SERIE C - GIRONE B
SESTA GIORNATA
MERC. 21 OTTOBRE 2020
STADIO BRUNO RECCHIONI
ORE 20:45

FERMANA

2

GUBBIO

1

SETTIMA GIORNATA
DOM. 25 OTTOBRE 2020
STADIO PIETRO BARBETTI
ORE 15

GUBBIO-LEGNAGO S.

> Calendario in pdf.: (scarica)

Clicca le immagini rossoblu!

CLASSIFICA
2020-2021

Sudtirol
Triestina
Padova
Imolese
Sambenedettese
Matelica Feralpisalo
Cesena
Modena
Carpi

Perugia
Mantova
Legnago Salus
Virtus Verona
Ravenna

Vis Pesaro
Fermana
Fano
Gubbio

Arezzo

14
12
11
11
11
10
10
10
10
10

10
9
9
7
6

5
4
3
2

1

Link Banner: Risultati Calcio:

Risultati Calcio...

SESTA GIORNATA
MERC. 21 OTTOBRE 2020

Arezzo
Padova

0
5

Cesena
Fano

3
0

Imolese
Sambenedettese

1
1

Legnago Salus
Perugia

0
2

Mantova
Matelica

5
2

Modena
Feralpisalo

0
0

Ravenna
Virtus Verona

2
0

Sudtirol
Carpi

3
0

Vis Pesaro
Triestina

0
1

-

Marcatori 2020-2021
Serie C - Girone B

Bortolussi Cesena
Balestrero Matelica
Ganz Mantova
Scappini Modena
Della Latta Padova
Litteri Triestina

5
4
4
3
3
3

Vedi lo stadio Barbetti!

Marcatori Gubbio
2020-2021

De Silvestro
Malaccari
Gomez
Sainz Maza
Signorini

1
1
1
1
1

Scopri la nostra citta!

SETTIMA GIORNATA
DOM. 25 OTTOBRE 2020

Gubbio-Legnago S.

Carpi-Cesena

Fano-Mantova

Feralpisalo-Ravenna

Imolese-Fermana

Matelica-Arezzo

Padova-Sudtirol

Perugia-Vis Pesaro

Sambenedet.-Modena

Triestina-Virtus Verona

Link Partners:

Calcio in Diretta
Risultati.it

Calcioland.forumfree.it
Tuttocampo.it

Info e pubblicita:

redazione@gubbiofans.it

Spareggio 17 maggio 1987: Zoppis, il risolutore, ricorda...

...17 maggio 1987. Spareggio del "Curi" di Perugia tra Gubbio e Poggibonsi, davanti a ventimila persone. Stadio che ribolle fino ai tempi supplementari. La tensione è altissima. C'è in gioco il passaggio in C2. Minuto 113, Camborata entra in area e mette in mezzo: Zoppis piomba come un falco e la palla si infila in rete. La curva nord assiepata dai tifosi eugubini esplode: "È un ricordo sempre bello da raccontare - spiega Rosario Zoppis per Gubbiofans - Fu un'emozione forte. Mi sono reso conto da subito che feci una cosa molto importante, soprattutto verso tutti quei tifosi che avevo davanti a me, mentre vedevo che la palla rotolava in rete. Sembrava che la curva ci venisse addosso dal boato. Appena siamo entrati in campo ci si è presentato uno scenario incredibile. Tanta gente sugli spalti non ce l'aspettavamo per un campionato interregionale. Posso solo dire che in campo non sentivamo la fatica. L'entusiasmo del pubblico ci ha spinto verso la vittoria". Si tratta del gol più bello? "Il più importante della mia carriera sicuramente si. Di gol belli ne ho fatti altri. Ricordo volentieri quelli segnati con il Riccione, Vis Pesaro, Baracca Lugo e Castel di Sangro e a Terni". Per l'appunto, in C/2 non si dimenticano i derby con Perugia e Ternana. "A Terni ancora mi ricordano, - dice sorridendo - andai a segno per ben due volte. Con il Perugia non riuscì a segnare. Però porto con me dei ricordi incredibili. Fu una soddisfazione importante per una città come Gubbio e non sfigurammo, assolutamente". Il Gubbio, all'epoca, meritava di salire in C/1? "Con Giorgini l'abbiamo veramente sfiorata. L'abbiamo mancata per un soffio. La meritavamo perchè avevamo una squadra molto forte e faceva davvero un bel calcio. Forse ci è mancata un po' di esperienza. Senza dimenticare che la C/1 di allora è paragonabile ad un campionato di serie B di adesso". Gubbio, ai giorni nostri, potrà rivivere un'emozione come quella dello spareggio del Curi? "Il calcio adesso è cambiato. Prima di riprovare certe emozioni, c'è bisogno di una programmazione seria e di chiarezza. Il tutto contornato da una passione vera che deve contraddistinguere tutto l'ambiente. E poi perchè no... vivere quei momenti è ancora possibile. Anzi, credo che una buona società deve lavorare proprio per questo, per riportare la passione e l'entusiasmo della gente. Spero che il Gubbio arrivi quanto prima in C/1 perchè è la categoria che merita. Oltretutto questa città può vantarsi di avere due sponsor (Barbetti e Colacem) importanti che nessun'altra squadra può permettersi". Il compagno che ricorda più volentieri? "Giammarioli, Ciucarelli, Cocciari e Pugnitopo. Siamo rimasti dei veri amici". Il giocatore più forte con cui ha giocato insieme? "A livello tecnico Di Felice era indiscutibile. Però, a mio avviso, il giocatore più bravo che c'è stato a Gubbio è Ciucarelli. Calciatore fortissimo. Sullo stesso piano Cocciari, Pugnitopo e Cacciatori". Degli allenatori cosa mi dice? "Per primo mi viene in mente Giorgini. Ottimo allenatore, sotto tutti i punti di vista. A livello tecnico-tattico era il più preparato di tutti. Pure di Landi ho un bel ricordo. Era una persona squisita. Sembrava più un genitore, che un allenatore". Un pensiero va all'indimenticato Mario Mancini: "La sua figura va ricordata. È stato un personaggio fondamentale nei risultati raggiunti dal Gubbio all'epoca. Era un grande coordinatore, ad oggi sarebbe stato chiamato direttor generale. Sapeva amalgamare alla perfezione sponsor, dirigenza, calciatori, stampa e tifosi. Tutt'oggi manca una persona del genere. Dopo di lui non c'è stato più nessuno ai suoi livelli". Il tecnico all'epoca del Poggibonsi, Uliano Vettori, ci racconta a distanza le emozioni provate al Curi, nonostante la sconfitta: "Come dimenticare quello spareggio. - ricorda con nostalgia l'ex trainer giallorosso - Fu giocato all'insegna della sportività e della lealtà. Le città di Gubbio e Poggibonsi dettero dimostrazione di serietà e civiltà eccezionale. Lo stadio era gremito. Oltre ventimila persone. Che emozione. Un pubblico del genere non si vede nemmeno in serie B ai giorni nostri. Rimangono dei ricordi indelebili, nonostante il risultato avverso. Anche nelle partite precedenti in campionato ci fu una lealtà sportiva incredibile. Con stadi pieni, imbandierati, con 5000 persone sugli spalti. Ai giorni nostri non capita mai". Il Gubbio di Landi meritò di vincere? "Diciamo che i rossoblù erano stati sempre in testa e il Poggibonsi li raggiunse solo a tre giornate dalla fine. Quindi, guardando questo aspetto, il Gubbio meritava di vincere. Però a Perugia, al 90', sbagliammo un gol clamoroso con Pistella davanti alla porta che poteva cambiare il corso della storia. In quella partita fu decisivo un Cacciatori super. Poi, quel gol di Zoppis al 113', ci sorprese un po' tutti e ci tagliò le gambe. Già stavamo pensando di rigiocare lo spareggio ad Arezzo, sette giorni dopo. Ironia della sorte. Dopo quattro anni di esperienza a Poggibonsi, mi ritrovai ad allenare a Gubbio. Nonostante la mia esperienza breve e conflittuale sulla panchina rossoblù, ricordo ancora volentieri la gentilezza della dirigenza e dello sponsor Colacem. In casa, nel mio studio, tengo ben una patente da matto onorario di Gubbio".

Curiosità: biglietto dello spareggio del "Curi", 17 maggio 1987: su segnalazione e gentile concessione del "super" tifoso Massimiliano Lupatelli: Clicca e vedi...

- inserito il 17 maggio 2007 -

                                                 
[torna]

Ultimo aggiornamento - Last update
data 23.10.2020 ora 20:00

Info: > Privacy e Cookie Policy

Copyright 2020
Aut. 22/2006 Registro dei Periodici del Tribunale di Perugia 20/01/2006
Iscrizione Roc al numero 21309

MAIN SPONSOR
(CLICK CON FINESTRA GRANDE)

SPONSOR WITH PAGE LINKS:

SPONSOR WITH PAGE LINKS:

SPONSOR WITH PAGE LINKS:

SPAZIO BANNER E INFO:

ART.13 REGOLAMENTO UE n.2016/679
D.LGS. ART. 122 DL 196/03
G.U. ART. n.229/14:

Media Spettatori
Lega Pro - Girone B
Stagione 2019/2020

Dopo 27 giornate:

Cesena
Vicenza
Modena
Reggiana
Triestina
Padova
Sambenedettese
Piacenza
Rimini
Carpi
Ravenna
Fermana
Vis Pesaro
Fano
Sudtirol
Feralpisalo
Gubbio
Arzignano Valc.
Virtus Verona
Imolese

10150
9020
6850
6190
5210
5020
3160
3000
2090
1810
1770
1580
1520
1120
980
980
930
910
810
530

Media spettatori:
>
La scheda

Dati media:
La Gazzetta dello Sport

Lega Pro
Girone B - 2020/2021

Emilia-Romagna (5)
Carpi, Cesena, Imolese, Modena, Ravenna
Friuli (1)
Triestina
Lombardia (2)
Feralpisalo, Mantova
Marche (5)
Fano, Fermana, Matelica, Sambenedettese, Vis Pesaro
Trentino Alto Adige (1)
Sud Tirol
Toscana (1)
Arezzo
Umbria (2)
Gubbio, Perugia
Veneto (3)
Legnago Salus, Padova, Virtus Verona

Amarcord rossoblu


Anno 2011-2012 Serie B:

MATCH CLOU:

1 ottobre 2011:

Gubbio-Verona 1-1
Spettatori: 3911

24 ottobre 2011:
Gubbio-Torino 1-0
Spettatori: 4173

6 gennaio 2012:
Gubbio-Bari 2-2
Spettatori: 3821

28 gennaio 2012:
Gubbio-Sampdoria 0-0
Spettatori: 3977

28 aprile 2012:
Gubbio-Pescara 0-2
Spettatori: 4434

Info: > Privacy e Cookie Policy