GUBBIO 2019-2020
Serie C - Mercato

ACQUISTI:

Cesaretti (a) Paganese
Bacchetti (d) Monopoli
Sbaffo (c/a) Albinoleffe
Zanoni (d) Atalanta
Cenciarelli (c) Viterbese
Konate (d) Fano
Rafa Munoz (d) Marbella
Filippini (d) Lazio
Zanellati (p) Torino
Ravaglia (p) Bologna
De Silvestro (a) rinnovo
Malaccari (c) rinnovo

SOTTO CONTRATTO:

Marchegiani (p)
Tofanari (d)
Schiaroli (d)
Maini (d)
Benedetti (c)
Conti (c)
Ricci (c)
Battista (a)
Tavernelli (a)

TRATTATIVE:

Hadziosmanovic (d) Samp
Bordin (c) Roma
Sarao (a) Monopoli
Bianchimano (a) Perugia
Danti (a) Virtus Verona

CESSIONI:

Casiraghi (c/a) Sudtirol
Chinellato (a) Lecco
Espeche (d) Reggiana
Cattaneo (c/a) Novara
Plescia (a) Renate
Pedrelli (d) Vis Pesaro
Battaiola (p) Fiorenzuola

Clicca le immagini rossoblu!

CLASSIFICA 2018-2019

Pordenone
Triestina (-1)
Imolese
Feralpisalo

Monza
Sudtirol
Ravenna
Vicenza
Sambenedettese
Fermana
Ternana
Gubbio
Teramo
Albinoleffe
Vis Pesaro
Giana Erminio
Renate
Rimini
Virtus Verona

Fano

73
67
62
62
60
55
55
51
50
47
44
44
43
43
42
42
39
39
38

38

Link Banner: Risultati Calcio:

Risultati Calcio...

Verdetti:

Pordenone in serie B
Virtus Verona e Fano retrocesse in serie D

-

Marcatori 2018-2019
Lega Pro - Girone B

Granoche Triestina
Perna Giana Erminio
Lanini Imolese
Candellone Pordenone

17
15
14
14

Vedi lo stadio Barbetti!

Marcatori Gubbio
2018-2019

De Silvestro
Casiraghi
Marchi
Chinellato
Plescia
Casoli
Battista
Campagnacci
Espeche
Maini
Malaccari
Schiaroli

8
7
5
4
3
2
1
1
1
1
1
1

Scopri la nostra citta!

Link Partners:

Calcio in Diretta
Risultati.it

Calcioland.forumfree.it
Tuttocampo.it

Info e pubblicita:

redazione@gubbiofans.it

[vai alle news] [vai all'archivio news]

31/12/2005
Gubbio: Fabbri è il più presente

Ha difeso la sua porta per tutti i 17 incontri disputati dal Gubbio in tutto l'arco del girone di andata. Fabio Fabbri è così il calciatore rossoblù che ha collezionato più presenze (1530 minuti giocati, recuperi esclusi). Lo seguono a ruota Gianluca De Angelis (1511 minuti e 17 presenze), Angelo Ercoli (1462 minuti; 17 presenze), Alessandro Sandreani (1345 minuti; 16 presenze) e Massimiliano Lazzoni (1331 minuti; 15 presenze).

30/12/2005
Mercato: Forlì, in arrivo tre calciatori; Gubbio, Travaglione rescinde e va a Latina

Manca poco all'apertura ufficiale del calciomercato invernale (di gennaio), ma alcune operazioni sono già state definite. Il Forlì si vuole rinforzare e sono in arrivo tre nuovi giocatori. Sono il portiere Santarelli (ex Pescara e Vicenza), il difensore Conficconi (provenienza Ivrea; ex Ravenna) e il centrocampista Antonelli (ex Ravenna e Vis Pesaro). Sul versante partenze, invece, in casa Cavese si segnala la cessione del centrocampista Cerchia, destinazione Cisco Lodigiani. Pure in casa Gubbio si registra una partenza: il centrocampista Roberto Travaglione ha rescisso il contratto con i rossoblù e si è accasato a Latina (serie C/2, girone C). Intanto il Foligno ha scelto il nuovo allenatore da affiancare a Marcello Pizzimenti: sarà Walter Bianchi (ex difensore del Milan di Arrigo Sacchi; ex tecnico nel settore giovanile del Gubbio).

29/12/2005
Cuttone si presenta: "La scelta di Gubbio? Storia, società e ambiente caloroso..."

Presentazione e prima intervista per il nuovo tecnico del Gubbio Agatino Cuttone. Il trainer siciliano aveva ricevuto dei contatti anche dalla Reggiana e da alcuni clubs di categoria superiore. Quindi la prima domanda nasce spontanea. La scelta di venire a guidare il Gubbio? "Hanno influito la società e la storia del Gubbio. - afferma il neo allenatore rossoblù a Gubbiofans - Ho trovato una società ambiziosa e una struttura importante per poter programmare e lavorare bene". La scelta è stata facilitata dal fatto che conosceva già l'ambiente visto che ha allenato nella vicina Gualdo Tadino? "Ovviamente. - risponde - Gubbio è un ambiente caloroso, i tifosi sono molto caldi e sempre vicini alla squadra, ma allo stesso tempo anche esigenti. Spero di dar loro le più belle soddisfazioni". Il Gubbio viaggia in brutte acque in classifica. Spera di riportare un po' di entusiasmo tra la tifoseria? "Innanzitutto ringrazio la società, a partire dal presidente fino al diesse Frasca e Lupini, che mi hanno dato la possibilità di venire in una piazza importante come Gubbio. Lavorerò con grande determinazione, temperamento e passione per poter dare delle soddisfazioni ai nostri tifosi". I numeri di questo Gubbio sono allucinanti: 18 punti in 17 partite. Mai era avvenuto un cammino così disastroso da quando i rossoblù giocano tra i professionisti dal 1998. Preoccupato? "Non sono preoccupato anche perchè conosco una parte dei giocatori e quindi credo che bisognerà lavorare soprattutto sul piano psicologico. I calciatori chiave di questa squadra non penso che debbano rendere al di sotto delle loro qualità come del resto è avvenuto fino a questo momento". Ci sarà bisogno di qualche ritocco in fase di mercato? "Prima mi devo rendere conto personalmente quali sono le carenze in questa squadra. Dopo un'attenta valutazione di tutti i calciatori a disposizione vedremo se ci sarà la necessità di intervenire sul mercato". Cuttone ha firmato un biennale. Le motivazioni? "Per dare una continuità tecnica su un programma e un progetto futuro. Il primo obiettivo è quello della salvezza perchè la classifica è sotto l'occhio di tutti, anche se i programmi iniziali erano ben diversi. Poi valuteremo strada facendo". Ultima domanda. Che manda a dire ai tifosi del Gubbio? "Faccio a tutti un caloroso saluto. Sapete tutti come sono stato a Gualdo Tadino e l'affetto che mi ha legato a questa città. Adesso sono qui e dedicherò tutto me stesso a livello professionale al Gubbio".

28/12/2005
Gubbio: Cuttone è il nuovo allenatore

Ora è ufficiale. Il nuovo allenatore del Gubbio è Agatino Cuttone, 45 anni, nativo di Adrano (Catania), ex difensore di Torino e Cesena in serie A. Il tecnico siciliano ha firmato un contratto che lo lega con la società eugubina fino a giugno 2007. Cuttone in passato ha allenato il Giulianova, Gualdo (finale playoff nel 2004), Cesena, Catanzaro (finale playoff nel 2001), Pro Vercelli e Marsala.

24/12/2005
Gubbio: esonerato Ezio Castellucci

Dopo la sconfitta di Forlì, precisamente alla vigilia di Natale, è arrivata la notizia ufficiale tramite un comunicato della società: il tecnico Ezio Castellucci è stato sollevato dall'incarico. In verità già da alcuni giorni si rincorrevano voci sempre più insistenti di un cambio di allenatore, ma dopo un vertice societario effettuato nella tarda serata di venerdì, le indiscrezioni si sono tramutate in realtà. Adesso si aspetta il nuovo allenatore. In pole position Agatino Cuttone, ex tecnico di Giulianova, Gualdo e Catanzaro.

24/12/2005
Auguri di buone feste da tanti ex...

È tempo di feste natalizie e molti ex rossoblù, tramite il sito Gubbiofans, mandano messaggi di auguri e affetto alla città di Gubbio e ai suoi tifosi. Si comincia con l'ex tecnico Marco Alessandrini: "Tanti auguri ai giocatori che ho allenato e che ci sono ancora, ai nuovi dirigenti e a quelli vecchi, e in particolar modo alla tifoseria. Porto con me sempre degli ottimi ricordi degli anni passati a Gubbio e quando posso ci capito volentieri. Speriamo in un 2006 migliore e che rispecchi le aspettative di tutti". È la volta di un altro ex allenatore, Giuseppe Galderisi: "Buone feste a tutto il popolo rossoblù. Un abbraccio forte a tutta Gubbio. Che sia un 2006 vincente per una squadra che porto sempre nel cuore". Tocca ai calciatori, a partire da Fausto Mattioli: "Un saluto ai grandi tifosi del Gubbio e in bocca al lupo alla società". Il messaggio speciale di Giovanni Cipolla: "Buone feste a tutti - dice - spero di finire la carriera a Gubbio!". Gionata Bruni: "Auguri a tutta Gubbio e ai tifosi. Speriamo che l'anno nuovo porti più fortuna alla squadra". Maurizio De Pascale: "Auguri ai tifosi, società e squadra. Il Gubbio sta attraversando un periodo negativo, ma purtroppo nel calcio capita. Bisogna rimanere sereni e compatti perchè solo così si può uscire da certe situazioni. Spero che il nuovo anno porti soddisfazioni come quelle che ho vissuto io in tre anni a Gubbio". Fausto Ferrari: "Un augurio a tutti i tifosi eugubini. In bocca al lupo per la stagione, nella speranza che le cose si rimettano a posto. Gubbio è una città che ha sempre vissuto per il calcio, una piazza partecipe e che merita di stare più in alto. Spero che si ritorni a lottare per qualcosa di più importante come avveniva alcuni anni fa". Vincenzo Maisto: "Buon Natale. Auguro al Gubbio di fare nell'anno nuovo l'incontrario di quello che ha fatto nel girone di andata e si ripeta come avvenne l'anno scorso, anche se non è semplice". Per concludere Massimo Spagnolli: "Un Buon Natale a tutti. Spero che a partire dall'anno nuovo la squadra si riprenda da questo momento difficile. Per i tifosi eugubini mi auguro che ritornino i risultati e il bel gioco che hanno potuto gustarsi fino a due anni fa".

23/12/2005
Giro di boa: Gubbio, mai così male da quando è ritornato tra i professionisti...

Al giro di boa si tracciano i primi bilanci. La stagione al momento è tutt'altro che soddisfacente, visti soprattutto i proclami estivi. I numeri, tra l'altro, pesano come macigni. Basta fare un piccolo approfondimento per capire lo stato di "crisi" di questo Gubbio in campionato. Dopo 17 giornate la formazione di Castellucci ha racimolato solo 18 punti. Non era mai successo da quando i rossoblù sono ritornati nei professionisti nel 1998. Il Gubbio si era comportato leggermente meglio nelle gestioni Dal Fiume e Donati: nelle stagioni 2000-01 e 1999-00, infatti, entrambi avevano totalizzato 19 punti alla fine del girone di andata. I rossoblù di Castellucci della passata stagione invece, dopo 17 partite, raggiunsero 22 punti. Più avanti troviamo il Gubbio di Acori del 1998-99 con 24 punti che tallona da vicino (un gradino più sopra) quello di Cannito nel 2003-04 (25 punti). Sopra la media l'andatura del Gubbio targato Marco Alessandrini. Nel 2002-03 i rossoblù girarono a 27 punti, ma il record assoluto rimane quello della stagione 2001-02. Al giro di boa quel Gubbio conquistò la bellezza di 28 punti in 17 partite (media di 1,64 punti a gara).

22/12/2005
Giovanili Gubbio: Berretti, 2-1 al Foligno

Si sono giocati due recuperi nel campionato giovanile. La Primavera rossoblù di mister Marco Bozzi è stata sconfitta dal Bologna (0-4). Splendida affermazione invece per la formazione Berretti: il Gubbio allenato da Enrico Sannipoli si è imposto nel derby per 2-1 contro il Foligno. In gol per i rossoblù Bettelli e Fioriti. Le compagini giovanili eugubine ritorneranno in campo nel 2006.

21/12/2005
Il Gubbio scivola nei playout: 2-1 a Forlì

Finisce nel peggiore dei modi il girone di andata. Si attendeva la prima vittoria stagionale in trasferta, invece è arrivata una nuova sconfitta. Il Gubbio, quindi, torna a casa a mani vuote (2-1) e sprofonda in piena zona playout, raggiunto proprio dal Forlì e dalla Carrarese. La cronaca della partita. Il Gubbio a Forlì rimedia la quinta sconfitta esterna stagionale in nove gare disputate. In svantaggio al 12' con un uomo in meno (espulso Aloisi per fallo da ultimo uomo nell'azione che ha provocato il penalty per i locali), l'undici di Castellucci era riuscito a trovare il pari, prima di capitolare definitivamente al minuto 85 a causa di una sfortunata deviazione nella propria porta di Giacometti. Un Natale che il popolo rossoblù festeggerà in tono minore e con non pochi pensieri per la testa. La classifica, del resto, parla chiaro: 18 punti conquistati, quint'ultimo posto e una prospettiva maledettamente tremenda da far presagire altre 17 giornate di pura sofferenza. Il Gubbio si presenta al Morgagni con il modulo 4-4-2 con Coresi e Gaggiotti sulle fasce e con Marchi in campo finalmente dal primo minuto al fianco di De Angelis. Il Forlì è assetato di punti e parte forte, trovando il vantaggio al 12': Aloisi, nel tentativo di rinviare, manda la palla addosso a Poletti che ne approfitta per involarsi verso la porta di Fabbri, subendo poi il ritorno del difensore rossoblù che lo aggancia da dietro. Rigore ed espulsione ineccepibili e dopo 385' la rete eugubina torna a scuotersi. Mister Castellucci allora inserisce Giacometti togliendo Gaggiotti e il Gubbio, pur se in inferiorità numerica, col passare dei minuti guadagna campo. L'occasionissima per il pareggio capita così alla mezzora: Di Leo combina un mezzo pasticcio in area consentendo a De Angelis di recuperare la sfera, ma nel tentativo di fermarlo il numero uno biancorosso deve ricorrere alla maniere forti provocando il secondo rigore di giornata. Il Gubbio si ripresenta dal dischetto dopo quasi 11 mesi, ma Lazzoni calcia la palla fuori. La gara resta vibrante e i rossoblù trovano comunque la forza di reagire nella seconda parte di gara, quando al 79' De Angelis riceve da Tafani e inventa dal limite una perla di rara bellezza. Sembra fatta, ma a rovinare la festa arriva la sfortunata deviazione di Giacometti su cross di Poletti. Una beffa che costa cara ai ragazzi di Castellucci, attesi da un 2006 ricco di incognite. A fine gara il tecnico rossoblù invoca la malasorte: "Siamo stati sfortunati - dice Castellucci - perché non meritavamo affatto di perdere. Con un uomo in meno siamo riusciti a tener testa ai nostri avversari. In questo momento dobbiamo pensare ad evitare i playout e basta, ma certo questo Gubbio potrebbe ambire a ben altri traguardi. Questo 2005 che se ne va ci ha lasciato molta amarezza, ma ho i miei buoni motivi per ritenere che riusciremo a far fronte all'emergenza". (Si ringrazia Roberto Barbacci).
Forlì: Di Leo, Briganti, Fiale, Calderoni, Morbiducci, Farabegoli (83' Luconi), Cola, Ranieri (70' Zattini), Giunchi, Poletti, Valle (85' Rossi). All. Cotroneo.
Gubbio: Fabbri, Tafani, De Maio (51' Tresoldi), Aloisi, Ercoli, Lazzoni, Coresi (57' Chafer), Sandreani, Marchi, Gaggiotti (14' Giacometti), De Angelis. All. Castellucci.
Reti: 12' Valle (F) rig., 79' De Angelis (G), 85' Giacometti (G) autogol.
Arbitro: Benedetti di Viterbo.
Ammoniti: Tafani, Ercoli e De Angelis (G); Morbiducci e Farabegoli (F). Espulso: 11' Aloisi (G). Spettatori: 300 circa.
I RISULTATI DELLA 17° GIORNATA:
Benevento - Spal 0-2
7' Albano (S), 52' Albano (S) rig.
Castel San Pietro - Sassuolo 2-3
5' Franchini (C), 35' Andreini (S) rig., 38' Andreini (S), 59' Franchini (C), 87' Baldo (S)
Cavese - Castelnuovo 3-0
5' Alfano (C), 38' Aquino (C) rig., 84' Aquino (C) rig.
Cuoiocappiano - Sansovino 0-1
46' Viviani (S)
Forlì - Gubbio 2-1
12' Valle (F) rig., 79' De Angelis (G), 85' Giacometti (G) aut.
Foligno - Carrarese 1-1
24' Bartolini (F), 80' Vendrame (C)
Gualdo - Ancona 1-1
16' Mussi (A), 22' Balducci (G)
Montevarchi - Prato 4-0
2' Sala (M) rig., 9' De Lorentis (M), 54' De Lorentis (M), 71' Sala (M)
Reggio Emilia - Bellaria 0-0

21/12/2005
Montevarchi: via Luperto; ecco Filippi

La società del Montevarchi non ci pensa su due volte: esonerato il tecnico Claudio Luperto. Al suo posto arriva Luciano Filippi, 47 anni, già allenatore della formazione valdarnese dal 2001 al 2004. Il neo tecnico del Montevarchi l'anno scorso guidava la formazione della Pro Vercelli; Filippi in passato ha allenato anche il Pisa, Spezia e Mantova.

20/12/2005
Lazzoni: 200 presenze in maglia rossoblù;
Giudice Sportivo: Zebi si prende due turni

Max Lazzoni fa 200! Il mediano ligure, tra le fila rossoblù dal 1999 e protagonista di due playoff, è stato premiato con una targa per le sue duecento presenze in maglia eugubina, raggiunte nella partita giocata con la Cuoiocappiano. I provvedimenti del Giudice Sportivo. Per due giornate è stato squalificato il centrocampista Zebi del Foligno. Per un turno invece sono stati appiedati Nofri (Montevarchi), Pirri (Spal), D'Andria (Bellaria), Onestini (Castel San Pietro), Mitra (Cuoiocappiano) e Malpeli (Reggio Emilia). Ammende alle società di Spal (1200 euro), Montevarchi (800 euro), Cavese e Sansovino (750 euro).

18/12/2005
Gubbio: cena di fine anno ai "Cappuccini"

Presso il Park Hotel "Ai Cappuccini" si è svolta la consueta "Cena di Auguri" che si tiene ogni anno prima di Natale. La serata è stata organizzata dallo sponsor ufficiale di questa stagione Cementerie "Colacem". A fare gli onori di casa il dottor Giovanni Colaiacovo. Oltre alla dirigenza al completo capitanata dal presidente Umberto Bedini, erano presenti la dottoressa Antonella Barbetti in rappresentanza dell'altro sponsor "Aldo Barbetti", tutti i giocatori e i tecnici della prima squadra e delle giovanili, tifosi e giornalisti, oltre al sindaco Orfeo Goracci. Tutti quanti, in primis gli sponsor e il presidente Bedini, hanno sollecitato la squadra a dare di più a partire dalle prossime partite e con l'auspicio che ci sia un 2006 ricco di soddisfazioni.

18/12/2005
Gubbio-Cuoiocappiano: ancora uno 0-0

Gubbio-Cuoiocappiano 0-0. Risultato che la dice lunga sull'andamento della formazione di Castellucci in questo campionato. Un pareggio che scontenta tutti e che non agevola assolutamente la risalita di una squadra che dimostra tutti i suoi limiti, che fa fatica a impostare il suo gioco soprattutto in fase offensiva e quello che più conta, non riesce quasi mai a sopraffare l'avversario per raggiungere poi la vittoria. Persistono lacune evidenti che non rispecchiano assolutamente il reale valore di questa formazione, accreditata da tutti gli addetti ai lavori ad inizio stagione tra le favorite per un campionato di vertice. Di conseguenza cresce il malcontento tra la tifoseria per un campionato che si sta profilando al di sotto delle aspettative. E tanto per cambiare, ad una giornata dalla fine dal giro di boa, i rossoblù hanno perso una nuova occasione per vincere e per sperare quantomeno di diminuire il divario che la divide dal gruppo di testa. Infatti la zona playoff si allontana ulteriormente (di 8 punti). I playout invece rimangono molto vicini, distanti di solo due lunghezze, e ci sarà molto da sudare. Quindi occorre senza dubbio un'inversione di marcia drastica se si vuole sperare a qualcosa di più di una semplice salvezza. Ma occorre farlo subito! La cronaca della partita. All'11' gran sventola di Mitra dal limite: la palla sfiora il montante. Al 14' risponde su punizione Lazzoni: il suo tiro a girare termina di poco a lato. Al 18' cross di Campo dalla sinistra, sponda di Chafer, De Angelis al volo calcia a botta sicura a rete ma la palla termina a lato di un soffio. Alla mezzora, nel giro di due minuti, gli ospiti si rendono molto pericolosi. Al 32' bolide dal limite di Rebecca, si salva Aloisi di testa in corner. Subito dopo, al 33', Sapanis con un colpo di tacco smarca in area Rebecca che tira prontamente in porta: Fabbri in tuffo ci deve mettere una pezza. Al 40' ghiotta occasione per i rossoblù. Campo mette in mezzo dalla sinistra un bel cross tagliato nell'area ospite: Chafer prima, e De Angelis poi, non riescono a buttare la palla in rete a due passi dalla porta. Il primo tempo si conclude con un tiro velenoso rasoterra dal limite di Sapanis indirizzato nell'angolino: Fabbri in tuffo ci arriva quel tanto che basta per deviare la palla a lato. Nella ripresa la musica cambia di poco. Al 59' ci provano i toscani con Graziani (ben servito dal solito Sapanis) con un tiro dalla distanza: Fabbri c'è e para. Bisogna aspettare il 72' per vedere una sortita offensiva del Gubbio: il giovane centrocampista Pinazza fa la barba al palo con un gran tiro al volo dal limite. Il Gubbio nei minuti finali si sveglia mettendo alle corde l'avversario, ma è troppo tardi. Anzi, al minuto 85, i rossoblù rischiano grosso: azione penetrante di Rebecca sulla destra che entra in area e mette in mezzo un pallone al bacio per Graziani: l'attaccante ospite spreca tutto calciando a lato a pochi passi dalla porta. A due minuti dal termine l'ultima occasione per il Gubbio per portare a casa i tre punti. Corre il minuto 88, Coresi crossa in mezzo, Chafer in mischia cerca una conclusione a rete ma il portiere ospite Marianelli e poi un difensore toscano riescono a salvarsi in corner. Finisce praticamente qui l'incontro tra Gubbio e Cuoiocappiano. Al triplice fischio finale il pubblico infreddolito presente sugli spalti del "San Biagio" non gradisce e ricopre con una bordata di fischi i propri beniamini che escono dal campo.
Gubbio: Fabbri, Tafani, De Maio (84' Tresoldi), Aloisi, Ercoli, Lazzoni, Campo (70' Marchi), Pinazza, Chafer, Travaglione (55' Coresi), De Angelis. All. Castellucci.
Cuoiocappiano: Marianelli, Antoniacci, Michelotti, Ruscitti, Gemignani, Vettori, Rebecca, Ceciarini, Sapanis (76' Granito), Mitra (76' Collini), Graziani. All. Pane.
Arbitro: Bagalini di Fermo (Savelli e Toti di Pesaro). Ammoniti: Lazzoni e Campo (G); Mitra (C). Spettatori: 1037.
I RISULTATI DELLA 16° GIORNATA:
Ancona - Foligno 3-0
28' Bonvissuto (A), 78' Carletti (F) aut., 83' Conti (A)
Bellaria - Forlì 1-1
24' Rossi (B), 33' Zattini (F)
Carrarese - Reggio Emilia 1-1
25' Caruso (C), 46' Stefani (R)
Castelnuovo - Benevento 0-1
7' Pinamonte (B)
Gubbio - Cuoiocappiano 0-0
Prato - Castel San Pietro 1-1
23' Sacenti (C), 32' Tarini (P)
Sansovino - Cavese 0-0
Sassuolo - Gualdo 1-1
62' Turchi (G), 89' Vianello (S)
Spal - Montevarchi 3-1
34' Marco Aurelio (S), 58' Ludi (M), 71' Albano (S), 74' Albano (S)

17/12/2005
Giovanili Gubbio: Primavera, pari con il Siena; Berretti, sconfitta a San Marino

La formazione Primavera del Gubbio di mister Marco Bozzi pareggia al "Luciano Cambiotti" per 0-0 con il quotato Siena. La Berretti rossoblù allenata da Enrico Sannipoli, invece, esce sconfitta per 3-1 da San Marino. In gol per il Gubbio Coldagelli.

16/12/2005
Serie C: gli Azzurri vincono la Mirop Cup; Carrarese: in ricordo di Tagliaferri...

Splendida affermazione della nazionale Under 20 di C dei C.T. Veneri e Ripari. L'Italia si è aggiudicata la coppa "A.A. Mirop Cup" battendo per 2-1 a Rijeka la Croazia. I locali sono passati in vantaggio con Sharbini (5'); ha risposto poco dopo per gli azzurri (18') il centrocampista Santoni della Sambenedettese. Nella ripresa ci ha pensato il difensore Carusio (Lucchese) con un gol al 57' a consegnare il prestigioso Trofeo alla nazionale italiana. Gubbiofans ricorda Tagliaferri: proprio nella data odierna ricorre l'anniversario della tragica scomparsa a soli 26 anni di Andrea Tagliaferri, centrocampista della Carrarese, deceduto improvvisamente dopo un incidente stradale. Domenica lo sfortunato calciatore verrà ricordato con una cerimonia prima della partita Carrarese-Reggiana. Intanto si viene a conoscenza che la partita Sansovino-Cavese, valevole per la 16esima giornata di campionato che si giocherà domenica, si disputerà ad Arezzo anzichè a Monte San Savino. Lo ha deciso il questore di Arezzo per motivi di ordine pubblico, in previsione della nutrita affluenza dei tifosi campani. Ma la società arancioblù pare che non ha abbia accolto con piacere la decisione, anche perchè la Sansovino non avrà dalla sua il fattore campo. Da qui è nata una forte polemica.

15/12/2005
Pillole di mercato: la Sansovino ha ceduto Uccello; Primavera Gubbio: 2-1 ad Ascoli

La Sansovino, capolista del girone, cede il calciatore italo-canadese Julian Paolo Uccello al Sansepolcro (serie D). Il giovane attaccante sembrava che fosse nel mirino del Foligno. In contropartita a Monte San Savino potrebbe arrivare l'attaccante Mercuri. Piccoli frammenti di calciomercato che aprirà ufficialmente a gennaio. Già si parla che la Cavese abbia messo le mani su Ercolano, attaccante del Sapri (serie D). La società metelliana sta sondando il terreno per prendere anche la punta Castaldo (Juve Stabia). Pure la Spal ha intenzione di rinforzarsi. Interessano, secondo alcune indiscrezioni, gli attaccanti Cipolla (ex Gubbio) del Grosseto e Rossi (ex Gualdo) del Pavia. Intanto la formazione Primavera del Gubbio, nel turno infrasettimanale, è stata sconfitta per 2-1 ad Ascoli: a segno per i rossoblù Cesaroni. Nella partita precedente contro la Fiorentina, la formazione eugubina di mister Bozzi ha ricevuto i complimenti di un ex di lusso, Alessandro Turchetta, protagonista di un grande finale di campionato nel 2004 con il Gubbio targato Galderisi, che ha giocato tra le fila della Primavera viola sabato contro i rossoblù: "È sempre un piacere tornare nella città in cui sono stato benissimo e ho vissuto una stagione stupenda. - dice - Ho visto un buon Gubbio e ho notato degli elementi interessanti a livello giovanile che ci hanno messo in difficoltà, soprattutto in attacco".

14/12/2005
Sandreani squalificato per una giornata; Belluomini operato: campionato finito!

I provvedimenti disciplinari. Alessandro Sandreani è stato squalificato per una giornata: il centrocampista cantianese salta la sfida contro la Cuoiocappiano. Per un turno sono stati inoltre fermati Santi e Camillini Matteo (Bellaria), Tangorra (Benevento), Rinaldi (Carrarese), Recchi (Foligno), Grimaldi (Sassuolo), D'Aniello (Ancona), Valle (Forlì), Malatesta (Prato) e Nolè (Sansovino). Ammende alle società di Benevento (4000 euro) e Ancona (1500 euro). Intanto Riccardo Belluomini è stato operato lunedì al "Silvestrini" di Perugia, intervento chirurgico effettuato dal professor Cerulli. Ricostruito il legamento crociato anteriore del ginocchio destro. I tempi di recupero della punta toscana si aggirano intorno ai 5 mesi. Gubbiofans in ricordo di Barberini: tre anni fa scomparve il presidente del Gualdo Angelo Barberini. Lo sport umbro - e non solo - dal 2002 ha perso un grande protagonista. La sua figura non sarà mai dimenticata: un "grande" presidente, ironico, frizzante e da sempre gran tifoso.

13/12/2005
Tafani: "Un pari che non ci accontenta..."

Federico Tafani analizza lo 0-0 di Montevarchi: "Un pareggio che non ci accontenta - spiega il difensore marchigiano a Gubbiofans - per quello che abbiamo creato in campo, anche se Fabbri ha dovuto compiere almeno due interventi abbastanza difficili. Ci stiamo riprendendo, anche se è giunta l'ora di cominciare a vincere. Un punto fa sempre classifica, ma solo i tre punti ti possono garantire il salto di qualità". In trasferta il Gubbio trova grandi difficoltà: solo 4 punti racimolati in otto partite grazie a 4 pareggi e 4 sconfitte. La vittoria non ne vuole sapere di arrivare... "In effetti - dice Tafani - contrariamente all'anno scorso non facciamo punti fuori casa. A mio avviso è una causalità: a Reggio Emilia ad esempio meritavamo i tre punti; a Montevarchi invece con più lucidità sotto porta avremmo potuto vincere". È anche vero, però, che nella ripresa quando il Montevarchi si è trovato in difficoltà il Gubbio non ne ha approfittato. In quel frangente non si poteva fare qualcosa di più in attacco? "È stata una partita particolare. - risponde - A tratti davamo l'impressione di essere superiori all'avversario, poi all'improvviso succedeva il contrario. Poteva scapparci qualsiasi risultato". Con questo pareggio i playout sono stati distanziati di due punti, ma è anche vero che i playoff si sono allontanati di sei punti. Fino adesso, senza ombra di dubbio, questo Gubbio sta tradendo le attese della vigilia... "Penso che il campionato sia ancora lungo. Lì davanti per forza di cose qualche squadra avrà un calo. Altre compagini invece, come ad esempio Benevento e Cavese, sono destinate a rimanere al vertice. Dipenderà solo da noi stessi: dobbiamo per forza di cose conquistare una serie consecutiva di vittorie per ritrovarci in cima alla classifica". Sia la scorsa stagione che in questa Tafani era partito dalla panchina ma poi si è ritrovato sempre titolare: "Cerco solo di dare il massimo quando scendo in campo. - conclude l'intervista - Per me è un piacere trovarmi a Gubbio. Gioco in una bella piazza e in un ambiente positivo".

11/12/2005
Montevarchi-Gubbio: non si va oltre lo 0-0

Il Gubbio deve rimandare ancora la prima vittoria esterna in questo campionato. Continua infatti il mal di trasferta con soli 4 punti racimolati fino a questo momento in otto partite grazie a quattro pareggi (il terzo per 0-0) e quattro sconfitte: un bottino che a tutti gli effetti appare assai magro. Il punto conquistato fuori casa comunque sia permette agli eugubini di muovere la classifica anche se i playout vengono distanziati di solo due lunghezze; d'altro canto i playoff si allontanano ulteriormente (di 6 punti). E domenica sarà ospite a Gubbio la Cuoiocappiano. La cronaca. Riconfermato l'assetto difensivo utilizzato contro il Castel San Pietro con capitan Giacometti dirottato di nuovo in panchina, mister Castellucci contro il Montevarchi schiera a centrocampo Travaglione a supporto di Lazzoni e Sandreani. In avanti Chafer gioca come prima punta; De Angelis e Coresi si appostano sulle ali. Nel Montevarchi esordisce il centrocampista Vitali, ex calciatore di Fermana e Tolentino. Primi minuti senza sussulti con le due squadre che si annullano a vicenda a centrocampo. Bisogna aspettare il 15' per vedere all'opera De Maio che anticipa per un soffio in calcio d'angolo Sala in area, pronto per tramutare la palla in rete. Al 25' ci prova dalla distanza Lazzoni invano. Al 32' tenta una conclusione a rete anche De Angelis ma non ha fortuna. In due circostanze i padroni di casa cercano la via della rete inultilmente prima con Sadotti e poi con Ludi. Al 42' Sala, su cross di Vitali, si gira bene di testa in area eugubina e impegna in tuffo il portiere Fabbri. Il tempo si chiude (45') con una punizione insidiosa calciata dal limite da Coresi trattenuta malamente dal portiere locale Conti: Chafer e De Angelis ben appostati non riescono ad approfittarne. Nella ripresa ci prova il Montevarchi al 53' con Rondinelli ma il suo tiro termina a lato. Al 58' su cross di De Maio, Sandreani calcia in porta da fuori area, Conti è attento e para. Al 61' sugli sviluppi di un corner Rondinelli calcia alto dal limite. Al 65' contropiede ficcante in avanti del Gubbio, ma De Angelis non riesce a finalizzarlo a dovere. Al 67' Bertoli, ben servito da Sala, scivola in area al momento del tiro. Non succede più nulla. Poi a dieci minuti dal termine all'improvviso la partita si infiamma. Al 79' ci deve pensare l'esperto portiere rossoblù Fabbri a salvare il risultato con un prodigioso intervento per fermare un tiro ravvicinato molto pericoloso di Cerri. Immediata risposta del Gubbio al minuto 80 con De Angelis: l'attaccante napoletano con un tiro dal limite scheggia la traversa, su assist di Sandreani. All'84' il centrale difensivo eugubino Ercoli ferma con tempestività una sortita offensiva pericolosa dei valdarnesi. Da segnalare all'85' il ritorno in campo di Marchi reduce dal lungo infortunio. Infine, a tempo scaduto, il Gubbio reclama un rigore su Lazzoni trattenuto per la maglia in area anche se poi prosegue l'azione non cadendo a terra.
Montevarchi: Conti, Bertoli M., Olivieri, Nofri, Ludi (55' Bertoli D.), Sadotti, Sala, Romualdi (55' Storno), Cerri, Vitali (72' Boldo), Rondinelli. All. Luperto.
Gubbio: Fabbri, Tafani, De Maio, Aloisi, Ercoli, Lazzoni, Coresi, Sandreani, Chafer (85' Marchi), Travaglione, De Angelis. All. Castellucci.
Arbitro: Scoditti di Bologna. Ammoniti: Sandreani e Coresi (G); Romualdi e Storno (M). Spettatori: 700 circa (di cui una trentina provenienti da Gubbio).
I RISULTATI DELLA 15° GIORNATA:
Benevento - Prato 0-0
Castel San Pietro - Castelnuovo 1-1
18' Lodi Rizzini (Csp) rig., 82' Germani (Cas)
Cavese - Carrarese 2-1
26' Aurino (Cav), 45' Schetter (Cav), 80' Buglio (Car) rig.
Cuoiopelli Cappiano - Bellaria 2-1
9' Rebecca (C), 15' Gemignani (B), 24' Armento (B)
Foligno - Sassuolo 1-1
8' Bisello Ragno (F), 29' Andreini (S)
Forlì - Ancona 0-1
54' Mussi (A)
Gualdo - Spal 1-0
19' Turchi (G)
Montevarchi - Gubbio 0-0
Reggio Emilia - Sansovino 0-0

10/12/2005
Giovanili Gubbio: Primavera, vince la Fiorentina; Foligno: iniziativa pro-tifosi

La formazione Primavera di mister Bozzi cede il passo al "Luciano Cambiotti" alla blasonata Fiorentina: 4-1 il risultato finale. Il gol della bandiera del Gubbio è stato segnato da Casoli. Intanto un'importante iniziativa ha messo in atto la società del Foligno denominata "Porta un amico allo stadio" per portare più gente sugli spalti. A partire dalla partita Foligno-Sassuolo è possibile acquistare un biglietto a 5 euro e si può ricevere un altro tagliando gratis da regalare a un proprio amico.

09/12/2005
Gubbio: Belluomini out, recuperano Marchi e Tresoldi; arbitra Scoditti di Bologna

Il Gubbio, in vista della trasferta di Montevarchi, dovrà fare a meno come noto di Belluomini: la punta toscana sarà operata lunedì al Silvestrini di Perugia per la rottura del crociato anteriore destro del ginocchio. Notizie positive invece arrivano dagli altri acciaccati. L'attaccante Marchi e il terzino Tresoldi ritornano a disposizione e si siederanno in panchina. Intanto la partita Montevarchi-Gubbio sarà diretta dal sig. Scoditti di Bologna. L'arbitro in questione ha diretto il Gubbio nella stagione 2003-04 in casa contro la Carrarese (2-0; gol di Turchetta e Ferrari). Serie C, Mirop Cup: la formazione azzurra under 20 di C affronterà mercoledì prossimo a Rijeka la Croazia, partita valevole per l'assegnazione del trofeo "A.A. Mirop Cup". Tra i convocati del girone B della C/2 risulta il giovane attaccante Domenico Falco del Foligno (classe '85).

07/12/2005
Gubbio: Belluomini si deve operare; Primavera Gubbio: 2-2 con la Lazio

L'ulteriore controllo dallo specialista non lascia scampo a Riccardo Belluomini: la punta toscana dovrà essere sottoposto a intervento chirurgico lunedì prossimo dal professor Cerulli. I tempi di recupero sembrano abbastanza lunghi: per la riabilitazione ci vorranno almeno quattro mesi e mezzo. Arrivano notizie positive invece dal settore giovanile. Ottima prova della formazione Primavera di mister Marco Bozzi nel recupero della seconda giornata di campionato giocato a Roma contro la Lazio. I rossoblù bloccano sul risultato di 2-2 i laziali dopo una gara vibrante: i gol degli eugubini portano la firma dei giovani Casoli e Giammarioli.

07/12/2005
Belluomini, lungo stop: "Peggio di così...!"; Mercato: ingaggiati Bonura e Pelliccia

Piove sul bagnato sul Gubbio. Anno nero per Riccardo Belluomini che si è di nuovo infortunato durante una seduta di allenamento. Rottura del crociato anteriore destro del ginocchio. Parla chiaro la diagnosi della risonanza magnetica. "Peggio di così non so cosa debba ancora capitarmi. - afferma con grande rammarico l'attaccante toscano a Gubbiofans - Questa estate dopo la prima amichevole mi sono procurato la rottura di un legamento alla caviglia. Di conseguenza ho avuto pure un problema di appoggio. Adesso invece che stavo ricominciando a stare bene è arrivato questo nuovo infortunio che si è rivelato più grave del previsto. Ora mi aspetta un nuovo controllo da fare con il professor Cerulli per capire meglio l'entità e la durata di questo nuovo incidente". Come è successo? "Nell'allenamento di rifinitura di sabato - racconta - stavo facendo un cambio di direzione e mi ha ceduto il ginocchio". Non le era mai successo in carriera un periodo così nero. Vero? "Così mai - dichiara - in passato mi sono ritenuto fortunato. Dopo quest'anno non lo posso più dire! In quattro mesi ho avuto tre infortuni". Intanto le altre due squadre umbre si rinforzano. Il Foligno tessera ufficialmente il centrocampista Marco Bonura. In passato il calciatore milanese ha giocato con Vis Pesaro, Rimini, Prato, Sambenedettese, Catania, Sangiovannese, Livorno e Gubbio. Il Gualdo invece ingaggia il tornante destro Marco Pelliccia. Il calciatore perugino ha vestito la casacca del Fano nelle ultime due stagioni; in precedenza invece ha militato con la Nocerina, Maceratese, Fiorenzuola, Avellino, Genoa e Fermana.

06/12/2005
Giudice Sportivo: 9 squalificati nel girone

I provvedimenti del Giudice Sportivo. Per un turno sono stati squalificati Stendardo del Bellaria, Gaeta e Teodorani (Ancona), Bonatti e Lovatin (Carrarese), Aquino (Cavese), Fornetti (Foligno), Di Gennaro (Reggio Emilia) e Francini (Sansovino). Sono state multate inoltre le società della Spal (800 euro), Cavese (500 euro) e Reggio Emilia (400 euro).

06/12/2005
Fabbri: "Una vittoria salutare..."

Il Gubbio riconquista l'intera posta in palio dopo oltre un mese di digiuno. Il commento di Fabio Fabbri: "È una vittoria salutare - spiega l'esperto e intramontabile portiere marchigiano a Gubbiofans - soprattutto per la classifica che si è accorciata sia in alto che in basso. Ancora siamo in una situazione di pericolo, ma questi tre punti ci danno morale e fiducia". Contro il Castel San Pietro, soprattutto nella prima mezzora, per fermare le folate offensive degli ospiti ci è voluto un grande Fabbri che si è dovuto ripetere dopo l'ottima prova di Cava dei Tirreni. "Ad inizio gara in effetti eravamo un po' contratti - dice - e per fortuna nostra gli emiliani non sono riusciti a segnare altrimenti la partita si sarebbe complicata. Soprattutto il loro numero 10 (Franchini, classe '84 ndr) si è dimostrato molto pericoloso. Ma l'importante era vincere e ci siamo riusciti". Adesso sarebbe utile dopo questa vittoria fare punti sia domenica prossima con il Montevarchi, sia con la Cuoiocappiano e il Forlì prima della fine del girone di andata, per dare una certa continuità ai risultati che fino adesso sono mancati. Non è così? "Abbiamo il dovere per adesso di pensare solo alla sfida di Montevarchi - risponde - perchè la partita decisiva è sempre quella che dovremo affrontare. È un incontro difficile, contro il fanalino di coda e proprio per questo motivo non dobbiamo snobbare l'avversario, anzi. Dobbiamo essere molto concentrati e determinati perchè è sempre dura giocare a Montevarchi".

04/12/2005
Gubbio... "ritorno alla vittoria": 3-0

Dopo più di un mese il Gubbio ritrova la vittoria. Tre punti di assoluta importanza, tenendo in considerazione soprattutto le imprevedibili vittorie esterne di Gualdo (la terza consecutiva), Reggiana, Forlì e Foligno. La classifica infatti rimane molto corta e nel giro di quattro punti sono raggruppate nove squadre: il Gubbio, nonostante la vittoria, si allontana di un solo punto dalla zona playout. E domenica i rossoblù faranno visita al Montevarchi, da quest'oggi fanalino di coda in coabitazione con Castelnuovo e Foligno. La cronaca della partita. Avvio veemente degli ospiti. Al 1' Gualtieri si invola in area, calcia a rete, Fabbri è provvidenziale deviando in tuffo la palla in corner. Subito dopo (2') Franchini, con una rovesciata in area, calcia di poco a lato. All'8' Ercoli manca di poco la conclusione a rete su spiovente di Coresi. Al 10' Lodi Rizzini, imbeccato in area da Di Fuzio, calcia di poco fuori (palla che si infrange sull'esterno della rete). Si rende ancora pericoloso il Castel San Pietro al 12' con Jidayi che lancia in area Sacenti: tiro secco rasoterra del centrocampista giallorosso, Fabbri in tuffo ci deve mettere ancora una pezza. Al 19' una girata dal limite di Franchini termina di poco alta. Più tardi ci deve pensare ancora l'esperto portiere marchigiano a fermare le folate offensive degli ospiti. Al 26' Fabbri vola sotto l'incrocio dei pali per neutralizzare una conclusione dal limite di Franchini e si deve ripetere in tuffo al 30' su un tiro rasoterra molto insidioso dello stesso Franchini. Al 35' il Gubbio spreca una ghiotta occasione: Chafer serve solo davanti alla porta Gaggiotti che calcia incredibilmente a lato. Al 39', su corner di Coresi, Aloisi di testa costringe agli straordinari il portiere giallorosso Spada che si salva in angolo. Al 41' gran punizione a girare dal limite di Gualtieri, Fabbri è in grande giornata e in volo toglie la palla dal set. Risponde subito dopo (43') Coresi, sempre su punizione: Spada è attento e devia in angolo. Dagli sviluppi del corner arriva il gol del vantaggio eugubino: scorre il 44', Coresi calcia in mezzo, Chafer di testa gira a rete: la palla dopo aver colpito la traversa termina al di là della linea di porta. È l'1-0. Non scorre nemmeno un giro di lancette che arriva il raddoppio (45'): De Angelis mette in mezzo, Coresi arpiona il pallone, si libera dell'avversario e da pochi passi insacca. Termina il primo tempo, ma in avvio di ripresa arriva subito il tris. Sandreani, al 46', approfitta di uno svarione difensivo ospite impossessandosi della pallone, si gira in area e deposita la palla in rete. La partita finisce praticamente qui. Non ci resta che segnalare un'ennesima grande parata di Fabbri al 49' per fermare un tiro ravvicinato del mai domo Franchini. Si registra inoltre l'esordio in prima squadra del giovane Giammarioli, classe '87, che si rende protagonista al 75' con una bella percussione sulla destra: da un suo preciso assist, De Angelis in area manca il bersaglio (palla che termina a lato).
Gubbio: Fabbri, Tafani, De Maio, Aloisi, Ercoli, Lazzoni, Coresi, Sandreani (73' Giammarioli), Chafer (90' Casoli), Gaggiotti (53' Travaglione), De Angelis. All. Castellucci.
Castel San Pietro: Spada, Ghetti, Puggioli, Jidayi (50' Dal Rio), Onestini, Lodi Rizzini, Sacenti (72' Ferriani), Di Fuzio (72' Olivieri), Gualtieri, Franchini, Tassi. All. Traini.
Reti: 44' Chafer (G), 45' Coresi (G), 46' Sandreani (G).
Arbitro: Branciforte di Nuoro (Dessena di Ozieri e Cavallo di Ostia Lido). Ammoniti: Ghetti, Lodi Rizzini e Sacenti. Spettatori: 1159 (di cui 854 abbonamenti).
I RISULTATI DELLA 14° GIORNATA:
Ancona - Benevento 1-1
16' Girardi (B), 22' Miglietta (A)
Bellaria - Gualdo 1-2
7' Placentino (G), 68' Placentino (G), 90' Lantignotti (B)
Carrarese - Forlì 0-2
28' Poletti (F), 55' Valle (F)
Castelnuovo- Cuoiopelli Cappiano 0-0
Gubbio - Castel San Pietro 3-0
44' Chafer (G), 45' Coresi (G), 46' Sandreani (G)
Prato - Foligno 0-1
sabato
74' Zebi (F)
Sansovino - Montevarchi 2-1
37' Tarpani (S), 41' Borgogni (S), 85' Sala (M)
Sassuolo - Cavese 1-3
12' Andreini (S), 19' Alfano (C), 20' Mari (C), 42' D'Amico (C)
Spal - Reggio Emilia 1-3
13' Foschini (R), 42' Cimarelli (R), 54' Milana (S), 57' Morfeo (R)

03/12/2005
Anticipo: il Foligno espugna Prato (0-1); Giovanili Gubbio: Primavera e Berretti ko

Imprevedibile risultato nell'anticipo del girone B della C/2. Il Foligno, guidato in panchina da Pizzimenti dopo l'esonero di mister Marini, espugna il campo di Prato per 1-0. La rete decisiva è stata realizzata da Moreno Zebi al 74' con un tiro da fuori area su sponda di un altro ex calciatore del Gubbio, la punta Enrico Bartolini. "Sono molto contento - spiega il mediano eugubino a Gubbiofans - e non solo per il mio primo gol realizzato in questo campionato. Questa vittoria è molto importante e ci sarà utile per il morale di tutta la squadra. Abbiamo combattuto con tanta grinta e c'è la voglia di tirarsi fuori da questa situazione delicata". Giovanili Gubbio: la Primavera rossoblù di mister Bozzi cede di misura per 1-0 in trasferta contro la Cisco Roma; stesso risultato per la Berretti di Sannipoli (1-0 fuori casa contro la Fermana).

03/12/2005
Gubbio in emergenza con il Castel S.Pietro

Diverse defezioni attanagliano la formazione di mister Castellucci. Assenti ancora per infortunio Marchi e Pifarotti, anche se sono in via di recupero. Si sono aggiunti oltretutto Campo (per un problema ad un polpaccio) e Belluomini (per una storta al ginocchio riportata in allenamento dovrà essere sottoposto a risonanza magnetica lunedì). Nella lista degli acciaccati figurano anche Travaglione (fastidio alla pianta del piede) e Tresoldi (problema alla schiena): entrambi i calciatori dovrebbero partire dalla panchina. Intanto la partita tra Gubbio e Castel San Pietro sarà diretta dal sig. Branciforte di Nuoro.

02/12/2005
Nazionale Under 21 di C: 2-1 in Olanda; C2/B: Foligno e Gualdo e i futuri rinforzi

All'esordio nel Campionato delle Nazioni Europee, la Nazionale Azzurra Under 21 di serie C è stata sconfitta in Olanda per 2-1. I padroni di casa sono andati a segno con Jongsma e Vink; a bersaglio per gli azzurri Lunardini, giocatore del Pavia. Tra i titolari in evidenza l'attaccante Domenico Falco (classe '85) del Foligno; nella ripresa ha preso parte all'incontro pure il difensore Matteo Camillini, classe '84, del Bellaria. L'Italia di Veneri ritornerà in campo il 15 febbraio 2006 in Inghilterra per sfidare la nazionale anglosassone. Intanto si segnalano movimenti in vista di calciomercato nel girone B della C/2. Il Foligno ha praticamente definito l'ingaggio del centrocampista Marco Bonura (ex Gubbio) e a gennaio dovrebbe arrivarne un altro, Salvagno (ex Rieti). In casa Gualdo invece, con Vitali (ex Gubbio) in procinto di cambiare aria (destinazione Sansepolcro), si sono aggregati in prova con la formazione biancorossa il centrocampista Pelliccia (ex Fano) e l'attaccante Pandolfi (ex Lodigiani). Non è escluso il tesseramento di uno dei due.

01/12/2005
C2/B: Domenica le partite iniziano con 5 minuti di ritardo; Prato-Foligno anticipano

Dopo quanto accaduto domenica scorsa al giocatore ivoriano Zoro del Messina durante la gara contro l'Inter, la FIGC ha indetto un'iniziativa di protesta - comunica la Lega di serie C - in programma per tutte le partite di domenica dalla A alla C. Tale iniziativa prevede che tutte le gare inizieranno con cinque minuti di ritardo e le società dovranno predisporre uno striscione che verrà portato al centro del campo dai calciatori delle due squadre riportando lo slogan "No al Razzismo". Intanto l'incontro Prato-Foligno, valevole per la quattordicesima giornata di campionato, è stato anticipato a sabato 3 dicembre, sempre alle ore 14,30.

[vai a inizio pagina] [vai alle news] [vai all'archivio news]

Ultimo aggiornamento - Last update
data 19.07.2019 ora 16:00

Info: > Privacy e Cookie Policy

MAIN SPONSOR WITH PAGE LINKS:
(CLICCABILI CON FINESTRA GRANDE)

SPONSOR WITH PAGE LINKS:

SPONSOR WITH PAGE LINKS:

ART.13 REGOLAMENTO UE n.2016/679
D.LGS. ART. 122 DL 196/03
G.U. ART. n.229/14:

Media Spettatori
Lega Pro - Girone B
Stagione 2018/2019

Dopo 38 giornate:

Vicenza
Triestina
Ternana
Sambenedettese
Rimini
Monza
Pordenone
Vis Pesaro
Teramo
Ravenna
Sudtirol
Albinoleffe
Fermana
Fano
Gubbio
Feralpisalo
Virtus Verona
Giana Erminio
Imolese
Renate

8070
4420
2550
2470
2120
2110
1790
1650
1630
1410
1000
1000
990
940
880
860
690
680
550
290

Media spettatori:
>
La scheda

Dati media:
La Gazzetta dello Sport

Lega Pro
Girone B - 2018/2019

Abruzzo (1)
Teramo
Emilia-Romagna (3)
Imolese, Ravenna, Rimini
Friuli (2)
Pordenone, Triestina
Lombardia (5)
Albinoleffe, Feralpisalo, Giana Erminio, Monza, Renate
Marche (4)
Fano, Fermana, Sambenedettese, Vis Pesaro
Trentino Alto Adige (1)
Sud Tirol
Umbria (2)
Gubbio, Ternana
Veneto (2)
Vicenza, Virtus Verona

Amarcord rossoblu


Anno 2011-2012 Serie B:

MATCH CLOU:

1 ottobre 2011:

Gubbio-Verona 1-1
Spettatori: 3911

24 ottobre 2011:
Gubbio-Torino 1-0
Spettatori: 4173

6 gennaio 2012:
Gubbio-Bari 2-2
Spettatori: 3821

28 gennaio 2012:
Gubbio-Sampdoria 0-0
Spettatori: 3977

28 aprile 2012:
Gubbio-Pescara 0-2
Spettatori: 4434

Info: > Privacy e Cookie Policy