GUBBIO 2019-2020
Serie C - Mercato

ACQUISTI:

Cesaretti (a) Paganese
Bacchetti (d) Monopoli
Sbaffo (c/a) Albinoleffe
Zanoni (d) Atalanta
Cenciarelli (c) Viterbese
Konate (d) Fano
Rafa Munoz (d) Marbella
Filippini (d) Lazio
Zanellati (p) Torino
Ravaglia (p) Bologna
De Silvestro (a) rinnovo
Malaccari (c) rinnovo

SOTTO CONTRATTO:

Marchegiani (p)
Tofanari (d)
Schiaroli (d)
Maini (d)
Benedetti (c)
Conti (c)
Ricci (c)
Battista (a)
Tavernelli (a)

TRATTATIVE:

Hadziosmanovic (d) Samp
Bordin (c) Roma
Sarao (a) Monopoli
Bianchimano (a) Perugia
Danti (a) Virtus Verona

CESSIONI:

Casiraghi (c/a) Sudtirol
Chinellato (a) Lecco
Espeche (d) Reggiana
Cattaneo (c/a) Novara
Plescia (a) Renate
Pedrelli (d) Vis Pesaro
Battaiola (p) Fiorenzuola

Clicca le immagini rossoblu!

CLASSIFICA 2018-2019

Pordenone
Triestina (-1)
Imolese
Feralpisalo

Monza
Sudtirol
Ravenna
Vicenza
Sambenedettese
Fermana
Ternana
Gubbio
Teramo
Albinoleffe
Vis Pesaro
Giana Erminio
Renate
Rimini
Virtus Verona

Fano

73
67
62
62
60
55
55
51
50
47
44
44
43
43
42
42
39
39
38

38

Link Banner: Risultati Calcio:

Risultati Calcio...

Verdetti:

Pordenone in serie B
Virtus Verona e Fano retrocesse in serie D

-

Marcatori 2018-2019
Lega Pro - Girone B

Granoche Triestina
Perna Giana Erminio
Lanini Imolese
Candellone Pordenone

17
15
14
14

Vedi lo stadio Barbetti!

Marcatori Gubbio
2018-2019

De Silvestro
Casiraghi
Marchi
Chinellato
Plescia
Casoli
Battista
Campagnacci
Espeche
Maini
Malaccari
Schiaroli

8
7
5
4
3
2
1
1
1
1
1
1

Scopri la nostra citta!

Link Partners:

Calcio in Diretta
Risultati.it

Calcioland.forumfree.it
Tuttocampo.it

Info e pubblicita:

redazione@gubbiofans.it

[vai alle news] [vai all'archivio news]

30/11/2007
Mercato nel girone: rescindono Essoussi e Cantoni; Gubbio-Bassano: arbitra Colasanti

Mercato. Rescissione consensuale tra il difensore Stefano Cantoni ('85) e la Carrarese. Un addio anche a Poggibonsi. Rescinde il contratto con i giallorossi Adnane Essoussi ('84), attaccante marocchino, autore di tre reti con la maglia dei leoni toscani. Designato l'arbitro di Gubbio-Bassano. Si tratta del sig. Riccardo Colasanti di Siena. Assistenti di linea sono: Salvatorluca Orlando di Pisa e Claudia Frollo di Firenze. L'arbitro in questione, al secondo anno di esperienza in C, non ha mai diretto una partita del Gubbio in campionato.

30/11/2007
Gubbio-Bassano... Davide contro Golia

Davide contro Golia. Al "Barbetti" arriva la capolista Bassano. Sandreani & company dopo la bruciante sconfitta di Castelnuovo sono attesi, da quella che in questo momento è la sfida più difficile, delicata. Una gara che sulla carta non ha storia. Bassano, 27 punti; Gubbio, 12 punti: 15 punti di differenza tra le due compagini. Veneti, 29 gol fatti, contro i 16 realizzati dai rossoblù (+ 13 per la capolista). I giallorossi viaggiano ad una media di 7 vittorie, sei pareggi ed una sola sconfitta; gli eugubini si devono accontentare di 3 vittorie, 3 pareggi e ben 8 sconfitte incassate. Il Bassano, tra l'altro, vanta di avere non solo il miglior attacco del girone (29), ma si distingue per possedere anche l'attacco più prolifico di tutti i gironi di C2 e C1. La migliore difesa invece è del Viareggio e Cuoiocappiano (12 reti subìte). Il Gubbio (insieme alla Viterbese, fanalino di coda) ha il triste primato di avere incamerato le maggiori sconfitte nel girone (8). Chi ha vinto di più invece sono Bassano, Spal e Portogruaro (7 volte). L'attacco meno redditizio è del Giulianova (8 gol); la difesa più perforata è quella del Rovigo (29 reti subìte).

29/11/2007
Amarcord: vent'anni fa... il derby con la Ternana

Sono passati esattamente 20 anni. 29 novembre 1987. Era in programma Gubbio-Ternana. Stadio "San Biagio" gremito in ogni ordine di posti. Quasi cinquemila spettatori presenti. Per la precisione 4630, per un incasso equivalente alle 23300 euro attuali (all'epoca c'era ancora la lira). Il Gubbio di mister Giampaolo Landi superò per 1-0 la Ternana di Vincenzo D'Amico. I rossoblù conquistarono la vittoria a cinque minuti dal termine (85') grazie ad un rigore calciato da Massimo Cocciari e procurato in percussione in maniera astuta da Rosario Zoppis. Il Gubbio a fine stagione arrivò quarto, dietro solamente a Fidelis Andria (terza), Casarano e Perugia (entrambe prime a pari punti; salirono in C1). Altri tempi, altro calcio, momenti indimenticabili e forse irripetibili, che i tifosi eugubini ricordano molto volentieri. Le formazioni: Gubbio: Cacciatori, Baldinelli, Pugnitopo, Magrini, Giovannico, Luiu, Ciucarelli (87' Sbrega), Cocciari, Cipolletti, Di Felice, Pepe (75' Zoppis). All. Landi; Ternana: Raggi, Di Vincenzo, Cardaio, Simeoni, Bazeu, Ratti, Eritreo, Graziani (46' Catto), Coppola, D'Amico, Esposito. All. Viciani.

28/11/2007
Gubbio, cinque partite in ventuno giorni

Un vero "t
our de force", da domenica 2 fino al 23 dicembre. Si inizia in casa con la capolista Bassano. Poi trasferta a Viterbo per chiudere il girone di andata. Il 12 dicembre, di mercoledì, viene recuperata la gara Gubbio-Bellaria, valevole per la 14esima giornata. Quattro giorni dopo nuovo impegno casalingo: arriva al "Barbetti" la Carrarese. Fino ad arrivare al 23 dicembre quando i rossoblù affrontano la Cuoiocappiano in trasferta. Poi una lunga pausa. Dopo le feste natalizie si riprenderà il 13 gennaio, in casa, contro il Rovigo.

27/11/2007
Giudice Sportivo: mister Simeoni, stop di un turno

Resi noti i provvedimenti disciplinari. Per una giornata non potrà sedersi sulla panchina del Rovigo mister Simeoni. Per un turno sono stati squalificati i calciatori Bettini (Giulianova), Locatelli (Portogruaro), Bianchi (Prato), Anderson (Reggiana), Moracci e Perrone (Sansovino), Amantini (San Marino) e Martin della Viterbese. Multata la società del Prato per 1000 euro.

27/11/2007
Gubbio e la continuità perduta... (da quasi 3 anni)

Non c'è gioia... che arriva subito una delusione! Non c'è una vittoria, che subito si presenta puntuale una sconfitta, o bene che vada, un pari! Il Gubbio non sa proprio conoscere questa parola: «continuità». L'ultima volta che i rossoblù sono riusciti a vincere due partite di seguito è successo nella stagione 2004-05. Il Gubbio (allenato allora da Castellucci) si impose per 2-1 (reti di Coresi e Chafer) contro il Castelnuovo nel recupero del 20 aprile 2005 giocato di mercoledì; quattro giorni dopo, precisamente il 24 aprile 2005, si giocò Gubbio-Massese e i padroni di casa piegarono i toscani per 2-1 (reti di De Angelis e Giacometti). Con ogni probabilità erano altri tempi. E tuttora sembrano un lontano miraggio pure le stagioni precedenti quando i rossoblù erano stati guidati in maniera notevolmente redditizia da Galderisi, Alessandrini e Acori. Sta di fatto che i numeri sono contro questo Gubbio che non riesce proprio a decollare. Numeri pesanti. Elenchiamone solo alcuni. Il Gubbio non vince due partite di seguito da ben 86 giornate, per l'esattezza da 2 anni, sette mesi e tre giorni. Un'infinità. Numeri così "impietosi" che spiegano i campionati davvero deludenti delle ultime tre stagioni (parliamo del 2005-06, del 2006-07 e di quella in corso, è ovvio). I risultati hanno latitato. Si sono alternate belle prestazioni con altrettante inspiegabilmente senza nerbo. Ma adesso è inutile piangere sul latte versato. C'è da salvare una stagione, per non sprofondare negli abissi. Occorre cuore, carattere, grinta, abnegazione e determinazione. Tutte componenti che ci sono state a Poggibonsi (e infatti si è vinto), ma che invece sono totalmente mancate nell'ultima giornata a Castelnuovo Garfagnana (e guarda caso si è perso). La classifica piange: 12 punti in 14 gare disputate, terz'ultimo posto in classifica, con il rischio di rimanere impantanati fino alle fine del campionato nelle sabbie mobili dei playout. E domenica arriva a Gubbio la capolista Bassano, il peggior cliente che poteva capitare. Una corazzata che ha messo a segno addirittura 29 reti in campionato, di cui 10 con il capocannoniere del girone Berrettoni, e 11 con gli altri due attaccanti, Zubin e Lorenzini, autori rispettivamente di 6 e 5 reti fino adesso. Fuori casa la formazione di Glerean non ha mai perso; bensì ha ottenuto ben quattro vittorie e tre pareggi, totalizzando 15 punti dei 27 complessivi conquistati in classifica. Insomma non c'è da stare proprio allegri. Fuori l'orgoglio e i dovuti "attributi", altrimenti sarà dura rialzarsi. (Editoriale Direttore Gubbiofans.it)

25/11/2007
Castelnuovo, campo stregato: Gubbio k.o. (1-0)

Lo stadio "Nardini" di Castelnuovo Garfagnana si rivela di nuovo «stregato». Il Gubbio rimane a mani vuote e resta ancora ancorato al terz'ultimo posto in classifica. Decide tutto un gol ad inizio partita di Balistreri (11'), complice un'ingenuità della retroguardia eugubina. I rossoblù invece non riescono a trovare il bersaglio (non succedeva dalla quinta giornata). E non è mancata la sfortuna: Placentino ha centrato un clamoroso palo (al 17'). La cronaca completa della gara. Per il Gubbio sono assenti Corallo, Sandreani (squalificati), Gibbs, Marino e Farina (infortunati). Per i padroni di casa mancano Nincheri e Fommei, squalificati. Avvio di marca locale. Al 5' Vignola cerca il bersaglio dalla distanza, palla che termina a lato. Al 6' tiro improvviso dal limite di Balistreri su assist di Micchi, Groppioni è provvidenziale e in tuffo riesce a deviare la palla in corner. Più tardi (11'), però, il Castelnuovo si porta in vantaggio: succede tutto in area rossoblù; imposta l'azione il possente Micchi decentrato a destra vicino la linea di fondo, supera con un rimpallo Ballanti e serve Carusio; il laterale destro gialloblù a sua volta mette in mezzo una palla tagliata per Balistreri che da pochi passi non perdona e insacca in rete con un secco rasoterra di destro. Retroguardia eugubina che nell'occasione si fa trovare impreparata. Reazione del Gubbio. Al 17' si fa vivo Placentino, ma è davvero sfortunato. Il calciatore canadese, su assist di Bellucci, entra in area e calcia forte di destro a mezza altezza, ma la palla colpisce in modo clamoroso il palo interno e ritorna in campo. Tutto questo avviene a portiere ormai battuto. Al 22' rispondono i locali e si fanno pericolosi con Vignola che però non raccoglie i frutti sperati. Al 30' un attivo Micchi elude la sorveglianza di Fiumana in area e spara a rete: Groppioni è tempestivo e intercetta la palla a terra. Al 35' Bellucci da posizione decentrata entra in area e calcia a rete: la sfera però rotola fuori. Al 37' è ancora Placentino a farsi pericoloso: tiro rasoterra al volo dal limite di sinistro, Marino è strepitoso e si salva in tuffo. Si chiude il tempo con un tiro dal limite di Bruccini (41') che non coglie lo specchio della porta (palla che sorvola sopra la traversa). Ripresa. Si parte con un'azione insidiosa in area eugubina: Vignola serve Falivena che calcia prontamente in porta, ma il suo tiro viene rimpallato. Più tardi (64') ancora un pericolo in area rossoblù: Falivena calcia un bolide dal limite, Groppioni si fa trovare pronto e respinge; Micchi ribadisce a rete dall'altezza del dischetto, provvidenziale intervento di Fiumana che riesce a deviare la palla in angolo. Al 69' ci prova Zacchei che dalla fascia sinistra entra in area, salta in dribbling un avversario e calcia a rete, ma la palla termina a lato a fil di palo. Il Gubbio cala alla distanza e si registra solo un'azione degna di nota nei minuti finali (85') quando un colpo di testa di Bellucci in area ospite sorvola di poco sopra il montante, sugli sviluppi di un corner calciato da Zacchei. Dopo quattro minuti di recupero terminano le ostilità. Il Gubbio domenica attende al "Barbetti" il Bassano di Glerean.
Tabellino: Castelnuovo - Gubbio 1-0
Castelnuovo: Marino, Carusio, Pennucci, Vaira, Aliboni, Citterio, Bruccini, Falivena (85' Contadini), Micchi, Vignola (61' Caponi), Balistreri (74' Negro). All. Barbuti.
Gubbio: Groppioni, Anania, Ballanti (82' Hovhannisyan), Varchetta (61' Genesio), Fiumana, Ercoli, Zacchei, Tatomir, Bellucci, Chiarotto (87' Vispi), Placentino. All. Alessandrini.
Rete: 11' Balistreri (C).
Arbitro: Cafari Panico di Cassino (Surano di Nocera Inferiore e Salvio di Napoli). Ammoniti: Aliboni, Micchi, Caponi (C); Chiarotto (G). Spettatori: 400 circa.
Risultati della quindicesima giornata:
Bassano - Portogruaro 2-2
6' Mortelliti (P), 10' Cunico (P), 46' Lorenzini (B), 82' Lorenzini (B)
Bellaria - San Marino 2-1
3' Longobardi (S), 61' Gomez (B) rig., 64' Chiavarini (B)
Carrarese - Cuoiocappiano 0-1
65' Granito (Cu)
Castelnuovo - Gubbio 1-0
11' Balistreri (C)
Giulianova - Reggiana 1-1
37' Stefani (R) aut., 80' Zini (R)
Poggibonsi - Sansovino 1-0
64' Di Chiara (P)
Spal - Rovigo 2-1
42' Bianchi (S), 49' Pietranera (R), 78' La Grotteria (S)
Viareggio - Teramo 0-0
Viterbese - Prato 0-1
64' Bracalello (P)

24/11/2007
Berretti: Gubbio, primo ko; passa il Cesena

Campionato nazionale Berretti. Prima sconfitta stagionale per il Gubbio. Il Cesena vince tra le mura amiche per 3-0. Gol del vantaggio di Amelotti (9'). Al 30' viene espulso Bellafante del Gubbio. Negli ultimi dieci minuti della partita si maturano gli altri due gol. Falchetti segna il raddoppio (81'). Più tardi (88') Buffone realizza il tris su rigore. La formazione di mister Marco Montresor rimane a quota 19 punti in classifica, frutto di 5 vittorie, 4 pareggi e una sola sconfitta in 10 partite.

23/11/2007
Castelnuovo-Gubbio: arbitra Cafari Panico

Designato il direttore di gara di Castelnuovo-Gubbio. Si tratta del sig. Aurelio Cafari Panico di Cassino. Gli assistenti di linea sono: Luigi Surano di Nocera Inferiore e Gennaro Salvio di Napoli. L'arbitro in questione, al primo anno di esperienza in serie C, non ha mai diretto una partita del Gubbio in campionato.

22/11/2007
"Dream team" Gubbio: calciatori dalla C alla A...

Il Gubbio ha il suo "dream team". Tanti calciatori che hanno indossato la maglia rossoblù e che ora si trovano a giocare in C1, in B, ed un elemento addirittura in serie A. Andiamo per ordine. Supponiamo di utilizzare un ipotetico modulo, il 3-4-1-2. In porta c'è Antonio Narciso ('80), portiere rossoblù nella stagione 2001-02: ora gioca nel Modena in serie B. Trio difensivo. Antonio Rizzo ('81), laterale destro, a Gubbio dal 2001 al 2003; adesso si trova a Perugia (C1). Gionata Bruni ('75), difensore centrale, in rossoblù dal 1999 al 2004; ora è in C1 con la Pro Patria. Angelo Antonazzo ('81), a Gubbio nella stagione 2003-04. Il difensore laterale pugliese adesso si trova in serie B a Modena (è stato pure a Bologna sempre nella cadetteria). Quartetto di centrocampo. Michele Boldrini ('85), ala destra, in rossoblù la scorsa stagione; ora gioca con la Pistoiese (C1). Passiamo ad un eugubino doc, Moreno Zebi ('80), mediano, nel Gubbio dal 1999 al 2004, dopo essere cresciuto nelle giovanili rossoblù. Gioca a pieni voti nel Foligno di mister Bisoli in C1. Fabrizio Caracciolo ('74), centrocampista tutta grinta, in rossoblù dal 1997 al '99. Milita adesso nel Pescara in C1. E dopo Gubbio vanta di aver calcato i campi di serie B con la maglia del Rimini, Ascoli e Siena. Il giovane Francesco Magnanelli ('84), centrocampista offensivo, a Gubbio dal 2000 al 2002. Ora si trova a Sassuolo, in C1, dopo essere passato nella Primavera di Chievo Verona e Fiorentina. Ruolo trequartista, un nome, una garanzia: Davide Baiocco ('75). Cresciuto nel Gubbio. Ora si trova a Catania in serie A. Ma si ricordano esperienze importanti in serie A con Reggina, Piacenza, Perugia e Juventus. Duo d'attacco. Parola ai bomber. Emanuele Ferraro ('78), a Gubbio nella stagione 2000-01. Ora gioca con la Salernitana in C1, ma è stato pure ad Ascoli in serie B. Giovanni Cipolla ('74), in rossoblù dal 2001 al 2004. Si trova con la Lucchese in C1, ma la passata stagione ha vinto un campionato con il Grosseto dove è riuscito ad approdare in B. Allenatore? Leonardo Acori (classe '55), mister del Gubbio dal 1997 al '99. Adesso è il trainer del Rimini in serie B, dove allena da ben sei stagioni. A disposizione Bonura ('79) e Coresi ('80) che giocano a Foligno (C1), Marchi ('85) e Furlanetto ('80) che si trovano alla Sangiovannese (C1). Una formazione che potrebbe fare paura davvero a chiunque. Stiliamo gli undici del Dream Team Gubbio (3-4-1-2): Narciso; Rizzo, Bruni, Antonazzo; Boldrini, Zebi, Caracciolo, Magnanelli; Baiocco; Ferraro, Cipolla. All. Acori.

21/11/2007
Recupero: Spal stoppata sull'1-1 dal Giulianova; Mercato: Viterbese, ingaggiato Mannucci

Recuperata in notturna la gara Spal-Giulianova, valevole per la tredicesima giornata. La formazione abruzzese ferma sull'1-1 la Spal. A segno per primo il Giulianova con Chaib (20'). Il pareggio è ad opera di Agostinelli (50'). Intanto si registrano nuove operazioni di mercato. La Viterbese ingaggia Osvaldo Mannucci ('75), ex Lucchese, Sangiovannese ed Ancona. Si è accorda fino a giungo 2008. Il centrocampista Davide Cascione ('87), ex Pistoiese, rescinde il contratto con il Cuoiocappiano.

21/11/2007
Recupero: Gubbio-Bellaria si rigioca il 12 dicembre

La Lega di serie C ha deciso che tutte le partite non disputate il 18 novembre scorso, verranno recuperate mercoledì 12 dicembre alle ore 14,30 (il Gubbio deve affrontare al "Barbetti" il Bellaria). Altre news nel girone. Castelnuovo Garfagnana: si risolve il caso Franco Pedreschi. L'ex diesse (si era dimesso) ricopre ora la carica di team manager e sarà al fianco del nuovo responsabile dell'area tecnica Mauro Bertacchini. Delineato lo staff tecnico in casa Poggibonsi. Dopo l'arrivo di mister Luciano Chiarugi, Riccardo Giacopelli è stato nominato come allenatore in seconda, mentre Paolo Conforti è il nuovo preparatore atletico.

20/11/2007
Mercato, Sansovino attiva: ingaggiato l'esperto Procopio; in arrivo anche il difensore Terni

Notizie ancora di mercato. Rinforzi per la Sansovino. Vestirà la maglia arancioblù Gianluca Procopio ('76), centrocampista offensivo, ex Sanremese, Catanzaro, San Marino, Gela, Campobasso, Taranto, Juve Stabia ed Arezzo. Il calciatore calabrese si è accordato per un contratto fino a giugno 2008. Insieme a lui arriverà un altro calciatore di esperienza, Christian Terni ('72), difensore, ex Pro Patria, Varese, Monza (in C1), Avellino, Cremonese, Salernitana, Ternana e Como (in serie B). Intanto, oggi, in casa Gubbio, la truppa di Alessandrini ritorna al lavoro dopo due giorni di riposo (domenica e lunedì), in vista del prossimo impegno di campionato. Dopo la sosta "forzata", domenica i rossoblù si recano di nuovo in trasferta, a Castelnuovo Garfagnana del nuovo tecnico Massimo Barbuti.

19/11/2007
Mercato: Barbuti nuovo tecnico del Castelnuovo

Subbuglio in casa Castelnuovo Garfagnana (prossimo avversario del Gubbio in campionato). Con l'avvento nel nuovo presidente Roberto Girotti (imprenditore modenese che ha prelevato la società garfagnina), si sono registrate a sorpresa delle dimissioni a catena. Se ne sono andati il diesse Franco Pedreschi, il d.g. Daniele Deoma e il tecnico Bruno Russo. Il neo presidente emiliano è ricorso ai ripari e da subito ha coperto un tassello. Scelto il nuovo allenatore. Si tratta di Massimo Barbuti, 49 anni, la scorsa stagione trainer del Fo.ce.Vara (ex attaccante di Ascoli e Parma). Tuttavia ci potrebbe essere un "riavvicinamento" con Franco Pedreschi (ormai ex diesse) che potrebbe ricoprire la carica di team manager, ammesso che ritorni sui suoi passi. Staremo a vedere come si evolverà la situazione.

17/11/2007
Berretti: Gubbio - Ancona 2-1

Campionato nazionale Berretti. Il Gubbio piega in casa l'Ancona per 2-1. Succede tutto nella ripresa. I rossoblù si portano in vantaggio con Lucesoli (74') su rigore, assegnato per un fallo su Bertinelli. Gli adriatici trovano il gol del pari a dieci minuti dal termine (80') grazie a Bilò. Poco più tardi (82') rossoblù di nuovo a segno: fallo in area ai danni di Baldinelli; dal dischetto trasforma Lucesoli (doppietta). La formazione di mister Montresor sale a quota 19 punti in classifica, frutto di 5 vittorie e 4 pareggi in 9 partite. Mantiene la seconda posizione.

16/11/2007
Mercato: Portogruaro, preso un nuovo portiere; Poggibonsi: via Caramelli, ecco mister Chiarugi

Mercato. Il Portogruaro ingaggia il portiere Marco Gianbruno, 23 anni, la scorsa stagione a Pisa. In casa Poggibonsi invece, dopo la sconfitta interna con il Gubbio, è stato esonerato il tecnico Carlo Caramelli. La società toscana ha già scelto il suo sostituto: si tratta di Luciano Chiarugi, 60 anni (ex attaccante di Sampdoria, Bologna, Milan e Fiorentina), in passato allenatore della Primavera della Fiorentina. Nuovo proprietario a Castelnuovo Garfagnana. Il nuovo presidente è Roberto Girotti, 47 anni, imprenditore modenese.

15/11/2007
Bignone, neo diesse: "Gubbio la conosco: gente seria, senza tanti fronzoli. Si può fare bene..."

Adesso è ufficiale. Marco Bignone è a tutti gli effetti il nuovo direttore sportivo del Gubbio. Si presenta così al sito Gubbiofans.it: "In questa fase della mia carriera - spiega il neo diesse rossoblù - ho preferito tenere in considerazione di più le qualità morali di una proprietà che della categoria. Conosco Gubbio e sono consapevole dei valori che ci sono. È un ambiente di persone serie. Tutti requisiti fondamentali che mi hanno permesso di fare questa scelta". Bignone ha avuto buone esperienze con la Sangiovannese (dove ha vinto un campionato di C2) e a Pescara. Voci di mercato hanno parlato addirittura di un interessamento del Cesena nei suoi confronti ultimamente. Adesso a Gubbio, perchè? "Per rimanere ad alti livelli bisogna seguire due strade. In primis bisogna far tesoro delle conoscenze che ognuno ha. Poi bisogna avere la capacità, oltre che la fortuna, di costruire qualcosa di importante. Il tutto deve essere fatto con tanta umiltà. Così facendo un indomani chiunque può essere catapultato anche in categorie importanti, pure nella massima serie. Posso fare un esempio pratico di quanto sto dicendo. Cito un nome e cognome, Pantaleo Corvino. Ha fatto la fortuna del Lecce tramite scelte lungimiranti. In virtù di queste ha trovato una proprietà importante come quella della Fiorentina, la quale gli ha fornito le chiavi dell'area tecnica e sta facendo cose straordinarie". Tutto questo discorso vorrebbe significare che a Gubbio ci sono tutti i presupposti per fare bene? "Certo. Ci sono le persone giuste. Ci sono le caratteristiche per sviluppare qualcosa di importante. Sono stato chiaro con la società. Se vi serve qualcuno che compra o vende, ce ne sono tanti in giro. Se invece vi serve qualcuno che abbia voglia di sviluppare un discorso programmatico, allora ne parliamo. Sapete tutti come è andata. Adesso c'è solo bisogno costruire le basi e dovremo conoscerci a fondo". Il fatto di aver giocato a Gubbio quanto ha agevolato la sua scelta? "Tanto, sia da parte mia, sia da parte della società. Gubbio la conosco. Ho il ricordo di persone serie e quando dicono una cosa deve essere quella. Invece non sopporto due categorie di persone: quelle sleali e quelle superficiali. L'eugubino è un po' mattacchione, soprattutto nel periodo di maggio - conclude sorridendo - ma è serio, senza tanti fronzoli. Adesso non ci resta che tirare fuori quanto prima questo Gubbio da una situazione delicata di classifica".

14/11/2007
Gubbio: Sandreani stop per un turno; Capitolo d.s.: è fatta per Bignone, manca solo l'ufficialità

Gli squalificati e la "questione" diesse. Partiamo dai provvedimenti disciplinari. Squalificato per una giornata il capitano Alessandro Sandreani. Salta la prossima gara di campionato. Per due turni sono stati fermati il centrocampista Moscardi del Prato e il difensore Francini del Poggibonsi. Per una gara sono stati appiedati Bonuccelli e Fiale (Viareggio), Nolè e Rovrena (Sansovino), Basso (Bassano), Dall'Ara e Machetti (Poggibonsi), Citro e Zaniolo (Carrarese), Fommei e Nincheri (Castelnuovo), Caciagli (Cuoiocappiano), Giardina (Portogruaro), Mallus (Reggiana), Vincenzi (Rovigo), Cerchia e Niscemi (Teramo). Ammenda alla società della Reggiana pari a 1500 euro. Svolta in casa Gubbio. A ricoprire la carica di direttore sportivo ci sarà Marco Bignone, ex difensore rossoblù dal '96 al '99, in passato diesse di Sangiovannese e Pescara. L'accordo tra le parti è stato raggiunto. Manca solo l'ufficialità.

13/11/2007
Campionati sospesi: domenica non si gioca

Dopo la tragica morte del giovane tifoso laziale Gabriele Sandri nei pressi di un Autogrill vicino ad Arezzo (e i conseguenti incidenti), i campionati di calcio di serie B e C si fermano ufficialmente per una giornata. La serie A non avrebbe giocato comunque per l'impegno della Nazionale azzurra di Donadoni in Scozia. È stato annunciato direttamente dal presidente della Figc Giancarlo Abete. Pertanto la partita in programma domenica prossima al "Barbetti" tra Gubbio e Bellaria è stata rinviata a data da destinarsi. Il discorso vale per tutte le restanti gare di tutti i gironi di serie C.

11/11/2007
Gubbio con orgoglio: tris di reti a Poggibonsi (1-3)

Il Gubbio vince a Poggibonsi (è la prima volta nella sua storia) dopo una prova gagliarda e senza sbavature. Mattatori dell'incontro il duo d'attacco Gibbs (autore di una pregevole doppietta: 32' e 63') e Placentino (a segno al 65'). Resta vano il gol della bandiera di Mariotti (67') per i giallorossi. La cronaca dell'intera partita. Nel Gubbio mancano Corallo, Genesio (squalificati), Marino e Tatomir (infortunati). Tra i giallorossi non ci sono Marmorini, squalificato, e Mugnaini, infortunato. Prima frazione di gioco. Al 6' si fa pericoloso il centravanti di casa Porricelli, ma il suo tiro è impreciso e termina abbondantemente fuori. Al 12' rispondono i rossoblù: Gibbs serve Zacchei sulla destra, spiovente teso in area che raggiunge Placentino che di testa spizzica la palla di poco fuori. Al 16' Placentino, su cross di Ballanti, tenta la rovesciata, ma non ha fortuna. Non si registra nessun'altra occasione degna di nota, finchè non si supera la mezzora di gioco. Scocca il 32' e il Gubbio sblocca il risultato dopo un'azione ben congeniata: spunto personale di Placentino che si invola sulla destra, supera in velocità il suo diretto avversario Francini e dal fondo serve in area un pallone al bacio per Gibbs: l'attaccante milanese, ben appostato, è il più lesto di tutti e di piatto destro devìa la palla in rete. È ancora Gubbio. Al 41' azione personale di Gibbs che si intrufola tra alcuni avversari, ma non trova la conclusione a rete. Al 43' è Chiarotto a farsi pericoloso con una rasoiata al volo dal limite che lambisce di poco il palo. Ripresa. Subito in avanti il Poggibonsi. Si fa pericoloso con il nuovo entrato Gamma che però non raccoglie i frutti sperati. La partita si infiamma e intorno al quarto d'ora di gioco succede veramente di tutto. Al 63' il Gubbio raddoppia: lancio lungo dalle retrovie di Ballanti che scavalca un "disattento" Ravaglia, rinviene Machetti che però non si intende con l'estremo difensore giallorosso; ne approfitta Gibbs che da vero opportunista deposita la palla in rete di destro. Subito dopo, al 65' arriva il tris rossoblù: azione di contropiede, Sandreani lancia in profondità Gibbs sulla corsia di destra e fornisce un assist pregevole per Placentino che si coordina e al volo infila la palla in rete con un perfetto diagonale di sinistro. Il Poggibonsi però, poco più tardi (al 67'), accorcia le distanze: Dall'Ara serve per le vie centrali Mariotti che prontamente tenta un pallonetto diretto in porta, ma Groppioni riesce a respingere come può la sfera; sulla ribattuta lo stesso Mariotti si fa trovare pronto e ribadisce in rete. Al 77' Zacchei ruba palla a Di Chiara, tiro teso dal limite che costringe Ravaglia a salvarsi in tuffo. Scorre il tempo e la situazione si fa concitata nei minuti finali. L'attaccante Porricelli (84') colpisce in pieno il palo di testa sugli sviluppi di un corner. Più tardi (85') il difensore giallorosso Francini viene espulso per un fallo di reazione su Bellucci. La partita si conclude con un tiro di Porricelli che termina alto. Domenica sarà ospite a Gubbio il Bellaria.
Tabellino: Poggibonsi - Gubbio 1-3
Poggibonsi: Ravaglia, Arrigoni (75' Essoussi), Francini, Di Chiara, Machetti, Sadotti, Dobrijevic (47' Gamma), Dall'Ara, Porricelli, Bifini (88' Salvadori), Mariotti. All. Caramelli.
Gubbio: Groppioni, Anania, Ballanti, Varchetta (62' Manzo), Fiumana, Ercoli, Zacchei, Sandreani, Gibbs (79' Bellucci), Chiarotto, Placentino (91' Orlando). All. Alessandrini.
Reti: 32' Gibbs (G), 63' Gibbs (G), 65' Placentino (G), 67' Mariotti (P).
Arbitro: Vivenzi di Brescia (Pasquali Cerioli di Milano e Donini di Bergamo). Ammoniti: Porricelli, Dobrijevic, Machetti, Dall'Ara, Arrigoni (P); Fiumana, Sandreani, Varchetta, Manzo (G). Espulso: 85' Francini (P). Spettatori: 700 circa (una trentina di tifosi di Gubbio presenti nel settore ospiti dello stadio "Lotti").
Risultati della tredicesima giornata:
Bassano - Reggiana 2-2
4' Lorenzini (B), 49' Pelatti (R), 64' Dalle Nogare (B), 69' Stefani (R)
Bellaria - Cuoiocappiano 1-1
59' Mazzoli (C), 72' Chiavarini (B)
Carrarese - Viterbese 2-2
64' Piemontese (V), 67' Zaniolo (C), 81' Biggi (C), 92' Tiberi (V) rig.
Castelnuovo - Portogruaro 2-0
41' Bruccini (C), 84' Micchi (C)
Poggibonsi - Gubbio 1-3
32' Gibbs (G), 63' Gibbs (G), 65' Placentino (G), 67' Mariotti (P)
San Marino - Prato 0-1
27' Basilico (P)
Spal - Giulianova
rinviata
Teramo - Rovigo 3-2
4' Paolacci (T), 28' Paterna (R), 74' Ceccarelli (R), 83' Marolda (T), 90' Marolda (T)
Viareggio - Sansovino 4-0
21' Reccolani (V), 29' Fumarolo (V), 31' Basha (V), 51' Costantino (T)

10/11/2007
Berretti, Gubbio: scoppiettante 2-2 a Bassano

Campionato nazionale Berretti. Il Gubbio pareggia 2-2 a Bassano del Grappa dopo una gara ricca di colpi di scena. Veneti in vantaggio nel primo tempo su rigore calciato da Cacciotti (15'). I rossoblù, rimasti in dieci per l'espulsione di Bellafante, non demordono e nella ripresa vanno a bersaglio per due volte. Al 79' Lucesoli segna trasformando un penalty decretato per un fallo in area ai danni di Vispi. Allo scadere succede di tutto. Al 92' il Bassano si riporta in vantaggio con Bresolin. Due minuti più tardi (94') però Lucesoli concede il bis personale e gira in rete di piede un assist di Chiarucci. La formazione di mister Montresor sale a quota 16 punti in classifica, frutto di 4 vittorie e 4 pareggi in 8 partite.

09/11/2007
Poggibonsi - Gubbio: arbitra Vivenzi di Brescia

Designato il direttore di gara di Poggibonsi-Gubbio. Si tratta del sig. Mauro Vivenzi di Brescia. Assistenti di linea Jilia Pasquali Cerioli di Milano e Paolo Donini di Bergamo. L'arbitro in questione, al terzo anno di esperienza sui campi della serie C, ha diretto i rossoblù in due occasioni in campionato. Stagione scorsa: Gubbio-Giugliano 2-1 (gol di Balestri e Marchi). Stagione 2005-06: Sassuolo-Gubbio 2-1 (a segno Chafer).

09/11/2007
Mercato: Viterbese, ingaggiato Pollini; Gubbio, scocca l'ora del diesse? Siamo al rush finale

La Viterbese si rinforza. Tesserato Marco Pollini, classe '81, centrocampista, proveniente dal Potenza. Il calciatore nativo di Viterbo in passato ha giocato con Martina, Cisco Roma e Sora. Precedentemente ha militato sempre nella Viterbese per quattro stagioni in C1. A Gubbio è toto direttore sportivo. Da rimpiazzare il posto lasciato vacante dal dimissionario Arcipreti. Si sono fatti tanti nomi. A partire da Domenico Sfrappa (ex Arezzo, Foligno e Gubbio), Fabio Fabbri, fino ad arrivare a Marco Bignone (ex Sangiovannese e Pescara) e Paolo Giovannini (ex Massese). Il più gettonato a ricoprire il posto di diesse è Bignone o Giovannini. Ma non sono escluse sorprese. Non resta che attendere gli sviluppi.

08/11/2007
Gubbio, due record: nessun rigore a favore dopo 12 giornate; 3 rigori subìti in una sola gara...

Gubbio e arbitri. Un rapporto che si fa sempre più "difficile". Nella città dei Ceri si è discusso parecchio in settimana per le conduzioni arbitrali dopo le partite con Reggiana e Prato, ma soprattutto dopo la gara in casa di domenica scorsa contro la Spal, forse perchè l'ultima in ordine cronologico. Si è parlato di rigori non concessi che forse ci sarebbero potuti stare e di altri episodi dubbi o quanto meno contraddittori. Chiacchiere a parte sono i numeri che parlano. Una indagine statistica mostra dei dati preoccupanti. Il Gubbio dopo dodici giornate di campionato non ha mai usufruito di un calcio di rigore a favore. L'ultimo tiro dal dischetto risale addirittura alla passata stagione. Non viene assegnato un penalty da ben 1267 minuti. In aggiunta il Gubbio ha un altro record negativo: in una sola gara è riuscito nell'impresa di rimediare ben tre rigori a sfavore, assegnati tra l'altro nel giro di soli 44 minuti (è successo a Teramo lo scorso 23 settembre, partita finita 3-3).

07/11/2007
Gubbio: tutto lo staff in udienza dal Santo Padre

Tutta la delegazione eugubina è stata ospite nella Città del Vaticano a Roma in piazza San Pietro nell'udienza del mercoledì di Papa Joseph Ratzinger. Società al completo, staff tecnico e calciatori della prima squadra e giovanili, giornalisti e alcuni tifosi, che hanno raggiunto la capitale con tre pullman. Il presidente Marco Fioriti ha trovato l'occasione per offrire personalmente alcuni doni a Papa Benedetto XVI. È stato donato un quadro d'argento che raffigura Sant'Ubaldo, alcuni libri che parlano della storia di Gubbio e della Festa dei Ceri, e alcune maglie dell'A.S. Gubbio 1910. Nel pomeriggio la formazione di mister Marco Alessandrini ha avuto modo di effettuare una partita amichevole contro una selezione del Corpo della Gendarmeria dello Stato della Città del Vaticano.

07/11/2007
Mister Alessandrini e Genesio, stop per un turno

Provvedimenti disciplinari. Squalificato per un turno Marco Alessandrini, espulso dopo la gara con la Spal. Stessa sorte per il terzino Genesio: salta la partita di Poggibonsi. Inibizione a svolgere ogni attività in seno alla FIGC fino al 20 novembre per il presidente Marco Fioriti. Gli altri provvedimenti. Due giornate di squalifica per il tecnico Di Stefano del Prato. Stop per quattro giornate per il centrocampista Lolli della Viterbese. Fermati per due turni i centrocampisti Marmorini (Poggibonsi) e Bianco (Prato). Per una gara sono stati appiedati Capece e Turchetta (San Marino), Giorgi e Ghetti (Spal), Pirri (Bassano), Rinaldi (Carrarese), Stefani (Cuoiocappiano) e Briglia (Viareggio). Ammende alle società di Prato (2500 euro) e Giulianova (1000 euro). Mercato: rinforzo per il Giulianova. Ingaggiato il portiere Paolo Mancini, la scorsa stagione tra le fila del Martina (C1). L'estremo difensore toscano in passato ha difeso la porta di Catania, Cagliari, Siena, Monza e Lucchese in serie B; in C1 era con la Samb e Teramo.

06/11/2007
Sandreani: "Situazione delicata. C'è tanto da soffrire quest'anno. E poi pure gli arbitri..."

La classifica ritorna precaria dopo la sconfitta interna contro la Spal e con il Castelnuovo che vince con la Viterbese (1-2) sul campo neutro di Narni nel posticipo. Adesso il Gubbio si trova terz'ultimo. La situazione è delicata. Dello stesso avviso è capitan Alessandro Sandreani che dice: "Siamo molto rammaricati per questa nuova sconfitta e per la classifica che si è fatta di nuovo deficitaria. Sappiamo che quest'anno ci sarà tanto da soffrire. Ce ne siamo resi conto. Dobbiamo pensare solo alla salvezza. Nel primo tempo siamo stati troppo rinunciatari? Può darsi, ma adesso le chiacchiere lasciano il tempo che trovano. Sicuramente dovevamo rimanere più concentrati contro una compagine come la Spal che non ti perdona al minimo errore. Nella ripresa c'è stata una grande reazione. Ma non basta. C'è molto da migliorare". Un accenno alla conduzione della terna arbitrale che ha fatto molto discutere a fine gara in sala stampa. Il capitano fa una smorfia e afferma con fermezza: "Mi piacerebbe rivedere tutti gli episodi negativi, uno ad uno, alla moviola. Sia i presunti rigori non concessi, sia altre situazioni di gioco dubbie. Ma il Gubbio ormai nemmeno ci fa più caso... certi episodi oramai sono evidenti e sono sotto l'occhio di tutti da tempo. Non ci resta che guardare avanti e non prendiamola come scusante. Bisogna pensare solo a rialzare la testa e reagire con rabbia quanto prima".

04/11/2007
Gubbio, k.o. con la Spal (1-2) con polemiche...

Seconda sconfitta consecutiva per il Gubbio. La Spal vince al "Barbetti" con le reti iniziali di La Grotteria (3') e Bisso (31'). Nella ripresa è Manzo (52') ad accorciare le distanze con una splendida rovesciata, ma non basta. Gli eugubini hanno sbagliato l'approccio alla gara e la Spal (nettamente più forte a livello tecnico) ne ha approfittato. Ma il Gubbio nella ripresa ha reagito con veemenza e ha protestato per un rigore non concesso ai danni di Gibbs (nella prima frazione di gioco proteste per un altro contatto "sospetto" ai danni di Genesio). A fine gara in sala stampa il presidente Fioriti è furibondo. Sotto accusa la conduzione della terna arbitrale definendola a suo modo di vedere «a senso unico». Mister Alessandrini (espulso durante la gara) ha preferito cavarsela dicendo: «Verso di noi non c'è mai rispetto». La cronaca dell'intera gara. Partita double face. Primo tempo a favore della Spal; ripresa di predominio rossoblù. Assenti per il Gubbio Farina, Marino (infortunati), Corallo e Fiumana (squalificati). Avvio di gara. Spal in avanti, ed è subito gol. Al 3’ Bisso entra come nel burro in area eugubina e da sinistra mette in mezzo un assist radente: La Grotteria, tutto solo, a un passo dalla porta deposita in rete di destro in scivolata. Difesa rossoblù che si fa trovare completamente impreparata. Reazione del Gubbio al 9’: Genesio viene strattonato in area ospite da Schiavon, rigore o no? L’arbitro preferisce far proseguire l’azione tra le proteste del calciatore rossoblù. Al 18’ spunto di Sesa sulla trequarti, dribbling e tiro, palla che sorvola di poco il montante. Al 23’ Rossi lancia in area Bisso che calcia prontamente a rete, Groppioni si salva in tuffo. Al 27’ è La Grotteria a creare scompiglio sulla trequarti, tiro secco che sfiora il set. La Spal insiste e al 31’ ottiene il raddoppio: assist al bacio di Rossi per Bisso in area, stop e girata al volo, palla che rotola a pelo d’erba nell’angolino. Al 37’ è Bellucci a provare la conclusione dalla distanza, ma il suo tiro termina di poco fuori all’incrocio. Capovolgimento di fronte: triangolazione volante Sesa-Schiavon-La Grotteria, tiro di quest’ultimo che sorvola sopra la traversa. Il primo tempo si conclude con una punizione di Chiarotto dal limite che termina alta. Ripresa. Entra Placentino e la musica cambia. In avvio palla filtrante di Varchetta, Careri anticipa in uscita Bellucci. Al 5’ il Gubbio accorcia le distanze: corner di Zacchei, Bellucci gira di testa a rete, miracolo di Careri che toglie la palla dal set; sulla ribattuta spettacolare rovesciata di Manzo che infila la sfera sotto la traversa. Gol di pregevole fattura del giovane centrocampista eugubino, classe '89. A questo punto la partita si infiamma e la tifoseria eugubina sugli spalti rumoreggia e non poco. Rossi trattiene in maniera vistosa a più riprese per la maglia Placentino lanciato a rete: il calciatore estense era già stato ammonito, ma non arriva nessuna sanzione. Si scatenano le vibranti proteste dei calciatori eugubini: ne fanno le spese in rapida successione Genesio, Sandreani e Manzo che vengono ammoniti. Più tardi mister Alessandrini viene allontanato dal rettangolo di gioco per proteste. Al 27’ è il Gubbio che rimane in dieci: espulso Genesio per doppia ammonizione. I rossoblù insistono in attacco e recriminano un calcio di rigore quando Gibbs sembra essere affossato in area ospite da un avversario. Ma è un nulla di fatto. Il Gubbio al 35’ sfiora il pari: punizione decentrata dal limite, calcia Placentino; sinistro potente ad effetto del canadese, palla che fa la barba al set. Al 41’ viene ristabilita la parità numerica: espulso Giorgi (doppia ammonizione) per un fallo da tergo su Gibbs. A tempo scaduto gran lavoro di Placentino sulla sinistra, tiro cross velenoso e respinge con i pugni Careri; Zacchei cerca il bersaglio ma la conclusione è alta. Si arriva al triplice fischio dopo una partita ricca di episodi e carica di suspence. Il Gubbio si lecca le ferite e domenica prossima sarà ospite a Poggibonsi.
Tabellino: Gubbio-Spal 1-2
Gubbio: Groppioni, Anania (47’ Placentino), Varchetta, Manzo (71’ Tatomir), Ballanti, Ercoli, Genesio, Sandreani, Bellucci, Chiarotto (71’ Gibbs), Zacchei. All. Alessandrini.
Spal: Careri, Giorgi, Bianchi, Barbi, Ghetti, Servidei (67’ Specchia), Rossi, Schiavon, La Grotteria, Sesa (54’ Franchini), Bisso (78’ Agostinelli). All. Buglio.
Reti: 3’ La Grotteria (S), 31’ Bisso (S), 52’ Manzo (G).
Arbitro: Gallo di Barcellona Pozzo di Gotto (Libertino di Ostia Lido e Russo di Palermo). Ammoniti: Genesio, Sandreani, Manzo, Varchetta (G); Schiavon, Ghetti, Rossi, Giorgi (S). Espulsi: 61’ mister Alessandrini (G); 72’ Genesio (G); 87’ Giorgi (S). Spettatori: 1216 (720 abbonati; 80 provenienti da Ferrara nel settore ospiti).

Risultati della dodicesima giornata:
Cuoiocappiano - Viareggio 0-0
Giulianova - Bassano 0-0
Gubbio - Spal 1-2
3' La Grotteria (S), 31' Bisso (S), 52' Manzo (G)
Portogruaro - Teramo 2-3
16' Deinete (P), 28' Marolda (T), 31' Abate (P), 42' Borgogni (T) rig., 79' Niscemi (T)
Prato - Poggibonsi 2-1
62' Essoussi (Po), 69' Bianco (Pr), 75' Ferrario (Pr)
Reggiana - San Marino 1-1
34' Zini (R), 61' Longobardi (S)
Rovigo - Bellaria 2-3
16' Zanardo (B), 19' Paterna (R) rig., 22' Zanardo (B), 77' Macchia (R), 91' D'Andria (B)
Sansovino - Carrarese 3-0
21' Perrone (S), 51' Nolè (S), 60' Garba (S)
Viterbese - Castelnuovo 1-2
10' Vignola (C), 48' Falivena (C), 74' Kolawole (V)

03/11/2007
Berretti: il Gubbio espugna Rovigo (0-2)

Campionato nazionale Berretti. Il Gubbio vince a Rovigo per 2-0. Rossoblù in vantaggio con Moscetti (14') che insacca con un pregevole pallonetto, su assist di Baldinelli. Il gol del raddoppio arriva nella ripresa (83') con un perentorio colpo di testa di Vispi. La formazione di mister Marco Montresor sale a quota 15 punti in classifica, frutto di 4 vittorie e 3 pareggi in 7 partite.

02/11/2007
Giudice Sportivo: "mazzata" su Corallo, stop di tre giornate; Gubbio - Spal: arbitra Gallo di Barcellona

Designato il direttore di gara di Gubbio - Spal. Si tratta del sig. Michele Gallo di Barcellona Pozzo di Gotto (Messina). L'arbitro in questione, al primo anno di esperienza in serie C, non ha mai diretto una gara del Gubbio in campionato. Provvedimenti disciplinari. Mano pesante sul Gubbio. L'attaccante Alessandro Corallo è stato squalificato per tre giornate. Il difensore Andrea Fiumana invece è stato stoppato per un turno. Gli altri squalificati nel girone. Fermati per tre giornate l'attaccante Martinetti della Reggiana e il centrocampista francese Ouchene del Prato. Per due turni dovrà stare fermo il centrocampista Agnorelli della Cuoiocappiano. Infine per una gara sono stati appiedati Lorenzini e Pavesi (Bassano), Concas e Del Nero (Carrarese), Caciagli (Cuoiocappiano), Mortelliti (Portogruaro), Grieco (Reggiana), Rossi (Rovigo), Di Maio (San Marino), Olivieri (Sansovino), Priolo (Teramo) e Caputi (Viterbese). Nessun ammenda alle società.

01/11/2007
Gubbio, trasferta amara a Prato: finisce 2-1

Il Gubbio esce a mani vuote da Prato (2-1). Avvio in favore dei locali (doppietta di Bracalello maturata al 13' e al 15'). Al 28' il gol della bandiera ospite scaturito da un autogol di Lamma (su girata di Corallo). A metà ripresa il Gubbio ha protestato molto per un presunto fallo di mani in area di Lamma. Nel finale (83') Gibbs ha sfiorato il clamoroso pari colpendo in pieno il palo. A tempo scaduto espulso Corallo. Ecco l'intera cronaca di questa convulsa partita. Assenti per il Gubbio: Bellucci (squalificato), Anania e Marino (infortunati). Non giocano dal primo minuto nemmeno Ballanti e Chiarotto, non in perfette condizioni fisiche. Primo tempo ricco di gol. Al 3' girata volante di Basilico diretta in porta, Groppioni è attento e para. Subito dopo, al 4', cross di Hovhannisyan per la testa di Corallo che spedisce la sfera di poco fuori. Passano i minuti e la pressione dei locali si fa insidiosa. Al 7' De Agostini serve al limite Silva Reis che calcia sul fondo. Al 10' tocca a Basilico catapultarsi in maniera pericolosa nella retrovia eugubina, ma il suo tiro non inquadra il bersaglio. Ma poco più tardi, al 13', il Prato si porta in vantaggio. De Agostini serve Basilico sulla corsia di sinistra, azione ficcante della punta torinese e cross millimetrico tagliato dal fondo, il più lesto di tutti è Bracalello che ben posizionato a centro area deposita la palla in rete. Immediato il raddoppio dei locali che coglie in maniera a dir poco impreparata la difesa rossoblù. Scorre il 15', lancio dalle retrovie di De Agostini, Bracalello arpiona la palla anticipando Varchetta e dalla lunga distanza fredda Groppioni (colto fuori dai pali) con un pregevole pallonetto che si insacca in rete. Due colpi da ko nel giro di appena due minuti che possono stordire chiunque. Ma il Gubbio tenta di rialzarsi e al 28' matura il gol: Zacchei imposta l'azione sulla sinistra, stop e cross in area a mezza altezza, girata al volo di Corallo a rete, la palla viene deviata fortuitamente da Lamma che sorprende Layeni e rotola in fondo al sacco. Al 30' si vede Placentino, la retroguardia pratese nel bene e nel male riesce a fermarlo. Al 35' è Moscardi a farsi pericoloso in area umbra servito dalla sinistra da uno scatenato Basilico, provvidenziale l'intervento di Ercoli che sbroglia la matassa. Al 42' è ancora Moscardi che cerca il bersaglio dal limite, ma la sua conclusione viene intercettata a terra da Groppioni. Ripresa. Al 51' Placentino serve egregiamente Corallo, tiro di quest'ultimo che si infrange sulla retroguardia locale. Al 55' risponde Moscardi dal limite, tiro che finisce la sua corsa sul fondo. Al 62' Sandreani cade a terra in area di rigore, ma per l'arbitro è fallo dal limite: su calcio piazzato Corallo calcia di poco alto sopra la traversa. Il Gubbio più tardi reclama pure un calcio di rigore per un fallo di mani in area di Lamma non ravvisato dall'arbitro. Al 69' entra Gibbs al posto di Placentino. Al 74' il solito Basilico dal limite calcia in diagonale di poco a lato. Al 77' cross di Zacchei, Corallo per un soffio non coglie il bersaglio di testa. Al 79' mischia in area pratese con Corallo e Gibbs che terminano a terra: Ercoli colpisce di testa a rete, palla che termina di poco a lato. A sette minuti dal termine (83') il Gubbio sfiora clamorosamente il pareggio: Corallo serve alla perfezione sul filo del fuorigioco Gibbs che si invola verso la porta locale e da posizione decentrata calcia un diagonale che colpisce in pieno il palo. Davvero sfortunato nell'occasione l'attaccante milanese. A tempo scaduto è il Prato a farsi pericoloso con il nuovo entrato Buonocunto, provvidenziale nella circostanza l'intervento in tuffo di Groppioni. Al 94' viene espulso Corallo dopo un presunto fallo di reazione su Panizzolo e salta la sfida di domenica al "Pietro Barbetti". Stesso discorso dicasi di Fiumana, era diffidato ed è stato ammonito dopo un battibecco con la panchina pratese. Entrambi non giocheranno contro la blasonata Spal, reduce dalla bella vittoria interna nel derby contro la Reggiana (2-0).
Tabellino: Prato - Gubbio 2-1
Prato: Layeni, Ghidotti, Lamma, Moscardi, Bianchi, Panizzolo, De Agostini, Ouchene (81' Buonocunto), Silva Reis, Bracalello (68' Bianco), Basilico (92' Polverini). All. Di Stefano.
Gubbio: Groppioni, Genesio, Varchetta, Tatomir (80' Manzo), Fiumana, Ercoli, Hovhannisyan (80' Fioriti), Sandreani, Corallo, Zacchei, Placentino (69' Gibbs). All. Alessandrini.
Reti: 13' Bracalello (P), 15' Bracalello (P), 28' Lamma (P) autogol.
Arbitro: Manna di Isernia (Amati e Gotti di Bologna). Ammoniti: Tatomir, Zacchei, Genesio, Fiumana e Corallo (G). Espulso: 94' Corallo (G). Spettatori: 150 circa.
Risultati della undicesima giornata:
Bellaria - Bassano 1-1
1' Chiavarini (Be), 12' Berrettoni (Ba)
Carrarese - Castelnuovo 1-0
15' Zaniolo (Car) rig.
Poggibonsi - Cuoiocappiano 2-0
41' Porricelli (P) rig., 91' Essoussi (P)
Portogruaro - Rovigo 3-0
51' Cuffa (P), 64' Cunico (P) rig., 90' Abate (P)
Prato - Gubbio 2-1
13' Bracalello (P), 15' Bracalello (P), 28' Lamma (P) aut.
San Marino - Giulianova 2-0
1' Longobardi (S), 64' Grassi (S)
Spal - Reggiana 2-0
14' Bisso (S), 52' Rossi (S)
Teramo - Sansovino 0-0
Viareggio - Viterbese 3-0
18' Fusi (Via), 25' Bonuccelli (Via), 46' Bonuccelli (Via)


[vai a inizio pagina] [vai alle news] [vai all'archivio news]

Ultimo aggiornamento - Last update
data 17.07.2019 ora 21:00

Info: > Privacy e Cookie Policy

MAIN SPONSOR WITH PAGE LINKS:
(CLICCABILI CON FINESTRA GRANDE)

SPONSOR WITH PAGE LINKS:

SPONSOR WITH PAGE LINKS:

ART.13 REGOLAMENTO UE n.2016/679
D.LGS. ART. 122 DL 196/03
G.U. ART. n.229/14:

Media Spettatori
Lega Pro - Girone B
Stagione 2018/2019

Dopo 38 giornate:

Vicenza
Triestina
Ternana
Sambenedettese
Rimini
Monza
Pordenone
Vis Pesaro
Teramo
Ravenna
Sudtirol
Albinoleffe
Fermana
Fano
Gubbio
Feralpisalo
Virtus Verona
Giana Erminio
Imolese
Renate

8070
4420
2550
2470
2120
2110
1790
1650
1630
1410
1000
1000
990
940
880
860
690
680
550
290

Media spettatori:
>
La scheda

Dati media:
La Gazzetta dello Sport

Lega Pro
Girone B - 2018/2019

Abruzzo (1)
Teramo
Emilia-Romagna (3)
Imolese, Ravenna, Rimini
Friuli (2)
Pordenone, Triestina
Lombardia (5)
Albinoleffe, Feralpisalo, Giana Erminio, Monza, Renate
Marche (4)
Fano, Fermana, Sambenedettese, Vis Pesaro
Trentino Alto Adige (1)
Sud Tirol
Umbria (2)
Gubbio, Ternana
Veneto (2)
Vicenza, Virtus Verona

Amarcord rossoblu


Anno 2011-2012 Serie B:

MATCH CLOU:

1 ottobre 2011:

Gubbio-Verona 1-1
Spettatori: 3911

24 ottobre 2011:
Gubbio-Torino 1-0
Spettatori: 4173

6 gennaio 2012:
Gubbio-Bari 2-2
Spettatori: 3821

28 gennaio 2012:
Gubbio-Sampdoria 0-0
Spettatori: 3977

28 aprile 2012:
Gubbio-Pescara 0-2
Spettatori: 4434

Info: > Privacy e Cookie Policy