SERIE C - GIRONE B
QUINDICESIMA GIORNATA
DOM. 17 NOVEMBRE 2019
STADIO "PIETRO BARBETTI"
ORE 17:30

GUBBIO

0

CESENA

2

SEDICESIMA GIORNATA
DOM. 24 NOVEMBRE 2019
STADIO "BRUNO BENELLI"
ORE 17:30

RAVENNA-GUBBIO

> Calendario in pdf.: (scarica)

Clicca le immagini rossoblu!

Classifica

Vicenza
Sudtirol
Reggiana
Carpi

Padova
Feralpisalo
Piacenza
Virtus Verona
Sambenedettese
Modena
Triestina
Cesena
Vis Pesaro
Arzignano Valc.
Ravenna
Gubbio
Fermana
Rimini
Imolese

Fano

33
32
30
29
29
28
26
23
21
20
19
17
15
14
14
13
13
12
11

10

Link Banner: Risultati Calcio:

Risultati Calcio...

QUINDICESIMA GIORNATA
DOM. 17 NOVEMBRE 2019

Carpi
Fermana

4
0

Fano
Piacenza

2
4

Feralpisalo
Padova

1
0

Imolese
Triestina
rinviata

-
-

Modena
Virtus Verona

1
0

Reggiana
Vis Pesaro

2
1

Rimini
Arzignano Valchiampo

0
2

Sudtirol
Sambenedettese

3
0

Vicenza
Ravenna

1
0

-

Marcatori 2019-2020
Serie C - Girone B

Paponi Piacenza
Morosini Sudtirol
Butic Cesena
Cernigoi Sambenedet.
Vano Carpi
Scappini Reggiana
Mazzocchi Sudtirol

10
8
7
7
7
7
7

Vedi lo stadio Barbetti!

Marcatori Gubbio
2019-2020

Cesaretti
Sbaffo
Munoz
Sorrentino
Zanoni

4
4
1
1
1

Scopri la nostra citta!

SEDICESMA GIORNATA
DOM. 24 NOVEMBRE 2019

Ravenna-Gubbio

Cesena-Modena

Fermana-Reggiana

Padova-Rimini

Piacenza-Imolese

Sambened.-Feralpisalo

Triestina-Sudtirol

Vicenza-Fano

Virtus Verona-Carpi

Vis Pesaro-Arzignano V.

Link Partners:

Calcio in Diretta
Risultati.it

Calcioland.forumfree.it
Tuttocampo.it

Info e pubblicita:

redazione@gubbiofans.it

[vai alle news] [vai all'archivio news]

31/10/2005
Giudice Sportivo: un turno a Bisello Ragno

I provvedimenti del giudice sportivo. Squalificato per una gara il tecnico del Montevarchi Luperto. Fermato per un turno il difensore Bisello Ragno del Foligno (espulso nel derby contro il Gubbio). Saltano la partita di domenica prossima anche Miglietta (Ancona), oltre a Ludi e Romualdi (Montevarchi), appiedati tutti per una giornata. Multata infine la società del Montevarchi per 750 euro.

30/10/2005
Il derby al Gubbio: 3-0 al Foligno

Dopo otto anni esatti il Gubbio si aggiudica di nuovo il derby al "San Biagio" contro il Foligno, davanti a più di duemila persone sugli spalti, con una folta rappresentanza ospite. Partita tesa e tirata come avviene spesso in ogni derby. La prima azione pericolosa avviene all'11'. De Angelis si intrufola in area dalla sinistra e crossa in mezzo, ma prima Coresi e poi Lazzoni non riescono a trovare la deviazione vincente. Dopo appena un quarto d'ora si infortuna l'attaccante Marchi che si procura uno stiramento alla coscia per evitare un fotografo appostato abbastanza vicino alla linea di fondo del rettangolo di gioco. Davvero sfortunato il giovane attaccante eugubino appena rientrato in campo dopo un lungo infortunio che lo aveva tenuto lontano dai campi di calcio per oltre un mese. Ma il Gubbio non si abbatte e realizza al 18' il gol del vantaggio. Corner dalla sinistra di Coresi, perentorio stacco di testa in area biancoazzurra di Ercoli con la palla che si infila all'incrocio. Primo gol in maglia rossoblù per il centrale eugubino. La reazione dei folignati arriva al 31' con Iacona (assist di Cavagna) che impegna Fabbri. Al 37' ci prova De Angelis con un tiro secco dal limite, ma Scarabattola è ben piazzato e abbranca la sfera. Capovolgimento di fronte: Iacona si gira bene in area e calcia in porta: Fabbri in tuffo si salva in corner. Al 43' una punizione di Falco dalla distanza fa volare Fabbri (gran colpo di reni) che devìa la palla sopra la traversa. Finisce così la prima frazione di gioco. Nella ripresa il Foligno rimane in dieci (57') per un fallo da ultimo uomo di Bisello Ragno (cartellino rosso) su De Angelis lanciato in porta. Al 63' Iacona si fa spazio tra tre avversari, calcia in porta ma la sua conclusione termina alta. Ma ci pensa il Gubbio, al 67', a gonfiare di nuovo la rete. De Maio lancia sulla sinistra Lazzoni che dopo una fuga di trenta metri crossa in mezzo: De Angelis, indisturbato, non si fa pregare e al volo di destro insacca la palla sotto la traversa. I minuti scorrono veloci senza ulteriori sussulti finchè non si arriva all'87'. Show di De Angelis che salta alcuni avversari in progressione ma una volta entrato in area di rigore tentenna troppo e non serve sulla sinistra lo smarcatissimo neoentrato Gaggiotti. E' il preludio al terzo gol che arriva nel finale (89'). Ci pensa il giovane eugubino Gaggiotti a chiudere i conti. Cross dalla destra di Chafer, De Angelis di testa serve in posizione decentrata Gaggiotti che fa partire un preciso diagonale al volo che si infila a filo d'erba nell'angolino più lontano. Al triplice fischio finale a festeggiare sono i tifosi eugubini per il secondo derby vinto in questo campionato, prima con il Gualdo e ora con il Foligno (12 punti in campionato di cui 6 conquistati con le umbre). Ma in realtà si tratta di una vittoria scacciacrisi che serve soprattutto per il morale. Si aspettano, infatti, tempi migliori soprattutto sul piano del gioco. E in particolar modo si attende la svolta decisiva che tutti si aspettano. Con la speranza che sia la volta buona.
Gubbio: Fabbri, Tafani, De Maio, Giacometti, Ercoli, Lazzoni (86' Gaggiotti), Coresi, Sandreani, Marchi (15' Chafer), Campo (64' Pinazza), De Angelis. All. Castellucci.
Foligno: Scarabattola, Pencelli (47' Panico), Fornetti, Recchi, Bisello Ragno, Zebi, Cavagna (82' De Simone), Cossu (69' Ezzarouali), Falco, Iacona, Petterini. All. Marini.
Reti: 18' Ercoli (G), 67' De Angelis (G), 89' Gaggiotti (G).
Arbitro: Liotta di Lucca (Palatta di Tivoli e Giallatina di Roma). Ammoniti: De Maio e Coresi (G); Recchi, Cavagna e Falco (F). Espulso: 57' Bisello Ragno (F). Spettatori: 2146 (854 abbonati; 469 di Foligno presenti nel settore ospiti); incasso 15249 euro (dati società).
I RISULTATI DELLA DECIMA GIORNATA:
Benevento - Sassuolo 1-2
43' Pinamonte (B) rig., 47' Masucci (S), 85' Pagani (S)
Carrarese - Ancona 0-0
Castel San Pietro - Forlì 3-3
4' Poletti (F), 21' Rossi (F), 40' Del Rio (C) rig., 45' Valle (F), 78' Dal Rio (C) rig., 94' Puggioli (C)
Castelnuovo - Sansovino 0-0
venerdì
Cavese - Bellaria 2-0
12' Schetter (C), 39' Mari (C)
Cuoiopelli Cappiano - Montevarchi 1-0
77' Graziani (C)
Gubbio - Foligno 3-0
18' Ercoli (G), 67' De Angelis (G), 89' Gaggiotti (G)
Reggio Emilia - Gualdo 2-0
35' Santini (G) aut., 80' Nordi (R)
Spal - Prato 0-0

29/10/2005
Giovanili Gubbio: la Ternana vince il derby in Primavera; Berretti, 1-0 alla Samb

Prima sconfitta in questo campionato per la Primavera Gubbio di mister Marco Bozzi. La Ternana si aggiudica tra le mura amiche il derby per 2-0. Bella prestazione della Berretti Gubbio di Enrico Sannipoli che si impone per 1-0 contro la Sambenedettese (gol di Paradisi). Battuta d'arresto esterna per il Real Gubbio nel campionato di calcio a cinque di serie B. Gli eugubini allenati da Federico Mariotti cedono il passo (5-0) al Palextra Fano. Roboante vittoria invece per il Victoria Mocaiana nel campionato di serie C/1. I rossoverdi di Pierpaolo Mariotti travolgono per 7-0 il Calcetto Foligno: i gol portano la firma di Urbani (tripletta), Ghiandoni (doppietta), Moretti e Andrea Calzuola.

28/10/2005
Anticipo: Castelnuovo-Sansovino 0-0

Nell'anticipo serale della decima giornata di campionato del girone B della C/2, Castelnuovo e Sansovino pareggiano per 0-0. Partita gradevole, combattuta, giocata a viso aperto. Nel primo tempo le occasioni più importanti (una per parte) capitano intorno alla mezzora. Prima Borgogni con una rasoiata dal limite impegna il portiere di casa Careri che in tuffo devia in angolo; più tardi tocca al portiere ospite Benassi a compiere gli straordinari respingendo con un bel colpo di reni una palombella insidiosa di nuca di Grassi. Nella ripresa le occasioni non mancano ma il risultato non si sblocca. Lo stesso Grassi (65') di tacco sfiora il gol, ma Benassi ci mette una pezza; al 73' una fiondata dalla distanza di Zacchei fa volare il portiere garfagnino Careri che si salva con la punta delle dita in corner.

28/10/2005
Gubbio-Foligno, arbitra Liotta

Il derby tra Gubbio e Foligno sarà diretto da Liotta di Lucca, coadiuvato dagli assistenti di linea Palatti di Tivoli e Giallatina di Roma. E' il derby numero 19 al San Biagio tra le due compagini umbre: in precedenza, su 18 incontri disputati, il Gubbio ha ottenuto l'intera posta in palio 11 volte, 5 sono stati i pareggi e 2 sole vittorie del Foligno. Intanto Vito Montemurro, ex centrocampista rossoblù (un gol contro il Tolentino nella passata stagione), è in prova al Bassano (serie C/2 girone A): la società veneta nei prossimi giorni valuterà meglio se ingaggiare o meno il calciatore materano.

27/10/2005
Gubbio-Foligno, il derby degli ex...

Dopo otto anni (l'ultimo derby al San Biagio risale al 1997, in ottobre) si incontrano di nuovo Gubbio e Foligno in campionato. E non mancano gli ex. In rossoblù gioca ormai da tre stagioni Matteo Coresi, tornante folignate, cresciuto e lanciato dal Foligno. Tra i falchetti invece figura Moreno Zebi, mediano eugubino che indossa la maglia biancoazzurra per la seconda stagione consecutiva, ma con una lunga militanza in rossoblù. Mancherà un altro ex, Enrico Bartolini, attaccante del Gubbio nella stagione 2002/03, ma per infortunio dovrà saltare il derby in programma domenica al San Biagio.

26/10/2005
Di Renzo: "Che ricordi! Quella lunga fila di tifosi che ci accompagnò da Perugia..."

Ritorna viva più che mai la rubrica di Gubbiofans "Lo sapevate che?". Questa volta abbiamo intervistato Bartolomeo Di Renzo, un trequartista dai piedi vellutati. Tutti ricordano le sue magnifiche punizioni che si infilavano nel set, tant'è che la tifoseria eugubina gli dedicava un coro speciale: "Meo Meo, tira la bomba, tira la bomba!". Di Renzo, attuale allenatore della juniores della Cagliese, per Gubbiofans ricorda gli anni trascorsi a Gubbio dal 1985 al 1988... "Sono stati momenti eccezionali - dice - che non dimenticherò mai nella vita. Nel 1986 facemmo uno spareggio a Senigallia e lo perdemmo, ma nel 1987 ci fu l'apoteosi a Perugia quando salimmo in C/2 doto tanti anni di dilettanti". Il ricordo più bello in assoluto? "La partita del Curi nello spareggio con il Poggibonsi, il clou di un'annata straordinaria. Una gara che tutti ricordano per chi ha avuto la fortuna di viverla. Il pubblico fu eccezionale, c'erano più di 20000 persone, gran parte solo di Gubbio. Adesso stentano a crederci a raccontarlo in giro, ma è la pura verità. Sulla strada del ritorno - ricorda - c'era una fila chilometrica lunghissima di tifosi eugubini che partiva da Perugia e proseguiva fino a Belvedere: noi con il pullman ci ritrovammo intasati e per raggiungere Gubbio ci abbiamo messo più di un'ora e mezza! Tuttora mi è capitato di rivedere il Gubbio e in C/2 ho notato la concezione che contraddistingue lo spirito del tifoso eugubino nei confronti della propria squadra. E' pur vero che quando le cose vanno bene sono trainanti, mentre quando le cose vanno male si fanno "sentire" anche se in modo sempre civile. E mi sembra giusto che pretendano dai giocatori il massimo impegno". I ricordi passano alla stagione successiva. I derby con Perugia e Ternana... "In C/2 fu allestita una squadra molto forte e furono presi dei giocatori nel mio ruolo molto validi. Stiamo parlando dei vari Di Felice, Cocciari e Luiu. Anche se non giocai molto in quell'anno mi sono divertito tanto. Arrivammo quarti dietro a squadre altinosanti di quell'epoca come Perugia, Casarano e Andria. Partimmo per un campionato tranquillo e invece ci ritrovammo ai vertici. Secondo me in quell'anno avevamo i mezzi per poter festeggiare qualcosa di importante. Mi ricordo ancora quando giocammo con il Perugia al San Biagio sotto il diluvio: sembra incredibile ma c'erano più di 7000 persone sugli spalti". Il gol più bello? "Su punizione con la Vis Pesaro (1-0 ndr) a pochi minuti dalla fine, anche perchè non dovevo calciarla io. Era posizionata sul vertice sinistro e il mio piede preferito era il destro. Cipolletti si apprestò a tirare in porta, la barriera avanzò troppo e l'arbitro fece ripetere. Allora Cipolletti mi disse: "Vuoi tirarla tu?". Accettai l'invito anche se non era la zona di mia competenza. Morale della favola: la palla si infilò nel set!". Il compagno di squadra che ricorda più volentieri? "Ce ne sono tanti. Miocchi, Camborata, Proietto, Lotorio, ecc., ma la persona che ricordo benissimo è Cacciatori: aveva avuto un passato illustre in serie A, ma a Gubbio è stato sempre un portiere umile e disponibile con tutti". Landi? "Era un signore, non alzava mai la voce e non perdeva mai le staffe. Penso che sia stata una di quelle persone più educate e colte che abbia mai conosciuto. Anche Roscini, che ho avuto al primo anno, era un'ottima persona". Svela un retroscena... "Il venerdì sera ci riunivamo e si andava a cena in pizzeria tutti insieme a Gubbio. Serviva per concentrarci, ci aiutavamo l'uno con l'altro e la domenica riuscivamo a dare sempre il massimo. Era diventato un appuntamento fisso, a tal punto che anche Landi si aggregava con noi. C'era un grande spirito di gruppo e fu determinante ai fini dei risultati". Un giudizio sul Gubbio attuale? "Non ha cambiato molto rispetto all'anno scorso. Credo che quando alcuni giocatori cardine troveranno la giusta condizione potrà ambire ai playoff. Mi riferisco a Belluomini e De Angelis, attaccanti che possono dare un grosso contributo. Gubbio merita di giocare in categorie superiori e ci sono tutti i presupposti per farlo. C'è il pubblico e uno stadio all'altezza della situazione per un campionato di vertice in C/2. E può fare tranquillamente pure la C/1".

25/10/2005
Giudice Sportivo: Manni salta il derby; Ancona: l'ex Alessandrini esonerato...

I provvedimenti disciplinari. Squalificati per una giornata Teodorani (Ancona), Pero Nullo (Carrarese), Laner (Castelnuovo), Milana (Spal), Manni (Foligno), Priolo (Gualdo), Aurino e Nocerino (Cavese). Ammende alle società di Prato (1250 euro) e Cavese (1000 euro). Intanto l'Ancona cambia allenatore. Esonerato Marco Alessandrini (ex tecnico del Gubbio dal 2001 al 2003); al suo posto arriva Agostino Iacobelli (ex tecnico di Sansovino e Vis Pesaro), peraltro ex giocatore dorico.

25/10/2005
Chafer: "Ci dispiace, che brutta situazione! Adesso non ci resta che lavorare sodo..."

Sotto la lente di ingrandimento il momento delicato che attraversa il Gubbio. Il commento di Daniel Alberto Chafer, autore del gol della bandiera a Benevento: "Purtroppo è una situazione brutta, ci dispiace a tutti - spiega l'attaccante argentino a Gubbiofans - la classifica non è per niente gratificante, anche se ancora mancano tante partite alla fine. L'importante è restare uniti e a fine stagione tireremo le somme". Il Benevento ha vinto per 4-1. Merito dei campani oppure demerito del Gubbio? "Il Benevento è forte - dice - ed è stato bravo a segnare quattro gol. Noi invece non abbiamo fatto altrettanto. Abbiamo avuto diverse occasioni, due con me oltre al gol e altre tre con Campo, De Angelis e Belluomini, ma non siamo riusciti a concretizzarle adeguatamente". Questo Gubbio può ancora raggiungere i playoff oppure quest'anno sarà costretto a ridimensionare i programmi ambiziosi esternati questa estate? "Parlare ora di certe cose mi sembra un po' prematuro. Adesso ci troviamo in difficoltà. Più avanti potrebbe capitare ad altre squadre di ritrovarsi in affanno. Il calcio è strano e imprevedibile. Posso solo dire che la squadra c'è, più o meno è la stessa dell'anno scorso e sono sicuro che ci risolleveremo, anche se non sarà facile". In definitiva, cosa manca quindi a questo Gubbio? "L'equilibrio in campo. Ci sono state partite che non abbiamo fatto gol e facevamo fatica a creare, mentre la difesa si era comportata bene. Con il Benevento invece si sono invertite le parti. Non ci resta che lavorare sodo, pensare al prossimo avversario di domenica prossima (Foligno ndr) e ottenere la vittoria".

23/10/2005
C/2 girone B: il Sansovino si riporta in testa; il Gubbio a ridosso dei playout...

Dopo l'anticipo serale di venerdì in cui il Gubbio ha dovuto subire un secco 4-1 a Benevento, il Sansovino si riporta in testa vincendo a Gualdo Tadino, seguito a ruota proprio dai giallorossi campani. Il Foligno, prossimo avversario del Gubbio, non va oltre il pareggio in casa contro il Montevarchi. In virtù di questi risultati i rossoblù di Castellucci si trovano nei bassifondi della classifica.
I RISULTATI DELLA NONA GIORNATA:
Ancona – Castel San Pietro 1-1
42' Jidayi (C), 58' Ceccobelli (A)
Bellaria – Spal 1-1
6' Buda (B), 83' Simoni (S)
Benevento – Gubbio 4-1 (venerdì)
12' Belmonte (B), 26' Maschio (B), 38' Massaro (B), 40' Coresi (G), 74' Pinamonte (B) rig.
Carrarese – Castelnuovo 1-0
27' Bongiorni (Car)
Foligno – Montevarchi 1-1
74' Iacona (F), 78' Sala (M) rig.
Forli – Cavese 2-2
7' Botteghi (F) rig., 9' D'Amico (C), 19' Aquino (C), 31' Mordini (F)
Gualdo – Sansovino 1-2
8' La Cava (G), 69' Borgogni (S), 81' Tarpani (S) rig.
Prato – Reggiana 1-0
86' Turi (P)
Sassuolo – Cuoiopelli Cappiano 2-0
5' Gilioli (S), 49' Masucci (S)

22/10/2005
Giovanili Gubbio in evidenza: Primavera, 2-1 al Cesena; Berretti, 1-1 a Tolentino

Se la prima squadra ancora non convince, ci pensano le formazioni minori a tirare su il morale. Egregia prestazione della formazione Primavera di mister Bozzi che batte per 2-1 il Cesena (a segno Fata e Panetta su rigore) e conquista 4 punti su 2 gare in un campionato tutto nuovo. Punto importante anche per la Berretti di Sannipoli a Tolentino (1-1, gol di Coldagelli) con una formazione in emergenza. Nel campionato di serie B di calcio a cinque, invece, il Real Gubbio di Federico Mariotti è stato sconfitto per 2-0 in casa dalla formazione del Ca5 Forlì.

21/10/2005
Gubbio: il Benevento cala il poker (4-1)

Al "Santa Colomba" finisce con un risultato rotondo l'anticipo serale tra Benevento e Gubbio, valevole per la nona giornata di campionato del girone B della C/2. Doveva essere, se vogliamo, una prova importante per la formazione di mister Castellucci contro una compagine di rango. Si attendeva un risultato positivo, almeno un pareggio, ma così non è stato. I padroni di casa si sono dimostrati di un'altra stoffa, più esperti e cinici dei rossoblù, soprattutto sotto porta. Il Benevento è di un altro spessore e si vede: non a caso la formazione di Gabetta è ancora imbattuta in campionato (l'unica di questo girone) e prosegue una lunga striscia positiva tra le mura amiche (ben 4 vittorie su 5 gare). Dicevamo, e il Gubbio? Da rivedere... anche perchè i problemi di questo inizio stagione rimangono ancora intatti. In attacco si segna poco o si sbaglia tanto. E pure la difesa, che da due turni era imbattuta, con il Benevento ha sbandato a più riprese. Bisogna aspettare ancora il vero Gubbio? E' possibile, ma intanto il tempo passa e la classifica diventa sempre più precaria: solo 9 punti racimolati in altrettante gare, un bottino assai magro. I programmi iniziali parlavano di un campionato di vertice. Ma i risultati, fino adesso, sono di tutt'altro avviso. E domenica 30 ottobre ci sarà niente di meno che il derby al "San Biagio" contro il Foligno. Ma passiamo alla cronaca di Benevento-Gubbio. I campani, come dicevamo, calano un poker e non usano mezze misure. Dopo appena un minuto dimostrano la propria forza e superiorità: Pinamonte insacca la palla in rete, ma l'arbitro ferma tutto per off-side, su segnalazione del segnalinee. Ci prova al 6' Belmonte a scardinare la porta eugubina ma Fabbri è attento e para. In due sporadiche azioni si fa vedere anche il Gubbio in avanti. Prima al 7' con Travaglione che calcia a lato con un tiro dal limite e poi al 9' con Chafer che, lanciato in contropiede, spara sul fondo. Il Benevento sale in cattedra e con maestria si porta in vantaggio al 12': gran lavoro di Maschio sulla destra, spiovente per la testa di Belmonte che incorna a rete depositando la palla in fondo all'angolino. Prova a reagire il Gubbio al 21' grazie ad un cross dalla sinistra di Tresoldi, ma De Angelis non trova la conclusione vincente. Più tardi (24') è ghiotta l'occasione che capita sui piedi di Campo (assist di Chafer) che calcia a lato da posizione molto favorevole. I giallorossi non perdonano quando affondano. Infatti poco dopo, al 26', Maschio si ritrova il pallone tra i piedi a pochi passi dalla porta dopo una rocambolesca mischia e insacca. Fiammata immediata di Chafer al 28', ma anche questa volta la punta argentina non inquadra lo specchio della porta. Al 31' Tafani calcia a botta sicura a rete, ma questa volta è il portiere Mordenti che dice di no (in tuffo respinge la sfera). Il Benevento è in agguato e cala il tris al 38': in piena area di rigore, acrobazia di Massaro con la sfera che si insacca sotto l'incrocio. Tutto finito? Sembra di no, anche perchè il Gubbio realizza il gol della bandiera al 40': Coresi da destra pennella in mezzo, Chafer a due passi dal portiere gonfia la rete di piatto. Nella ripresa i residui tentativi dei rossoblù di riequilibrare la gara incocciano tra le mani del portiere Mordenti. Al 49' l'estremo difensore beneventano ferma un tiro dal vertice sinistro di De Angelis e al 67' è prodigioso respingendo in tuffo con prontezza una rasoiata dalla distanza dello stesso De Angelis. Nel finale il Benevento in scioltezza segna pure il quarto gol. Corre il 74', contatto in area tra Giacometti e Pinamonte, è calcio di rigore. Lo stesso Pinamonte dagli undici metri sigla il suo quarto sigillo stagionale. Non ci resta che segnalare al 90' una conclusione a rete ravvicinata del nuovo entrato Belluomini: sulla linea di porta sbroglia il pericolo il difensore Tangorra.
Benevento: Mordenti, Tangorra, Cagnale, Maury, Palermo, Cazzarò, Maschio, Chiarotto (59' Bianciardi), Massaro, Pinamonte (87' Girardi), Belmonte (72' Desole). All. Gabetta.
Gubbio: Fabbri, Tafani, Tresoldi (80' De Maio), Travaglione, Ercoli, Giacometti, Coresi (47' Sifonetti), Sandreani, Chafer, Campo (59' Belluomini), De Angelis. All. Castellucci.
Reti: 12' Belmonte (B), 26' Maschio (B), 38' Massaro (B), 40' Coresi (G), 74' Pinamonte rigore (B).
Arbitro: Fugante di Macerata. Ammoniti: Cazzarò e Cagnale (B); Sandreani, Travaglione e Giacometti (G). Spettatori: 3000 circa (1305 paganti; 1403 abbonati).

21/10/2005
Gubbio: Lazzoni in forte dubbio contro un Benevento al completo e imbattuto...

Dopo Antonio Aloisi, che ha riportato una microfrattura al setto nasale, pure Massimiliano Lazzoni non potrà far parte degli undici titolari. Il mediano ligure è stato colpito dall'influenza e nella migliore delle ipotesi si siederà in panchina. Un'altra grana per mister Castellucci che troverà di fronte un Benevento al completo, desideroso di aggiucarsi i tre punti dopo la "beffa" finale con la Cuoiocappiano (1-1 al quarto minuto di recupero), supportato inoltre dal caloroso pubblico giallorosso del "Santa Colomba". La formazione sannita è l'unica squadra imbattuta nel girone B della C/2 e tra le mura amiche è un vero rullo compressore: tre vittorie conquistate (e un solo pareggio) su quattro gare disputate.

20/10/2005
Gubbio: Aloisi, infortunio al setto nasale; intanto il Benevento si mobilita...

Non è periodo fortunato per il Gubbio per quanto riguarda gli infortuni. Antonio Aloisi, appena rientrato dal lungo infortunio alla coscia che lo ha tenuto lontano dai campi di gioco dalla prima giornata, dopo un scontro fortuito in allenamento si è procurato una piccola frattura al setto nasale. Ma lo stesso difensore sdrammatizza l'accaduto: "Ho riportato solo una microfrattura - dice - quindi niente di grave. Mi sono pure allenato e quindi non c'è nessun problema. Sono stato già troppo fermo, ho tanta voglia di ritornare a giocare, figuriamoci se mi ferma un problema del genere". Intanto la città di Benevento si sta mobilitando per l'anticipo di venerdì sera che sarà trasmesso in diretta su Raisat. Si prevede il pubblico delle grandi occasioni allo stadio "Santa Colomba". A tal proposito è stata indetta una iniziativa - idea nata dalla società giallorossa e del comune di Benevento - per avvicinare i giovani a questo sport. Tutti gli studenti delle medie potranno entrare in curva con un biglietto al prezzo di 1 euro in occasione della gara contro il Gubbio.

19/10/2005
Due giornate di squalifica a Morfeo e Fiuzzi; Esonerato l'ex mister Galderisi...

I provvedimenti del Giudice Sportivo. Squalificati per due turni Morfeo del Reggio Emilia e Fiuzzi della Cuoiocappiano. Per un turno sono stati appiedati Santi (Bellaria), Vettori (Cuoiocappiano), Pittilino (Cavese), Giunchi (Forlì), Favaro e Mauro (Prato), Foschini (Reggio Emilia) e Piccioni (Sassuolo). Ammenda per la società del Forlì che è stata multata di 3000 euro. Intanto in C/1 la Sambenedettese ha esonerato il tecnico Giuseppe Galderisi dopo otto giornate di campionato (squadra sesta in classifica nel girone A): a Gubbio ricordano bene il trainer salernitano per aver guidato la squadra rossoblù per una breve parentesi nel finale di stagione del 2004 (subentrò a Cannito) riuscendo a portarla alla conquista dei playoff. Al suo posto, nel frattempo, la società marchigiana ha chiamato Luciano Zecchini (allenatore del Teramo nelle ultime quattro stagioni, dal 2001 al 2005).

18/10/2005
Travaglione: "La classifica attuale? Non rispecchia il reale valore della squadra..."

Terzo pareggio consecutivo per il Gubbio che rimane ancorato al nono posto in classifica. Il commento di Roberto Travaglione: "Il pareggio di Castelnuovo lo reputo positivo - dice il centrocampista laziale a Gubbiofans - perchè abbiamo controllato senza grossi affanni l'avversario dal primo all'ultimo minuto. Nella ripresa ci siamo espressi meglio rispetto alla prima frazione di gioco e le occasioni più limpide le abbiamo create noi: sul mio tiro, tra l'altro, il portiere (Careri ndr) è stato abbastanza fortunato. C'è il rammarico di non aver vinto, ma al contempo sono fiducioso". Ha fatto discutere il gol o non gol di Belluomini: l'attaccante toscano - proprio tramite questo sito - ha fatto sapere che la palla aveva oltrepassato la linea di porta. Travaglione cosa ha visto? "Ero molto vicino all'azione, a mezzo metro dalla porta e confermo che la palla era entrata - afferma con certezza - capisco l'arbitro che non era nella posizione migliore, ma il collaboratore di linea avrebbe potuto segnalare il gol". Allo scadere hanno protestato anche i padroni di casa per un presunto fallo di mani di Ercoli... "Non credo che l'arbitro possa dare mai un rigore del genere: Angelo era talmente vicino al cross di Macelloni e pure il gesto è stato del tutto involontario". Parliamo di numeri: il Gubbio fino adesso in 8 partite ha racimolato solo 9 punti. Un bottino abbastanza magro visti i programmi ambiziosi esternati in estate... "Possiamo e dobbiamo fare assolutamente di più - dice - fino a questo momento a mio avviso ci è mancata la vittoria fuori casa. E' ovvio che dobbiamo fare di più, soprattutto sotto il punto di vista dei risultati". La formazione di Castellucci, come detto, ha incontrato diverse difficoltà fino ad ora. Dipende dal girone che si è rivelato più difficile del previsto oppure è demerito del Gubbio che deve innestare una marcia in più? "Il girone è senza dubbio difficile e di qualità, ma non bisogna attaccarsi sugli specchi. Siamo un'ottima squadra e la classifica attuale non rispecchia il reale valore della rosa a disposizione. Questa è una squadra che deve stare in ben altre posizioni in classifica". Ora troverete subito in trasferta un osso duro, il Benevento venerdì sera... "Credo che sarà una partita molto avvincente tra due squadre che sanno giocare a calcio. Avversario temibile, ma noi come sempre ce la giocheremo".

17/10/2005
Belluomini: "Era assolutamente gol..."

Un episodio dubbio ha fatto discutere a fine partita tra Castelnuovo e Gubbio: il gol o non gol di Belluomini. La palla era entrata o no? Sentiamo cosa dice il diretto interessato: "Era assolutamente gol - dichiara l'attaccante toscano a Gubbiofans - la palla era entrata, non ci sono dubbi. Anche i miei compagni che si trovavano sullo stesso raggio d'azione si sono accorti dell'accaduto. Pure Fommei, colui che ha rilanciato la sfera dalla linea di porta, sembra che abbia visto che era gol. Purtroppo - prosegue lo sfogo di Belluomini - è un periodo che non ci va bene nulla. A Reggio Emilia una nostra espulsione ha pregiudicato il risultato nel finale e con il Castelnuovo ci è stata negata questa rete. Già stiamo attraversando un periodo di difficoltà, se poi ci sommiamo anche questi episodi discutibili... è un vero peccato: adesso potevamo avere almeno 4 punti in più!"

16/10/2005
Castelnuovo-Gubbio: ancora uno 0-0

Nuovo risultato ad occhiali per i ragazzi di Castellucci che, dopo il pareggio interno senza reti di domenica scorsa con la Carrarese, trovano un altro 0-0 al "Nardini" contro il Castelnuovo, campo ostico in cui il Gubbio non è riuscito mai a vincere. La classifica, purtroppo, non si muove più di tanto per i rossoblù che addirittura adesso si trovano ad solo un punto di distanza dai playout dove sono appaiate diverse squadre (Bellaria, Castelnuovo, Foligno, Montevarchi e Reggio Emilia), anche se in verità i playoff sono lontani appena quattro punti (la Cuoiocappiano si trova al quinto posto a 13 punti). E' anche vero però che questo avvio di campionato del Gubbio è stato al momento al di sotto delle aspettative, considerando anche il fatto che dopo otto gare disputate sono stati racimolati appena 9 punti (la media di 1,13 punti a partita). Occorre assolutamente un cambiamento di marcia se si vuole puntare al vertice. E i rossoblù venerdì prossimo si recheranno niente meno che nella tana del Benevento (diretta in notturna su Raisat, ore 20:45). La cronaca di Castelnuovo-Gubbio. Gli eugubini devono fare a meno degli infortunati Marchi e Gaggiotti. Recuperato in extremis il centrocampista Campo (infortunatosi domenica scorsa con la Carrarese) che gioca fin dall'inizio. Lazzoni viene dirottato in panchina: al suo posto gioca Travaglione a centrocampo, affiancato da Sandreani. I locali partono meglio. Al 6' un tiro di Pennucci dal limite si spegne sul fondo. Al 14' ci prova Fommei dalla distanza ma capitan Giacometti, con tempestività, si oppone alla conclusione a rete del centrocampista toscano. Al 24' si rende pericoloso Germani con un tiro al volo dal limite: la palla sfiora di poco il montante. Al 33' Frati, approfittando di una disattenzione difensiva ospite, serve in profondità Magnani che a tu per tu con il portiere Fabbri spedisce la palla sopra la traversa. Al 42' Germani serve Fommei che prontamente calcia in porta dal limite, ma la palla termina alta sul fondo. Risponde il Gubbio al 44' con Campo che viene anticipato da posizione favorevole in angolo da Rossini, dopo uno scambio in velocità con De Angelis. Finisce così un primo tempo che ha visto i portieri delle due squadre praticamente inoperosi, anche se il Castelnuovo ha cercato più spesso di trovare la via della rete. La ripresa si gioca sulla stessa falsa riga della prima frazione di gara. Al 47' Magnani cerca il bersaglio dal limite ma non lo trova, con la palla che sorvola la traversa. Al 58' il portiere gialloblù Careri scivola, Sandreani cerca di approfittarne con un tiro dalla distanza ma non è fortunato. Al 62' si fa molto pericoloso il Gubbio con un tiro da posizione favorevole di Travaglione, ma il portiere locale Careri si salva con un prodigioso intervento. Nel proseguo dell'azione Belluomini dall'interno dell'area colpisce a botta sicura ma la palla viene calciata fuori dalla porta da Fommei a portiere oramai battuto (gol o non gol?): sta di fatto che gli eugubini protestano perchè a loro modo di vedere la sfera sembrava aver oltrepassato la linea di porta. Mister Castellucci effettua due cambi: entra Sifonetti al posto di Belluomini, più tardi Chafer rileva Campo. Al 72' sponda volante di Germani per Frati che spara di poco a lato dal limite. Dopo la mezzora fioccano le occasioni, due per parte in una manciata di minuti. Al 76' Doardo si fa rubare palla dal nuovo entrato Chafer che una volta entrato in area spreca tutto. Pronta risposta dei toscani con Magnani che con un preciso diagonale impegna in tuffo il portiere rossoblù Fabbri. Al 77' percussione offensiva sulla sinistra di Chafer che crossa in mezzo, ma nessun giocatore rossoblù riesce a raccogliere l'invitante assist dell'attaccante argentino (la palla attraversa tutto lo specchio della porta). Al 79' Brizzi calcia alto dal limite. Occasione per il Gubbio nel finale (82') con un perentorio stacco di testa di Giacometti che anticipa il suo diretto marcatore Del Nero: la palla termina a lato di poco. Allo scadere si registra un tiro dalla distanza del nuovo entrato Mair che non centra il bersaglio. Minuti di recupero incandescenti con i toscani che reclamano per un presunto fallo di mani di Ercoli in area su cross del capitano gialloblù Macelloni.
Castelnuovo: Careri, Pennucci, Macelloni, Del Nero, Rossini (57' Doardo), Fommei, Laner, Brizzi, Germani (87' Mair), Frati (65' Grassi), Magnani. All. Tazzioli.
Gubbio: Fabbri, Tafani, Tresoldi, Giacometti, Ercoli, Travaglione, Coresi (90' De Maio), Sandreani, Belluomini (65' Sifonetti), Campo (71' Chafer), De Angelis. All. Castellucci.
Arbitro: Zanichelli di Genova. Ammoniti: Macelloni e Del Nero (C). Spettatori: 400 circa (con una sparuta presenza di tifosi del Gubbio nel settore ospiti).
I RISULTATI DELLA OTTAVA GIORNATA:
Castel San Pietro - Bellaria 2-1
12' Dal Rio (C), 28' Silva Reis (B), 40' Dal Rio (C) rig.
Castelnuovo - Gubbio 0-0
Cavese - Prato 2-1
19' Chiopris Gori (P), 75' Aurino (C), 89' Mari (C)
Cuoiopelli Cappiano - Benevento 1-1
83' De Sole (B), 92' Granito (C)
Forlì - Spal 0-1
34' Milana (S)
Gualdo - Carrarese 2-1
26' Miale (G), 55' Miale (G), 64' Vendrame (C)
Montevarchi - Sassuolo 1-0
29' Ludi (M)
Reggio Emilia - Foligno 2-0
9' Foschini (R), 53' Nordi (R)
Sansovino - Ancona 1-0
77' Bartoli (S)

15/10/2005
Berretti Gubbio: k.o. con il Fano; Calcio a cinque: Real Gubbio sconfitto a Orvieto

Giornata non felice per le formazioni eugubine che disputano il campionato Berretti e quello di calcetto di serie B; l'unica nota lieta proviene dalla C/1 di calcio a cinque. Giovanili Gubbio: i rossoblù di mister Enrico Sannipoli sono stati sconfitti tra le mura amiche (0-4) dalla Berretti del Fano. La formazione Primavera del Gubbio, invece, ha osservato un turno di riposo: i ragazzi di Marco Bozzi torneranno a giocare sabato prossimo con il Cesena. Nel campionato di serie B di calcio a cinque sconfitta secca (4-0) anche per il Real Gubbio di mister Federico Mariotti in trasferta con il Coar Orvieto. Infine, convincente prestazione per il quintetto del Victoria Mocaiana in C/1: la formazione eugubina allenata da Pierpaolo Mariotti ha vinto per 9-1 il derby con l'Iserv Terni. A segno per i rossoverdi Ghiandoni, Moretti (autori entrambi di una tripletta personale ciascuno), Urbani, Ghirelli e Fabrizio Calzuola.

15/10/2005
Gubbio: Gaggiotti e Marchi ancora out, Aloisi al rientro, Campo in forse...

Ultime notizie dal San Biagio prima della partenza per la difficile trasferta di Castelnuovo Garfagnana, dove il Gubbio non ha mai vinto. Gaggiotti e Marchi, entrambi ancora infortunati, non partiranno con il resto del gruppo in terra toscana. Notizie positive invece arrivano da Aloisi: il difensore ascolano ha smaltito l'infortunio alla coscia (non gioca dalla prima giornata con il Prato) e ritorna a disposizione (dovrebbe partire dalla panchina). Il centrocampista Campo è in forse: il calciatore calabrese, uscito per infortunio domenica scorsa con la Carrarese, sente ancora dolore alla spalla. L'ultimo responso domenica mattina (al suo posto, semmai, è pronto a scendere in campo l'altro nuovo acquisto Sifonetti). Notiziario dal girone B: sembra serio l'infortunio riportato domenica scorsa da Nassim Mendil, attaccante francese (ex Salernitana e Ascoli) ingaggiato appena due settimane fa dall'Ancona: ulteriori accertamenti effettuati in settimana hanno evidenziato una parziale lesione del legamento collaterale del ginocchio sinistro (si prevede oltre un mese di stop).

14/10/2005
Campo: "Se il Gubbio risorgerà? Sono fiducioso perchè esiste un gran gruppo..."

Non è stato fortunato al suo esordio in rossoblù al San Biagio contro la Carrarese. Il neo acquisto Massimo Campo prima si è procurato un taglio alla testa e poi si è fatto male pure alla spalla, infortunio che lo ha costretto a lasciare il campo anzitempo. "Purtroppo - spiega il centrocampista calabrese a Gubbiofans - ho ricevuto una gomitata mentre saltavo di testa che mi ha procurato un taglio e poi mi hanno dovuto applicare tre punti di sutura. Di conseguenza sono caduto male in un contrasto e ne ha risentito la spalla, per questo sono uscito. E' stato senza dubbio un esordio poco fortunato al San Biagio, ma sono più dispiaciuto che non siamo riusciti a vincere. La spalla non è ancora del tutto a posto, ma spero di farcela per domenica". Adesso vi aspettano due trasferte molto difficili. "Sono toste - prosegue Campo - però penso positivo perchè secondo me abbiamo una buona squadra. Noi faremo la nostra partita, sempre rispettando l'avversario ovviamente". Dopo l'ultimo mezzo passo falso interno con la Carrarese, questo Gubbio risorgerà e può puntare a qualcosa di ambizioso? "Sono qui da poco ma da quanto ho potuto vedere con il Gualdo abbiamo disputato una onesta partita e pure a Reggio Emilia. Forse domenica, soprattutto nella ripresa, non siamo andati bene. Se non avessimo perduto all'ultimo istante quei due punti a Reggio Emilia, forse adesso staremmo a parlare di un'altra classifica. Di conseguenza credo che abbiamo tutti i mezzi per fare bene. Sono molto fiducioso anche perchè esiste un gran gruppo, peraltro molto affiatato. Mi sono trovato a meraviglia a Gubbio e sono contento al 100% della scelta fatta".

13/10/2005
Benevento-Gubbio, anticipo serale della nona giornata del girone...

Dopo Castelnuovo Garfagnana, il Gubbio si trasferirà a Benevento. La gara in questione, valevole per la nona giornata di campionato, sarà anticipata a venerdì 21 ottobre. Lo ha reso noto ufficialmente la Lega calcio di serie C. Appuntamento quindi allo Stadio "Santa Colomba" di Benevento: il fischio d'inizio è previsto per le ore 20,45 (diretta satellitare su Raisat).

12/10/2005
Mercato, girone B della C/2: si rinforzano Carrarese, Foligno, Gualdo e Montevarchi

Mercato ancora in fibrillazione per le formazioni che militano nello stesso girone del Gubbio. La Carrarese si assicura l'attaccante Marco Vendrame, l'anno scorso giocatore dell'Ancona (ex Arezzo, Treviso e Pistoiese). Il Foligno ingaggia il difensore italo-marocchino Abdelhak Ezzarouali, la scorsa stagione tra le fila del Montevarchi. Il Gualdo tessera un nuovo portiere: arriva in biancorosso Roberto De Juliis, proveniente dal Frosinone. L'esperto estremo difensore teramano in passato ha difeso in C/1 la porta di Vis Pesaro, Lodigiani, Avellino, Siena e Castel di Sangro (con quest'ultima anche una stagione in B). Il Montevarchi, infine, prende due nuovi centrocampisti. Prelevati dalla Fermana Roberto Romualdi (ex Ternana, Ascoli, Siena, Lucchese e Avellino) e Daniele Vitali (ex Tolentino).

11/10/2005
Gli squalificati: due turni a Camillini

I provvedimenti disciplinari del Giudice Sportivo. Per una giornata è stato squalificato il tecnico Bisoli del Prato. Fermato per due turni il difensore Michele Camillini del Bellaria. Appiedati per una giornata invece Sala (Montevarchi), Marchetti (Bellaria), Lodi Rizzini (Castel San Pietro) e Rossi (Forlì). Ammende alle società di Reggio Emilia (3000 euro), Prato (2000 euro) e Ancona (500).

11/10/2005
Belluomini: "A metà torneo potremo vedere di che pasta siamo fatti..."

Riccardo Belluomini analizza per Gubbiofans il mezzo passo falso interno con la Carrarese in vista di due difficili trasferte consecutive. "Speravamo di ottenere qualcosa in più di un pareggio - dichiara il centravanti toscano - siamo partiti bene, abbiamo cercato di segnare un gol e se ci fossimo riusciti probabilmente sarebbe venuta fuori un'altra partita. Merito anche dell'avversario che ha saputo chiudersi rendendosi pericoloso nelle ripartenze. Credo che sia stato un pari giusto". Che difficoltà avete incontrato in attacco? "Nelle poche occasioni che abbiamo avuto la difesa della Carrarese ha saputo chiudere tutti i varchi". Alla fine una parte del pubblico ha manifestato il proprio malcontento. Cosa ne pensa Belluomini? "Quando non si vince è normale che i tifosi rumoreggiano. Ma il pubblico deve capire le difficoltà che incontriamo in campo: anche noi vogliamo sempre vincere, ma di fronte incontriamo degli avversari che vogliono altrettanto vincere". Il Gubbio è partito in questo campionato con ambizioni di vertice, mentre adesso si trova a metà classifica. Risalirà la china? "Secondo me si. Ci è pesato molto il pareggio di Reggio Emilia: prendere il gol dell'uno a uno a 20 secondi dalla fine è stata una mazzata e a livello morale non ci ha aiutato. La squadra comunque sia sta venendo fuori piano piano, anche se facciamo ancora un po' fatica in zona gol. Gli attaccanti in particolare devono raggiungere la forma migliore: io provengo da un lungo infortunio e lo stesso De Angelis non sta attraversando un bel periodo, vittima anche lui di alcuni acciacchi. Non siamo nemmeno fortunati: Campo si è fatto male alla testa (tre punti di sutura ndr), lo stesso discorso dicasi per Ercoli che ha giocato con 15 punti di sutura al labbro. I punti che non prendiamo sul campo - risponde ironicamente - li prendiamo fuori! Ma i bilanci si fanno alla fine. Quando avremo incontrato tutte le squadre del girone, a metà torneo potremo vedere di che pasta siamo fatti. Ancora è presto per dire che il Gubbio ha fallito". Adesso due trasferte di seguito, prima a Castelnuovo e poi a Benevento... "Contro il Castelnuovo, la squadra che mi ha lanciato nel calcio professionistico, ci tengo particolarmente a far bene. Essendo un ex, mi piacerebbe realizzare il mio primo gol con il Gubbio e centrare la prima vittoria di questo campionato in trasferta".

09/10/2005
Il Gubbio non decolla: 0-0 con la Carrarese

Il Gubbio non va oltre lo 0-0 contro la Carrarese. Pareggio amaro dopo una gara giocata sottotono dalla formazione di mister Castellucci contro una squadra, quella toscana, che proveniva da tre sconfitte consecutive (due interne con Cuoiocappiano e Spal, e una in trasferta a Bellaria). Un Gubbio che non riesce a decollare in questo campionato e ancora una volta non ce la fa a conquistare l'intera posta in palio, dopo quella sfuggita per un soffio allo scadere domenica scorsa a Reggio Emilia. E' vero, siamo ancora agli inizi, il tempo per recuperare c'è, ma è fuor di dubbio che ancora si deve vedere il vero Gubbio che tutti aspettano. E adesso i rossoblù sono attesi da due trasferte di seguito tutt'altro che facili: domenica si va a Castelnuovo Garfagnana e subito dopo a Benevento. Il Gubbio, come dicevamo, non riesce a sfondare la retroguardia della Carrarese, dopo una partita avara di grandi emozioni. La cronaca. Avvio fulmineo. Un giro di lancette e il Gubbio ha l'occasione per passare: spiovente dalla destra di Coresi, Belluomini in area controlla la palla e gira a rete: Pastine è attento e in tuffo intercetta la sfera. Al 7' ci provano gli ospiti con Furlan che di testa sfiora il montante, su cross dalla sinistra di Lorenzini. Al 28' un tiro telefonato dal limite di Coresi viene intercettato senza grosse difficoltà dal portiere apuano Pastine. Al 30', su assist di Tresoldi dalla sinistra, Campo in area ospite calcia di poco a lato. Finisce così la prima frazione di gioco. Nella ripresa si aspetta un'altra partita, soprattutto da parte del Gubbio che deve cercare la vittoria. Ma la gara non cambia registro. Si segnala in avvio un colpo di testa di Coresi (47') che termina alto. Al 58' si infortuna il nuovo acquisto Campo che deve uscire anzitempo dal rettangolo di gioco (tre punti di sutura alla testa e un presunto strappo alla spalla). Al 70' De Angelis impegna in tuffo Pastine, su un lancio in profondità di Coresi. Al 72' brivido per la retroguardia eugubina: il nuovo entrato Mordagà si libera di un avversario e mette in mezzo un pallone invitante per l'accorrente Buglio: tiro radente dall'altezza del dischetto del rigore che fa la barba al palo. Non ci resta che segnalare prima del triplice fischio finale solo due azioni di rilievo. Al 74' De Angelis impegna il portiere Pastine su cross di Coresi; risponde subito dopo Lorenzini (75') con un tiro a pelo d'erba dal limite che si spegne tra le braccia di Fabbri. Finisce così la partita tra il disappunto generale del pubblico accorso al San Biagio. Per concludere segnaliamo l'atto eroico di Angelo Ercoli: il difensore eugubino è sceso in campo sin dal primo minuto nonostante avesse 15 punti di sutura al labbro inferiore giocando con una vistosa fasciatura all'altezza della bocca.
Gubbio: Fabbri, Tafani, Tresoldi, Giacometti, Ercoli, Lazzoni, Coresi (82' Travaglione), Sandreani, Belluomini (65' Chafer), Campo (58' Sifonetti), De Angelis. All. Castellucci.
Carrarese: Pastine, Citro, Bertoncini, Lovatin, Bonatti, Caruso, Lorenzini, Giannusa, Bongiorni (66' Mordagà), Buglio, Furlan. All. Di Stefano.
Arbitro: Borracci di San Benedetto del Tronto (Iannilli di Frosinone e Segna di Roma). Ammoniti: Sandreani (G); Caruso (C). Spettatori: 1370 (878 abbonati; 22 provenienti da Carrara nel settore ospiti).
I RISULTATI DELLA SETTIMA GIORNATA:
Bellaria - Sansovino 0-1
42' Borgogni (S)
Benevento - Castel San Pietro 2-0
60' Belmonte (B), 87' Belmonte (B)
Cuoiopelli Cappiano - Cavese 1-0
64' Ceciarini (Cu)
Foligno - Gualdo 4-1
18' Bartolini (F), 24' Panico (F), 54' Miale (G), 57' Manni (F), 88' Cossu (F)
Gubbio - Carrarese 0-0
Montevarchi - Ancona 0-0
Prato - Forlì 2-0
51' De Crescenzo (P), 85' Chiopris Gori (P)
Sassuolo - Reggio Emilia 1-0
82' Pensalfini (S)
Spal - Castelnuovo 1-2
32' Albano (S), 53' Guerri (C), 81' Guerri (C)

08/10/2005
Berretti: Gubbio, pari in trasferta; Calcio a cinque: il Real Gubbio fa 2-2

Nel campionato Berretti la formazione di mister Enrico Sannipoli ottiene un prezioso pareggio fuori casa con la Sorianese (1-1). In gol Bettelli, su punizione. Nel campionato di calcio a cinque di serie B, il Real Gubbio pareggia 2-2 in casa contro il Marina di Montesilvano. La squadra di mister Federico Mariotti è andata a segno con Traversini e Cecchetti (quest'ultimo ha colpito anche un palo, su rigore).

07/10/2005
Gubbio: il giovane Gaggiotti in azzurro

La scorsa settimana erano stati convocati con la formazione under 20 di serie C azzurra tre giovani rossoblù, il portiere Pifarotti, il difensore De Maio e l'attaccante Marchi. Questa volta è stato chiamato un altro giovane della formazione di mister Castellucci, Marco Gaggiotti, classe '86: il centrocampista offensivo eugubino ha dovuto, però, rinunciare al raduno per infortunio. Tutto questo a testimonianza della crescita notevole di tutto il serbatoio del settore giovanile eugubino, con l'allestimento tra l'altro da quest'anno della formazione Primavera di mister Bozzi che ha ben figurato sabato scorso nell'esordio in campionato contro il Rimini (1-1, gol di Bedini). Non a caso, il giovanissimo attaccante Giacomo Casoli (classe '88) è stato acquistato dalla Fiorentina alcuni mesi fa, parcheggiato ancora per un anno a Gubbio. Notiziario in breve dal San Biagio: reparto arretrato in emergenza per quanto riguarda la prima squadra. Aloisi è ritornato ad allenarsi ma non è ancora pronto per giocare domenica. Catalucci è squalificato. Ercoli, dopo il colpo ricevuto al volto da un avversario in un'azione di gioco a Reggio Emilia che lo ha costretto a lasciare il campo anzitempo, è ritornato ad allenarsi ma a parte: il centrale difensivo eugubino, infatti, ha quindici punti di sutura sul labbro inferiore. Difficile il suo impiego con la Carrarese, anche se il calciatore vuole esserci a tutti i costi.

06/10/2005
Mercato: Forlì, in attacco presi Esposito e Chisena; il difensore Adani va a Gualdo

Il mese di ottobre si infiamma ancora di mercato. Il Forlì ingaggia due nuovi attaccanti. Si tratta di Carmine Esposito, ex punta di Empoli, Fiorentina e Vicenza in serie A: il calciatore campano vanta diverse presenze anche in B con Avellino e Sampdoria, mentre la scorsa stagione ha invece vestito la casacca dell'Imolese. Insieme a lui arriva Antonio Chisena (nelle ultime cinque stagioni ha giocato a Gualdo Tadino). Il Gualdo, invece, rinforza il reparto arretrato. Vestirà la maglia biancorossa umbra Simone Adani (ex Forlì e Fermana), un autentico jolly difensivo.

05/10/2005
Forlì: lasciano Romano e Sebastiani; Giudice Sportivo: una giornata a Catalucci

Il difensore Luca Romano e l'attaccante Mattia Sebastiani hanno rescisso il contratto con il Forlì: i due calciatori, poco utilizzati dal tecnico Cotroneo, cercano adesso fortuna altrove. I provvedimenti del Giudice Sportivo: squalificato per quattro giornate l'attaccante Mortelliti (Ancona). Per un turno è stato fermato il difensore del Gubbio Catalucci, espulso per somma di ammonizioni domenica scorsa a Reggio Emilia. Per una giornata sono stati appiedati anche Scarabattola (Foligno), Poletti (Forlì), Proietti (Sansovino), Santi (Bellaria) e Cazzaro (Benevento). Ammende alle società di Forlì (750 euro) e Benevento (500 euro).

04/10/2005
Fabbri: "La squadra è viva e stiamo migliorando. Ce la giocheremo..."

Fabio Fabbri commenta per Gubbiofans il pareggio di Reggio Emilia. "Abbiamo raggiunto un risultato positivo dopo una prestazione a mio avviso molto buona della squadra. - dichiara l'esperto portiere rossoblù - Ovviamente c'è tanta amarezza per non aver ottenuto la vittoria anche perchè il pareggio della Reggiana, purtroppo, è maturato nei minuti di recupero. Però dopo questa trasferta si è potuto notare un netto miglioramento soprattutto sotto il profilo caratteriale". L'esordio del nuovo acquisto Campo? "E' stato molto positivo. Ma tutti hanno giocato una bella partita. Abbiamo dimostrato di essere una squadra solida". Un'altra nota positiva l'eurogol di Coresi. "Veramente - precisa - è stato un gol di alta scuola". Dopo un ottimo primo tempo dei rossoblù, nella ripresa è venuta fuori alla distanza la Reggiana che alla fine ha segnato l'1-1: quanto ha inciso l'espulsione di Catalucci sul risultato finale? "Un conto è difendersi in undici e un conto in dieci uomini - dice - e può contare quando devi portare il risultato pieno a casa. Queste espulsioni ci stanno capitando di frequente, è un vero peccato". Non vi ha agevolato nemmeno l'infortunio ad Ercoli, fino a quel momento pedina determinante nello scacchiere rossoblù. Cosa è successo? "Angelo ha subìto un calcio da Nordi in rovesciata - racconta - e gli si è aperto un labbro. Il danno procurato era grave, non poteva proseguire e gli hanno messo dei punti di sutura". Nell'ultimo quarto d'ora il Gubbio ha sofferto il gioco pressante della Reggiana. Merito dell'avversario o demerito del Gubbio? "Sai, vai a giocare a Reggio Emilia, in uno stadio importante e contro una squadra di blasone. Credo che concedere gli ultimi minuti all'avversario dopo una partita impeccabile potrebbe essere una cosa anche normale". E domenica arriva al San Biagio la Carrarese... "Facciamo tesoro della buona prestazione a Reggio Emilia. La squadra è viva e sono fiducioso. Il Gubbio di quest'anno può giocarsela con chiunque".

02/10/2005
Gubbio beffato al 94' a Reggio Emilia (1-1)

Il Gubbio sfiora la prima vittoria esterna stagionale al "Giglio" di Reggio Emilia. Tre punti che avrebbero proiettato la formazione eugubina in quarta posizione, a ridosso di Benevento, Cavese, Sansovino e Spal. Tutto rimandato al prossimo turno, quindi, al "San Biagio": sarà ospite la Carrarese, formazione accreditata per svolgere un ruolo di primo piano in questo girone, ma che al momento sta incontrando diverse difficoltà. Infatti ha già cambiato allenatore: esonerato Gobbo, è arrivato sulla panchina gialloblù Di Stefano. Ritornando alla partita di Reggio Emilia, si è potuto registrare un buon primo tempo dei rossoblù che si sono portati meritatamente in vantaggio (gran gol di Coresi); nella ripresa invece sono venuti fuori i padroni di casa e grazie ad un'espulsione (decisiva) di Catalucci sono pervenuti al pareggio al 4° minuto di recupero. E la "beffa" è stata servita. La cronaca: i rossoblù devono fare a meno di Aloisi, Gaggiotti, Marchi (infortunati) e Chafer (squalificato). Rientra Tresoldi dopo la lunga squalifica, fa il suo esordio dal primo minuto il nuovo acquisto Campo, mentre l'altro neo arrivato Sifonetti parte dalla panchina. Al 10' Belluomini libera in area De Angelis che calcia a rete: Nuzzo intercetta abbrancando la sfera. Al 12' il Gubbio passa in vantaggio: Coresi si introfula in area dalla corsia di destra e con un sinistro calibrato a girare insacca la palla in rete all'incrocio. I padroni di casa reagiscono ma trovano davanti un Gubbio reattivo che risponde colpo su colpo nelle ripartenze. Al 20' sulla sinistra Tresoldi ci prova dal limite, Nuzzo è attento e para. I granata cercano di farsi pericolosi invano con Morfeo, Nordi e Carlet imbrigliati dal reparto difensivo eugubino. Al 40' cross dalla destra di Caselli, mezza rovesciata di Foschini che termina a lato. Al 42' ghiotta occasione per i rossoblù per raddoppiare: assist dalla sinistra di Belluomini per Coresi che per poco non riesce a tramutare la palla in rete (pallonetto che sorvola di poco la traversa). Finisce praticamente qui la prima frazione di gioco. Nella ripresa i padroni di casa partono a spron battuto, con il nuovo entrato Omolade che vivacizza il fronte di attacco granata. Ma in contropiede è ancora Tresoldi a rendersi pericoloso con un tiro dalla distanza al 53': la palla si spegne di poco a lato. Nel giro di un quarto d'ora entrano in campo Travaglione al posto di Belluomini (non al meglio della condizione) e Sifonetti (avvicendamento con l'altro nuovo acquisto Campo). Al 69' si infortuna Ercoli che esce in barella (punti di sutura al labbro dopo uno scontro di gioco) e mister Castellucci deve correre ai ripari inserendo nel rettangolo di gioco Catalucci. Si fa insistente l'iniziativa dei locali. Al 71' Morfeo impegna su punizione Fabbri che si salva con i pugni. Al 74' tiro velenoso dal limite di Boscolo che termina di poco a lato. Più tardi (79') ancora Morfeo si rende insidioso su punizione (palla che sfiora l'incrocio). All'83' Nordi deposita la palla in rete, ma l'arbitro ferma tutto per un precedente fallo evidente di Stefani sul portiere rossoblù Fabbri. Un minuto più tardi (84') viene espulso Catalucci per doppia ammonizione dopo un fallo di gioco. Espulsione che alla resa dei conti risulterà decisiva. Forcing finale dei locali che prendono coraggio e al quarto minuto di recupero raggiungono il pareggio: scocca il 94° minuto, Boscolo indirizza un pallone in area che viene leggermente deviato da Travaglione, l'ex gualdese Fiumana da pochi passi è il più lesto di tutti e ribadisce la palla in rete.
Reggio Emilia: Nuzzo, Caselli, Stefani, Fiumana, Gozzi (80' Catellani), Boscolo, Foschini, Di Gennaro (47' Omolade), Morfeo, Nordi, Carlet. All. Foschi.
Gubbio: Fabbri, Tafani, Tresoldi, Lazzoni, Ercoli (69' Catalucci), Giacometti, Coresi, Sandreani, Belluomini (54' Travaglione), Campo (65' Sifonetti), De Angelis. All. Castellucci.
Rete: 12' Coresi (G), 94' Fiumana (R).
Arbitro: Pizzi di Saronno. Ammoniti: Fiumana (R); Coresi, Catalucci e Giacometti (G). Espulso: 84' Catalucci (G). Spettatori: 2000 circa (una cinquantina provenienti da Gubbio nel settore ospiti).
I RISULTATI DELLA SESTA GIORNATA:
Ancona - Bellaria 2-1
1' Silva Reis (B), 5' Mortelliti (A), 53' Gaeta (A)
Carrarese - Spal 1-2
3' Bongiorni (C) rig., 65' Macchia (S), 76' Albano (S)
Castel San Pietro - Foligno 4-2
8' Bartolini (F) rig., 47'pt Bartolini (F), 49' Dal Rio (C) rig., 64' Franchini (C), 67' Dal Rio (C), 91' Sacenti (C)
Castelnuovo - Prato 1-1
30' Favaro (P), 65' Fommei (C)
Cavese - Montevarchi 3-0
28' Ibekwe (C), 33' Tatomir (C), 41' Aquino (C)
Forlì - Benevento 1-1
4' Poletti (F), 83' Maschio (B)
Gualdo - Cuoiopelli Cappiano 2-2
12' La Cava (G), 16' Turchi (G), 24' Graziani (C), 78' Collini (C)
Reggio Emilia - Gubbio 1-1
12' Coresi (G), 94' Fiumana (R)
Sansovino - Sassuolo 2-2
44' Giglioli (Sas), 56' Borgogni (San), 84' Uccello (San), 89' Fragiello (Sas)

01/10/2005
Primavera Gubbio: pari all'esordio; Calcio a cinque: cede il Real Gubbio

La Primavera del Gubbio di mister Bozzi fa il suo esordio in campionato. Finisce 1-1 con il Rimini (segna di testa Bedini). Stesso risultato (1-1) contro l'Ancona per la Berretti Gubbio di Sannipoli: Bettelli trasforma un rigore. Secondo turno nel campionato di serie B di calcio a cinque. Dopo la vittoria all'esordio, il Real Gubbio di Federico Mariotti cede per 5-2 in trasferta con la Sangiorgese. A segno per i rossoblù Guarnaccia e Baldelli.

01/10/2005
Gubbio, quattro assenti a Reggio Emilia

Sesta giornata di campionato. Il Gubbio affronta in trasferta il Reggio Emilia. Fermi ai box Marchi (infiammazione al tendine), Aloisi (stiramento alla coscia dalla prima giornata, ma ritorna a disposizione da martedì) e Gaggiotti (distorsione alla caviglia in settimana durante l'allenamento). Assente anche Chafer (deve scontare ancora una giornata di squalifica). Ritorna in campo Tresoldi e saranno disponibili anche i due nuovi acquisti Campo e Sifonetti. "Dopo la vittoria sul Gualdo - spiega Ezio Castellucci, mister del Gubbio - vogliamo dare una certa continuità ai risultati e cercheremo di non ripetere gli errori di Prato e Bellaria. Con Campo a disposizione giocheremo più offensivi".

01/10/2005
Mercato, colpo dell'Ancona: preso Mendil

Colpo a sorpresa della società dorica. Approda in maglia biancorossa Nandil Mendil, attaccante, la scorsa stagione con la Salernitana in B (ex Ascoli, Catania e Cosenza nel campionato cadetto; ha giocato in C/1 anche con Spezia e Avellino). Il calciatore francese ha firmato un biennale. Il Gualdo è alla ricerca di due nuovi giocatori - come aveva preannunciato il presidente biancorosso Moroni in sala stampa al San Biagio dopo il derby perso a Gubbio - e si tratterebbero di un difensore e un centrocampista. A tal proposito, con il Gualdo si sta allenando il centrocampista Di Chiara (ex Legnano, Lodigiani, Grosseto e Taranto) in prova; ancora top secret invece il nome nuovo che andrà a rinforzare il reparto arretrato. Intanto la partita Sassuolo-Reggio Emilia, valevole per la settima giornata di campionato, verrà anticipata a venerdì 7 ottobre (diretta Rai Sat, ore 20:45).

[vai a inizio pagina] [vai alle news] [vai all'archivio news]

Ultimo aggiornamento - Last update
data 21.11.2019 ora 21:00

Info: > Privacy e Cookie Policy

MAIN SPONSOR WITH PAGE LINKS:
(CLICCABILI CON FINESTRA GRANDE)

SPONSOR WITH PAGE LINKS:

SPONSOR WITH PAGE LINKS:

SPONSOR WITH PAGE LINKS:

MASSIMA TRASPARENZA, SCRIVERCI:

ART.13 REGOLAMENTO UE n.2016/679
D.LGS. ART. 122 DL 196/03
G.U. ART. n.229/14:

Media Spettatori
Lega Pro - Girone B
Stagione 2019/2020

Dopo 15 giornate:

Cesena
Vicenza
Modena
Reggiana
Triestina
Padova
Sambenedettese
Piacenza
Rimini
Ravenna
Carpi
Fermana
Vis Pesaro
Fano
Arzignano Valc.
Sudtirol
Gubbio
Feralpisalo
Virtus Verona
Imolese

10240
9160
7150
6050
5490
4780
3530
3230
2240
2220
1870
1690
1540
1330
1210
990
970
920
890
450

Media spettatori:
>
La scheda

Dati media:
La Gazzetta dello Sport

Lega Pro
Girone B - 2019/2020

Emilia-Romagna (8)
Carpi, Cesena, Imolese, Modena, Piacenza, Ravenna, Reggio Audace, Rimini
Friuli (1)
Triestina
Lombardia (1)
Feralpisalo
Marche (4)
Fano, Fermana, Sambenedettese, Vis Pesaro
Trentino Alto Adige (1)
Sud Tirol
Umbria (1)
Gubbio
Veneto (4)
Arzignano Valchiampo, Padova, Vicenza, Virtus Verona

Amarcord rossoblu


Anno 2011-2012 Serie B:

MATCH CLOU:

1 ottobre 2011:

Gubbio-Verona 1-1
Spettatori: 3911

24 ottobre 2011:
Gubbio-Torino 1-0
Spettatori: 4173

6 gennaio 2012:
Gubbio-Bari 2-2
Spettatori: 3821

28 gennaio 2012:
Gubbio-Sampdoria 0-0
Spettatori: 3977

28 aprile 2012:
Gubbio-Pescara 0-2
Spettatori: 4434

Info: > Privacy e Cookie Policy