GUBBIO 2019-2020
Serie C - Mercato

ACQUISTI:

Cesaretti (a) Paganese
Bacchetti (d) Monopoli
Sbaffo (c/a) Albinoleffe
Zanoni (d) Atalanta
Cenciarelli (c) Viterbese
Konate (d) Fano
Rafa Munoz (d) Marbella
Filippini (d) Lazio
Zanellati (p) Torino
Ravaglia (p) Bologna
De Silvestro (a) rinnovo
Malaccari (c) rinnovo

SOTTO CONTRATTO:

Marchegiani (p)
Tofanari (d)
Schiaroli (d)
Maini (d)
Benedetti (c)
Conti (c)
Ricci (c)
Battista (a)
Tavernelli (a)

TRATTATIVE:

Hadziosmanovic (d) Samp
Bordin (c) Roma
Sarao (a) Monopoli
Bianchimano (a) Perugia
Danti (a) Virtus Verona

CESSIONI:

Casiraghi (c/a) Sudtirol
Chinellato (a) Lecco
Espeche (d) Reggiana
Cattaneo (c/a) Novara
Plescia (a) Renate
Battaiola (p) Fiorenzuola

Clicca le immagini rossoblu!

CLASSIFICA 2018-2019

Pordenone
Triestina (-1)
Imolese
Feralpisalo

Monza
Sudtirol
Ravenna
Vicenza
Sambenedettese
Fermana
Ternana
Gubbio
Teramo
Albinoleffe
Vis Pesaro
Giana Erminio
Renate
Rimini
Virtus Verona

Fano

73
67
62
62
60
55
55
51
50
47
44
44
43
43
42
42
39
39
38

38

Link Banner: Risultati Calcio:

Risultati Calcio...

Verdetti:

Pordenone in serie B
Virtus Verona e Fano retrocesse in serie D

-

Marcatori 2018-2019
Lega Pro - Girone B

Granoche Triestina
Perna Giana Erminio
Lanini Imolese
Candellone Pordenone

17
15
14
14

Vedi lo stadio Barbetti!

Marcatori Gubbio
2018-2019

De Silvestro
Casiraghi
Marchi
Chinellato
Plescia
Casoli
Battista
Campagnacci
Espeche
Maini
Malaccari
Schiaroli

8
7
5
4
3
2
1
1
1
1
1
1

Scopri la nostra citta!

Link Partners:

Calcio in Diretta
Risultati.it

Calcioland.forumfree.it
Tuttocampo.it

Info e pubblicita:

redazione@gubbiofans.it

[vai alle news] [vai all'archivio news]

Ľ 30/05/2004
La Sangiovannese approda in finale: il Gubbio esce a testa alta dai playoff (1-0)

Al "Fedini" di San Giovanni Valdarno si affrontano per la semifinale di ritorno dei playoff Sangiovannese e Gubbio. Lo stadio Ŕ gremito in ogni ordine di posti: sugli spalti sono presenti 2300 spettatori circa, con una folta rappresentanza di tifosi eugubini, quasi 700 (400 nel settore ospiti e 280 in tribuna, 100 dei quali mandati dalla societÓ toscana e i restanti racimolati in settimana da San Giovanni Valdarno), che si sono recati in terra toscana con 8 pulmann e innumerevoli auto al seguito. Si presentano con un bel colpo d'occhio i due settori riservati al tifo organizzato locale e quello ospite (di grande impatto la coreografia dei tifosi sangiovannesi). Il Gubbio deve fare a meno dell'infortunato Cipolla, toccato duro nella gara di andata da Nocentini, giocatore che poi risulterÓ il match-winner della gara. Inizia la partita e dopo pochi istanti la Sangiovannese trova il gol del vantaggio. E' il 5', Galli pennella in area una punizione dalla sinistra, Nocentini svetta sopra tutti e di testa insacca la palla in rete. L'episodio crea qualche polemica sulla panchina rossobl¨: nell'azione del gol, infatti, il Gubbio si trova in dieci uomini perchŔ il difensore Antonazzo Ŕ fuori dal campo e il suo rientro viene ritardato da parte del direttore di gara. Gli eugubini, a questo punto, sono costretti fin da subito a rincorrere il risultato dopo il gol preso a freddo. All'8' protesta vivacemente Turchetta per un cinturamento ai suoi danni di un difensore azzurro in area toscana. Al 10' Sandreani mette in mezzo un cross per la testa di Ferrari che viene anticipato di un soffio dalla difesa toscana in angolo. Al 16' Sandreani spara dal limite in porta, ma la sua conclusione viene respinta dalla rocciosa difesa locale. Al 20', invece, un tiro telefonato di Galli dal limite viene bloccato senza problemi dal portiere rossobl¨ Fabbri. Al 27' una fucilata di Tognozzi dal limite scalda i pugni di Fabbri che riesce in tuffo a respingere la sfera. Saltano i nervi in campo e la partita si incattivisce. Al 28' Bruni viene colpito a gioco fermo da Stamilla, l'arbitro non si avvede di nulla e si prosegue. Ma passa appena un minuto, Baiano stende con una manata De Pascale che cade a terra: l'arbitro, su segnalazione del suo collaboratore di linea, non pu˛ far altro che estrarre il cartellino rosso nei confronti dell'ex attaccante fiorentino. Ma all'uscita dal campo, lo stesso Baiano si becca ancora con De Pascale, cercando di colpirlo di nuovo. Gli animi in campo si surriscaldano oltremodo, ne risente il gioco che diventa molto frammentato e spezzettato. Il Gubbio cerca di approfittare dell'inferioritÓ numerica dei locali, ma non trova la zampata vincente. Al 37' De Pascale calcia a rete in area ospite, la palla sbatte sulle mani di Nocentini: il difensore eugubino reclama il penalty ma l'azione tra i due Ŕ cosý ravvicinata che l'arbitro giustamente fa proseguire. Al 40' gran lavoro di Iezzi sulla destra, entra in area, salta alcuni avversari e serve al limite Lazzoni che spara a rete: la sua conclusione, per˛, termina alta. Il primo tempo si conclude con un tiro velleitario dal limite di Maisto che viene bloccato senza affanni dal portiere di casa Pierini. Nella ripresa ci si aspetta un Gubbio arrembante. La buona volontÓ c'Ŕ, ma le azioni risultano poco incisive sotto porta. Al 48' Scugugia rischia l'autogol deviando verso la propria porta un corner di Maisto. Al 50' un cross molto pericoloso di De Pascale in area toscana non viene sfruttato al meglio da Ferrari che di testa non riesce a depositare la palla in rete. Al 52' una bomba su punizione di Scugugia viene respinta dal sempre pronto Fabbri. Al 55' Iezzi, solo davanti al portiere, viene fermato per un dubbio fuorigioco. Mister Galderisi le tenta tutte per riequilibrare il risultato facendo entrare prima Spagnolli, che sostituisce Antonazzo, e poi Orocini che subentra al posto di uno spento Maisto. E proprio sui piedi di Spagnolli, al 67', giunge la pi¨ ghiotta occasione per gli eugubini per raggiungere il pareggio. Sandreani lancia alla perfezione in profonditÓ Spagnolli che aggancia bene la sfera ma solo davanti alla porta calcia incredibilmente sopra il montante. Al 69' Iezzi crea scompiglio sulla fascia destra e crossa in mezzo un pallone invitante per la testa di Ferrari che di poco sfiora il palo alla sinistra della porta difesa da Pierini. Un minuto pi¨ tardi lo stesso Iezzi invita a nozze Orocini che non riesce, per˛, a inquadrare lo specchio della porta con una bella girata al volo. Al 76' si rendono molto pericolosi i padroni di casa in contropiede con Farris che pennella un cross per la testa di Proietti che gira incredibilmente a lato a due passi dalla porta. Al 78' si ristabilisce in campo la paritÓ numerica. Presunto fallo di reazione di Spagnolli su Scugugia: l'arbitro estrae il cartellino rosso nei confronti dell'attaccante trentino. Spagnolli, secondo quanto ha dichiarato il mister eugubino a fine gara, Ŕ rimasto molto perplesso e contrariato sull'accaduto per non aver commesso il fatto. A questo punto della gara le speranze eugubine si assottigliano sempre di pi¨ e i minuti scorrono inesorabilmente. All'87' non ci resta che segnalare un presunto fallo di reazione di Scugugia su Giacometti che rotola a terra e protesta invano verso il direttore di gara. L'incontro termina con l'ultimo tentativo per il Gubbio per raggiungere un insperato pareggio con Orocini che di testa spedisce di poco a lato la sfera. Triplice fischio finale: festeggiano giustamente i giocatori e i tifosi sangiovannesi sugli spalti. Molto amaro in bocca invece nelle file rossobl¨, con i giocatori che vanno a salutare i tifosi eugubini giunti in massa in terra toscana che ricambiano con un caloroso applauso, nonostante la sconfitta. Alcuni calciatori eugubini escono dal campo in lacrime per un sogno ormai svanito. Per due anni di seguito, infatti, il Gubbio esce dai playoff con l'amaro in bocca. Tutti ricordano la finale persa con il Rimini la scorsa stagione, con alcuni decisioni arbitrali dubbie che condizionarono la gara di andata e una partita giocata in modo esemplare al ritorno. Quest'anno il cammino si Ŕ interrotto prima e anche in questa circostanza rimane molto rammarico. All'andata i rossobl¨ hanno vinto la gara per 2-1 dopo una conduzione arbitrale che ha lasciato non pochi strascichi polemici e, nel ritorno, una partita persa di misura contro un avversario sicuramente pi¨ esperto e quotato della compagine eugubina. E' anche vero, per˛, che il Gubbio visto quest'oggi non Ŕ riuscito a sfruttare nel migliore dei modi l'inferioritÓ numerica dei sangiovannesi dopo l'espulsione del fuoriclasse Baiano. La stagione del Gubbio Ŕ comunque da incorniciare perchŔ nessuno si sarebbe aspettato, alcuni mesi orsono, che questa squadra avrebbe raggiunto i playoff. Con l'avvento di Galderisi si Ŕ visto un buon calcio, la squadra ha macinato punti e ha risalito la china riuscendo in extremis a raggiungere il quinto posto che Ŕ valso la conquista dei playoff, dopo aver battuto in trasferta squadre titolate come San Marino e Gualdo, e giocandosela alla pari con la Sangiovannese. Mister Galderisi, infatti, a fine gara in sala stampa Ŕ ovviamente deluso del risultato conseguito a San Giovanni Valdarno, ma allo stesso tempo si sente rinfrancato e appagato di questa esperienza vissuta sulla panchina rossobl¨. E ringrazia tutti, in modo esplicito i calciatori, che hanno dato tutto quello che potevano dare in campo, e in particolar modo il pubblico eugubino che, a suo modo di vedere, Ŕ stato sempre vicino alla squadra che stimolata ha cercato di dare il meglio di sŔ. Onore e merito alla corazzata di mister Sarri che si giocherÓ la promozione in C/1 affrontando in finale il Gualdo del trainer Cuttone che Ŕ riuscito a battere nell'altra semifinale playoff il San Marino. Per la cronaca, segnaliamo che si sono salvate Carrarese e Rosetana: Imolese e Bellaria invece, dopo i verdetti dei playout, retrocedono nei dilettanti.
Sangiovannese: Pierini, Calori, Nocentini, Scugugia, Caleri, Farris, Stamilla (73' Morelli), Tognozzi, Gennari (89' Morandini), Baiano, Galli (41' Proietti). All. Sarri.
Gubbio: Fabbri, Antonazzo (62' Spagnolli), De Pascale, Lazzoni, Bruni, Giacometti, Iezzi (78' Coresi), Sandreani, Ferrari, Turchetta, Maisto (68' Orocini). All. Galderisi.
Rete: 5' Nocentini (S).
Arbitro: Marelli di Como (Ciabattoni di Ascoli Piceno e Anniballi di Foggia). Ammoniti: Gennari, Tognozzi e Farris (S); Sandreani (G). Espulsi: Baiano (S) al 29' e Spagnolli (G) al 78'. Spettatori: 2268 (680 provenienti da Gubbio); incasso lordo 28774.
I RISULTATI DEGLI SPAREGGI:
Playoff - Semifinali di Ritorno
Sangiovannese - Gubbio 1-0
5' Nocentini (S)
Gualdo - San Marino 3-2
2' MemŔ (G), 37' MemŔ (G), 45' Balducci (G) rig., 76' Bracaletti (S), 90' Pietranera (S)
Playout - Ritorno

Carrarese - Imolese 0-0
Rosetana - Bellaria 1-1

59' Cossa (R), 76' Medri (B)

Ľ 29/05/2004
Gubbio: tifosi in massa al Fedini

E' prevista una folta rappresentanza di tifosi eugubini al "Fedini" di San Giovanni Valdarno. Svaniti in un batter d'occhio, giÓ il lunedý sera, i 400 biglietti destinati ai supporters rossobl¨ nel settore ospiti. E, il martedý mattina, spariti anche gli altri 100 biglietti per il settore di tribuna che la Sangiovannese aveva mandato alla societÓ rossobl¨. Ma nella sede dell'A.S. Gubbio Calcio 1910 sono arrivate in settimana numerose richieste che sono rimaste inevase. Tutto questo perchŔ la capienza ufficiale dello stadio valdarnese si aggira sui 2300 posti. Sono previsti comunque oltre 600 supporters al seguito, alcuni dei quali troveranno posto in tribuna visto che il settore ospiti Ŕ totalmente gremito. Allestiti ufficialmente 8 pulmann e tante auto si recheranno in terra toscana.

Ľ 29/05/2004
Galderisi: "Ce la giocheremo... e chi sarÓ pi¨ bravo vincerÓ e andrÓ in finale"

Nella conferenza stampa prima della partita di ritorno della semifinale playoff contro la Sangiovannese, il mister eugubino Giuseppe Galderisi ha dichiarato: "Non scendiamo in campo per il pareggio, assolutamente. Giocheremo la partita a viso aperto, come abbiamo sempre fatto in precedenza. E' ovvio che dovremo stare molto attenti perchŔ avremo di fronte un avversario che avrÓ tanta rabbia in corpo per ribaltare il risultato del San Biagio. La Sangiovannese non si discute, Ŕ una squadra esperta, spietata e cattiva, calcisticamente parlando ovviamente. Ci mancherÓ Cipolla, un giocatore essenziale per noi. Speriamo che ci sia un direttore di gara all'altezza della situazione perchŔ sabato l'operato dell'arbitro non mi Ŕ piaciuto per niente. Saremo seguiti in massa dal nostro pubblico e questo ci stimola ancora di pi¨ per fare bene. I tifosi ci stanno sempre vicino, ci aiutano in tutte le fasi della gara con grande calore e incitamento. Non sapete quanto Ŕ importante per un giocatore sentire da vicino il calore dei tifosi. Ripeto, chi vince questa gara andrÓ in finale. Chi sarÓ pi¨ bravo vincerÓ, e se l'avversario si dimostrerÓ pi¨ forte di noi, tanto di cappello".

Ľ 28/05/2004
Cipolla: stop per almeno 10-15 giorni

Il responso degli esami clinici su Giovanni Cipolla, infortunatosi dopo uno scontro di gioco con Nocentini dopo appena dieci minuti nella partita di andata contro la Sangiovannese, hanno scongiurato qualsiasi rottura a livello osseo e di legamenti. L'attaccante napoletano ha effettuato prima un'ecografia e poi una risonanza magnetica che hanno rilevato lo stiramento di due legamenti della caviglia del piede sinistro. La parte interessata Ŕ ancora gonfia e viene sottoposta alle cure dei fisioterapisti e massaggiatori eugubini. Per lui si prevede comunque un periodo di stop di quindici giorni e sarÓ costretto a saltare praticamente quasi tutti i playoff.

Ľ 28/05/2004
Cipolla: "Tifosi state tranquilli, possiamo farcela anche senza di me"

Giovanni Cipolla, dopo l'infortunio che lo ha costretto a uscire dal campo dopo pochi minuti nella prima gara dei playoff contro la Sangiovannese, Ŕ sottoposto ogni giorno alle cure dei massaggiatori rossobl¨. L'estroso attaccante napoletano, interpellato da Gubbiofans, ha dichiarato: "Ho effettuato un'ecografia e una risonanza magnetica, non ho ancora le risposte definitive ma fortunatamente sembra che non ci sia niente di rotto. Ho pensato subito al peggio, invece sembra che ho riportato "solo" uno stiramento ai legamenti. Per˛ per un po' di tempo sono costretto a stare fermo ai box". Il giocatore rossobl¨ Ŕ visibilmente rammaricato perchŔ non potrÓ giocare la gara di ritorno a San Giovanni Valdarno: "E' veramente un peccato. Avrei voluto giocare questa partita e i playoff. Ma sono convinto che anche senza di me la squadra ha tutte le chances per raggiungere la finale". Cipolla ci tiene a salutare i tifosi che gli hanno dimostrato tanto affetto dopo l'infortunio, anche tramite il nostro sito, e dopo il caloroso saluto che gli stessi supporters eugubini gli hanno tributato quando usciva dal campo in barella sabato scorso: "Ci tengo a ricambiare tutti i messaggi di affetto che mi sono arrivati in questi giorni. Sabato mi Ŕ venuta la pelle d'oca quando ho sentito scandire il mio nome in coro quando uscivo dal campo. I tifosi eugubini sono encomiabili, saranno presenti in massa anche in terra toscana e sono convinto che ci porteranno in finale".

Ľ 27/05/2004
Gubbio, arbitra Marelli di Como

Per la partita di domenica al "Fedini" di San Giovanni Valdarno tra Sangiovannese e Gubbio Ŕ stato designato il direttore di gara Marelli di Como, coadiuvato dagli assistenti di linea Ciabattoni di Ascoli Piceno e Anniballi di Foggia. L'arbitro in questione ha diretto una gara del Gubbio nella scorsa stagione (vittoria in trasferta a Castel di Sangro per 1-0). Il quarto uomo sarÓ Celi di Campobasso. L'altro incontro dei playoff Gualdo-San Marino sarÓ diretto da Stefanini di Prato. Per i playout, invece, sono stati designati i seguenti arbitri: Lena di Ciampino per Carrarese-Imolese; Herberg di Messina per Rosetana-Bellaria.

Ľ 27/05/2004
Gubbiofans compie tre anni e raggiunge quota centocinquantamila!

Sono passati esattamente tre anni da quando il sito Gubbiofans ha visto la luce. Questo Ŕ stato il tempo necessario per raggiungere un traguardo storico, quello dei 150000 accessi unici. A lungo andare la partecipazione quotidiana dei nostri navigatori Ŕ continuamente aumentata, a tal punto che nel'ultimo anno si sono registrati 65000 accessi unici. Gubbiofans, da tempo in assoluto il sito internet eugubino pi¨ visitato, taglia questo importante traguardo. Un'esperienza di questo genere nasce dal puro volontariato, pressochŔ senza alcun sostegno economico, senza sponsor istituzionali (anche se la societÓ del Gubbio ha sempre simpaticamente approvato l'iniziativa, collaborando ove possibile), ma solo con la voglia di fare. Che Ŕ anche la passione di informare, se Ŕ vero che inserire ogni giorno news aggiornate, foto, dati, tabelle, per chi non fa di questo impegno un mestiere non Ŕ una passeggiata. E scusate se Gubbiofans Ŕ "solo" un sito di tifosi. Continuate a seguirci, e magari a criticarci ogni tanto, perchŔ senza la responsabilitÓ di sentire il gradimento di centinaia di persone che ogni giorno visitano il sito, sarebbe tutto pi¨ difficile. A Gubbio i tifosi veri esistono, eccome, e ce ne sono tanti. Che amano la squadra, la seguono e la incitano anche nelle difficoltÓ. Questo sito Ŕ per loro, per farli sentire ancora pi¨ vicini alle vicende della squadra del cuore.

Ľ 26/05/2004
Gubbio: al momento ottenuti 500 biglietti

Situazione biglietti fino a mercoledý sera. La societÓ eugubina ha ottenuto al momento altri 100 biglietti che riguardano i settori di tribuna centrale e laterale, da aggiungere ai 400 tagliandi del settore ospiti messi a disposizione per i tifosi rossobl¨. In sede, per˛, continuano a presentarsi diversi tifosi che sono sprovvisti del tagliando e c'Ŕ il rischio che molti di essi partiranno anche senza. Infatti in giornata sono apparsi in cittÓ alcuni volantini con scritto: "Tutti a San Giovanni Valdarno anche senza biglietto. Noi ci crediamo". Il comunicato porta la firma degli UltrÓ Gubbio 1980.

Ľ 25/05/2004
Ferrari: "Senza fare calcoli, cercheremo di fare la nostra partita"

Nella trasmissione "Fuorigioco" - in onda su Trg - ha partecipato il giocatore rossobl¨ Fausto Ferrari, autore del primo gol nella prima playoff contro la Sangiovannese. "Nel primo tempo non abbiamo giocato come Ŕ nostra consuetudine - ha affermato l'attaccante modenese - perchŔ avevamo davanti una grande squadra e ci ha condizionato un po' di tensione. Poi abbiamo trovato il vantaggio e siamo scesi in campo pi¨ tranquilli. I toscani hanno riequilibrato il risultato grazie a una grande invenzione di Baiano. Per fortuna siamo riusciti a segnare subito il gol del 2-1 che ci ha permesso di ottenere una vittoria importante in una gara equilibrata e combattuta. In campo siamo stati intelligenti a non cadere nel tranello di innervosirci dopo che l'arbitro ci ha ammonito diversi giocatori per falli veniali, mentre i toscani non venivano nemmeno puniti dopo alcuni interventi decisi, al limite del regolamento. Adesso non facciamo calcoli, cercheremo anche nel ritorno di fare la nostra partita e ci giocheremo tutto. Sappiamo che troveremo un ambiente molto caldo, come lo Ŕ stato sempre a San Giovanni Valdarno, ma noi contiamo molto nell'aiuto e nell'apporto del nostro pubblico che ha dimostrato di essere sempre il nostro dodicesimo uomo in campo".

Ľ 25/05/2004
Gubbio: prenotati giÓ oltre 500 biglietti

Come era facilmente prevedibile, la richiesta dei biglietti della tifoseria eugubina supera di gran lunga la quota di 400 unitÓ messe a disposizione dai valdarnesi. In sede, fino a questo momento, si sono giÓ prenotate ben 520 persone. La cifra delle iscrizioni Ŕ in procinto a salire e siamo solo a martedý. E' caccia al biglietto, quindi, e fino a questo momento sono stati allestiti giÓ 7 pulmann e un altro Ŕ quasi pieno. Altri supporters si stanno organizzando con mezzi propri per seguire la squadra rossobl¨ nel Valdarno. Si prevede quindi un grande esodo dei tifosi eugubini in terra toscana.

Ľ 25/05/2004
La societÓ del Gubbio multata di 4000 euro

Sono stati diramati i provvedimenti disciplinari dopo le prime gare di playoff e playout. Ammenda per la societÓ del Gubbio di 4000 euro perchŔ "prima dell'inizio e durante le fasi di riscaldamento propri sostenitori gridavano minacce e frasi espressive di discriminazione razziale nei confronti di un calciatore ospite; per ripetuto lancio di fumogeni, bengala e bottiglie prima e durante la gara, in una occasione indirizzati verso un calciatore ospite; per grida offensive e minacce verso un addetto dell'Ufficio Indagini e agli organi federali". Sono state multate anche le societÓ del San Marino (500 euro), Gualdo e Sangiovannese (entrambi di 350 euro). Squalificato per tre giornate Fattori del Bellaria, mentre Schiavon (Imolese) Ŕ stato appiedato per un turno.


Ľ 24/05/2004
Crespini: "Pochi 400 biglietti per i tifosi eugubini: ci stiamo muovendo..."

All'ordine del giorno il problema biglietti. Per i tifosi eugubini sono stati messi a disposizione solo 400 biglietti riguardanti il settore ospite, considerando che il "Fedini" Ŕ omologato per contenere non pi¨ di 2500 spettatori. Si prospetta quindi un problema di ordine pubblico, anche perchŔ esiste una richiesta di tagliandi da parte della tifoseria eugubina ben al di sopra delle aspettative dei toscani. Il diesse eugubino Claudio Crespini, interpellato da Gubbiofans, ha dichiarato a tal proposito: "Sono pochi 400 biglietti. Ci stiamo muovendo per ottenere un numero maggiore di tagliandi, ma prima di mercoledý non sarÓ formalizzato nulla di ufficiale. Esiste comunque una normativa federale che prevede in ogni caso un numero di posti disponibili non inferiore alle 600 unitÓ per il settore ospite in gare di serie C/2". Il problema Ŕ stato affrontato anche da alcuni quotidiani sportivi e riportiamo alcune dichiarazioni sempre del d.s. Crespini che ha affermato sul Corriere dell'Umbria: "
Noi abbiamo una tifoseria numerosa e calorosa che ai grandi appuntamenti non fa mancare il suo apporto e la nostra richiesta Ŕ determinata dal seguito che il Gubbio pu˛ vantare. Due stagioni fa quando la Sambenedettese venne a Gubbio avanz˛ la richiesta di pi¨ di 1500 tagliandi e noi fummo costretti a cedere l'intera tribuna centrale e laterale".


Ľ 23/05/2004
Playoff: il San Marino supera il Gualdo

Nel secondo incontro dei playoff del girone B della C/2 giocato allo stadio "Olimpico" di San Marino, la squadra di casa di mister Morgia ha sconfitto per 1-0 il Gualdo. La rete decisiva Ŕ stata messa a segno da Pietranera al 78' con un gran tiro al volo dalla distanza. Nei playout, invece, Ŕ prevalso un totale equilibrio: le due gare sono terminate a reti bianche. Tutte le partite di ritorno verranno giocate domenica prossima 30 maggio.
I RISULTATI DEGLI SPAREGGI:
Playoff - Semifinali di Andata
Gubbio - Sangiovannese 2-1
44' Ferrari (G), 72' Baiano (S), 74' Turchetta (G)
San Marino - Gualdo 1-0
78' Pietranera (S)
Playout - Andata
Bellaria - Rosetana 0-0
Imolese - Carrarese 0-0


Ľ 22/05/2004
Semifinale playoff: primo round al Gubbio contro la Sangiovannese (2-1)

E' in scena la prima semifinale playoff al "San Biagio" tra Gubbio e Sangiovannese. Pubblico delle grandi occasioni sugli spalti: oltre 2500 spettatori, con una buona rappresentanza ospite. La posta in palio Ŕ alta, la partita all'inizio stenta a decollare.
Al 10' si infortuna seriamente Cipolla dopo una entrata decisa di Nocentini ai suoi danni, che scombussola i piani di mister Galderisi che deve fare a meno fin da subito dell'estroso giocatore napoletano. Si prospetta un lungo stop per Cipolla che riporta la distorsione della caviglia, con interessamento della tibia. In settimana l'attaccante sarÓ sottoposto a risonanza magnetica per verificare la reale entitÓ dell'infortunio: la sua avventura nei playoff sembra finita. Questo episodio, e non solo, faranno sorgere non poche polemiche a fine gara in sala stampa: avremo modo di raccontare il tutto pi¨ avanti. Torniamo alla cronaca della gara. All'11' Sandreani sfiora l'incrocio dei pali con una bella punizione a girare dal limite. Al 27' fallo a gioco fermo di Nocentini su Iezzi: l'arbitro preferisce non sanzionare il difensore toscano, scatenando le proteste del pubblico eugubino sugli spalti. Al 29' Turchetta cerca il gol dalla distanza, ma il suo diagonale termina di poco a lato. Gli ospiti si fanno vedere in avanti in due occasioni. Prima al 37' con Scugugia che gira di testa a rete un corner di Baiano: Fabbri Ŕ attento e abbranca la sfera. Poi al 41' con Galli che pennella al centro una punizione per la testa di Gennari che sfiora il montante. Al 43' una punizione di Sandreani impegna il portiere ospite Pierini che respinge la sfera con i pugni. Antonazzo intercetta il pallone e calcia direttamente in porta, sfiorando di poco la traversa. E' il preludio al gol che arriva al 44'. Ferrari sfrutta al meglio una indecisione difensiva di Nocentini in area ospite, si impossessa del pallone e sfodera un gran tiro che si insacca sotto la traversa: l'attaccante modenese sfoga tutta la sua gioia verso i tifosi eugubini in tripudio sugli spalti. Nella ripresa il Gubbio sfiora il raddoppio al 46' con Turchetta che, lanciato a rete da Antonazzo, non riesce a centrare la porta con un tiro radente. Un minuto pi¨ tardi Iezzi impegna di testa il portiere ospite Pierini. Al 52' grande apertura di Baiano per Galli che spara a botta sicura a rete, Fabbri con i pugni respinge la sfera. Ma al 72' la Sangiovannese raggiunge il pareggio con un colpo da gran campione di Baiano. Tognozzi serve in profonditÓ l'ex attaccante fiorentino che con un bel diagonale al volo infila la palla in fondo al sacco. Ma non c'Ŕ nemmeno il tempo per esultare per i tifosi ospiti che dopo appena due minuti il Gubbio ristabilisce le distanze. E' il 74', Sandreani serve in area Turchetta che arpiona la sfera, si gira e con un tiro radente deposita la palla nell'angolino pi¨ lontano. Esplode il "San Biagio": Turchetta manifesta tutta la sua gioia mettendo in mostra la consueta maglietta porta fortuna, con scritto: "Le so tutte...". La partita Ŕ tutt'altro che finita. Al 76' assist dell'onnipresente Baiano per Galli che spedisce la sfera di poco a lato. All'83' Iezzi, lanciato sul filo del fuorigioco da Sandreani, spreca il 3-1 calciando la palla a lato, quando invece poteva servire in mezzo all'area Ferrari solo davanti alla porta. Nel finale due fiammate improvvise degli ospiti creano scompiglio in area eugubina. All'89' Galli effettua un cross millimetrico per la testa di Bolzan che gira di testa a rete: miracolo di Fabbri che con un gran colpo di reni riesce a deviare la palla in corner da sotto la traversa. Sugli sviluppi del calcio d'angolo, Sandreani respinge sulla linea di porta una conclusione a rete di testa di Caleri. Dopo cinque minuti di recupero finiscono le ostilitÓ. In casa rossobl¨ regna l'euforia per aver raggiunto una vittoria importante dopo una partita tirata fino all'ultimo istante contro un avversario ostico, esperto e di assoluto valore. Ma allo stesso tempo imperversa un certo disappunto per quello che Ŕ avvenuto durante la gara sul rettangolo di gioco. Il pubblico del "San Biagio" Ŕ rimasto molto risentito per una conduzione arbitrale che in maniera unanime Ŕ sembrata non all'altezza della situazione. E anche in sala stampa, a fine gara, serpeggia un eccessivo nervosismo nel diesse e nei giocatori rossobl¨. Il d.s. eugubino Crespini in sala stampa ha considerato l'atteggiamento dell'arbitro molto tollerante nei confronti del gioco duro praticato dalla difesa ospite verso gli avanti eugubini. E a farne le spese Ŕ stato proprio Cipolla - come ha sottolineato ancora il diesse rossobl¨ - che prima dell'infortunio ha dovuto subire a pi¨ riprese altrettanti falli molto duri dai difensori toscani, nessuno dei quali nemmeno ammonito. Domenica 30 maggio si giocherÓ il return-match a San Giovanni Valdarno. E viste le premesse, i rossobl¨ sono attesi da una vera battaglia.
Gubbio: Fabbri, Antonazzo (74' Amadio), De Pascale, Lazzoni, Bruni, Giacometti, Maisto, Sandreani, Ferrari (88' Spagnolli), Turchetta, Cipolla (11' Iezzi). All. Galderisi.
Sangiovannese: Pierini, Calori, Nocentini, Scugugia, Caleri, Farris (82' Bolzan), Proietti (60' Stamilla), Tognozzi, Gennari, Baiano, Galli. All. Sarri.
Reti: 44' Ferrari (G), 72' Baiano (S), 74' Turchetta (G).
Arbitro: Damato di Barletta (Cantale di Catania e Chiarella di Messina). Ammoniti: Antonazzo, Maisto, Sandreani e Amadio (G); Calori, Tognozzi e Galli (S). Spettatori: 2530 (451 provenienti da San Giovanni Valdarno); incasso: 26300 euro (dati societÓ).


Ľ 21/05/2004
Galderisi: "Gubbio mi ha dato una grande opportunitÓ, devo ricambiare..."

Grande risalto per il Gubbio di Nanu Galderisi su "Tuttosport". Il prestigioso quotidiano sportivo dedica ampio spazio alla squadra rossobl¨, con un intervista esclusiva all'ex giocatore di Juventus, Milan e Verona. "Il Gubbio mi ha dato una straordinaria opportunitÓ - afferma Galderisi su "Tuttosport" - Devo ricambiare". A gennaio i problemi al cuore, adesso punta alla promozione in C/1: "La grande paura Ŕ passata, anzi mi ha fatto crescere come uomo e come allenatore. Adesso posso davvero mettermi alla prova, sono pi¨ equilibrato. Leggo la vita e il calcio in modo diverso". Ora a Gubbio la sua nuova dimensione, dopo una carriera prestigiosa: "Mai stato cosý felice. Il primo compito Ŕ stato eseguito, l'aggancio al treno dei playoff ci Ŕ riuscito anche se abbiamo dovuto trovare in fretta la spinta decisiva per arrivare al quinto posto. Due vittorie esterne a San Marino e Gualdo, e il pari con la temibile Sangiovannese. Match tiratissimi, ma che ci hanno dato la convinzione di poter giocare a carte scoperte contro tutti". Un accenno alla Festa dei Ceri, prima del match contro la Sangiovannese: "La tradizione va rispettata, gli eugubini sanno bene come crescere i loro ragazzi in parallelo con la storia cittadina. Un po' come noi del Gubbio che abbiamo un occhio particolare anche per i giovani". E adesso? "Siamo consapevoli di esserci preparati con grande intensitÓ. Possiamo crescere ancora e chissÓ...".


Ľ 21/05/2004
Montevarchi: Coccimiglio patron del Foggia; L'ex Acori rinnova con il Rimini

Giuseppe Coccimiglio, 30 anni, maggiore azionista del Montevarchi, Ŕ il nuovo patron del Foggia che Ŕ fallito il 6 aprile. L'imprenditore toscano ha rilevato il patrimonio attivo del club superando la concorrenza di un gruppo di imprenditori locali. Inizia, quindi, una nuova avventura per Coccimiglio e la nuova societÓ della squadra pugliese sarÓ chiamata Unione Sportiva Foggia Srl. L'imprenditore toscano ha assicurato che quasi sicuramente rimarrÓ ancora alla guida del Montevarchi, appena retrocesso nei dilettanti. Intanto, Leonardo Acori (49 anni, ex allenatore di Gubbio e Sangiovannese) ha rinnovato il contratto con il Rimini legandosi al club romagnolo fino al 2005. Il trainer biancorosso inizierÓ una nuova avventura nei playoff a partire dal 30 maggio nel girone A della C/1 e affronterÓ nella prima semifinale il Cesena nel derby romagnolo.


Ľ
21/05/2004
Gubbio, arbitra Damato di Barletta

Per la partita di sabato prossimo al "San Biagio" tra Gubbio e Sangiovannese Ŕ stato designato il direttore di gara Damato di Barletta, coadiuvato dagli assistenti di linea Cantale di Catania e Chiarella di Messina. L'arbitro in questione ha diretto una gara del Gubbio in questa stagione (2-0 in casa contro il Ravenna). Il quarto uomo sarÓ Lena di Ciampino. L'altro incontro dei playoff San Marino-Gualdo sarÓ diretto da Tonolini di Milano. Per i playout, invece, sono stati designati i seguenti arbitri: Lops di Torino per Imolese-Carrarese; Celi di Campobasso per Bellaria-Rosetana.


Ľ
20/05/2004
Gubbio: in evidenza il settore giovanile

Interessanti novitÓ per il settore giovanile della A.S. Gubbio 1910. Terminati i campionati "Berretti" e "Allievi", alcuni giovani del vivaio rossobl¨ sono al centro dell'attenzione di numerosi club professionistici. Tiziano Bedini (10 reti in campionato) e Cristian Ortali, entrambi in forza nella squadra "Berretti", e il giovane degli "Allievi" Tiziano Pinazza, hanno disputato il Torneo di Boghera con la maglia dell'Ancona. Il centrocampista Francesco Gaggi (classe '86) parteciperÓ con il Brescia a una serie di partite amichevoli. Ottime notizie arrivano sempre da Brescia e riguardano Emanuele Francioni (ceduto a gennaio dal Gubbio alla societÓ lombarda): il giovane attaccante ha esordito in prima squadra, sotto la guida del tecnico De Biasi, nell'amichevole Lugano-Brescia disputata in Svizzera. La squadra "Berretti" allenata da Enrico Sannipoli sarÓ impegnata nella prima settimana di giugno in un quadrangolare che si disputerÓ a Gubbio. Non sono stati ufficializzati ancora i nomi delle squadre che parteciperanno a questo torneo, ma dovrebbero trattarsi di Modena, Perugia, Ancona e per l'appunto il Gubbio.

Ľ 20/05/2004
Sandreani: "Grazie per le scarpette... il pubblico Ŕ la nostra arma in pi¨"

Alex Sandreani si appresta ad iniziare per la seconda stagione consecutiva in maglia rossobl¨ una nuova avventura nei playoff. Il giocatore di Cantiano in questa stagione ha segnato una sola rete, proprio contro la Sangiovannese: "Affronteremo un avversario difficilissimo - afferma il centrocampista marchigiano sul "Corriere dell'Umbria" - La Sangiovannese Ŕ una squadra concreta e bella da vedere, ma di fronte troverÓ un Gubbio che ha tanta voglia di andare in finale". Sandreani ha ritrovato le scarpette porta fortuna che aveva "regalato" ai tifosi dopo l'ultima partita in casa contro l'Imolese: "Era diventato un vero tormentone e mi ha fatto molto piacere riavere le mie scarpette, soprattutto per scaramanzia. Ho ringraziato il tifoso che me le ha restituite e ho promesso di regalargliele dopo i playoff". Infine un accenno ai supporters rossobl¨: "A Gubbio Ŕ bello sudare per la maglia e per il dodicesimo uomo in campo, cioŔ per i nostri tifosi che come nella scorsa stagione ci daranno una grossa mano. Nei momenti difficili e delicati come questi abbiamo sempre avuto la conferma dell'attaccamento e dell'affetto del nostro pubblico: il loro grande sostegno non mancherÓ di certo e sarÓ la nostra arma in pi¨".

Ľ 20/05/2004
Gubbio-Sangiovannese: da venerdý inizia la prevendita dei biglietti

Comincia il conto alla rovescia per la semifinale di andata dei playoff tra Gubbio e Sangiovannese che si giocherÓ sabato 22 maggio al "San Biagio" (inizio ore 16,30). La prevendita dei biglietti inizierÓ venerdý 21 maggio presso la sede dell'A.S. Gubbio (Polisportivo "San Biagio", via Parruccini) a partire dalle ore 15 fino alle ore 19. La prevendita proseguirÓ tutto il sabato a partire dalle ore 10 fino all'inizio della gara nel pomeriggio. Per tribuna laterale e gradinata il biglietto costerÓ 14 euro. Per accomodarsi in curva ci vorranno 8 euro. Le poltroncine laterali costano 20 euro mentre le poltroncine centrali V.i.p. 25 euro. I prezzi dei tagliandi, che sono stati stabiliti dalla Lega, sono unici per tutti (compresi donne e ragazzi sotto i 14 anni). Si ricorda che non saranno validi gli abbonamenti della stagione 2003/04. A tutti i tifosi raccomandiamo di presentarsi allo stadio giÓ muniti di biglietto, in previsione del fatto che si potrebbero generare noiose file ai botteghini.

Ľ 18/05/2004
La Disciplinare assolve il Grosseto

La Commissione Disciplinare ha esaminato il deferimento della procura federale a carico del Grosseto per aver violato la clausola compromissoria sul caso Parola con il Pisa che impedisce ai club di ricorrere alla giustizia ordinaria per regolare problemi tra societÓ. La societÓ maremmana Ŕ stata prosciolta dalla Disciplinare della Lega di C. In base a questa decisione, il Grosseto non viene penalizzato di tre punti come aveva chiesto il Procuratore federale e mantiene la promozione in serie C/1, come ha deliberato il risultato del campo. In questo modo rimane tutto invariato: la partita tra Gubbio e Sangiovannese si giocherÓ regolarmente sabato 22 maggio alle ore 16.30 allo stadio "San Biagio".

Ľ 18/05/2004
Antonazzo: "I playoff, grande traguardo: con l'aiuto dei tifosi possiamo vincere..."

Si avvicina la prima sfida playoff tra Gubbio e Sangiovannese. Angelo Antonazzo, alla prima stagione in rossobl¨, ha centrato al primo colpo la possibilitÓ di giocare gli spareggi promozione: "Sappiamo contro chi giochiamo e ci stiamo preparando al meglio - afferma il terzino pugliese su "Il Corriere dell'Umbria" - La Sangiovannese Ŕ da temere perchŔ Ŕ una squadra molto quadrata che ha in organico un giocatore come Baiano che fa la differenza. Ma noi abbiamo le armi giuste per controbatterli. Crediamo di arrivare fino in fondo perchŔ abbiamo ancora tanta voglia di vincere. Ho provato una grandissima soddisfazione nel centrare al primo anno questo traguardo dopo una sorprendente volata finale. Nell'ultima giornata in casa Ŕ stato molto bello festeggiare insieme ai nostri tifosi il raggiungimento dei playoff. Il pubblico di Gubbio ci ha sempre dimostrato tanto affetto e soprattutto nei momenti che contavano ha sempre fatto la differenza. Il loro incitamento non Ŕ mai mancato e sappiamo che sarÓ il nostro dodicesimo uomo in campo, che ci sosterrÓ dal primo all'ultimo minuto e ci darÓ i giusti stimoli per poter vincere questa delicata partita".

Ľ 17/05/2004
Amarcord Rossobl¨, anno 1987: in 20000 per uno spareggio di serie D...

Il 17 maggio 1987 rievoca ricordi mai offuscati nella memoria dei tifosi del Gubbio: in uno stadio "Renato Curi" di Perugia stracolmo di cuori rossobl¨, il Gubbio vinceva lo spareggio che gli riconsegnava le chiavi della serie C/2, a spese del Poggibonsi. La rete decisiva fu realizzata da Rosario Zoppis al 112' davanti a ventimila spettatori (circa 4000 di Poggibonsi). Fu un incontro tirato fino all'ultimo minuto e all'insegna del gran tifo: il Gubbio, allenato da Giampaolo Landi, dopo diversi anni nei dilettanti coronava un sogno. Dopo 38 anni il Gubbio torna in serie C. In cittÓ fu festa grande, al rientro dei tifosi e della squadra. In serata, strade e piazze di Gubbio si riempirono di bandiere, come nella magica serata dell'11 luglio 1982, quando l'Italia vinse per la terza volta la Coppa del Mondo. Con bagni nelle fontane, canti e balli fino a tarda notte, gli eugubini festeggiarono la promozione. Formazione del Gubbio nello spareggio al "Curi": Cacciatori, Ragnacci, Sbrega (100' Proietto), Bonifazi, Lilli, Pompa, Ciucarelli, Miocchi, Zoppis, Di Renzo, Lotorio (110' Camborata). All. Landi. (dal libro "Rossobl¨" di Gianluca Sannipoli).

Ľ 16/05/2004
Playoff: il Carbonesca accede alla finale

Semifinale di ritorno dei playoff di Prima Categoria girone A. Si sono affrontate due compagini del comprensorio eugubino, il Semonte del presidentissimo Sauro Notari e il Carbonesca del patron Mario Fioriti. I padroni di casa del Semonte, allenati dal tecnico Lele Mengoni, hanno sconfitto per 3-2 i rossobl¨ di mister Luca Morlupo. Il Carbonesca, in virt¨ di questo risultato, accede alla finale playoff (in vantaggio per il 2-0 ottenuto all'andata). La partita Ŕ stata avvincente e ricca di emozioni davanti ad un folto pubblico (oltre 500 spettatori). Dopo appena un quarto d'ora i rossoverdi di casa si sono portati in vantaggio con Pozzolini. Poco pi¨ tardi Ŕ arrivato il pareggio degli ospiti, per mezzo di una punizione dal limite dell'ex giocatore del Gubbio Luiu che ha infilato la palla sotto l'incrocio dei pali. Allo scadere del primo tempo i padroni di casa si sono riportati in vantaggio con Pozzolini su rigore e nella ripresa hanno realizzato il gol del 3-1 con Centogambe (gran tiro dal limite che si Ŕ insaccato sotto la traversa). Il Semonte per alcuni istanti ha accarezzato la possibilitÓ di passare il turno. Ma nel finale di gara, il Carbonesca ha siglato la rete della sicurezza con Giacometti che ha ribadito in rete una bella azione corale impostata da De Angelis.

Ľ 13/05/2004
L'ex rossobl¨ Ciucarelli: "I ventimila spettatori del Curi non si dimenticano..."

A 41 anni l'ex tornante eugubino non smette di stupire. Fabrizio Ciucarelli, giocatore indimenticato del Gubbio dal 1984 al 1988, con il Valfabbrica ha stravinto il campionato di Prima Categoria (girone A). Fa ancora impazzire gli avversari, dribbla, corre, crossa e segna. Un esempio di longevitÓ calcistica che fa invidia a molti. Il calciatore di Ellera ha ancora tanta voglia di giocare e divertirsi: "Ho la fortuna di stare bene fisicamente - afferma Ciucarelli su "Il Giornale dell'Umbria" - Di conseguenza vado avanti e non esiste nessun segreto. Nella mia carriera ho avuto la fortuna di non fare mai il passo pi¨ lungo della gamba e in questo modo puoi giocare per tanti anni a buoni livelli". Una parentesi con il Gubbio memorabile. "Giocare lo spareggio contro il Poggibonsi al Curi di Perugia davanti a 20000 spettatori, con tanto di tifosi della vicina Ellera che avevano preparato addirittura uno striscione per me, beh, sono cose che non si dimenticano...". Il ricordo pi¨ vivido nella mente? "Ripeto, lo spareggio Gubbio-Poggibonsi. Mi viene in mente anche il gol che segnai con la maglia eugubina proprio al Curi nel derby contro il Perugia di Ravanelli in C/2 nel 1988".

Ľ 12/05/2004
Tifosi eugubini: tra i pi¨ presenti del girone

I tifosi del Gubbio hanno concluso il campionato al quarto posto nella graduatoria delle presenze nel girone B della serie C/2, secondo una tabella che fa riferimento alle presenze riportate dal quotidiano sportivo "La Gazzetta dello Sport". Al "San Biagio" sono stati presenti in tutto 25.100 spettatori con una media di 1.480 a partita nelle 17 gare disputate in campionato in casa. Il Gubbio Ŕ dietro solamente al Grosseto che guida la classifica (50000 presenze, media 2.940), al Fano (34.200 presenze, media 2.010) e al Ravenna (31.300 presenze, media 1.840). Un dato considerevole in rapporto al bacino di utenza minore che pu˛ ricoprire la cittÓ di Gubbio rispetto a Grosseto, Fano e Ravenna. Alle spalle della tifoseria eugubina Ŕ presente quella della Sangiovannese che occupa la quinta posizione (23.400 presenze, con una media di 1.380 spettatori a gara).

Ľ 11/05/2004
Amarcord Rossobl¨: 57 anni fa il Gubbio conquista gli spareggi per la serie B...

Cinquantasette anni fa, precisamente l'11 maggio 1947, Gubbio e Baracca Lugo si giocarono lo spareggio per aggiudicarsi il primo posto per accedere agli spareggi per la promozione in serie B. Cosý racconta quella memorabile giornata per i colori eugubini, il corrispondente di Pesaro de "La voce Adriatica", Raoul Mari: "Folla delle grandi occasioni al Tonino Benelli di Pesaro dove si Ŕ disputato l'incontro di finalissima tra le rappresentative del Gubbio e del Lugo, che alla fine delle fatiche di serie C si sono trovate con lo stesso numero di punti dopo un campionato pieno di emozioni e incertezze. Colonne di camions hanno riservato a Pesaro fiumane di sportivi...". Il Gubbio si aggiudic˛ la gara nella ripresa con le reti di Baccarini al 2' e di Brando al 17'. Per i tifosi eugubini, che seguirono la squadra con ogni mezzo possibile (dalle motociclette ai camion), fu una gioia immensa. I festeggiamenti proseguirono sia durante il lunghissimo e disagevole viaggio di ritorno, sia in cittÓ. A Gubbio, ad attendere la squadra ci fu una folla immensa e la gioia fu incontenibile, sebbene si doveva giÓ pensare alle ultime gare valevoli per la promozione in B. Infatti, per decidere le squadre che sarebbero state promosse nel campionato cadetto, fu necessario disputare un altro mini-torneo. Il Gubbio, al termine di una splendida volata, il 24 luglio 1947 venne promosso per la prima volta in serie B. Formazione Gubbio contro il Lugo: Masetti, Quintavalle, Nafissi, Iacopini, Gabrielli, Napoli, Silvestri, Nardecchia, Baccarini, Brando, Gambini. (dal libro "Rossobl¨", di Gianluca Sannipoli).

Ľ 11/05/2004
Gnagni: "A Ravenna Ŕ andata male, ma ai playoff faremo la nostra bella figura"

Nella trasmissione "Fuorigioco" - in onda su Trg - hanno partecipato i due giovani calciatori rossobl¨ Giordano Gnagni (nella foto) e Marco Gaggiotti. Entrambi hanno esordito con la maglia della prima squadra domenica scorsa a Ravenna. "Sono stato molto contento di aver giocato per la prima volta con la prima squadra - ha sottolineato Gnagni - E' da tempo che attendevo di avere questa opportunitÓ. Ringrazio il mister per avermi dato questa possibilitÓ. E' ovvio che sono rammaricato per il risultato che abbiamo conseguito a Ravenna, ma c'Ŕ l'abbiamo messa tutta per onorare al meglio fino alla fine questo campionato. E' andata male, ma sono sicuro che ai playoff faremo la nostra bella figura. Da eugubino sono felice di partecipare per la prima volta agli spareggi promozione e speriamo di salire in C/1". Il parere di Gaggiotti, che al suo esordio con la formazione di Galderisi a Ravenna si Ŕ procurato il rigore poi fallito da Orocini: "E' stato emozionante giocare in prima squadra - ha affermato con soddisfazione Gaggiotti - Ci tenevamo a fare bene tutti, poi Ŕ andata come Ŕ andata, ma ci abbiamo giÓ messo una pietra sopra. Il mister a Ravenna ha dato spazio giustamente ai giocatori meno utilizzati in campionato. E adesso ci stiamo giÓ preparando per affrontare nelle migliori condizioni sabato prossimo la Sangiovannese. Sappiamo che troveremo di fronte un avversario molto difficile e ostico da superare".

Ľ 11/05/2004
Giudice Sportivo: Grosseto decimato

Sono stati diramati i provvedimenti disciplinari dopo l'ultima giornata di campionato del girone B della C/2. Pesanti sanzioni del Giudice Sportivo nei confronti del Grosseto. La societÓ maremmana Ŕ stata multata di 300 euro; il difensore Venturi e il centrocampista Di Pietro sono stati squalificati entrambi per tre giornate. Per un turno sono stati appiedati Tarpani, Mastrapasqua e Lepri del Montevarchi, Nunziato della Rosetana e Lodi Rizzini del Ravenna. Infine sono state multate anche le societÓ di Imolese (400 euro) e della Carrarese (250 euro).

Ľ 10/05/2004
Semifinale playoff: Gubbio-Sangiovannese anticipata a sabato 22

E' ufficiale. La partita tra Gubbio e Sangiovannese, che si giocherÓ allo stadio "San Biagio", valevole per la semifinale di andata dei playoff del girone B della C/2, Ŕ stata anticipata a sabato 22 maggio (ore 16.30). La partita, che doveva essere giocata domenica 23, Ŕ stata spostata per la concomitante Festa dei Ceri Mezzani che si tiene a Gubbio nella stessa giornata di domenica. La Lega di serie C e la societÓ toscana hanno dato il via libera al cambiamento della data dell'incontro.

Ľ 09/05/2004
Il Ravenna travolge le riserve del Gubbio: i rossobl¨ con la Sangiovannese ai playoff

Ultima giornata di campionato, il Gubbio affronta in trasferta al "Benelli" il Ravenna. Mister Galderisi tiene a riposo Lazzoni e Sandreani, i due perni di centrocampo, che non vengono nemmeno convocati. In panchina si siedono Fabbri, Maisto, Turchetta e Cipolla. Scende in campo una formazione inedita, con l'esordio dal primo minuto in questo campionato tra i pali del portiere Giustolisi e con l'innesto fin dall'inizio di Zebi, Birolini, Coresi e Orocini. Spazio quindi per le seconde linee, con il Gubbio che pensa giÓ ai playoff, conquistati per il secondo anno consecutivo dopo una volata finale entusiasmante. Squadre quotate come il Fano, il Forlý e per l'appunto il Ravenna, hanno dovuto cedere il passo ai rossobl¨ che hanno conquistato nelle ultime sei gare ben 14 punti. Inizia la gara e al 1' si fanno subito pericolosi i rossobl¨ con Spagnolli che, ben servito da Iezzi, impegna l'estremo difensore ravennate Capecchi. Al primo vero affondo i padroni di casa passano in vantaggio con Affatigato che al 10' deposita la palla in rete a due passi dalla porta. Al 12' Coresi di testa impegna severamente il portiere di casa Capecchi che si salva deviando la palla in calcio d'angolo. Ma il Ravenna Ŕ deciso a fare risultato e al 25' raddoppia: cross dalla destra di Magoni per la testa di Garroni che insacca la palla in rete. Al 35' fa il suo esordio in questo campionato Marco Gaggiotti, giovane promettente della "Berretti" rossobl¨, che sostituisce in campo Birolini. Poco pi¨ tardi, precisamente al 37', i padroni di casa triplicano: Magoni lancia alla perfezione a rete Garroni che con un pregevole pallonetto supera il portiere Giustolisi in uscita. Non c'Ŕ storia in campo: il Ravenna Ŕ tonico e deciso a fare risultato davanti al pubblico amico, con il Gubbio che invece ha la testa altrove e precisamente ai playoff. Ma al 39' i rossobl¨ potrebbero accorciare le distanze. Un retropassaggio di Conficconi verso la propria porta prende di sorpresa il portiere ravennate Capecchi: la palla sembra rotolare in rete quando un difensore giallorosso riesce a deviarla in angolo. Al 41' ci prova dalla distanza l'ex di turno Iezzi ma il suo tiro potente e angolato termina a lato di poco. Finisce cosý il primo tempo sul punteggio di 3-0 in favore dei padroni di casa. Inizia la ripresa e il Gubbio ha l'opportunitÓ per accorciare le distanze: Spagnolli di testa colpisce il palo. Al 50' si rende protagonista Gaggiotti che una volta entrato in area viene messo gi¨ da un difensore giallorosso: Ŕ calcio di rigore. Dal dischetto Orocini si fa neutralizzare il penalty dall'estremo difensore ravennate Capecchi. Al 52' gran botta dalla distanza di Iezzi in porta: il portiere Capecchi si supera e devia la palla in corner. Al 59' Magoni si libera di un avversario al limite dell'area eugubina e fa partire un gran tiro a girare indirizzato verso l'incrocio dei pali: la palla sibila di poco sopra il montante. E al 64' il Ravenna segna ancora con Affatigato che con una fucilata dal limite insacca la palla sotto l'incrocio dei pali. Al 65' fa il suo esordio in rossobl¨ un altro giovane della "Berretti", il centrocampista Giordano Gnagni, che subentra al posto di Orocini. Al 67' i padroni di casa dilagano: Affatigato con un bel tocco vellutato serve in profonditÓ Magoni che al volo insacca la palla in rete. Al 70' Moscelli, ben servito dall'ottimo Affatigato, impegna il portiere rossobl¨ Giustolisi che devia la palla in angolo. Sugli sviluppi del corner, i padroni di casa sfiorano ancora la segnatura con Lodi Rizzini che di testa colpisce la traversa. Finisce cosý la gara, con i tifosi di casa che effettuano una pacifica invasione di campo. Un 5-0 rotondo che fortunatamente non conta nulla ai fini della classifica. Una partita che Ŕ servita al mister per far rifiatare alcuni giocatori portanti della squadra in prossimitÓ dei playoff, per dare il giusto spazio ai giocatori meno utilizzati in tutto il campionato, tra cui alcuni giovani promettenti della squadra "Berretti" come Gaggiotti e Gnagni. E adesso si attendono i playoff. Il Gubbio affronterÓ al "San Biagio" nella prima semifinale la temibile Sangiovannese di Baiano. Per gli spareggi promozione, domenica 23 maggio si affronteranno Gubbio-Sangiovannese e San Marino-Gualdo. Per i playout, invece, si scontreranno Bellaria-Rosetana e Imolese-Carrarese. Il Montevarchi retrocede nei dilettanti.
Ravenna: Capecchi, De Stefani, Conficconi, Affatigato, Luppi (73' Ottofaro), Lodi Rizzini, Magoni (73' Carlino), Mingozzi, Roncarati, Garroni (60' Pizzolla), Moscelli. All. Gadda.
Gubbio: Giustolisi, Antonazzo (76' De Pascale), Amadio, Zebi, Bruni, Giacometti, Iezzi, Birolini (35' Gaggiotti), Spagnolli, Orocini (65' Gnagni), Coresi. All. Galderisi.
Rete: 10' Affatigato (R), 25' Garroni (R), 37' Garroni (R), 64' Affatigato (R), 67' Magoni (R).
Arbitro: De Luca di Pescara. Ammoniti: Lodi Rizzini (R). Spettatori: 1500 circa.
I RISULTATI DELLA 34░ GIORNATA:
Aglianese - Sansovino 2-1
11' Chicco (A), 51' Rossi (S), 58' Saccani (A)
Carrarese - Castelnuovo 1-0
5' Nappi (C)
Cuoiopelli Cappiano - Tolentino 1-0
83' Collini (C)
Gualdo - Fano 2-2
24' Rossi (G), 45' Gentili (G), 54' Pierobon (F), 76' Giovannelli (F)
Imolese - Bellaria 2-2
23' Parla (I), 43' Medri (B), 55' Polidori (I), 58' Maggi (B)
Ravenna - Gubbio 5-0
10' Affatigato (R), 25' Garroni (R), 37' Garroni (R), 64' Affatigato (R), 67' Magoni (R)
Rosetana - Montevarchi 2-1
35 ' Tarpani (M), 52' Nunziato (R), 88' Bizzarri (R)
San Marino - Grosseto 1-1
14' Pietranera (S) rig., 60' Baciocchi (G)
Sangiovannese - Forlý 3-1
2' Rondina (F), 45' Scugugia (S), 61' Caleri (S), 71' Gennari (S)

Ľ 09/05/2004
Semifinale playoff: primo round al Carbonesca nel derby con il Semonte

Semifinale di andata dei playoff di Prima Categoria girone A. Si sono affrontate due compagini del comprensorio eugubino, il Carbonesca del patron Mario Fioriti e il Semonte del presidentissimo Sauro Notari. I padroni di casa del Carbonesca, allenati dal tecnico Luca Morlupo, hanno avuto la meglio per 2-0 contro i rossoverdi di mister Lele Mengoni. Le reti sono state messe a segno da De Angelis (57') e Riberti (87'). Espulso per somma di ammonizioni il centrocampista Stefano Rossi del Semonte. Il return-match Ŕ previsto per domenica 16 maggio a Semonte.

Ľ 08/05/2004
Berretti: il Gubbio chiude alla grande

La "Berretti" Gubbio ha sconfitto in trasferta per 3-2 il Cesena, nel recupero dell'ultima giornata del torneo. I gol dei rossobl¨ portano la firma di Matteo Radicchi, Migliorati e Ortali. La formazione allenata da Enrico Sannipoli chiude alla grande questo campionato posizionandosi al quarto posto in classifica. Durante la stagione diversi giovani si sono valorizzati. A gennaio l'attaccante Francioni Ŕ stato acquistato dal Brescia. Il centrocampista Gnagni Ŕ stato convocato dalla Nazionale di serie C. E altri giovani si sono messi in luce e sono seguiti da club di serie A, in attesa del Torneo "CittÓ di Gubbio" che si svolgerÓ di nuovo quest'anno nella cittÓ dei Ceri. Un'importante vetrina per mettere in mostra molti giovani rossobl¨, che si confronteranno contro squadre giovanili prestigiose.

Ľ 07/05/2004
Turchetta: "Il nostro motto Ŕ attaccare per difenderci: il bello viene adesso..."

Alessandro Turchetta, autore di cinque reti in questo campionato alla sua prima stagione in rossobl¨, fa il punto della situazione dopo il raggiungimento dei playoff. "Direi che il bello viene adesso - afferma il centrocampista rossobl¨ sulle colonne de "La Nazione" - Eravamo partiti al rallentatore, ma ora abbiamo trovato fiducia e voglia di giocare. Attaccare per difenderci: Ŕ questo il nostro motto. Siamo convinti che ci porterÓ lontano. L'arrivo di Galderisi ci ha fatto bene, ci ha dato la scossa decisiva ed ora siamo la mina vagante, capace di qualsiasi impresa contro tutti". Il centrocampista napoletano Vincenzo Maisto invece, anche lui alla sua prima stagione in rossobl¨, parla del pubblico eugubino: "Non Ŕ mai mancato agli appuntamenti - come riporta il "Corriere dell'Umbria" - I tifosi ci hanno sempre incitato e grazie anche al loro apporto sono arrivate le vittorie. Poi in queste ultime gare Ŕ stato bellissimo vedere lo spettacolo che hanno offerto sugli spalti. Suggestiva Ŕ stata la partita di domenica scorsa, con la banda musicale che ha accompagnato con la musica ogni nostro gol. Ci hanno fatto assaggiare come sarÓ il clima della Festa dei Ceri e ai playoff saranno di nuovo la nostra arma in pi¨".

Ľ 07/05/2004
Ravenna: donne e ragazzi entrano gratis

Singolare iniziativa della societÓ del Ravenna Calcio in occasione dell'ultima gara di campionato al "Benelli" contro il Gubbio. La societÓ giallorossa lancia una speciale promozione: le donne e i ragazzi fino a 18 anni avranno accesso gratuito allo stadio. E i prezzi saranno popolari in tutti settori, da 1 euro per la curva a 10 euro per la tribuna Vip. La gara sarÓ diretta da De Luca di Pescara, coadiuvato dagli assistenti di linea Velardo di Bergamo e Galloni di Lodi.

Ľ 06/05/2004
Un dono "speciale" per... De Pascale

Una testimonianza diretta del feeling tra squadra e pubblico Ŕ il gesto di un tifoso della vecchia guardia che prima dell'allenamento pomeridiano di alcuni giorni fa ha simbolicamente donato una sciarpa rossobl¨ a Maurizio De Pascale per il suo attaccamento alla maglia: "Quello del tifoso Ŕ stato un bel gesto e lo ringrazio per questo - ha affermato il jolly difensivo sul "Corriere dell'Umbria" - Sono bei riconoscimenti e conserver˛ con cura la sciarpa che mi Ŕ stata donata. Devo sottolineare che i tifosi ci sono stati sempre vicini anche nei momenti pi¨ brutti". Lo stesso tifoso, secondo quanto ci ha riferito il giornalista autore dell'articolo, nella scorsa stagione ha compiuto lo stesso gesto nei confronti di Gianluca Panisson, per cinque stagioni giocatore del Gubbio, ora in forza al Montevarchi. "Sono doppiamente contento - ha affermato ancora De Pascale - Sia per la mia prima marcatura in questo campionato, sia perchÚ ho potuto dedicare questa rete a mio padre che ha attraversato un periodo brutto della sua vita. Ho sempre creduto nei playoff e poi diventa ancora pi¨ bello quando il sogno si realizza".

Ľ 06/05/2004
Fabbri: "Ho sempre creduto nelle nostre potenzialitÓ: ai playoff per vincere"

Fabio Fabbri, da quando indossa la maglia del Gubbio, per il secondo anno consecutivo disputerÓ i playoff. "E' stata una soddisfazione doppia conquistare i playoff per la seconda stagione di seguito - afferma il portiere marchigiano, intervistato da Gubbiofans - All'inizio avevamo poco credito, invece abbiamo sbalordito tutti, soprattutto coloro che credevano che la squadra era da salvezza e non era forte. Ho sempre creduto nelle nostre potenzialitÓ. E non Ŕ finita... siamo pronti a giocare i playoff per vincere. La scorsa stagione abbiamo dovuto incontrare un avversario molto forte come il Rimini e ci sentivamo giÓ abbastanza appagati per il raggiungimento dei playoff. Quest'anno Ŕ diverso, tutte e quattro le squadre hanno le stesse possibilitÓ di vincere gli spareggi promozione. Saranno tutte delle partite dure, ma noi non abbiamo paura di nessuno. Domenica contro l'Imolese Ŕ stato tutto bello: i tifosi ci hanno trasmesso una grande carica, con la banda musicale che ci ha allietato per tutta la gara. La mattina la discesa dei Ceri e il pomeriggio di nuovo a festeggiare. E' stato molto bello vedere la gente tutta contenta. Il pubblico Ŕ stato sempre fondamentale per noi e lo sarÓ anche ai playoff".

Ľ 04/05/2004
Lazzoni: "Ci siamo sbloccati mentalmente e abbiamo un'altra carica"

Nella trasmissione "Fuorigioco" - in onda ogni martedý sera su Trg - ha partecipato il centrocampista rossobl¨ Massimiliano Lazzoni. Il mediano ligure ha commentato cosý questo sorprendente finale di campionato della squadra eugubina che Ŕ riuscita a conquistare i playoff: "Sette giornate fa questo traguardo era impensabile. La svolta c'Ŕ stata a San Marino: quella vittoria ci ha fatto prendere coscienza dei nostri mezzi e dopo di ci˛ abbiamo affrontato tutti a viso aperto. Fisicamente stiamo bene, ci siamo sbloccati mentalmente e abbiamo un'altra carica. Giocatori come Turchetta, Ferrari e Maisto sono rigenerati e sono un'arma in pi¨. Siamo un gruppo forte dal punto di vista caratteriale, ci abbiamo sempre creduto anche nei momenti di difficoltÓ e per questo motivo ci meritiamo il risultato che abbiamo raggiunto. E' stato un campionato equilibrato, diviso in due tronconi, con le prime quattro che hanno avuto una marcia diversa. La classifica l'abbiamo accorciata noi conquistando il quinto posto confortati dai risultati ottenuti con grandi squadre. Il Grosseto Ŕ salito in C/1 perchŔ ha saputo vincere le partite cruciali pur non avendo espresso un bel gioco. In coda le grandi delusioni di questo campionato, Montevarchi e Carrarese: non mi sarei mai aspettato che si ritrovassero cosý in basso in classifica".

Ľ 04/05/2004
Gubbio: ammenda di 500 euro

Sono stati diramati i provvedimenti disciplinari del girone B della C/2. La societÓ del Gubbio Ŕ stata multata di 500 euro perchŔ "al termine un gruppo di sostenitori dopo aver forzato una porta si portava all'interno del recinto di gioco; per indebita presenza in prossimitÓ degli spogliatoi di persone non autorizzate". Ammenda anche per la societÓ del Montevarchi (750 euro), del Tolentino (350 euro) e della Carrarese (300 euro). Salteranno l'ultima giornata di campionato Poletti (Forlý), Fogacci (Aglianese), Batti (Imolese), Ruscitti (Cuoiopelli Cappiano), Coppola e Fiori (Castelnuovo), Cicchella e Pellegrino (Rosetana): sono stati tutti squalificati per un turno.

Ľ 04/05/2004
Galderisi: "L'entusiasmo e la disponibilitÓ del gruppo hanno fatto la differenza"

Il Gubbio ha conquistato i playoff con una giornata di anticipo. Un risultato che nessuno se lo sarebbe aspettato circa un mese e mezzo fa. "La differenza l'ha fatta l'entusiasmo e la disponibilitÓ dello spogliatoio - afferma il tecnico rossobl¨ Giuseppe Galderisi, dalle colonne del "Corriere dell'Umbria" - Da parte mia c'Ŕ stata la grande volontÓ di rimettermi in discussione. Siamo stati sempre umili e il grande feeling con il pubblico mi fa sperare nel miracolo. Chiedo sempre la massima applicazione nel lavoro e la nostra filosofia ci porta a non guardare contro chi giochiamo. Cipolla? Ha grandi qualitÓ, ma da lui pretendo molto perchŔ pu˛ e deve far sempre male agli avversari. La favorita nei playoff? La Sangiovannese. E' la squadra che pi¨ mi ha impressionato perchŔ Ŕ determinata, cattiva e pericolosa".

Ľ 03/05/2004
Amarcord Rossobl¨, anno 1987: mille tifosi al seguito a Castelfiorentino...

Diciassette anni fa, precisamente il 3 maggio 1987, si gioc˛ una partita che rimarrÓ negli annali del calcio eugubino. Il Gubbio si trovava in testa alla classifica ad una giornata dalla fine a pari punti con il Poggibonsi nel campionato girone F di serie D: due squadre che si contendevano il salto in C/2. Il Gubbio di mister Landi vinse per 2-0 a Castelfiorentino (gol di Pompa al 18' e Lotorio al 67') davanti un folto pubblico eugubino festante, giunti in terra toscana con 18 pulmann. Contemporaneamente, il Poggibonsi vinse la sua ultima gara di campionato con l'Assisiangelana per 1-0 con rete siglata da Fabbri al 18'. L'esito finale di quella stagione Ŕ nella memoria di tutti i tifosi eugubini: il memorabile spareggio al "Curi" di Perugia davanti a 20000 spettatori. Il Gubbio si aggiudic˛ l'incontro per 1-0 dopo i tempi supplementari e salý in C/2: una gara da raccontare che non mancheremo di approfondirla prossimamente, sempre nella nostra rubrica Amarcord Rossobl¨. La formazione del Gubbio a Castelfiorentino: Cacciatori, Ragnacci, Sbrega, Miocchi, Lilli, Pompa, Ciucarelli (88' Camborata), Magrini, Zoppis (75' Bonifazi), Di Renzo, Lotorio.

Ľ 03/05/2004
Grosseto: in settemila per la C/1

E' il primo verdetto definitivo del girone B della C/2 ad una giornata dal termine della fine del campionato. Il Grosseto Ŕ salito in C/1, grazie alla vittoria sulla Rosetana per 2-0. In settemila spettatori hanno spinto la squadra maremmana al successo e a fine gara i tifosi grossetani hanno giustamente festeggiato il raggiungimento di questo traguardo storico. Per gli altri verdetti bisognerÓ attendere l'ultima giornata di campionato. Per il momento si conoscono con certezza le quattro compagini che affronteranno gli spareggi promozione, che sono rispettivamente Sangiovannese, Gualdo, San Marino e Gubbio. In coda Ŕ tutto ancora da decidere: grande bagarre con tante squadre racchiuse in pochi punti.

Ľ 02/05/2004
Il Gubbio batte l'Imolese e conquista matematicamente i playoff

E' una giornata di festa per Gubbio. In mattinata sono scesi i "Tre Ceri" dal Monte Ingino in cittÓ in prossimitÓ della grande festa in programma il 15 maggio di ogni anno. E nel pomeriggio, al "San Biagio", i festeggiamenti continuano per la conquista per il secondo anno consecutivo dei playoff. Una galoppata sorprendente e inaspettata che ha visto la squadra rossobl¨ totalizzare ben 14 punti nelle ultime sei gare, da quando Ŕ arrivato Giuseppe Galderisi in panchina. Un ruolino di marcia travolgente, considerando anche il fatto che il calendario era proibitivo: ma i rossobl¨ hanno tirato fuori le unghie e sono riusciti a sconfiggere in trasferta squadre titolate come San Marino e Gualdo. Ma andiamo per ordine. La gara inizia in un clima di euforia generale: sugli spalti i tifosi incitano la squadra continuamente, non solo dalla curva, accompagnati delle splendide note della banda musicale di Gubbio. La posta in palio Ŕ alta, una vittoria potrebbe valere la matematica certezza per raggiungere i playoff. Mister Galderisi dirotta De Pascale al centro della difesa per sostituire lo squalificato Bruni; a centrocampo rientra Lazzoni, che ha scontato un turno di squalifica. Il Gubbio parte subito forte alla ricerca del gol. Al 4' Ferrari si invola in area di rigore ospite, mette al centro per lo smarcato Cipolla che viene anticipato di un soffio dal portiere Celeste. Si vede fin da subito che tira una brutta aria nella retroguardia ospite e al 10' il Gubbio sblocca il risultato. Cipolla calcia in mezzo un corner, De Pascale svetta sopra tutti e insacca la palla in rete. Il difensore campano esulta per il suo primo gol stagionale correndo verso i tifosi entusiasti sugli spalti. E' un monologo rossobl¨ che si protrae per tutto il primo tempo. Al 15' Cipolla calcia alla perfezione una punizione a rete dal limite, a due passi dalla porta salva il calciatore ospite Polidori. Al 22' Maisto smarca con un passaggio millimetrico Cipolla sulla destra che entra in area, ma solo davanti alla porta tentenna troppo e si fa anticipare dal portiere Celeste. Ma in campo non c'Ŕ storia e il Gubbio raddoppia al 32'. Cipolla sfrutta al meglio un'azione di contropiede, lancia in profonditÓ Turchetta che entra in area di prepotenza, dribbla un avversario e deposita la palla in fondo al sacco con un bel tocco vellutato. Esplode il "San Biagio" e il centrocampista rossobl¨ va a festeggiare la sua quinta rete personale sotto la curva dei supporters in fermento. Passano pochi minuti e i rossobl¨ triplicano al 36'. Cipolla lancia in profonditÓ Maisto che entra in area, resiste alla carica di un avversario, e in mezza rovesciata infila la palla nell'angolino pi¨ lontano. E' un tripudio sugli spalti, si comincia a fare festa fino alla conclusione del primo tempo che termina sul punteggio di 3-0 in favore dei rossobl¨. Un Gubbio impeccabile nei primi 45 minuti, che ha sciorinato un bel gioco arioso, veloce e ficcante. Nella ripresa gli eugubini si rilassano, condizionati forse dal clima di festa che imperversa sugli spalti, e subisce il gol dell'Imolese al 50'. Caruso, dopo un batti e ribatti in area eugubina, deposita la palla in rete. Al 60' Lazzoni, ben servito dall'ottimo Maisto, sfiora l'incrocio con un tiro potente dal limite. Un minuto pi¨ tardi Cipolla con una gran giocata di esterno destro smarca a rete Turchetta che calcia in porta, ma il portiere ospite Celeste Ŕ attento e abbranca la sfera. Ci provano anche Iezzi (71') con un tiro che termina di poco a lato e Turchetta (80') che con un pallonetto cerca invano di sorprendere l'estremo difensore Celeste. All'83' l'occasione capita a Spagnolli che calcia un bel diagonale in porta dal limite: la palla fa la barba al palo. Ma Ŕ l'Imolese che a tempo scaduto trova il secondo gol con De Paula, al 93', che segna a due passi dalla porta. Finisce l'incontro, esplode la gioia in tutto l'ambiente rossobl¨ per la matematica certezza di aver raggiunto i playoff con una giornata di anticipo della fine del campionato. I tifosi esultanti si recano in campo per festeggiare insieme ai propri beniamini il raggiungimento di questo importante traguardo. Viene portato in trionfo "Nanu" Galderisi, sicuramente uno degli artefici di questo splendido finale di stagione: il tecnico salernitano il suo campionato lo ha giÓ vinto, perchŔ nessuno si sarebbe mai aspettato che con il suo arrivo le cose sarebbero andate in questo modo. Viene festeggiato in modo particolare anche Sandreani. Ma tutti i giocatori vengono salutati dai tifosi con affetto in un clima ceraiolo. La festa si Ŕ protratta anche negli spogliatoi bagnata con fiumi di champagne. Visibilmente euforico Ŕ il presidente Urbani, che si lascia scappare detto: "Adesso vogliamo raggiungere la C/1". Entusiasti sono anche il diesse Crespini, tutto lo staff tecnico e dirigenziale rossobl¨. Per finire abbiamo raccolto alcune dichiarazioni del mister dell'Imolese Giorgio Rumignani, che agli organi di stampa ha fatto i complimenti alla squadra eugubina: "Il Gubbio sarÓ protagonista nei playoff perchŔ ha una squadra e un tifo che pu˛ ambire tranquillamente alla C/1". Che queste parole siano di buon auspicio per i playoff, nell'attesa di capire quale sarÓ la prima avversaria che il Gubbio dovrÓ affrontare agli spareggi. Intanto segnaliamo che il Grosseto Ŕ salito in C/1 dopo aver battuto la Rosetana, mentre per quanto riguarda i playoff il raggruppamento Ŕ giÓ stabilito: avranno la possibilitÓ di disputare gli spareggi promozione Sangiovannese, Gualdo, San Marino e Gubbio. In coda Ŕ tutto ancora da decidere. Grande bagarre con tante squadre racchiuse in pochi punti. E domenica prossima, nell'ultima giornata, gli ultimi verdetti, con il Gubbio che farÓ visita al Ravenna.
Gubbio: Fabbri, Antonazzo, Amadio, Lazzoni, De Pascale, Giacometti, Maisto (84' Coresi), Sandreani, Ferrari (76' Spagnolli), Turchetta, Cipolla (67' Iezzi). All. Galderisi.
Imolese: Celeste, Gallina, Milianti (33' Lorenzini), Borsa, Caruso, Morbiducci, Batti, Lovantin (65' Castorina), De Paula, Schiavon (71' Castioni), Polidori. All. Rumignani.
Reti: 10' De Pascale (G), 32' Turchetta (G), 36' Maisto (G), 50' Caruso (I), 93' De Paula (I).
Arbitro: Gandolfi di Cremona (Ronga di Salerno e Petti di Nocera Inferiore). Ammoniti: Fabbri (G) e Polidori (I). Spettatori: 1480.
I RISULTATI DELLA 33░ GIORNATA:
Bellaria - San Marino 1-0
41' Agostinelli (B)
Castelnuovo - Ravenna 0-0
Fano - Sangiovannese 0-2
72' Galli (S), 83' Morandini (S)
Forlý - Aglianese 2-2
33' Guerri (A), 35' Sordo (A)
46' Rondina (F), 54' Rondina (F)
Grosseto - Rosetana 2-0
18' Sardelli (G) rig., 62' Giglio (G)
Gubbio - Imolese 3-2
10' De Pascale (G), 32' Turchetta (G), 36' Maisto (G), 50' Caruso (I), 93' De Paula (I)
Montevarchi - Carrarese 0-1
26' Micco (C)
Sansovino - Cuoiopelli Cappiano 1-1
57' Bongiorni (S), 63' Cassigoli (C)
Tolentino - Gualdo 1-0

80' Tomassini (T)

Ľ 02/05/2004
Tanti chilometri per la fede rossobl¨

E' la vicenda di un grande tifoso rossobl¨, che seppur si trova frequentemente lontano da Gubbio per motivi di lavoro, non manca negli appuntamenti pi¨ importanti per seguire la propria squadra del cuore. Luca, che lavora come "stewart" per una nota compagnia aerea italiana, spesso in viaggio per lavoro, non Ŕ voluto mancare al derby di Gualdo Tadino che si Ŕ disputato domenica scorsa. E' partito all'alba da Milano con il treno, si Ŕ gustato la sorprendente e splendida vittoria a Gualdo incitando per 90 minuti i propri beniamini, per ritornare solo in tarda serata nel capoluogo lombardo. Tanti chilometri in un solo giorno per stare vicino alla propria squadra, nei momenti che contano, per una fede inossidabile per i colori rossobl¨ che non tramonta mai.

Ľ 01/05/2004
Bruni: "Cercheremo come sempre di fare la nostra partita"

Il difensore centrale del Gubbio Gionata Bruni, intervistato da Gubbiofans, ha presentato cosý la partita contro l'Imolese: "E' una gara difficile e insidiosa per noi. L'Imolese verrÓ a Gubbio agguerrita come non mai per conquistare punti importanti ai fini della salvezza. Ma noi stiamo attraversando un buon periodo e cercheremo come sempre di fare la nostra partita. Sar˛ assente per squalifica, mi dispiace, ma sono convinto che chi mi sostituirÓ non farÓ rimpiangere il sottoscritto". Il giocatore pistoiese rammenta il suo primo in gol messo a segno in questa stagione, che ha permesso al Gubbio di sbloccare il risultato nel derby vinto a Gualdo: "E' stata una soddisfazione immensa, soprattutto perchŔ ho segnato un gol molto importante in un derby e perchŔ abbiamo vinto una gara difficile contro un avversario forte in un campo che era ancora imbattuto. Una gioia indescrivibile che alla fine delle ostilitÓ abbiamo voluto condividere con i tanti tifosi che ci hanno seguito da Gubbio".

[vai a inizio pagina] [vai alle news] [vai all'archivio news]

Ultimo aggiornamento - Last update
data 15.07.2019 ora 21:00

Info: > Privacy e Cookie Policy

MAIN SPONSOR WITH PAGE LINKS:
(CLICCABILI CON FINESTRA GRANDE)

SPONSOR WITH PAGE LINKS:

SPONSOR WITH PAGE LINKS:

ART.13 REGOLAMENTO UE n.2016/679
D.LGS. ART. 122 DL 196/03
G.U. ART. n.229/14:

Media Spettatori
Lega Pro - Girone B
Stagione 2018/2019

Dopo 38 giornate:

Vicenza
Triestina
Ternana
Sambenedettese
Rimini
Monza
Pordenone
Vis Pesaro
Teramo
Ravenna
Sudtirol
Albinoleffe
Fermana
Fano
Gubbio
Feralpisalo
Virtus Verona
Giana Erminio
Imolese
Renate

8070
4420
2550
2470
2120
2110
1790
1650
1630
1410
1000
1000
990
940
880
860
690
680
550
290

Media spettatori:
>
La scheda

Dati media:
La Gazzetta dello Sport

Lega Pro
Girone B - 2018/2019

Abruzzo (1)
Teramo
Emilia-Romagna (3)
Imolese, Ravenna, Rimini
Friuli (2)
Pordenone, Triestina
Lombardia (5)
Albinoleffe, Feralpisalo, Giana Erminio, Monza, Renate
Marche (4)
Fano, Fermana, Sambenedettese, Vis Pesaro
Trentino Alto Adige (1)
Sud Tirol
Umbria (2)
Gubbio, Ternana
Veneto (2)
Vicenza, Virtus Verona

Amarcord rossoblu


Anno 2011-2012 Serie B:

MATCH CLOU:

1 ottobre 2011:

Gubbio-Verona 1-1
Spettatori: 3911

24 ottobre 2011:
Gubbio-Torino 1-0
Spettatori: 4173

6 gennaio 2012:
Gubbio-Bari 2-2
Spettatori: 3821

28 gennaio 2012:
Gubbio-Sampdoria 0-0
Spettatori: 3977

28 aprile 2012:
Gubbio-Pescara 0-2
Spettatori: 4434

Info: > Privacy e Cookie Policy