GUBBIO 2019-2020
Serie C - Mercato

ACQUISTI:

Cesaretti (a) Paganese
Bacchetti (d) Monopoli
Sbaffo (c/a) Albinoleffe
Zanoni (d) Atalanta
Cenciarelli (c) Viterbese
Konate (d) Fano
Rafa Munoz (d) Marbella
Filippini (d) Lazio
Zanellati (p) Torino
Ravaglia (p) Bologna
De Silvestro (a) rinnovo
Malaccari (c) rinnovo

SOTTO CONTRATTO:

Marchegiani (p)
Tofanari (d)
Schiaroli (d)
Maini (d)
Benedetti (c)
Conti (c)
Ricci (c)
Battista (a)
Tavernelli (a)

TRATTATIVE:

Hadziosmanovic (d) Samp
Bordin (c) Roma
Sarao (a) Monopoli
Bianchimano (a) Perugia
Danti (a) Virtus Verona

CESSIONI:

Casiraghi (c/a) Sudtirol
Chinellato (a) Lecco
Espeche (d) Reggiana
Cattaneo (c/a) Novara
Plescia (a) Renate
Pedrelli (d) Vis Pesaro
Battaiola (p) Fiorenzuola

Clicca le immagini rossoblu!

CLASSIFICA 2018-2019

Pordenone
Triestina (-1)
Imolese
Feralpisalo

Monza
Sudtirol
Ravenna
Vicenza
Sambenedettese
Fermana
Ternana
Gubbio
Teramo
Albinoleffe
Vis Pesaro
Giana Erminio
Renate
Rimini
Virtus Verona

Fano

73
67
62
62
60
55
55
51
50
47
44
44
43
43
42
42
39
39
38

38

Link Banner: Risultati Calcio:

Risultati Calcio...

Verdetti:

Pordenone in serie B
Virtus Verona e Fano retrocesse in serie D

-

Marcatori 2018-2019
Lega Pro - Girone B

Granoche Triestina
Perna Giana Erminio
Lanini Imolese
Candellone Pordenone

17
15
14
14

Vedi lo stadio Barbetti!

Marcatori Gubbio
2018-2019

De Silvestro
Casiraghi
Marchi
Chinellato
Plescia
Casoli
Battista
Campagnacci
Espeche
Maini
Malaccari
Schiaroli

8
7
5
4
3
2
1
1
1
1
1
1

Scopri la nostra citta!

Link Partners:

Calcio in Diretta
Risultati.it

Calcioland.forumfree.it
Tuttocampo.it

Info e pubblicita:

redazione@gubbiofans.it

Stagione 2011-2012: il racconto di Marcello Cottafava...

Cottafava: "Quella serie B? Ho un grande rammarico. Influito i cambi di allenatore..."

Intervista con l'ex. Domenica si gioca a Ferrara con la Spal. Nel mercato di gennaio la società estense ha ingaggiato Marcello Cottafava dal Latina. Il difensore centrale si racconta e ci spiega questa scelta: "Diciamo che è successo tutto velocemente. Ero in scadenza di contratto, la società del Latina si è buttata sul mercato vista la classifica e la mia posizione stava diventando incerta. Poi si è fatta avanti la Spal con un anno e mezzo di contratto e così ho sposato un nuovo progetto". Nonostante ciò, a Latina ha vissuto degli anni molto prolifici: prima una promozione in serie B e poi nella scorsa stagione avete sfiorato la A, giusto? "Sì, siamo arrivati a mezz'ora dalla serie A (contro il Cesena ai playoff ndr) ed io ho disputato 45 partite su 47 totali. Un campionato incredibile con tanti belli ricordi. Purtroppo quest'anno i primi sei mesi non sono stati altrettanto belli, ma nel calcio capita". Ora a Ferrara? "Un impatto positivo e un progetto interessante in una città che ha una storia a livello calcistico molto importante. C'è la volontà di tornare nel calcio che conta. Conoscevo il direttore sportivo (Vagnati ndr) che mi ha contattato e quindi eccomi qua". Nelle ultime partite la Spal di Semplici gioca con il modulo 5-3-2, un po' come faceva Simoni in serie B a Gubbio: "Sì, Semplici ha adottato il 3-5-2 o 5-3-2, anche se fino a poco tempo fa si giocava con il 4-3-3. Ma credo che la squadra li può fare entrambi". La Spal è una signora squadra sulla carta e quindi il Gubbio che avversaria si troverà davanti? "C'è una rosa con calciatori affermati e giovani promettenti. Siamo in una posizione di classifica difficile, perciò ora l'obiettivo è di fare più punti possibili. Ora abbiamo tre scontri diretti: il Gubbio vedo che sta facendo bene, anche se è a metà classifica e quindi la salvezza ancora è da conquistare. Perciò è una partita importante e da parte nostra cercheremo di fare bene. Anche se sono consapevole che il Gubbio sarà agguerrito come non mai". Del Gubbio invece, cosa conosce? "Loviso: non lo conosco personalmente, però l'ho avuto spesso come avversario: è un calciatore che si conosce e quindi bisogna avere la massima attenzione". Torniamo a quella esperienza in serie B a Gubbio: il momento più bello e pure il rammarico più grande? "Ovvio il rammarico: non aver mantenuto la categoria perchè c'erano a mio avviso le possibilità per restare in cadetteria: mi riferisco al valore dei calciatori stessi e per quello che la società aveva speso. Purtroppo ci sono state tante vicissitudini. Di positivo è sicuramente la mia esperienza in questa città: ho conosciuto una realtà che non conoscevo, ho lasciato degli amici a Gubbio e ci torno volentieri". Anche perchè ci risulta che Cottafava voleva restare in rossoblù, ma è proprio così? "Sarei rimasto lì perchè già c'ero con la famiglia e non ho mai nascosto la mia volontà di restare. Si diceva che non avrei accettato la Lega Pro. Non è vero perchè poi sono andato a Latina, a dimostrazione del fatto che il problema non era la categoria. C'è stato un piccolo contatto e nulla di più: credo però che non ci sia stata la volontà vera di tenermi". Ci dica la verità: ma in B cosa si è sbagliato? "L'inesperienza alla cadetteria ha influito: tanti calciatori la facevano per la prima volta. Poi quel campionato era davvero difficile, molto competitivo rispetto ad esempio a quello di quest'anno. Sicuramente hanno influito anche i troppi cambi di allenatori. Ma ci è mancata pure la fortuna". Tanti allenatori diceva, un nome su tutti con cui si è trovato meglio? "Poi ho ritrovato Pecchia a Latina che mi ha voluto di nuovo. Forse è stato l'unico allenatore che il Gubbio ha avuto. La gestione di Simoni è stata diversa: un grande esperto di calcio, persona splendida, ma non era tutti i giorni al campo. Infine con Apolloni ormai era tardi: la situazione era già complicata, non c'era più possibilità di risalita".

- inserito il 29 gennaio 2015 -

[torna]

Ultimo aggiornamento - Last update
data 17.07.2019 ora 21:00

Info: > Privacy e Cookie Policy

MAIN SPONSOR WITH PAGE LINKS:
(CLICCABILI CON FINESTRA GRANDE)

SPONSOR WITH PAGE LINKS:

SPONSOR WITH PAGE LINKS:

ART.13 REGOLAMENTO UE n.2016/679
D.LGS. ART. 122 DL 196/03
G.U. ART. n.229/14:

Media Spettatori
Lega Pro - Girone B
Stagione 2018/2019

Dopo 38 giornate:

Vicenza
Triestina
Ternana
Sambenedettese
Rimini
Monza
Pordenone
Vis Pesaro
Teramo
Ravenna
Sudtirol
Albinoleffe
Fermana
Fano
Gubbio
Feralpisalo
Virtus Verona
Giana Erminio
Imolese
Renate

8070
4420
2550
2470
2120
2110
1790
1650
1630
1410
1000
1000
990
940
880
860
690
680
550
290

Media spettatori:
>
La scheda

Dati media:
La Gazzetta dello Sport

Lega Pro
Girone B - 2018/2019

Abruzzo (1)
Teramo
Emilia-Romagna (3)
Imolese, Ravenna, Rimini
Friuli (2)
Pordenone, Triestina
Lombardia (5)
Albinoleffe, Feralpisalo, Giana Erminio, Monza, Renate
Marche (4)
Fano, Fermana, Sambenedettese, Vis Pesaro
Trentino Alto Adige (1)
Sud Tirol
Umbria (2)
Gubbio, Ternana
Veneto (2)
Vicenza, Virtus Verona

Amarcord rossoblu


Anno 2011-2012 Serie B:

MATCH CLOU:

1 ottobre 2011:

Gubbio-Verona 1-1
Spettatori: 3911

24 ottobre 2011:
Gubbio-Torino 1-0
Spettatori: 4173

6 gennaio 2012:
Gubbio-Bari 2-2
Spettatori: 3821

28 gennaio 2012:
Gubbio-Sampdoria 0-0
Spettatori: 3977

28 aprile 2012:
Gubbio-Pescara 0-2
Spettatori: 4434

Info: > Privacy e Cookie Policy