SERIE C - GIRONE B
DECIMA GIORNATA
SAB. 19 OTTOBRE 2019
STADIO "DRUSO"
ORE15

SUDTIROL

3

GUBBIO

0

UNDICESIMA GIORNATA
MERC. 23 OTTOBRE 2019
STADIO "PIETRO BARBETTI"
ORE18:30

GUBBIO-IMOLESE

> Calendario in pdf.: (scarica)

Clicca le immagini rossoblu!

Classifica

Padova
Vicenza
Carpi
Reggiana

Sudtirol
Sambenedettese
Piacenza
Virtus Verona
Feralpisalo
Ravenna
Triestina
Vis Pesaro
Cesena
Modena
Fano
Fermana
Rimini
Arzignano Valc.
Gubbio

Imolese

22
21
20
19
19
18
17
16
15
13
13
11
11
11
10
9
8
8
6

5

Link Banner: Risultati Calcio:

Risultati Calcio...

DECIMA GIORNATA
DOM. 20 OTTOBRE 2019

Carpi
Fano

2
0

Imolese
Feralpisalo

0
1

Modena
Fermana

1
1

Ravenna
Arzignano Valchiampo

1
2

Rimini
Cesena

1
1

Sambenedettese
Virtus Verona

1
2

Triestina
Padova

2
0

Vicenza
Reggiana

1
0

Vis Pesaro
Piacenza

1
0

-

Marcatori 2019-2020
Serie C - Girone B

Paponi Piacenza
Cernigoi Sambenedet.
Morosini Sudtirol
Odogwu Virtus Verona

8
7
6
6

Vedi lo stadio Barbetti!

Marcatori Gubbio
2019-2020

Cesaretti
Sbaffo
Munoz
Zanoni

3
3
1
1

Scopri la nostra citta!

UNDICESMA GIORNATA
MERC. 23 OTTOBRE 2019

Gubbio-Imolese

Arzignano Val.- Vicenza

Carpi-Modena

Cesena-Sudtirol

Fano-Vis Pesaro

Feralpisalò-Piacenza

Fermana-Triestina

Padova-Sambenedet.

Reggina-Rimini

Virtus Verona-Ravenna

Link Partners:

Calcio in Diretta
Risultati.it

Calcioland.forumfree.it
Tuttocampo.it

Info e pubblicita:

redazione@gubbiofans.it

[vai alle news] [vai all'archivio news]

30/04/2005
Calcetto: il Real Gubbio sale in serie B; il Victoria Mocaiana raggiunge la salvezza

Ultima giornata nel campionato Berretti: il Gubbio di Sannipoli batte per 4-2 la Sambenedettese (doppietta di Ghirelli e Bellucci). Ad una giornata dal termine, chiudono i battenti nel migliore dei modi le formazioni eugubine impegnate nel campionato di serie C/1 di calcio a cinque. Il Real Gubbio vince il campionato e conquista la serie B battendo per 11-3 in trasferta il Casaglia. I rossoblù di mister Federico Mariotti sono andati a segno con Cacciamani, Rogari (autori di una doppietta), Casagrande, Borsellini, Bagnoli, Traversini, Baldelli, Nuti e Fumanti. Alla fine delle ostilità è stata festa grande: complimenti! Anche il Victoria Mocaiana raggiunge un importante traguardo, dopo un inizio stentato, e cioè la salvezza. I rossoverdi di Pierpaolo Mariotti hanno battuto per 4-1 il Sugaroni Orte con le reti di Ghirelli, Beltrami, Argentina e Andrea Calzuola.

29/04/2005
C2/B: Bonuccelli capocannoniere, ma... Cutolo lo eguaglia; De Angelis tra i top

Continua il nostro approfondimento sul girone B della C/2 a tre giornate dal termine. Questa volta parliamo dei capocannonieri. Vitaliano Bonuccelli (37 anni) della Massese, che guida la classifica marcatori del girone, ha segnato 22 gol in 35 partite (una media di 0,6 gol a partita). Ma c'è chi lo eguaglia. Aniello Cutolo (24 anni) della Lodigiani, in sole 15 partite giocate in maglia biancorossa, ha realizzato 9 gol (media gol: 0,6). Al terzo posto, come miglior bomber, c'è Gianluca De Angelis (23 anni) del Gubbio. L'attaccante campano, da gennaio in maglia rossoblù, ha segnato 9 reti in 18 gare disputate (media di 0,5 gol a partita). A pari merito Enrico Polani (24 anni) del Viterbo, a segno 16 volte su 32 partite (media gol: 0,5). A seguire Dario Bettini (29 anni) del Castel San Pietro, che è andato a bersaglio 16 volte in 34 partite giocate (media gol: 0,47).

28/04/2005
Statistiche C2/B: Massese dominatrice, ma... il Ravenna è un bunker!

Panoramica sul girone. La parola ai numeri. La capolista Massese vanta le maggiori vittorie (17), le minor sconfitte (4, in coabitazione con il Ravenna) e il miglior attacco (61 gol segnati, con una media di 1,7 a partita). Il Ravenna, come già detto, è un vero bunker: non perde da 24 turni, ha una difesa granitica (26 reti subite; solo la Carrarese ha fatto meglio con 25 gol incassati fino adesso) e possiede il terzo miglior attacco (47 gol), dopo quello della Massese (61) e della Lodigiani (50). Il record di pareggi appartiene alla Carrarese e alla Sansovino (17); a seguire Gualdo, Imolese e Montevarchi (15). L'Aglianese è la squadra più battuta (22 volte) e che ha subìto più gol (60), seguita a ruota dal Viterbo con 15 sconfitte e 58 reti incassate. Il peggior attacco, manco a dirlo, è quello del fanalino di coda Aglianese (18 gol) che vanta anche le minor vittorie (solo due). Intanto, la partita di domenica a Monte San Savino (Sansovino-Gubbio) sarà diretta da Rubino di Salerno.

27/04/2005
Sansovino: ritorna in panchina Di Stefano

La società della Sansovino esonera Fabio Fratena e richiama il tecnico Oliviero Di Stefano, per rilanciare la squadra toscana inguaiata in piena zona playout (domenica affronterà il Gubbio di Castellucci). Avvicendamento anche in C/1. Il tecnico Agatino Cuttone (ex Gualdo) è stato esonerato dal Giulianova e al suo posto arriva Francesco Giorgini (ex allenatore del Gubbio). Intanto la società eugubina informa che in occasione della trasferta di Monte San Savino, l'A.S. Gubbio 1910 mette a disposizione dei tifosi un pullman per poter seguire la squadra (partenza ore 13 da piazza 40 Martiri). Si ricorda anche che è necessario munirsi del biglietto della gara che si può acquistare entro le ore 13 di venerdì presso la segreteria e contemporaneamente dare la propria adesione per il pullman.

26/04/2005
Giudice Sportivo: due giornate a Gennari

I provvedimenti disciplinari. L'attaccante Gennari del Ravenna (espulso a Gualdo) si prende due giornate di squalifica. Per una gara sono stati appiedati Papa (Cisco Lodigiani), Marta (Bellaria), Calzi (Montevarchi), Koffi (Carrarese), Pizzolla e Lodi Rizzini (Ravenna), Berardi (San Marino), Bogani e Recchi (Tolentino), Baldazzi (Imolese), Viviani (Sansovino) e Filosi (Viterbo). Infine sono state multate le società di Tolentino (1750 euro) e Bellaria (500 euro).

26/04/2005
Lazzoni: "Tre punti importantissimi con la Massese: adesso ce la giocheremo..."

Massimiliano Lazzoni analizza l'importante vittoria sulla capolista Massese: "Dovevamo sfruttare al massimo questi due turni casalinghi e ci siamo riusciti in pieno - dichiara il mediano ligure a Gubbiofans - la vittoria sulla Massese è stata importantissima per noi perchè avevamo messo già in preventivo che il Forlì avrebbe vinto con l'Aglianese. Manteniamo il quinto posto in classifica e a questo punto la posizione che ricopriamo è strameritata. Domenica ci saranno sfide importanti come Forlì-San Marino e Ravenna-Carrarese. Speriamo che qualche nostra concorrente faccia qualche passo falso. Noi di conseguenza dobbiamo pensare alla trasferta con la Sansovino. Sarà una partita molto difficile, ma noi ce la giocheremo e siamo fiduciosi. Adesso dipenderà tutto da noi". Il Gubbio è in palla e si vede. Anche con la Massese è stato decisivo De Angelis (nono sigillo stagionale) e come ciliegina sulla torta è andato a segno pure capitan Giacometti, gol che ha sancito il 2-1 finale. "Abbiamo disputato un primo tempo molto aggressivo. Abbiamo costruito diverse azioni da gol meritando ampiamente la vittoria contro un avversario che ci ha dato filo da torcere fino alla fine. De Angelis fa la differenza e a volte è devastante: adesso ha ritrovato la condizione fisica, dopo il problema al ginocchio che lo ha tartassato e dopo aver pagato lo scotto di non aver potuto giocare fino a gennaio. Giacometti sta facendo un ottimo campionato: sono contento per lui e ha meritato di segnare. Lo considero uno dei più forti centrali difensivi della categoria".

25/04/2005
Galderisi esonerato, ritorna e vince...

E' la storia incredibile che ha coinvolto l'ex attaccante di Juventus, Milan e del Verona scudettato "Nanu" Galderisi. Il tecnico salernitano (ex Gubbio) era stato esonerato la scorsa settimana dalla società del Viterbo Calcio e il suo posto era stato preso da Carlo Perrone (allenatore della Berretti viterbese). I calciatori, con un comunicato, lo hanno richiamato a gran voce. Morale della favola: il Viterbo è ritornato a vincere (2-0 al Castel San Pietro). In gol, tra l'altro, anche l'ex attaccante rossoblù Cipolla (settima rete personale da gennaio con la maglia gialloblù). Adesso, entrambi, hanno un solo obiettivo da centrare: riuscire a salvare il sodalizio laziale, ma non sarà facile, la concorrenza è agguerrita (vedi Fano, Tolentino, Gualdo e Sansovino). Il Gubbio, invece, stoppa la lunga serie positiva della capolista Massese. La formazione toscana non perdeva dal 20 febbraio scorso (2-0 a Ravenna) dopo 9 turni consecutivi in cui ha ottenuto 4 vittorie e 5 pareggi. Continua infine la grande striscia positiva del Ravenna: la squadra di Dal Fiume non perde da 24 turni (l'ultima sconfitta risale al 21 novembre 2004, 2-1 a Roma con la Lodigiani). Il record è vicino...!

24/04/2005
Il Gubbio vince anche con la Massese (2-1)

Seconda vittoria interna consecutiva per il Gubbio. Questa volta, a distanza di tre giorni, a cadere al "San Biagio" è la capolista Massese. Tre punti pesanti contro un avversario di rango, promosso in C/1 in largo anticipo dopo aver dominato il campionato per quasi tutta la stagione. Il Gubbio però può vantare un primato invidiabile contro gli apuani vincitori del titolo: la Massese non ha racimolato nemmeno un punto contro gli uomini di Castellucci nei due incontri disputati in questo torneo. Gli eugubini, quindi, ottengono una vittoria importante ai fini dei playoff e mantengono il quinto posto in classifica. A tre giornate dal termine tutto ancora può succedere. Il Forlì è in agguato e non demorderà di certo fino alla fine. Staremo a vedere come andrà a finire. Passiamo alla cronaca. Sandreani viene premiato per le 100 presenze in maglia rossoblù. Sono assenti per infortunio Marchi e Travaglione. La gara viene giocata a gran ritmo, soprattutto nel primo tempo, con il Gubbio molto aggressivo e votato all'attacco. Al 4', in realtà, gli eugubini erano già in vantaggio. Bomba su punizione di Tresoldi dai venti metri che gonfia la rete. L'arbitro annulla, inspiegabilmente! Anche in sala stampa, a fine gara, l'episodio ha lasciato grandi perplessità, a sentire le dichiarazioni a caldo sia del tecnico Castellucci e sia del presidente Bedini. Al 5' un tiro di De Angelis costringe agli straordinari Bassi che in tuffo si salva in corner. Al 10' ci riprova Tresoldi ancora su punizione con una fiondata dal limite: la palla termina a lato di poco. Ma il gol è nell'aria e il Gubbio passa al 25' con De Angelis che di testa insacca la palla nel set, su perfetto corner di Coresi. Si sveglia dal torpore la Massese. Brivido per la retroguardia eugubina al 28' con Mariotti che centra di piatto la traversa, pescato in area da Lonzi. Al 37' si rende pericoloso Buzzegoli con un tiro dal limite che termina a fil di palo. Il pareggio degli ospiti matura al 41': Garaffoni, indisturbato a due passi dalla porta, devia in rete una punizione di Consumi. E' immediata la reazione del Gubbio che raggiunge il bis al 43'. Fendente dal limite di Tresoldi respinto con difficoltà dal portiere bianconero Bassi; l'azione prosegue con Chafer che calcia a rete, ma sulla linea di porta salva ancora un difensore ospite. In agguato c'è capitan Giacometti lesto a depositare la palla in rete, di precisione, di destro. Nella ripresa il Gubbio non si accontenta. Al 62' show di De Angelis che disorienta due avversari, spara in porta, ma Bassi si fa trovare pronto e in tuffo intercetta la sfera. Al 67' De Angelis lancia in porta Coresi che calcia addosso al portiere; Coresi riprende la sfera e calcia di nuovo a rete, ma questa volta trova sulla sua strada una manina di Fiasconi che l'arbitro non ravvisa. Al 75' tocca a Maisto mangiarsi un gol praticamente fatto, solo davanti al portiere, servito alla perfezione da destra dall'inarrestabile Coresi. Per concludere, non ci resta che segnalare (83') un tiro dal limite di Sandreani che sibila vicino al palo. Finisce la gara. I ragazzi di Castellucci festeggiano l'ottimo risultato ottenuto tra gli applausi del pubblico del "San Biagio". I giocatori ospiti salutano i propri tifosi giunti da Massa che rispondono con un eloquente striscione ("Orgogliosi di Voi") per la seconda promozione conseguita dagli apuani in due anni consecutivi, passando dai dilettanti alla C/1. Il Gubbio mantiene il quinto posto in classifica, con il Forlì sempre dietro alle calcagna ad un solo punto. E domenica trasferta molto delicata con la Sansovino, formazione impelagata nella zona calda dei playout.
Gubbio: Fabbri, Tafani, Tresoldi, Giacometti, Aloisi, Lazzoni, Maisto, Chafer (73' Montemurro), De Angelis, Sandreani, Coresi (90' Panarello). All. Castellucci.
Massese: Bassi, Coppola, Fiasconi (69' Antonioli), Mariotti (64' Micchi), Garaffoni, Lonzi (46' Vivaldi), Ruscio, Consumi, Bonuccelli, Buzzegoli, Belluomini. All. Indiani.
Reti: 25' De Angelis (G), 41' Garaffoni (M), 43' Giacometti (G).
Arbitro: Salati di Trento (Pennino di Frattamaggiore e Salvio di Napoli). Ammoniti: Ruscio, Belluomini e Antonioli (M). Spettatori: 1342 (44 della Massese).
I RISULTATI DELLA 35° GIORNATA:
Aglianese - Forlì 1-2
14' Adani (F), 19' Bernardi (F), 24' Lotti (A)
Bellaria - Cisco Lodigiani 0-1
41' Cutolo (L)
Carrarese - Sansovino 3-1
12' Banchelli (C), 23' Grego (S), 50' Koffi (C), 92' Banchelli (C)
Cuoiopelli Cappiano - Tolentino 2-1
22' Di Felice (T), 39' Sapanis (C), 65' Ruscitti (C) rig.
Gualdo - Ravenna 1-1
16' Bresciani (G), 45' Galuppi (R)
Gubbio - Massese 2-1
25' De Angelis (G), 41' Garaffoni (M), 43' Giacometti (G)
Imolese - Ancona 1-1
67' Ferraro (A), 84' Zaccanti (I)
Montevarchi - Fano 1-0
81' Sala (M)
San Marino - Castelnuovo 1-0
61' Bracaletti (S)
Viterbo - Castel San Pietro 2-0
40' Perrulli (V), 85' Cipolla (V)

23/04/2005
Berretti: 2-1 in trasferta; Calcetto: 12 gol per il Real Gubbio, pari esterno del Victoria

La Berretti Gubbio di Sannipoli si impone per 2-1 sul campo della Sorianese. In gol per i rossoblù Ortali e Ghirelli. Nel campionato di serie C/1 di calcio a cinque, il Real Gubbio si sbarazza per 12-6 del Mounting Foligno con le reti di Cacciamani (tris di gol), Cecchetti, Fumanti, Rogari (autori tutti e tre di una doppietta), Fiorucci, Baldelli e Traversini. La formazione di Federico Mariotti consolida il primo posto in classifica con quattro punti di vantaggio sulla seconda (Nursia di Norcia) a due giornate dal termine. Pari esterno invece (4-4) per il Victoria Mocaiana di Pierpaolo Mariotti con l'Asei Foligno. In gol per i rossoverdi Urbani (doppietta), Naticchi e Beltrami.

23/04/2005
Rally: due eugubini in grande spolvero...

Sono due fratelli eugubini, si chiamano Paolo e Fernando Minelli, rispettivamente pilota e navigatore di una Peugeot 106 (1600 super N). Il trofeo rally italiano Terra li vede protagonisti. Nella gara di apertura svoltasi a marzo a Volterra hanno conquistato un invidiabile secondo posto. I fratelli Minelli si sono ripetuti con autorevolezza anche nella seconda gara (39° Coppa Liburna) del 15 e 16 aprile dove hanno ottenuto di nuovo un pregevole secondo posto, dietro i favoriti Droandi, arrivati primi. E adesso li attende una nuova sfida... nel rally dell'Adriatico.

22/04/2005
Coresi: "Adesso dipende solo da noi..."

Matteo Coresi, in vista del match di domenica con la capolista Massese, racconta il 2-1 in rimonta sul Castelnuovo: "Una vittoria ineccepibile - esordisce il tornante folignate a Gubbiofans - perchè sul piano del gioco siamo stati superiori. Una volta in svantaggio non ci siamo persi d'animo. Era impossibile perdere questa partita perchè stavamo giocando veramente bene. Il mister, negli spogliatoi tra il primo e il secondo tempo, ci ha detto che dovevamo continuare così, che la partita l'avremmo ripresa. Una vittoria pesante perchè ci ha permesso di entrare nei playoff, un obiettivo insperato all'inizio campionato. Adesso dipenderà tutto da noi stessi... e potremo dire la nostra". Sesto sigillo per Coresi. Per un'ala destra niente male aver segnato tutti questi gol... "Ho eguagliato il mio record personale di quando giocavo in Eccellenza con il Foligno - dice sorridendo - spero di superarlo da qui alla fine". E domenica arriva al San Biagio la capolista: "Vogliamo vincere - incalza Coresi - come sempre. Ma se noi giochiamo come sappiamo, non ce n'è per nessuno". All'andata Coresi proprio con la Massese realizzò una doppietta: "Anche con il Castelnuovo all'andata segnai e mi sono ripetuto in casa... speriamo che avvenga la stessa cosa anche domenica contro la Massese".

21/04/2005
Mendes: tre giornate; Galderisi esonerato

I provvedimenti del giudice Sportivo. Stoppato per tre giornate Mendes del Viterbo. Per due gare è stato squalificato Castorina dell'Ancona. Per un turno sono stati appiedati Mandrelli e Specchia (San Marino), Briglia (Aglianese), Guerri (Imolese), Affatigato (Ravenna), Marcuz (Ancona), Stefani (Fano), Vagnati e Chadi (Massese), Lovatin (Carrarese), Pollini (Cisco Lodigiani) e Fiale (Forlì). Multate le società di Forlì (3000 euro) e Massese (500 euro). Intanto il Viterbo calcio cambia di nuovo allenatore. Esonerato Nanu Galderisi (ex Gubbio), che era subentrato a fine 2004 al posto di Susini. Al momento panchina affidata a Carlo Perrone, proveniente dalla Berretti viterbese.

21/04/2005
Comunicato dell'A.S. Gubbio 1910

La società eugubina ci ha inviato questo comunicato: "Per la partita di domenica prossima contro la capolista Massese, che ha appena vinto il campionato di C/2, l'A.S. Gubbio 1910, nella speranza di avere un San Biagio pieno e colorato, per sospingere la squadra verso il raggiungimento dei playoff, propone ai ragazzi eugubini delle condizioni estremamente favorevoli per l'entrata allo stadio: gratis i ragazzi fino a 14 anni; 1 solo euro invece, simbolico, per tutti i ragazzi fino a 18 anni".

20/04/2005
Gubbio: rimonta sul Castelnuovo (2-1)

Il Gubbio va sotto di un gol, sbaglia un rigore con Tresoldi, sorpassa in gran carriera nella ripresa il Castelnuovo con uno-due micidiale in rapida sequenza firmato da Coresi e Chafer, supera in classifica il Forlì (sconfitto in casa dalla Carrarese) e si insedia al quinto posto in classifica (Lodigiani e Ravenna hanno appena tre punti in più). Quarta vittoria stagionale in rimonta per la formazione di Castellucci e ingresso, quindi, nei playoff. Nonostante alcune assenze pesanti (Lazzoni squalificato, Travaglione e Marchi infortunati) l'undici rossoblù dimostra grande maturità e non si scompone mai, soprattutto dopo il vantaggio iniziale dei garfagnini con l'eurogol di Biggi (autentica bestia nera del Gubbio) e il rigore fallito da Tresoldi nel primo tempo. Il Gubbio gioca con acume tattico, mette alle corde l'avversario fino a ribaltare la rete ospite. Ma contro la squadra di Tazzioli non è stato facile. Strepitoso il gol di Biggi al 15': controllo e girata al volo da fuori area con il pallone che si infila all'incrocio dei pali. Il portiere ospite Careri, in giornata di grazia, sembra insuperabile: al 16', subito dopo la rete del vantaggio gialloblù, l'estremo difensore toscano vola per deviare in corner un tiro a girare di Sandreani destinato ad insaccarsi nel set. Qualche minuto prima (8') si era superato respingendo un colpo di testa di Chafer (assist di Aloisi, sugli sviluppi di un angolo di Coresi). Il Gubbio non si dà per vinto e insiste. Sulla sinistra è sempre incisivo l'asse Tresoldi-Montemurro con quest'ultimo che guadagna il fondo in continuazione, scaraventando in area innumerevoli palloni pericolosi. Ma l'occasione più ghiotta per pareggiare i conti arriva dalla parte opposta: show sulla destra di De Angelis che lascia sul posto con un colpo di tacco D'Aniello e una volta entrato in area, il difensore gialloblù lo stende. E' rigore netto. Dagli undici metri Tresoldi (sempre a segno nei tre precedenti penalty) calcia a mezza altezza nell'angolino, ma Careri compie l'ennesimo miracolo deviando la palla sull'esterno del palo per poi finire in corner. Al 31' nuova fiammata della squadra ospite che prova un paio di conclusioni con un'azione iniziata dal solito Biggi (cross e colpo di testa di Magnani intercettato da Fabbri) e con un'altra che vede protagonista proprio Magnani con una conclusione ravvicinata (ancora fermata da Fabbri). Nella ripresa il Gubbio parte deciso, mentre il Castelnuovo scompare dal campo. Al 47' Chafer va via al diretto avversario e scodella a centro area: Montemurro anticipa tutti ma non inquadra la porta. E' il preludio al gol del pareggio che arriva al 55'. Montemurro arriva sul fondo e crossa in mezzo, sul secondo palo Coresi si coordina bene e infila la palla in rete con un preciso diagonale rasoterra. E' il gol dell'1-1. Il Gubbio ci crede. Sandreani e Maisto dominano il centrocampo, la squadra acquista ancora più fiducia e dopo appena dieci minuti (65') arriva la rete del sorpasso: sugli scudi De Angelis che lascia sul posto in area D'Aniello e crossa in mezzo: Chafer anticipa tutti e da due passi fredda Careri. Al 72' il Gubbio potrebbe triplicare ancora con De Angelis che approfitta di una disattenzione difensiva di Macelloni ma spreca tutto sparando addosso al portiere. Più tardì (81') lo stesso De Angelis, dopo una serpentina sulla fascia destra, calcia di poco a lato (palla che si spegne sull'esterno della rete). Al triplice fischio finale, esplode la gioia in casa rossoblù per la conquista del quinto posto in classifica che vale la zona playoff. E domenica arriva al "San Biagio" la capolista Massese (2-0 al San Marino), già in C/1 con quattro giornate di anticipo.
(Si ringrazia Luca Mercadini - Corriere dell'Umbria - per i dati forniteci).

Gubbio: Fabbri, Tafani, Tresoldi, Giacometti, Aloisi, Montemurro, Maisto, Chafer (87' Gaggiotti), De Angelis, Sandreani, Coresi. All. Castellucci.
Castelnuovo: Careri, Tolaini, D'Aniello, Malventi, Fanani, Macelloni, Laner, Pennucci (54' Sireno), Magnani (58' Luconi), Pellecchia (9' Grassi), Biggi. All. Tazzioli.
Reti: 15' Biggi (C), 55' Coresi (G), 65' Chafer (G).
Arbitro: Prato di Lecce (Ventura di Cagliari e Cudia di Roma). Ammoniti: Malventi, Magnani, Tolaini e Pennucci (C). Spettatori: 871.
I RISULTATI RECUPERO 31° GIORNATA:
Ancona - Ravenna 0-1
89' Clementini (R)
Bellaria - Sansovino 0-0
Cuoiopelli Cappiano - Aglianese 2-0
36' Collini (C), 37' Ruscitti (C) rig.
Forlì - Carrarese 2-4
12' D'Ambrosio (C), 52' Banchelli (C), 55' Scarpato (F), 77' Rossi (F), 88' Banchelli (C), 90' Gallina (C)
Gualdo - Fano 0-0
Gubbio - Castelnuovo 2-1
15' Biggi (C), 55' Coresi (G), 65' Chafer (G)
Imolese - Tolentino 1-1
5' Zaccanti (I), 38' Mammarella (T)
Lodigiani - Viterbese 4-0
35' Cutolo (L), 75' Cutolo (L) rig., 78' Cutolo (L), 93' Macrì (L)
Massese - San Marino 2-0
61' Bonuccelli (M) rig., 65' Bonuccelli (M)
Montevarchi - Castel San Pietro 1-1
3' Bettini (C), 29' Sala (M)

20/04/2005
Gubbio, 4 punti in più dell'anno scorso...

Il Gubbio di Castellucci ha totalizzato 53 punti in 34 partite, quattro punti in più rispetto alla stagione passata a fine campionato (49), che era formato da un girone a 18 squadre. La classifica totale da quando il Gubbio è tornato tra i professionisti vede al comando la formazione di Alessandrini (2002-03) con ben 56 punti conquistati in 34 gare (una media di 1,6 punti a partita). Il secondo posto è ricoperto dal Gubbio edizione 2001-02 (in panchina sempre Alessandrini) con 53 punti totalizzati, in coabitazione con quello attuale di Castellucci. Segue quello di Acori (stagione 1998-99) con 51 punti. A ruota quello della passata stagione (2002-03), con Cannito prima e Galderisi poi (49 punti). Chiudono la classifica la formazione di Donati (1999-2000; 41 punti) e quella di Dal Fiume (2000-01; 39 punti). In qualità di vittorie ottenute sono sempre in testa le formazioni di Alessandrini (14 partite vinte nelle stagioni 2001-02 e 2002-03). Ma anche il Gubbio attuale di Castellucci ha fatto altrettanto (14 vittorie). Segue la formazione di Acori (12 vittorie; 1998-99). L'attacco più prolifico risulta quello della stagione 2001-02 (42 gol fatti; una media di 1,2 gol a partita): in panchina c'era Alessandrini. Di seguito l'attacco del Gubbio di Castellucci (38 reti siglate) e quello di Acori (98-99) con 36 gol realizzati. La difesa rossoblù meno perforata è stata quella della stagione 2002-03 (24 gol subìti), quando il Gubbio di Alessandrini raggiunse la finale playoff con il Rimini.

19/04/2005
Lazzoni squalificato per una giornata

I provvedimenti del Giudice Sportivo. Max Lazzoni salta la partita con il Castelnuovo: il mediano ligure è stato squalificato per un turno. Stoppati per una giornata anche Niosi (Bellaria), Bresciani (Gualdo), Pulzetti (Castelnuovo), Mastrapasqua e Olivieri (Montevarchi), Barucca (Tolentino), Miglietta e Pavone (Ancona), Baiana (Forlì), Sottili (Sansovino), Venturi (Aglianese) e Franchini (Castel San Pietro). Intanto la società eugubina fa sapere tramite un comunicato che "la partita Gubbio-Castelnuovo si giocherà con inizio alle ore 15. L'A.S. Gubbio 1910 aveva chiesto di poter posticipare l'incontro alle 20:30, ma la società toscana non ha accettato". Infine la società del Ravenna rinnova il rapporto con il tecnico Paolo Dal Fiume (ex Gubbio): prolungato il contratto per altre due stagioni (fino al 2007).

17/04/2005
Serie C/2 girone B: Massese vicina alla C/1

Dopo l'anticipo di venerdì sera tra Forlì e Gubbio (0-0), si sono giocate le restanti partite del girone. La Massese sconfigge l'Ancona (2-1) e distanzia di 12 punti la diretta inseguitrice San Marino (1-1 a Fano) a cinque giornate dal termine. Il Ravenna si avvicina al secondo posto (1-0 al Bellaria), la Lodigiani sale al quarto posto (2-0 all'Aglianese), inseguita ad una sola lunghezza dal Forlì, quinto. Il Gubbio è sesto, a due punti dai playoff, in vista della gara di mercoledì con il Castelnuovo, vittorioso con la Carrarese (2-1).
I RISULTATI DELLA 34° GIORNATA:
Castel San Pietro – Cuoio Cappiano 1-0
37' Bettini (CSP)
Castelnuovo – Carrarese 2-1
16' Aurelio (Car), 23' Caruso (Car) aut., 39' Luconi (Cas) rig.
Cisco Lodigiani – Aglianese 2-0
25' Guzzo (L), 79' Scandurra (L)
Fano – San Marino 1-1
15' Pietranera (SM), 72' Stefani (F)
Forlì – Gubbio 0-0 venerdì
Massese – Ancona 2-1
11' Belluomini (M), 58' Bonuccelli (M) rig., 92' Ferraro (A) rig.
Ravenna – Bellaria 1-0
83' Galuppi (R) rig.
Sansovino – Gualdo 0-0
Tolentino – Montevarchi 2-2
29' Olivieri (M), 52' Onorato (T) rig., 57' Onorato (T), 82' Ezzarouali (M)
Viterbo – Imolese 1-1
59' Perrulli (V), 72' Vado (I)

16/04/2005
Berretti: 1-1 con la Lodigiani; Calcetto: vincono Real Gubbio e Victoria Mocaiana

La Berretti Gubbio di Sannipoli pareggia per 1-1 con la Lodigiani (gol di Panetta). Nel campionato di serie C/1 di calcio a cinque, il Real Gubbio di mister Federico Mariotti vince per 7-1 sul campo della Virtus Gualdo con le doppiette realizzate da Baldelli e Traversini, e con le reti di Cecchetti, Cacciamani e Bagnoli. I rossoblù mantengono il primato a tre giornate dal termine. Ritorna alla vittoria il Victoria Mocaiana (7-2 al Pontevalleceppi). La formazione di mister Pierpaolo Mariotti è andata a segno con Beltrami (poker di gol), Ghirelli (doppietta) e Naticchi.

15/04/2005
Anticipo: pari tra Forlì e Gubbio (0-0)

Nell'anticipo della 34° giornata di campionato, il Gubbio pareggia per 0-0 al "Morgagni" di Forlì. La cabala questa volta viene ribaltata. I rossoblù, infatti, riescono a portare a casa un punto da un campo che li vedeva sempre sconfitti. Negli anni precedenti, su nove gare disputate in campionato, il Gubbio era uscito sempre a mani vuote da Forlì. Tornando alla partita si può dire che il risultato rispecchia l'andamento della gara. Il commento di Angelo Ercoli a fine partita: "Abbiamo incontrato un Forlì tonico e ben organizzato - dichiara il difensore eugubino a Gubbiofans - invece noi siamo incappati in una serata un po' sottotono. Comunque sia credo che abbiamo conquistato un punto importante e ci giocheremo tutte le chances fino alla fine, a cominciare da mercoledì contro il Castelnuovo". La cronaca. Mancano gli infortunati Marchi e Amadio. Tresoldi (ex di turno come Fabbri) scende in campo seppur non in perfette condizioni, mentre De Angelis viene relegato in panchina per il solito problema al ginocchio. Primo tempo equilibrato, anche se in avvio di gara il Gubbio è padrone del centrocampo. Al 3' Lazzoni, ben servito in area da Tresoldi, sfiora l'incrocio con un tiro di collo pieno al volo. Al 12' una bomba di Giunchi sorvola il montante. Al 17' Bernardi dalla distanza impegna Fabbri. Al 20' punizione dal limite di Sandreani, parabola a girare, Sardini è attento e in tuffo abbranca la sfera. Al 27' gran sventola a girare da fuori di Pizzi (ex Inter), miracolo di Fabbri che si salva in angolo (pallone deviato da sotto la traversa con la punta delle dita). Al 34' una rasoiata radente di Maisto dal limite fa la barba al palo. Si chiudono i primi quarantaciqnue minuti. Nella ripresa il Forlì scende in campo più convinto e spinge sull'acceleratore. Al 48' è però il Gubbio che si rende pericoloso in area romagnola. Show del nuovo entrato De Angelis sulla sinistra: l'attaccante campano si beve mezza difesa forlivese e appena entrato in area spara un fendente in porta: il suo tiro sibila vicino all'incrocio. Al 55' bolide da fuori di Scarpato, Fabbri è prodigioso e respinge la sfera in tuffo; l'azione prosegue, Giaccherini mette in mezzo per la testa di Bernardi, palla di poco a lato. Al 61' percussione centrale di Maisto, gran tiro in porta (deviato da un difensore di casa) che termina di un soffio sopra la traversa. Al 69' è clamorosa l'occasione per il Forlì per portarsi in vantaggio. Cross del solito Giaccherini dalla destra, girata al volo di Bernardi, la palla incoccia sul palo interno sinistro, attraversa tutto lo specchio della porta, e si infrange sull'altro palo ritornando in campo sui piedi di Giacometti che sbroglia il pericolo. E' sfortunato nell'occasione il Forlì: allarga le braccia l'attaccante biancorosso. Al 72' si rende pericoloso ancora Maisto (il più attivo della serata dei rossoblù) che calcia sull'esterno della rete da posizione decentrata, entrato in area dopo una travolgente azione personale sulla sinistra. Per concludere, non ci resta che segnalare un'azione biancorossa (74') con Baiana che scarica un tiro sul fondo e un'occasione sprecata dal Gubbio con Chafer (82') che si invola verso la porta avversaria ma non trova il bersaglio calciando alto. Prossimo appuntamento mercoledì 20 aprile quando al "San Biagio" arriverà il Castelnuovo, nel recupero della 31° giornata rinviata in concomitanza della scomparsa di Papa Giovanni Paolo II.
Forlì: Sardini, De Stefani, Ferrini, Giunchi, Calderoni, Fiale, Baiana, Scarpato, Bernardi, Pizzi (89' Rossi), Giaccherini. All. Cotroneo.
Gubbio: Fabbri, Tafani, Tresoldi, Giacometti, Ercoli, Lazzoni, Maisto, Travaglione (46' De Angelis), Chafer, Sandreani, Coresi (83' Montemurro). All. Castellucci.
Arbitro: Ferrandini di Sondrio. Ammoniti: Maisto e Lazzoni (G); Baiana, De Stefani e Ferrini (F). Spettatori: 800 circa (80 circa da Gubbio).

15/04/2005
Lancio di oggetti... partita persa!

Dopo i fatti di Inter-Milan di Champions League entra in vigore da oggi un decreto. Nel caso in cui l'arbitro non farà cominciare la partita o dovrà sospenderla a seguito del lancio di oggetti, dell'uso di materiale pirotecnico di qualsiasi genere o di strumenti ed oggetti comunque idonei a offendere, scatterà l'applicazione dell'articolo 12 del Codice di Giustizia sportiva che prevede a carico della società ritenuta responsabile la perdita della gara con il punteggio di 0-3. Questo decreto è stato esteso anche alla serie C. Pagliucoli squalificato per doping: la commissione disciplinare di C ha squalificato per due anni il calciatore della Sansovino Gregorio Pagliucoli perchè trovato positivo alla benzoilecgonina (metabolita della cocaina) dopo la gara del 18 settembre 2004 Cisco Lodigiani-Sansovino. Ravenna da record: la formazione di mister Dal Fiume (ex Gubbio) da 21 partite non conosce la parola sconfitta! E potrebbe eguagliare il record dell'Inter (25 turni utili consecutivi).

14/04/2005
Mattioli: "A Gubbio, che soddisfazioni: anni che ricorderò per tutta la vita..."

Gubbiofans ripropone una nuova puntata della ormai nota rubrica "Lo sapevate che?". Questa volta abbiamo interpellato Fausto Mattioli, una vera bandiera della formazione rossoblù per ben otto stagioni (fino al 2003), un terzino di fascia inesauribile. Mattioli, tuttora in attività con la Pontevecchio (Eccellenza), non ci pensa assolutamente di appendere le scarpette al chiodo: "Le gambe stanno ancora bene - dice sorridendo - credo che continuerò a giocare". Ricorda volentieri l'esperienza a Gubbio. "In rossoblù sono stato molto bene e ho avuto delle grandi soddisfazioni - dichiara Mattioli a Gubbiofans - Ho vinto due campionati e ho perso una finale playoff per salire in C/1. Anni che ricorderò per tutta la vita. Non sono di Gubbio, ma nei derby con il Gualdo mi emozionavo più di un eugubino. Sentivo parecchio questa partita, ero proprio attaccato alla maglia. E sono fiero di non aver perso mai un derby con loro. L'unico rammarico rimane quello di non aver potuto chiudere la carriera a Gubbio". Il ricordo più bello? "La partita in casa contro la Fiorentina. Mi viene in mente la tensione che avevamo prima di affrontare una squadra blasonata come quella viola. Eravamo sotto solo di quattro punti dalla capolista e se vincevamo gli andavamo solo ad un punto. Avremmo vinto se non avessimo sbagliato il rigore al 90' con Cipolla. Fu una partita sentitissima, giocata molto bene da entrambi con il risultato in bilico fino alla fine. E poi mi ricordo tutto quello che avvenne in quella giornata. I tifosi delle due squadre, insieme, avevano spalato la neve sul campo. Per concludere la splendida cornice di pubblico, indimenticabile". E ci svela una curiosità proprio a riguardo di questa partita: "Alcuni giorni fa ho parlato con un ragazzo tifoso della Fiorentina che venne a vedere questa partita. Mi ha detto che c'erano due tifosi vicino a lui di una certa età e quando c'è stato il rigore a favore nostro ebbero una crisi di pianto. Pensate un po'... la Fiorentina che ha paura del Gubbio! Ma in quella stagione la nostra squadra metteva veramente paura". Un accenno sulla finale playoff persa con il Rimini. Mattioli precisa sull'episodio che decise l'incontro: "Il rigore su Ricchiuti non c'era. E' stato furbo lui, ha fatto un uno-due micidiale, io mi sono inserito per chiudere e si è buttato!". Un elogio particolare va al pubblico di Gubbio... "L'apporto dei tifosi per questa squadra è un uomo in più. Basta confrontare le altre realtà nella categoria. Le altre squadre non sentono le partite come a Gubbio perchè esiste un'altra mentalità. Qui si parla di Ceri e di calcio. E basta. Il calcio è molto sentito. Un ambiente così è stimolante per un calciatore e ti spinge sempre a fare meglio". Il compagno di squadra che ricordi volentieri? "Parisi. Tecnicamente fortissimo e una persona schietta. Ma cito volentieri anche Lazzoni, Bruni e Panisson. Ma con tutti ho bei ricordi". Gli allenatori? "I più bravi sicuramente Acori e Alessandrini. Acori era un motivatore, un allenatore molto offensivo con un gioco spumeggiante. Alessandrini lavorava molto sulla tattica e in campo difficilmente sbagliavi". Il Gubbio attuale? "Sta facendo bene. Ho visto qualche partita: il mister sta lavorando bene e la squadra sviluppa un bel gioco. Una cosa molto importante ho notato: il baricentro della squadra è trainante. In rossoblù sono rimasti a centrocampo Lazzoni e Sandreani, due giocatori importanti perchè aiutano sia la difesa che gli attaccanti. Il Gubbio può giocarsela fino alla fine per i playoff".

12/04/2005
L'ex Proietti salta il Gubbio

I provvedimenti disciplinari. Squalificati per una giornata Ruscitti (Cuoiocappiano), Proietti (Forlì), Bova (Imolese), Bianchi (Ravenna), Niccolini (Fano), Girardi (Bellaria), Cangini (Cisco Lodigiani), Consumi (Massese) e Falso (Viterbo).

12/04/2005
Ercoli: "I playoff? Ormai siamo sulla barca e dobbiamo pensare solo a remare..."

Angelo Ercoli, protagonista di una prova eccellente contro il Fano, come del resto tutta la squadra, analizza la limpida vittoria contro gli adriatici in vista della difficile trasferta di venerdì a Forlì: "Bruciava ancora la sconfitta di mercoledì scorso a Ravenna e c'è stato un pronto riscatto da parte di tutti - dichiara il centrale difensivo eugubino a Gubbiofans - A centrocampo Lazzoni, Sandreani e Travaglione hanno creato una diga e non hanno fatto passare nessuno. Maisto poi è stato strepitoso. Questi giocatori in particolare hanno dato quel tocco in più, ma tutta la squadra ha reagito bene affrontando il Fano con la massima determinazione". Una vittoria peraltro ottenuta senza alcune pedine importanti, assenti per infortunio e squalifica. "Abbiamo dimostrato che possiamo sopperire alle defezioni. Anche chi gioca di meno ha gestito al meglio la situazione e ha offerto un'ottima prestazione". I playoff sono distanti solo un punto. Ed ora vi attende il big-match a Forlì venerdì sera: "Se noi giochiamo tutte le partite come abbiamo affrontato il Fano - spiega - credo che possiamo fare risultato in qualsiasi campo. Andiamo a Forlì per giocarcela. Abbiamo ormai raggiunto l'obiettivo prefissato della salvezza. Adesso c'è solo da guadagnarci. Daremo il tutto per il tutto per raggiungere i playoff. E quindi perchè non dobbiamo crederci? Ormai siamo sulla barca e dobbiamo pensare solo a remare...!".

11/04/2005
Gubbio: pullman per Forlì

In occasione della partita Forlì-Gubbio, che si giocherà venerdì 15 aprile (ore 20:30) e costituirà l'anticipo di Raisat, l'A.S. Gubbio 1910 mette a disposizione dei tifosi che volessero seguire la squadra il pacchetto "pullman + biglietto" a titolo gratuito. Iscrizioni presso la sede (Stadio "San Biagio") entro e non oltre le ore 11:00 di giovedì 14 aprile. Info: tel. 075-9221828.

11/04/2005
Semonte... è Promozione!

Il Semonte Calcio ce l'ha fatta. Espugna per 3-0 il campo del Ponte Pattoli e si aggiudica il campionato di Prima categoria a tre giornate dal termine conquistando matematicamente il salto in Promozione. I gol sono stati realizzati da Pozzolini (nella foto insieme ai due Rossi nel famoso scherzo del 1 aprile ideato con Gubbiofans), autore peraltro di una doppietta, e da Billi. E' il giusto coronamento per il patron Notari che non ha badato a spese, per il diesse Ramacci e per il tecnico Bianchi (ex giocatore del Milan). Un plauso, ovviamente, anche a tutti i giocatori rossoverdi. Adesso il Semonte diventa a tutti gli effetti la seconda squadra di Gubbio. Complimenti!

10/04/2005
Gubbio, tris di gol al Fano (3-1)

Il Gubbio, pur decimato da assenze importanti (Aloisi, Amadio, De Angelis e Marchi) e con un Tresoldi non in perfette condizioni fisiche, liquida con un secco 3-1 il Fano, che proveniva da due ottime prove casalinghe prima con l'Ancona (4-0) e poi con la Massese (pirotecnico 3-3), e riscatta nel migliore dei modi la prestazione opaca di Ravenna. Ora i playoff distano solo un punto e i rossoblù sono attesi venerdì sera (ore 20:30) nel big-match di Forlì. Nonostante le importanti defezioni, quindi, il Gubbio fa suo l'incontro che non è stato mai messo in discussione, caratterizzato soprattutto da un primo tempo travolgente. La cronaca. Si osserva un minuto di silenzio in memoria di Papa Wojtyla. La curva eugubina espone uno striscione: "Giovanni Paolo II, il Grande". Il terreno è appesantito dalla pioggia, ma i rossoblù non si fanno intimorire dal tempo inclemente (pioggia caduta copiosamente per tutta la gara) e partono a spron battuto. Al 5' un tiro fulmineo dal limite di Sandreani viene deviato in angolo da Niccolini (palla che sibila vicino al palo). Risponde al 7' Pelliccia, ma il tiro è centrale, bloccato senza problemi da Fabbri. La pressione eugubina è energica e costante. E al 16' arriva il vantaggio rossoblù. Tresoldi pennella una punizione dalla destra in area ospite, Maisto si aggiusta la palla, calibra il tiro e fulmina il portiere granata Falcioni. Il Gubbio ci crede e continua a spingere. Al 23' un tiro al volo dal limite di Travaglione sorvola di poco l'incrocio. Al 25' è tempestivo Giacometti che anticipa con autorevolezza Garba pronto a scoccare un tiro a rete. Al 27' bomba al volo dai venticinque metri di Sandreani, la palla si stampa sulla traversa. E' il preludio al gol del raddoppio che arriva al 30'. Fraseggio in velocità Sandreani-Maisto-Lazzoni, con quest'ultimo che non trova il bersaglio davanti alla porta. L'azione prosegue, spiovente millimetrico di Coresi dalla destra per la testa di Lazzoni che si getta in tuffo e infila la palla nell'angolino più lontano. I rossoblù giocano in scioltezza e potrebbero triplicare al 36': bella azione in velocità Maisto-Coresi per Tresoldi che spara in porta da posizione decentrata, la palla finisce sull'esterno della rete, dando l'illusione del gol. Finisce così un primo tempo di dominio rossoblù. Nella ripresa la musica non cambia, è sempre il Gubbio a menare le danze. Al 48' un tiro al volo di Maisto (assist di Chafer) termina di poco a lato. Al 62' ci prova anche Coresi dal limite, ma Falcioni è attento e abbranca la sfera. Ma il terzo gol è nell'aria e arriva all'81'. Gran punizione a girare di Sandreani indirizzata sull'angolino basso, Falcioni compie il miracolo respingendo in tuffo la sfera, sulla ribattuta il più lesto di tutti è Maisto che con un tocco basso di sinistro infila la palla sotto la traversa. Il monologo rossoblù viene spezzato solo nel finale (87') quando i marchigiani trovano il gol della bandiera: punizione dalla destra di Barni in area, Fanesi incorna a rete ma Fabbri è superlativo e respinge in tuffo, Garba è in agguato e da sottomisura insacca. Finisce così una partita senza storia. Il Gubbio si gode la vittoria, aspettando sogni di gloria. Adesso i playoff sono tutt'altro che impossibili. Basta crederci, fino in fondo.
Gubbio: Fabbri, Tafani, Tresoldi (67' Montemurro), Giacometti, Ercoli, Lazzoni, Maisto, Travaglione, Chafer, Sandreani, Coresi (89' Gaggiotti). All. Castellucci.
Fano: Falcioni, Calanchi, Colombaretti, Niccolini, Girardi, Vitali, Pelliccia (57' Barni), Stefani (85' Brancaccio), Garba, Fanesi, Giorgetti (57' Pacini). All. Alberti.
Reti: 16' Maisto (G), 30' Lazzoni (G), 81' Maisto (G), 87' Garba (F).
Arbitro: Italiani di L'Aquila (Dobosz di Roma e Palatta di Tivoli). Ammoniti: Niccolini, Girardi e Pacini (F). Spettatori: 713 (83 da Fano); incasso 5242 euro ("Giornata Rossoblù", non erano validi gli abbonamenti).
I RISULTATI DELLA 33° GIORNATA:
Aglianese – Tolentino 1-3
21' Berretti (A) rig., 32' Bartolini (T), 42' Pietrella (T), 67' Bartolini (T)
Ancona – Cisco Lodigiani 0-2
49' Scandurra (L), 84' Scandurra (L)
Bellaria – Castel San Pietro 1-0
82' Rodio (B)
Carrarese – Viterbo 2-1
25' Bonatti (C), 41' Cipolla (V) rig., 47' Aurelio (C)
Cuoiopelli Cappiano – Forlì 1-1
31' Baiana (F), 64' Mitra (C)
Gualdo – Castelnuovo 0-0
Gubbio – Fano 3-1
16' Maisto (G), 30' Lazzoni (G), 81' Maisto (G), 87' Garba (F)
Imolese – Ravenna 1-1
28' Affatigato (R), 56' Botteghi (I) rig.
Montevarchi – Massese 0-0
San Marino – Sansovino 1-1
39' Cantoro (Sa) rig., 61' Procopio (SM)

09/04/2005
Berretti: 1-1 ad Ancona; Calcetto: pirotecnico pari del Real; Victoria ko

La Berretti Gubbio di Sannipoli pareggia in trasferta con l'Ancona (1-1) con il gol di Bianchi. Nel campionato di serie C/1 di calcio a cinque il Real Gubbio pareggia alla "Polivalente" per 6-6 con il Nursia (a dieci minuti dal termine gli ospiti si trovavano in vantaggio per 6-1!). Dopo questa incredibile rimonta, la formazione di Federico Mariotti mantiene così il primato, con due punti di vantaggio sullo stesso Nursia (secondo in classifica) a quattro giornate dal termine. In gol per i rossoblù Cecchetti, autore di quattro reti, Traversini e Borsellini. Cade invece dopo cinque vittorie consecutive il Victoria Mocaiana di Pierpaolo Mariotti, in trasferta contro i Grifoni (7-5). Al bersaglio per i rossoverdi Urbani (doppietta), Ghiandoni, Ghirelli e un gol è nato da un'autorete.

08/04/2005
Stupore per la squalifica di Aloisi

Antonio Aloisi (nemmeno ammonito) è stato fermato per due turni dopo la gara di Ravenna. Il Giudice Sportivo motiva così la sentenza: "Comportamento offensivo verso un assistente arbitrale al termine della gara". Il calciatore ascolano è sorpreso: "Questa squalifica mi è piovuta addosso come un fulmine a ciel sereno - commenta sconsolato l'esperto difensore rossoblù (ex giocatore di Ascoli e Torino in serie A) - posso solo aggiungere che sono sereno e ho la coscienza a posto. Adesso dovrò restare fuori per due gare in questo momento cruciale del campionato. Sono molto dispiaciuto". La società eugubina sarebbe pronta a fare ricorso. Gli altri squalificati del girone. Per tre gare è stato stoppato Polani del Viterbo. Per due turni è stato fermato Baldi del Castel San Pietro. Per una giornata, infine, sono stati appiedati Marmorini (Sansovino), Paonessa e Perrulli (Viterbo), Corucci (Aglianese), Di Fiandra (Carrarese), Zamboni (Ravenna), Fiore (San Marino), Cavalcante (Castelnuovo), Belluomini (Massese) e Fenucci (Tolentino).

08/04/2005
Marchi si ferma: sarà operato

L'attaccante Ettore Marchi è out. La borsite al tallone destro è peggiorata e il giovane calciatore eugubino è costretto ad operarsi. Starà fuori almeno per una decina di giorni. "Non ci voleva - dichiara con rammarico Marchi a Gubbiofans - in questo momento clou di campionato. Spero di rientrare il prima possibile". Dopo la batosta di Ravenna, il Gubbio pensa già al prossimo avversario, il Fano allenato da Alberti, reduce da due ottime prove casalinghe con l'Ancona (4-0) e con la capolista Massese (spettacolare 3-3). Federico Tafani analizza il momento: "Con il Ravenna la partita è iniziata male e finita peggio - sottolinea il difensore marchigiano - abbiamo preso due gol nel giro di pochi minuti che ci hanno messo ko e non siamo più riusciti a rientrare in partita. Adesso dobbiamo solo rimboccarci le maniche. Arriva il Fano: dobbiamo assolutamente vincere". Gubbio-Fano sarà diretta da Italiani di L'Aquila (Dobosz di Roma e Palatta di Tivoli).

06/04/2005
Il Ravenna stordisce il Gubbio (3-0)

Il Gubbio cade pesantemente al "Benelli" di Ravenna: 3-0 il risultato finale. Una netta sconfitta che tuttavia non pregiudica la corsa ai playoff (l'Ancona, quinto in classifica, è distanziato di due punti dai rossoblù) anche se la prestazione della formazione eugubina ha lasciato un po' a desiderare. Una giornata no, come evidenzia Coresi a fine partita. "Abbiamo giocato al di sotto delle nostre aspettative - dichiara con rammarico il tornante folignate a Gubbiofans - una prestazione sottotono contro una grande squadra. Diciamo che il risultato è stato condizionato sia per demeriti nostri, e sia per la bravura di un ottimo Ravenna. I playoff? Ancora ci sono tante partite e nulla ancora è deciso. Ci proveremo fino alla fine, a cominciare da domenica: dobbiamo assolutamente vincere". La cronaca. I rossoblù sono costretti a mandare in panchina Lazzoni (reduce dall'influenza) e Marchi (borsite). Nella prima mezzora si segnala poco o nulla. Al 15' Fabbri sventa su Agostinelli ben lanciato in area da Moscelli. Al 20' risponde il Gubbio con Tresoldi che serve dalla sinistra De Angelis, ma l'attaccante campano non trova il bersaglio. Al 32' la svolta. Angolo di Agostinelli, Pizzolla ben appostato sull'area piccola deposita di testa la palla in rete. Passano quasi due giri di lancette e il Ravenna raddoppia. Corre il 34', Moscelli lancia in profondità Agostinelli che non perdona e infila di nuovo l'incolpevole Fabbri. Uno-due micidiale: il Gubbio è stordito e fatica a reagire. Si segnala solo un tiro di Sandreani al 39' che termina sopra la traversa. Al 45' i giallorossi tentano il tris con lo scatenato Agostinelli che costringe agli straordinari Fabbri con una rasoiata dal limite. Nella ripresa la partita non ha più storia. Il Ravenna gioca in scioltezza e potrebbe segnare ancora al 52': combinazione volante Agostinelli-Moscelli, tiro di quest'ultimo, prodezza di Fabbri che devìa in angolo la sfera. Moscelli è una furia e si mette in evidenza al 75' (grande parata di Fabbri). Al 79' i rossoblù sprecano una ghiotta occasione: lampo di De Angelis per il giovane Casoli (classe '88) che solo davanti a Capecchi spara alto, forse tradito dall'emozione. Il Gubbio si ritrova in campo addirittura con quattro punte (Casoli, Marchi, De Angelis e Chafer) e il Ravenna dilaga in contropiede. Nel finale Moscelli, in due occasioni, non trova la rete. E a tempo scaduto (91') i padroni di casa, non ancora sazi del doppio vantaggio, triplicano: l'imprendibile Moscelli vola sulla fascia sinistra e serve un pallone al bacio per il nuovo entrato Semprini che non può sbagliare e segna il gol del definitivo 3-0. Il Gubbio, adesso, è atteso subito da una sfida che potrebbe deciderne le sorti. Ossia, se sperare ancora nei playoff, oppure accontentarsi di una salvezza tranquilla. Al "San Biagio", domenica, sarà ospite il Fano di Alberti, reduce da due ottime prove casalinghe, prima con l'Ancona (rotondo 4-0) e quest'ultima gara con la capolista Massese (pirotecnico 3-3). Ravenna: Capecchi, Gianella, Ballanti, Affatigato, Bianchi, Anzalone, Clementini (87' Tosi), Pizzolla (84' Antonelli), Agostinelli (69' Semprini), Zamboni, Moscelli. All. Dal Fiume.
Gubbio: Fabbri, Tafani (62' Curcio), Tresoldi, Giacometti (75' Casoli), Aloisi, Travaglione, Coresi (56' Marchi), Maisto, De Angelis, Sandreani, Chafer. All. Castellucci.
Reti: 32' Pizzolla (R), 34' Agostinelli (R), 91' Semprini (R).
Arbitro: Vuoto di Livorno. Ammoniti: Zamboni, Affatigato e Agostinelli (R); De Angelis (G). Spettatori: 1200 circa.
I RISULTATI DELLA 32° GIORNATA:
Carrarese - Ancona 0-0
Castel San Pietro - Aglianese 3-0
23' Ghetti (C), 75' Bettini (C), 88' Maresi (C)
Castelnuovo - Montevarchi 2-2
12' Laner (C), 35' Laner (C), 51' Nincheri (C) aut., 79' Virdis (M) rig.
Cisco Lodigiani - Imolese 2-2
38' Scandurra (L), 47' Guerri (I), 51' Macrì (L), 91' Botteghi (I)
Fano - Massese 3-3
16' Colombaretti (F), 37' Belluomini (M), 38' Fanesi (F), 44' Bonuccelli (M), 49' Vitali (F), 81' Belluomini (M)
Forlì - Bellaria 2-1
23' Baiana (F), 67' Liberti (B), 75' Bernardi (F)
Ravenna - Gubbio 3-0
32' Pizzolla (R), 34' Agostinelli (R), 91' Semprini (R)
Sansovino - Cuoiopelli Cappiano 1-2
14' Collini (C), 16' Fatone (S), 82' Collini (C)
Tolentino - Gualdo 1-1
64' Bresciani (G), 77' Di Felice (T)
Viterbo - San Marino 5-4
9' Pietranera (S), 26' Di Maio (S), 43' Perrulli (V), 45' Cipolla (V), 59' Procopio (S), 67' Cipolla (V), 75' Polani (V), 84' Bracaletti (S), 93' Paonessa (V)

06/04/2005
Gubbio: comunicato della società

La società eugubina, tramite un comunicato, informa quanto segue: "Venerdì 8 aprile alle 20:30, presso il Ristorante San Benedetto, l'A.S. Gubbio 1910 terrà una serata conviviale alla quale saranno presenti le varie aziende sponsorizzatrici per la stagione 2004-05. Lunedì 11 aprile alle 21:30 al Centro Servizi Santo Spirito è previsto un incontro con la tifoseria. Il turno che si sarebbe dovuto giocare domenica verrà recuperato il 20 aprile 2005 (mercoledì) alle 15. Pertanto Gubbio-Castelnuovo si giocherà in quella data. La società naturalmente sta già provvedendo a spostare in orario migliore la partita: come per le altre volte, è necessario il beneplacito della squadra ospite". La partita Ravenna-Gubbio sarà diretta da Vuoto di Livorno, stesso direttore di gara di Gubbio-Ancona (1-2).

05/04/2005
Travaglione: "Abbiamo trovato la giusta amalgama; ora venderemo cara la pelle"

Roberto Travaglione, dopo il rinvio al "San Biagio" della partita Gubbio-Castelnuovo (si giocherà mercoledì 20 aprile), analizza il prossimo difficile impegno di mercoledì a Ravenna: "E' una partita molto importante - dichiara il centrocampista romano a Gubbiofans - per dare continuità ai nostri risultati. Incontreremo nello scontro diretto un avversario che cercherà di estrometterci il prima possibile dalla lotta per la zona playoff. Ma noi venderemo cara la pelle". Potrebbe essere una partita chiave per aspirare ai playoff? "Ricopre sicuramente un ruolo importante ma non decisivo. Ancora c'è tempo. Le partite da qui alla fine ancora sono molte". Travaglione si è rivelato determinante, soprattutto in queste ultime partite di campionato. Pure la squadra, rispetto l'inizio di stagione, sembra diversa. Cosa è avvenuto? "Stiamo attraversando un periodo di forma migliore rispetto prima. Il gruppo poi ha trovato la giusta amalgama. E il resto è venuto tutto di conseguenza". Il Gubbio attuale di Castellucci, in 30 partite di campionato, risulta terzo classificato come punti totalizzati tenendo in considerazione le ultime sette stagioni dei rossoblù. "E' un dato di fatto che fa onore al mister e a tutti noi". Arrivati a questo punto, con la salvezza ormai praticamente raggiunta, ci credete di raggiungere i playoff? "Senza dubbio - dice - anche perchè la classifica ce lo impone. Lottare per obiettivi importanti è sempre gratificante a livello professionale. E noi ci crediamo eccome".

04/04/2005
Gubbio, il punto dopo 30 giornate: 46 punti totalizzati come quello di Acori...

Il Gubbio di Castellucci, dopo 30 giornate di campionato disputate, ricopre il terzo posto nella graduatoria dei punti totalizzati nelle ultime sette stagioni, cioè da quando i rossoblù sono ritornati tra i professionisti. La formazione di Alessandrini (stagione 2002-03, culminata con la finale playoff con il Rimini) aveva totalizzato la bellezza di 50 punti dopo 30 gare di campionato (una media di 1,7 punti a partita). Sempre Alessandrini detiene il secondo posto (stagione 2001-02): il Gubbio conquistò ben 49 punti in 30 partite. La terza graduatoria è occupata a pari merito dal Gubbio di Acori (stagione 1998-99; ora alla guida di un lanciatissimo Rimini in C/1 nel girone B) e dal Gubbio attuale allenato da Castellucci, con 46 punti ottenuti nei medesimi incontri giocati. La passata stagione (2003-04) invece, la formazione di Cannito prima e Galderisi poi (in carica da solo tre giornate) avevano fatto 42 punti. Nella gestione Dal Fiume (2000-01) vennero conquistati 38 punti. Chiude la classifica la formazione di Donati (stagione 1999-00): furono racimolati solo 36 punti in 30 partite di campionato.

02/04/2005
Coni: sospesi tutti i campionati sportivi

Il Coni ha deciso che tutto lo sport italiano si ferma con effetto immediato per rispetto nei confronti di Papa Giovanni Paolo II. Pertanto sono sospesi tutti i campionati di calcio a partite alla serie A fino ai dilettanti di questo fine settimana. Il direttore sportivo Antonio Frasca, che si trovava a Roma per vedere la partita d'anticipo Lodigiani-Viterbo (anch'essa non giocata) al momento della notizia della sospensione di tutti i campionati, commenta: "Penso che sia stato doveroso fermare tutto - dice a Gubbiofans - in segno di rispetto verso un grande uomo e un Papa straordinario". Difficile aggiungere altre parole, in questo momento di commozione che sta coinvolgendo le coscienze e tutte le persone del mondo che si sono raccolte in preghiera.

02/04/2005
Gubbiofans e... il pesce d'aprile

Il Gubbio ha comprato tre giocatori nuovi? Un blitz a sorpresa nel giro di pochi istanti? Macchè! Niente di tutto questo. Era solo uno scherzo di Gubbiofans del 1 aprile. Innanzitutto ringraziamo il diesse Antonio
Frasca che si è prestato allo scherzo con grande disponibilità e con senso di humour. Ringraziamo vivamente anche i tre calciatori del Semonte (Maurizio Pozzolini, Luca e Stefano Rossi) che insieme a noi di Gubbiofans si sono adoperati a creare questa simpatica "sceneggiata" fingendo una "fantomatica" intervista con tanto di foto con la maglia del Gubbio scattata proprio allo stadio "San Biagio". Un plauso a questi tre ragazzi che militano nel Semonte, squadra allenata da Walter Bianchi (ex difensore del Milan), che ha un piede già in Promozione (12 punti di vantaggio a 4 giornate dal termine), per diventare così a tutti gli effetti la seconda forza calcistica eugubina. E in definitiva possiamo dirvi apertamente che lo scherzo è riuscito in pieno: in molti ci sono cascati, pensando che era tutto vero. Allo stesso tempo l'episodio ha suscitato buon umore nella città, tra i tifosi eugubini e questo è stato fatto anche per sdrammatizzare un po'. Il mondo del calcio infatti, soprattutto in Italia, viene preso spesso troppo seriamente da parte di tutti, dai tifosi, dagli addetti ai lavori e dai mezzi di informazione. Ma il calcio è e deve rimanere uno splendido gioco, un momento di distrazione e di divertimento.

[vai a inizio pagina] [vai alle news] [vai all'archivio news]

Ultimo aggiornamento - Last update
data 22.10.2019 ora 21:00

Info: > Privacy e Cookie Policy

MAIN SPONSOR WITH PAGE LINKS:
(CLICCABILI CON FINESTRA GRANDE)

SPONSOR WITH PAGE LINKS:

SPONSOR WITH PAGE LINKS:

SPONSOR WITH PAGE LINKS:

MASSIMA TRASPARENZA, SCRIVERCI:

ART.13 REGOLAMENTO UE n.2016/679
D.LGS. ART. 122 DL 196/03
G.U. ART. n.229/14:

Media Spettatori
Lega Pro - Girone B
Stagione 2019/2020

Dopo 10 giornate:

Cesena
Vicenza
Modena
Reggiana
Triestina
Padova
Sambenedettese
Piacenza
Rimini
Fermana
Ravenna
Carpi
Vis Pesaro
Fano
Virtus Verona
Sudtirol
Gubbio
Feralpisalo
Arzignano Valc.
Imolese

10260
8810
6960
5950
5290
4750
3640
3250
2460
1800
1790
1790
1620
1280
980
980
890
830
560
490

Media spettatori:
>
La scheda

Dati media:
La Gazzetta dello Sport

Lega Pro
Girone B - 2019/2020

Emilia-Romagna (8)
Carpi, Cesena, Imolese, Modena, Piacenza, Ravenna, Reggio Audace, Rimini
Friuli (1)
Triestina
Lombardia (1)
Feralpisalo
Marche (4)
Fano, Fermana, Sambenedettese, Vis Pesaro
Trentino Alto Adige (1)
Sud Tirol
Umbria (1)
Gubbio
Veneto (4)
Arzignano Valchiampo, Padova, Vicenza, Virtus Verona

Amarcord rossoblu


Anno 2011-2012 Serie B:

MATCH CLOU:

1 ottobre 2011:

Gubbio-Verona 1-1
Spettatori: 3911

24 ottobre 2011:
Gubbio-Torino 1-0
Spettatori: 4173

6 gennaio 2012:
Gubbio-Bari 2-2
Spettatori: 3821

28 gennaio 2012:
Gubbio-Sampdoria 0-0
Spettatori: 3977

28 aprile 2012:
Gubbio-Pescara 0-2
Spettatori: 4434

Info: > Privacy e Cookie Policy