GUBBIO 2019-2020
Serie C - Mercato

ACQUISTI:

Cesaretti (a) Paganese
Bacchetti (d) Monopoli
Sbaffo (c/a) Albinoleffe
Zanoni (d) Atalanta
Cenciarelli (c) Viterbese
Konate (d) Fano
Rafa Munoz (d) Marbella
Filippini (d) Lazio
Zanellati (p) Torino
Ravaglia (p) Bologna
De Silvestro (a) rinnovo
Malaccari (c) rinnovo

SOTTO CONTRATTO:

Marchegiani (p)
Tofanari (d)
Schiaroli (d)
Maini (d)
Benedetti (c)
Conti (c)
Ricci (c)
Battista (a)
Tavernelli (a)

TRATTATIVE:

Hadziosmanovic (d) Samp
Bordin (c) Roma
Sarao (a) Monopoli
Bianchimano (a) Perugia
Danti (a) Virtus Verona

CESSIONI:

Casiraghi (c/a) Sudtirol
Chinellato (a) Lecco
Espeche (d) Reggiana
Cattaneo (c/a) Novara
Plescia (a) Renate
Pedrelli (d) Vis Pesaro
Battaiola (p) Fiorenzuola

Clicca le immagini rossoblu!

CLASSIFICA 2018-2019

Pordenone
Triestina (-1)
Imolese
Feralpisalo

Monza
Sudtirol
Ravenna
Vicenza
Sambenedettese
Fermana
Ternana
Gubbio
Teramo
Albinoleffe
Vis Pesaro
Giana Erminio
Renate
Rimini
Virtus Verona

Fano

73
67
62
62
60
55
55
51
50
47
44
44
43
43
42
42
39
39
38

38

Link Banner: Risultati Calcio:

Risultati Calcio...

Verdetti:

Pordenone in serie B
Virtus Verona e Fano retrocesse in serie D

-

Marcatori 2018-2019
Lega Pro - Girone B

Granoche Triestina
Perna Giana Erminio
Lanini Imolese
Candellone Pordenone

17
15
14
14

Vedi lo stadio Barbetti!

Marcatori Gubbio
2018-2019

De Silvestro
Casiraghi
Marchi
Chinellato
Plescia
Casoli
Battista
Campagnacci
Espeche
Maini
Malaccari
Schiaroli

8
7
5
4
3
2
1
1
1
1
1
1

Scopri la nostra citta!

Link Partners:

Calcio in Diretta
Risultati.it

Calcioland.forumfree.it
Tuttocampo.it

Info e pubblicita:

redazione@gubbiofans.it

Stagione 1986-87: i ricordi dell'attaccante Venceslao Lotorio...

Venceslao Lotorio. Un attaccante abruzzese che proveniva nell'estate 1986 dal Pineto dove era stato capocannoniere e ha lasciato il segno. A Gubbio una sola stagione (1986-87) con Landi, ma fu esaltante: si riconfermò cannoniere con 14 gol messi a segno, diversi di pregevole fattura (tecnica e concretezza le sue armi migliori). Difficile dimenticarlo. Di gol ne ha fatti tanti e che... gol, da categorie superiori. E noi non potevamo fare altro che intervistarlo a distanza di 20 anni. Ci dice subito: "Vi seguo sempre con interesse, il vostro sito (Gubbiofans) l'ho messo subito tra i preferiti nel mio computer". E comincia il racconto di quella stagione stupenda culminata con lo spareggio del Curi di Perugia. "A Gubbio ho lasciato il cuore, - incalza - vi penso tutti i giorni, con rimpianto. È la pura verità. Ho cambiato tante squadre, una decina, ma Gubbio è una città particolare e stupenda: ha un qualcosa di magico. Ma ho un grande rammarico che mi porto dietro da tempo. Il fatto di non essere stato riconfermato nella stagione seguente. E ancora oggi non mi spiego il perchè. Credo che avrei potuto ripetermi pure in serie C". Prosegue dicendo: "All'inizio ci fu un po' di scetticismo nei miei confronti. Come potete ricordare si era aperta la «vicenda Camborata» che sembrava voler andare via. La gente rumoreggiava e inneggiava il nome di «Bobo». Sulla spalle avevo una grande eredità. Volevo al più presto entrare nel cuore dei tifosi. Una piazza calda che ci tiene. Ho trovato un ambiente favoloso, sia come squadra, che come dirigenza e come pubblico. E mi ricordo che al mio primo gol in amichevole, dopo cinque minuti di gioco, la gente cominciò ad applaudirmi. Ho capito subito che tra me e Camborata non c'era dualismo. Anzi, era un compagno di squadra e ci saremmo aiutati a vicenda per la vittoria finale. Così è stato". Il gol più bello? "Nella seconda giornata di campionato (con la Colligiana, 2-0). Oltre al gesto atletico nell'esecuzione, quel gol fu importante perchè ci spronò. Ma ce n'è un altro che ricordo volentieri. Contro il Castelfiorentino in casa (2-0). Mi sono girato al limite dell'area e di sinistro l'ho messa nel sette". Il più importante? "Su rigore. Me lo procurai e lo realizzai con l'Urbino (1-0). Provenivamo da alcuni risultati non esaltanti". Ma un episodio curioso va raccontato: "A Narni contro la Narnese segnai il gol del 3-1. I tifosi in curva dall'esultanza si ritrovarono in campo con la rete di recinzione tra le mani che aveva ceduto. Una cosa incredibile, che ricorderò per sempre. Un attaccamento inverosimile per i propri colori". E quei 17 pullman a Castelfiorentino? "Eccome no! Arrivarono in ritardo... per l'incidente che era accaduto a due tifosi (cedette un vetro di un pullman e caddero a terra, per fortuna senza conseguenze ndr). Noi eravamo molto preoccupati in campo. E dicevamo: ma quando mai arrivano? Cominciammo a giocare sul serio quando finalmente giunsero in massa. Prima segnò Pompa e poi il sottoscritto con un cucchiaio. La tifoseria fu davvero determinante per il nostro successo che ci portò allo spareggio di Perugia". E che spareggio, davanti a ventimila persone: "Incredibile. Mi ricordo tutto. Appena siamo entrati in campo c'era uno spettacolare colpo d'occhio. Partita che fu tirata e non bellissima. Tanta tensione regnava sia tra noi che tra i calciatori del Poggibonsi. Ma quando segnò Zoppis (al 112') siamo andati tutti nel pallone. Impressionante il dopo. Quando siamo ritornati verso Gubbio per 44 chilometri c'era un'interminabile fila di auto e pullman a clacson spiegati, fino a quando non siamo arrivati in piazza... e lì ci accoglieva altra gente di Gubbio che aspettava il nostro ritorno. Per una decina di giorni festeggiammo tutte le sere". E dei calciatori? "Ricordo tutti. Cacciatori, Ragnacci, Bonifazi, Magrini, Lilli, Ciucarelli, Cipolletti e via dicendo". E mister Landi? "Mi ripeteva spesso. Quante castagne dal fuoco mi hai tolto a suon di gol". Per concludere Venceslao Lotorio fa un augurio: "Sarei contento che il Gubbio salga di categoria. La piazza merita ben altro. Ormai è matura per il salto di qualità". E una frase eloquente: "Un saluto a tutti gli eugubini... e Forza Rossoblù"!

- inserito il 1 ottobre 2008 -

                                                 
[torna]

Ultimo aggiornamento - Last update
data 17.07.2019 ora 21:00

Info: > Privacy e Cookie Policy

MAIN SPONSOR WITH PAGE LINKS:
(CLICCABILI CON FINESTRA GRANDE)

SPONSOR WITH PAGE LINKS:

SPONSOR WITH PAGE LINKS:

ART.13 REGOLAMENTO UE n.2016/679
D.LGS. ART. 122 DL 196/03
G.U. ART. n.229/14:

Media Spettatori
Lega Pro - Girone B
Stagione 2018/2019

Dopo 38 giornate:

Vicenza
Triestina
Ternana
Sambenedettese
Rimini
Monza
Pordenone
Vis Pesaro
Teramo
Ravenna
Sudtirol
Albinoleffe
Fermana
Fano
Gubbio
Feralpisalo
Virtus Verona
Giana Erminio
Imolese
Renate

8070
4420
2550
2470
2120
2110
1790
1650
1630
1410
1000
1000
990
940
880
860
690
680
550
290

Media spettatori:
>
La scheda

Dati media:
La Gazzetta dello Sport

Lega Pro
Girone B - 2018/2019

Abruzzo (1)
Teramo
Emilia-Romagna (3)
Imolese, Ravenna, Rimini
Friuli (2)
Pordenone, Triestina
Lombardia (5)
Albinoleffe, Feralpisalo, Giana Erminio, Monza, Renate
Marche (4)
Fano, Fermana, Sambenedettese, Vis Pesaro
Trentino Alto Adige (1)
Sud Tirol
Umbria (2)
Gubbio, Ternana
Veneto (2)
Vicenza, Virtus Verona

Amarcord rossoblu


Anno 2011-2012 Serie B:

MATCH CLOU:

1 ottobre 2011:

Gubbio-Verona 1-1
Spettatori: 3911

24 ottobre 2011:
Gubbio-Torino 1-0
Spettatori: 4173

6 gennaio 2012:
Gubbio-Bari 2-2
Spettatori: 3821

28 gennaio 2012:
Gubbio-Sampdoria 0-0
Spettatori: 3977

28 aprile 2012:
Gubbio-Pescara 0-2
Spettatori: 4434

Info: > Privacy e Cookie Policy