SERIE C - GIRONE B
DECIMA GIORNATA
SAB. 19 OTTOBRE 2019
STADIO "DRUSO"
ORE15

SUDTIROL

3

GUBBIO

0

UNDICESIMA GIORNATA
MERC. 23 OTTOBRE 2019
STADIO "PIETRO BARBETTI"
ORE18:30

GUBBIO-IMOLESE

> Calendario in pdf.: (scarica)

Clicca le immagini rossoblu!

Classifica

Padova
Vicenza
Carpi
Reggiana

Sudtirol
Sambenedettese
Piacenza
Virtus Verona
Feralpisalo
Ravenna
Triestina
Vis Pesaro
Cesena
Modena
Fano
Fermana
Rimini
Arzignano Valc.
Gubbio

Imolese

22
21
20
19
19
18
17
16
15
13
13
11
11
11
10
9
8
8
6

5

Link Banner: Risultati Calcio:

Risultati Calcio...

DECIMA GIORNATA
DOM. 20 OTTOBRE 2019

Carpi
Fano

2
0

Imolese
Feralpisalo

0
1

Modena
Fermana

1
1

Ravenna
Arzignano Valchiampo

1
2

Rimini
Cesena

1
1

Sambenedettese
Virtus Verona

1
2

Triestina
Padova

2
0

Vicenza
Reggiana

1
0

Vis Pesaro
Piacenza

1
0

-

Marcatori 2019-2020
Serie C - Girone B

Paponi Piacenza
Cernigoi Sambenedet.
Morosini Sudtirol
Odogwu Virtus Verona

8
7
6
6

Vedi lo stadio Barbetti!

Marcatori Gubbio
2019-2020

Cesaretti
Sbaffo
Munoz
Zanoni

3
3
1
1

Scopri la nostra citta!

UNDICESMA GIORNATA
MERC. 23 OTTOBRE 2019

Gubbio-Imolese

Arzignano Val.- Vicenza

Carpi-Modena

Cesena-Sudtirol

Fano-Vis Pesaro

Feralpisalò-Piacenza

Fermana-Triestina

Padova-Sambenedet.

Reggina-Rimini

Virtus Verona-Ravenna

Link Partners:

Calcio in Diretta
Risultati.it

Calcioland.forumfree.it
Tuttocampo.it

Info e pubblicita:

redazione@gubbiofans.it

[vai alle news] [vai all'archivio news]

30/12/2006
Gubbio: bilancio al giro di boa dal 1998

Al giro di boa evidenziamo le statistiche di metà stagione. Dopo 17 giornate la formazione eugubina ha totalizzato 23 punti, 20 con Cuttone (in 16 partite) e 3 con De Petrillo, nella trasferta vittoriosa di Bellaria. Con le gestioni Castellucci, Donati e Dal Fiume si era fatto decisamente peggio. La squadra con il rendimento più mediocre è stata senza dubbio quella di Castellucci nella scorsa stagione (2005-06): in 17 partite erano stati racimolati solo 18 punti. Leggermente meglio si erano comportati Dal Fiume e Donati: nelle stagioni 2000-01 e 1999-00, infatti, entrambi avevano totalizzato 19 punti alla fine del girone di andata. Ritroviamo poi i rossoblù di Castellucci, questa volta della stagione 2004-05: dopo 17 partite vennero raggiunti 22 punti. Il Gubbio attuale, come detto, si colloca in una via di mezzo, con 23 punti accumulati. Più avanti troviamo il Gubbio di Acori del 1998-99 con 24 punti che tallona da vicino (un gradino più sopra) quello di Cannito nel 2003-04 (25 punti). Sopra la media l'andatura del Gubbio targato Marco Alessandrini. Nel 2002-03 i rossoblù girarono a 27 punti, ma il record assoluto rimane quello della stagione 2001-02. Al giro di boa quel Gubbio conquistò la bellezza di 28 punti in 17 partite (una media di 1,64 punti a gara).

30/12/2006
Mercato: Paganese, preso Musacco

La matricola Paganese fa sul serio e per consolidare la posizione di classifica (si trova in piena zona playoff) si rinforza. La società campana definisce l'ingaggio di Andrea Musacco, centrocampista di 24 anni, proveniente dal Manfredonia (serie C/1). Il calciatore calabrese (cresciuto nel Cosenza quando era in serie B) in passato ha giocato con la Fidelis Andria, Ivrea, Grosseto, Frosinone e Thiene in serie C.

28/12/2006
Giro di boa: Rovigo campione d'inverno; Gubbio: Sandreani e Tafani i più presenti

Il Rovigo è la squadra che ha vinto più nel girone di andata: ben 11 vittorie su 17 partite, di cui 6 ottenute in casa e ben 5 in trasferta. Segue a ruota la Spal (8 gare vinte). Prato e Spal sono le squadre meno battute del girone (solo 2 sconfitte fino ad ora). Spal, Prato e Foligno sono ancora imbattute tra le mura amiche. In forte risalita il Prato (ora terzo) che proviene da 6 vittorie consecutive. L'attacco più prolifico è quello della Spal: ben 32 gol realizzati fino adesso. La difesa della Cisco Roma è quasi insuperabile: sono solo 12 le reti incassate dalla formazione capitolina. Il record di pareggi appartiene alla Cuoiocappiano (10 volte in 17 gare). Ma veniamo alle note dolenti. Le squadre che hanno subìto più sconfitte sono il Bellaria e il Giugliano, 9 su 17 gare. Il Poggibonsi, invece, ha gustato il sapore della vittoria solo due volte. Il peggior attacco appartiene al Poggibonsi (solo 10 gol segnati). La difesa più perforata è quella del Giugliano (28 gol incassati). Gubbio, Sandreani e Tafani i più presenti: A pari merito, Sandreani e Lazzoni, sono i giocatori che hanno collezionato più presenze in rossoblù (1440 minuti, recuperi esclusi e 16 presenze sui 17 incontri disputati). Seguono a ruota Lazzoni (1423' e 16 presenze), Ercoli (1173' e 15 presenze), Fiumana (1131' e 13 presenze) e Marchi (1124' e 14 presenze). Gaggiotti è il giocatore più sostituito (9 volte). De Angelis risulta la riserva più impiegata, subentrato ai compagni ben 9 volte su 10 presenze.

28/12/2006
Mercato: Poggibonsi, tre nuovi acquisti

Come avevamo già preannunciato, c'è aria di rivoluzione in casa Poggibonsi. Sono partiti l'attaccante Tranchitella (vestirà la maglia della Colligiana in Eccellenza toscana) e il centrocampista Varchetta (ex Gualdo, Viareggio e Teramo) trasferitosi all'Arrone, formazione di serie D umbra. Nel frattempo arrivano in giallorosso tre nuovi calciatori, un centrocampista e due attaccanti. Dal Pisa (serie C/1) viene ingaggiato Maurizio Peluso, attaccante pugliese di 21 anni. Preso anche Gianluca Porricelli, attaccante di 25 anni, prelevato dal Lecco (serie C/2, girone A). Il calciatore umbro (nativo di Marsciano) è però di proprietà del Pisa. In arrivo pure un centrocampista, Pasquale Rulli, di 27 anni, che proviene anch'egli dal Pisa. Giocatori che si aggiungono all'ultimo rinforzo tesserato a metà dicembre, Matteo Monti, centrocampista di 21 anni, svincolatosi dalla Juve Stabia (ex Fermana in C/1 e Tolentino in serie C/2).

27/12/2006
Mercato: Rivolta per il Rieti

Il mercato di gennaio è alle porte. Ma il Rieti si sta muovendo in anticipo per rinforzare la squadra. Ingaggiato Omar Rivolta, centrocampista offensivo di 32 anni, la scorsa stagione tra le fila del Gela, in serie C/1. Il calciatore lombardo, di Cassano d'Adda (Milano), in passato ha indossato le casacche di Cavese, Messina, Torres Sassari e Viterbese.

24/12/2006
Auguri "speciali" da Galderisi e Fabbri...

È arrivato il momento delle feste natalizie. E ci fa
piacere ricevere gli Auguri di due importanti personaggi che non hanno dimenticato Gubbio. Giuseppe Galderisi, ex tecnico rossoblù, tramite il nostro sito manda a dire: "Un forte abbraccio a tutti gli eugubini con cui ho passato momenti indimenticabili. Dal profondo del cuore auguro buone feste a tutta la città di Gubbio". Nanu Galderisi attualmente è l'allenatore dell'Avellino, campione d'inverno del girone B della C/1. Un altro saluto ci è pervenuto da Fabio Fabbri, indimenticato portiere rossoblù dal 2002 al 2006. "Auguri di buone feste a tutti gli sportivi eugubini. - dice - Sono rimasto molto legato a questa città. Ci tengo a salutare tutta la gente di Gubbio che non dimentico. Gli insegnamenti che ho ricevuto da questa città li utilizzo come esempio nella mia nuova veste calcistica". Fabio Fabbri attualmente è il direttore sportivo del Real Montecchio, formazione marchigiana che sta ben figurando (occupa i primi posti) nel girone F della serie D. A nome di tutti gli eugubini, ricambiamo con affetto gli Auguri di Buone Feste a due personaggi che hanno lasciato il segno a Gubbio e meritano tante soddisfazioni nel mondo calcistico per la correttezza, umanità e professionalità sempre dimostrata. Tanti Auguri sinceri, Nanu e Fabio. Dall'intero staff di Gubbiofans.

23/12/2006
Sfatato il tabù fuori casa: 0-1 a Bellaria

Il Gubbio si «regala» un bel Natale. I rossoblù del neo tecnico De Petrillo espugnano Bellaria e dopo undici mesi esatti ritrovano la vittoria fuori casa. Decide un incontro avaro di emozioni Rodio (ex di turno) con un gran colpo di testa a cinque minuti dal termine. Tre punti che si rivelano fondamentali soprattutto per il morale che era a terra. Tre punti a dir poco salutari in prossimità della prossima trasferta in casa della capolista Rovigo, in programma per l'anno nuovo (14 gennaio). La cronaca. Gubbio incerottato. Sono assenti Battistelli, Campo, Fiumana (infortunati) e Tafani (squalificato). Dal primo minuto esordio per il giovane Orlando, classe '86, autore di una prova diligente e senza sbavature. Al 2` Sandreani pennella in area una punizione, Marchi al volo di destro spedisce la sfera di poco a lato. Al 7` si rende molto pericoloso Rossi su punizione dal limite con un tiro a foglia morta che si stampa all'incrocio, deviato con la punta delle dita da Tosti. Al 23` Brighi dal limite calcia a lato con un tiro radente. Al 35` incertezza di Tosti, ne approfitta Vicini che tenta un pallonetto a porta sguarnita: in extremis salva sulla linea di porta il portiere tifernate quando la palla sembrava destinata in fondo al sacco. Pericolo scampato. Ripresa, la musica non cambia. Si registrano poche occasioni degne di nota. Al 47` spiovente di Rodio dalla sinistra, Balestri devia a rete di testa, Spitoni si trova sulla traiettoria e para. Al 49` Marchi lanciato a rete da Balestri viene fermato per un dubbio fuorigioco. Al 56` un tiro da fuori di Vicini termina di poco alto. Per vedere un altro tiro in porta bisogna aspettare il 79`: Camillini su calcio piazzato calcia a lato. La gara si sblocca inaspettatamente a pochi minuti dal termine (85`): Di Bonito innesca l'azione sulla sinistra, assist in profondità per Lazzoni che entra in area e pennella un preciso cross in mezzo: Rodio in tuffo colpisce in modo perfetto di testa schiacciando la palla in rete. La partita si conclude con un tiro velleitario da fuori di Rossi che si spegne tra le braccia di Tosti.
Bellaria: Spitoni, Baldinini (89` Jidayi), Camillini, Brighi, Armento, Perricone, Montanari, Valentini, Vicini (76` Gomez), Mazzotti (63` Giaccherini), Rossi. All. Fabbri.
Gubbio: Tosti, Ercoli, De Maio, Lazzoni, Orlando, Giacometti, Gaggiotti (69` Di Bonito), Sandreani, Marchi (76` De Angelis), Balestri, Rodio. All. De Petrillo.
Rete: 85` Rodio (G).
Arbitro: Barbiero di Vicenza. Espulsi: 67` mister Fabbri (B). Ammoniti: Perricone e Camillini (B); Ercoli, Rodio, Lazzoni e Marchi (G). Spettatori: 200 circa, di cui la metà di Gubbio tra gradinata e tribuna.
I RISULTATI DELLA 17° GIORNATA:
Bellaria - Gubbio 0-1
85' Rodio (G)
Boca San Lazzaro - Rovigo 1-1
61' Furlanetto (R) rig., 79' Longobardi (B)
Cisco Roma - Cuoiocappiano 0-0
Foligno - Viterbese 0-0
Giugliano - Prato 0-1
52' Diamanti (P) rig.
Poggibonsi - Paganese 1-1
51' Scarpa (Pa), 59' Ragatzu (Po)
Rieti - Carrarese 2-2
29' Gentile (R), 38' Biggi (C), 78' Gemignani (C), 82' Onesti (R) rig.
Sansovino - Reggiana 4-0
31' De Angelis (S), 38' Agostinelli (S), 55' Agostinelli (S), 67' De Angelis (S)
Spal - Castelnuovo 2-2
37' Schiavon (S), 48' Aragao (C), 86' Di Loreto (S), 93' Vaira (C)
.

23/12/2006
E-mail dall'America...

Pubblichiamo una simpatica email di Gaetano (con il consenso del mittente ovviamente) che ci scrive dagli Stati Uniti d'America, precisamente da New York: "Debbo ammettere di essere rimasto assai contrariato per la sconfitta che avevamo subito con il Boca San Lazzaro ed allo stesso momento troppo rude nell'esternarlo. Certo, poverini, mandare i giocatori in miniera è forse chiedere troppo, ma una passeggiatina dove ci sono le cave di pietra (ce ne sono due abbastanza importanti dalle mie parti) e fargliene spaccare alcune non sarebbe mica una cattiva idea. Primo: si tonificano i muscoli. Secondo: i tendini si mantengono elastici. Terzo: la mente riesce a collegare meglio il senso della vita e ciò sarebbe una mano santa per aumentare le motivazioni in campo. Ora mi aspetto una bella partita a Rovigo. Non fate resuscitare anche questa squadra. Buon Anno a tutta la società, ai tifosi e agli atleti. Un augurio particolare al nuovo allenatore. Saluti da Gaetano. West Babylon, New York, from Usa".

22/12/2006
Bellaria-Gubbio: arbitra Barbiero

Designato l'arbitro di Bellaria-Gubbio. Dirige l'incontro il sig. Gianluca Barbiero di Vicenza. L'arbitro in questione, al primo anno di esperienza in serie C, non ha mai diretto una gara del Gubbio. Gli assistenti di linea sono Armellin di Treviso e Gava di Conegliano Veneto.

21/12/2006
Gubbio e il panettone... indigesto

Sembra retorica, ma non lo è. A Gubbio, da due stagioni a questa parte, per gli allenatori arrivare alle feste natalizie è diventato un incubo. È successo nel 2005 quando Ezio Castellucci fu esonerato (proprio alla vigilia di Natale); il suo posto fu preso da Cuttone. Si è ripetuto pure nel 2006 con il sollevamento dall'incarico proprio di Agatino Cuttone (ironia della sorte), dopo la gara di domenica scorsa persa malamente in casa con il Boca San Lazzaro. Per carità, c'è da sottolineare che i due esoneri hanno caratteristiche e motivazioni diverse tra loro. L'anno scorso la squadra era in piena zona playout, stentava a trovare una certa identità e un gioco. E dopo i proclami estivi (si parlava pure di C1, come tutti ricordano) si trattava di un vero e proprio fallimento. Quest'anno, se vogliamo, la situazione ha del paradosso. Dopo un avvio scintillante di stagione (Gubbio primo in classifica, 13 punti in sette partite) è arrivato di colpo un inspiegabile tracollo: 7 sconfitte in 9 partite, solo 6 punti racimolati. Numeri contradditori, inverosimili, illogici e incomprensibili. Numeri negativi (quelli delle ultime nove giornate) che hanno praticamente condannato Cuttone. Un promettente inizio si è tramutato letteralmente in un "panettone indigesto". E adesso si è voltato di nuovo pagina. È arrivato Alessio De Petrillo, tecnico giovane, ma con tanta voglia di emergere. Di parole se ne sono dette tante in questi giorni, anche troppe. Ma bisogna guardare avanti. Mai girarsi indietro. Quello che è passato è passato. Il tifoso eugubino è passionale, ma allo stesso tempo esigente. Lo hanno provato sulla propria pelle anche i vari Acori e Alessandrini. E lo sa benissimo anche De Petrillo che ha risposto alla nostra domanda ben precisa: "Pubblico esigente? È stimolante". Una risposta netta, decisa. Lasciamo che faccia il suo lavoro. Questo non è il momento giusto per giudicare. E solo il tempo farà il resto... (editoriale Direttore di Gubbiofans.it)

20/12/2006
De Petrillo si presenta: "È una piazza importante. Avventura stimolante"

Prime parole in rossoblù di Alessio De Petrillo, classe '67, nuovo tecnico del Gubbio: "Aspettavo un'occasione importante e sono contento. - spiega il trainer pisano a Gubbiofans - Le motivazioni sono alle stelle. Cercherò di dare il meglio di me stesso". Trova una squadra che ultimamente sta incontrando diverse difficoltà. Ha già pronta una ricetta? "È difficile dare un giudizio ora. Devo conoscere prima bene tutta la squadra. Di sicuro credo che ci sarà da lavorare soprattutto a livello mentale". Si ispira ad un modulo specifico? "Con ogni probabilità partiremo con il 4-4-2. Poi valuteremo il modulo da adottare strada facendo". Agatino Cuttone manda a dire al successore che avrà a disposizione in squadra dei ragazzi seri, veri professionisti. Si devono recuperare solo tutti gli infortunati. Che ne pensa? "Ho saputo che Battistelli ha avuto una serie di ricadute. Fiumana ha preso una botta al ginocchio a Monte San Savino. Adesso valutiamo. Intanto mi preme conoscere bene il gruppo. Ma sono sicuro che troverò dei ragazzi validi e in gamba". Nella stagione 1991-92 fu avversario del Gubbio come calciatore del Cuneo. Che ricordo ha di quei momenti? "Perdemmo a Gubbio al 92' con un rigore su Doriano De Juliis. L'arbitro era Bonfrisco di Monza. Me la ricordo bene quella partita perchè il rigore fu concesso grazie alla spinta del pubblico eugubino. De Juliis si trovava nel vertice dell'area proprio davanti alla curva e per l'arbitro fu la mossa scatenante per decretare il rigore. E adesso posso dire chiaramente che sono contento di allenare e lavorare in questa piazza". A proposito del pubblico. Il tifoso eugubino è anche esigente, lo sa? "È uno stimolo importante per me. È una piazza che si può accostare benissimo a quelle meridionali. Ed io mi sento fortunato di allenare a Gubbio".

19/12/2006
Gubbio: De Petrillo è il nuovo allenatore

È arrivata la tanto attesa fumata bianca. Dopo una serie di incontri, è stato scelto il nuovo tecnico del Gubbio. Si tratta di Alessio De Petrillo, pisano di 39 anni, ha firmato un contratto fino a giugno 2007. Il nuovo trainer rossoblù nella passata stagione si trovava in serie D, sulla panchina del Pontedera. Come allenatore ha maturato esperienze in Interregionale con Ellera (dal 2000 al 2002), Cascina (2002-03), una breve parentesi in C/2 con la Sansovino (C2) nel 2003-04 e ancora a Cascina (stagione 2004-05). Di Petrillo da giocatore ha militato in serie A con l'Empoli. Ha giocato poi con Foggia, Olbia e Cuneo. Con la maglia della formazione piemontese ha affrontato anche il Gubbio (1990-91), allora guidato da Giorgini.

19/12/2006
Tafani squalificato per una giornata

I provvedimenti disciplinari. Squalificato per una giornata Federico Tafani: il difensore del Gubbio salta la trasferta di Bellaria. Per un turno sono stati inoltre stoppati Nicoletti (Boca San Lazzaro), Mundula (Rieti), Tiberi (Viterbese), Fiuzzi e Caciagli (Cuoiocappiano), Del Nero (Carrarese), Fanani (Castelnuovo), Drascek (Cisco Roma), Petterini (Foligno), Corallo (Paganese) e Di Gennaro (Reggiana). Ammenda pesante per la società della Cuoiocappiano: 2500 euro. Multata anche la Spal (500 euro).

18/12/2006
Cuttone lascia Gubbio con rammarico

Mister Agatino Cuttone, all'indomani dell'esonero, se ne va da Gubbio facendo una conferenza stampa: "Sono rimasto molto amareggiato - ha spiegato in sintesi - perchè stavo rispettando i piani della società. C'è stata la piena valorizzazione dei giovani. Siamo a metà classifica, stavamo rispettando il ruolino di marcia visto che il nostro obiettivo è stato sempre la salvezza. Ultimamente hanno pesato enormemente ai fini del risultato le tante assenze per via degli infortuni. Tuttavia ringrazio il presidente per la disponibilità che ha avuto nei miei confronti. E pure i tifosi che mi hanno accolto sempre bene. Del resto voglio ribadire che hanno pesato molto alcune questioni ambientali. I dissidi che avevo riscontrato con il direttore sportivo proseguivano ormai da tempo. Al mio successore mando a dire che trova dei calciatori seri e dei veri professionisti. Deve solo recuperare tutti gli infortunati. Spero che sia più fortunato di me".

18/12/2006
Gubbio: cena di fine anno al "Fabiani"

Presso il ristorante "Fabiani" si è svolta la consueta "Cena di Auguri" che si tiene ogni anno prima di Natale. La serata è stata organizzata dallo sponsor ufficiale di questa stagione Cementerie "Barbetti". A fare gli onori di casa la dottoressa Antonella Barbetti. Oltre alla dirigenza al completo capitanata dal presidente Marco Fioriti, erano presenti il dottor Giovanni Colaiacovo in rappresentanza dell'altro sponsor "Colacem", tutti i giocatori, tifosi e giornalisti, oltre al dottor Renato Albo, in rappresentanza dell'amministrazione comunale. Tutti quanti, in primis gli sponsor e il presidente Fioriti, hanno sollecitato la squadra a dare di più a partire dalle prossime partite e con l'auspicio che ci sia un 2007 ricco di soddisfazioni. E si attende con ansia il nome del nuovo allenatore che siederà sulla panchina rossoblù al posto dell'esonerato Agatino Cuttone, a cui vanno i saluti sinceri della redazione di Gubbiofans per la cordialità e la disponibilità sempre dimostrata nei confronti degli addetti di informazione.

17/12/2006
Gubbio: esonerato Cuttone

La società eugubina, durante una riunione straordinaria convocata dopo la gara persa in casa contro il Boca San Lazzaro, ha preso la decisione di esonerare il tecnico Agatino Cuttone. Per il momento la squadra sarà affidata a Corrado Cerafischi. Nei prossimi giorni sarà reso noto il nuovo allenatore del Gubbio.

17/12/2006
Gubbio, è crisi: 1-2 con il Boca San Lazzaro

Brutto tonfo per il Gubbio al "Barbetti". L'umore è sotto i tacchi, come è facilmente comprensibile. Il Boca San Lazzaro, in dieci per quasi tutta la partita, porta a casa l'intero bottino grazie ai gol di Chomakov ed Evangelisti. La rete rossoblù porta la firma di Marchi, su rigore. L'intera cronaca. Gubbio rimaneggiato. Assenti Campo (sarà operato lunedì al menisco), Gaggiotti (influenzato), Battistelli e Fiumana (infortunati). Si rivedono in campo Giacometti e Marchi. Primo tempo quasi tutto di marca ospite. Rossoblù abulici. Al 2` viene espulso Nicoletti per un brutto intervento a piedi pari su Sandreani. Al 9` Marchi ci prova da fuori: tiro che sorvola la traversa. Al 10` Marchi smarca in area Balestri, chiude tempestivamente Giovannini in uscita. Al 17` la doccia gelata. Punizione calibrata dal limite di Chomakov con la palla che si infila a girare nell'angolino. Al 20` lo stesso Chomakov ci prova sempre su calcio piazzato: la sfera questa volta sfiora il montante. Reazione del Gubbio al 24`: Tafani di testa sfiora la traversa su corner di Fuduli. Ripresa. Il Gubbio entra in campo con un altro spirito e raggiunge subito il pari. Al 53` corner di Fuduli, Chomakov tocca la palla con un braccio in area, è rigore. Dal dischetto trasforma Marchi. Al 57` De Maio scheggia la traversa su punizione. Al 65` miracolo di Giovannini che devia sopra la traversa un colpo di testa di Tafani su corner di Di Bonito. Colpo di scena all'82`. Disattenzione imperdonabile della formazione eugubina. Azione di contropiede: spiovente dalla sinistra di Paterna, Evangelisti in tuffo schiaccia di testa la palla in rete a fil di palo. All'87` occasione ghiotta per il Gubbio per riequilibrare la gara: sugli sviluppi di una punizione di Sandreani si accende una mischia in area: il portiere ospite Giovannini è strepitoso respingendo in due tempi due tiri molto ravvicinati di Giacometti e poi di Lazzoni. A fine gara il pubblico non gradisce e contesta.
Gubbio: Tosti, Tafani, De Maio (75` Rodio), Lazzoni, Giacometti, Ercoli, Fuduli (82` De Angelis), Sandreani, Marchi, Balestri, Di Bonito. All. Cuttone.
Boca San Lazzaro: Giovannini, Gallina, Novelli, Barbi, Gorrini, Nicoletti, Cicerchia (80` Picchi), Paterna (86` Biliotti), Longobardi (84` Leone), Chomakov, Evangelisti. All. Bardi.
Reti: 17` Chomakov (B), 53` Marchi (G) rigore, 82` Evangelisti (B).
Arbitro: Bagalini di Fermo (Olivieri di Pescara e Spadaccini di Vasto). Espulsi: 2` Nicoletti (B), 86` mister Bardi (B). Ammoniti: Tafani e Fuduli (G). Spettatori: 1005 (di cui 685 abbonamenti).

I RISULTATI DELLA 16° GIORNATA:
Carrarese - Giugliano 0-1
38' Chigou (G)
Castelnuovo - Rieti 2-0
24' Grassi (C), 79' Grassi (C)
Cuoiocappiano - Foligno 0-0
Gubbio - Boca San Lazzaro 1-2
17' Chomakov (B), 53' Marchi (G) rigore, 82' Evangelisti (B)
Paganese - Bellaria 1-1
42' Valentini (B), 83' Corallo (P)
Prato - Sansovino 2-1
53' Girardi (P), 62' Girardi (P), 72' Agostinelli (S) rig.
Reggiana - Cisco Roma 1-0
91' Ruffini (R)
Rovigo - Spal 2-1
21' Furlanetto (R), 65' Garba (S), 67' Gasparello (R)
Viterbese - Poggibonsi 1-0
28' Chiavarini (V)

16/12/2006
Berretti: Gubbio, 2-2 con la Spal; Calcetto: Real Gubbio batte la Virtus Gualdo (6-4)

Pirotecnico 2-2 nel campionato Berretti tra Spal e Gubbio. I rossoblù di mister Stefano Giammarioli, per due volte in vantaggio, sono stati raggiunti dai locali solo a tempo scaduto a Ferrara. Per il Gubbio sono andati a segno Giosuè Fioriti (7') e Lorenzo Vispi, al 36' della ripresa. Nel campionato di calcio a cinque di serie C/1 il Real Gubbio di mister Palazzari si aggiudica per 6-4 il derby con la Virtus Gualdo allenata dal tecnico eugubino Marco Bettelli. Il tabellino: Real Gubbio 1998: Petruzzi, Beltrami, Cacciamani, Radicchi, Bagnoli, Nuti, Fumanti, Torcolini, Cecchetti A., Esposito, Casoli, Cecchetti F. All. Palazzari; Virtus Gualdo: Stramaccioni, Fiorucci, Stafficci, Bacocco, Bazzucchi, Bianchini, Tomassetti, Picchi, Maddaleni, Cacciamani, Lorenzoni, Cello. All. Bettelli. Arbitri: Petrioli (Città di Castello), Rondoni (Perugia). Marcatori: 12' Cecchetti (R), 21' Tomassetti (V), 30' Casoli (R), 5'st Bianchini (V), 6'st Bagnoli (R), 14'st Fumanti (R), 20'st Picchi (V), 23'st Beltrami (R), 31'st Cecchetti (R).

16/12/2006
Mercato: Celeste e Gentile lasciano il Boca

Due operazioni in uscita in casa Boca San Lazzaro. Rescissione contrattuale per Giacomo Celeste, portiere di 31 anni. L'estremo difensore bolognese si trasferisce al Crespellano, squadra che milita nel campionato di Eccellenza. Se ne va pure l'attaccante Giuseppe Gentile, di 21 anni. Il calciatore campano (ex Rovigo, Centese e Spal) si accasa a Castellarano, formazione emiliana che gioca in serie D.

16/12/2006
Mercato: Poggibonsi, ingaggiato Monti; Gubbio-Boca: arbitra Bagalini

La società del Poggibonsi comincia a rinforzarsi. Arriva il centrocampista Matteo Monti, 22 anni, proveniente dalla Juve Stabia. Nelle ultime tre stagioni il calciatore marchigiano ha militato con la Fermana in serie C/1. Nel 2003-04 invece giocava a Tolentino in C/2. Intanto è stata scelta la terna arbitrale che dirigerà Gubbio-Boca San Lazzaro. Il direttore di gara è Roberto Bagalini di Fermo. L'arbitro in questione, al secondo anno di esperienza in serie C, ha diretto una sola volta i rossoblù nella scorsa stagione (Gubbio-Cuoiocappiano, 0-0). Gli assistenti di linea invece sono Olivieri di Pescara e Spadaccini di Vasto.

15/12/2006
Girone B: Rovigo, in testa a sorpresa; Gubbio: Campo dovrà essere operato

La quindicesima giornata "premia" il Rovigo che balza incredibilmente in testa alla classifica. La squadra veneta ha un ruolino di marcia sorprendente. Dieci vittorie ottenute, cinque in casa e cinque in trasferta. Curiosità: la capolista ha perso fuori casa tre volte, con la Carrarese e con le due squadre umbre, Gubbio e Foligno. Il migliore attacco appartiene alla Spal (29 reti), inseguita da Reggiana (25) e Rovigo (24). Il peggiore attacco è del Poggibonsi (9 gol segnati). Miglior difesa è della Cisco Roma (11 gol incassati); la peggiore è del Giugliano (27 reti subite). Gubbio, Rieti e Sansovino sono ancora a digiuno di vittorie fuori casa. Spal, Foligno e Prato invece sono ancora imbattute tra le mura amiche.
Notiziario: Massimo Campo dovrà essere sottoposto nella giornata di lunedì ad un intervento chirurgico al ginocchio sinistro per una lesione al menisco mediale. Il prof. Cerulli ha visitato anche il portiere Tosti, ma nel suo caso ha predisposto per ora soltanto terapie conservative. A riposo rimarranno Fiumana (ematoma tra il muscolo femorale e tendine rotuleo) e Battistelli; probabilmente rimarrà nei box anche Gaggiotti alle prese con problemi di carattere influenzale. Sono ritornati in gruppo invece Marchi e Giacometti.

14/12/2006
Mercato: Tranchitella lascia Poggibonsi; Gualdo: si ricorda Angelo Barberini

Da Poggibonsi parte l'attaccante Dario Pietro Tranchitella, 28 anni: risoluzione consensuale del contratto. E non sarà il solo. Infatti, per gennaio, alla riapertura del mercato, si prevede una mezza rivoluzione in casa giallorossa. Sono attesi dei rinforzi. In casa Reggiana invece, dopo il convincente pareggio ottenuto a Ferrara contro la Spal nel derby emiliano, si pensa ai rinnovi: firmato il prolungamento del contratto (fino al 2009) con Simone Gozzi, difensore di 21 anni. Gubbiofans ricorda Barberini: quattro anni fa scomparve il presidente del Gualdo, Angelo Barberini. Lo sport umbro - e non solo - dal 2002 ha perso un grande protagonista. La sua figura non sarà mai dimenticata: un "grande" presidente, ironico, frizzante, spontaneo e da sempre gran tifoso.

13/12/2006
Giudice Sportivo: Bisso, cinque giornate!

I provvedimenti disciplinari. Stangata per l'attaccante Bisso della Spal, stoppato per cinque turni per "avere volontariamente colpito con un forte calcio un avversario". Squalificati per due giornate l'attaccante Pippi del Bellaria e il centrocampista Gianella della Spal. Per un turno sono stati fermati Di Giulio (Boca San Lazzaro), Manni e Pazzi (Foligno), Petrongari (Rieti), Nolè e Briganti (Sansovino), Toscano e Di Roberto (Giugliano), Giraldi (Carrarese), De Sanzo (Paganese), Grego (Prato), Schiavon (Spal), Malpeli e Stefani (Reggiana). Domenica la Cuoiocappiano dovrà fare a meno di tre calciatori: appiedati per una giornata Macelloni, Michelotti e Vettori. Multa salata per la Reggiana: 6000 euro da pagare. Ammende anche alle società di Rieti (1000 euro), Spal e Viterbese (500).

12/12/2006
Sandreani è conciso: "Momento delicato"

Il Gubbio esce di nuovo malconcio fuori dalle mura amiche. Prosegue il mal di trasferta e sembra non esserci rimedio. La Sansovino ne approfitta e ringrazia. Il commento di Alex Sandreani dopo questa ennesima sconfitta lontano dal "Barbetti" (la quinta stagionale): "Stiamo attraversando un momento delicato in trasferta. - spiega con evidente rammarico il centrocampista cantianese a Gubbiofans - In questa situazione non ci resta che fare quadrato. Dobbiamo pensare da subito alla partita di domenica, fondamentale per noi per il prosieguo del campionato. È un momento delicato della stagione e bisogna stare tranquilli. Non contano più le parole, ma bisogna fare i fatti". L'avvio di gara è stato veemente. Botta e risposta, punteggio sull'1-1. La Sansovino si è riportata di nuovo in vantaggio e poi? C'era tutto il tempo per fare di più dopo il 2-1 o no? "Ci abbiamo provato. Abbiamo cercato di fare la nostra partita creando delle opportunità con Balestri, Di Bonito e Fuduli che è entrato con il piglio giusto. Purtroppo con sei-sette giocatori infortunati forse non si poteva fare di più". Il Gubbio in casa ha un ruolino di marcia notevole. In trasferta invece fatica a fare punti e non trova la vittoria da 11 mesi. C'è una spiegazione? "Nel calcio avvengono anche queste situazioni inspiegabili. È difficile parlarne sia con i giornalisti che con i tifosi che ci chiedono il perchè. Posso garantire che ce la mettiamo sempre tutta, ma in maniera sistematica commettiamo sempre gli stessi errori. Mentre la Sansovino ha trovato due gol spettacolari che ti lasciano senza commento". E domenica arriva a Gubbio il Boca San Lazzaro. "È una gara molto importante - conclude Sandreani - e non ci resta che centrare i tre punti per avvicinarci quanto prima alla salvezza".

10/12/2006
Il Gubbio resuscita pure la Sansovino (2-1)

Il Gubbio è in vena di regali in trasferta. Dopo il Rieti "resuscita" pure la Sansovino, che proveniva da tre sconfitte consecutive. I rossoblù sono scialbi, come avviene di consueto in questa stagione fuori dalle mura amiche. E la Sansovino, ovviamente, ringrazia e ritrova una boccata d'ossigeno dopo tanti insuccessi. La cronaca. Assenti Battistelli, Giacometti, Marchi (infortunati) e Gaggiotti (influenzato). Il trequartista Campo si fa male durante il riscaldamento prepartita e al suo posto gioca Fusseini. Mister Cuttone schiera a sorpresa dal primo minuto il giovane Fata, classe '87. Nel primo tempo le azioni degne di nota non mancano. Al 9' Di Bonito calcia una rasoiata potente dalla distanza: la palla termina fuori a fil di palo. Al minuto 11 la Sansovino è già in vantaggio: Nolè raccoglie un pallone al limite dell'area e non ci pensa due volte: tiro potente che si infila nell'angolino dopo aver balzato a terra. Tuttavia la reazione è immediata e il pareggio rossoblù arriva subito (14'): corner di Di Bonito, sponda di Tafani, Fiumana svetta di testa e schiaccia la palla in rete. Ma il Gubbio targato "trasferta" ormai ci ha abituato a sgradevoli sorprese e infatti arriva quasi subito il raddoppio locale. È il 23', Quondamatteo fa partire un bolide al volo di controbalzo dal limite che si infila nel set. Gol di pregevole fattura. E il Gubbio? Prova a reagire ma non trova il bersaglio. Al 33' una punizione calibrata di Sandreani in area toscana viene sprecata malamente da Fusseini che incorna incredibilmente fuori misura. Al 37' un'azione propiziata sulla destra da Tafani viene proseguita da Fata e Di Bonito: la palla perviene sui piedi di Balestri che spreca una ghiotta occasione davanti al portiere calciando clamorosamente fuori, a fil di palo. Al 44' gli eugubini sono anche sfortunati: azione ubriacante di Di Bonito sulla sinistra che entra in area e da posizione decentrata calcia in porta: la palla colpisce il portiere, incoccia contro il palo e ritorna incredibilmente tra le braccia di Chiaverini. Ripresa. Al 50' Borgogni entra in area ma tentenna troppo e il suo tiro si spegne tra le braccia di Tosti. Al 51' esce dal campo Fiumana claudicante: al suo posto entra il giovane Orlando. Al 76' un diagonale del neoentrato Fuduli (entrato al posto di uno spento Fata) attraversa tutto lo specchio della porta e termina di pochissimo a lato. Al 78' Del Sole manca il bersaglio di testa spedendo a lato un assist millimetrico di Zacchei dalla destra. Al 79' viene espulso Nolè per doppia ammonizione. A cinque minuti dal termine (85') Balestri reclama un rigore, messo giù in area in maniera evidente da Sottili, ma non è dello stesso avviso l'arbitro che fa proseguire l'azione. Al minuto 87 brivido in area Sansovino: De Maio pennella un cross in area dalla sinistra per la testa di Fuduli (il migliore dei suoi): il calciatore calabrese incorna alla perfezione in porta, indirizzando la palla sotto la traversa: Chiaverini è prodigioso e in volo si salva in angolo. Finisce l'incontro. La Sansovino festeggia. In casa Gubbio invece si notano molti volti scuri. Attendiamo tempi migliori.
Sansovino: Chiaverini, Quondamatteo, Briganti, Pacciardi, Gai (46' Del Sole), Sottili, Zacchei (79' Olivieri), Camillucci, Agostinelli, Borgogni (90' Grassi), Nolè. All. Beoni.
Gubbio: Tosti, Tafani, De Maio, Lazzoni, Fiumana (51' Orlando), Ercoli, Fata (57' Fuduli), Sandreani, Balestri, Fusseini (67' De Angelis), Di Bonito. All. Cuttone.
Reti: 11' Nolè (S), 14' Fiumana (G), 23' Quondamatteo (S).
Arbitro: Paoloemilio di Lanciano. Ammoniti: Nolè e Briganti (S); Tafani, De Maio, Fusseini e Di Bonito (G). Espulso: 79' Nolè (S). Spettatori: 500 circa (una quarantina provenienti da Gubbio).
I RISULTATI DELLA 15° GIORNATA:
Bellaria - Prato 2-3
15' Pippi (B), 23' Diamanti (P), 55' Pippi (B) rig., 58' Diamanti (P), 64' Girardi (P)
Boca San Lazzaro - Paganese 1-3
26' Fummo (P), 29' Cicerchia (B), 33' Fummo (P), 85' Corallo (P)
Cisco Roma - Rovigo 1-2
3' Shakpoke (R), 43' Ferri (C), 87' Furlanetto (R)
Foligno - Carrarese 2-1
18' Turchi (F), 65' Bonura (F), 74' Buglio (C) rig.
Giugliano - Cuoiocappiano 2-2
18' Banchelli (C), 45' Macelloni (C), 52' Chigou (G), 65' Chigou (G) rig.
Poggibonsi - Castelnuovo 1-1
8' Ragatzu (P), 33' Micchi (C)
Rieti - Viterbese 1-0

26' Onesti (R)
Sansovino - Gubbio 2-1
11' Nolè (S), 14' Fiumana (G), 23' Quondamatteo (S)
Spal - Reggiana 2-2
16' Sesa (S), 52' Bisso (S), 73' Cingolani (R), 80' Catellani (R)

09/12/2006
Calcio a cinque: Real Gubbio, 4-2 al Nursia

Nel campionato di calcio a cinque di serie C/1, il Real Gubbio sconfigge per 4-2 il Nursia. A segno per i rossoblù con Fumanti, Cecchetti, Beltrami e Bagnoli. Il tabellino: Real Gubbio 1998: Paciotti , Beltrami, Cacciamani, Radicchi, Bagnoli, Nuti, Fumanti, Casoli, Cecchetti A., Moretti, Minelli, Cecchetti F. All. Palazzari; Nursia: Salimbeni, Giacomini, Brandimarte, Allegrini, Nardi, Altavilla, Della Mora, El Zahar, Cortelli, Cenfi. All. Coccia. Marcatori: 10' Fumanti (RG), 16' Cenfi (N), 21' El Zahar (N), 22' Cecchetti A. (RG), 23' Beltrami (RG). 31' st Bagnoli (RG).

09/12/2006
Giovanili: Berretti ko con il Bellaria

La Berretti Gubbio di mister Stefano Giammarioli cede per 2-0 contro il Bellaria. A segno per i romagnoli Arnei e Rinaldi.

08/12/2006
Anticipo: Rieti - Viterbese 1-0

Nell'anticipo serale del girone B della C2, il Rieti ha battuto in casa a sorpresa per 1-0 la Viterbese nel derby laziale valevole per la 15° giornata. Rete decisiva di Onesti al 24' per la formazione di mister Borrello.

08/12/2006
Sansovino-Gubbio: arbitra Paoloemilio

Designato l'arbitro di Sansovino-Gubbio. Sarà il sig. Fabio Paoloemilio di Lanciano. Gli assistenti di linea invece sono Parente e Del Bianco di Macerata. L'arbitro in questione, al primo anno di esperienza in serie C, non ha mai diretto il Gubbio.

07/12/2006
Gubbio: numeri a "due facce"

Il Gubbio e i numeri. Esiste una forte discrepanza tra le partite casalinghe e quelle esterne. Al Barbetti gli eugubini si dimostrano "quasi" impeccabili. In otto gare disputate, la squadra di Cuttone ha centrato la vittoria ben sei volte. Nessuno ha fatto meglio dei rossoblù. La capolista Spal ha vinto cinque volte in casa (su sette partite). Idem la seconda classificata Rovigo e il Castelnuovo con cinque vittorie casalinghe. In casa i rossoblù vantano anche il secondo miglior attacco insieme al Rovigo: 14 gol realizzati. Solo la Spal ha fatto meglio, con 16 reti. In trasferta invece il Gubbio patisce e non poco. Non è mai riuscito a vincere in campionato (fino adesso), racimolando solo due punti, subendo quattro sconfitte. Allo stesso piano ci sono solo Sansovino e Rieti, ancora a digiuno di vittorie esterne. Ma soprattutto stupiscono le reti fatte, solo due. I rossoblù hanno il peggior attacco in trasferta nel girone. Un gradino più sopra ci sono Poggibonsi e Carrarese, con sole tre reti realizzate fuori dalle mura amiche. L'attacco più prolifico in trasferta è quello della Reggiana e della Viterbese, con 12 reti segnate (segue la Spal a quota 11).

06/12/2006
Giudice Sportivo: Foligno, Noviello stop di due turni; Gubbio, Cuttone solo ammonito

I provvedimenti disciplinari. Mister Fabrizio Tazzioli del Castelnuovo è stato squalificato per una giornata. Agatino Cuttone, trainer del Gubbio, espulso nella gara contro il Poggibonsi, se la cava con un'ammonizione. Per due giornate è stato stoppato l'attaccante Noviello del Foligno. Per un turno invece sono stati fermati Iadaresta e Rigoli (Poggibonsi), Chomakov e Paterna (Boca San Lazzaro), Collini (Cuoiocappiano), Zebi (Foligno), Dionisi (Rieti), Rossi (Rovigo) e Turone (Spal). Multata la società del Prato di 200 euro. Mercato: il Poggibonsi da alcuni giorni ha tesserato l'attaccante Antonio Setaro, 23 anni, ex Giugliano, cresciuto nelle giovanili di Udinese, Lazio e Rimini. Il calciatore cosentino la scorsa stagione ha giocato con l'Aversa. Sansovino, panchina a rischio? Loris Beoni (tecnico dei miracoli della passata stagione) è sulle spine dopo la terza sconfitta consecutiva rimediata a Carrara. La formazione arancioblù quest'anno naviga in brutte acque, terz'ultima in classifica. Con ogni probabilità si attende l'esito della prossima partita. E domenica sarà ospite proprio il Gubbio a Monte San Savino.

05/12/2006
Fiumana: "Orgoglio e carattere: contava solo vincere dopo tante tribolazioni..."

Il Gubbio tira un sospiro di sollievo. Contava solo ritornare alla vittoria e ci è riuscito. Il commento di Andrea Fiumana, dopo i tre punti conquistati con il Poggibonsi. "L'importante era vincere e non ci importava come. - spiega il difensore cesenate a Gubbiofans - Avevamo passato una settimana tribolata. Provenivamo da una prestazione poco dignitosa a Rieti e c'era la voglia davanti ai nostri tifosi di fare bottino pieno. Spero che sono rimasti contenti soprattutto per la determinazione che abbiamo messo in campo. Di giocare bene ci è interessato poco, abbiamo badato al sodo. Anche se tutto sommato a tratti abbiamo fatto delle buone trame di gioco. Occorreva mettere in campo orgoglio e carattere. Ma del resto siamo stati sempre un gruppo compatto. La società e l'allenatore meritavano di vedere una nostra reazione positiva". All'inizio la squadra è sembrata abbastanza contratta. La posta in palio era alta. Non è così? "È vero, - prosegue Fiumana - è stata una partita dai nervi tesi. Provenivamo da un momento difficile. Ma a livello caratteriale ci siamo fatti trovare pronti". Per fortuna ci ha pensato Lazzoni con un gran tiro da fuori che ha tolto praticamente le castagne dal fuoco: "Penso che ci ha pensato la persona giusta - dice - perchè rappresenta l'emblema di questo gruppo. Lazzoni è un giocatore estremamente serio che nonostante l'età gioca sempre con la grinta di un ragazzino. Sono veramente contento che sia stato lui a risolvere questa partita". E alla fine c'è stata l'occasione di sfogare tutta la tensione davanti ai tifosi: "Non vedevamo l'ora di arrivare alla fine delle ostilità. - afferma Fiumana - La voglia di esultare era tanta davanti al nostro pubblico. In settimana eravamo stati i primi a rimanere delusi. Ma abbiamo dimostrato che siamo un gruppo solido che sa affrontare i momenti difficili". Domenica vi attende la trasferta di Monte San Savino. Il bottino esterno dei rossoblù fino adesso è abbastanza scarno. Solo due punti racimolati in sei gare disputate. Quando ci sarà un'inversione di rotta? "È inutile nasconderlo. Fuori casa siamo andati a segno solo con la Cuoiocappiano. Spesso e volentieri ci siamo espressi in maniera peggiore rispetto alle partite casalinghe. Una squadra del genere non può permettersi di avere due facce. Le disavventure passate siano di insegnamento e ci devono servire da lezione per il futuro".

03/12/2006
Gubbio, tre punti d'oro: 1-0 al Poggibonsi

L'importante era vincere e muovere la classifica. Dopo una settimana tribolata e tesa, per via della brutta prestazione di Rieti, il Gubbio ritorna a vincere. Decisivo un gol di Lazzoni alla mezzora del primo tempo, contro un Poggibonsi volitivo ma inconcludente. Partita senza grandi sussulti, che ha regalato poche emozioni al pubblico presente sugli spalti del "Barbetti". La cronaca. Assenti Battistelli, Giacometti e Marchi per infortunio. Rientrano in extremis Fiumana e Tosti. Passano appena trenta secondi, Gaggiotti viene messo giù in area di rigore ospite dal portiere Zahalka, ma per l'arbitro non è rigore. Al 25' una girata al volo di Campo dal limite si spegne tra le braccia di Zahalka. Al 31' Mugnai si libera di un avversario e dal limite calcia in porta: il suo tiro termina a lato, su deviazione provvidenziale di De Maio. Al 33' Campo smarca in area Balestri che calcia debolmente addosso al portiere Zahalka. È il preludio al gol che arriva subito dopo (34'): gran rasoiata al volo dal limite di Lazzoni che si insacca a fil di palo, da lasciare impietrito Zahalka. Al 38' reagisce il Poggibonsi. Bifini calcia sull'esterno della rete da posizione favorevole, su assist di Perrotta. Al 42' il solito Bifini ci prova dal limite, ma la palla termina fuori. Al 45' Tosti respinge in tuffo una punizione insidiosa di Sadotti. Al 49' del primo tempo viene espulso mister Cuttone per proteste. Nella ripresa la musica non cambia. Al 55' Lazzoni penetra in area e mette in mezzo, Balestri manca per un soffio il tap-in vincente. Al 60' fiondata su punizione dal limite di Fiumana, Zahalka si salva in angolo deviando la sfera sopra la traversa. Al 73' Balestri si libera bene di due avversari in area ospite, ma spreca tutto calciando a lato. Al 79' brivido in area eugubina: Perrotta taglia tutta la difesa con uno spiovente dalla destra, Bifini da buona posizione calcia incredibilmente alto. La partita si chiude con l'espulsione dell'attaccante giallorosso Iadaresta a cinque minuti dal termine per proteste. E domenica il Gubbio farà visita alla Sansovino, reduce dalla sconfitta esterna contro la Carrarese.
Gubbio: Tosti, Tafani, De Maio, Lazzoni, Fiumana, Ercoli, Gaggiotti (67' Rodio), Sandreani, Balestri (77' De Angelis), Campo, Di Bonito (82' Fusseini). All. Cuttone.
Poggibonsi: Zahalka, Rigoli, Rossi (23' Messeri), Salvadori, Sadotti, Stefani (67' Blanchard), Perrotta, Mugnai (55' Ragatzu), Iadaresta, Bifini, Bencistà. All. Fusci.
Rete: 34' Lazzoni (G).
Arbitro: Viti di Campobasso (Savelli di Pesaro e Pignotti di Ascoli Piceno). Ammoniti: Gaggiotti e Di Bonito (G); Stefani, Rigoli e Sadotti (P). Espulsi: 49' pt mister Cuttone (G); 84' Iadaresta (P). Spettatori: 1218 (685 abbonati); di cui 83 provenienti da Poggibonsi.
I RISULTATI DELLA 14° GIORNATA:
Carrarese - Sansovino 2-1
4' Borgogni (S), 39' Buglio (C) rig., 73' Bongiorni (C)
Castelnuovo - Foligno 4-1
23' Aragao (C), 33' Grassi (C), 42' Guerri (C), 88' Falco (F), 91' Cipolli (C)
Cuoiocappiano - Boca San Lazzaro 0-0
Gubbio - Poggibonsi 1-0
34' Lazzoni (G)
Paganese - Spal 2-1
12' Fummo (P), 41' Fonjock (S), 86' Serrapica (P)
Prato - Rieti 3-0
35' Lamonica (P), 61' Basilico (P), 91' Girardi (P)
Reggiana - Giugliano 4-0
16' Martinetti (R) rig., 61' Catellani (R), 65' Martinetti (R), 84' Barbieri (R)
Rovigo - Bellaria 2-1
7' Furlanetto (R), 21' Gasparello (R), 55' Jidayi (B)
Viterbese - Cisco Roma 0-0

02/12/2006
Berretti: Gubbio, ko a Ravenna

La Berretti Gubbio di mister Stefano Giammarioli cede per 3-0 a Ravenna. I locali sono andati a segno con Rocchi, Ruggiero e Dal Monte nella ripresa.

02/12/2006
Gubbio-Poggibonsi: arbitra Viti; Mercato: Foligno, Cavagna rinnova fino al 2009

Importante rinnovo in casa Foligno. Matteo Cavagna, classe '84, centrocampista offensivo, prolunga il contratto con il sodalizio umbro fino al 2009. Importante operazione di mercato della società del Foligno Calcio, che ha letteralmente blindato il suo gioiellino: il calciatore bergamasco infatti era appetito anche da alcune società di serie B, tra cui l'Albinoleffe. Intanto è stato designato l'arbitro di Gubbio-Poggibonsi. Si tratta del sig. Viti di Campobasso. L'arbitro in questione è al primo anno di esperienza in serie C. Il direttore di gara molisano sarà coadiuvato dagli assistenti di linea Savelli di Pesaro e Pignotti di Ascoli Piceno.

01/12/2006
Gubbio-Poggibonsi, riafforano i ricordi...

Domenica il Gubbio affronterà il Poggibonsi, vecchia conoscenza del calcio eugubino. La partita rievoca ricordi mai offuscati nella memoria dei tifosi del Gubbio: era il 17 maggio 1987 e in uno stadio "Renato Curi" di Perugia stracolmo di cuori rossoblù, il Gubbio vinceva lo spareggio che gli riconsegnava le chiavi della serie C/2, proprio a spese del Poggibonsi. La rete decisiva fu realizzata da Rosario Zoppis al 112' davanti ad oltre ventimila spettatori (oltre 3000 di Poggibonsi). Fu un incontro tirato fino all'ultimo minuto e all'insegna del gran tifo: il Gubbio, allenato da Giampaolo Landi, dopo diversi anni nei dilettanti coronava un sogno. Nello stesso anno da ricordare la partita Gubbio-Poggibonsi (finita 0-2): stadio gremito in ogni ordine di posti, presenti 6000 spettatori, (circa 600 provenienti da Poggibonsi). Le penultime sfide in campionato tra le due squadre risalgono alla stagione 1997/98 (C.n.d.); le partite di andata e ritorno finirono entrambe sul punteggio di 0-0: al "Lotti" di Poggibonsi, esodo di tifosi eugubini con 500 supporters al seguito. Gli ultimi incontri si registrano nella stagione 2002-03. Il Gubbio si aggiudicò il match tra le mura amiche per 3-1 con un eurogol di Orocini, e le reti di Rizzo e Cipolla. Il ritorno a Poggibonsi si concluse 0-0.

[vai a inizio pagina] [vai alle news] [vai all'archivio news]

Ultimo aggiornamento - Last update
data 21.10.2019 ora 13:00

Info: > Privacy e Cookie Policy

MAIN SPONSOR WITH PAGE LINKS:
(CLICCABILI CON FINESTRA GRANDE)

SPONSOR WITH PAGE LINKS:

SPONSOR WITH PAGE LINKS:

SPONSOR WITH PAGE LINKS:

MASSIMA TRASPARENZA, SCRIVERCI:

ART.13 REGOLAMENTO UE n.2016/679
D.LGS. ART. 122 DL 196/03
G.U. ART. n.229/14:

Media Spettatori
Lega Pro - Girone B
Stagione 2019/2020

Dopo 10 giornate:

Cesena
Vicenza
Modena
Reggiana
Triestina
Padova
Sambenedettese
Piacenza
Rimini
Fermana
Ravenna
Carpi
Vis Pesaro
Fano
Virtus Verona
Sudtirol
Gubbio
Feralpisalo
Arzignano Valc.
Imolese

10260
8810
7090
5950
5290
4750
3640
3250
2460
1800
1790
1790
1620
1280
980
980
890
830
560
490

Media spettatori:
>
La scheda

Dati media:
La Gazzetta dello Sport

Lega Pro
Girone B - 2019/2020

Emilia-Romagna (8)
Carpi, Cesena, Imolese, Modena, Piacenza, Ravenna, Reggio Audace, Rimini
Friuli (1)
Triestina
Lombardia (1)
Feralpisalo
Marche (4)
Fano, Fermana, Sambenedettese, Vis Pesaro
Trentino Alto Adige (1)
Sud Tirol
Umbria (1)
Gubbio
Veneto (4)
Arzignano Valchiampo, Padova, Vicenza, Virtus Verona

Amarcord rossoblu


Anno 2011-2012 Serie B:

MATCH CLOU:

1 ottobre 2011:

Gubbio-Verona 1-1
Spettatori: 3911

24 ottobre 2011:
Gubbio-Torino 1-0
Spettatori: 4173

6 gennaio 2012:
Gubbio-Bari 2-2
Spettatori: 3821

28 gennaio 2012:
Gubbio-Sampdoria 0-0
Spettatori: 3977

28 aprile 2012:
Gubbio-Pescara 0-2
Spettatori: 4434

Info: > Privacy e Cookie Policy