SERIE C - GIRONE B
DECIMA GIORNATA
SAB. 19 OTTOBRE 2019
STADIO "DRUSO"
ORE15

SUDTIROL

3

GUBBIO

0

UNDICESIMA GIORNATA
MERC. 23 OTTOBRE 2019
STADIO "PIETRO BARBETTI"
ORE18:30

GUBBIO-IMOLESE

> Calendario in pdf.: (scarica)

Clicca le immagini rossoblu!

Classifica

Padova
Reggiana
Sambenedettese
Vicenza

Carpi
Piacenza
Sudtirol
Virtus Verona
Ravenna
Feralpisalo
Triestina
Fano
Cesena
Modena
Vis Pesaro
Fermana
Rimini
Gubbio
Imolese

Arzignano Valc.

22
19
18
18
17
17
16
13
13
12
10
10
10
10
8
8
7
6
5

5

Link Banner: Risultati Calcio:

Risultati Calcio...

DECIMA GIORNATA
DOM. 20 OTTOBRE 2019

Carpi
Fano

-
-

Imolese
Feralpisalo

-
-

Modena
Fermana

-
-

Ravenna
Arzignano Valchiampo

-
-

Rimini
Cesena

-
-

Sambenedettese
Virtus Verona

-
-

Triestina
Padova

-
-

Vicenza
Reggiana

-
-

Vis Pesaro
Piacenza

-
-

-

Marcatori 2019-2020
Serie C - Girone B

Paponi Piacenza
Cernigoi Sambenedet.
Morosini Sudtirol
Vano Carpi
Granoche Triestina
Odogwu Virtus Verona

8
7
6
5
5
5

Vedi lo stadio Barbetti!

Marcatori Gubbio
2019-2020

Cesaretti
Sbaffo
Munoz
Zanoni

3
3
1
1

Scopri la nostra citta!

UNDICESMA GIORNATA
MERC. 23 OTTOBRE 2019

Gubbio-Imolese

Arzignano Val.- Vicenza

Carpi-Modena

Cesena-Sudtirol

Fano-Vis Pesaro

Feralpisalò-Piacenza

Fermana-Triestina

Padova-Sambenedet.

Reggina-Rimini

Virtus Verona-Ravenna

Link Partners:

Calcio in Diretta
Risultati.it

Calcioland.forumfree.it
Tuttocampo.it

Info e pubblicita:

redazione@gubbiofans.it

[vai alle news] [vai all'archivio news]

31/01/2008
Mercato: agli sgoccioli si muovono in "quattro"

Mercato di gennaio agli sgoccioli. Le operazioni. La Reggiana preleva il difensore Alessio Acciai ('84) dal Grosseto (serie B); ex Fermana e Chieti in C1. La Viterbese ottiene il centrocampista Simone Marmorini ('82) dal Poggibonsi (ex Sansovino e Benevento). Il Perugia gira al Giulianova l'attaccante Alessio Campagnacci ('87). Il Cuoiocappiano invece prende dal Sassuolo il giovane attaccante Mattia Pin ('88; di proprietà del Parma). Voci di corridoio: ci sarebbe un interesse del Gubbio (e del San Marino) nei confronti del centrocampista Procopio ('76), in forza alla Sansovino.

30/01/2008
Gubbio, tempo di scambi: arriva Chaib; via Tatomir

Operazione di mercato dell'A.S. Gubbio 1910. Ceduto a titolo definitivo il centrocampista Alessandro Tatomir ('72) al Giulianova. La società rossoblù ottiene dai giallorossi l'esterno di centrocampo Yunes Chaib ('84), in prestito con diritto di riscatto. Il calciatore francese ha giocato in precedenza con Sangiovannese, Pro Sesto, Pisa, Teramo e Reggiana in C1; è cresciuto nel Genoa.

30/01/2008
L'ex Lazzoni: "A Gubbio per fare risultato... ma non nascondo che proverò una certa emozione"

Max Lazzoni si presenta per la prima volta da ex al "Pietro Barbetti" di Gubbio domenica. In rossoblù ha passato otto indimenticabili stagioni. Ora è il capitano della Carrarese. Come sente questa partita? "Sicuramente proverò delle sensazioni forti, - incalza il mediano ligure per Gubbiofans - tornare a calcare l'erba del San Biagio mi farà un effetto strano. Credo che sarò emozionato al 100%. Otto anni passati in rossoblù sono tanti. In tante circostanze mi era capitato di cambiare aria, ma alla fine ho sempre scelto di sposare la maglia eugubina. Sarà un piacere rivedere la gente e i tifosi di Gubbio. Ho sempre avuto un buon rapporto con loro, con stima reciproca. Ma una volta che ci sarà il fischio d'inizio tutto passa e sarà partita vera". Troverà un Gubbio decimato. Oltre a Fiumana, infortunato (distorsione della caviglia, ne avrà almeno per un mese), e Zacchei, squalificato, mancherà il suo «amico» di sempre Sandreani. "Mi dispiace che non ci sia il capitano, - spiega Lazzoni - mi sarebbe veramente piaciuto incontrarlo sul campo. Alessandro è veramente una grande persona, oltre che un bravo calciatore". Che match prevede? "So che il Gubbio ha tanta voglia di vincere e farà di tutto per riuscirci. Ma per noi si tratta dell'ultima spiaggia. Dobbiamo fare risultato pieno per mantenere una piccola speranza per agganciare i playoff. Altrimenti rischiamo di disputare un campionato anonimo e potrebbe essere pericoloso. I playout sono distanti cinque punti. Quindi ci vuole la massima attenzione".

29/01/2008
Sandreani: "L'ammonizione? Ingiusta. C'era fallo su di me. Contro la Carrarese non ci sarò, ma..."

Alessandro Sandreani salta la prossima partita con la Carrarese e non gli va giù. L'ammonizione per proteste sul secondo gol del Teramo gli costa cara. Il capitano rossoblù è amareggiato, ma non si perde d'animo: "Potevamo senz'altro battere il Teramo, - spiega - ma non ci siamo riusciti. Eravamo stati bravi a ribaltare il risultato dopo il gol in avvio di Marolda. Purtroppo nella ripresa abbiamo fallito diverse palle gol. E la rete del pareggio definitivo di Momentè è stata bella, ma è stata viziata da una evidente irregolarità. La punizione da cui è nata l'azione del gol era in favore nostro. L'arbitro ha invertito la sanzione. Ci ho rimesso con l'ammonizione e così dovrò saltare pure la partita di domenica. Che beffa. Avrei voluto esserci a tutti i costi contro la Carrarese. Non nascondo che provo un grande dispiacere". Questo vuol dire che il Gubbio è penalizzato dagli arbitri? "Diciamo meglio che gli errori possono farli tutti, sia i calciatori in campo, sia gli arbitri. Però... a noi spesse volte capita che gli episodi ci sono sfavorevoli. Speriamo che alla fine tutto si compensa". Continuano le amnesie. I rossoblù hanno subito di nuovo due gol evitabili. Perchè? "Ma questa è la C2. - risponde senza mezzi termini - Gli errori ci sono, è fuor di dubbio, ma bisogna dar merito anche all'avversario". E adesso? Cosa occorre per risalire la china? "Bisogna lavorare sodo con grande umiltà. Posso garantire che ce la stiamo mettendo tutta. Con l'aiuto del pubblico possiamo farcela, anche se capisco che attualmente i tifosi siano amareggiati e delusi del nostro andamento. Tocca a noi trascinarli".

29/01/2008
Squalificati: stop per Sandreani e Zacchei

Provvedimenti disciplinari. Il Gubbio dovrà fare a meno degli squalificati Sandreani e Zacchei domenica contro la Carrarese, entrambi squalificati per una giornata. Due turni di stop invece per il calciatore Semenzato del Portogruaro. Per un turno sono stati fermati Del Nero (Carrarese), Carusio (Castelnuovo), D'Aniello (Giulianova), Stocco (Rovigo), Berardi (San Marino), Borgogni e Capodaglio (Teramo), Armento, Fimiani e Pollini (Viterbese). Multa di 350 euro per la Reggiana.

28/01/2008
Posticipo: Reggiana spietata, 3-0 al Viareggio

Posticipo serale al "Giglio" di Reggio Emilia. La Reggiana mantiene la vetta e batte il Viareggio per 3-0 (settima vittoria consecutiva). Succede tutto nella ripresa. A segno per i granata Ingari (54'), Catellani su rigore (al 75'); chiude definitivamente i conti Martinetti (80').

27/01/2008
Gubbio, bicchiere mezzo vuoto: 2-2 con il Teramo

Gubbio-Teramo finisce con un pirotecnico 2-2. Un pareggio che non basta ai rossoblù per tirarsi fuori dalla zona playout. Partita rocambolesca. Avvio bruciante degli ospiti con rete di Marolda; uno-due micidiale di Zacchei che ribalta la situazione nel giro di due minuti intorno alla mezz'ora del primo tempo; ad inizio ripresa pareggia i conti una rete che porta la firma di Momentè (scaturita da una punizione molto contestata dai rossoblù); finale da brivido con le espulsioni di Borgogni e mister Rossi. La cronaca di tutta la partita. Assenti Ballanti (squalificato) e Bellucci (infortunato). Avvio fulmineo del Teramo. Un giro di lancette, cross insidioso di Capodaglio da sinistra, Marolda viene anticipato veramente di un soffio da Groppioni. Al 4’ risponde il Gubbio, ma dopo un batti e ribatti in area ospite, Marino calcia male e spara fuori. Al 7’ la doccia gelata. D’Alessandro lancia in profondità Marolda che aggancia con destrezza di sinistro al limite e con un destro volante a pelo d’erba infila la palla dritta nell’angolino. Reagiscono i rossoblù. Al 9’ spiovente di Zacchei, colpo di testa di Marino che termina di poco a lato. Al 13’ fucilata su punizione di Fiumana dal limite, vola Nordi sotto la traversa e devìa la sfera in corner. Al 19’ è Corallo (servito da Chiarotto) a impegnare Nordi. Al 23’ si infortuna Fiumana (entra al suo posto Orlando). Al 26’ il Gubbio trova il gol del pareggio. Corallo lavora un pallone sulla trequarti e serve Sandreani. Il capitano rossoblù smista sulla destra per Zacchei che entra in area e da posizione decentrata fa partire un rasoterra preciso che non lascia scampo a Nordi. Dopo due minuti arriva il bis (28’). Chiarotto corre sulla sinistra e crossa in mezzo, velo di Corallo, Zacchei al volo di destro infila la palla nell’angolino. Al 37’ Zacchei sfiora addirittura il tris con un pallonetto dal limite su assist di Gibbs. Ripresa. Un’amnesia della difesa rossoblù regala il pari agli ospiti. Scorre il 4’, lancio in area di Capodaglio su punizione dal limite (contestata da Sandreani che verrà poi ammonito per proteste): la retroguardia eugubina tentenna, ne approfitta Momentè che spara al volo di destro a rete. Reazione dei locali. Al 13’ Corallo gira in porta dal limite, Nordi in tuffo si salva con la punta delle dita. Al 18’ Gibbs spara a rete a portiere ormai battuto, ma sulla linea di porta salva di piede in extremis Voria. Al 21’ espulso Borgogni per un fallo da tergo su Marino. Al 30’ Corallo spreca tutto da posizione favorevole calciando alto un prezioso assist in area da sinistra di Varchetta . Al 40’ pericolo in area rossoblù: Marolda si ritrova la palla tra i piedi a due passi dalla porta e gira prontamente a rete, ma Groppioni è reattivo e in tuffo si salva. La partita si chiude con un’uscita disperata in anticipo di Nordi su Corallo lanciato a rete e con l’espulsione di mister Rossi per proteste. Domenica si gioca al "Barbetti" il recupero con la Carrarese.
Tabellino: Gubbio – Teramo 2-2
Gubbio
: Groppioni, Anania, Varchetta, Marino (89’ Napolitano), Fiumana (23’ Orlando), Ercoli, Zacchei, Sandreani, Corallo, Chiarotto (72’ Placentino), Gibbs. All. Alessandrini.
Teramo
: Nordi, Paolacci, Mangoni, Andreulli (47’ Borgogni), Cascone, Voria, Priolo (81’ Gardella), Capodaglio, Marolda, D’Alessandro, Momentè (70’ Cerchia). All. Rossi.
Reti: 7’ Marolda (T), 26’ Zacchei (G), 28’ Zacchei (G), 51’ Momentè (T).
Arbitro
: Peretti di Verona
(Spiandore di Vicenza e Santuari di Trento). Espulsi: 68’ Borgogni (T); 92’ mister Rossi (T). Ammoniti: Zacchei, Sandreani, Varchetta (G); Voria, Borgogni (T). Spettatori: 1103.
Risultati della ventiduesima giornata:
Bassano - Rovigo 1-0
65' Cesca (B)
Cuoiocappiano - Viterbese 3-0
9' Granito (C), 41' Mosciaro (C), 70' Granito (C) rig.
Giulianova - Poggibonsi 0-0
Gubbio - Teramo 2-2
7' Marolda (T), 26' Zacchei (G), 28' Zacchei (G), 51' Momentè (T)
Prato - Bellaria 1-1
8' Basilico (P), 42' Chiavarini (B)
Reggiana - Viareggio
lunedì ore 20,30
San Marino - Carrarese 1-0
48' Corradi (S)
Sansovino - Portogruaro 1-1
6' Cunico (P), 54' Procopio (S)
Spal - Castelnuovo 0-0

26/01/2008
Berretti: Gubbio, punto prezioso a Sassuolo (0-0)

Campionato nazionale Berretti. Il Gubbio di mister Marco Montresor pareggia in trasferta per 0-0 con il Sassuolo, dopo una gara vibrante. Il Gubbio sale a quota 24 punti in classifica dopo 6 vittorie, 6 pareggi e 4 sconfitte.

25/01/2008
Gubbio-Teramo: arbitra Peretti di Verona

Designato l'arbitro di Gubbio-Teramo. Si tratta del sig. Giorgio Peretti di Verona. Assistenti di linea: Simone Spiandore di Vicenza e Romina Santuari di Trento. L'arbitro in questione, al primo anno di esperienza in serie C, non ha mai diretto il Gubbio in campionato.

25/01/2008
Gubbio-Teramo: nel 2001 ci fu il pienone...

Si ripresenta Gubbio-Teramo. L'ultima sfida tra le due compagini giocata in terra umbra (2 dicembre 2001) riporta subito in mente ricordi piacevoli. Il Teramo si presentava al Polisportivo San Biagio primo in classifica e il Gubbio che lo seguiva a ruota in seconda posizione. Basta ricordare alcuni nomi di quel "grande" Teramo. Terlizzi, poi passato al Cesena, Sampdoria e Palermo (ora in serie A a Catania); Carrozzieri, poi approdato alla Sampdoria (ora con l'Atalanta); Myrtaj che fu il capocannoniere di quella stagione con 25 reti, per poi indossare le casacche di Verona, Cesena e Perugia (ora ad Arezzo in C1). Il Gubbio schierava i vari Cipolla (poi a Grosseto ed ora alla Pistoiese), Rizzo (poi approdato alla Fiorentina; ora a Perugia), "Cobra" Clementi e via dicendo. Ci fu il pubblico delle grandi occasioni (vedi foto a destra). Tremila spettatori presenti sugli spalti, con una folta rappresentanza teramana presente nel settore ospiti. Fu partita vera, molto accesa e finì in parità (0-0). Alla fine del campionato la formazione di mister Zecchini approdò meritatamente in C1 vincendo il campionato dopo una cavalcata straordinaria. Il Gubbio di mister Alessandrini perse i playoff al fotofinish, ma disputò un grande campionato. Ora è un'altra storia, la musica è cambiata. Entrambe lottano per altri traguardi. Il Teramo per la tranquillità, il Gubbio per la salvezza.

24/01/2008
Mercato: colpo Portogruaro, arriva... Baggio

Mercato. Colpo del Portogruaro. Arriva dal Pisa (serie B) il forte attaccante Eddy Baggio ('74), fratello del "Divin Codino", ex Spezia, Catania, Vicenza, Salernitana, Ancona e Ascoli. Il Giulianova ingaggia il centrocampista Luca Cichella ('81) dal Cassino (ex Ancona e Foggia).

24/01/2008
Borgogni: "Veniamo per fare risultato, ma non mi fido... il Gubbio ha un bell'organico, sarà dura"

Il fantasista del Teramo Filippo Borgogni (ex Sansovino) presenta la partita di domenica Gubbio-Teramo. "Veniamo a Gubbio per fare risultato, - spiega il calciatore aretino - vogliamo ripetere la prestazione offerta contro il San Marino. Il Gubbio? Nessuno si sarebbe mai aspettato che una squadra del genere fosse così in basso in classifica. Poteva tranquillamente competere con le prime della classe. Basta guardare l'organico. Cito alcuni nomi su tutti: Zacchei che conosco bene, Fiumana e Sandreani. Evidentemente c'è qualche problema, non si spiega. Ma non mi fido. Siamo consapevoli che troveremo un osso duro, che venderà cara la pelle in campo, ma noi faremo la nostra partita". All'andata ci fu un pirotecnico 3-3, condito tra l'altro da tre rigori in favore del Teramo molto contestati e cinque espulsi: "Fu una partita molto accesa, ma devo dire che i primi due rigori c'erano tutti. Forse sul terzo penalty c'era qualche dubbio. Se lo avessero fischiato a nostro sfavore, mi sarei arrabbiato anche io. Ma questo è il calcio. Del resto non fu una giornata felice nemmeno per me. Fui espulso dopo uno scambio di battute con l'arbitro". Torniamo al presente. Insomma, che match prevede? "È una partita decisiva, per entrambe. Il Teramo cerca la continuità dei risultati e punta principalmente sul collettivo di squadra. Il Gubbio invece cerca punti preziosi per la salvezza. Sarà proprio una bella sfida". Parola di Filippo Borgogni.

23/01/2008
Mercato in fermento: tutte le ultime operazioni andate in porto; Gubbio: squalificato Ballanti

Mercato in fermento. Due arrivi a Viareggio. Ingaggiati il difensore Carnesalini ('82) dal Lecco (ex Lucchese) e l'esterno di centrocampo Fommei ('74) dal Castelnuovo. La Carrarese preleva dalla Sangiovannese il difensore Varriale ('81), ex Samb e Catania. Dalla Sangiovannese pesca anche la Spal: arriva il centrocampista offensivo Furlanetto ('80), ex Rovigo e Gubbio. Il Poggibonsi ottiene dal Cesena il giovane attaccante rumeno Cristea ('88). La Sampdoria cede in prestito al Castelnuovo il terzino camerunense Enow Solomon ('87), ex Gallipoli. Il Rovigo prende l'attaccante Di Iorio ('80) dalla Ternana. Il centrocampista Margarita ('85) del Teramo va a giocare in B con il Grosseto. Ex rossoblù: l'eugubino Marchi ('85), di proprietà della Triestina, è passato dalla Sangiovannese al Bellaria: ha esordito domenica scorsa e ha rimediato un cartellino rosso. Mister Nanu Galderisi si accorda con il Foggia. Agatino Cuttone invece è il nuovo allenatore del Catanzaro. Provvedimenti disciplinari. Per due giornate è stato squalificato mister Pane della Reggiana. Per tre gare sono stati stoppati i calciatori Nieto della Cuoiocappiano e Favret del Portogruaro. Andriani della Sansovino e Lamma del Prato si beccano due turni. Appiedati per una gara Marchi e Tasso (Bellaria), Lazzoni (Carrarese), Agnorelli e Michelotti (Cuoiocappiano), Garaffoni e Paponetti (Giulianova), Ballanti (Gubbio), Dobrjevic, Mugnaini e Porricelli (Poggibonsi), Locatelli e Montero (Portogruaro), Panizzolo (Prato), Alessi, Grieco e Stefani (Reggiana), Turone (Spal), Belluomini (Viareggio) e Lolli (Viterbese). Ammende alle società di San Marino (1500 euro), Sansovino (1000) e Cuoiocappiano (500).

22/01/2008
Gubbio indecifrabile: «che noia, che barba...»

Siamo alle solite. Ormai è un film già visto. Una esclamazione viene spontanea: "Che noia, che barba!", come recita il tormentone di Sandra Mondaini nei confronti di Raimondo Vianello. Il Gubbio che non ti aspetti... dopo una vittoria arriva immediatamente un inatteso capitombolo, dopo una soddisfacente prestazione arriva simultaneamente una «figuraccia», nel vero senso della parola. È accaduto domenica a Viareggio, contro una squadra che non racimolava punti da cinque giornate di fila. Ma è accaduto anche in precedenza in questo campionato con i rossoblù che sono riusciti nell'impresa di resuscitare squadre in grande difficoltà come Viterbese, Castelnuovo e Prato (uscite vincenti contro gli eugubini dopo momenti bui). Ma il problema ormai persiste da troppe stagioni. Per la verità ci sono dati statistici che allarmano e non poco. Il Gubbio non riesce a centrare due vittorie di seguito dal 2005. L'ultimo bis di vittorie è avvenuto a cavallo tra il 20 aprile (si giocò di mercoledì Gubbio-Castelnuovo finita 2-1) e il 24 aprile 2005 (con il Gubbio vincente per 2-1 sulla Massese). Per l'esattezza non si vincono due partite di seguito da ben 91 giornate, precisamente da 2 anni e nove mesi. Un'infinità. Numeri così "impietosi" che spiegano i campionati davvero deludenti delle ultime tre stagioni (parliamo del 2005-06, del 2006-07 e di quella in corso, è ovvio). Ma non è finita. I rossoblù hanno incassato già 10 sconfitte nella stagione attuale su 20 incontri disputati (pari al 50%). Fuori casa il ruolino di marcia è allucinante: centrate 2 vittorie e racimolati 2 pareggi; le sconfitte sono addirittura 7, pari al 70%. Può bastare? O andiamo ancora avanti? La società eugubina intanto corre ai ripari, dopo la pessima prestazione di Viareggio. La squadra va in ritiro (già iniziato, con pernottamento presso l'Hotel Torre Palace in località Torre dei Calzolari), per preparare al meglio la prossima sfida cruciale con il Teramo. Servirà a dare la giusta scossa? Si spera... ma intanto la tifoseria mugugna e cresce il malumore. Tante (forse troppe) le delusioni patite in questi ultimi anni. In molti ci hanno chiesto a squarciagola: "Quando si rivedrà veramente un Gubbio all'altezza della situazione? Quando si rivedrà una squadra degna per gli storici colori rossoblù? Quando si rivedrà una squadra che mostri in campo sempre e ovunque cuore, carattere, grinta, abnegazione e determinazione?". Tante domande che meritano le dovute risposte... (editoriale direttore Gubbiofans.it)

20/01/2008
Gubbio, passo indietro: tonfo a Viareggio (2-0)

Gubbio: è in vena di regali. Il Viareggio ringrazia e dopo oltre due mesi ritrova i tre punti, dopo aver incamerato cinque sconfitte (consecutive) e un pari nelle ultime sei giornate di campionato. Gara decisa praticamente in avvio. Due colpi da ko firmati da Di Paola (2') e Costantino (16') che non lasciano scampo ai rossoblù di mister Alessandrini. Gli eugubini devono fare solo il «mea culpa» dopo una prestazione non proprio soddisfacente. La cronaca della partita. Assente Varchetta per squalifica. Partita subito in salita per il Gubbio. Il Viareggio infatti passa subito in vantaggio. Al 2' Reccolani pennella in mezzo un calcio piazzato, sponda di Belluomini per il compagno d'attacco Di Paola che si ritrova tutto solo davanti alla porta e non può far altro che depositare la palla in rete di piede. Doccia fredda per i rossoblù che rispondono poco più tardi (5') con una conclusione a rete di Chiarotto dal limite che termina di poco a lato. La situazione però si fa più critica perchè il Viareggio quasi subito realizza il gol del raddoppio. Scorre il 16', Anania rimane a terra sulla trequarti dopo uno scontro di gioco, ma l'arbitro fa proseguire l'azione. La palla arriva a Reccolani che viene messo giù al limite da Fiumana. Calcio di punizione: batte immediatamente Fusi che smarca in area Costantino che tira di prima intenzione in porta, ma ribatte Ballanti; sulla ribattuta lo stesso Costantino è il più lesto di tutti e ribadisce implacabilmente la palla in rete. Reagisce il Gubbio, ma la pressione è troppo sterile. Si registrano solo due episodi degni di cronaca. Al 40' Marino spedisce a lato di testa un prezioso assist di Chiarotto. Allo scadere, dopo un batti e ribatti, Gibbs di testa impegna Russo. Ripresa. Subito due cambi per il Gubbio. Esce Zacchei e subentra Placentino, esce pure Ballanti sostituito da Farina. Rossoblù molto pericolosi in avvio con Sandreani che di poco manca il bersaglio e viene anticipato in extremis da un avversario. Più tardi, al 57', l'ex Belluomini spara al volo a botta sicura a rete, ottima risposta di Groppioni che devia prodigiosamente la palla in corner. Al 65' ci prova con una saetta dal limite il nuovo entrato Placentino, palla che sibila di pochissimo vicino al palo della porta difesa da Russo. Entra in campo pure il neo acquisto Napolitano, che fa il suo esordio in maglia rossoblù. Proprio Napolitano cerca una conclusione velenosa a rete intorno alla mezzora della ripresa, ma Russo è attento e fa buona guardia intercettando la sfera. Pressing finale del Gubbio, ma il risultato non cambia. Il Viareggio festeggia: la crisi nera è finita. I rossoblù invece incamerano la decima sconfitta stagionale dopo una giornata da dimenticare in fretta. Domenica è ospite al "Pietro Barbetti" il Teramo.
Tabellino: Viareggio - Gubbio 2-0
Viareggio: Russo, Briglia, Barsotti, Reccolani, Gemignani, Fiale, Costantino (87' Fumarolo), Ceciarini, Belluomini (75' Rovella), Fusi, Di Paola (81' Stobbia). All. Aglietti.
Gubbio:
Groppioni, Anania, Ballanti (49' Farina), Marino, Fiumana, Ercoli, Zacchei (46' Placentino), Sandreani, Corallo, Chiarotto (65' Napolitano), Gibbs. All. Alessandrini.
Reti: 2' Di Paola (V), 16' Costantino (V).
Arbitro: Di Francesco di Teramo (Valletta di Caserta e Della Rocca di Salerno). Ammoniti: Belluomini (V); Ballanti, Corallo (G). Spettatori: 400 circa.
Risultati della ventunesima giornata:
Bellaria - Poggibonsi 1-1
25' Zanardo (B), 40' Sadotti (P)
Carrarese - Spal 1-1
38' Turone (S), 69' Mussi (C)
Castelnuovo - Bassano 1-3
52' Lorenzini (B), 64' Cesca (B), 77' Cesca (B), 81' Minardi (B) aut.
Cuoiocappiano - Prato 0-1
65' Ouchene (P) rig.
Portogruaro - Reggiana 0-1
54' Martinetti (R)
Rovigo - Sansovino 3-0
3' Ceccarelli (R), 8' Lodi Rizzini (R) rig., 21' Paterna (R)
Teramo - San Marino 1-0
52' Momentè (T)
Viareggio - Gubbio 2-0
2' Di Paola (V), 16' Costantino (V)
Viterbese - Giulianova 1-1
43' Agodirin (V), 74' D'Aniello (G) rig.

19/01/2008
Berretti: Gubbio, k.o. interno con il Venezia (0-2)

Campionato nazionale Berretti. Il Gubbio di mister Marco Montresor cede in casa per 2-0 con il Venezia. Giornata no per gli eugubini che vanno sotto al 22' su rigore calciato da Modolo. Nella ripresa arriva il raddoppio dei veneti con Fiacchi (55'). Il Gubbio rimane ancorato a 23 punti in classifica dopo 6 vittorie, 5 pareggi e 4 sconfitte.

18/01/2008
Viareggio-Gubbio: arbitra Di Francesco di Teramo

Designato l'arbitro di Viareggio-Gubbio. Si tratta del sig. Simone Di Francesco di Teramo. Assistenti di linea: Antonio Valletta di Caserta e Alfonso Della Rocca di Salerno. L'arbitro in questione è al primo anno di esperienza in serie C e non ha mai diretto il Gubbio.

18/01/2008
Mercato: movimenti in casa Sansovino

Dopo l'esonero di mister Silvano Fiorucci, la Sansovino ha scelto il nuovo allenatore. Si tratta di Ferruccio Mariani, 46 anni, in passato tecnico di Carrarese e Pisa. La stessa Sansovino ingaggia il centrocampista Alessandro Piovesan ('75) dal Bassano. Il calciatore veneziano in passato ha vestito le casacche di Venezia, Genoa, Pavia, Mestre, Padova, Pergocrema e Pisa.

17/01/2008
L'ex Belluomini: "Saluto Gubbio e il suo caloroso pubblico, ma domenica dobbiamo vincere..."

Domenica il Gubbio si reca a Viareggio e trova davanti un ex di turno. Si tratta di Riccardo Belluomini ('77), acquistato a gennaio dalla Valenzana. A Gubbio ha vissuto una stagione molto travagliata e sfortunata a cavallo tra il 2005 e il 2006. "Fu veramente un'annata storta, - incalza il centravanti toscano - La squadra era stata costruita per fare molto bene. Ero convinto che si poteva anche vincere il campionato. Invece è capitato di tutto. Mi sono infortunato due volte. Prima dopo una settimana di ritiro mi sono rotto i legamenti della caviglia; poi quando sono rientrato mi sono rotto il crociato, stagione finita. Che sfortuna. Avrei voluto dare il meglio di me stesso. Mi è dispiaciuto molto non esserci riuscito. Gubbio è una città fatta per il calcio. C'è un bel campo, un bello stadio, c'è tutto per fare bene. Il pubblico è caloroso e si fa sentire. E colgo l'occasione per salutare proprio la gente di Gubbio". Ora è a Viareggio: "È una piazza che conosco fin da bambino. Mi è capitata l'occasione, non me la sono fatta sfuggire". Dove ha ritrovato Bonuccelli, compagno di vittoria nella magica cavalcata nel 2005 con la Massese. Vero? "Sarà un piacere ritornare a giocare con lui. Adesso è infortunato, ma tornerà presto. A Massa fu tutto stupendo. Vincemmo il campionato. Io segnai 9 reti da quando arrivai a gennaio dal Carpenedolo. E Bonuccelli realizzò 25 reti, di cui 11 insieme al sottoscritto". E domenica affronta la sua ex squadra: "Così avrò modo di salutare i miei vecchi compagni di squadra Sandreani e Ercoli". Viareggio-Gubbio, chi la spunterà? "Da parte nostra c'è l'assoluta necessità di vincere, - conclude Belluomini - perchè proveniamo da una serie interminabile di sconfitte. Credo che verrà fuori un gran bella gara e spero di andare in gol". Parola di Riccardo Belluomini.

16/01/2008
Mercato: Gubbio, ecco Napolitano, ma si muovono anche le altre; Varchetta, stop di un turno

Il Gubbio si muove sul mercato. Arriva il centrocampista Nicola Napolitano, classe '83, di proprietà dell'Inter, proveniente dal Cosenza. Il calciatore ha giocato in precedenza con San Marino, Cremonese, Pavia e due stagioni a La Spezia in C1. Mercato delle altre del girone. La Cuoiocappiano prende in prestito l'attaccante Manolo Mosciaro ('85) dal Crotone (ex Cosenza e Sanremese). La Viterbese si riprende il difensore Cristiano Gagliarducci ('75): era a Olbia (ex Ancona e Taranto). La Sansovino ottiene in comproprietà dal Chievo Verona il difensore ghanese Marcus N'Ze ('86). Intanto viene esonerato il tecnico Silvano Fiorucci dalla stessa Sansovino. L'ex punta rossoblù Giovanni Cipolla si accorda con la Pistoiese (C1; contratto biennale). Provvedimenti disciplinari. Il terzino Florindo del San Marino fermato per tre giornate. Due turni di stop per Gargiulo (Portogruaro) e La Grotteria (Spal). Squalificato per una giornata il terzino Varchetta del Gubbio. Appiedati per una gara anche Gerbino (Giulianova), Ghidotti (Prato), Dossena (Rovigo), Specchia (Spal), Di Gennaro e Piemontese (Viterbese).

15/01/2008
Zacchei: "Il mio gol? Non ci credete, ma lo avevo previsto; adesso è un momento topico per noi..."

Il Gubbio si aggiudica il match assai fondamentale con il Rovigo. Una vera boccata d'ossigeno per il prosieguo del campionato. Mattatore della gara Filippo Zacchei, autore di un gol superlativo, alla "Del Piero" per intenderci, che alla fine è risultato decisivo. Il commento del diretto interessato: "Avevo previsto tutto, - spiega l'ala toscana - due giorni prima della partita avevo sussurrato a capitan Sandreani che avrei segnato. E così è andata. Ne sono molto contento". Punizione calciata alla perfezione. Voleva proprio metterla nel set? "Sono sincero. Ho puntato proprio all'incrocio. Per come ho calciato e per come è partita la palla, ho capito subito che avrei fatto gol". E adesso si comincia a vedere il vero Zacchei. Da cosa è dovuto? "Merito della condizione che è migliorata. E un elogio va anche a tutta la squadra che è cresciuta e mi mette in condizione adesso di esprimermi al meglio". Nelle prossime tre giornate avranno luogo una sfida in trasferta (Viareggio) e due in casa consecutive (Teramo e il recupero con la Carrarese). Può essere il momento della svolta? "Diciamo meglio che è un momento topico per noi. Ma dobbiamo rimanere calmi e tranquilli. Ovvio. Se in queste tre partite otteniamo sei o sette punti, allora si potrebbero aprire altre strade e per il Gubbio potrebbe iniziare un nuovo campionato. È la speranza di tutti".

13/01/2008
Gubbio, inizio di anno con vittoria: 1-0 al Rovigo

Lo spareggio salvezza va al Gubbio e per la prima volta in campionato si ritrova fuori dai playout. Entrambe le squadre, posizionate a pari punti in classifica prima dell'incontro, cercavano una vittoria salutare. Alla fine chi esulta sono i rossoblù di mister Alessandrini (nella gara odierna relegato in tribuna per squalifica; in panchina c'era il duo Cerafischi-Giammarioli). Decide tutto un gol alla "Del Piero" di Zacchei su punizione ad inizio ripresa. Spettacolare il suo gol. La cronaca. Assenti Fiumana (Gubbio) e Placentino (infortunato). Le due squadre si affrontano a viso aperto. Al 2’ punizione telefonata di Pietranera, para a terra Groppioni. Al 6’ cross tagliato da destra di Zacchei, stacca di testa Gibbs, palla che finisce di poco a lato. Al 10’ spiovente di Zacchei, Adami affossa in area Corallo, ma l’arbitro fa proseguire. Al 16’ punizione in area di Rossi, Paterna di testa anticipa Groppioni, palla che sorvola di poco sopra il montante. Al 25’ ci prova Pietranera dalla distanza di sinistro, conclusione alta. Al 29’ Gibbs deposita in rete un corner di Zacchei, ma l’arbitro annulla e ammonisce l’attaccante milanese per un fallo di mano. Al 34’ gran lavoro di Zacchei: recupera palla a centrocampo, si invola sulla destra e in velocità entra in area: spara a rete di destro, Dossena compie il miracolo deviando in corner la sfera che era indirizzata nel set. Si chiude praticamente qui il primo tempo. La ripresa si apre con un tiro al volo di Corallo dal limite che termina alto. Al 5’ si fa molto pericoloso in area locale Paselli che si gira e calcia a rete di destro rasoterra, Groppioni si salva in tuffo. Passano due minuti e il Gubbio passa in vantaggio con un eurogol su punizione fischiata per un fallo deciso di Stocco su Corallo. Palla posizionata a due metri fuori dal vertice sinistro dell’area. Zacchei fa partire un destro liftato imprendibile, palla che supera la barriera e si infila a foglia morta all’incrocio. Gol... straordinario. Il Gubbio sfiora il raddoppio al 24’ con Gibbs che parte sulla trequarti, salta con disinvoltura Stocco, carica il tiro e calcia di sinistro un rasoterra insidioso a rete: prodigioso è Dossena che in tuffo riesce a respingere la sfera. Al 35’ ci prova Ercoli, con un colpo di testa, su corner dell'ottimo Zacchei, ma Dossena (il migliore dei suoi) c'è e para. La cronaca si chiude con un salvataggio prodigioso di Ercoli che anticipa il nuovo entrato Ceccarelli involato a rete allo scadere. Prossimo appuntamento in trasferta a Viareggio, tra sette giorni.
Tabellino: Gubbio - Rovigo 1-0
Gubbio: Groppioni, Anania, Varchetta, Marino (90’ Genesio), Ercoli, Ballanti, Zacchei, Sandreani, Corallo (91’ Bellucci), Chiarotto, Gibbs (81’ Tatomir). All. Alessandrini.
Rovigo: Dossena, Adami, Sciannamè (79’ Livi), Vincenzi, Stocco, Dal Degan, Paselli (85’ Salviato), Paterna, Pietranera (69’ Ceccarelli), Macchia, Rossi. All. Bardi.
Arbitro: De Gasperi di Aprilia (Belmonte di Frosinone e Perrotta di Tivoli).
Rete: 54’ Zacchei (G).
Ammoniti: Gibbs, Zacchei, Varchetta, Sandreani, Chiarotto (G); Dossena, Stocco (R). Spettatori: 1069.

Risultati della ventesima giornata:
Bassano - Teramo 3-2
14' Momentè (T), 30' Berrettoni (B), 35' Cesca (B), 38' Lorenzini (B), 49' D'Alessandro (T)
Giulianova - Castelnuovo 1-1
42' Balistreri (C), 45' Paponetti (G)
Gubbio - Rovigo 1-0
54' Zacchei (G)
Poggibonsi - Portogruaro 2-1
7' Mugnaini (Pog) aut., 37' Sadotti (Pog), 74' Porricelli (Pog)
Prato - Viareggio 2-0
11' Basilico (P), 77' Silva Reis (P)
Reggiana - Carrarese 1-0
72' Stefani (R)
San Marino - Viterbese 2-0
39' Grassi (S) rig., 64' Meloni (S)
Sansovino - Cuoiocappiano 2-3
9' Vendrame (C), 25' Agnorelli (C), 39' Procopio (S), 81' Nieto (C), 88' Procopio (S)
Spal - Bellaria 0-2
61' Chiavarini (B), 92' Brighi (B)

12/01/2008
Berretti: trasferta amara, Reggiana-Gubbio 3-1

Campionato nazionale Berretti. La formazione di mister Marco Montresor cede per 3-1 in trasferta con la Reggiana. Locali a segno nel primo tempo con Festa (30') e Gazzotti (35'). Ripresa. Al 75' Lucesoli fallisce un rigore e più tardi verrà espulso. Di conseguenza Farina accorcia le distanze dagli undici metri (85'). Il Gubbio sfiora il pari in due occasioni. Ma a tempo scaduto la Reggiana fa tris con Spadacini. Il Gubbio rimane a 23 punti in classifica, frutto di 6 vittorie, 5 pareggi e 3 sconfitte, dopo 14 gare (con una partita da recuperare).

11/01/2008
Mercato: salta tutto tra il Poggibonsi e la punta Elia; Gubbio-Rovigo: arbitra De Gasperi di Aprilia

Colpo di scena di mercato. Sembrava praticamente fatto il trasferimento del centravanti Firmino Elia ('74) dalla Sangiovannese al Poggibonsi. Ma il passaggio, nella fase conclusiva, è saltato per motivi regolamentari. Elia rimane così alla Sangiovannese. L'esterno difensivo Leonardo Moracci ('87) della Sansovino ritorna al Chievo Verona (sua società di appartenenza). Voci di mercato parlano di un interessamento del Gubbio nei confronti del centrocampista Salvatore Ricca ('84) della Ternana (ex Verona e Reggina). Intanto è stato designato l'arbitro di Gubbio-Rovigo. Si tratta del sig. Fabio De Gasperi di Aprilia. Assistenti di linea sono: Leopoldo Belmonte di Frosinone e Simona Perrotta di Tivoli. L'arbitro in questione è al primo anno di esperienza sui campi di serie C e non ha mai arbitrato il Gubbio.

11/01/2008
Gubbio: Placentino out; Fiumana squalificato

Rocco Placentino non sarà della partita di domenica. L'entrata dura di un avversario a Santa Croce sull'Arno gli è stata fatale. Il calciatore canadese, nel suo paese d'origine, dove ha passato le vacanze natalizie, si è sottoposto a visite mediche a Montreal. Ha riportato la distorsione di secondo grado della caviglia. Periodo di riabilitazione dalle tre alle sei settimane massimo. Dal 23 dicembre sono passati già una ventina di giorni. Pertanto ne avrà ancora per almeno 10/15 giorni. Ma Placentino si dimostra tranquillo: "Sono dispiaciuto dell'infortunio. Ormai è successo, ma vedrete, ritornerò in campo presto. Agnorelli? Diciamo che a fine partita è venuto nello spogliatoio e si è scusato. Per questo motivo l'ho perdonato, ho apprezzato il gesto. Ma ho avuto paura. Potevo farmi male sul serio. Con il Cuoiocappiano l'arbitraggio è stato abbastanza strano". Il difensore Andrea Fiumana invece è out per squalifica.

10/01/2008
Gubbio: un giovane in prova alla Juventus

Settore giovanile in evidenza. Il portiere Davide Di Fabio, classe '92, che milita nella formazione Allievi nazionali, dopo il positivo tour sostenuto ad inizio dicembre 2007 in Germania giocando tra le fila del Monaco 1860, sosterrà nei prossimi giorni un provino con un'importante società italiana. Nei giorni 15, 16 e 17 gennaio, il baby rossoblù sarà visionato dalla Juventus.

09/01/2008
Mercato: Bassano, Prato e Poggibonsi attive

Colpo del Poggibonsi. La società senese ingaggia il centravanti Firmino Elia ('74), prelevandolo dalla Sangiovannese (C1). Il calciatore napoletano vanta una lunga carriera sui campi di C1, con Pro Sesto, Novara, Pro Patria, Giulianova, Avellino, Palermo, Crotone, Atletico Catania e Lumezzane. Il Bassano mette le mani sul difensore Rudy Nicoletto ('79); in C1 ha giocato con Ravenna, Novara, Avellino, Lucchese, Pescara e Torres Sassari. L'Albinoleffe concede al Prato in prestito due centrocampisti. Sono Gabriele Piantoni ('88) e Giulio Fogaroli ('86). La Sansovino ottiene in prestito dal Monza l'attaccante Marco Guidone ('86); si trovava a Melfi. Il Castelnuovo prende un giovane attaccante haitiano, Bidre'ce Azor ('88) dal Teramo, ma di proprietà della Sampdoria. Il Portogruaro cede il giovane centrocampista Stefano Mauri ('88; di proprietà dell'Atalanta) alla Sangiovannese. Operazione in uscita infine anche a Rovigo: l'attaccante brasiliano Pablo Da Luz Pereira ('87) prende la strada di Parma.

08/01/2008
Gubbio: alla ricerca dell'entusiamo perduto...

Gente che per tutta la settimana parlava del Gubbio. Gente che si recava allo stadio in massa per seguire i colori della propria città con un calore indescrivibile. Bandiere, striscioni, sciarpe al vento, cori infiniti e scanditi dalla curva. Pure gli altri settori dello stadio erano sempre partecipi da far sobbalzare gli spalti gremiti. In casa o in trasferta faceva lo stesso. Tanto entusiasmo, una città intera, tutta unita, per un solo scopo, per uno slogan: "Forza Gubbio, sempre e ovunque". Stiamo parlando di periodi ormai lontani, dei "mitici" fine anni '80. Per noi, quasi quarantenni, sono momenti indimenticabili, o per dire meglio dire, irripetibili. Perdonateci questo riferimento nostalgico. Ma aver vissuto certi momenti... è difficile da dimenticare. Se avessimo avuto la possibilità ai quei tempi di documentare per filo e per segno quello che accadeva (come facciamo oggi nel nostro sito web), con foto e cronache, sarebbe stato altamente gratificante commentare (insieme a voi) cosa significava seguire il Gubbio, amare i colori rossoblù. Voi direte: "ma erano altri tempi", "c'era un'altra mentalità", "c'erano altri interessi", "il calcio è cambiato", e così via. Esternazioni che non fanno una piega. Ma c'è sempre un... però! Basta riguardare anche le immagini del passato più remoto, dare una sbirciatina alle foto del vecchio impianto "San Benedetto" (denominato la "fossa dei leoni") sempre gremito negli anni '60 e '70 , oppure riguardare le foto più recenti degli anni '80 (come già citato). Si denota in maniera evidente che ora un certo entusiasmo si è proprio affievolito, lacerato. A parte alcune impennate nelle annate a cavallo tra il '97 e '99, e tra il 2001 e il 2004. E allora ci si chiede. Cosa serve per riportare una intera città in "fibrillazione" verso il Gubbio? Rispondiamo: prima di tutto devono ritornare i risultati (è fuor di dubbio) e ambire per campionati ambiziosi (...non ci piove). E da quì c'è da fare una premessa. Il pubblico rossoblù si è sempre dimostrato vicino alla squadra anche nei momenti difficili (vedi le ultime annate sottotono). Lo dimostrano i numeri (dati alla mano), rispetto anche ad altre realtà più grandi nel girone. Ma non ci accontentiamo... perchè la città eugubina può dare ancora di più, ma molto di più. Ma la gente deve essere stimolata. Vuole vedere un Gubbio vincente, che diverta, che esprime un bel calcio e perchè no, raggiunga categorie superiori (o almeno ci provi). Sognare è proibito? Forse... ma dopo tante delusioni, ci deve essere per forza, prima o poi, un'inversione di tendenza. Il Gubbio deve tornare agli albori di un tempo della sua lunga storia (dal 1910). Il centenario è vicino. Un regalo per i tifosi? Non guasterebbe affatto... (editoriale direttore Gubbiofans.it)

07/01/2008
Mercato: prime operazioni di Giulianova e Spal

La società del Giulianova preleva (in comproprietà) dal Pescara (C1) un attaccante. Si tratta di Luca Paponetti ('84). Il calciatore di Avezzano ha giocato con il Pescara anche la scorsa stagione (in B); in precedenza ha vestito le casacche di Lanciano e Acireale in C1. Insieme a lui è in procinto a vestire la casacca giallorossa (sempre da Pescara) il centrocampista Ivan Vellucci ('86), ex Lanciano. Si muove pure la Spal che ottiene dal Treviso (in prestito) il centrocampista Divine Fonjock ('86). Il calciatore camerunense si trovava a Lanciano (C1); la scorsa stagione invece aveva già giocato con la formazione estense (25 presenze totali; 2 gol).

05/01/2008
Recupero: Gubbio-Carrarese si gioca il 3 febbraio

La partita Gubbio-Carrarese, valevole per la diciottesima giornata, rinviata per neve, si rigioca domenica 3 febbraio, al "Pietro Barbetti", con inizio alle ore 14:30.

04/01/2008
Mercato: il centravanti Belluomini al Viareggio

Mercato invernale. Prima mossa del Viareggio. La società versiliese si accorda fino a giungo 2008 con Riccardo Belluomini ('77), attaccante, proveniente dalla Valenzana. Il calciatore toscano in precedenza ha vestito le casacche di Gubbio, Massese, Carpenedolo, Pro Patria, Sangiovannese e Castelnuovo Garfagnana. In casa Gubbio invece, secondo voci di mercato, sarebbe imminente un nuovo arrivo. Si tratta di Scappaticci, giovane centrocampista ('87), di proprietà del Pescara.

03/01/2008
Mercato, primo colpo: Fabri per il Castelnuovo

Mercato invernale. Si è aperto ufficialmente. All'estero pesca il Castelnuovo. Arriva in gialloblù un calciatore francese, Anthony Fabri, attaccante di 22 anni. Il giocatore transalpino ha avuto esperienze in Olanda e in Portogallo, oltre che in Francia. La Carrarese sembra interessata al laterale garfagnino Fommei, se non dovesse arrivare Chadi (via Spal). Il difensore Sadotti del Poggibonsi sembra essere appetito dal Lecco. Mentre la punta Mariotti, sempre del Poggibonsi, potrebbe approdare in C1 (Sangiovannese). Il difensore Gagliarducci potrebbe ritornare a Viterbo (da Olbia). La punta Ranalli del Giulianova è nel mirino della Ternana e della Sambenedettese. Molto richiesti due "gioielli" del girone B della C2. Trattasi di Concas, classe '86 (Carrarese) e Margarita, classe '85 (Teramo). Il primo sarebbe nel mirino del Bari, ma il calciatore dovrebbe rimanere con gli apuani fino a giugno. Il secondo è seguito da diversi club di C1, tra cui Perugia e Foggia. Secondo alcune voci di corridoio, ci sarebbe un interessamento del Perugia nei confronti di Corallo, ma il Gubbio sembra pronto a rinnovargli il contratto. In uscita tiene banco la probabile cessione di Tatomir (verso Celano?). Nel caso in cui venga ceduto, la società rossoblù è pronta a prendere in alternativa un calciatore valido per la categoria, anche in proiezione futura. Buttiamo là un nome: Camillucci della Sangiovannese (ex Sansovino e Samb), possibile partente dal Valdarno.

02/01/2008
Spettatori C2/B: Spal regina; Gubbio ai primi posti

Pausa di campionato, tempo di statistiche. Questa volta affrontiamo il tema "affluenza allo stadio" nel girone. La tifoseria eugubina si mantiene tra le prime posizioni (diremmo un po' a sorpresa, visto il campionato al di sotto le aspettative). Il Gubbio ha una media spettatori al "Pietro Barbetti" pari a 1190 persone a gara (totale 9500 spettatori su otto partite casalinghe), secondo una tabella che fa riferimento alle presenze riportate dal noto quotidiano sportivo "La Gazzetta dello Sport". La tifoseria rossoblù in pratica si trova al quarto posto. In testa la fa da padrona la tifoseria della Spal, con una invidiabile media spettatori pari a 3560 unità (totale 32000 presenze al "Mazza" su 9 incontri). Al secondo posto troviamo i supporters della Reggiana (media 2730; totale 24600 in 9 gare interne). In terza posizione i sostenitori del Giulianova (media 1460; totale 11700 in 8 match tra le mura amiche). Dietro al Gubbio (in quarta posizione, come già citato), si colloca il Viareggio, quinto (media 1090; totale 10900 in 10 gare) e Carrarese, sesta (media 1040; totale 10350 in 10 partite). Il record di spettatori in una sola partita si è verificato il 1 novembre 2007, al "Mazza" di Ferrara, in occasione del derby molto sentito Spal-Reggiana (presenti 5000 unità sugli spalti), vinto dai locali per 2-0.

[vai a inizio pagina] [vai alle news] [vai all'archivio news]

Ultimo aggiornamento - Last update
data 19.10.2019 ora 17:00

Info: > Privacy e Cookie Policy

MAIN SPONSOR WITH PAGE LINKS:
(CLICCABILI CON FINESTRA GRANDE)

SPONSOR WITH PAGE LINKS:

SPONSOR WITH PAGE LINKS:

SPONSOR WITH PAGE LINKS:

MASSIMA TRASPARENZA, SCRIVERCI:

ART.13 REGOLAMENTO UE n.2016/679
D.LGS. ART. 122 DL 196/03
G.U. ART. n.229/14:

Media Spettatori
Lega Pro - Girone B
Stagione 2019/2020

Dopo 9 giornate:

Cesena
Vicenza
Modena
Reggiana
Triestina
Padova
Sambenedettese
Piacenza
Ravenna
Fermana
Rimini
Carpi
Vis Pesaro
Fano
Virtus Verona
Sudtirol
Gubbio
Feralpisalo
Arzignano Valc.
Imolese

10260
8630
7090
5950
5030
4750
3480
3250
1840
1800
1800
1780
1650
1280
980
980
890
830
560
520

Media spettatori:
>
La scheda

Dati media:
La Gazzetta dello Sport

Lega Pro
Girone B - 2019/2020

Emilia-Romagna (8)
Carpi, Cesena, Imolese, Modena, Piacenza, Ravenna, Reggio Audace, Rimini
Friuli (1)
Triestina
Lombardia (1)
Feralpisalo
Marche (4)
Fano, Fermana, Sambenedettese, Vis Pesaro
Trentino Alto Adige (1)
Sud Tirol
Umbria (1)
Gubbio
Veneto (4)
Arzignano Valchiampo, Padova, Vicenza, Virtus Verona

Amarcord rossoblu


Anno 2011-2012 Serie B:

MATCH CLOU:

1 ottobre 2011:

Gubbio-Verona 1-1
Spettatori: 3911

24 ottobre 2011:
Gubbio-Torino 1-0
Spettatori: 4173

6 gennaio 2012:
Gubbio-Bari 2-2
Spettatori: 3821

28 gennaio 2012:
Gubbio-Sampdoria 0-0
Spettatori: 3977

28 aprile 2012:
Gubbio-Pescara 0-2
Spettatori: 4434

Info: > Privacy e Cookie Policy