GUBBIO 2019-2020
Serie C - Mercato

ACQUISTI:

Cesaretti (a) Paganese
Bacchetti (d) Monopoli
Sbaffo (c/a) Albinoleffe
Zanoni (d) Atalanta
Cenciarelli (c) Viterbese
Konate (d) Fano
Rafa Munoz (d) Marbella
Filippini (d) Lazio
Zanellati (p) Torino
Ravaglia (p) Bologna
De Silvestro (a) rinnovo
Malaccari (c) rinnovo

SOTTO CONTRATTO:

Marchegiani (p)
Tofanari (d)
Schiaroli (d)
Maini (d)
Benedetti (c)
Conti (c)
Ricci (c)
Battista (a)
Tavernelli (a)

TRATTATIVE:

Hadziosmanovic (d) Samp
Bordin (c) Roma
Sarao (a) Monopoli
Bianchimano (a) Perugia
Danti (a) Virtus Verona

CESSIONI:

Casiraghi (c/a) Sudtirol
Chinellato (a) Lecco
Espeche (d) Reggiana
Cattaneo (c/a) Novara
Plescia (a) Renate
Pedrelli (d) Vis Pesaro
Battaiola (p) Fiorenzuola

Clicca le immagini rossoblu!

CLASSIFICA 2018-2019

Pordenone
Triestina (-1)
Imolese
Feralpisalo

Monza
Sudtirol
Ravenna
Vicenza
Sambenedettese
Fermana
Ternana
Gubbio
Teramo
Albinoleffe
Vis Pesaro
Giana Erminio
Renate
Rimini
Virtus Verona

Fano

73
67
62
62
60
55
55
51
50
47
44
44
43
43
42
42
39
39
38

38

Link Banner: Risultati Calcio:

Risultati Calcio...

Verdetti:

Pordenone in serie B
Virtus Verona e Fano retrocesse in serie D

-

Marcatori 2018-2019
Lega Pro - Girone B

Granoche Triestina
Perna Giana Erminio
Lanini Imolese
Candellone Pordenone

17
15
14
14

Vedi lo stadio Barbetti!

Marcatori Gubbio
2018-2019

De Silvestro
Casiraghi
Marchi
Chinellato
Plescia
Casoli
Battista
Campagnacci
Espeche
Maini
Malaccari
Schiaroli

8
7
5
4
3
2
1
1
1
1
1
1

Scopri la nostra citta!

Link Partners:

Calcio in Diretta
Risultati.it

Calcioland.forumfree.it
Tuttocampo.it

Info e pubblicita:

redazione@gubbiofans.it

[vai alle news] [vai all'archivio news]

31 luglio 2010
Torrente: "Test incoraggianti sul piano del gioco. Personalità e adattamento... le nostre armi"

Dopo i primi test amichevoli, ma soprattutto dopo la vittoria del "Memorial Mancini" contro Frosinone e Torino, il tecnico rossoblù Vincenzo Torrente fa il primo bilancio: "Battere il Torino? É stato un motivo per tutti noi di grande soddisfazione. Ma ancora è presto per dire che squadra saremo anche perchè l'organico va completato. Tuttavia ho visto una squadra in crescita sul piano del gioco ma soprattutto ho visto una grande personalità nei ragazzi. Non dimentichiamoci poi che Caracciolo e Bartolucci si sono adattati a ruoli inediti per loro. E tutta la difesa si è comportata in maniera efficace ed organica. Il centrocampo? Boisfer e Sandreani sono i calciatori che conosciamo. Testardi? É diverso da Marotta, ma mi piace. Sa buttarsi bene negli spazi e sa tenere palla facendo salire la squadra. E di testa (vedi gol al Torino) è davvero bravo. Alla fine aveva un po' di crampi, ma si è allenato con il contagocce ed è da poco con noi. In attacco si sono mossi bene anche Gomez Taleb e Donnarumma. Bertinelli? A parte i capelli, è andato bene segnando un bel gol. Ma il ragazzo deve giocare per crescere perciò ho un consiglio da dare: deve giocare con insistenza e può farlo altrove a fare le ossa". Intanto si può prenotare il libro con dvd di Trg dedicato all'annata fantastica del Gubbio stagione 2009-2010.

29 luglio 2010
Il Gubbio si aggiudica il "17esimo Memorial Mario Mancini" contro il Frosinone e il Torino...

Memorial Mancini che non ha deluso le attese. Il primo match da 45 minuti ha visto di fronte il Torino contro il Frosinone con i granata che si sono imposti per 1-0. Una partita che è stato tutt'altro che amichevole. Infatti al 6' viene espulso Terranova che reagisce con un calcio ad una gomitata di Bianchi che scatena una rissa quasi subito sedata. La cronaca registra al 10' un bel tiro al volo di Gasbarroni che sfiora l'incrocio su assist di Salgado. Lo stesso Salgado al 12' costringe Frattali a salvarsi in tuffo. Al 23' fiondata di Basso di destro dal limite che costringe Bassi a volare e deviare sopra la traversa. Al 32' il Torino passa in vantaggio con un perentorio colpo di testa di Salgado che schiaccia a rete su corner di Gorobsov. Al 35' Santoruvo manca il tap vincente su ottimo assist di Basso. Al 41' Bianchi sfiora il palo di sinistro. Al 44' risponde allo stesso modo Semenzato dall'altro lato: palla di poco a lato. La gara si conclude con un palo pieno colpito da Belingheri. Formazioni: Torino: Bassi, D'Ambrosio, Garofalo, Belingheri, Carrieri, Pratali, Zanetti, Gorobsov, Bianchi, Gasbarroni (31' Rivalta), Salgado. All. Lerda; Frosinone: Frattali, Semenzato, Bocchetti, Bottone, Terranova, Faccioli, Basso, Caremi, Santoruvo, Calil (9' Ben Djema), Lodi. All. Carboni. Il secondo match ha visto di fronte il Gubbio contro il Frosinone: finisce 6-5 per i rossoblù dopo i calci di rigore (i 45 minuti erano finiti 1-1). Al 20' Aurelio cerca la porta ma la palla esce di poco a lato. Al 28' il neo arrivato rossoblù Testardi tenta la rovesciata con la palla che termina alta. Al 35' il Gubbio si porta in vantaggio: gran tiro di Sandreani, respinge come può Scarsella, riprende però palla Donnarumma che salta Formato in dribbling e insacca con un destro rasoterra. Al 43' rispondono i laziali con un bolide dai 25 metri di Sansone che infila la palla sotto all'incrocio. Si passa ai calci di rigore: Gomez Taleb, Testardi, Donnarumma, Boisfer e Bartolucci fanno centro; Calil, Ascoli, La Mantia e Sansone pure. Ma Tavares si fa parare il tiro da Lamanna. Formazioni: Gubbio: Lamanna, Caracciolo, Bartolucci, Boisfer, Borghese, Briganti, Gomez Taleb, Sandreani, Testardi, Perelli, Donnarumma. All. Torrente; Frosinone: Sicignano (16' Scarsella), Semenzano, Ascoli, Ucchino, Formato, Ben Djema, Calil (36' La Mantia), Grippo, Sansone, Tavares, Aurelio. All. Carboni. Il terzo ed ultimo match vede di fronte il Torino contro il Gubbio che batte a sorpresa i granata per 2-0. Al 6' Bianchi colpisce un palo di piede. Al 14' esce a vuoto Lamanna, Cofie cerca la porta, ma Briganti salva sulla linea di porta. Al 25' il Gubbio passa però in vantaggio: cross calibrato da destra di Caracciolo in area, Testardi salta sopra di tutti e insacca la palla di testa sotto la traversa. Al 31' pregevole punizione di Belingheri, salva con un grande intervento Lamanna. Al 40' Abbruscato sfiora il palo con un tiro radente. Al 42' il Gubbio coglie pure il raddoppio: Bertinelli si libera al limite e scarica un destro calibrato in rete. Il 17esimo "Memorial Mario Mancini" va così al Gubbio: che sorpresa! Una soddisfazione per i rossoblù di Torrente. Formazioni: Gubbio: Lamanna, Caracciolo, Bartolucci, Boisfer, Borghese, Briganti, Gomez Taleb (34' Di Maio), Sandreani, Testardi (37' Montefusco), Perelli (7' Gaggiotti), Donnarumma (41' Bertinelli). All. Torrente; Torino: Bassi (31' Dalton), D'Ambrosio, Rubin, Belingheri, Rivalta, Carrieri (37' Di Cesare), Cofie, Saumel, Bianchi, Abbruscato, Garofalo. All. Lerda. Spettatori: 1000 circa.

29 luglio 2010
Memorial Mario Mancini: stasera anche il Torino. Testardi firma; e Rivaldo è in permesso...

Questa sera va in scena la 17esima edizione del "Memorial Mancini". Vedrà di fronte un triangolare tra il Gubbio, Frosinone e Torino con inizio alle ore 19,30 con incontri da 45 minuti ciascuno. Il triangolare è dedicato all'indimenticato Ds del Gubbio Mario Mancini che è stato anche calciatore e allenatore rossoblù. Il suo maggior successo nella stagione 1987 quando il Gubbio del presidente Giuseppe Vispi approdò davanti a ventimila spettatori in serie C2 al "Curi" di Perugia nello spareggio con il Poggibonsi. Intanto arriva la firma di Emanuele Testardi ('90) che giunge in prestito dalla Sampdoria. Il calciatore è già a disposizione di mister Torrente. La società comunica inoltre che il paraguaiano Gonzales Kiese Rivaldo ha lasciato il ritiro per tre giorni di permesso. A questo punto sembra chiaro che il calciatore sudamericano dovrebbe lasciare Gubbio. Pertanto non è escluso che arrivi un nuovo centrocampista.

28 luglio 2010
Raggio Garibaldi: "Gubbio, ambiente ideale per il calcio". Il centravanti... Testardi dalla Samp

Di sicuro è l'acquisto più altisonante del Gubbio edizione 2010-2011. Stiamo parlando cioè di Silvano Raggio Garibaldi, ruolo centrocampista, classe '89, di Chiavari, di proprietà del Genoa, che ha ruotato intorno alla Nazionale Azzurra mentre l'anno scorso ha partecipato ai Giochi del Mediterraneo con l'Under 20. Insieme a Vincenzo Torrente (allenatore) ha vinto un Torneo di Viareggio nel 2007 con il Genoa. Adesso la scelta di essere a Gubbio (e già l'anno scorso poteva essere rossoblù): "Vero, già dalla passata stagione dovevo essere a Gubbio ma non è mai troppo tardi. Sono felice di essere qui e a dir la verità ho trovato un ambiente ideale per fare calcio. La presenza di Torrente è stata fondamentale per venire in rossoblù: conosco il mister per come lavora e le sue qualità. In più c'è Gigi Simoni che non sta a me presentarlo. Insomma credo che la mia scelta sia azzeccata. E poi durante la presentazione sono rimasto impressionato dalle immagini che trasmettevano la finale playoff di San Marino: una tribuna intera piena di tifosi rossoblù! Sono un lusso per il Gubbio? Macchè! Non mi sono mai sentito un lusso dove ho giocato, ho solo pensato di dare sempre il massimo e cercherò di comportarmi alla stessa maniera anche a Gubbio. L'esperienza di Sorrento? Poteva senz'altro andare meglio... ma ho avuto un problema alla pubalgia e poi l'allenatore che mi aveva voluto dopo poco tempo non c'era più. Insomma non è andata come speravo... perciò spero di riscattare la stagione passata. La Prima Divisione? Di sicuro è più difficile della Seconda Divisione ma sono convinto che questo Gubbio può farsi valere in base a quello che ho potuto constatare fino ad ora. E statene certi: l'obiettivo, sia quello personale, sia quello di squadra, è quello di dare il massimo e fare il meglio possibile per il Gubbio". Intanto si è aggiunto al gruppo rossoblù in ritiro a Gubbio il centravanti Emanuele Testardi ('90) della Sampdoria (5 presenze nella squadra maggiore di Del Neri nella stagione appena conclusa). Manca solo la firma, ma è questione di dettagli. Il Ds Stefano Giammarioli è a Genova per definire il tutto con il Dg Gasperini e il Ds doriano Tosi. Il calciatore, alto 1 metro e 89 centimetri, è considerato un talento.

27 luglio 2010
Gubbio: Corallo rescinde, verso Perugia; Redomi operato d'urgenza. Tim Cup: il calendario

L'attaccante Alessandro Corallo ('78) lascia il Gubbio, destinazione Perugia del nuovo Ds Alvaro Arcipreti che riparte dai dilettanti. Si è raggiunto così un accordo consensuale tra le parti con una rescissione del contratto che scadeva a giugno 2011. Intanto una tegola cade sulla testa dei rossoblù. Il calciatore in prova Nicola Redomi ('88), ex Figline, dopo uno scontro di gioco durante l'amichevole con il Sorrento, ha riportato un trauma diaframmatico sinistro con lesione splenica che ne ha comportato un immediato intervento chirurgico presso l'Ospedale di Branca di splenectomia che in campo medico significa l'asportazione chirurgica della milza. Un episodio che poteva causare delle conseguenze ben più gravi, ma la tempestività della diagnosi del professor Giangiacomo Corbucci ha evitato il peggio perchè era in corso un'emorragia interna. Intanto è uscito il calendario ufficiale della Tim Cup. Il Gubbio inizierà domenica 8 agosto a Cava dei Tirreni contro la Cavese ad eliminazione diretta. Chi passa il turno si scontrerà con il Grosseto il 15 agosto. Dopo di che entrano in scena Genoa e Inter. La telecronaca Gubbio-Sorrento va in onda mercoledì su Trg (ore 21,15) con replica giovedì (ore 15).

26 luglio 2010
Lamanna: "Sono felice di essere di nuovo in rossoblù". Secondo test estivo: 2-1 al Sorrento

Secondo test amichevole estivo. Il Gubbio ha affrontato domenica pomeriggio al "Barbetti" il Sorrento di Simonelli che milita in Prima Divisione. I rossoblù di mister Torrente hanno vinto per 2-1. Ha aperto le marcature Donnarumma che di testa ha ribadito in rete un assist di Redomi al 18'. Ad inizio ripresa (48') poi Bazzoffia si è procurato un rigore e dal dischetto ha trasformato Gomez Taleb. I campani hanno accorciato le distanze al 51' con Grassi che ha segnato con un tiro dal limite. Giovedì 29 è previsto il rinomato triangolare "Memorial Mario Mancini" dove si vedrà di fronte il blasonato Torino, il quotato Frosinone e il Gubbio. Così in campo: Gubbio (4-3-3): Lamanna (78' Farabbi); Capogrosso (71' Urbani), Briganti (63' Montefusco), Borghese (46' Caracciolo), Bartolucci; Sandreani (46' Perelli), Boisfer (56' Gaggiotti), Redomi (46' Rivaldo); Gomez Taleb, Bazzoffia (69' Di Maio), Donnarumma (85' Valori). All. Torrente. Sorrento (4-4-2): Rossi (63' Mancinelli); Di Nunzio (46' Grassi), Lo Monaco, De Giosa, Angeli (46' Vanin); Erpen (63' Togni), Armellino, Nicodemo, Manco; Paulinho (46' Carlini), Pignalosa (46' Vaccaro). All. Simonelli. Reti: 18' Donnarumma (G), 48' Gomez Taleb (G) rig., 51' Grassi (S). Spettatori: 400 circa. Dopo gli allenamenti durante la preparazione abbiamo scambiato due chiacchiere con il portiere Eugenio Lamanna che è stato riconfermato in rossoblù (via Genoa) per un'altra stagione. L'estremo difensore di Como si allena sotto l'occhio vigile del preparatore Giovanni Pascolini e ci ha detto: "Sono molto contento di essere rimasto in rossoblù. É uno stimolo in più per fare bene dopo la straordinaria stagione passata. Il gruppo è molto giovane anche quest'anno ma già ho visto che c'è volontà e unità di intenti. Un flash sulla passata stagione? Di sicuro il momento più gratificante per me è stato parare quel rigore a Grassi nei minuti finali nel match di andata della finale playoff contro il San Marino... ma rimane indelebile la gioia e l'emozione che tutti noi abbiamo provato nella gara decisiva del ritorno davanti a quella incredibile cornice di pubblico. Momenti incancellabili".

23 luglio 2010
Primo test estivo: otto reti ad una rappresentativa locale. Mercato strano: Masini sì, anzi no!

Primo test ufficiale amichevole per la truppa di mister Torrente priva di Boisfer, Sandreani e Rivaldo che non sono scesi in campo contro una rappresentativa locale. Allora il trainer rossoblù si è prodigato a fare degli esperimenti utilizzando il modulo 4-3-3: a centrocampo il trio è stato formato da Redomi (che è in prova), Raggio Garibaldi e Perelli; in attacco il tridente ha visto come finalizzatore il puntero Bazzoffia (autore di una tripletta) supportato sulle ali da Gomez Taleb e Donnarumma. Il Gubbio ha vinto 8-3: Bazzoffia a segno tre volte, seguito da Gomez Taleb (doppietta), Perelli, Redomi e Donnarumma. Prossimo test invece domenica contro il Sorrento (ore 18,30) sempre a Gubbio. Il mercato si tinge di giallo. Come si sa la società eugubina per completare la rosa cerca almeno due punte. Il sito web ufficiale dell'Ascoli Calcio (Ascolicalcio.net) fornisce la notizia che la punta Simone Masini è finito in prestito al Gubbio. Però in via Parruccini si affrettano a dire subito che la notizia non è veritiera, ovvero si precisa che non c'è alcuna ufficialità: una vicenda atipica. La stessa società fa sapere che il fantasista Gonzales Kiese Rivaldo è ritornato dal Paraguay e si sta allenando con i rossoblù. Per ora dunque niente cessione, salvo colpi di scena. E Redomi, ora in prova, attende lumi.

22 luglio 2010
Parte la campagna abbonamenti. Ammissione: il documento ufficiale della Figc sul Gubbio

Parte adesso la campagna abbonamenti. L'A.S. Gubbio 1910 comunica che la segreteria della società (presso lo stadio "Pietro Barbetti") è già pronta per rilasciare gli abbonamenti. Si possono prenotare i posti preferiti recandosi di persona in segreteria o previo appuntamento telefonico (075-9221828). Si ricorda che per ottenere l'abbonamento occorre sottoscrivere la tessera del tifoso che è gratuita e consente di seguire il Gubbio sia in trasferta che in casa senza nessuna limitazione. A riguardo però c'è da precisare che da quest'anno chi non è in possesso della tessera del tifoso sopra citata non potrà partecipare a nessuna trasferta e nelle partite a rischio non potrà entrare allo stadio nemmeno in casa. E con l'installazione obbligatoria delle telecamere a circuito chiuso è praticamente impossibile sgarrare per tutti coloro che decideranno di non aderire alla tessera del tifoso. Intanto una vicenda fa discutere nel "muro dei tifosi" e cioè la questione che ha coinvolto il Gubbio per l'ammissione al campionato. Per fare una buona cosa a livello informativo siamo andati a scrutare sul sito web ufficiale della Federazione Giuoco Calcio (Figc.it) e abbiamo trovato il documento ufficiale della Federazione che in pratica racconta cosa è successo nel caso Gubbio.

21 luglio 2010
Gubbio nella Tim Cup. Ecco le date del campionato. In sede già pronte le tessere del tifoso

Il Gubbio è stato ammesso (con grande orgoglio) alla Tim Cup del 2010-2011. Perciò quest'anno la Coppa Italia di Lega Pro non sarà affrontata dai rossoblù. Nel girone B dello scorso campionato della Seconda Divisione sono state promosse anche Lucchese e San Marino. Il campionato prenderà il via domenica 22 agosto e terminerà il 15 maggio 2011. Intanto nel Gubbio è in prova il difensore Alessandro Di Maio ('85), ex Orvietana. Infine l'A.S. Gubbio 1910 fa sapere tramite un comunicato stampa che la propria segreteria è pronta per il rilascio della tessera del tifoso. C'è stato il nulla osta dalla Lega e tutte le apparecchiature sono "on line". Il segretario, Antonio Cecchetti, ricorda che il rilascio della tessera è assolutamente gratuito. Per ottenerla bisogna compilare un modulo, portare in sede (stadio "Pietro Barbetti") una fototessera e la copia di un documento di identità valido.Vanno bene la carta d'identità, la patente di guida o anche il passaporto. Nel comunicato si specifica pure che: "La tessera del tifoso consentirà ai possessori di essere agevolati nell'acquisto dei biglietti per le partite in casa e per quelle in trasferta. La normativa parla chiaro: niente tessera, niente trasferte. Sarà praticamente impossibile seguire il Gubbio lontano dal "Pietro Barbetti" senza la tessera. Inoltre non si potranno sottoscrivere gli abbonamenti che sono, invece, una fonte di sostegno per la società. Come ha detto domenica sera il presidente Marco Fioriti durante la presentazione del Gubbio al Teatro Romano: più abbonamenti, più sostentiori, squadra più forte. Infine tutti i possessori della tessera del tifoso avranno diritto ad altre agevolazioni e alle promozioni che di volta in volta saranno comunicate dall'As Gubbio 1910". Inoltre il sito web Corriere.it ha ripreso una notizia Ansa con il titolo seguente: "Tessera tifoso, Maroni andiamo avanti". Nello specifico l'articolo riporta quanto segue: "Sulla tessera del tifoso il Governo va avanti, nonostante le proteste e le polemiche nate in seno a diverse tifoserie organizzate. 'Per la tessera del tifoso c'è un programma che va avanti e sarà applicato nei tempi previsti', ha detto il ministro Maroni al raduno del Milan, e il 30 luglio ci sarà un importante annuncio".

20 luglio 2010
Ecco le prime amichevoli. Mercato sempre al centro dell'attenzione. Il libro con dvd di Trg

Iniziata la preparazione in sede, si stilano le prime amichevoli. Giovedì 22 luglio ore 17,30 il Gubbio affronta una rappresentativa locale. Domenica 25 luglio (ore 18,30): Gubbio-Sorrento. Giovedì 29 luglio Memorial Mario Mancini a partire dalle ore 19,15 in un triangolare tra Gubbio, Frosinone e Torino. Poi giovedì 5 agosto (ore 20,30) Gubbio-Sambenedettese. Tutte queste partite saranno disputate allo stadio "Pietro Barbetti" di Gubbio. Capitolo mercato. Il Gubbio per chiudere il cerchio cerca due punte. In lizza sempre Masini (Ascoli) e il talentuoso Testardi (Sampdoria). Ma non è escluso che arrivi un altro elemento pure a centrocampo, in attesa che ritorni dal Paraguay il fantasista Rivaldo: il calciatore sudamericano è contrattualizzato con i rossoblù, ma potrebbe trasferirsi altrove (...staremo a vedere). Lavoro già intenso durante la preparazione con doppia seduta giornaliera. Al primo impatto colpisce la stazza fisica di Borghese (un metro e 95 centimetri di altezza). Tutto il gruppo rossoblù, compresi i nuovi arrivi, stanno lavorando in sintonia sotto gli occhi vigili di mister Vincenzo Torrente e dei preparatori atletici Romano Mengoni e Michele Barilari. Mentre i portieri lavorano con il preparatore Giovanni Pascolini. Il Dt Gigi Simoni sta seguendo sempre con scrupolosità e serenità gli allenamenti da bordo campo e inoltre ha scambiato ogni tanto qualche parere con tutto lo staff, in primis con mister Torrente. Nel frattempo Trg presenta il libro-dvd "Eravamo in 3000 a San Marino".

19 luglio 2010
Con la presentazione ecco altri calciatori (e non solo). Nota dell'A.S. Gubbio 1910 sul ricorso

Con la splendida cornice del Teatro Romano di Gubbio, la squadra rossoblù edizione 2010-2011 è così stata ufficialmente presentata al pubblico eugubino ieri sera (domenica). Da oggi (lunedì) gli uomini di mister Torrente cominceranno in sede il lavoro della preparazione estiva. E si registrano altri due arrivi importanti. Vestiranno la maglia rossoblù il difensore Martino Borghese ('87) proveniente dall'Alghero (ma di proprietà del Genoa) e l'esterno d'attacco Daniele Bazzoffia ('88) dall'Arezzo (e si tratta di un ritorno). Ma non è finita. Il Gubbio è alla caccia di una punta centrale e di un esterno d'attacco destro. Per quest'ultimo ruolo è praticamente fatta (manca solo l'ufficialità) con Simone Masini ('84) dell'Ascoli (la scorsa stagione tra le fila del Lanciano). Esce fuori anche il nome di un giovane di sicuro talento scuola Sampdoria: Emanuele Testardi ('90) vanta alcune presenze in prima squadra. In prova con il Gubbio poi ci sono il portiere Marco Farabbi ('91; ex Castelrigone), il centrocampista Andrea Tarenzi ('90; ex Piano San Lazzaro) e il fantasista Riccardo Valori ('91; ex Group Castello). Intanto ha creato un po' di scompiglio un comunicato presente sul sito della Figc (Figc.it) in cui si scrive che il Gubbio risulta tra le otto società in Prima Divisione che si è iscritto regolarmente al campionato dopo che la federazione stessa ha accettato un ricorso. L'A.S. Gubbio 1910 a tal proposito ha fatto sapere tramite un comunicato stampa quanto segue: "In data 7 luglio 2010 la Covisoc con proprio fax delle ore 20,10 (protocollo 2576.04/GG/cc) comunica di aver riscontrato il rispetto dei criteri legali ed economico finanziari per l'ottenimento della licenza nazionale ai fini dell'ammissione al campionato di competenza 2010/2011". Nel frattempo una nuova apparecchiatura va a far parte del patrimonio in dotazione allo staff medico della Gubbio calcio. Si tratta di un elettrostimolatore multifunzionale di ultima generazione che è stato donato alla società dalla Pulisystem Eugubina di Marco Busto e Federico Smacchi.

16 luglio 2010
Mercato: Donnarumma e Gomez Taleb dicono si. Fronte d'attacco: mira su altre due pedine

Fumata bianca per due attaccanti. Trovato infatti l'accordo definitivo con l'Hellas Verona per trattenere con la maglia rossoblù l'argentino Juan Inacio Gomez Taleb ('85), uno dei protagonisti dei playoff vinti poco più di un mese fa. Giunge nella città dei Ceri anche l'attaccante Alfredo Donnarumma ('90) prelevato dal Catania. Si stringono le trattative su altri due attaccanti. Il primo è Andrea Cocco ('84) del Cagliari. Però il Gubbio vuole tentare il colpo da novanta cercando di convincere il Genoa a cedere in prestito il gioiellino Antonio Ragusa ('90). Ed è sempre aperta la pista per giungere sull'esterno d'attacco del Bari Christian Galano ('91). Mentre Tuttomercatoweb.com scrive che il Gubbio sarebbe sulle tracce del giovane attaccante della Primavera dell'Atalanta che porta il nome di Marco Villanova ('91).

16 luglio 2010
Marconi: "L'anno della consacrazione. Un peccato andare via". Mercato: stretta sugli attaccanti

Approfittando di un messaggio scritto nel guestbook (muro dei tifosi) del nostro sito web, messaggio nel quale Ivan Marconi si firma con il suo nome "Ivan", abbiamo contattato telefonicamente il calciatore lombardo che spiega il suo gesto e racconta la stagione appena conclusa: "Ho scritto per un motivo ben preciso. A Gubbio ho passato un anno e mezzo bellissimo e indimenticabile. E quest'anno è arrivata la consacrazione. Sono contento per tutti cioè per la società, per la città e per la squadra. Tutti quanti hanno contribuito a questo successo, dal magazziniere fino ad arrivare a tutti quei calciatori che pur giocando di meno hanno dato un apporto immane. É stata una stagione bella e intensa fin dai primi giorni del ritiro e mi ricordo ancora le risate che ci facevamo tra noi ragazzi in un gruppo che è stato sempre unito". E Marconi svela la sensazione più curiosa... "Diciamo che c'è stato un momento in cui in un battibaleno siamo passati dal «nulla» della trasferta con la Giacomense dove erano presenti una manciata di tifosi fino ad arrivare al «troppo» a partire dalla partita in casa con il Prato fino a giungere alla finale playoff di San Marino, un arco di tempo in cui ci hanno seguito una marea di tifosi. I playoff sono stati fantastici". E si passa ai saluti: "Innanzitutto saluto con piacere mister Torrente, oltre al Dt Simoni e a tutti coloro che mi hanno permesso di vivere questi momenti memorabili". E si conclude parlando del suo futuro: "Avrei voluto rimanere a Gubbio ma purtroppo non è stato possibile. Auguro al Gubbio le migliori fortune anche se non sarà facile ripetersi in Prima Divisione. Però sono rimasti Torrente, Simoni e Giammarioli: con loro si può dormire sonni tranquilli". In pratica Ivan Marconi alle buste è stato riscattato dal Lumezzane che ha offerto una cifra maggiore del Gubbio e adesso l'ex difensore rossoblù verrà girato in prestito ad una società di Seconda Divisione. É probabile che vada a vestire la casacca del Savona dove è giunto mister Gennaro Ruotolo, amico e compagno nel Genoa di Torrente. Mercato: il Gubbio è in dirittura d'arrivo per piazzare alcuni colpi in attacco: manca solo la firma ma c'è un accordo con Donnarumma (Catania), Cocco (Cagliari) e la conferma di Gomez Taleb (Hellas Verona). Idem dicasi per il difensore Borghese (Genoa). La società Redil di Padule di Gubbio ha donato all’A.S. Gubbio 1910 un cardiofrequenzimetro in telemetria. Si tratta di strumentazione di sofisticata tecnologia.

15 luglio 2010
Il punto sul mercato. I passaggi ufficiali, le trattative in corso e gli scenari che si attendono...

Facciamo il punto della situazione sul mercato rossoblù. I nuovi arrivi ufficiali. I nuovi volti del Gubbio per adesso sono il jolly difensivo Giovanni Bartolucci ('84; dal Siena), il terzino destro Gaetano Capogrosso ('89; dal Siena), il difensore centrale Antonio Caracciolo ('90; 50% del Bari e 50% del Genoa), il terzino sinistro Mattia Montefusco ('88; dal Lecce), oltre ai centrocampisti Silvano Raggio Garibaldi ('89; dal Genoa) e Mattia Perelli ('88; dalla Giacomense). C'è stato il rientro poi del terzino sinistro Mattia Urbani ('91) dopo l'esperienza in D a Belluno. Confermati poi Lamanna, Briganti, Farina, Sandreani, Boisfer, Gaggiotti e Rivaldo. Le cessioni ormai definitive: Marotta alla Lucchese, Casoli allo Spezia, Bruscagin al Grosseto, Marconi al Lumezzane, Antonini alla Viterbese e il giovane centrocampista Rea ('91) va in prestito al Siena; inoltre Allegrini, Perez e Taddei sono rientrati alle proprie società di appartenenza, cioè Bari e Fiorentina. Trattative in corso e in via di definizione per portare in maglia rossoblù l'attaccante Alfredo Donnarumma ('90; del Catania) e il difensore Martino Borghese ('87) dall'Alghero, mentre non è stata trovata ancora la fumata bianca per il portiere Antonio Donnarumma ('90) del Milan. Il portiere Giacomo Poluzzi ('88) rientrato dal Group Castello è destinato quasi con certezza alla Giacomense. Il Gubbio sta cercando in tutti i modi per trattenere Gomez Taleb (che è di proprietà dell'Hellas Verona) ma ha ricevuto diverse richieste. In attacco si è aperta la pista per portare in rossoblù Andrea Cocco ('84) del Cagliari ma la trattativa non sembra assolutamente semplice. Da definire le posizioni di Corallo e Bertinelli se resteranno oppure no in rossoblù. Situazioni in stallo.

14 luglio 2010
Gubbio e mercato: tris di calciatori in arrivo. Domenica al Teatro Romano la presentazione

Mercato. Dopo Caracciolo (classe '90, difensore, via Bari-Genoa), ora il Gubbio vuole mettere le mani sul duo Donnarumma. In primis Antonio Donnarumma ('90) portiere del Milan che arriva a Gubbio in prestito e sarà il vice di Lamanna. Il secondo si chiama Alfredo Donnarumma ('90) che è di proprietà del Catania, con il ruolo di attaccante. Sembra vicino l'arrivo del difensore Borghese ('87) dall'Alghero. Difesa così sistemata dopo il tesseramento del terzino destro Capogrosso ('89) e il centrale difensivo Bartolucci ('84), provenienti entrambi dal Siena. Idem il centrocampo che con Raggio Garibaldi ('89, via Genoa) giunge in rossoblù un calciatore di talento, di quantità e qualità: non a caso ruota nell'orbita della Nazionale Azzurra. Con i riconfermati, difesa e centrocampo sono praticamente a posto. Mentre in attacco manca qualche tassello da riempire. Si attendono sviluppi prima di domenica sera quando avrà luogo (ore 21), presso il Teatro Romano, la presentazione della nuova squadra per la stagione agonistica 2010-2011. Dirigenti, tecnici, staff medico, collaboratori ma soprattutto i giocatori, vecchi e nuovi, saranno i protagonisti di una serata che viene celebrata in un contesto scenografico che ha pochi eguali nel mondo: il Teatro Romano. E che, soprattutto, è beneaugurante visto che proprio da lì lo scorso anno è iniziata la cavalcata che ha portato la squadra a vincere il campionato di Seconda Divisione dopo gli esaltanti spareggi-promozione contro Fano e San Marino nell'anno del centenario.

13 luglio 2010
Mercato: si stringe il cerchio per centrare nuovi colpi. Adesso servono due attaccanti di peso

Mercato in fermento in casa rossoblù. Si punta sempre sulla linea verde. Si sta stringendo per centrare nuovi colpi. Dalla Lazio potrebbe arrivare un esterno di attacco della Primavera biancoceleste, Iacopo Sciamanna ('90). Sul fronte avanzato si segue anche la pista che porta a Michele Marconi ('89) che è di proprietà dell'Atalanta, ma sulle sue tracce ci sono anche Monza e Ternana. Ma quasi sicuramente in attacco potrebbe arrivare in particolar modo un centravanti di esperienza. In procinto poi a firmare con la società umbra ci sarebbero i difensori Martino Borghese ('87) dell'Alghero (ex Pescara) e Antonio Caracciolo ('90) che è di proprietà a metà tra Bari e Genoa. Insomma c'è tanta carne al fuoco. Nei prossimi giorni si attendono sviluppi. Attendiamo allora.

12 luglio 2010
Torrente: "Gubbio, una matricola che può dar fastidio". Ipotesi girone: Gubbio al centro nord?

Le strategie di mercato secondo mister Vincenzo Torrente. Il tecnico rossoblù dice all'addetto stampa dell'A.S. Gubbio 1910, Euro Grilli, quanto segue: "La grande esperienza e le conoscenze del Dt Gigi Simoni sono un grande valore aggiunto; la dinamicità, i rapporti professionali e umani del nostro diesse Stefano Giammarioli completano il quadro". Alcune pedine fondamentali però se ne sono andate, ma arriveranno altri calciatori. Mister Torrente a riguardo afferma: "Di fronte a ingaggi elevatissimi e di fronte alla possibilità di salire di categoria non si possono porre ostacoli. Perciò arriveranno diversi calciatori perchè dovremo avere un'alternativa in tutti i ruoli. Il prossimo anno? Continuerò con il modulo 4-3-3 perchè con lo stesso schieramento ho vinto il Torneo di Viareggio (con il Genoa ndr) e questo campionato. Non c'è motivo di cambiare. Perciò cercheremo come sempre di esprimere un calcio propositivo. Vogliamo essere una matricola terribile, una squadra che può dare fastidio a tutti e che andrà su tutti i campi per giocarsi la partita". Intanto emerge un'ipotesi girone. Dopo l'esclusione di Perugia, Gallipoli, Rimini e Mantova è toccato ad altre società blasonate scomparire del tutto dal calcio professionistico: sono Arezzo e Marcianise ed... altre ancora rischiano il tracollo. É probabile che il Gubbio venga inserito in un girone nordista. Eccolo di seguito: Alessandria, Alto Adige, Como, Cremonese, Figline, Foligno, Gubbio, Lucchese, Monza, Pergocrema, Ravenna, Reggiana, Spal, Spezia, Ternana, Triestina, Verona, Viareggio. Però non è escluso che vengano fuori due gironi che divide l'Italia in due con una linea verticale da nord a sud e vista la crisi che corre nel calcio non è esclusa nemmeno l'ipotesi che vengano formati dei gironi a sole 16 squadre invece di 18. Gubbio: un defibrillatore di ultima generazione è stato donato all'A.S. Gubbio 1910. I fratelli Acciaio, noti e stimati commercianti nel settore dell'abbigliamento, sono anche tifosi del Gubbio sempre presenti sugli spalti del "Pietro Barbetti". Nei giorni scorsi hanno voluto fare questo regalo davvero prezioso alla società eugubina che si appresta nel 2010 a disputare la Prima Divisione, cioè un campionato del tutto nuovo.

09 luglio 2010
Gubbio, primi acquisti: ecco Bartolucci e Capogrosso. Casoli a La Spezia a "suon" di euro!

Concluse le prime operazioni di mercato. Arriva in rossoblù il terzino destro Gaetano Capogrosso ('89) di proprietà del Siena (si trovava a Piacenza). É stato ingaggiato anche l'esperto difensore centrale Giovanni Bartolucci ('84) dal Siena. La scorsa stagione era a Lecco in Prima Divisione, con esperienze in C1 con Pistoiese, Monza, Torres Sassari e Pisa ed in serie B con il Crotone; tra l'altro è cresciuto nelle giovanili di Fiorentina e Juventus. Difesa quasi a posto con la riconferma del portiere Lamanna e dei difensori Briganti e Farina, e con il nuovo innesto del terzino Mattia Urbani ('91) rientrato dal Belluno. Spuntano altri nomi per la difesa che potrebbero vestire il rossoblù: sono Antonio Caracciolo ('90) del Genoa (in comproprietà con il Bari; era a Pavia) e Mattia Montefusco ('88) del Lecce (era a Bitonto). Quasi al completo anche il centrocampo. É praticamente fatta con il centrocampista Silvano Raggio Garibaldi ('89) del Genoa, la scorsa stagione tra le fila del Sorrento. Si punta anche sul mediano Mattia Perelli ('88) della Giacomense. Giocatori che si vanno ad aggiungere ai già confermati Sandreani, Boisfer, Rivaldo e Gaggiotti. Capitolo attacco. Quasi certa la riconferma dell'attaccante argentino Juan Inacio Gomez Taleb ('85) che sarà di nuovo girato in prestito dall'Hellas Verona. Ma si segue anche l'attaccante Alfredo Donnarumma ('90) del Catania. Come puntero potrebbe arrivare un calciatore esperto: sul taccuino alcuni nomi come ad esempio Ercolano (Perugia), Longobardi (Rimini) e Giglio (Olbia). Sul fronte cessioni, dopo il trasferimento di Marotta alla Lucchese (via Bari), si registra infatti che la Fiorentina cede in comproprietà l'attaccante Casoli allo Spezia. La società ligure ha versato diversi soldi alle casse della società viola e il calciatore eugubino percepirà un sostanzioso ingaggio. Cifre, come dicasi di Marotta, nettamente fuori alla portata del sodalizio rossoblù. Buona fortuna...!

08 luglio 2010
Fioriti: "Nessuno è indispensabile". Comunicato A.S. Gubbio 1910: "Tessera del tifoso gratuita"

Il presidente Marco Fioriti fa il punto sul mercato e garantisce che verrà costruito un Gubbio all'altezza della situazione in Prima Divisione. Afferma: "Nessuno è indispensabile. Questa è la nostra filosofia. Lo staff tecnico saprà rimpiazzare al meglio coloro che hanno preferito accasarsi altrove. Sono felice quando un nostro giocatore fa bene nell’interesse della società. Quando questo giocatore sente il richiamo di altre sirene noi non possiamo che facilitare la sua voglia di migliorarsi e di fare carriera. Questa è la nostra filosofia: infatti un giocatore del Gubbio deve essere orgoglioso di indossare la maglia rossoblù. Cioè deve rispondere in maniera professionale e moralmente alla società, ma soprattutto ai tifosi che hanno dimostrato ancora una volta di essere eccezionali. Per la promozione sono contento per me, per gli sponsor, per la società, ma prima di tutto per i tifosi che meritano queste categorie. Il traguardo ideale sarebbe quello dei 1.500 abbonamenti ma per via della tessera del tifoso sarà dura. Cosa ne penso? É il modo sbagliato per invogliare la gente ad andare allo stadio. Ma siamo in una società civile e ci sono regole da rispettare che il Gubbio rispetterà. Se fosse dipeso da me avrei fatto in altro modo per togliere la violenza dagli stadi. Polizia e carabinieri sanno bene quali sono i delinquenti, e il modo per non farli entrare c'era anche senza tessere. Però la legge è questa: noi la faremo rispettare. Capisco i tifosi però devono capire noi e il modo migliore per sostenerci è quello degli abbonamenti e della sottoscrizione popolare. Sottoscrivendo le quote si sostiene la società e si hanno dei benefit come lo sconto sull’abbonamento. Spero nel sostegno di tutta la città". Intanto la società eugubina tramite un comunicato spiega l'utilizzo e le agevolazioni della tessera del tifoso e ribadisce che per sottoscriverla è assolutamente gratuita.

07 luglio 2010
Marotta: "Gubbio nel mio cuore. Che brividi... se ripenso al 13 giugno". Bruscagin al Grosseto

Che sarebbe stato solo di passaggio a Gubbio lo si era visto già la scorsa estate. Aveva mostrato di avere i numeri abbinato al grande talento di un vero attaccante e durante la stagione non ha deluso le attese. É diventato capocannoniere del girone e si è reso partecipe di una fantastica e storica promozione. Ma ora sta cambiando casacca. Da rossoblù diventa una maglia rossonera (sponda Lucchese). Alessandro Marotta ci tiene a dire che non dimentica Gubbio, anzi: "Approfitto per salutare Gubbio. Devo molto a questa città. Sono stato benissimo. La squadra mi ha permesso di esprimermi al meglio di me stesso. La società è stata sempre vicina. Ma soprattutto mi porto dietro il calore e l'affetto dei tifosi che non dimenticherò mai e che ancora oggi mi chiamano per ringraziarmi. Gubbio resterà sempre nel mio cuore. Se poi ripenso al 13 giugno mi vengono i brividi. Tutta quella gente che ci ha incitato e che esultava... indimenticabile! É stato tutto emozionante e ho pianto per la prima volta in vita mia. Se con il Gubbio dovrò trovarmi di fronte da avversario? Mi fa male solo a pensarci! Comunque sia grazie Gubbio. Un saluto caloroso da Alessandro Marotta". Intanto si registra un'altra partenza. Il difensore centrale Matteo Bruscagin ('89) di proprietà del Milan lascia il rossoblù per approdare in serie B con la maglia del Grosseto. Operazione conclusa direttamente dal diesse biancorosso Andrea Iaconi che ha raggiunto così un accordo con il Milan per una compartecipazione.

06 luglio 2010
Marotta verso la Lucchese, molto attiva sul mercato. Gubbio, al via trattative con dei giovani

Che sarebbe stato un uomo mercato lo si sapeva di certo. Adesso però bomber Alessandro Marotta ('86) ha trovato una nuova sistemazione. É stato ingaggiato dalla Lucchese che lo ha prelevato in prestito dal Bari. Il Gubbio ha avuto il merito di valorizzarlo e di averci fatto cassa. E così adesso il calciatore campano ha la possibilità di ripetersi e di percepire un ingaggio elevato. La Lucchese tra l'altro è tra le più attive sul mercato dopo aver preso il fantasista Grassi dal San Marino e il centrocampista Costantini dalla Ternana. In casa Gubbio è stato perfezionato un contratto triennale con Mattia Urbani ('91), terzino sinistro, che rientra in patria dopo l'esperienza di Belluno. Si sta trattando con altri giovani: il terzino sinistro Mattia Montefusco ('88) del Lecce (giocava a Bitonto) e l'attaccante Alfredo Donnarumma ('90) del Catania. Si sta stringendo per confermare in rossoblù l'attaccante argentino Gomez Taleb.

02 luglio 2010
Le prime grandi escluse: Perugia, Rimini, Mantova e Gallipoli out. E non saranno le ultime!

Che ci sarebbe stata un'estate incandescente (non a livello di temperature) lo si prevedeva vista la crisi che sta schiacciando diverse società di Lega Pro. Già ci sono le prime vittime eccellenti di società di Prima Divisione. Portano il nome nientemeno che di Perugia, Rimini, Mantova e Gallipoli: partiranno dalla serie D. Dal calcio professionistico di Seconda Divisione invece spariscono Pescina Valle del Giovenco, Itala San Marco, Monopoli e Scafatese. Sono le prime vittime, ma non le ultime! Molte altre società non sono poi così sicure di farcela. In Prima Divisione si trovano sulle spine Arezzo, Cavese, Foggia e Salernitana. Il 7 luglio saranno emesse le sentenze ufficiali di esclusione. Il 16 luglio il Consiglio Federale emetterà la lista completa di chi sarà ammesso ai tornei di Lega Pro. Ex avversarie di Seconda Divisione. Il Bassano Virtus si è affidato all'esperienza di Osvaldo Iaconi. Il Fano invece ha scelto mister Lamberto Zauli. Ex allenatori rossoblù: Alessio De Petrillo è il nuovo tecnico del Monza; Agatino Cuttone guiderà la panchina del Benevento.

01 luglio 2010
Ramacci: "Questa stagione mi ha segnato per la vita. Che emozioni. Ed ora viene il difficile..."

É una stagione da incorniciare (quella appena conclusa) ed una nuova stagione sta prendendo il via con l'apertura dal 1 luglio del mercato. Sono dei momenti e situazioni che affrontiamo dopo aver fatto una bella chiacchierata con il team manager Luciano Ramacci. Ma prima di tutto, insieme a lui, vogliamo svelare a tutti un aneddoto. Nell'ultima partita in campionato giocata a Poggibonsi lo stesso Ramacci si procurò tre costole incrinate e paradossalmente questo episodio sfortunato portò fortuna. Il diretto interessato racconta: "Sinceramente sono stato preso alla sprovvista. Dopo la vittoria a Poggibonsi che ha sancito l'ingresso definitivo ai playoff fui festeggiato dai calciatori ma sono caduto male e mi sono incrinato tre costole. Al momento non pensai nulla, il dolore era troppo forte. Poi due giorni dopo contattai Moreno Zebi e mi ha fatto ricordare che quando giocava a Foligno l'allenatore di allora era Giovanni Pagliari e si procurò una rottura del tendine d'achille. Ma alla fine i falchetti riuscirono a vincere il campionato. Moreno mi ha detto: porterà fortuna! É capitato davvero". É stata una stagione avvincente che Ramacci ricorderà per tutta la vita. Dice testualmente: "É un successo che mi ha segnato per tutta la vita. Viverla dal di dentro poi è stato un susseguirsi di gioie e tensioni. Soprattutto nell'ultimo ritiro di San Marino sono proprio crollato: dalla mattina ho cominciato a piangere. Una volta entrato in campo mi sono girato verso la tribuna dove c'erano tremila eugubini. Alla vista di tutta quella gente e di quella splendida coreografia non ho capito più nulla. Per dieci minuti non ho visto nemmeno la partita perchè sono stato dominato dalle emozioni. Da eugubino ancora mi sto godendo quanto è avvenuto. E ringrazio tutti. In primis il presidente, tutta la dirigenza, tutto lo staff tecnico e medico, compresi tutti i calciatori. Siamo stati tutti un vero gruppo vincente. E ci tengo a dire che due anni fa avevo deciso di smettere con il calcio e ringrazio chi mi ha permesso di tornare in pista". E adesso questa nuova avventura in Prima Divisione. Ramacci afferma: "Ho parlato con altri team manager e tutti mi hanno detto che in C1 non si può lasciare nulla al caso, tutto è più difficile. Però noi siamo motivati e cercheremo di fare il nostro meglio. Ma sono tranquillo perchè il Gubbio ha tre garanzie: portano il nome di Simoni, Giammarioli e Torrente. Ma in particolar modo spero che il Gubbio diventi l'identità di un'intera città. Il Gubbio è degli eugubini tutti e tutti quanti bisogna essere uniti per portare in alto il nome di questa città". Intanto la società eugubina fa sapere che venerdì sera (alle ore 19) è prevista una riunione per arruolare e spiegare la funzione degli steward. Gli interessati sono invitati allo stadio in via Paruccini 34. Il giornalista Euro Grilli invece sarà il nuovo addetto stampa dell'A.S. Gubbio 1910.

[vai a inizio pagina] [vai alle news] [vai all'archivio news]

Ultimo aggiornamento - Last update
data 21.07.2019 ora 22:00

Info: > Privacy e Cookie Policy

MAIN SPONSOR WITH PAGE LINKS:
(CLICCABILI CON FINESTRA GRANDE)

SPONSOR WITH PAGE LINKS:

SPONSOR WITH PAGE LINKS:

ART.13 REGOLAMENTO UE n.2016/679
D.LGS. ART. 122 DL 196/03
G.U. ART. n.229/14:

Media Spettatori
Lega Pro - Girone B
Stagione 2018/2019

Dopo 38 giornate:

Vicenza
Triestina
Ternana
Sambenedettese
Rimini
Monza
Pordenone
Vis Pesaro
Teramo
Ravenna
Sudtirol
Albinoleffe
Fermana
Fano
Gubbio
Feralpisalo
Virtus Verona
Giana Erminio
Imolese
Renate

8070
4420
2550
2470
2120
2110
1790
1650
1630
1410
1000
1000
990
940
880
860
690
680
550
290

Media spettatori:
>
La scheda

Dati media:
La Gazzetta dello Sport

Lega Pro
Girone B - 2018/2019

Abruzzo (1)
Teramo
Emilia-Romagna (3)
Imolese, Ravenna, Rimini
Friuli (2)
Pordenone, Triestina
Lombardia (5)
Albinoleffe, Feralpisalo, Giana Erminio, Monza, Renate
Marche (4)
Fano, Fermana, Sambenedettese, Vis Pesaro
Trentino Alto Adige (1)
Sud Tirol
Umbria (2)
Gubbio, Ternana
Veneto (2)
Vicenza, Virtus Verona

Amarcord rossoblu


Anno 2011-2012 Serie B:

MATCH CLOU:

1 ottobre 2011:

Gubbio-Verona 1-1
Spettatori: 3911

24 ottobre 2011:
Gubbio-Torino 1-0
Spettatori: 4173

6 gennaio 2012:
Gubbio-Bari 2-2
Spettatori: 3821

28 gennaio 2012:
Gubbio-Sampdoria 0-0
Spettatori: 3977

28 aprile 2012:
Gubbio-Pescara 0-2
Spettatori: 4434

Info: > Privacy e Cookie Policy