SERIE C - GIRONE B
QUINDICESIMA GIORNATA
DOM. 17 NOVEMBRE 2019
STADIO "PIETRO BARBETTI"
ORE 17:30

GUBBIO

0

CESENA

2

SEDICESIMA GIORNATA
DOM. 24 NOVEMBRE 2019
STADIO "BRUNO BENELLI"
ORE 17:30

RAVENNA-GUBBIO

> Calendario in pdf.: (scarica)

Clicca le immagini rossoblu!

Classifica

Vicenza
Sudtirol
Reggiana
Carpi

Padova
Feralpisalo
Piacenza
Virtus Verona
Sambenedettese
Modena
Triestina
Cesena
Vis Pesaro
Arzignano Valc.
Ravenna
Gubbio
Fermana
Rimini
Imolese

Fano

33
32
30
29
29
28
26
23
21
20
19
17
15
14
14
13
13
12
11

10

Link Banner: Risultati Calcio:

Risultati Calcio...

QUINDICESIMA GIORNATA
DOM. 17 NOVEMBRE 2019

Carpi
Fermana

4
0

Fano
Piacenza

2
4

Feralpisalo
Padova

1
0

Imolese
Triestina
rinviata

-
-

Modena
Virtus Verona

1
0

Reggiana
Vis Pesaro

2
1

Rimini
Arzignano Valchiampo

0
2

Sudtirol
Sambenedettese

3
0

Vicenza
Ravenna

1
0

-

Marcatori 2019-2020
Serie C - Girone B

Paponi Piacenza
Morosini Sudtirol
Butic Cesena
Cernigoi Sambenedet.
Vano Carpi
Scappini Reggiana
Mazzocchi Sudtirol

10
8
7
7
7
7
7

Vedi lo stadio Barbetti!

Marcatori Gubbio
2019-2020

Cesaretti
Sbaffo
Munoz
Sorrentino
Zanoni

4
4
1
1
1

Scopri la nostra citta!

SEDICESMA GIORNATA
DOM. 24 NOVEMBRE 2019

Ravenna-Gubbio

Cesena-Modena

Fermana-Reggiana

Padova-Rimini

Piacenza-Imolese

Sambened.-Feralpisalo

Triestina-Sudtirol

Vicenza-Fano

Virtus Verona-Carpi

Vis Pesaro-Arzignano V.

Link Partners:

Calcio in Diretta
Risultati.it

Calcioland.forumfree.it
Tuttocampo.it

Info e pubblicita:

redazione@gubbiofans.it

[vai alle news] [vai all'archivio news]

30/12/2004
Gubbio-Sansovino per beneficenza

La gara al "San Biagio" contro la Sansovino, in programma il giorno dell'Epifania (6 gennaio), sarà denominata la "Partita del Cuore" e anche gli abbonati dovranno pagare. L'incasso di questa partita, per la quale i biglietti sono di due tipi (5 euro la curva; 10 per euro tutti gli altri settori), andrà ad aiutare le popolazioni asiatiche coinvolte nel maremoto. Il tutto con la collaborazione del Comitato Locale Femminile della Croce Rossa di Gubbio, che organizzerà all'interno del San Biagio, nelle prossime due partite interne (6 e 16 gennaio), dei mercatini di prodotti artigianali: anche i ricavi di questi piccoli stand andranno in favore di quelle sfortunate persone. Per quanto riguarda la lotteria "Cuore Rossoblù", l'estrazione avverrà sabato 15 gennaio durante il "Veglione Rossoblù"; biglietti in vendita presso la sede dell'AELC, presso la segreteria dell'A.S. Gubbio 1910 o direttamente dai ragazzi della casa-famiglia Santa Lucia, alla quale andrà il ricavato della sottoscrizione.

29/12/2004
Girone B della C/2: statistiche di fine anno

La Massese è la squadra più granitica del girone. La formazione bianconera, oltre ad essere in testa alla classifica, vanta le maggiori vittorie (10 su 16 partite) e le minori sconfitte (solo 2; l'ultima contro il Gubbio e in precedenza era successo ad Ancona). La formazione toscana ha anche l'attacco più prolifico (25 reti, con una media di 1,5 gol a partita): un primato condiviso con il Castelnuovo che ha realizzato le stesse reti. Dalle parti del San Marino è molto difficile passare (difesa doc con soltanto 8 reti subìte). L'Aglianese, invece, ha ottenuto solo una vittoria in questo campionato. L'Imolese ha perso ben 10 gare sulle 16 disputate. La difesa più perforata è quella del Viterbo (26 reti incassate, con una media di 1,6 gol a partita). Il peggior attacco è quello della Sansovino (10 reti fatte, ma con una partita in meno ancora da giocare contro la Carrarese). Gubbio, Ravenna, Carrarese, Sansovino e Aglianese sono le squadre che hanno pareggiato di più (7 incontri); mentre l'Imolese non è affezionata ai pareggi (è avvenuto solo 2 volte).

28/12/2004
Viterbo: Galderisi è il nuovo allenatore

Dopo alcuni giorni di fitte trattative, l'ex tecnico dei rossoblù Nanu
Galderisi, uno dei protagonisti dell'entusiasmante finale di campionato del Gubbio della passata stagione (14 punti totalizzati in sole 7 partite), ha firmato per il Viterbo (contratto fino a giugno 2005). Il mister salernitano, con un passato illustre da calciatore (ex attaccante di Milan, Juventus e del Verona dello scudetto; in carriera ha disputato con la maglia azzurra anche i Mondiali del 1986), ha ricevuto le garanzie che chiedeva dalla società viterbese (ulteriori rinforzi) e ha cominciato già a lavorare con la sua nuova squadra (penultima nel girone B della C/2 in coabitazione con l'Imolese). "Non vedevo l'ora di ritornare al lavoro - dice - Quando si ama questo sport è dura stare lontano dai campi di calcio". A Viterbo ritrova un altro ex rossoblù, il tornante Iezzi.

27/12/2004
Sandreani, miglior giocatore rossoblù del 2004: "Sono contento e onorato..."

Alessandro
Sandreani è risultato il miglior giocatore rossoblù dell'anno (la scorsa stagione era stato premiato il portiere Fabbri): "Sono contento e onorato - dichiara Sandreani a Gubbiofans - E' frutto di un grande lavoro sempre costante. Ringrazio per questo riconoscimento i tanti esempi di professionalità che ho riscontrato nello spogliatoio, dei miei compagni e degli allenatori che ho avuto, da cui ho preso tanti spunti per migliorarmi. Voglio dedicare questo premio anche ai magazzinieri, coloro che sono sempre dietro alle quinte, perchè sanno cosa significa far parte della vita di tutti i giorni di una squadra". La gioia più bella del 2004? "Di aver raggiunto i playoff lo scorso giugno: un risultato che ad un certo punto della stagione sembrava insperato". A proposito di quei playoff: Nanu Galderisi, il trainer di quel Gubbio si sta accasando a Viterbo: "Sembra incredibile che un allenatore preparato come Galderisi - commenta il centrocampista cantianese - in questa prima parte della stagione non abbia avuto la possibiltà di allenare una squadra. Gli auguro le migliori fortune". Qual è stata la vera sorpresa del Gubbio nel 2004? "Il giovane Marchi: è un giocatore completo e umile; ci ho sempre creduto e stravedo per lui. A livello di squadra, invece, sono rimasto stupito ad aprile del cambio di mentalità che abbiamo avuto con gli stessi giocatori nel giro di poche settimane; poi riuscimmo nell'impresa di conquistare i playoff". Da questo Gubbio invece cosa ti aspetti? "Siamo in linea con i programmi della salvezza, anche se sono convinto che il 2005 potrebbe portarci risultati più importanti. Potevamo avere molti punti in più in classifica e dobbiamo fare solo il mea culpa". Sandreani in questi anni ha resistito alle lusinghe di club blasonati (Perugia, Rimini e Spezia) rimanendo a Gubbio: "Ho sempre avuto un debole per questa città e per la gente di Gubbio - dice - Cerco sempre di dare il 100% per questa maglia". Chiudendo l'intervista, alla domanda perchè la tifoseria eugubina gli mostra sempre un grande affetto, risponde... "Perchè capiscono quando un giocatore da sempre tutto in campo".

27/12/2004
Grave lutto alla Sangiovannese: la scomparsa del presidente Casprini

A distanza di dieci giorni, un altro grave lutto sconvolge il mondo del calcio di serie C, vittima ancora della strada. Dopo la scomparsa prematura
del calciatore della Carrarese Andrea Tagliaferri, è giunta improvvisa la notizia che ieri sera è deceduto il presidente della Sangiovannese Arduino Casprini (64 anni) dopo un tragico incidente stradale avvenuto nei pressi di San Giovanni Valdarno. Casprini, un affermato industriale, aveva riportato in pochi anni la formazione valdarnese dai dilettanti al ritorno clamoroso in C/1, dopo aver sconfitto nel giugno scorso prima il Gubbio di mister Galderisi nelle partite di semifinale e poi il Gualdo di Cuttone in finale. Da parte della redazione di Gubbiofans, sentite condoglianze alla famiglia del presidente scomparso e alla Sangiovannese calcio.

24/12/2004
Auguri di buone feste da tanti ex...

E' tempo di feste natalizie e molti ex rossoblù, tramite il sito Gubbiofans, mandano messaggi di auguri e di affetto alla città di Gubbio e ai suoi tifosi. Si comincia con l'ex tecnico Nanu
Galderisi: "Dal profondo del cuore auguro buone feste a tutta la città di Gubbio e che sia un 2005 vincente. Un abbraccio intenso a tutti gli eugubini con cui ho passato momenti indimenticabili". E' la volta di un altro ex allenatore, Marco Alessandrini: "Tanti auguri alla città di Gubbio e ai suoi tifosi che ricordo sempre con tanto affetto". Tocca ai giocatori, a partire da Gionata Bruni: "Buone feste a tutti quelli che mi conoscono e alla città di Gubbio in cui sono stato benissimo". Alessandro Turchetta: "Tanti auguri alla società, ai giocatori che sono rimasti e ai tifosi di Gubbio. Ho passato un anno bellissimo in rossoblù e ogni tanto rimpiango quei momenti. Una città come Gubbio è difficile trovarla altrove". Angelo Antonazzo: "Seguo sempre da vicino le sorti del Gubbio. Tanti auguri a tutti i tifosi, nella speranza che il 2005 regali a loro quello che abbiamo conquistato noi nel 2004". Maurizio De Pascale: "Ogni tanto penso a Gubbio, in cui ho trascorso tre anni stupendi. Buone feste a tutti gli eugubini, in particolare a quelli che mi conoscono personalmente. La squadra ho visto che non sta andando benissimo: a Massa fortunatamente è ritornata a vincere, sono contento e adesso guai a mollare". Infine Giovanni Cipolla: "Auguri di buone feste da Cipolla. Un bacione a tutti gli eugubini".

23/12/2004
Gualdo: Beruatto è il nuovo allenatore; Calcagno lascia la formazione umbra

Colpi di scena per il Gualdo prima di Natale. Dopo l'esonero di Andrea
Bruniera, è stato scelto il nuovo allenatore: si tratta di Paolo Beruatto (47 anni), ex tecnico di Frosinone, Triestina, Messina, Samb, Viterbese, Arezzo e Varese. Invece, a sorpresa, il tornante destro Umberto Calcagno (34 anni) lascia Gualdo dopo quasi due anni in maglia biancorossa: il calciatore ligure dovrebbe passare alla Paganese (nei dilettanti). Infine la panchina del Viterbo, ancora vacante dopo l'esonero di Carlo Susini, potrebbe essere affidata a "Nanu" Galderisi (ex allenatore di Mestre, Giulianova e Gubbio). Notiziario Gubbio: a gennaio potrebbe arrivare una nuova punta (si parla di Gianluca De Angelis, 23 anni di proprietà del Verona; ex Torres Sassari, Sora e Benevento).

23/12/2004
Coresi: "Questo Gubbio merita un'altra classifica"

Matteo
Coresi ha chiuso l'anno in bellezza, segnando una doppietta: "Personalmente sono molto contento - dichiara il tornante folignate a Gubbiofans - anche perchè abbiamo sconfitto la prima della classe, imbattuta ormai da tempo". Due grandi bei gol, con due assist di Marchi: "Ettore si sta rivelando un giocatore determinante, è giovane e ha buone prospettive. I miei gol non importa che siamo stati belli; quello che conta è che ho messo una buona fetta per sfatare il tabù di Massa". Coresi conclude il 2004 da capocannoniere del Gubbio: "E' uno stimolo per ampliare il mio bottino personale, anche se a dire il vero non mi aspettavo che segnassi tutti questi gol". La vittoria di Massa si può considerare la vera svolta del campionato del Gubbio? "Speriamo che sia la volta buona perchè ci sono tutti i presupposti per farlo. Fino adesso sono state dette tante parole, ma non siamo mai riusciti a voltare pagina: da questo momento in poi speriamo di vincere una partita dietro l'altra. Questo Gubbio merita proprio un'altra classifica, soprattutto per il passato glorioso di questa città". Che 2005 ti aspetti? "Che non ci siano più infortuni per me. Pure domenica sono uscito con una contrattura e in questi giorni mi sono allenato a parte. Poi spero che arriveremo il più in alto possibile in classifica. Non siamo a mio avviso una squadra solo da salvezza, ci sono molte partite da giocare e ancora tutto è possibile". L'augurio del giocatore tramite Gubbiofans: "In questi ultimi anni i tifosi eugubini hanno vissuto delle stagioni indimenticabili. Dico loro di continuare a starci sempre vicino perchè credo che possiamo andare lontano anche quest'anno. Auguro a tutti quanti un Buon Natale e un Felice Anno nuovo, nella speranza che sia sempre migliore di quelli passati". 

22/12/2004
Viterbo: esonerato il tecnico Susini; Carrarese: Nappi lascia il calcio

Il tecnico del Viterbo Carlo
Susini è stato esonerato. In lizza tre nomi per sostituirlo sulla panchina della formazione laziale: Nanu Galderisi (ex Gubbio), Carolina Morace (ex attaccante della Nazionale femminile) e Paolo Beruatto (ex Samb). Beruatto sarebbe in vantaggio rispetto agli altri. In casa Carrarese, invece, Marco Nappi lascia il calcio. L'estroso attaccante romano (38 anni; ex calciatore di Genoa, Atalanta, Brescia, Fiorentina e Udinese in serie A) ha rescisso il contratto con la società apuana. Motivo della decisione? Un lungo infortunio che lo affliggeva (si parla di una fastidiosa sciatalgia). Ma oltre a questo, ci sarebbe un altro motivo che ha spinto il calciatore a chiudere in maniera definitiva la carriera: la morte del suo compagno di squadra e grande amico Andrea Tagliaferri (26 anni), lo sfortunato centrocampista della Carrarese deceduto alcuni giorni fa dopo un tragico incidente stradale sull'Autosole.

21/12/2004
Lazzoni squalificato per una giornata

Max
Lazzoni salterà la partita al "San Biagio" contro la Sansovino alla ripresa del campionato (giovedì 6 gennaio, giorno dell'Epifania): il mediano ligure è stato fermato per un turno. Il Castelnuovo dovrà fare a meno per due gare di Macelloni e Magnani (entrambi squalificati per due giornate). Decimato il San Marino che contro il Forlì dovrà fare a meno di ben quattro calciatori: Louison, Procopio, Rossi e Specchia sono stati stoppati per una giornata. Sono stati appiedati per un turno anche Mastronardi (Imolese), Berardi (Ancona), Laner (Castelnuovo), Grassi (Cuoiopelli Cappiano), Stefani (Fano), Baiana (Forlì), Nofri (Montevarchi) e Pietrella (Tolentino). Multate infine le società di Castelnuovo (per 750 euro) e Ancona (di 250 euro).

21/12/2004
Tafani: "Altri tre risultati positivi e diamo una vera svolta a questo campionato..."

Federico
Tafani racconta l'insperata vittoria in casa della capolista Massese, fino a quel momento imbattuta tra le mura amiche: "Avevamo preparato la partita in modo perfetto - dichiara il difensore marchigiano a Gubbiofans - Volevamo subire il meno possibile e impostare il nostro gioco. Ci siamo riusciti nel primo tempo portandoci in vantaggio per 2-0. Nella ripresa era normale che i bianconeri ci avrebbero pressato e abbiamo subìto il gol del 2-1. Poi il mister ha indovinato il cambio inserendo un'altra punta, Chafer, che ha segnato il terzo gol e ha chiuso praticamente la partita". Dopo questa vittoria si può mangiare il panettone con maggiore serenità... "E' una vittoria capitata a pennello. Ci permette di lavorare più tranquillamente in queste festività natalizie. E' motivo di grande soddisfazione anche per i nostri tifosi, perchè quest'anno non glie ne abbiamo date tante". Altre volte il Gubbio andava in vantaggio e si faceva automaticamente raggiungere arretrando il baricentro. Con la Massese si è visto un Gubbio diverso, votato all'attacco fino alla fine. Come si spiega questa metamorfosi? "Nelle ultime settimane ci abbiamo lavorato sopra. A Massa la linea difensiva è stata più alta e questo accorgimento ci ha permesso di subire meno il gioco dell'avversario. D'ora in poi dobbiamo continuare sulla stessa strada, imporre sempre il nostro gioco e chiudere il prima possibile le partite". Che sia la svolta decisiva? "Adesso abbiamo tre partite (due in casa e una fuori) alla nostra portata: bisognerà raccogliere il massimo di punti possibili. Se riusciremo a fare tre risultati utili consecutivi, a mio avviso potremo dare una vera svolta a questo campionato". Tafani sulla carta sarebbe dovuto partire dalla panchina, invece è diventato titolare inamovibile di questo Gubbio e gioca in un ruolo che non è nemmeno suo: "Effettivamente io sono un difensore centrale. Il mister mi ha adattato sulla fascia destra e mi sono trovato bene. Anche se a dire il vero sono un terzino che pensa più a difendere che attaccare, ma in compenso sulla sinistra ci sono giocatori più capaci ad offendere come Amadio e Tresoldi". Infine un giudizio sul giovane Marchi, decisivo anche a Massa come assist-man: "E' una conferma e può fare strada. E' umile, è dotato fisicamente e ha una grande personalità".

19/12/2004
Il Gubbio che non ti aspetti sbanca il campo della capolista Massese (2-3)

Sorprendente Gubbio allo stadio "Degli Oliveti". I rossoblù battono incredibilmente per 3-2 la capolista Massese che sul proprio campo non aveva mai perso in questo campionato (in sette gare aveva ottenuto 6 vittorie e un solo pareggio) e possono mangiare il panettone con maggiore serenità. Match-winner dell'incontro
Coresi con due colpi micidiali nel giro di pochi minuti (39' e 44'): in grande spolvero il giovane talento eugubino Marchi, propiziatore dei due gol del tornante folignate. Nella ripresa ha chiuso i conti Chafer (72') in un finale di gara molto concitato. Che sia la svolta decisiva? Lo sperano tutti i tifosi eugubini dopo un inizio di campionato abbastanza tribolato. Nell'auspicio che il 2005 porti nuovi risvolti positivi per il Gubbio, passiamo alla cronaca della imprevedibile vittoria a Massa. I rossoblù devono fare a meno di Baciocchi infortunato (stiramento del retto femorale); Tresoldi viene dirottato in panchina (affaticamento muscolare). Primo tempo abbastanza equilibrato, con il Gubbio che riesce a tamponare senza grossi affanni gli attacchi dei toscani. Al 1' si portano in avanti i rossoblù con un ficcante contropiede finalizzato a rete da Coresi (bel tiro in diagonale dal limite): il portiere bianconero Bassi intercetta la sfera. Cresce la Massese che si rende pericolosa in due occasioni. Su corner di Bischeri, Chadi cerca la via della rete con una conclusione al volo dal limite, ma la palla termina sul fondo. Più tardi, lo stesso giocatore siriano (Chadi) con un pallonetto dalla distanza cerca di sorprendere il portiere Fabbri che in due tempi abbranca la sfera. Al 30' esce dal campo capitan Giacometti per infortunio ai flessori di una coscia: entra al suo posto Ercoli. Dopo la mezzora la Massese ci prova ancora, questa volta direttamente da calcio d'angolo: Bischeri calcia in porta dalla bandierina, ma Fabbri è ancora attento e respinge la sfera. Nel finale di tempo sale in cattedra il Gubbio che coglie letteralmente di sorpresa i padroni di casa. Al 39' i rossoblù, con un'azione veloce e ficcante, passano improvvisamente in vantaggio: il giovane Marchi salta abilmente un avversario con un pallonetto e apre alla perfezione sulla destra per Coresi che non si fa pregare e con un preciso diagonale al volo insacca la palla in rete nell'angolino. Passano pochi minuti e gli eugubini si ripetono segnando il gol del 2-0 con un'azione ben manovrata in contropiede: corre il 44' quando Maisto, dopo una splendida azione personale, innesca in avanti Marchi che serve al bacio ancora una volta Coresi in area: il tornante folignate fa il bis depositando la sfera in rete. Al 45' il Gubbio potrebbe triplicare con un colpo di testa di Maisto con la palla che finisce a lato di poco. Nella ripresa è pronta la reazione dei padroni di casa. Al 47', però, ci prova il Gubbio dalla distanza con Maisto: la palla sorvola di poco la traversa. Si fa energico il pressing dei toscani. Al 49' Consumi dal limite lambisce il palo. Al 52' Bischeri, con un gran tiro in diagonale, mette paura alla retroguardia eugubina. Il forcing bianconero viene premiato al 54'. Bella azione manovrata iniziata da Consumi che apre sulla destra per Coppola: è immediato il traversone in mezzo all'area del difensore toscano (ex Castelnuovo). Il capocannoniere Bonuccelli raccoglie l'invito e da sotto misura insacca la sfera in rete; nell'azione del gol è da rivedere un contatto di Micchi sul portiere rossoblù Fabbri. L'estremo difensore marchigiano (a fine gara) dichiarerà che c'era un fallo nei suoi confronti. La partita non finisce qui e regala altri colpi di scena. Al 67' il portiere bianconero Bassi compie il miracolo deviando in corner un colpo di testa ravvicinato di Coresi (assist di Amadio). E al 72' il Gubbio triplica: percussione sulla fascia sinistra di Amadio che dal fondo crossa in mezzo: Chafer, da poco entrato in campo, si fa trovare pronto e infila di prima intenzione la palla in rete. Passano pochi minuti e la Massese accorcia di nuovo le distanze (80'): Lonzi crossa in mezzo per la testa di Rossi che svetta sopra tutti e insacca la sfera sotto l'incrocio dei pali. Nel finale viene espulso Lazzoni (83') per doppia ammonizione (decisione molto discutibile), ma pur soffrendo e in inferiorità numerica, i rossoblù portano a casa tre punti importantissimi ai fini della classifica e soprattutto per il morale. Gli uomini di mister Castellucci, così facendo, regalano un felice Natale ai propri tifosi e a tutto l'ambiente rossoblù. Con questo risultato pirotecnico la classifica si fa "meno grigia": il Gubbio sale a 19 punti e si tira fuori dalla zona playout. Prossimo appuntamento nel 2005: si ritorna in campo il giorno dell'Epifania (giovedì 6 gennaio) e al "San Biagio" sarà ospite la Sansovino.
Massese: Bassi, Coppola, Fiasconi, Consumi, Cipolli (81' Lonzi), Garaffoni, Recchi (46' Rossi), Bischeri (76' Mariotti), Bonuccelli, Chadi, Micchi. All. Indiani.
Gubbio: Fabbri, Tafani, Amadio, Travaglione (55' Chafer), Aloisi, Giacometti (30' Ercoli), Coresi, Lazzoni, Marchi (83' Montemurro), Sandreani, Maisto. All. Castellucci.
Reti: 39' Coresi (G), 44' Coresi (G), 54' Bonuccelli (M), 72' Chafer (G), 80' Rossi (M).
Arbitro: Iannone di Napoli. Ammoniti: Aloisi, Coresi e Lazzoni (G); Consumi (M). Espulso: Lazzoni (G) al 83'. Spettatori: 1200 circa.
I RISULTATI DELLA 16° GIORNATA:
Ancona - Imolese 2-1
40' Ferraro (A), 72' Baldazzi (I), 86' Berardi (A)
Castel San Pietro - Viterbo 3-1
19' Polani (V), 48' Pastorino (C), 55' Rizzioli (C), 78' Bettini (C) rig.
Castelnuovo - San Marino 0-1
9' Procopio (S)
Cisco Lodigiani - Bellaria 1-2
44' Lantignotti (B) rig., 77' Marta (B), 85' Banchelli (L) rig.
Fano - Montevarchi 2-5
14' De Luca (F), 19' Garba (F), 38' Virdis (M), 50' Sala (M), 55' Saraceno (M), 58' Sala (M), 82' Virdis (M)
Forlì - Aglianese 1-0
46' pt Baiana (F)
Massese - Gubbio 2-3
39' Coresi (G), 44' Coresi (G), 54' Bonuccelli (M), 72' Chafer (G), 80' Rossi (M)
Ravenna - Gualdo 0-0
Sansovino - Carrarese
(rinviata per lutto)
Tolentino - Cuoiopelli Cappiano 2-2
24' Fenucci (T), 48' Sapanis (C), 71' Pietrella (T), 78' Sapanis (C)

18/12/2004
Calcio a 5: Real Gubbio a valanga

Campionato di serie C/1 di calcetto. Il Real Gubbio chiude l'anno nel migliore dei modi battendo per 9-3 il malcapitato Casaglia. Per i rossoblù sono andati a segno Cacciamani e Telemaco Baldelli, entrambi autori di una tripletta ciascuno, Traversini (doppietta) e Nuti. La formazione di Federico Mariotti sale a quota 35 punti in classifica. Va male invece per il Victoria Mocaiana, sconfitto a Orvieto per 6-2 dalla Sugaroni. I gol dei rossoverdi portano la firma di Fabrizio Calzuola e Moretti. La compagine di Pierpaolo Mariotti rimane ancorata a 10 punti in classifica, in attesa del bomber Urbani (da tempo infortunato) che dovrebbe rientrare a gennaio. Le formazioni eugubine di calcetto ritorneranno in campo, dopo le feste natalizie, sabato 8 gennaio.

18/12/2004
Grave lutto alla Carrarese: rinviata a gennaio la gara contro la Sansovino

Grave lutto nel girone B della C/2. Il calciatore della Carrarese Andrea Tagliaferri (26 anni compiuti nel luglio scorso) è deceduto dopo un tragico incidente stradale. Pertanto la gara in programma domenica prossima tra Sansovino e Carrarese è stata rinviata e sarà giocata mercoledì 19 gennaio. Il calciatore lombardo era cresciuto nelle giovanili del Piacenza; lo sfortunato centrocampista in passato aveva vestito le casacche di Legnano, Pro Vercelli, Spezia e Pro Patria. Da parte della redazione di Gubbiofans, sentite condoglianze alla famiglia del calciatore scomparso, alla Carrarese calcio e a tutti i suoi conoscenti. 

17/12/2004
Gubbio, il punto dopo 15 giornate: mai così in basso negli ultimi sette anni

Mai come quest'anno, la formazione rossoblù è partita così a rilento, ripercorrendo le stagioni che partono dal 1998 al 2004. In base ad un approfondimento sulle ultime sette stagioni del Gubbio (da quando è ritornato nei professionisti dal 1998), in questa stagione (dopo 15 giornate) ha racimolato solo 16 punti e si trova in piena zona playout (con una media di un punto a partita). Negli anni indietro (stagione 2000-01) il Gubbio di mister Dal Fiume aveva totalizzato 17 punti dopo 15 gare di campionato. Mister Donati era partito un po' meglio nella stagione 1999-2000 (18 punti nelle medesime gare). Segue il Gubbio di Cannito della scorsa stagione (19 punti racimolati). Il tecnico Acori (stagione 1998-99) aveva ottenuto 21 punti. Le formazioni guidate da mister Alessandrini mantengono il record assoluto per le partenze "più sparate": nel 2002-03 sono stati conquistati 24 punti in 15 partite; il record spetta alla stagione 2001-02, quando il Gubbio aveva totalizzato ben 27 punti in sole 15 gare iniziali di un campionato (con una media di 1,8 punti a partita). 

16/12/2004
Gubbio: abbonamenti tra i più prolifici di tutta la serie C

La tifoseria eugubina risulta tra quelle più affezionate ai propri colori. Nel girone B della C/2, la società del Gubbio ha totalizzato 759 tessere in questa stagione: solo la blasonata Ancona veleggia in testa incontrastata con i suoi 1299 abbonamenti; segue il Ravenna con 850 tessere. Ma facendo una indagine più approfondita viene fuori un dato clamoroso e molto lusinghiero nei confronti dei sostenitori della Città dei Ceri. In tutta la C/1 solo 17 società sono superiori al Gubbio per numero di abbonamenti e non solo: nel girone A i tifosi eugubini risulterebbero addirittura all'ottavo posto. Un dato da non sottovalutare è il fatto che il numero delle tessere vendute dalla Gubbio Calcio in questa stagione, superano anche società blasonate e con un bacino d'utenza molto elevato. Qui di seguito sono riportate le squadre che hanno un numero di abbonamenti inferiore al Gubbio nei due gironi della serie C/1: Benevento (757); Sangiovannese (740); Sora (713); Pistoiese (676); Martinafranca (656); Torres Sassari (650); Grosseto (630); Pro Patria (609); Frosinone (558); Lucchese (527); Como (427); Vis Pesaro (424); Acireale (254); Fermana (217); Cittadella (172); Lumezzane (149); Prato (126).

15/12/2004
Gualdo: esonerato il tecnico Bruniera

Andrea Bruniera non è più l'allenatore del Gualdo. Il tecnico veneto, che era stato ingaggiato questa estate dopo la partenza di Agatino Cuttone, è stato esonerato. Al momento la panchina della squadra biancorossa è stato affidata ad Andrea Mosconi, attuale allenatore in seconda, che potrebbe essere il traghettatore fino alla fine della stagione, anche se non si esclude che arrivi più avanti un nuovo allenatore alla guida della formazione umbra. Mosconi, dopo aver concluso la carriera come portiere in maglia biancorossa, è stato allenatore prima della formazione Berretti e poi degli Allievi del Gualdo; nel 2001 lo stesso Mosconi difendeva la porta biancorossa quando il Gubbio si impose a Gualdo per 2-1 (doppietta di Clementi).

15/12/2004
Gubbio: arbitra Iannone di Napoli

La partita Massese-Gubbio sarà diretta da Iannone di Napoli. Gli arbitri delle altre gare: Ancona-Imolese: Forconi di Aprilia; Castel S.Pietro-Viterbo: Zega di Fermo; Castelnuovo-San Marino: Rubino di Salerno; Cisco Lodigiani-Bellaria: Damato di Barletta; Fano-Montevarchi: La Mura di Nocera Inferiore; Forlì-Aglianese: Branciforte di Nuoro; Ravenna-Gualdo: Zanchin di Biella; Sansovino-Carrarese: Barletta di Bernalda; Tolentino-Cuoiopelli: Russo di Nola.

15/12/2004
Gubbio: calendario per beneficenza

Importante iniziativa dell'A.S. Gubbio 1910 per beneficenza. E' disponibile il calendario ufficiale per il 2005, realizzato da "L'Arte Grafica" con le fotografie di Matteo Gavirati, che ritrae calciatori, tecnici e dirigenti in divertenti location; non mancano notizie curiose riguardanti la storia della società dagli inizi del 1910 fino all'ultima partecipazione ai playoff di qualche mese fa. C'è un'altra iniziativa rivolta al sociale: la lotteria "Cuore Rossoblù". Il calendario e i biglietti si possono acquistare presso la sede del Gubbio in via Parruccini (stadio "San Biagio"), nella sede dell'AELC (c/o ospedale di Gubbio) e presso "L'Arte Grafica" (via San Lazzaro). Il ricavato andrà devoluto all'AELC, per l'acquisto di un mammografo che renderà il reparto di senologia dell'ospedale di Gubbio fra i più efficienti d'Italia; i proventi della sottoscrizione dei biglietti della lotteria sarà devoluta all'AELC e per la casa-famiglia Santa Lucia.

15/12/2004
Pascolini: campione in azzurro

C'è un po' di Gubbio nella Nazionale azzurra. Giovanni Pascolini, attuale preparatore dei portieri rossoblù, per la seconda stagione consecutiva fa parte in pianta stabile dello staff tecnico della Nazionale dilettanti under 18 e collabora a pieno ritmo con il c.t. Polverelli. La formazione italiana quest'anno è diventata campione d'Europa battendo in finale l'Inghilterra. E' un motivo di grande soddisfazione per tutto il calcio eugubino sapere che tra le proprie file c'è un Campione d'Europa. Ma l'avventura di Pascolini in azzurro non si ferma qui: il prossimo anno, l'ex portiere eugubino avrà subito la possibilità di fare il bis, quando si disputerà a Napoli (giugno 2005) un nuovo campionato Europeo.

14/12/2004
Gli squalificati del girone

Sono stati resi noti i provvedimenti disciplinari del girone B della C/2. Squalificato per una giornata il tecnico del Bellaria Franco Varrella. Stoppati per due giornate i calciatori Niccolini del Fano e Berardi del San Marino. Per un turno sono stati fermati Medri (Bellaria), Pizzolla (Ravenna), Borgogni (Sansovino), Bogani (Tolentino) e Perrulli (Viterbo). Infine sono state multate le società di Ravenna (400 euro) e Carrarese (250).

14/12/2004
Ercoli: "E' una situazione difficile, ma sono convinto che ci tireremo fuori..."

Angelo Ercoli analizza il pareggio interno del Gubbio contro il Forlì, l'ennesimo al "San Biagio": "Nel primo tempo ci siamo mossi bene, anche se non abbiamo sviluppato un gioco esaltante - dichiara il difensore eugubino a Gubbiofans - Di conseguenza siamo stati bravi a portarci in vantaggio. Nella ripresa siamo calati fisicamente alla distanza: il turno infrasettimanale contro il Fano si è fatto sentire. Nel finale sul solito calcio piazzato abbiamo preso il gol del pareggio". Sembra un film già visto: è la quarta volta che il Gubbio si porta in vantaggio e nella ripresa si fa sempre riprendere. Cosa succede? "E' difficile capirlo anche perchè durante la settimana si lavora sempre bene e non lasciamo niente al caso. Purtroppo alla minima disattenzione veniamo subito puniti. E la fortuna non gira mai dalla nostra parte". Si è notato anche che la squadra, una volta in vantaggio, arretra troppo il baricentro e inesorabilmente subisce un gol: "Sicuramente dobbiamo lavorarci sopra e oliare meglio certi meccanismi". La classifica comincia a farsi pesante: il Gubbio è risucchiato nella zona playout e domenica ci sarà un brutto cliente, la capolista Massese: "I toscani non hanno mai perso in casa e saranno carichi al punto giusto perchè ad Ancona hanno subìto la prima sconfitta stagionale. Per il resto dobbiamo pensare solo a lavorare. Anche a Roma contro la Lodigiani sembravamo spacciati, invece poi abbiamo vinto la partita. Nel calcio niente è scontato e noi ce la giocheremo". Il Gubbio si salverà da questa situazione? "Credo di si. E' una situazioine difficile, ma sono convinto che ci tireremo fuori perchè l'intero gruppo è compatto e negli allenamenti lavoriamo sempre con la massima abnegazione. Dobbiamo solo stare più attenti in certi frangenti e tirare fuori il meglio di noi stessi". La tifoseria è abbastanza delusa per l'andamento di questo Gubbio... "I campionati non sono tutti uguali e purtroppo questo di quest'anno ha preso questa piega. Abbiamo meno qualità rispetto ai giocatori che c'erano l'anno scorso. Pertanto ai tifosi posso solo dire di avere un po' di pazienza. Siamo tutti consapevoli dei nostri limiti, ma garantisco che ci sarà il massimo impegno da parte di tutti".

13/12/2004
Gubbio e Forlì: all'insegna dell'amicizia

In occasione della partita Gubbio-Forlì, le due tifoserie hanno trovato l'occasione per consolidare un'amicizia ormai nota da un po' di tempo. Alcuni esponenti del tifo organizzato eugubino e forlivese si sono ritrovati in campo prima della gara. I supporters romagnoli hanno esposto uno striscione con scritto: "Un'amicizia di cui siamo fieri, Forlì saluta la città dei Ceri". Il pubblico del "San Biagio" ha gradito e ha risposto con un caloroso applauso.

12/12/2004
Un film già visto: pari anche con il Forlì; il Gubbio sprofonda in zona playout

Sembra un film già visto. Il Gubbio al "San Biagio" si porta in vantaggio nel primo tempo, poi si fa raggiungere nella ripresa e butta al vento altri tre punti preziosi ai fini della classifica. Era già successo con Viterbo e Ravenna; la stessa storia si è ripetuta contro il Forlì. La classifica adesso si fa veramente pesante, con il Gubbio che viene risucchiato in piena zona playout. Ma andiamo per ordine e passiamo alla cronaca. I rossoblù devono fare a meno dello squalificato Aloisi; Coresi, reduce da una fastidiosa influenza, parte dalla panchina. Il primo tempo inizia al piccolo trotto; il gioco delle due squadre ristagna a centrocampo. Si segnalano solo due tiri in porta: al 14' ci provano i rossoblù con Tafani che di testa sfiora il montante raccogliendo una punizione di Sandreani; al 16' rispondono gli ospiti con Giaccherini: tiro debole e centrale, facile preda per il portiere Fabbri. Il Gubbio sale improvvisamente in cattedra al 30' con Tresoldi (l'ex di turno): il laterale sinistro emiliano, con un bel tiro al volo dal limite (assist dalla sinistra di Amadio), fa la barba al palo. I rossoblù prendono coraggio e sbloccano il risultato al 34': Maisto si beve due avversari sulla destra e pennella in mezzo un cross per Chafer che tenta una conclusione a rete; dopo un rimpallo fortuito la palla giunge sui piedi di Marchi che non perdona e insacca in rete a due passi dalla porta. Al 40' un colpo di testa di Valle mette paura alla retroguardia rossoblù: la palla sibila vicino al palo. Il primo tempo si conclude con una prepotente azione personale di Tresoldi che parte dalle retrovie, entra in area e spara a botta sicura in porta: la palla sorvola di pochissimo la traversa. Nella ripresa, come già detto, si rivede il solito Gubbio visto al "San Biagio" negli ultimi tre incontri disputati. La formazione eugubina cala alla distanza, arretra il baricentro e subisce il ritorno del Forlì. Il Gubbio si fa vedere solo una volta dalle parti di Di Leo (63'): un tiro di Coresi scoccato dal limite (assist di Maisto) termina la sua corsa tra le braccia del portiere ospite. Il Forlì cresce e al 70' sfiora il gol: Rondina serve un pallone al bacio per Giaccherini che, solo davanti al portiere, spara incredibilmente sopra la traversa, graziando momentaneamente gli uomini di mister Castellucci. Passano i minuti e inesorabilmente arriva il gol del pareggio ospite: corre l'83' e il nuovo entrato Baiana di testa tramuta in rete una palla vagante sugli sviluppi di un corner calciato dalla sinistra da Pizzi. La partita finisce praticamente qui, con il Gubbio che ritorna a casa ancora con un pareggio interno (l'ennesimo al "San Biagio"). Il pubblico eugubino a fine gara non gradisce e subissa di fischi la formazione rossoblù che esce mestamente dal campo. E adesso il Gubbio, domenica prossima, avrà una brutta gatta da pelare: gli eugubini faranno visita in trasferta alla capolista Massese.
Gubbio: Fabbri, Tafani, Amadio, Giacometti, Ercoli, Lazzoni (85' Baciocchi), Maisto, Chafer, Marchi (68' Travaglione), Sandreani, Tresoldi (60' Coresi). All. Castellucci.
Forlì: Di Leo, De Stefani, Adani, Giunchi, Calderoni, Morbiducci (74' Giaccherini), Mordini, Scarpato (65' Pizzi), Valle, Poletti (46' Baiana), Giaccherini. All. Cotroneo.
Reti: 34' Marchi (G), 83' Baiana (F).
Arbitro: Guerriero di Catanzaro (D'Alfonso di L'Aquila e De Luca di Macerata). Ammoniti: Morbiducci e Mordini (F). Spettatori: 1163 (una ventina da Forlì).
I RISULTATI DELLA 15° GIORNATA:
Aglianese - Cisco Lodigiani 0-2
3' Lo Piccolo (L), 89' Cangini (L)
Ancona - Massese 2-1
38' Bonuccelli (M), 70' Ferraro (A), 74' Vecchiola (A)
Bellaria - Ravenna 0-1
78' Semprini (R)
Carrarese - Castelnuovo 1-0
71' Giannusa (Car)
Cuoiopelli Cappiano - Castel San Pietro 0-0
Gualdo - Sansovino 0-1
77' Cantoro (S)
Gubbio - Forlì 1-1
34' Marchi (G), 83' Baiana (F)
Imolese - Viterbo 1-1
9' Botteghi (I) rig., 22' Faieta (V)
Montevarchi - Tolentino 1-0
86' Virdis (M)
San Marino - Fano 1-0
57' Bolla (S)

11/12/2004
Calcio a 5: Real Gubbio corsaro a Foligno; Victoria Mocaiana, pari con polemiche

Campionato di serie C/1. Impresa del Real Gubbio che sbanca il campo di Foligno: i rossoblù, in svantaggio per 4-0, sono stati artefici di una incredibile rimonta e si sono imposti per 5-4 contro il Mounting Foligno. I gol del Real Gubbio portano la firma di Cacciamani (doppietta), Fumanti, Rogari e Traversini. La formazione allenata da mister Federico Mariotti sale a quota 32 punti in classifica. Scoppiettante 3-3 tra Victoria Mocaiana e Asei Foligno. I rossoverdi sono andati a segno con Fabrizio Calzuola (doppietta) e Andrea Calzuola. Vibranti contestazioni per la conduzione arbitrale nel finale, con il Victoria Mocaiana in vantaggio per 3-1 fino ad un minuto dal termine. Deluso e molto amareggiato il tecnico Pierpaolo Mariotti a fine gara: nel mirino l'arbitro. Il Victoria Mocaiana deve ingoiare questo boccone amaro e si deve accontentare di un solo punto (in classifica si porta a quota 10 punti).

10/12/2004
Viterbo: si dimette il d.s. Charrier; Gubbio: Coresi influenzato

Renato Charrier lascia l'incarico di direttore sportivo del Viterbo Calcio, anche se il diretto interessato ha fatto sapere, tramite un comunicato stampa, che ha preso un "periodo di riflessione": adesso la società laziale sarebbe alla ricerca di un suo sostituto. Notiziario Gubbio: dopo aver messo k.o. in settimana Sandreani, prima della partita di Fano, anche Coresi è out per un attacco influenzale: il tornante folignate da due giorni non si allena e il suo impiego per domenica è in forte dubbio. Per il resto sono tutti a disposizione del tecnico Castellucci, a parte Gaggiotti (in via di guarigione dopo l'infortunio al ginocchio) e Aloisi, assente domenica prossima perchè squalificato. Il Forlì, che sarà ospite al "San Biagio", dovrà fare a meno del difensore Fiale e della punta Bernardi, entrambi squalificati.

09/12/2004
Tresoldi: "Classifica pericolosa? Dobbiamo rimboccarci le maniche e ripartire..."

Emanuele
Tresoldi fa il punto della situazione dopo la bruciante sconfitta di Fano che proietta la formazione eugubina a ridosso delle "acque agitate" della classifica: "E' andata proprio male - dichiara l'esperto difensore emiliano a Gubbiofans - Nel primo tempo ci eravamo comportati bene; nella ripresa abbiamo preso il gol e la partita è praticamente finita. Giocare nel giro di tre giorni è dura: il Fano è stato bravo a portarsi in vantaggio nella ripresa e per noi è stato difficile rimontare". Dopo il gol del Fano, fa preoccupare la mancanza di reazione della squadra. Cosa è avvenuto? "Più che altro siamo andati in confusione. Volevamo riprendere la partita in fretta e siamo andati fuori giri. Di conseguenza abbiamo creato veramente poco". Ultimamente il Gubbio sembra in vena di regali: dopo Viterbo e Ravenna, è successo anche a Fano: "Gli episodi effettivamente ci stanno condannando copiosamente: stiamo commettendo degli errori che puntualmente paghiamo a caro prezzo. Dobbiamo essere più concreti e puntare più al sodo, sia in attacco che in difesa. Non è solo sfortuna, ma è una nostra mancanza e dobbiamo prenderne atto". Tresoldi, in due occasioni nel primo tempo, ha avuto l'opportunità di sbloccare il risultato: "E' stato molto bravo il portiere granata (Saula ndr) in entrambe le circostanze". Si poteva fare di più a Fano? "Il primo tempo potevamo chiuderlo tranquillamente in vantaggio. Ma quando si perde c'è poco o altro da dire". La posizione di classifica si è fatta pericolosa... "Paghiamo la partenza stentata che abbiamo avuto all'inizio. Siamo consapevoli dei nostri limiti, ma sono convinto che ci tireremo fuori. Adesso dobbiamo pensare solo a rimboccarci le maniche e ripartire, cercando di centrare i tre punti fin da subito contro il Forlì".

09/12/2004
Aloisi squalificato per una giornata

Il Giudice Sportivo ha inflitto una giornata di squalifica al difensore rossoblù Antonio Aloisi, che salterà la gara interna contro il Forlì. Per due giornate è stato stoppato Morbidoni del Tolentino. Per una gara, invece, sono stati appiedati Cortese (Aglianese), Giambruno (Tolentino), Bernardi e Fiale (Forlì), Manfredi e Guerri (Imolese), Rossi (Gualdo), Garaffoni (Massese), Sala (Montevarchi) e Polani (Viterbo). Inflitta infine una multa di 3000 euro alla società della Sansovino.

09/12/2004
Gubbio-Forlì: arbitra Guerriero

Gubbio-Forlì sarà diretta da Guerriero di Catanzaro. Gli arbitri delle altre gare: Aglianese-Cisco Lodigiani: Prato di Lecce; Ancona-Massese: Caristia di Siracusa; Bellaria Igea-Ravenna: Ferrandini di Sondrio; Carrarese-Castelnuovo: Crugliano di Crotone; Cuoiopelli-Castel S.Pietro: Morabito di Messina; Gualdo-Sansovino: Manna di Isernia; Imolese-Viterbo: Marrocco di Pisa; Montevarchi-Tolentino: Candussio di Cervignano del Friuli.

08/12/2004
Il Gubbio "va in barca" in riviera adriatica: il Fano si impone per 2-0 nella ripresa

Il Gubbio torna a casa a mani vuote dalla riviera adriatica. I rossoblù vanno al tappeto nella ripresa con uno-due micidiale dei marchigiani nel giro di 15 minuti (63' e 77'). Un risultato che pesa come un macigno perchè la classifica comincia a farsi veramente pericolosa. Ma andiamo per ordine e passiamo alla cronaca. Il Gubbio deve fare a meno di
Sandreani: il "gioiellino" cantianese viene dirottato in panchina, influenzato (febbricitante fino al giorno precedente); al suo posto gioca Travaglione. Nel primo tempo la partita è abbastanza equilibrata. Il Gubbio è abbastanza tonico e lascia pochi spazi ai locali, che si rendono pericolosi solo sporadicamente. Al 4' Chafer, servito da Coresi, calcia a rete: la palla termina a lato di poco. Al 8' gli risponde Dall'Ara dalla distanza: la sfera fa la barba al palo; nella traiettoria è provvidenziale una deviazione di Giacometti. Il Fano si rende pericoloso sui calci piazzati: al 14' una fucilata dal limite di D'Aloisio sibila vicino il set; al 17' una punizione a girare di Pelliccia sfiora il palo. Al 20' il Gubbio va vicino al gol: il portiere granata Saula compie il miracolo deviando in corner un bolide di Tresoldi da fuori area. Al 35' Stefani apre sulla destra per De Luca che crossa prontamente in mezzo; di testa Garba svetta sopra tutti, con la palla che si perde a lato sul fondo. Al 42' ci riprova Tresoldi, questa volta su punizione dal limite: è ancora prodigioso il portiere di colore granata (Saula) che si distende in tuffo e si salva in corner. Sul susseguente angolo, Coresi pennella un cross per la testa di Chafer: l'argentino è bravo ad anticipare il proprio marcatore ma non trova lo specchio della porta. Un minuto più tardi Maisto calcia a botta sicura a rete dalla distanza, Saula questa volta è incerto: la palla sfugge dalle mani del portiere fanese come una saponetta bagnata e si impenna, ma per fortuna dei granata non entra in porta ma sfiora solamente di pochissimo la traversa. Nella ripresa, dopo una fiammata iniziale, la formazione eugubina arretra troppo il baricentro e capitola al 63': il nuovo entrato Chicco (classe '83), che cambia il volto della partita, di testa insacca in rete un cross dalla destra di Giorgetti. Mister Castellucci a questo punto corre ai ripari e inserisce due punte (Marchi e Baciocchi) per affiancare l'isolato Chafer in attacco. Ma le mosse rimarranno vane. Al 77', infatti, il Fano coglie il raddoppio: Girardi raccoglie una punizione calciata dalla trequarti da Giorgetti e con un perentorio colpo di testa insacca la palla in rete. Partita praticamente chiusa, anche perchè il Gubbio del secondo tempo sembra una copia sbiadita rispetto quello visto nei primi 45 minuti. Si registra solo un tiro nello specchio della porta marchigiana nella ripresa: al 79' Marchi, dopo un'azione personale, sfiora il montante con un tiro dal limite. E il Fano nel finale (82') rischia di segnare anche il terzo gol in contropiede: lancio in profondità (sul filo del fuorigioco) di Stefani per Garba che non ne approfitta calciando in bocca al portiere rossoblù Fabbri che si accartoccia e abbranca la sfera senza grossi affanni. Finisce la gara nel buio più completo, non solo per la giornata grigia e nuvolosa. Un dato su tutti che fa preoccupare: la mancanza di reazione della squadra dopo il gol del vantaggio locale fino al 94', anche perchè il Fano è sembrato un avversario tutt'altro che irresistibile, soprattutto quando è costretto a difendersi. Da segnalare infine, come nota positiva, l'encomiabile incitamento per tutti i novanta minuti dei tifosi eugubini (una sessantina) presenti nel settore ospiti di Fano (giunti in riviera con un pullman). Non saranno stati numerosi come nelle precedenti edizioni, ma va elogiato comunque il loro apporto continuo anche dopo il gol del secondo svantaggio. Adesso il Gubbio è atteso da due partite molto difficili: domenica si presenterà al "San Biagio" il Forlì (terza forza del campionato) e poi si andrà a Massa, a far visita alla capolista. La posizione di classifica, come già detto, comincia a farsi allarmante e il Gubbio non dovrà più concedere niente agli avversari, anche perchè ultimamente è sembrato in vena di regali (dopo Viterbo e Ravenna, anche il Fano ringrazia...!) e ancora non siamo a Natale. Occorre sicuramente una inversione di tendenza anche perchè i numeri parlano chiaro: in 14 gare disputate, il Gubbio ha vinto solo tre volte, ne ha pareggiate 6 e ha racimolato ben 5 sconfitte.
Fano: Saula, Niccolini, Girardi, Stefani, D'Aloisio, Colombaretti, Pelliccia, Giorgetti, Garba (89' Calanchi), De Luca (62' Patrignani), Dall'Ara (60' Chicco). All. Morganti.
Gubbio: Fabbri, Tafani, Amadio, Giacometti, Aloisi, Lazzoni, Maisto, Tresoldi (75' Baciocchi), Chafer, Travaglione (76' Sandreani), Coresi (68' Marchi). All. Castellucci.
Reti: 63' Chicco (F), 77' Girardi (F).
Arbitro: Meli di Parma. Ammoniti: De Luca (F); Lazzoni, Coresi, Amadio e Aloisi (G). Spettatori: 1000 circa (una sessantina da Gubbio nel settore ospiti).
I RISULTATI DELLA 14° GIORNATA:
Castel San Pietro - Bellaria 2-1
6' Clementini (C), 40' Bettini (C), 71' Joung (B)
Castelnuovo - Gualdo 4-1
12' Bresciani (G), 23' Magnani (C), 26' Biggi (C), 65' Fommei (C), 82' Martelloni (C)
Cisco Lodigiani - Ancona 2-1
48' Pisciotta (L), 78' Cangini (L), 87' Antenucci (A)
Fano - Gubbio 2-0
63' Chicco (F), 77' Girardi (F)
Forlì - Cuoiopelli Cappiano 0-1
34' Graziani (C)
Massese - Montevarchi 3-1
28' Micchi (Ma), 42' Sala (Mo), 44' Bonuccelli (Ma) rig., 82' Micchi (Ma),
Ravenna - Imolese 3-0
24' Anzalone (R), 57' Moscelli (R), 73' Moscelli (R)
Sansovino - San Marino 2-2
2' Procopio (SM), 3' Tarpani (Sa), 42' Louison (SM), 83' Tarpani (Sa)
Tolentino - Aglianese 2-2
8' Barucca (T), 69' Cortese (A), 87' Onorato (T), 93' Berretti (A)
Viterbo - Carrarese 1-0
32' Polani (V)

07/12/2004
Gubbio: in forte dubbio Sandreani; un pullman di tifosi per Fano

Allenamento di rifinitura per la truppa di mister
Castellucci per l'imminente trasferta di Fano. Non ha preso parte agli allenamenti Sandreani: il centrocampista cantianese è influenzato e potrebbe essere inutilizzabile; al suo posto è pronto Travaglione. Per il resto sono tutti a disposizione. Gaggiotti si è allenato a parte, agli ordini del preparatore atletico Ambruosi: il giovane calciatore eugubino è in via di guarigione dopo il lungo infortunio al ginocchio. I supporters rossoblù hanno allestisto un pullman per seguire i propri beniamini in riviera adriatica.

06/12/2004
Aloisi: "Il pari con il Ravenna? Ci lascia molto amaro in bocca; ci rifaremo a Fano" 

Antonio
Aloisi esamina il pareggio contro il Ravenna, in vista della trasferta infrasettimanale di Fano: "Una partita dai due volti - afferma l'esperto difensore a Gubbiofans - Nel primo tempo abbiamo incontrato diverse difficoltà nel costruire qualche azione importante perchè il Ravenna era molto chiuso, anche se abbiamo avuto una ghiotta occasione per segnare con Tresoldi. Nel secondo tempo siamo entrati in campo con uno spirito battagliero mettendo alle corde il Ravenna e siamo andati meritatamente in vantaggio con un bel gol di Marchi. Potevamo anche raddoppiare e c'erano tutte le premesse per portare a casa i tre punti; purtroppo a pochi minuti dalla fine qualcosa non ha funzionato e ci hanno pareggiato. Un risultato che ci lascia molto amaro in bocca". Cosa è avvenuto nei minuti finali? "Probabilmente, dopo l'espulsione del giocatore ravennate, abbiamo abbassato un po' la tensione. Pensavamo di portare a casa i tre punti senza soffrire più di tanto. Un errore gravissimo che abbiamo pagato a caro prezzo". Aloisi di testa aveva sfiorato il gol del raddoppio..."Ho preso il tempo al mio avversario saltando di testa e il pallone stava andando in gol perchè il portiere era ormai superato. Bordacconi, che era sulla linea di porta, è riuscito a respingerla da sotto la traversa. La fortuna non ci ha aiutato: questo gol avrebbe chiuso la partita". Aloisi, dopo un inizio di campionato difficoltoso, piano piano sta ritrovando la buona forma: "Sono le classiche difficoltà che ho sempre incontrato nella mia carriera per via della mia struttura fisica. Soffro particolarmente le preparazioni estive e anche qui a Gubbio ho avuto un inizio stentato. Adesso sono sulla via giusta per raggiungere la migliore condizione". Il difensore ascolano in carriera ha dovuto marcare giocatori del calibro di Van Basten, Careca, Klinsmann e Voeller... "Ero molto più giovane - esclama sorridendo - quella volta riuscivo a corrergli dietro. Tutti ottimi calciatori. Su tutti Van Basten, giocava con una naturalezza e una eleganza incredibile. Era veramente piacevole vederlo giocare". Ora il Gubbio è atteso subito dalla trasferta di Fano: "La squadra è tonica e stiamo bene sia fisicamente che mentalmente. Secondo me possiamo dare fastidio a chiunque. Capita questa partita in un campo molto difficile, ma noi vogliamo centrare un risultato positivo, cercando di riprenderci a Fano quello che abbiamo perso con il Ravenna".

06/12/2004
Fano-Gubbio: arbitra Meli di Parma 

La gara al "Mancini" tra Fano e Gubbio sarà diretta da
Meli di Parma (assistenti: Ponziani di Avezzano e Maccarone di Chieti). Gli arbitri delle altre gare: Castel San Pietro-Bellaria: Beretta di Treviglio; Castelnuovo-Gualdo: Scoditti di Bologna; Cisco Lodigiani-Ancona: Mennella di Avezzano; Forlì-Cuoiopelli: Gallione di Alessandria; Massese-Montevarchi: Tommasi di Bassano del Grappa; Ravenna-Imolese: Pecorelli di Arezzo; Sansovino-San Marino: Italiani di L'Aquila; Tolentino-Aglianese: Alderuccio di Milano; Viterbo-Carrarese: Baratta di Salerno.

06/12/2004
Gli squalificati del girone 

I provvedimenti disciplinari nel girone B della C/2:
Dal Rio del Castel San Pietro e Marmorini della Sansovino sono stati squalificati per due giornate. Per un turno sono stati fermati Gianella (Ravenna), D'Angelo (Cisco Lodigiani), Fenucci e Mammarella (Tolentino), Fiuzzi (Cuoiopelli Cappiano), Botteghi e Briganti (Imolese), e Gattari (Viterbo). La società del Tolentino è stata multata di 250 euro.

06/12/2004
Gubbio: iscrizioni per il pullman per Fano 

E' in allestimento
un pullman per la trasferta di Fano, in programma mercoledì 8 dicembre 2004. Il prezzo è di 16 euro (compreso il biglietto d'ingresso allo stadio). Iscrizioni entro e non oltre le ore 12 di domani presso la segreteria (stadio "San Biagio", tel. 075-9221828).

05/12/2004
Il Gubbio, in vantaggio con il baby Marchi, si fa raggiungere (88') dal Ravenna (1-1) 

Il Gubbio butta al vento una vittoria ormai acquisita a pochi minuti dal termine. Succede tutto nella ripresa. I rossoblù approfittano di una ingenua espulsione di
Gianella e si portano in vantaggio con il baby Marchi (appena entrato in campo). Ma gli eugubini si fanno sorprendere nel finale (88') dal ritorno dei ravennati che pareggiano con Agostinelli. Altri tre punti gettati alle ortiche (come era già avvenuto contro il Viterbo) che avrebbero proiettato i rossoblù a quota 18 punti (a sole quattro lunghezze dai playoff). Invece la formazione eugubina viene risucchiata nella zona calda della classifica: i playout sono distanziati solo di un punto. Passiamo alla cronaca. Terreno allentato da una pioggia battente che imperversa per tutto l'incontro. Primo tempo guardingo, che regala pochi sussulti al pubblico presente al "San Biagio". Bisogna attendere il 15' per vedere il primo tiro in porta: Chafer ci prova dalla distanza, Capecchi fa buona guardia. Gli risponde Antonelli al 15' con un tiro che sorvola la traversa. Al 29' ghiotta occasione per il Gubbio per passare in vantaggio con Tresoldi che si mangia un gol praticamente fatto a due passi dalla porta: Sandreani pennella in area una punizione sui piedi del terzino emiliano che cincischia troppo e calcia clamorosamente a lato; sulla linea di porta Chafer in scivolata manca di un soffio il tap-in vincente. Al 37' una fiondata dalla distanza di Sandreani viene intercettata dall'estremo difensore ospite Capecchi. Al 40' Coresi raccoglie un cross di Amadio e calcia in porta: anche in questa circostanza il portiere ravennate non si fa sorprendere. Finisce così un primo tempo avaro di emozioni. La ripresa, invece, riserverà diversi colpi di scena. Al 48' si rende subito pericoloso il Ravenna con una fiammata improvvisa: Pizzolla dalla distanza impegna Fabbri che non trattiene la sfera sul terreno viscido; l'azione continua, si impossessa del pallone Bordacconi che spara un gran tiro dal limite che termina di pochissimo a lato. Al 52' entra in campo il giovane Marchi (ad affiancare l'unica punta Chafer) e cambia il volto della gara. Al 65' viene espulso Gianella (calcione da tergo su Maisto); il Gubbio ne approfitta subito (66') e si porta in vantaggio: cross dalla destra di Coresi, sponda di Maisto per il nuovo entrato Marchi che di testa sorprende tutti e schiaccia la palla in rete (primo gol al "San Biagio" per il giovanissimo calciatore eugubino che corre a festeggiare verso i tifosi della curva). Al 68' Pizzolla vuole riequilibrare subito il risultato, ma un suo tiro dal limite (su assist dell'attivo Moscelli) termina di poco a lato. I rossoblù cercano il gol del raddoppio. Una grande opportunità per chiudere i conti arriva all'82', ma gli ospiti si salvano con Bordacconi che respinge sulla linea di porta, con il portiere ormai battuto, un colpo di testa destinato in rete di Aloisi su corner di Montemurro. La palla gonfierà la rete, ma dalla parte opposta. A pochi minuti dal termine (88'), sugli sviluppi di un corner, Pizzolla calcia in porta un missile terra-aria dal limite: la palla colpisce in pieno il palo, deviata nella traiettoria da un difensore eugubino; sulla ribattuta il più lesto di tutti è il nuovo entrato Agostinelli che si avventa sul pallone e a pochi passi dalla porta insacca sotto l'incrocio. Il Gubbio, colpito nell'orgoglio, reagisce subito. Corre l'89', Montemurro calibra in mezzo dalla sinistra un assist per l'accorrente Marchi che non ci pensa due volte e gira al volo a rete: la palla questa volta non entra, ma sibila vicino al palo. Finisce così un incontro che lascia molto amaro in bocca ai ragazzi di mister Castellucci: una volta in vantaggio, il Gubbio non è riuscito a chiudere la gara; inesorabile è arrivato il gol del pareggio ospite, sopraggiunto peraltro in superiorità numerica. "E' mancata la giusta concentrazione per tutti i novanta minuti - dirà poi in sala stampa il tecnico dei rossoblù Ezio Castellucci - questo è diventato il nostro limite. Non si possono buttare via dei punti in questo modo. Dovremo lavorarci sopra". Ma tra tre giorni è già campionato: mercoledì 8 dicembre il Gubbio sarà atteso sulla riviera adriatica ospite del Fano.
Gubbio: Fabbri, Tafani, Amadio (52' Marchi), Giacometti, Aloisi, Lazzoni, Coresi (78' Montemurro), Chafer, Maisto (89' Baciocchi), Sandreani, Tresoldi. All. Castellucci.
Ravenna: Capecchi, Gianella, Lodi Rizzini, Antonelli (70' Agostinelli), Bianchi, Anzalone, Galuppi, Pizzolla, Jidayi (57' Semprini), Bordacconi (90' Pessia), Moscelli. All. Dal Fiume.
Reti: 66' Marchi (G), 88' Agostinelli (R).
Arbitro: Lioce di Molfetta (Durante di San Benedetto del Tronto e Sabbatini di Ancona). Ammoniti: Amadio, Sandreani e Montemurro (G); Lodi Rizzini e Galuppi (R). Espulso: Gianella (R) al 65'. Spettatori: 1134 (di cui 36 provenienti da Ravenna).
I RISULTATI DELLA 13° GIORNATA:
Aglianese - Castel San Pietro 0-0
Ancona - Carrarese 0-1
77' Mordagà (C)
Bellaria - Forlì 2-1
31' Girardi (B), 58' Improta (B), 76' Valle (F)
Cuoiopelli Cappiano - Sansovino 3-0
11' Sapanis (C), 43' Sapanis (C), 61' Ruscitti (C) rig.
Gualdo - Tolentino 2-0
65' Chisena (G) rig., 78' Baldini (G)
Gubbio - Ravenna 1-1
66' Marchi (G), 88' Agostinelli (R)
Imolese - Cisco Lodigiani 0-1
57' Banchelli (L) rig.
Massese - Fano 2-1
54' Vagnati (M), 62' Garba (F), 93' Bonuccelli (M)
Montevarchi - Castelnuovo 0-2
18' Magnani (C), 74' Biggi (C) rig.
San Marino - Viterbo 2-0
3' Pierobon (S), 31' Pierobon (S)

04/12/2004
Calcio a 5: il derby al Real Gubbio

Campionato di serie C/1. Il Real Gubbio batte per 6-5 la Virtus Gualdo: in gol per i rossoblù
Cecchetti (autore di un poker di reti), Traversini e Cacciamani. La compagine di mister Federico Mariotti consolida il secondo posto in classifica salendo a quota 29 punti. Il Victoria Mocaiana, invece, cade sotto i colpi della capolista Pontevalleceppi (6-1 il risultato finale): il gol della bandiera rossoverde porta la firma di Ghiandoni. La formazione di mister Pierpaolo Mariotti rimane ancorata a quota 9 punti in classifica.

04/12/2004
Mercato invernale: Ancona in movimento

Il calciomercato invernale si avvicina. Le società che si sentono insoddisfatte del rendimento della propria squadra avranno la possibilità di correre ai ripari. L'Ancona sarebbe una di queste. La società dorica sarebbe sul punto di stravolgere la propria squadra per tentare un immediato ritorno in C/1 (si parla addirittura di sei nuovi acquisti).
Il presidente Schiavoni e il direttore sportivo Centofanti non hanno perso tempo e si sono già mossi. L'Ancona ha buone conoscenze nel calcio che conta, vista la passata militanza in serie A: su tutte le società di Inter e Milan che collaborano con il club dorico e potrebbero dare un grande contributo per rinforzare a dovere la formazione biancorossa. E ci sarebbero diversi giocatori interessanti che potrebbero approdare nel capoluogo marchigiano. Circolano alcuni nomi, tra cui l'attaccante Ginestra del Venezia. Il sogno "proibito" sarebbe il bomber Caccia del Genoa. Un altro nome altisonante è Dicara, difensore del Pescara. Si parla anche del difensore Ferraro e del centrocampista francese Aubemayang del Milan (entrambi giocano attualmente nel Rimini). Un altro obiettivo sarebbe l'attaccante Veronese dello Spezia. Bolle molta acqua in pentola. Basta attendere, gennaio è alle porte.

02/12/2004
Gubbio: pullman per Fano

Si
organizza un pullman per seguire la squadra rossoblù nella trasfera di Fano, in programma mercoledì 8 dicembre 2004. Il prezzo è di 16 euro (compreso il biglietto d'ingresso allo stadio). Iscrizioni entro le ore 12 di martedì 7 dicembre presso la segreteria (stadio Polisportivo "San Biagio", tel. 075-9221828).

02/12/2004
Gubbio: dopo un mese ritorna Baciocchi

Sta recuperando i pezzi la formazione di mister
Castellucci. Ritornano a disposizione il terzino sinistro Tresoldi (reduce dalla squalifica) e Baciocchi (lontano dai campi di calcio da oltre un mese per una fastidiosa tendinite). Nella mini-partitella pomeridiana (due tempi da 25 minuti), il Gubbio si è imposto per 2-0 contro la formazione Berretti: a segno Maisto e il rientrante Baciocchi nella ripresa. Il mister ha provato due formazioni completamente diverse tra il primo e secondo tempo. Non hanno partecipato alla partitella Coresi e Marchi (risentimento muscolare per entrambi) per precauzione: non ci dovrebbero essere problemi per il loro impiego per domenica.

02/12/2004
L'ex tecnico Dal Fiume: "Gubbio-Ravenna? Sarà una bella partita"

Paolo
Dal Fiume, ex mister del Gubbio, presenta la partita di domenica: "Credo che sarà una bella gara - dichiara il tecnico del Ravenna a Gubbiofans - Ritorno con piacere a Gubbio in una città in cui sono stato molto bene. Mi farà un certo effetto sedermi sulla panchina opposta. Il mio affetto per Gubbio rimane sempre, ma ora sono a Ravenna e spero che sia la mia squadra a vincere". Ritorna disponibile Anzalone, reduce dalla squalifica, ma il Ravenna dovrà fare a meno di Gennari e Affatigato, entrambi squalificati... "Due defezioni importanti e ci stiamo organizzando per presentarci al meglio. Ritorna Anzalone, un giocatore che fino adesso ha avuto alcuni problemi tra squalifiche e infortuni. Vedremo se sarà nelle condizioni ottimali per scendere in campo". Si rivedrà a Gubbio Bordacconi, autore del gol decisivo per il salto in C/1 nella finale playoff giocata al "San Biagio" due anni fa con la maglia del Rimini: "Nel calcio si guarda molto anche alla cabala e speriamo che gli porti di nuovo fortuna". Con i giallorossi c'è anche Ballanti (anche lui protagonista di quel Rimini di Acori): "Si sta riprendendo dopo la frattura ad una mano. Ma credo che per domenica difficilmente sarà disponibile". L'avversario più forte incontrato? "Difficile dirlo. Fino adesso nessuno ci ha messo veramente sotto, anche se abbiamo perso quattro partite. Il Castelnuovo è una squadra molto quadrata. Il Forlì è molto pratico. Il Tolentino ha delle buone individualità. La Massese sta facendo molto bene, ha un grande affiatamento e sembra che sia il suo anno: anche se con loro ci trovavamo in vantaggio per 2-1 fino al novantesimo. Ci resta da affrontare il San Marino, un avversario di prim'ordine". Invece Ravenna e Gubbio dove arriveranno? "Noi puntiamo a fare un campionato tranquillo, di assestamento, per mettere le basi e programmare qualcosa di più importante per il prossimo anno. Sotto certi punti di vista, la stessa cosa si può dire per il Gubbio".

01/12/2004
Gubbio-Ravenna: arbitra Lioce di Molfetta

La partita Gubbio-Ravenna sarà diretta da
Lioce di Molfetta. Gli arbitri delle altre partite: Aglianese-Castel San Pietro: Ballo di Trapani; Ancona-Carrarese: Barbirati di Ferrara; Bellaria Igea-Forlì: Bo di Genova; Cuoiopelli-Sansovino: Zanchin di Biella; Gualdo-Tolentino: Saveri di Viterbo; Imolese-Lodigiani: Lops di Torino; Massese-Fano: Spadaccini di Vasto; Montevarchi-Castelnuovo: Cavaretta di Trapani; San Marino-Viterbo: Pinzani di Empoli.

[vai a inizio pagina] [vai alle news] [vai all'archivio news]

Ultimo aggiornamento - Last update
data 20.11.2019 ora 21:00

Info: > Privacy e Cookie Policy

MAIN SPONSOR WITH PAGE LINKS:
(CLICCABILI CON FINESTRA GRANDE)

SPONSOR WITH PAGE LINKS:

SPONSOR WITH PAGE LINKS:

SPONSOR WITH PAGE LINKS:

MASSIMA TRASPARENZA, SCRIVERCI:

ART.13 REGOLAMENTO UE n.2016/679
D.LGS. ART. 122 DL 196/03
G.U. ART. n.229/14:

Media Spettatori
Lega Pro - Girone B
Stagione 2019/2020

Dopo 15 giornate:

Cesena
Vicenza
Modena
Reggiana
Triestina
Padova
Sambenedettese
Piacenza
Rimini
Ravenna
Carpi
Fermana
Vis Pesaro
Fano
Arzignano Valc.
Sudtirol
Gubbio
Feralpisalo
Virtus Verona
Imolese

10240
9160
7150
6050
5490
4780
3530
3230
2240
2220
1870
1690
1540
1330
1210
990
970
920
890
450

Media spettatori:
>
La scheda

Dati media:
La Gazzetta dello Sport

Lega Pro
Girone B - 2019/2020

Emilia-Romagna (8)
Carpi, Cesena, Imolese, Modena, Piacenza, Ravenna, Reggio Audace, Rimini
Friuli (1)
Triestina
Lombardia (1)
Feralpisalo
Marche (4)
Fano, Fermana, Sambenedettese, Vis Pesaro
Trentino Alto Adige (1)
Sud Tirol
Umbria (1)
Gubbio
Veneto (4)
Arzignano Valchiampo, Padova, Vicenza, Virtus Verona

Amarcord rossoblu


Anno 2011-2012 Serie B:

MATCH CLOU:

1 ottobre 2011:

Gubbio-Verona 1-1
Spettatori: 3911

24 ottobre 2011:
Gubbio-Torino 1-0
Spettatori: 4173

6 gennaio 2012:
Gubbio-Bari 2-2
Spettatori: 3821

28 gennaio 2012:
Gubbio-Sampdoria 0-0
Spettatori: 3977

28 aprile 2012:
Gubbio-Pescara 0-2
Spettatori: 4434

Info: > Privacy e Cookie Policy