitro, invece di assegnare il rigore, concede un inesistente calcio d'angolo agli eugubini. La decisione del direttore di gara lascia molti dubbi, anche perchè a tutti è sembrato che il rigore fosse legittimo. Episodio da rivedere meglio con l'ausilio delle immagini televisive. Al 55' Rachini tira dalla distanza, il portiere Fabbri si accartoccia e abbranca la sfera. Al 56' Rizzo, dopo una sgroppata sulla destra, crossa in mezzo, Marinelli di testa devia a rete ma la palla termina alta sopra la traversa. Al 58' Sandreani pennella in mezzo una punizione, torre di Lazzoni, Bruni di testa sfiora il palo a pochi passi dalla porta. Al 63' Rachini mette in mezzo, Bordacconi dal limite tenta una conclusione al volo a rete, ma il tiro è sbilenco e termina abbondantemente a lato. Al 67' seconda sostituzione per i rossoblù: esce dal campo Orocini che viene sostituito da Panisson. Al 72' Sandreani dalla destra calcia un punizione nell'area biancorossa, sponda di testa del neo entrato Panisson, Marinelli raccoglie l'invito e spara al volo in porta, il portiere romagnolo Bizzarri in tuffo si supera intercettando la sfera che sembrava destinata ad insaccarsi nell'angolino. Al 77' bella azione in progressione sulla fascia destra di Trotta: il tornante biancorosso con una finta supera un avversario, entra in area e tira a rete, ma la sua conclusione si spegne tra le braccia di un sempre attento Fabbri. All'80' Sandreani serve Bartolini, l'attaccante eugubino si gira e tira in porta, l'estremo difensore Bizzarri in tuffo sventa il pericolo. All'81' esce dal campo Bartolini e subentra Clementi. L'ultima occasione della partita avviene all'86': Mussoni dalla sinistra serve in area Di Nicola, il bomber biancorosso non riesce a concludere la palla in rete. Finisce così l'incontro sul punteggio di 0-0. Il risultato si può considerare sostanzialmente giusto anche se pesa come un macigno quel rigore non concesso ad inizio ripresa che ha lasciato molte perplessità e non pochi dubbi. Un episodio analogo avvenne a San Marino, dove fu protagonista lo stesso Marinelli. La prestazione della squadra è stata sicuramente soddisfacente: soprattutto nella ripresa il Gubbio è cresciuto alla distanza, è sembrato più vivo e aggressivo rispetto alle ultime gare giocate contro il San Marino e Gualdo. Senza sottovalutare poi, l'assenza di pedine importanti nello scacchiere rossoblù. I playoff sono più vicini, basta a questo punto una vittoria domenica prossima per avere la matematica certezza di raggiungere questo importante traguardo: infatti la sesta classificata Sangiovannese si mantiene a quattro punti di distanza a due sole giornate dal termine. Il migliore in campo dei rossoblù, a nostro avviso, è stato Mattioli: il terzino ha giocato in un ruolo inedito in difesa giocando centrale, sostituendo in modo egregio lo squalificato Giacometti. Impeccabile la sua prestazione: gli attaccanti biancorossi non si sono resi quasi mai pericolosi. Da segnalare, inoltre, la buona prova di Marinelli: l'attaccante è stato sempre attivo e pericoloso in avanti, una vera spina nel fianco per la retroguardia biancorossa quando ne ha avuta l'occasione. In più si è reso protagonista nell'episodio molto contestato del rigore non concesso: per l'avvenire, Marinelli, potrebbe rappresentare un'arma in più per la squadra rossoblù. Non ci dimentichiamo, infine, di Rizzo che sulla fascia destra ha macinato chilometri per tutto l'arco dei novanta minuti. Domenica prossima il Gubbio affronterà al "San Biagio" il Forlì nella penultima di campionato.
Rimini: Bizzarri, Di Loreto (60' Mastronicola), Mussoni, D'Angelo, Di Giulio, Ballanti, Trotta, Rachini, Floccari, Bordacconi (81' Bravo), Ricchiuti (46' Di Nicola). All. Acori.
Gubbio: Fabbri, Rizzo, D'Alterio, Fumai, Mattioli, Bruni, Nanni (46' Lazzoni), Sandreani, Bartolini (81' Clementi), Orocini (67' Panisson), Marinelli. All. Alessandrini.
Arbitro: Crugliano di Crotone. Ammoniti: D'Angelo e Floccari (R); D'Alterio, Mattioli, Fumai e Bruni (G). Spettatori 1200 circa (150 circa provenienti da Gubbio).
I RISULTATI DELLA 32° GIORNATA:
Aglianese - Montevarchi 2-2
31' Le Noci (A), 45' Cellini (M), 68' Le Noci (A), 87' Benfari (M)
Castel di Sangro - Grosseto 1-2
7' Ghizzani (G), 35' Leo (C), 59' Bifini (G)
Fiorentina - Savona 3-0
38' Riganò (F), 62' Andreotti (F), 85' Ripa (F)
Forlì - Brescello 1-2
32' Ludi (B), 59' Lantignotti (F) rig., 94' Ferrari F. (B)
Gualdo - Castelnuovo 1-0
88' Chisena (G)
Imolese - San Marino 4-2
13' Mauro (S) rig., 18' Polidori (I), 53' Rondina (S), 57' Polidori (I), 73' Cacciatori (I), 90' Schiavon (I)
Poggibonsi - Fano 2-0
45' Pacini (P), 91' Nardini (P)
Rimini - Gubbio 0-0
Sangiovannese - Sassuolo 1-1

28' Millesi (San) rig., 51' Mandelli (Sas)

26/04/2003
Calcio a 5: il Real Gubbio si porta a +3


Il Real Gubbio, in serie C/1, ha sconfitto in trasferta il Terni per 4-3. Le reti sono state realizzate da Marco Bettelli (tripletta) e Cecchetti. La squadra eugubina, con questa vittoria, si porta a quota 74 punti e consolida ulteriormente il primato: la seconda classificata Pontevalleceppi ha ottenuto solo un pareggio in questo turno e il Real Gubbio ha distanziato di tre punti la squadra perugina ad una sola giornata dal termine. Sabato prossimo, quindi, appuntamento alla palestra "Polivalente", dove il Real Gubbio incontrerà in casa il Todi: alla squadra eugubina basterà un pareggio per conquistare la promozione in B. Da segnalare, inoltre, che il bomber della squadra rossoblù Marco Bettelli, con la doppietta odierna, raggiunge 75 gol nella classifica cannonieri.

26/04/2003
Domenica trasferta a Rimini


Domenica il Gubbio affronta al "Romeo Neri" il Rimini. Problemi di formazione per i rossoblù che dovranno fare a meno degli squalificati Giacometti, De Pascale e Cipolla. Mister Alessandrini, per sopperire alle importanti assenze, sarà costretto a ridisegnare la squadra che dovrà incontrare il temibile Rimini. In difesa Mattioli potrebbe essere dirottato al centro della difesa mentre sulla fascia sinistra dovrebbe giocare D'Alterio. In avanti, invece, Clementi farà quasi sicuramente la punta centrale supportato da Matzuzzi in attacco. In casa Rimini, l'allenatore biancorosso Acori può disporre dell'intera rosa dei giocatori. Le probabili formazioni: RIMINI: Bizzarri, Mastronicola, Mussoni, D'angelo, Di Loreto, Di Fiordio, Trotta, Rachini, Floccari, Bordacconi, Ricchiuti; GUBBIO: Fabbri, Rizzo, D'Alterio, Lazzoni, Mattioli, Bruni, Matzuzzi, Sandreani, Clementi, Orocini, Panisson.

24/04/2003
Cuttone squalificato fino al 13 maggio 2003

Sono stati diramati i provvedimenti disciplinari del girone dell'A.S. Gubbio 1910. L'allenatore del Gualdo Cuttone, è stato squalificato fino al 13 maggio 2003. Due giornate invece per Fusco (Gualdo) e Baiano (Sangiovannese). Salteranno un turno anche Balducci (Gualdo), Cipolla, Giacometti e De Pascale (Gubbio), Cacioli e Bonacci (Montevarchi), Grilli (Sassuolo), Coppola e Tarini (San Marino), Rimedio (Fano), Bernardi (Brescello), Scalabrelli (Forlì), Scarpato (Poggibonsi), Caleri (Sangiovannese).
Infine sono state multate le società del Gubbio (10500 euro), Fiorentina (600 euro), Fano (350 euro) e Gualdo (200 euro).

19/04/2003
Sandreani, su punizione, salva il Gubbio nel derby contro il Gualdo al 95' (1-1)


Trentunesima giornata di campionato, il Gubbio affronta al "San Biagio" il Gualdo. Oltre duemila persone assiepano gli spalti dello stadio eugubino. Mister Alessandrini schiera in attacco la coppia Clementi e Cipolla, a centrocampo, Sandreani e Lazzoni vengono supportati da De Pascale. L'ex fiorentino Matzuzzi si siede in panchina. Il Gubbio cerca la vittoria davanti al proprio pubblico, il Gualdo invece, vuole fare risultato per racimolare punti utili per la salvezza. Iniziano le ostilità, la partita promette scintille. I rossoblù si portano in avanti per sbloccare subito il risultato, ma la manovra degli eugubini è poco aggressiva e poco incisiva in attacco. Il Gualdo si chiude nella propria metà campo, cercando di sfruttare al meglio il contropiede. Al 7' ci prova Balducci dalla distanza, la palla termina però a lato. Al 15' Sandreani pennella bene una punizione in mezzo all'area, il portiere Aiardi respinge la sfera anticipando, in extremis, sull'accorrente Clementi. Capovolgimento di fronte: splendida azione di contropiede dei biancorossi, Rossi lancia in area Balducci, il trequartista ospite si gira e tira a rete, ma il suo diagonale finisce a lato di poco. Un minuto più tardi, è il 16', il Gualdo passa in vantaggio: Briano mette in mezzo una perfetta punizione, Balducci svetta sopra tutti e colpisce di testa a rete, la palla si infila inesorabilmente nell'angolino. Niente da dire, gran bel gol del fantasista biancorosso, perfetta la sua esecuzione. Il Gubbio sente il colpo e tenta di reagire, ma la squadra è poco incisiva e pericolsa. Il Gualdo non sta a guardare, si chiude bene a riccio e al momento opportuno non disdegna a commettere fallo sugli attaccanti eugubini, spezzettando molto il gioco. Al 24' Sandreani calcia una punizione in area ospite, Clementi di testa colpisce la traversa: l'arbitro ferma tutto, per un presunto fallo di mano commesso dall'attaccante eugubino. Al 30' il Gubbio reclama per un presunto rigore: Cipolla sembra essere cinturato in piena area ospite da Fusco, l'attaccante eugubino protesta, ma l'arbitro preferisce far proseguire l'azione. Al 31' tenta una conclusione da fuori Milana, la palla termina abbondantemente alta sopra la traversa. Al 36' Cipolla serve in area Clementi, si salva in angolo il difensore Fusco. Sugli sviluppi del corner calciato da Panisson, Cipolla in piena area gira a rete ma la sua conclusione finisce a lato di poco. Al 38' i rossoblù recriminano di nuovo per un mancato rigore: Milana prende per la maglia Cipolla, il direttore di gara non vede nulla e fa proseguire. Al 44' dalla sinistra Mattioli crossa in mezzo, sponda di Clementi, Sandreani al volo effettua un gran tiro dal limite, la palla finisce di poco a lato. Al 45' lo stesso Sandreani ci prova ancora dalla distanza, la palla però termina alta sopra la traversa. Finisce così il primo tempo: il Gubbio entra nei spogliatoi in svantaggio. Ad inizio secondo tempo entra in campo Marinelli al posto di Mattioli. Nella ripresa la musica non cambia: il Gubbio cerca di recuperare il gol di svantaggio, ma la manovra è lenta, prevedibile e poco incisiva. Il Gualdo ne approfitta rendendosi pericoloso in contropiede. Al 47' Balducci semina un avversario e crossa in mezzo, Rossi di testa gira a rete, il portiere Fabbri riesce a respingere la sfera con un prodigioso intervento. Al 52' l'attivo Balducci tenta una conclusione dalla lunga distanza, la palla termina alta. Al 53' Fumai sostituisce in campo De Pascale. Al 61' Lazzoni serve Clementi, il "Cobra" gira bene per Cipolla, l'attaccante rossoblù per un soffio non riesce a deviare la palla in rete. Al 68' bella azione in velocità del Gubbio: Lazzoni e Sandreani duettano di prima a centrocampo, il pallone viene indirizzato verso il neo entrato Marinelli che spara in porta dal limite, la palla colpisce involontariamente il corpo di Fusco e termina a lato. Al 72' ultima sostituzione per gli eugubini: esce Clementi e subentra Matzuzzi. Passano inesorabilmente i minuti, la partita sembra ormai compromessa. All'82' Innocenti entra in area pericolosamente e tira a rete, il portiere rossoblù Fabbri è prodigioso e in tuffo devia la palla in angolo. All'89' Marinelli tira una punizione direttamente a rete, ma la palla viene respinta dalla retroguradia ospite. Stessa sorte avviene al 90' quando una punizione di Sandreani finisce alta sopra la traversa. La partita si infiamma e in una manciata di minuti le due squadre rimangono in nove. Al 90' vengono espulsi il capitano rossoblù Giacometti e Balducci, il migliore in campo dei biancorossi, per reciproche scorrettezze. Al 91' viene allontanato dal terreno di gioco per proteste l'allenatore del Gualdo Cuttone. E al 92' cartellino rosso anche per Cipolla e Fusco su segnalazione del guardalinee. Ma le emozioni non finiscono quì, e al 95' il Gubbio riesce ad acciuffare un insperato pareggio. Sandreani calcia magistralmente una punizione dal limite a girare, la palla si infila a foglia morta nell'angolino. La gioia di Sandreani, l'autore del gol, è incontenibile: si tratta per lui della prima rete in maglia rossoblù. Sul gol, la palla probabilmente è stata leggermente deviata da Fusseini, che si trovava in barriera. Poco dopo finiscono le ostilità. La partita, come in ogni derby, è stata tirata fino all'ultimo. Per il Gubbio, almeno per quanto si è visto in campo, si tratta di un punto guadagnato. Innanzitutto perchè la sesta classificata Sangiovannese si è tenuta a debita distanza perdendo sorprendentemente a Brescello. Poi perchè la squadra eugubina, da alcune partite a questa parte, sembra irriconoscibile: si può constatare in modo evidente che la squadra ha perso smalto e quella maliziosità che l'aveva contraddistinta in precedenza, in particolar modo nella gara contro la Fiorentina. E tutto questo, sinceramente, preoccupa un pochino: la squadra appare appannata e non al meglio della condizione, i playoff, è vero, sono dietro l'angolo ma non sono ancora raggiunti. E domenica prossima i rossoblù dovranno affrontare una partita delicata, dove mancheranno sicuramente Cipolla e Giacometti, quest'oggi entrambi espulsi. Il Gubbio infatti, dovrà incontrare in trasferta il Rimini, reduce dalla vittoria di Montevarchi. I migliori in campo della squadra eugubina, a nostro avviso, sono stati Sandreani e Fabbri. Il primo perchè in tutta la gara ha offerto una prestazione eccelsa, non si è risparmiato mai, ha lottato su ogni pallone e fino alla fine ci ha creduto. Ciliegina sulla torta è stato il gol: il giusto merito per questo giocatore che con la sua rete ha salvato i rossoblù dopo una prestazione opaca. Il portiere Fabbri, invece, è stato impeccabile: sempre preciso e tempestivo in ogni suo intervento, sicuramente l'uomo in più di questa squadra dimostrandosi un vero leader tra i pali. C'è da segnalare, per la cronaca, che al termine della gara alcuni tifosi rossoblù hanno contestato fuori dagli spogliatoi alcuni giocatori colpevoli, secondo loro, di scarso rendimento.
Gubbio: Fabbri, Rizzo, Mattioli (46' Marinelli), Lazzoni, Bruni, Giacometti, De Pascale (59' Fumai), Sandreani, Clementi (72' Matzuzzi), Panisson, Cipolla. Alessandrini.
Gualdo: Aiardi, Fusco, Memè, Fusseini, Scarponi, Pagliuchi (24' Fedeli), Milana (85' Testa), Briano, Rossi (69' Innocenti), Balducci, Spagnolli. All. Cuttone.
Reti: 16' Balducci (Gua), 95' Sandreani (Gub).
Arbitro: Romeo di Verona (Ferrante di Formia e Granara di Latina). Ammoniti: De Pascale, Clementi, D'Alterio e Panisson (Gub); Fusco e Briano (Gua). Espulsi: Balducci (Gua) e Giacometti (Gub) al 90'; mister Cuttone (Gua) al 91'; Cipolla (Gub) e Fusco (Gua) al 92'. Spettatori 2158 (174 provenienti da Gualdo); incasso 15376 euro.
I RISULTATI DELLA 31° GIORNATA:
Brescello – Sangiovannese 2-1
9' Baiano (S), 49' Bernardi (B), 68' Conti (B)
Castelnuovo – Aglianese 3-1
6' Biggi (C), 65' Micchi (A), 67' Biggi (C), 91' Belluomini (C)
Fano – Fiorentina 1-1
43' Riganò (Fl), 87' Roncarati (Fa)
Grosseto – Imolese 0-1
11' Cacciatori (I)
Gubbio – Gualdo 1-1
16' Balducci (Gua), 95' Sandreani (Gub)
Montevarchi – Rimini 0-1
82' D'Angelo (R)
San Marino – Forlì 3-1
12' Pierobon (S), 15' Rondina (S), 62' Rondina (S), 73' Errani (F)
Sassuolo – Castel di Sangro 0-0
Savona – Poggibonsi 1-0

56' Girgenti (S)

18/04/2003
Storie di derby...Gubbio-Gualdo


E' fuor di dubbio, il derby Gubbio-Gualdo rievoca sfide e rivalità che vanno ben oltre il terreno di gioco e le curve. Le due compagini umbre si sono affrontate, in campionato, in tutto 39 volte. La prima sfida risale al campionato di Prima Divisione del 1936/37: il Gubbio travolse gli avversari per 7-0. Il computo delle sfide vede gli eugubini in vantaggio con 23 vittorie, 13 pareggi, e 3 sole affermazioni in casa per il Gualdo. Per la prima volta, nella stagione 2000-01, il derby si è giocato tra i professionisti, in serie C/2. All'andata, il risultato a Gubbio fu di 2-1 in favore dei rossoblù, al ritorno le due squadre pareggiarono per 1-1. La scorsa stagione, il derby di andata fu vinto dal Gubbio al "Luzi" di Gualdo per 2-1. Nel ritorno, l'incontro al "San Biagio" davanti a tremila persone finì 1-1. In questa stagione, l'incontro di andata si è concluso in parità (1-1): Balducci, con un bel tiro dalla distanza, ha portato in vantaggio i biancorossi ad inizio gara e subito dopo, il "Cobra" Clementi ha finalizzato in rete uno splendido assist di tacco di Cipolla.

18/04/2003
Sabato arriva al "San Biagio" il Gualdo


Sabato 19 aprile il Gubbio affronta al "San Biagio" il Gualdo: il fischio d'inizio è previsto per le ore 16. Mister Alessandrini non dovrebbe avere problemi di formazione: l'unico in dubbio è Bartolini, che in settimana si è allenato poco per problemi fisici. Rizzo, invece, potrebbe essere impiegato dal primo minuto, dopo due turni di stop per infortunio. In casa Gualdo mancherà sicuramente il centrocampista Campese, squalificato. Al suo posto, con ogni probabilità, giocherà il rientrante Memè. In dubbio sono il capitano della squadra biancorossa Brescia e il difensore Sconziano: se non dovessero farcela, sono pronti a scendere in campo Fusseini, a centrocampo, e Pagliuchi in difesa. Le probabili formazioni: GUBBIO: Fabbri, Rizzo, Mattioli, Lazzoni, Bruni, Giacometti, Matzuzzi, Sandreani, Clementi, Panisson, Cipolla; GUALDO: Aiardi, Fusco, Milana, Fusseini, Scarponi, Pagliuchi, Memè, Briano, Chisena, Balducci, Spagnolli.

17/04/2003
Castelnuovo: Garfagnini, stop per un mese

Il Castelnuovo dovrà fare a meno, per trenta giorni circa, del giocatore Massimo Garfagnini. L'esperto centrocampista gialloblù ha subito un incidente durante la partita giocata contro la Sangiovannese riportando una piccola lesione della retina ad un occhio. Il Castelnuovo, quindi, perde un'importante pedina per questo rush finale dei playoff. Acque agitate in casa Sassuolo. Il difensore Daniel Terrera chiude clamorosamente ogni rapporto con il club rossoverde. E' una decisione consensuale tra le due parti che è sopraggiunta in un momento delicato per la squadra emiliana. Infatti, da alcuni giorni, il presidente del Sassuolo Baldelli ha deciso di bloccare gli stipendi di tutti i giocatori dopo le ultime deludenti prestazioni della propria squadra.

16/04/2003
Gubbio-Fiorentina su "Sportissimo"

Dopo "Supertifo"anche il mensile "Sportissimo", nel numero di aprile in edicola da sabato scorso, dedica ampio spazio alla partita Gubbio-Fiorentina del 16 marzo. La copertina mette in mostra una foto della coreografia dei tifosi eugubini contro i viola con scritto : "Con questi tifosi, playoff sicuri". All'interno vengono dedicate due intere pagine a questo evento che mettono in evidenza lo spettacolo offerto sugli spalti e sul campo, con il titolo: "Gubbio-Fiorentina, un giorno indimenticabile". Sono presenti alcune foto suggestive, che ripercorrono le fasi salienti di questa sfida storica per il calcio eugubino.

16/04/2003
Gubbio-Gualdo: prevendita dei biglietti

E' iniziata la prevendita dei biglietti per la gara Gubbio-Gualdo, in programma sabato prossimo alle ore 16. I tagliandi possono essere acquistati presso la sede dell'A.S. Gubbio Calcio (al "Polisportivo San Biagio" in via Parruccini), nei seguenti orari: dalle ore 10 alle ore 12 e dalle ore 16 alle ore 19. Si informa, inoltre, che sabato 19 aprile i botteghini dello stadio saranno aperti dalle ore 14.

15/04/2003
Rueca: "La squadra ha bisogno di tranquillità per raggiungere i playoff"

Nella trasmissione "Fuorigioco", in onda questa sera su Trg, hanno partecipato Stefano Rueca, amministratore delegato del Gubbio, e il difensore Spartaco Memè del Gualdo. Rueca, in riferimento alla partita persa a San Marino e in particolar modo alla contestazione avvenuta fuori gli spogliatoi, ha tenuto a precisare: "Non ho condiviso un atteggiamento così ostile nei nostri confronti dopo la partita, anche se il risultato è stato a nostro sfavore. Bisogna capire che possono capitare delle giornate storte, succede a squadre di serie A come Milan e Juve, figuriamoci a noi. E questo non significa che i giocatori non sono attaccati alla maglia, anzi, loro stessi sono i primi a voler vincere a tutti i costi. La squadra, in questo momento, ha bisogno di ritrovare la giusta tranquillità per raggiungere il traguardo prefissato. E a questo punto non ci nascondiamo dietro a un dito: la società, i giocatori, gli sponsor e l'intera città vogliono centrare i playoff". L'amministratore delegato rossoblù ha parlato anche del derby in programma sabato prossimo contro il Gualdo: "La squadra - ha affermato Rueca - deve ritrovare la giusta serenità, l'umiltà e la grinta che fino adesso l'hanno contraddistinta. E non c'è occasione migliore che dimostrarlo contro il Gualdo. I nostri tifosi, i veri tifosi ci devono stare vicini e incitare la squadra". Anche il giocatore Memè del Gualdo si è soffermato sul derby: "E' una partita da tripla. Noi verremo a Gubbio per disputare una buona gara e cercheremo a tutti i costi di fare risultato per raggiungere il prima possibile la salvezza".

15/04/2003
Campese del Gualdo salterà il derby

Sono stati resi noti i provvedimenti disciplinari del girone B della C/2. Il calciatore Campese del Gualdo non potrà giocare il derby di sabato al "San Biagio" contro il Gubbio: il centrocampista è stato stoppato per un turno. Il Montevarchi, contro il Rimini, non potrà schierare ben tre giocatori: i difensori Altamura e Scandroglio, e il centrocampista Cusini sono stati squalificati per una giornata. Nel prossimo turno non potranno scendere in campo nemmeno Borsa (Imolese), Calori (Sangiovannese), Ricca (Fano), Battisti (San Marino) e Mucciante (Castel di Sangro): sono stati tutti appiedati per un turno. Infine, l'allenatore del Gubbio Alessandrini, espulso nella partita a San Marino, ha ricevuto solo un'ammonizione e quindi sarà regolarmente in panchina contro il Gualdo.

14/04/2003
Il Gubbio in silenzio stampa


I giocatori e i tecnici del Gubbio, per ritrovare la migliore concentrazione, sarebbero in silenzio stampa. "Il Gubbio - come riporta il sito www.tuttogubbio.it - è in silenzio stampa. La decisione è stata presa dalla società al termine della gara di ieri persa col San Marino, dove i tifosi hanno assediato i giocatori rossoblù negli spogliatoi. La squadra è uscita dallo stadio olimpico di San Marino scortata dalla Polizia. I tifosi hanno contestato i giocatori accusandoli di scarso attaccamento alla maglia. Per calmare le acque è dovuto intervenire anche il portiere Fabbri, autentico protagonista con le sue parate anche a San Marino. Ora la squadra di Alessandrini è chiamata ad un pronto riscatto nel derby di sabato contro il Gualdo".

13/04/2003
Un Gubbio opaco cade su rigore a San Marino (1-0): i rossoblù recriminano per due penalty non concessi


Trentesima giornata di campionato, il Gubbio affronta allo stadio "Olimpico" il San Marino. Mister Alessandrini deve fare a meno di Rizzo (problema muscolare alla coscia): al suo posto gioca De Pascale sulla fascia destra. Il tecnico eugubino, in attacco, schiera a sorpresa Marinelli al fianco di Cipolla. L'ex fiorentino Matzuzzi e Clementi, invece, si siedono in panchina. Sono presenti sugli spalti oltre 300 supporters provenienti da Gubbio. Pronti e via. Il Gubbio, in avvio di gara, rimane sorpreso da un San Marino vivo e motivato che spinge sull'acceleratore. Al 2' Mauro, dal limite, effettua un bel tiro a rete, il portiere rossoblù Fabbri si distende e intercetta la sfera. I padroni di casa continuano a pressare e al 10' riescono ad andare in vantaggio. L'attaccante Pierobon entra in area eugubina, si strattona a vicenda con Giacometti, e cade a terra: l'arbitro indica il dischetto, è calcio di rigore. Il capitano eugubino, in verità, non sembra essere d'accordo con il direttore di gara per la decisione presa. Dal dischetto trasforma Esposito spiazzando Fabbri infilando la palla nell'angolino. Il Gubbio sembra subire il colpo e trova difficoltà a portarsi in avanti, mentre il San Marino è in gran giornata e pressa continuamente l'avversario. Il Gubbio ci prova al 20' con Marinelli di testa, su assist di Lazzoni, la palla però viene abbrancata in tuffo dal portiere biancazzurro Pomini. Al 21' Mauro calcia sopra la traversa una punizione dal limite. Al 25' avviene un episodio che lascia l'amaro in bocca in casa rossoblù. Marinelli viene lanciato a rete, l'attaccante rossoblù brucia sullo scatto Coppola portandosi solo davanti al portiere: il giocatore biancazzurro, in piena area di rigore, da dietro lo mette giù. L'arbitro preferisce far proseguire l'azione, nonostante le vibranti proteste dei giocatori eugubini. Episodio sicuramente da rivedere, anche se a tutti è parso un evidente fallo da calcio di rigore. Al 31' sponda di Pierobon per Mauro che tira prontamente in porta, la palla sorvola di poco il montante. Al 37' insiste il San Marino con Bracaletti che crossa in mezzo per Pierobon, l'attaccante biancazzurro intercetta il pallone e gira a rete, la sfera sfiora la traversa. Al 44' Orocini tenta una conclusione a rete direttamente su punizione, la palla però finisce alta sopra l'incrocio dei pali. Al 45' bello scambio in velocità tra Marinelli e Cipolla, quest'ultimo non riesce a concludere in porta. Finisce così il primo tempo sul punteggio di 1-0 in favore dei padroni di casa. Nella ripresa il Gubbio tenta di portarsi in avanti per recuperare il risultato ma la squadra rossoblù appare lenta, prevedibile e poco incisiva in avanti. Il San Marino, invece, continua a rendersi pericoloso con le sue ficcanti folate offensive sfruttando bene anche il contropiede. Al 48' Grossi lancia in profondità Pierobon, salva in uscita il portiere Fabbri. Al 49' Esposito calcia un corner in mezzo, sponda di Pierobon, gran tiro al volo dell'attivo Mauro, Fabbri si supera deviando con la punta delle dita la sfera in angolo. Al 52' Cipolla serve Orocini, gran sventola al volo dal limite dell'area del centrocampista rossoblù, il portiere di casa Pomini in tuffo devia la palla in corner quando la stessa sembrava insaccarsi nell'angolino. Al 57' ci prova da lontano Grossi indirizzando la palla sotto il set, Fabbri con un balzo felino riesce a deviare la palla in corner. Il portiere rossoblù si ripete tre minuti più tardi respingendo con un intervento strepitoso una bella rasoiata in porta dell'indomito Esposito. Passano i minuti e il Gubbio esegue tre sostituzioni. Al 62' entra Nanni al posto di Orocini, al 75' Clementi sostituisce Mattioli e al 78' Matzuzzi rileva Marinelli. Al 79' i rossoblù recriminano ancora per un rigore: Panisson tira a botta sicura a rete, la palla colpisce la mano e poi il corpo di Marin in piena area biancazzurra: l'arbitro però non si avvede di nulla scatenando le proteste dei giocatori in campo e dell'intera panchina rossoblù, e pure quella dei tifosi eugubini sugli spalti. Nell'occasione il direttore di gara allontana dal rettangolo di gioco l'allenatore eugubino Alessandrini. All'85' Caminati lancia a rete Rondina, l'attaccante tira in porta sfiorando l'incrocio dei pali. Nel finale il Gubbio si procura le ultime occasioni per raggiungere un insperato pareggio. All'88' Sandreani calcia una punzione in mezzo, svetta sopra tutti di testa Giacometti che gira a rete, autentico miracolo del portiere Pomini che in tuffo riesce a bloccare in due tempi la sfera sulla linea di porta. Al 90' Sandreani calcia un corner in area biancazzurra, Giacometti tenta una conclusione a rete al volo, la palla sfiora di poco la traversa. Finisce così l'incontro sul punteggio di 1-0 per il San Marino. La sconfitta pesa perchè la sesta classificata Sangiovannese, con la vittoria di oggi, si è portata a soli tre punti dal Gubbio. Inoltre preoccupa un pochino il rendimento della squadra che, soprattutto nelle ultime due gare, è sembrata non al meglio della condizione. Infine non dimentichiamo, per dovere di cronaca, anche gli episodi sfavorevoli che hanno caratterizzato le ultime gare dei rossoblù. Domenica scorsa contro l'Imolese fu annullato un gol regolare a Marinelli a pochi minuti dalla fine (questo si è potutto vedere grazie al supporto delle immagini televisive). Con il San Marino non è stato concesso un rigore su Marinelli che a tutti è sembrato evidente nel primo tempo, senza dimenticare il fallo di mano del difensore biancazzurro Battisti in piena area biancazzurra nella ripresa che ha lasciato qualche dubbio. Il migliore in campo dei rossoblù, a nostro avviso, è stato sicuramente Fabbri: il portiere è stato sempre tempestivo negli interventi evitando al Gubbio una sconfitta più pesante. I playoff non sono ancora raggiunti e sono tutti da conquistare, occorre perciò raccogliere punti fin dalla prossima gara per non essere risucchiati dalle inseguitrici. E non sarà facile visto che proprio sabato prossimo il Gubbio affronterà un avversario scomodo: al "San Biagio" ci sarà il derby con il Gualdo.
San Marino: Pomini, Battisti, Lauro, Tarini (65' Fortini), Marin, Esposito, Mauro, Grossi, Pierobon (71' Rondina), Coppola, Bracaletti (76' Caminati). All. Morgia.
Gubbio: Fabbri, De Pascale, Mattioli (75' Clementi), Lazzoni, Bruni, Giacometti, Panisson, Sandreani, Cipolla, Orocini (62' Nanni), Marinelli (78' Matzuzzi). All. Alessandrini.
Rete: 10' Esposito (S) rigore.
Arbitro: Torella di Roma (Brighi e Bonesso di Mestre). Ammoniti: Bruni (G); Esposito, Pierobon, Battisti e Mauro (S). Espulsi: mister Morgia (S) al 69'; mister Alessandrini (G) viene allontanato dal direttore di gara al 79'. Spettatori: 700 circa (oltre 300 provenienti da Gubbio).
I RISULTATI DELLA 30°GIORNATA:
Aglianese – Grosseto 1-1
49' Rondinella (A), 81' Dalle Nogare (G)
Castel di Sangro – Castelnuovo 2-1
36' Ruscitti (Cs), 43' Onesti (Cs), 90' Felici (Cn)
Fiorentina – Brescello 4-2
28' Cicconi (F), 38' Andreotti (F), 81' Riganò (F), 83' Baronchelli (F), 86' Ferrari F. (B) rig., 92' Ferrari F. (B)
Forlì – Fano 1-1
43' Roncarati (Fa), 83' Maffei (Fo)
Gualdo – Sassuolo 1-0
11' Milana (G)
Imolese – Montevarchi 3-2
6' Garba (I), 35' Polidori (I), 37' Cellini (M), 42' Polidori (I), 87' Tarpani (M)
Poggibonsi – Rimini 1-1
26' Bordacconi (R), 58' Brunetti (P)
San Marino – Gubbio 1-0
10' Esposito (S) rig.
Sangiovannese – Savona 3-2
23' Moscardelli (Sg), 33' Bracaloni (Sv), 49' Moscardelli (Sg), 56' Girgenti (Sv), 78' Stamilla (Sg)

12/04/2003
Savona: il presidente Piro cede la società


La società del Savona cambia proprietà. Il presidente Bettino Piro cede l'intero pacchetto societario ad una cordata romana con a capo Marco Mongardini e Roberto Fortunati. Le due parti hanno messo nero su bianco il preliminare d'acquisto della società biancoblù. Il presidente Piro lascia la società ligure, dopo che nella scorsa stagione era riuscito a riportarla, dopo tanti anni di dilettantismo, nei professionisti. Stessa sorte potrebbe accadere in casa Montevarchi. Giuliano Sili sembra deciso a cedere l'intero pacchetto azionario della società rossoblù: dopo dieci anni consecutivi, quindi, l'amministratore delegato si accinge a concludere la sua esperienza con il Montevarchi. Il suo ruolo, in una prossima gestione, potrebbe essere preso dall'attuale presidente onorario Giuseppe Coccimiglio, secondo alcune indiscrezioni. Sili, prima di questa esperienza decennale come dirigente, era stato direttore sportivo della stessa squadra montevarchina. Salvo ripensamenti dell'ultimo momento, Sili potrebbe riprendere proprio questo incarico. Staremo a vedere.

12/04/2003
Calcio a 5: il Real Gubbio mantiene la vetta


Il Real Gubbio, in serie C/1, sconfigge il Calcetto Foligno per 8-3. I rossoblù sono andati a segno con Cecchetti (doppietta), Cacciamani, Genghini, Fiorucci, Stafficci, Traversini, e un'autorete scaturita da un tiro in porta di Bettelli. La squadra allenata dallo stesso Marco Bettelli, con questa vittoria, si porta a quota 71 punti e mantiene il primato in classifica a un punto di distanza dal Pontevalleceppi, a due giornate dalla fine. In serie C/2, invece, il Victoria Mocaiana cade in trasferta per 5-4 con il Mounting Foligno. Le reti dei rossoverdi sono state realizzate da Stefano Olmi, Giorgio Olmi e Paolo Urbani (doppietta). La squadra di Pierpaolo Mariotti, nonostante la sconfitta, è già promossa matematicamente in C/1 avendo sette punti di vantaggio sulla seconda classificata Mounting Foligno a due turni dal termine. Da segnalare che il bomber Paolo Urbani, con la doppietta odierna, raggiunge 50 gol nella classifica cannonieri.

12/04/2003
Domenica insidiosa trasferta a San Marino


Domenica il Gubbio affronta allo stadio "Olimpico" il San Marino. Mister Alessandrini dovrà fare a meno ancora una volta di Rizzo: il terzino destro continua ad avere problemi muscolari alla coscia, e salvo imprevisti, dovrebbe ritornare a disposizione del tecnico nella prossima settimana. Al suo posto, con ogni probabilità, giocherà De Pascale. Mattioli, invece, sembra aver recuperato appieno i postumi dell'influenza e quindi potrebbe essere in campo fin dall'inizio: in alternativa è sempre pronto D'Alterio sulla fascia sinistra. In casa San Marino mancheranno sicuramente il centrocampista Pagano, l'attaccante Lugnan (entrambi squalificati) e il centravanti Maniero (infortunato). Potrebbe ritornare tra i pali a difendere la porta dei biancazzurri l'ex di turno Vecchini, che sostituirebbe Pomini. Le probabili formazioni: SAN MARINO: Vecchini, Battisti, Lauro, Berardi, Fortini, Esposito, Mauro, Grossi, Pierobon, Coppola, Bracaletti; GUBBIO: Fabbri, De Pascale, Mattioli, Lazzoni, Bruni, Giacometti, Matzuzzi, Sandreani, Cipolla, Orocini, Panisson.

11/04/2003
Gubbio-Fiorentina su "Supertifo"

La partita tra Gubbio e Fiorentina, giocata al "San Biagio" lo scorso 16 marzo, ha lasciato il segno. Il quindicinale "Supertifo", nel numero in edicola dall'8 aprile, dedica due intere pagine a questo evento mettendo in evidenza lo spettacolo offerto sugli spalti da entrambi le tifoserie. Una foto mette in mostra la coreografia dei tifosi rossoblù con scritto: "Il grande spettacolo organizzato dalla tifoseria del Gubbio contro la Fiorentina". Sono presenti altre cinque foto, che riguardano sempre gli Ultrà Gubbio e i tifosi viola presenti al "San Biagio". Vengono citati i gruppi della Fiesole presenti a Gubbio, con tanto di immagini che mostrano bandiere e sciarpe viola al vento. Non c'è che dire, questa partita sarà ricordata negli annali del calcio eugubino, non solo per lo spettacolo che c'è stato in campo, ma anche per lo splendido scenario che si è visto sugli spalti. E perchè no, possiamo dire tranquillamente: Gubbio-Fiorentina, una giornata da ricordare.

09/04/2003
Riganò, eguagliato il record di gol

L'attaccante della Fiorentina Christian Riganò, con la rete messa a segno ad Arezzo lunedì sera contro il Montevarchi, ha raggiunto quota 25 gol eguagliando il record della categoria. Il bomber gigliato, infatti, raggiunge il record della C/2 di Florian Myrtaj (attualmente al Cesena), che nella scorsa stagione in tutto l'intero campionato realizzò 25 reti con la maglia del Teramo, e ancora mancano cinque giornate. E' più lontano, invece, il record di gol fatti la scorsa stagione dal Teramo nel girone B della C/2 (57 reti). La Fiorentina, fino a questo momento, ha realizzato 46 gol.

08/04/2003
Giudice Sportivo: Suarez del Sassuolo prende tre giornate

Sono stati diramati i provvedimenti disciplinari del girone dell'A.S. Gubbio 1910. L'attaccante argentino Suarez del Sassuolo è stato squalificato per tre giornate dal Giudice Sportivo. Il difensore Bellocchi del Savona, invece, è stato stoppato per due turni. Il San Marino, domenica prossima contro il Gubbio, dovrà fare a meno di due giocatori: il centrocampista Pagano e l'attaccante Lugnan sono stati fermati per una giornata. Salteranno il prossimo turno anche Greco (Grosseto), Galli (Sangiovannese), Bonacci (Montevarchi), Maretti (Aglianese), Sardini (Brescello), Cipolli (Castelnuovo), Lambrughi (Sassuolo) e Biffi (Savona): sono stati tutti appiedati per un turno. Infine sono state multate le società della Fiorentina, per 750 euro, e del Montevarchi di 250 euro.

07/04/2003
Posticipo: la Fiorentina sconfigge in trasferta il Montevarchi (0-2)


Nel posticipo della ventinovesima giornata, giocato questa sera allo stadio Comunale di Arezzo, la Fiorentina ha sconfitto per 2-0 il Montevarchi. La squadra viola ha sbloccato il risultato nella ripresa al 56': ha realizzato Ripa, sugli sviluppi di una punizione calciata da Andreotti. Il raddoppio è giunto al 94': Riganò ha finalizzato in rete di tacco un assist di Ariatti. In virtù di questo risultato, la Fiorentina si mantiene a sette punti di distanza dalla seconda classificata Rimini.

06/04/2003
Gubbio, bloccato in casa dall'Imolese (0-0)


Ventinovesima giornata di campionato, il Gubbio affronta al "San Biagio" l'Imolese. La squadra rossoblù deve fare a meno dei terzini Rizzo (problema muscolare) e Mattioli (influenzato): al loro posto scendono in campo De Pascale, sulla fascia destra, e D'Alterio sulla sinistra. Mister Alessandrini inserisce tre punte (Matzuzzi, Clementi e Cipolla), mentre Orocini si siede in panchina. Inizia la gara in una giornata fredda e molto ventilata. Il Gubbio cerca di vincere per mantenersi ai vertici della classifica, ma di fronte trova un'Imolese coriacea e ben messa in campo. Al 2' Schiavon tira in porta dalla distanza, Fabbri è attento e abbranca la sfera. All'11' pregevole scambio in velocità tra Matzuzzi e Lazzoni, quest'ultimo crossa in mezzo dalla destra, Cipolla si gira bene e tira a rete, Monterastelli in tuffo intercetta la conclusione dell'attaccante eugubino. Al 17' Clementi lancia a rete Matzuzzi, l'azione però viene fermata per un dubbio fuorigioco dall'arbitro su segnalazione del guardalinee. Un minuto dopo, è il 18', Cipolla dalla sinistra crossa in area, Clementi viene anticipato in extremis da Borsa che spedisce la palla in angolo. Al 24' Evangelisti dell'Imolese ci prova dalla distanza, la sua conclusione però termina alta sopra la traversa. Al 26', prima Garba e poi Cacciatori si rendono pericolosi nell'area eugubina, ma la difesa rossoblù in entrambe le circostanze riesce a sbrogliare la matassa. Nel finire del primo tempo, il Gubbio cerca di accelerare i tempi e chiude nella propria metà campo l'Imolese. Al 42' cross velenoso di De Pascale dalla destra, il portiere ospite Monterastelli si salva deviando in angolo la sfera. Al 43' Matzuzzi crossa in mezzo, Cipolla, ben appostato in piena area di rigore per concludere a rete, viene anticipato dal portiere Monterastelli che riesce a deviare di nuovo la palla in angolo. Sugli sviluppi del corner calciato da Panisson, Matzuzzi effettua un gran tiro dalla distanza, il portiere Monterastelli con un prodigioso intervento devia con le punta delle dita la palla in angolo, quando la stessa sembrava indirizzata sotto l'incrocio dei pali. Finisce così il primo tempo sul punteggio di 0-0. Nella ripresa la musica non cambia. Il Gubbio cerca la via della rete, ma l'Imolese risponde colpo su colpo, lasciando pochi spazi agli avanti eugubini che faticano un pò a rendersi pericolosi. Al 60' Garba, dopo una bella azione personale sulla sinistra, mette in mezzo per Cacciatori che tenta una deviazione a rete, il portiere Fabbri in tuffo riesce a deviare la palla in corner. Al 64' entra in campo Orocini al posto di D'Alterio. Al 70' gran sventola da fuori area di Panisson, la palla termina a lato di pochissimo. Al 71' Perenzin colpisce a gioco fermo con un calcio Clementi: il guardalinee, a due passi dall'accaduto, non vede nulla. Il "Cobra" protesta vivacemente con il collaboratore dell'arbitro. Al 72' tiro-cross di Clara, il portiere Fabbri ci mette una pezza respingendo la sfera, Schiavon tenta una conclusione a rete, ma Fabbri in tuffo riesce di nuovo a parare. Al 73' mister Alessandrini, per sbloccare il risultato, prova la carta Marinelli che entra in campo al posto di uno spento Cipolla. Al 76' Matzuzzi dalla destra crossa in mezzo, sponda di Clementi per l'accorrente Orocini, il centrocampista rossoblù di prima intenzione spara a rete, la palla sorvola di poco il montante. Al 77', in realtà, il Gubbio riesce a segnare: Lazzoni mette in mezzo una punizione tagliata, Marinelli svetta sopra tutti e di testa insacca alle spalle del portiere Monterastelli. Il direttore di gara, però, annulla la rete su segnalazione del guardalinee: azione molto dubbia e sicuramente da rivedere meglio con il supporto delle immagini televisive. Al 79' Orocini mette in mezzo un corner, De Pascale gira bene di testa a rete indirizzando la palla sotto la traversa, il portiere ospite Monterastelli, con un colpo di reni, riesce a deviare la sfera in angolo con la punta delle dita. All'80' si fa vedere in avanti l'Imolese con Garba che serve in piena area eugubina Cacciatori, mezza sforbiciata dell'attaccante imolese che tira a rete, Fabbri si accartoccia e abbranca la palla. Al 84' ultima sostituzione per il Gubbio: esce Clementi e al suo posto entra Bartolini. Il Gubbio tenta invano fino alla fine di sbloccare il risultato. Al 90' Panisson mette in mezzo un corner, Bruni di testa serve Lazzoni, il centrocampista rossoblù di tacco al volo tira a rete, la palla sorvola di poco la traversa. Al 91' Orocini intercetta un pallone a centrocampo e dalla distanza tira una sventola in porta, la palla però termina di un soffio sopra la traversa. Finisce così l'incontro, sul punteggio di 0-0. La squadra rossoblù non riesce a scardinare l'Imolese, che tuttavia ha disputato una diligente gara senza sbavature. Il Gubbio le ha tentate tutte, però non è riuscito ad essere lucido come in altre circostanze sotto porta. Anche se, in verità, gli eugubini recriminano per un gol annullato nel finale per un presunto fuorigioco. Bisogna dire però che la squadra rossoblù, rispetto ad altre volte, è sembrata meno motivata e poco incisiva sotto porta. Oltretutto davanti ha trovato di fronte un'Imolese tutt'altro che debole e che ha lottato fino alla fine per conquistare un punto prezioso per risalire la china. Ma questo si sapeva, il girone è equilibrato, ogni gara è difficile e ogni squadra vende cara la pelle sul rettangolo di gioco. Il migliore in campo dei rossoblù, a nostro avviso, è stato Panisson: impeccabile sulla fascia sinistra, ha recuperato un'infinità di palloni, si è prodigato in avanti in tutti i novanta minuti e in alcune circostanze ha tentato la via della rete sfiorando pure il gol. A livello tattico, la prestazione del centrocampista è stata eccellente. Buona la prova anche di Sandreani, come al solito onnipresente in ogni parte del campo. In difesa non ci dimentichiamo di Giacometti: non ha sbagliato una virgola in difesa, sempre autoritario e preciso in ogni intervento. Domenica il Gubbio affronterà in trasferta il San Marino.
Gubbio: Fabbri, De Pascale, D'Alterio (64' Orocini), Lazzoni, Bruni, Giacometti, Matzuzzi, Sandreani, Clementi (84' Bartolini), Panisson, Cipolla (73' Marinelli). All. Alessandrini.
Imolese: Monterastelli, Madocci, Perenzin, Venezia, Borsa, Caruso, Clara (64' Serra), Evangelisti (84' Polidori), Garba, Schiavon, Cacciatori (89' Gallina). All. Bergodi.
Arbitro: Salati di Trento (Iacovacci e Ricci di Avellino). Ammoniti: Cipolla (G); Caruso (I). Spettatori: 1235.
I RISULTATI DELLA 29°GIORNATA:
Brescello – Poggibonsi 1-0
1' Gilioli (B)
Castel di Sangro – Fano 0-0
Castelnuovo – Sangiovannese 1-3

12' Moscardelli (C), 37' Rossi (C) rig., 55' Millesi (S) rig., 92' Moro (S)
Grosseto – Gualdo 1-0
6' Bifini (Gr)
Gubbio – Imolese 0-0
Montevarchi – Fiorentina
lunedì ore 21
Rimini – Aglianese 3-1
1' Specchia (A), 8' Floccari (R), 41' Ricchiuti (R), 80' Floccari (R)
Sassuolo – Forlì 2-4
22' Affatigato (F), 48' Ruopolo (S), 62' Suarez (S), 69' Tresoldi (F) rig., 71' Tedeschi (F), 81' Padovani (F)
Savona – San Marino 0-0

05/04/2003
Calcio a 5: il Victoria Mocaiana sale in C/1


Grande impresa del Victoria Mocaiana in serie C/2. La squadra rossoverde sconfigge per 5-2 il Truffarelli Balanzano: le reti sono state messe a segno da Giorgio Olmi (doppietta), Alfredo Naticchi, Matteo Beltrami e Luciano Brugnoni. La formazione allenata da Pierpaolo Mariotti, con questa vittoria, si porta a quota 61 punti e si aggiudica matematicamente la promozione in serie C/1 a tre giornate dalla fine. Per la squadra eugubina si tratta della seconda promozione consecutiva, in due anni è riuscita a salire dalla serie D alla C/1. Il Real Gubbio, in serie C/1, sconfigge in trasferta per 2-1 il Montebello Perugia. I rossoblù sono andati a segno con Cacciamani e Cecchetti. La squadra allenata da Marco Bettelli sale a 68 punti mantenendo il primato solitario in classifica.

05/04/2003
Domenica al "San Biagio" arriva l'Imolese


Domenica il Gubbio affronterà al "San Biagio" l'Imolese. Nella squadra eugubina sono in dubbio i terzini Rizzo (risentimento muscolare alla coscia) e Mattioli (influenzato). Nel caso in cui non dovessero farcela, sono pronti a prendere il loro posto in campo De Pascale, sulla fascia destra, e D'Alterio sulla sinistra. Ma, conoscendo il mister Alessandrini, questa schieramento potrebbe essere non scontato. Infatti, se i due giocatori non verranno recuperati, il tecnico eugubino potrebbe far giocare una difesa a tre e infoltire il centrocampo. L'ultima ipotesi da valutare potrebbe essere l'utilizzo di tre punte, anche se questa scelta è la meno probabile. In casa Imolese, invece, mancherà quasi sicuramente il portiere Betti (guaio muscolare): in porta dovrebbe essere Monterastelli il sostituto. Per il resto non ci sono problemi di formazione per il mister Bergodi. Le probabili formazioni: GUBBIO: Fabbri, De Pascale, D'Alterio, Lazzoni, Bruni, Giacometti, Matzuzzi, Sandreani, Cipolla, Orocini, Panisson; IMOLESE: Monterastelli, Madocci, Borsa, Gallina, Perenzin, Clara, Venezia, Schiavon, Evangelisti, Garba, Cacciatori.

04/04/2003
Alessandrini: "Cercheremo di continuare su questa strada fino alla fine"

Il mister del Gubbio Marco Alessandrini commenta per Gubbiofans l'incontro giocato a Poggibonsi: "E' stata una partita molto impegnativa. Abbiamo ottenuto un risultato importante contro una buona squadra che cercava a tutti i costi di vincere per proiettarsi nei playoff. La nostra squadra ha dimostrato maturità in un campo difficile, ha condotto la partita nel modo giusto. Probabilmente ci siamo resi meno pericolosi di altre volte, sicuramente su questo aspetto bisogna cercare di migliorare". Sono tutti disponibili? "Abbiamo qualche problema con Rizzo e Mattioli, ma cercheremo fino all'ultimo di recuperarli". Domenica arriva al "San Biagio" l'Imolese: "Viene da una serie di partite positive, anche nell'ultima gara hanno avuto la possibilità di vincere con il Castelnuovo, e questo è un fattore da non sottovalutare. Noi dobbiamo dare sempre il massimo per continuare a fare risultato, soprattutto perchè siamo di fronte al nostro pubblico e ci teniamo a far bene". Di queste ultime partite, qual è quella che teme di più? "L'Imolese perchè l'affronteremo domenica. Noi non guardiamo mai troppo lontano, ma bensì cercheremo di affrontare ogni singola gara nel migliore dei modi, come abbiamo sempre fatto. Dobbiamo essere realisti, siamo contenti di come stanno andando le cose e cercheremo di continuare sulla stessa strada".

04/04/2003
Grande attesa per Montevarchi-Fiorentina

Lunedì sera, allo stadio Comunale di Arezzo, si giocherà Montevarchi-Fiorentina. Cresce l'attesa per questo incontro: sono previsti circa diecimila spettatori e i tifosi viola avranno a disposizione circa 7500 tagliandi. Intanto, il Grosseto dovrà fare a meno per un mese di Mirko Garaffoni (27 anni): il difensore biancorosso ha riportato una distorsione al ginocchio sinistro. Fortunatamente è stato scongiurato l'intervento chirurgico, ma il giocatore dovrà stare a riposo per due settimane e prima di un mese non potrà scendere in campo. Brutta tegola anche per il Savona: il centrocampista Massimo Peluffo (32 anni) si sta curando alla colonna vertebrale per due ernie al disco (si prevedono tempi lunghi di recupero, forse stagione finita). Mercato: girano voci di un possibile passaggio del tecnico Buglio dell'Aglianese nella prossima stagione sulla panchina del Prato. Sembra, infatti, che alcuni emissari della società biancazzurra sarebbero intenzionati a portarlo a Prato come sostituto dell'attuale allenatore Esposito che, secondo alcune indiscrezioni, potrebbe finire nella prossima stagione in serie B sulla panchina del Livorno. Staremo a vedere.

03/04/2003
Acori spiega i motivi del silenzio stampa

Il mister del Rimini Leonardo Acori tiene a precisare i motivi che hanno portato la propria squadra al silenzio stampa. L'ex tecnico rossoblù, con un comunicato di alcune righe, dichiara quanto segue: "Sento il dovere di chiarire - come riporta Il Resto del Carlino di oggi - alcune questioni. Ho sempre avuto carta bianca dalla società per quello che riguarda la responsabilità della gestione della squadra, in primis sul caso Ballanti, secondo me al momento troppo strumentalizzato. Poi per quanto riguarda il silenzio stampa, lo staff tecnico e i giocatori sentono, in questo momento, la necessità di tranquillità per non lasciare nulla di intentato al fine del raggiungimento dell'obiettivo per il quale daremo tutti noi stessi".

02/04/2003
Il Rimini in silenzio stampa

Alla ripresa degli allenamenti di ieri, l'allenatore del Rimini Leonardo Acori e i suoi calciatori hanno deciso di chiudersi in silenzio stampa. Tutto questo, pare che sia avvenuto all'insaputa della società romagnola: infatti la dirigenza biancorossa precisa di essere stata informata di questa decisione a fatti già accaduti. Motivi di questo silenzio stampa? Sicuramente il periodo non brillante della squadra ha fatto crescere qualche risentimento di troppo nello spogliatoio. Inoltre, proprio ieri, all'inizio degli allenamenti alcuni tifosi riminesi hanno inscenato una contestazione nei confronti del difensore Alessio Ballanti, poco amato dai sostenitori biancorossi. Il calciatore era stato reintegrato in squadra domenica scorsa contro il Gualdo dal mister Acori e tale decisione non è stata molto gradita dalla piazza. Intanto, il Brescello ingaggia un nuovo preparatore atletico: si tratta di Luca Morellini, lo scorso anno alle dipendenze del San Marino.

01/04/2003
Sandreani: "Giocheremo ogni singola partita come se fosse una finale"

Nella trasmissione "Fuorigioco", in onda ogni martedì sera su Trg, ha partecipato il giocatore rossoblù Alessandro Sandreani. Il centrocampista commenta così la partita pareggiata a Poggibonsi: "E' stata un gara molto difficile, ma noi siamo riusciti a disputare un ottimo incontro. E' stato importante per noi fare risultato. Abbiamo intrapeso la strada giusta per continuità dei risultati, visto che all'inizio del campionato non ci riuscivamo. La sosta ci ha aiutato a recuperare energie e abbiamo lavorato con scrupolosità. Il campionato è molto equilibrato, ogni singola gara dovrà essere giocata come se fosse una finale fino alla fine". Domenica arriva al "San Biagio" l'Imolese: "Sarà una gara molto difficile. Come è avvenuto con le squadre di bassa classifica, come ad esempio con il Brescello, troveremo delle difficoltà. Ma noi se manteniamo questa umiltà, dote che contraddistingue la nostra squadra insieme ai nostri tifosi, diremo sicuramente la nostra: a questo punto non ci nascondiamo dietro a un dito, ci metteremo tutto l'impegno possibile per raggiungere il traguardo dei playoff".

01/04/2003
Giudice Sportivo: pesante multa per la società del Rimini


Sono stati resi noti i provvedimenti disciplinari del girone B della C/2. L'allenatore del Montevarchi Filippi è stato squalificato fino al 15 aprile. Il difensore Scotti Di Uccio del Castel di Sangro si prende due giornate. Il Castelnuovo, domenica prossima, non potrà schierare due calciatori: l'attaccante Belluomini e il centrocampista Garfagnini sono stati fermati per un turno. Anche il Grosseto, contro il Gualdo, non potrà utilizzare due pedine: il difensore Giallombardo e il centrocampista Parola sono stati stoppati per una giornata. Salteranno il prossimo turno anche Nofri (Aglianese), Ferrari D. (Brescello), Prosperi (Castel di Sangro), Fusseini (Gualdo) e Fogacci (Poggibonsi): sono stati tutti appiedati per una giornata. Il Giudice Sportivo, inoltre, ha multato pesantemente il Rimini: la società biancorossa dovrà sborsare 10500 euro per "cori da ritenersi chiaramente espressivi di discriminazione razziale perchè rivolti indipendentemente da fatti agonistici nei confronti del solo calciatore di colore della squadra avversaria, ad opera di propri sostenitori in campo avverso".

[vai a inizio pagina] [vai alle news] [vai all'archivio news]

Ultimo aggiornamento - Last update
data 19.07.2019 ora 16:00

Info: > Privacy e Cookie Policy

MAIN SPONSOR WITH PAGE LINKS:
(CLICCABILI CON FINESTRA GRANDE)

SPONSOR WITH PAGE LINKS:

SPONSOR WITH PAGE LINKS:

ART.13 REGOLAMENTO UE n.2016/679
D.LGS. ART. 122 DL 196/03
G.U. ART. n.229/14:

Media Spettatori
Lega Pro - Girone B
Stagione 2018/2019

Dopo 38 giornate:

Vicenza
Triestina
Ternana
Sambenedettese
Rimini
Monza
Pordenone
Vis Pesaro
Teramo
Ravenna
Sudtirol
Albinoleffe
Fermana
Fano
Gubbio
Feralpisalo
Virtus Verona
Giana Erminio
Imolese
Renate

8070
4420
2550
2470
2120
2110
1790
1650
1630
1410
1000
1000
990
940
880
860
690
680
550
290

Media spettatori:
>
La scheda

Dati media:
La Gazzetta dello Sport

Lega Pro
Girone B - 2018/2019

Abruzzo (1)
Teramo
Emilia-Romagna (3)
Imolese, Ravenna, Rimini
Friuli (2)
Pordenone, Triestina
Lombardia (5)
Albinoleffe, Feralpisalo, Giana Erminio, Monza, Renate
Marche (4)
Fano, Fermana, Sambenedettese, Vis Pesaro
Trentino Alto Adige (1)
Sud Tirol
Umbria (2)
Gubbio, Ternana
Veneto (2)
Vicenza, Virtus Verona

Amarcord rossoblu


Anno 2011-2012 Serie B:

MATCH CLOU:

1 ottobre 2011:

Gubbio-Verona 1-1
Spettatori: 3911

24 ottobre 2011:
Gubbio-Torino 1-0
Spettatori: 4173

6 gennaio 2012:
Gubbio-Bari 2-2
Spettatori: 3821

28 gennaio 2012:
Gubbio-Sampdoria 0-0
Spettatori: 3977

28 aprile 2012:
Gubbio-Pescara 0-2
Spettatori: 4434

Info: > Privacy e Cookie Policy