SERIE C - GIRONE B
QUINDICESIMA GIORNATA
DOM. 17 NOVEMBRE 2019
STADIO "PIETRO BARBETTI"
ORE 17:30

GUBBIO

0

CESENA

2

SEDICESIMA GIORNATA
DOM. 24 NOVEMBRE 2019
STADIO "BRUNO BENELLI"
ORE 17:30

RAVENNA-GUBBIO

> Calendario in pdf.: (scarica)

Clicca le immagini rossoblu!

Classifica

Vicenza
Sudtirol
Reggiana
Carpi

Padova
Feralpisalo
Piacenza
Virtus Verona
Sambenedettese
Modena
Triestina
Cesena
Vis Pesaro
Arzignano Valc.
Ravenna
Gubbio
Fermana
Rimini
Imolese

Fano

33
32
30
29
29
28
26
23
21
20
19
17
15
14
14
13
13
12
11

10

Link Banner: Risultati Calcio:

Risultati Calcio...

QUINDICESIMA GIORNATA
DOM. 17 NOVEMBRE 2019

Carpi
Fermana

4
0

Fano
Piacenza

2
4

Feralpisalo
Padova

1
0

Imolese
Triestina
rinviata

-
-

Modena
Virtus Verona

1
0

Reggiana
Vis Pesaro

2
1

Rimini
Arzignano Valchiampo

0
2

Sudtirol
Sambenedettese

3
0

Vicenza
Ravenna

1
0

-

Marcatori 2019-2020
Serie C - Girone B

Paponi Piacenza
Morosini Sudtirol
Butic Cesena
Cernigoi Sambenedet.
Vano Carpi
Scappini Reggiana
Mazzocchi Sudtirol

10
8
7
7
7
7
7

Vedi lo stadio Barbetti!

Marcatori Gubbio
2019-2020

Cesaretti
Sbaffo
Munoz
Sorrentino
Zanoni

4
4
1
1
1

Scopri la nostra citta!

SEDICESMA GIORNATA
DOM. 24 NOVEMBRE 2019

Ravenna-Gubbio

Cesena-Modena

Fermana-Reggiana

Padova-Rimini

Piacenza-Imolese

Sambened.-Feralpisalo

Triestina-Sudtirol

Vicenza-Fano

Virtus Verona-Carpi

Vis Pesaro-Arzignano V.

Link Partners:

Calcio in Diretta
Risultati.it

Calcioland.forumfree.it
Tuttocampo.it

Info e pubblicita:

redazione@gubbiofans.it

[vai alle news] [vai all'archivio news]

31/01/2007
Gubbio, Boldrini dice: "Felice della scelta"; scambio Marano-Fusseini con il Melfi; ecco Venditti dal Lanciano; Marchi alla Triestina

Prime parole in maglia rossoblù di Michele Boldrini, classe '85, proveniente in prestito dal Pisa. "Mi hanno detto che da parecchie settimane girava il mio nome - spiega il centrocampista perugino a Gubbiofans - ma a dire il vero ho saputo dell'esistenza di un interessamento del Gubbio solo ultimamente. Sono venuto a conoscenza che c'è stato questo ballottaggio con Foligno, Gubbio e Carpenedolo. La pista con il Foligno è saltata. E tra Gubbio e Carpenedolo ho scelto la prima ipotesi". Si è parlato molto nell'ambiente eugubino di certe dichiarazioni rilasciate una decina di giorni fa sulla stampa da Boldrini: "Se devo scendere di categoria - riportava un quotidiano - preferisco andare a Foligno che Gubbio". Tanti tifosi eugubini ci hanno chiesto espressamente se queste citazioni rispondono al vero. Cosa risponde? "Smentisco categoricamente. E aggiungo che è impossibile che ci sia stata un'incomprensione perchè non mi sono mai esposto in prima persona. Due settimane fa non sapevo nemmeno dove andavo. Figuratevi se posso aver detto certe cose. Sono molto contento di essere a Gubbio. È stata una mia scelta. Del resto ritrovo due ragazzi che hanno giocato con me in Primavera nel Perugia, Orlando e Fuduli". Si aspettava forse una chiamata in C/1? "L'importante per me è giocare adesso. Non dipende in quale categoria". L'esperienza a Pisa? "È stata a due facce. L'anno scorso è andata abbastanza bene. Quest'anno un po' meno. Mi è servito stare anche in panchina". Il mercato del Gubbio non si ferma qui. Ettore Marchi, attaccante eugubino promettente, classe '85, è stato acquistato a titolo definitivo dalla Triestina (serie B), anche se rimane parcheggiato in rossoblù fino a giugno. Scambio di centrocampisti tra Gubbio e Melfi. Approda nella città dei Ceri Andrea Marano, 21 anni, ex Viterbese e Cosenza; il ghanese Abdullah Fusseini (25 anni) invece si trasferisce in Basilicata. Arriva in rossoblù in prestito pure un giovane portiere, Alessandro Venditti, 23 anni, proveniente dal Lanciano (ex Triestina). Ceduto in prestito il centrocampista Tiziano Pinazza (20 anni) alla Pergolese (serie D). Rescissione consensuale con il difensore Guido Guidetti (23 anni).

31/01/2007
Tanti movimenti di mercato: Gubbio, ecco Boldrini dal Pisa; Bellucci al Foligno

Mercato di gennaio che sta volgendo alla chiusura. Non mancano i colpi. Il Gubbio, dopo una "telenovela" che durava ormai da settimane, raggiunge l'accordo con Michele Boldrini, centrocampista di fascia destra, 22 anni, proveniente dal Pisa. Al termine di una lunga trattativa è stato concluso a Milano il passaggio del calciatore perugino in comproprietà con un contratto fino a giugno 2006, con diritto di prelazione per il prossimo anno. Boldrini nella stagione 2004-2005 ha esordito in serie B con la maglia del Perugia. Nella stagione 2005/06 è passato al Pisa (C/1) dove ha disputato 21 incontri; nell'attuale campionato ha messo insieme solo tre presenze. Si muove pure il Foligno. Acquistato a titolo definitivo (contratto triennale) l'attaccante Paolo Bellucci, 21 anni, dal Torino. Il giovane calciatore, nativo di Gualdo Tadino, è cresciuto proprio nel Gualdo prima di approdare in granata. Colpo del Boca San Lazzaro: prelevato dal Pisa il forte trequartista Rubens Pasino (34 anni), ex Napoli, Modena, Reggina e Ascoli. Lo stesso Boca tessera il centrocampista Semboloni (21 anni) proveniente dall'Empoli. Nel frattempo lascia la formazione bolognese il centrocampista Andrea Barbi (30 anni) che si accasa a Ferrara. La Spal prende anche il difensore Mauro Bianchi (27 anni) dal Martina (ex Padova, Venezia, Cesena e Pistoiese). Il centrocampista Giuseppe Scarpato (34 anni) passa dal Poggibonsi alla Carrarese (ex Chieti e Massese). La Sansovino ottiene dall'Ancona il portiere Francesco Scotti (24 anni), ex Fermana e Montevarchi. Scambio tra Reggiana e Pro Patria: si trasferisce in terra lombarda il centrocampista Vanni Pessotto (33); in cambio arriva a Reggio Emilia il difensore Giuseppe Libassi (21 anni), ex Olbia, scuola Lecce. La Paganese ingaggia il centrocampista Giuseppe Librizzi (25 anni) dal Manfredonia (ex Giulianova, Paternò e Acireale). Il Giugliano prende tre giocatori: sono il difensore Stefano Citterio (31 anni; ex Pro Sesto e Lucchese), la punta Carlo Maria Caligiuri (24 anni) dall'Andria Bat (ex Frosinone) e il centrocampista Bruno Maggi (24 anni) dall'Ancona (ex Frosinone e Chieti). La stessa società campana rimanda al mittente (Avellino) dopo sette mesi i calciatori Ragosta, Belleri e De Marco. L'ex centrocampista offensivo rossoblù Alessandro Turchetta è stato ingaggiato dal San Marino (C/1). La Carrarese ha scelto il nuovo tecnico, dopo le dimissioni di Orrico: si tratta di Ferruccio Mariani, 45 anni, ex allenatore del Pisa. Salta pure la panchina del Bellaria: mister Mirko Fabbri non è più l'allenatore dei romagnoli. Il suo posto, per ora, è stato ricoperto dal tecnico in seconda Belli.

30/01/2007
Marchi squalificato per due giornate

I provvedimenti disciplinari. Squalificato per due giornate il tecnico Iacobelli della Cuoocappiano. Stoppato per due turni Ettore Marchi, attaccante del Gubbio, per "comportamento offensivo verso l'arbitro". Per una gara invece sono stati appiedati Risi e Di Napoli (Paganese), Gagliarducci e Chiavarini (Viterbese), Di Giulio (Boca San Lazzaro), Ghetti (Spal), Brighi (Bellaria), Grassi (Castelnuovo) e Macchia (Rovigo). Ammende alle società di Cuoiocappiano (1000 euro), Giugliano e Prato (500).

30/01/2007
Giacometti: "Non servono gli elogi. Gioco o non gioco, dobbiamo fare i punti"

Il Gubbio esce a "mani vuote" dalla insidiosa trasferta di Reggio Emilia. Una partita che sarebbe dovuta finire 0-0 e nessuno avrebbe gridato allo scandalo. Un gol a due minuti dal termine è stato fatale. Alessandro Giacometti, tra i più intraprendenti contro la Reggiana, che ha raggiunto proprio in questa gara il traguardo delle 400 presenze in maglia rossoblù, commenta così la sconfitta: "Nel primo tempo abbiamo giocato alla pari e anche forse meglio della Reggiana come trame di gioco e possesso palla - incalza il capitano eugubino a Gubbiofans - anche se bisogna rimarcare che siamo stati poco pericolosi e abbiamo finalizzato poco. Gli emiliani nella ripresa hanno spinto di più sull'acceleratore, guadagnando metri, favoriti tra l'altro da un arbitro che ha fischiato quasi a senso unico. Abbiamo abbassato troppo il baricentro e ci hanno messo in difficoltà. Fino ad allora ci eravamo disimpegnati bene. Poi è arrivato questo bel gol, ma è stato viziato da una serie di episodi, non per ultimo quel fallo evidente su Sandreani (di Cingolani ndr). Usciamo da Reggio Emilia senza punti. Per me è stata una delusione doppia perchè avrei voluto festeggiare le mie 400 presenze in rossoblù in maniera diversa. Ma è inutile dire che abbiamo fatto una partita positiva. A questo punto del campionato non servono gli elogi, ma i punti. Gioco o non gioco che sia". È stata una partita fotocopia come quella di Ferrara contro la Spal. È d'accordo? "Mi ha tolto le parole di bocca. Primo tempo meglio noi, nella ripresa meglio loro. Ma in entrambe le partite avremmo meritato almeno un punto. Dispiace ritornare a casa con il sacco vuoto". Si può dire che questo Gubbio non è nemmeno fortunato? "La fortuna è una componente importante, ma va cercata. Quindi la sfortuna non deve essere considerata un'attenuante". Bisogna altresì sottolineare che il Gubbio di questa stagione ha evidenti limiti. Che ne pensa? "È chiaro che ci sono. Prima di Natale, quando siamo incappati in una serie di risultati negativi, abbiamo fatto molta fatica a venirne fuori, evidenziando un demerito generale nostro a livello caratteriale. Per il resto lascio i giudizi agli altri". Adesso sotto contro una diretta concorrente per la salvezza. Ospite a Gubbio domenica la Cuoiocappiano: "Non è determinante, ma di sicuro è una gara molto importante - conclude Giacometti - e ci serve assolutamente la vittoria".

28/01/2007
Amarezza Gubbio: Reggiana, gol e vittoria a cento secondi dal termine (1-0)

Il Gubbio mastica amaro e ritorna a casa a mani vuote. Decide un gol a 100 secondi dal termine di Ruffini. Un risultato che condanna oltre misura un Gubbio ordinato che ha saputo tamponare con caparbietà l'avversario. Fino a che, ad un giro di lancette dalla fine, è arrivata la doccia gelata. Bisogna altresì rimarcare che questo risultato ha messo di nuovo in evidenza i limiti di questo Gubbio che lo stanno accompagnando nell'attuale stagione. Ci sarà molto da lavorare per mister De Petrillo, che incassa proprio a Reggio Emilia la prima sconfitta da quando si trova sulla panchina rossoblù. Passiamo alla cronaca. Assenti Balestri (problema ad un polpaccio), Pifarotti (pubalgia), Rodio, Fiumana e Gaggiotti (influenzati). Al 3` cross dalla sinistra di Annoni, Gozzi di testa spedisce alto sopra la traversa. Al 15` Battistelli mette in mezzo, tiro al volo di Marchi di sinistro, sfera che sfiora il montante. Al 28` azione insistita di Marchi che entra in area pericolosamente dopo aver eluso alcuni avversari, ma Rossini è tempestivo a salvarsi in corner. Al 31` disattenzione difensiva eugubina, Mussi cerca di approfittarne, ma è provvidenziale Tosti in uscita. Al 38` bel lavoro sulla destra di Martinetti sulla destra, cross in area, Mussi si gira e al volo di destro calcia in porta: palla che sorvola di poco il montante. Ripresa. Non si segnala nulla finchè non viene buttato nella mischia per i granata l'inebriante Catellani. Mossa azzeccata: la Reggiana cresce di tono e raccoglierà i frutti sperati. Al 71` azione pericolosa in area ospite: spiovente su calcio piazzato di Annoni, Catellani si libera e di testa gira a rete, Tosti in tuffo è prodigioso e respinge la sfera. Al 79`, invece, l'occasione capita sui piedi di Tealdi (appena entrato): la punta romana si libera di un avversario, ma tentenna troppo e si fa recuperare. All'81` bella girata di Marchi, ma non trova il bersaglio. All'85` cross velenoso in area di Annoni che libera Barbieri, ottimo intervento di Giacometti in anticipo. La Reggiana ci crede fino alla fine e trova il "jolly" che vale il match. Scorre il minuto 89, cross in area dalla destra di Catellani, carambola su Barbieri e Cingolani: Ruffini si ritrova la palla tra i piedi all'altezza del dischetto e fa partire un tiro al volo potente e preciso che si insacca dritto all'incrocio. Saltano i nervi in casa rossoblù per alcune decisioni della terna arbitrale che ha scaturito il gol. Ne fa le spese (più tardi) Marchi per proteste che si vede sventolare sotto il viso il cartellino rosso. Peggio di così non poteva finire. Domenica è ospite al "Pietro Barbetti" la Cuoiocappiano.
Reggiana: Nuzzo, Stefani, Annoni, Malpeli (18` Ruffini), Rossini, Gozzi, Martinetti, Maschio (62` Catellani), Mussi (82` Barbieri), Di Gennaro, Cingolani. All. Pane.
Gubbio: Tosti, Tafani, De Maio, Lazzoni, Ercoli, Giacometti, Di Bonito (76` Tealdi), Sandreani, Marchi, Campo, Battistelli (90` Fusseini). All. De Petrillo.
Rete: 89` Ruffini (R).
Arbitro: Viti di Campobasso. Espulso: 90` Marchi (G). Ammoniti: Lazzoni, Giacometti (G); Rossini, Martinetti (R). Spettatori: 2500 circa (una ventina da Gubbio).

I RISULTATI DELLA 20° GIORNATA:
Carrarese - Paganese 1-1
3' Biggi (C), 8' Scarpa (P) rig.
Castelnuovo - Boca San Lazzaro 1-0
27' Artistico (C)
Cisco Roma - Rieti 1-0
sabato
61' Di Canio (C) rig.
Cuoiocappiano - Rovigo 1-1
54' Furlanetto (R), 83' Graziani (C)
Foligno - Sansovino 3-1
39' Sacenti (F), 51' Noviello (F), 60' Pazzi (F), 90' Garba (S)
Giugliano - Bellaria 3-2
11' Mencarelli (G), 57' Scarpato (G), 65' Vicini (B), 77' Vicini (B), 88' Di Roberto (G)
Prato - Poggibonsi 1-0
14' Diamanti (P)
Reggiana - Gubbio 1-0
89' Ruffini (R)
Viterbese - Spal 2-2
venerdì
65' Farris (V) rig., 69' Agostinelli (S), 86' Farris (V) rig., 88' Sesa (S)

27/01/2007
Berretti: Gubbio, 1-0 a San Marino

Campionato nazionale Berretti. Il Gubbio di mister Stefano Giammarioli cede di misura (1-0) a San Marino. Risolve l'incontro Bianchi di testa al 79'. Calcio a cinque: campionato di serie C/1. Ko esterno per il Real Gubbio. I rossoblù cedono per 4-2 contro il Porano Five.

26/01/2007
Anticipo: pari tra Viterbese e Spal (2-2)

Anticipo del girone B della C2. Finisce in parità tra Viterbese e Spal. Doppietta di Farris (65' e 86') per mezzo di due rigori per i padroni di casa. Gli ospiti sono andati a segno con Agostinelli (69') e per mezzo di una grande punizione di Sesa (88').

26/01/2007
Reggiana-Gubbio: arbitra Viti

Designato l'arbitro di Reggiana-Gubbio. Sarà il sig. Viti di Campobasso, coadiuvato dagli assistenti Del Bianco di Macerata e Paglione di Campobasso. L'arbitro in questione, al primo di esperienza in serie C, ha diretto il Gubbio una volta, lo scorso 3 dicembre (Gubbio-Poggibonsi, 1-0).

26/01/2007
Mercato: colpo del Prato, preso Silva Reis

Il Prato fa sul serio e vuole ben figurare nella parte finale di campionato. Sta tenendo duro per non cedere il fantasista Alessandro Diamanti (24 anni), autore di 7 reti in campionato, inseguito con insistenza da società di C/1 e di B in questo calciomercato di gennaio. Quanto resisterà la società toscana a non cedere alle numerose offerte pervenute verso il "gioiellino" pratese? Non ci resta che attendere. Come rinforzo (una settimana fa) è arrivato l'attaccante Pesenti (20 anni) dall'Albinoleffe, andato subito in gol domenica scorsa a Ferrara contro la Spal. E adesso arriva un nuovo colpo di mercato. Ingaggiato l'attaccante Diego Silva Reis, 21 anni, girato in prestito dal Chievo Verona. Il calciatore brasiliano proviene dalla Cremonese (serie C/1) dove ha colleziato 12 presenze e un gol. La scorsa stagione si è messo in grande evidenza tra le fila del Bellaria, 33 presenze e 9 gol.

25/01/2007
Mercato: Cisco Roma, ingaggiato Redavid; Artistico se ne va al Castelnuovo

Il calciomercato sempre in primo piano. La Cisco Roma preleva il centrocampista offensivo Vito Redavid (26 anni) dalla Canavese (serie D), ma di proprietà della Salernitana. Il calciatore torinese (scuola Juventus) ha giocato in precedenza con Reggiana, Crotone, L'Aquila, Viareggio e Gubbio (stagione 2000-01). La società capitolina cede in prestito l'attaccante Mario Artistico (22 anni; ex Chieti) al Castelnuovo. La Viterbese trova l'accordo con Massimiliano Zazzetta (28 anni). L'esterno sinistro difensivo marchigiano (ex Fano, Teramo, Padova, Como e Pisa) ha firmato fino al 2008.
Pullman per Reggio Emilia: per la trasferta di Reggio Emilia viene organizzato un pullman. Per prenotazioni rivolgersi in sede allo stadio.

24/01/2007
Mercato: Foligno, arrivano Bartolini e Sacenti; Carrarese: Orrico si dimette...

Il Foligno, dopo la partenza di Cavagna (verso Arezzo), si è affrettato a correre ai ripari. Ingaggiato l'esterno di centrocampo Fabio Sacenti, 23 anni, proveniente dalla Massese (C/1). Il calciatore modenese (ex Castel San Pietro) ha firmato un biennale. La società biancazzurra prende pure un'attaccante. Si tratta di un ritorno. Stiamo parlando di Enrico Bartolini, 26 anni, in forza quest'anno al Lecco. La punta romagnola ha giocato in passato con Tolentino, Grottammare e Gubbio (stagione 2002-03). Ha firmato un contratto fino a giugno 2007. Nel frattempo lascia i falchetti l'attaccante Domenico Falco (22 anni) per trasferirsi in C/1 con la Massese. Il Giugliano cede l'attaccante camerunense Daniel Chigou (23 anni; di proprietà della Ternana) alla Nuorese, capolista nel girone A di C/2. Il Boca San Lazzaro invece ufficializza la fine del rapporto con l'attaccante Emiliano Biliotti. Il calciatore grossetano (ex Lecce) sembra che abbia espresso il desiderio di cambiare aria. Colpo di scena invece a Carrara: il tecnico Corrado Orrico (ex Lucchese, Inter, Empoli e Udinese) ha rassegnato le dimissioni. Da chiarire con certezza la motivazione delle dimissioni, sopraggiunte tra l'altro come un fulmine al ciel sereno. Giudice Sportivo: di seguito i provvedimenti disciplinari. L'attaccante Tiberi della Viterbese, espulso domenica scorsa a Gubbio, si prende tre giornate di squalifica per "aver volontariamente colpito un avversario con una gomitata al volto". Sono stati stoppati per un turno Santarelli (Cisco Roma), Agnorelli (Cuoiocappiano), Pencelli (Foligno), Borgogni e Quondamatteo (Sansovino). Multa alla società del Prato per 500 euro.

23/01/2007
Di Bonito: "Abbiamo sofferto, pari giusto. Il mio colpo di testa sembrava dentro..."

Il Gubbio non va oltre il pareggio in casa contro la Viterbese. Una partita che si è rivelata più difficile del previsto. Merito senza dubbio di una coriacea formazione ospite. Il commento di Luigi Di Bonito (il più attivo tra i suoi) che ha sfiorato nel finale il gol della possibile vittoria. "Abbiamo fatto di tutto per vincere - spiega il centrocampista offensivo napoletano a Gubbiofans - però la Viterbese ci ha messo in grande difficoltà, dimostrando di essere una compagine temibile. Per questo considero che sia un punto non da buttare". In effetti si è vista la migliore squadra avversaria che si è presentata a Gubbio fin ad ora. Si trova d'accordo? "È vero. Hanno disputato a mio avviso anche un ottimo primo tempo. Dopo l'immediato vantaggio forse abbiamo indietreggiato troppo il nostro raggio d'azione. La Viterbese ci ha pressato e ha meritato il pari. Nella ripresa le abbiamo provate tutte per vincere, ma il pareggio è giusto". Dopo l'espulsione di Tiberi non crede che si poteva fare di più? "Ci abbiamo provato e tutti hanno dato il massimo. Persiste in me un grande rammarico. Alla fine quel mio colpo di testa è uscito veramente di un niente. Mi sembrava dentro. Se la palla fosse entrata, adesso avremmo potuto commentare una partita diversa e una vittoria. Quel gol poteva cambiare la partita e le nostre ambizioni. Peccato". Rispetto alla partita di Rovigo, dove si è visto un Gubbio pimpante, cosa è mancato questa volta? "Di sicuro analizzeremo la partita in settimana insieme al mister. Sicuramente qualcosa ci è mancato. Forse ci siamo fatti schiacciare troppo dopo il gol del vantaggio. Nella ripresa invece ci è mancata la zampata vincente, soprattutto dopo l'espulsione di Tiberi. Avremmo dovuto approfittarne". Domenica trasferta molto insidiosa. Avversario di turno la Reggiana, che è in grande spolvero. Preoccupato? "Affrontiamo una grande squadra per tradizione e per organico. Ci aspetta una partita dura. Noi andremo a Reggio Emilia consapevoli della forza dell'avversario, ma allo stesso tempo siamo consapevoli che se giochiamo alla nostra maniera possiamo mettere in difficoltà chiunque. Ce la giocheremo". La Reggiana avrà il dente avvelenato. All'andata il Gubbio riuscì a vincere nel finale dopo un rocambolesco 4-2: "Credo che in quella partita si sia visto forse il miglior Gubbio di questa stagione. - conclude Di Bonito - Guardando quel risultato di sicuro la Reggiana ci metterà un impegno doppio per batterci. E noi dobbiamo farci trovare pronti e affrontare questa partita con il piglio giusto".

21/01/2007
Gubbio-Viterbese, finisce con un equo 1-1

Allo stadio "Barbetti" Gubbio e Viterbese si dividono la posta in palio per 1-1. I rossoblù di De Petrillo (all'esordio davanti il pubblico amico) hanno cercato la vittoria, ma di fronte hanno trovato un'ottima Viterbese, esperta e navigata. Di sicuro la migliore formazione vista fino adesso a Gubbio.
La partita viene giocata a viso aperto da entrambe le squadre. La cronaca. Assenti Rodio (squalificato), Fiumana e Gaggiotti (influenzati). Pronti e via: il Gubbio è già in vantaggio. Punizione dal limite al 2`. Si incarica del tiro Sandreani: destro a girare deviato dalla barriera, palla che si infila nell`angolino, nonostante il tentativo di salvataggio di Fimiani in tuffo. Reagisce subito la Viterbese. Al 10` Chiavarini impegna in tuffo Tosti su calcio piazzato dal limite. Al 21` progressione di Balestri in area, tiro radente, Fimiani si salva in tuffo. Al 27` cross in mezzo da destra di Giansante, spettacolare mezza rovesciata al volo di Tiberi, palla che termina a lato di poco. Al 34` Marchi di testa sfiora il palo, su corner di Di Bonito. La Viterbese insiste, vuole il pari e lo trova al 42`: tiro secco e potente dal limite di Chiavarini, palla che si insacca nell`angolino. In avvio di ripresa si fa pericoloso Tiberi, ma a due passi dalla porta manca il tap in vincente. Al 60` lo stesso Tiberi si fa cogliere in "fallo" in area eugubina: gesto di reazione nei confronti di capitan Giacometti e l`arbitro estrae il cartellino rosso. Il Gubbio è in superiorità numerica ma non ne approfitta. Al 72` un tiro dalla distanza di De Maio termina sul fondo. Al 74` ci prova il neo entrato Campo con una girata al volo in area, palla che finisce a lato. All`86` l'occasione più ghiotta: corner di Tealdi, Di Bonito di testa gira a rete: la palla fa la barba al palo. Domenica il Gubbio è atteso da una difficile trasferta: si gioca contro la Reggiana, reduce dalla bella vittoria con il Boca San Lazzaro fuori dalle mura amiche.
Gubbio: Tosti, Tafani, De Maio (77` Tealdi), Lazzoni, Giacometti, Ercoli, Di Bonito, Sandreani, Marchi (51` Campo), Balestri, Battistelli. All. Fabbri.
Viterbese: Fimiani, Giansante (76` Pinali), Farris, Gagliarducci, Bussi, Balagna, Guglielmelli (70` Di Iorio), Giunchi, Tiberi, Chiavarini, Locatelli. All. Pochesci e Tamborini.
Reti: 2` Sandreani (G), 42` Chiavarini (V).
Arbitro: Morabito di Messina (Pagano di Caserta e Sotgiu di Sassari). Espulso: 60` Tiberi (V). Ammoniti: Giacometti e Sandreani (G); Chiavarini, Giunchi e Pinali (V). Spettatori: 1125 (685 abbonamenti), di cui 16 da Viterbo nel settore ospiti.

I RISULTATI DELLA 19° GIORNATA:
Bellaria - Cuoiocappiano 0-0
Boca San Lazzaro - Reggiana 0-1
68' Catellani (R)
Cisco Roma - Foligno 1-0
sabato
43' Drascek (C)
Gubbio - Viterbese 1-1
2' Sandreani (G), 42' Chiavarini (V)
Paganese - Castelnuovo 3-2
15' Grassi (C), 18' Sireno (C), 54' Scarpa (P) rig., 62' Fummo (P), 75' Corallo (P)
Poggibonsi - Carrarese 0-0
Rieti - Giugliano 3-0
74' Frasca (R), 76' Rivolta (R), 85' Frasca (R)
Sansovino - Rovigo 2-1
14' Borgogni (S), 56' Furlanetto (R), 80' Zacchei (S)
Spal - Prato 2-2
18' Pesenti (P), 46' Piroli (S), 68' Girardi (P), 70' Agostinelli (S) rig.

20/01/2007
Anticipo: Cisco Roma, 1-0 al Foligno; Berretti: Gubbio-Udinese, pirotecnico 2-2

Anticipo del girone B della C/2. La Cisco Roma supera per 1-0 al "Flaminio" il Foligno. Decide un gol nel finale di primo tempo di Drascek. Nella ripresa i falchetti falliscono un rigore procurato dal giovane Cavadenti: dal dischetto Turchi calcia alto. Giovanili.
La Berretti di mister Stefano Giammarioli mette paura alla corazzata Udinese. Il Gubbio impone il 2-2. Pregevole doppietta di Moscetti per gli eugubini (2' e 30'). Friulani in gol con Bric (21') e Palermo (23').

19/01/2007
Fata convocato con la rappresentativa di C; Gubbio-Viterbese: arbitra Morabito

Alessio Fata, centrocampista, classe '87, è stato convocato con la rappresentativa under 21 di serie C. Il giovane calciatore eugubino parteciperà al quadrangolare delle rappresentative di serie C che si disputerà la prossima settimana a Sesto San Giovanni (Milano). L'altro umbro convocato è Giacomo Pencelli, difensore di 21 anni del Foligno. Intanto è stato designato l'arbitro che dirige la gara di domenica Gubbio-Viterbese. Si tratta del sig. Morabito di Messina, coadiuvato dagli assistenti Pagano di Caserta e Sotgiu di Cagliari. L'arbitro in questione, al terzo anno di esperienza in serie C, non aveva mai arbitrato fin ad ora il Gubbio.

19/01/2007
Mercato: colpo Reggiana, preso Maschio

Mercato, Reggiana sugli scudi. Prelevato dal Benevento il forte centrocampista Antonio Maschio, di 29 anni. Il calciatore campano ha giocato in passato in serie B con la Salernitana e in C/1 con Fermana, Samb e Benevento. Ha firmato un contratto triennale. La società granata rinnova pure il contratto al difensore Simone Gozzi (21 anni) fino al 2009. La Cisco Roma prende il difensore Damiano Zanon (24 anni) dal Celano (ex Giulianova). La società capitolina, in cambio, cede in prestito l'attaccante Federico Dionisi (20 anni) agli abruzzesi. Il Poggibonsi invece cede il centrocampista Thomas Cortese (21 anni) al Lecco.

18/01/2007
Amarcord: il grande Di Felice si confessa: "A Gubbio ho passato anni bellissimi..."

Nel nostro album di ricordi, di cui ci abbiamo dedicato ampiamente una sezione chiamata "Lo sapevate che", non poteva mancare un giocatore che ha deliziato quasi vent'anni fa, con giocate straordinare e la sua classe sopraffina, l'intero popolo eugubino. E tutti, indistintamente, lo ricordano con nostalgia. Stiamo parlando di Candido Di Felice, trequartista rossoblù dal 1987 al 1989, autentico faro di quel Gubbio targato Giampaolo Landi. Gubbiofans.it - in esclusiva - lo ha intervistato. Ecco le sue prime parole: "Sono stati due anni stupendi della mia vita - spiega Di Felice - e soprattutto mi è rimasta impressa la cordialità della gente. Con la famiglia è stato il posto in cui sono stato meglio. Ripeto, sono stati due anni bellissimi. Sono stato veramente bene. Il pubblico di Gubbio del resto era senza mezzi termini praticamente eccezionale. Mi hanno voluto sempre bene e credo che anche io li abbia ricambiati sul campo". C'è un ricordo in particolare che intende citare? "Non ce n'è uno in particolare, ma tantissimi. Posso solo dire che ho passato dei momenti intensi e bellissimi in questa città e con i tifosi". Come ricorda invece i derby giocati con Perugia e Ternana, in cui lei segnò un fantastico gol nel 4-1 finale per i rossoblù al Liberati di Terni? "Mi ricordo bene tutte quelle sfide. È difficile dimenticarle. Quel gol poi fu memorabile. Per il Gubbio quell'anno (1987/88 ndr) fu stupendo. Giocare contro Perugia e Ternana fu un onore per la città. Ma noi facemmo la nostra parte alla grande, non sfigurando assolutamente contro certe squadre di rango. Lo stadio era sempre stracolmo. Mi viene in mente in particolar modo la curva sud di Perugia contro i grifoni piena di tifosi eugubini. Andammo in vantaggio e mi ricordo tutta la gente della curva in piedi che ci applaudiva. Provai una bellissima sensazione". Il gol più bello che ha realizzato a Gubbio? "Con il Galatina vincemmo 5-2 e realizzai una tripletta. Con il Lanciano vincemmo alla fine con un mio gol a pallonetto. Il più bello credo sia stato contro lo Jesi, quello del 3-2 finale. Feci due pallonetti per saltare due avversari e poi al volo segnai da fuori area". Di Landi invece, suo allenatore di quegli anni, cosa può dire? "È stato di grande insegnamento. Una persona per bene, istruita e un grande conoscitore di calcio. Lo ricordo molto volentieri il signor Landi". Il compagno di squadra che ritiene tra i più forti con cui ha giocato? "Forse è meglio dire che era una squadra forte ed io avevo legato con tutti. In particolar modo con Luiu e Giovannico stavamo sempre insieme. Ma ricordo con estrema gioia pure Cocciari, Magrini e Cacciatori". Un paio di anni fa, in un sondaggio istituito proprio dal nostro sito, Di Felice fu eletto il miglior giocatore del Gubbio degli ultimi 30 anni. Che ne pensa? "Mi fa molto piacere e onore. Per questo ringrazio tutti i tifosi del Gubbio. Questo significa che ho fatto veramente delle belle cose. Mi riempe di orgoglio, grazie". E adesso Di Felice cosa fa? È sempre nel mondo nel calcio? "Faccio l'allenatore del Canistro in Eccellenza abruzzese. In più aiuto mia moglie che ha un bar a L'Aquila, nella città in cui vivo". E per ultimo saluta Gubbio... "Mi sono rimasti tutti nel cuore - conclude Di Felice - e ringrazio tutta Gubbio per quelle due annate che ho passato perchè mi hanno fatto sentire uno di loro. La gente eugubina è stata meravigliosa, verso i miei confronti e la mia famiglia. Certi momenti non si dimenticano"

17/01/2007
Mercato: l'ex Fumai verso la Paganese; Giudice Sportivo: squalificato Rodio

Tiene banco il mercato. Il laterale destro Nicola Fumai (25 anni), la scorsa stagione tra le fila dell'Andria Bat, passa alla Paganese. Il calciatore barese è cresciuto nel Bari. Nel 2002-03 ha giocato a Gubbio con Alessandrini in panchina segnando un gol (contro l'Aglianese), per finire poi a Sora (dal 2003 al 2005 in serie C/1). La stessa Paganese cede l'esterno di centrocampo Aris Falzone (26 anni; ex Fortis Spoleto) al Foligno (biennale). Il Prato preleva in prestito dal campionato cadetto (Albinoleffe) l'attaccante Max Pesenti (20 anni). La Spal invece ottiene dal Torino, sempre con la formula del prestito, la punta Fabio Piroli (22 anni), che si trovava a Taranto. Il Rovigo ingaggia dal Bologna il fantasista Alessandro Cortesi e il centrocampista Michael Vincenzi, entrambi classe '87. Salta il trasferimento (sembrava fatto) dell'attaccante argentino Vidallè dal Lanciano al Rieti. I laziali si cautelano e inseguono l'attaccante Bartolini, ora al Lecco, seguito tra l'altro anche dal Foligno. Da Carrara invece giunge voce di un interessamento della formazione apuana verso il mediano Max Lazzoni (32 anni), ma a Gubbio smentiscono (il diesse e anche il calciatore). Dalla Toscana danno per fatto il passaggio del difensore Alberto Malusci (34 anni; ex Fiorentina) dalla Sangiovannese al Gubbio. Pure in questo caso la società eugubina smentisce categoricamente. Giudice Sportivo: Gianmarco Rodio è stato squalificato per una giornata e salta la partita di domenica contro la Viterbese. Fermati per un turno anche Gemignani (Carrarese), Gentile (Rieti), Lolli e Ingiosi (Viterbese), Pennucci (Castelnuovo), Segarelli (Foligno), Risi (Paganese), Del Sole e Grassi (Sansovino). Spal, out tre pedine: stop per un turno per Fonjock, Semprini e Sesa. Ammende alle società di Viterbese (1000 euro) e Giugliano (300 euro).

16/01/2007
Campo: "Il campionato è pieno di insidie. Dopo Rovigo, mai abbassare la guardia"

Il Gubbio apre il nuovo anno in maniera positiva, strappando un punto sul difficile campo della capolista Rovigo, senza dimenticare le numerose assenze. Massimo Campo, al rientro dopo l'operazione al menisco, commenta questa partita: "È un risultato molto importante - spiega il fantasista calabrese a Gubbiofans - perchè ci da continuità dopo la vittoria di Bellaria. Oltretutto abbiamo fatto risultato contro un ottimo Rovigo, che merita a mio avviso ampiamente il primo posto in classifica". Con De Petrillo sono arrivati quattro punti in due partite in trasferta. Prima invece si pativa e non poco fuori dal "Barbetti". Cosa è cambiato? "Non lo so se è una coincidenza o meno. Al di là del risultato, la squadra ha fornito una buona prestazione a Rovigo. Mister De Petrillo crede molto nel lavoro, come avveniva del resto con Cuttone, anche se ognuno ha le proprie idee. Adesso, fortunatamente, riusciamo a raccogliere quello che seminiamo. Meglio così e speriamo di continuare". Rispetto a Bellaria la squadra è cresciuta. A Rovigo è stata una partita accesa fino al novantesimo. Si poteva perdere, ma si poteva anche vincere. Il Gubbio ha creato diverse occasioni per segnare. È d'accordo? "Abbiamo giocato a viso aperto contro la prima della classe. Abbiamo cercato pure di vincere, ma il risultato di parità è stato giusto". Nell'unica ingenuità della gara, il Rovigo è passato in vantaggio con il cannoniere Gasparello che si è dimostrato un vero cecchino. Ma la reazione è stata immediata. Campo ha firmato uno splendido gol: "Tafani dalla destra ha fatto un bel cross - racconta così l'episodio - e la palla è stata spizzicata da un loro difensore (Bartoli ndr). Non ci ho pensato due volte e di prima intenzione ho calciato a rete. È andata bene, la palla è finita nell'angolino. Siamo contenti così". Dopo l'operazione al menisco come si è ritrovato subito in campo? "Direi che ho avuto buoni riscontri. Colgo l'occasione per ringraziare tutto lo staff medico che mi ha assistito, a partire dal fisioterapista Stroppa, al dottor Ceccarelli e al professor Cerrulli che con il suo intervento mi ha permesso di recuperare in fretta". Domenica si ritorna al "Barbetti" dopo un mese esatto. Arriva a Gubbio la Viterbese. "È d'obbligo per noi a continuare a fare risultato. - conclude Campo - Ci aspetta una partita dura. Questo campionato è molto equilibrato e riserva tante insidie. Non bisogna mai abbassare la guardia".

14/01/2007
Il Gubbio strappa un punto a Rovigo (1-1)

Inizia il nuovo anno con la prima di ritorno e il Gubbio di mister De Petrillo conquista un punto molto importante sul campo della capolista Rovigo. I gol sono stati realizzati tutti nella ripresa. Botta e risposta nel giro di appena un minuto. Apre le marcature il capocannoniere del girone Gasparello (55'); risponde immediatamente Campo con un tiro di precisione (56'). La cronaca della gara. Indisponibili Lazzoni (squalificato), Gaggiotti e Fiumana (influenzati). Marchi parte dalla panchina, anch'egli influenzato. Le due squadre si affrontano a viso aperto. Al 4' girata volante di Campo, Cicioni si distende in tuffo e riesce a deviare la palla in angolo. Al 10' Rodio con un tiro velenoso da fuori costringe agli straordinari il portiere di casa Cicioni che si salva in corner. Al 13' rispondono i locali con una conclusione potente a rete di Gasparello, Tosti si prodiga in tuffo e abbranca la sfera a terra. Al 15' Paselli tentenna troppo e da posizione favorevole non riesce a trovare lo specchio della porta. Al 17' fendente di Rizzi, Tosti si allunga e devia la palla in corner. Al 31' punizione insidiosa in area veneta di Sandreani, Ercoli di testa devia a rete, para Cicioni. Al 36' fiondata di Rodio da fuori area, Cicioni è costretto a salvarsi in tuffo abbrancando la sfera in due tempi. Subito dopo (37') ci prova Balestri a centrare il bersaglio, Cicioni è costretto a compiere un prodigioso intervento. Al 40' tenta una conclusione a rete il capocannoniere Gasparello: la palla termina a lato di poco. Il primo tempo si chiude con una punizione pericolosa di Shakpoke calciata in area eugubina: sponda di Rizzi, Furlanetto manca per un soffio la zampata vincente. Inizia la ripresa e succede di tutto. Al 55' il Rovigo passa in vantaggio. Cross in mezzo di Sciannamè, colpo di testa di Gasparello che incorna prontamente in porta: respinge con tempestività Tosti, ma la palla ritorna sui piedi del capocannoniere veneto che da pochi passi insacca di sinistro in rete. Passa appena un minuto (56') e il Gubbio trova subito il gol del pari. Tafani innesca l'azione sulla destra e crossa in mezzo. Spizzica la sfera di testa il difensore Bartoli. Da posizione decentrata Campo è il più lesto di tutti e al volo di destro fa partire un tiro potente e preciso che si insacca in maniera chirurgica nell'angolino sul primo palo. La partita si fa maschia. Al 61' Furlanetto lancia in profondità Rizzi che a tu per tu con il portiere tira prontamente in porta: prodigioso è l'intervento in uscita di Tosti. Al 65' gran tiro di Rossi, respinge alla grande Tosti con i pugni deviando la sfera sopra la traversa. Al 73', sugli sviluppi di una punizione di Sandreani, Balestri cerca la via del gol piazzando la palla nell'angolino, ma Cicioni è strepitoso, salvandosi con una grande prontezza di riflessi in angolo. Subito dopo, al 74', Tealdi (all'esordio in maglia rossoblù) entra in area dalla destra come un fulmine. La palla arriva sui piedi di Balestri che calcia prontamente in porta, ma Cicioni gli dice ancora di no. La partita si conclude con un'azione al 92' di Gasparello: tiro debole della punta veneta che si spegne tra le braccia di Tosti.
Rovigo: Cicioni, Shakpoke, Sciannamè (84' Cervellin), Macchia, Dal Degan, Bartoli, Paselli (75' Livi), Rossi, Gasparello, Furlanetto, Rizzi (67' Antonelli). All. Parlato.
Gubbio: Tosti, Tafani, De Maio, Rodio, Ercoli, Giacometti, Battistelli, Sandreani, Balestri (77' Marchi), Campo (62' Tealdi), Di Bonito (91' Fusseini). All. De Petrillo.
Reti: 55' Gasparello (R), 56' Campo (G).
Arbitro: D'Alesio di Forlì. Ammoniti: Sandreani, Rodio e Battistelli (G); Shakpoke e Sciannamè (R). Spettatori: 1000 circa (di cui una ventina da Gubbio).
I RISULTATI DELLA 18° GIORNATA:
Carrarese - Bellaria 1-1
55' Bongiorni (C), 57' Gomez (B)
Castelnuovo - Sansovino 2-2
5' Grassi (C), 29' Micchi (C), 54' De Angelis (S) rig., 84' Pacciardi (S)
Cuoiocappiano - Spal 3-0
26' Girometta (C), 48' Banchelli (C), 69' Lenzini (C)
Foligno - Boca San Lazzaro 1-0
29' Turchi (F)
Giugliano - Poggibonsi 0-1
31' Ragatzu (P)
Prato - Cisco Roma 0-2
23' Costanzo (C), 46' pt Di Canio (C)
Reggiana - Rieti 2-1
3' Martinetti (Re), 27' Di Gennaro (Re), 55' Frasca (Ri)
Rovigo - Gubbio 1-1
55' Gasparello (R), 56' Campo (G)
Viterbese - Paganese 2-3
3' Vicedomini (P), 12' Fummo (P), 16' Di Napoli (P) aut., 21' Chiavarini (V), 73' Corallo (P)

13/01/2007
Berretti: Gubbio, exploit a Sassuolo (0-1)

Il Gubbio di mister Stefano Giammarioli conquista l'intero bottino a Sassuolo (0-1). Decisivo un tiro "bomba" su punizione di Lucesoli dalla lunga distanza che ha tolto le ragnatele da set. Calcio a cinque: nel campionato di serie C/1 di calcetto, il Real Gubbio viene sconfitto a Spello dalla formazione dei Grifoni per 5-2. I rossoblù vanno a segno con Fumanti e Cecchetti.

12/01/2007
Mercato: Foligno, Cavagna all'Arezzo; nuovi arrivi a Rieti e Boca San Lazzaro

Operazione conclusa. Il Foligno cede in maniera ufficiale il centrocampista offensivo Matteo Cavagna (23 anni) all'Arezzo (comproprietà). Adesso la società biancazzurra cercherà il suo degno sostituto in questa fase di mercato di gennaio. Il Rieti invece prende Jonathan Vidallè, attaccante argentino di 30 anni, proveniente dal Lanciano (ex Viterbese, Sambenedettese, Taranto, L'Aquila, Avellino e Rimini). Il Boca San Lazzaro nel frattempo ottiene in prestito dal Modena (proprietario del cartellino) l'attaccante Francesco Stanco (20 anni), prelevato dal Grosseto. Intanto è stato designato l'arbitro di Rovigo-Gubbio. Dirige l'incontro il sig. D'Alesio di Forlì, coadiuvato dagli assistenti Vaccaro e Pasquali Cerioli di Milano. L'arbitro in questione, al secondo anno di esperienza in serie C, ha diretto la formazione eugubina solo una volta, nella scorsa stagione (Gubbio-Prato 1-1).

12/01/2007
Mercato: Rovigo, preso Pereira Da Luz

La capolista Rovigo (prossima avversaria del Gubbio) preleva dal Treviso la punta brasiliana Pablo Pereira Da Luz, di 20 anni. La società veneta potrebbe prendere pure il centrocampista Alessandro Cortesi (20 anni) del Bologna. Intanto in casa Paganese rescissione consensuale del contratto con il difensore Fabio Zaccardi (20 anni). A Foligno, invece, potrebbe essere ingaggiato a breve termine il centrocampista Aris Falzone (26 anni; ex Fortis Spoleto), fino ad ora alla Paganese.

11/01/2007
Mercato: movimenti in casa Cisco Roma e Boca San Lazzaro; attiva la Sansovino

Scambio di giocatori tra Monza (serie C/1) e Cisco Roma. Il centrocampista Salvatore Vicari (26 anni) si trasferisce in terra brianzola; i capitolini ottengono in cambio a titolo definitivo il centrocampista Luigi Giandomenico (29 anni), ex Ancona, Perugia e Arezzo. Il Boca San Lazzaro, dopo l'arrivo della punta Cappelli dalla Centese, ingaggia il giovane difensore Alessandro Gottardi (20 anni) del Bologna. Grandi movimenti in casa Sansovino. Pressochè certo l'arrivo in arancioblù del centrocampista Simone Marmorini (25 anni) proveniente dal Benevento (si tratta di un ritorno). Probabile l'arrivo di Max Farris (36 anni) dalla Viterbese (ex Pisa, Perugia e Ternana). Operazioni che si dovrebbero aggiungere al ritorno in maglia arancioblù del forte difensore Viviani dalla Juve Stabia (C/1), ma di proprietà dell'Arezzo. In cambio, la società aretina, ha ceduto in prestito il difensore Burzigotti ('87) e il centrocampista Del Grande ('86) alla squadra campana, che erano in forza proprio nella Sansovino. Inoltre si è conclusa un'operazione di scambio di attaccanti con la Spal: il nigeriano Mast Hashimu Garba (27 anni; ex Fano e Pistoiese) approda alla Sansovino; invece Marco Agostinelli (29 anni; ex Ravenna) è sbarcato a Ferrara. È praticamente fatto il passaggio dell'esterno Matteo Cavagna (23 anni) dal Foligno all'Arezzo in B.

10/01/2007
Tealdi si presenta: "Sono ritornato tra i pro. Spero di ripagare la fiducia con i gol"

Prime parole in rossoblù per il nuovo arrivato Daniele Tealdi, attaccante romano di 25 anni, proveniente dal Perugia che lo ha acquistato dal Torgiano. Nel suo passato si ricordano le esperienze maturate in Inghilterra (con il Southampton) e in Romania (con il Ploiesti). In Italia invece ha indossato nei professionisti la maglia del Lanciano. "Da circa un mese era in corso questa trattativa, - spiega Tealdi a Gubbiofans - il direttore sportivo del Torgiano aveva avuto dei contatti con il Perugia che mi voleva acquistare. Poi è nata questa soluzione di venire a Gubbio. Ci è voluto un po' di tempo prima che la situazione si sbloccasse. Alla fine si è risolto tutto e sono molto contento". Come calciatore dove è cresciuto? "A Roma, con il vivaio di Giannini. Di conseguenza mi sono trasferito all'estero, prima in Inghilterra e poi in Romania. È stata un po' strana la mia carriera. Ho vissuto un sali e scendi continuo tra i professionisti e i dilettanti. Ma adesso sono a Gubbio e cerco di rimanerci il più a lungo possibile". Con il Torgiano ha segnato 14 reti in Eccellenza a metà campionato. Ora il salto in C/2. Sarà diverso, vero? "Non sono assolutamente preoccupato. Mi metto subito a disposizione del mister lavorando sodo e spero di fare bene". Quali sono le caratteristiche di Tealdi? "Sono un testardo come carattere. Invece come calciatore cerco sempre di dare il massimo. Puoi vincere oppure perdere, ma sul campo bisogna sudare. Sono una seconda punta, ma mi adatto in tutti i ruoli del fronte d'attacco. Mi trovo molto bene in un modulo come il 4-4-2. A Torgiano giocando così ho espresso il meglio di me stesso". Per concludere. Cosa si aspetta da questa esperienza di Gubbio? "L'anno nuovo mi ha fatto questo regalo. È arrivata una squadra importante per me. Spero solo di ripagare la fiducia con tanti gol".

09/01/2007
È ufficiale: Tealdi al Gubbio

Ora è ufficiale. Il Gubbio ha definito il tesseramento di Daniele Tealdi, attaccante di 25 anni (da compiere a novembre), proveniente dal Perugia, che lo ha appena acquistato dal Torgiano (Eccellenza umbra), dove ha messo a segno 14 reti. L'operazione è stata definita con la formula della comproprietà con il diritto di riscatto da parte del Perugia entro giugno. Il contratto è già stato depositato in Lega. Quindi il calciatore romano è disponibile per la trasferta di domenica con il Rovigo.

09/01/2007
Mercato: Cappelli al Boca San Lazzaro

Si muove in entrata la neo promossa Boca San Lazzaro. Prelevato dalla Centese (Eccellenza emiliana) l'attaccante Nicola Cappelli (21 anni), cresciuto nelle giovanili di Fiorentina e Siena. Dal Bologna, invece, potrebbe arrivare il difensore Gottardi (20 anni). Gubbio, capitolo Tealdi: è previsto per oggi un incontro tra il direttore sportivo Cardini (insieme ai dirigenti rossoblù) e il diesse del Perugia Zocchi per definire il trasferimento in rossoblù dell'attaccante Daniele Tealdi, di 25 anni, prelevato dai grifoni dal Torgiano (squadra con cui ha realizzato 14 reti). In precedenza ha militato anche nel Lanciano (C/1) e con la formazione laziale del Torrenova. Nel frattempo si sta trattando pure l'arrivo di un esterno di fascia destra.

08/01/2007
Mercato: Viviani ritorna alla Sansovino

Fioccano le notizie di mercato. Alcune trattative sono in dirittura d'arrivo. La Sansovino si rinforza in difesa. Ritorna in arancioblù Federico Viviani, 26 anni, proveniente dalla Juve Stabia (C/1), ma di proprietà dell'Arezzo. Sempre in casa Sansovino, sono arrivate diverse richieste per Zacchei, ala tornante di 26 anni di assoluto valore tecnico. La Reggiana sembra che ci ha messo gli occhi sopra. Pure il Foligno ci ha fatto un pensierino. Ma il calciatore aretino potrebbe finire alla Ternana. Invece in casa Gubbio è questione di ore. Salvo imprevisti dell'ultimo momento, Tealdi (24 anni del Torgiano; di proprietà del Perugia) sarà il sostituto in attacco di De Angelis che è partito per Melfi. Per quanto riguarda l'ala destra, la società eugubina punta soprattutto su Boldrini (22 anni) del Pisa (C/1), ma di proprietà del Perugia. Si contendono il calciatore perugino le due formazioni umbre di C/2, per l'appunto il Gubbio e il Foligno, che potrebbe cedere il gioiellino Cavagna (23 anni) all'Arezzo (serie B). La Paganese cerca una punta e sarebbe sulle tracce dell'esperto Luiso del Teramo (37 anni; ex Vicenza, Sampdoria, Pescara e Avellino). Pure la Juve Stabia (C/1), però, segue il calciatore campano.

05/01/2007
Mercato, De Angelis in prestito al Melfi

Era nell'aria, ma in tarda serata è arrivata la notizia ufficiale: Gianluca De Angelis passa in prestito fino a giugno al Melfi, dove ritrova due ex rossoblù, il tecnico Ezio Castellucci e la punta argentina Daniel Alberto Chafer. Tramite il nostro sito, l'attaccante napoletano ci tiene a salutare i tifosi: "Faccio innanzitutto un grande in bocca al lupo al Gubbio - incalza De Angelis a Gubbiofans - e voglio salutare in particolar modo i tifosi. Li ringrazio per i tanti messaggi di affetto. Saluto tutti con un caloroso abbraccio, ma è solo un arrivederci. Ritornerò a fine giugno più forte di prima, ve lo prometto". A questo punto è ormai certo che arriverà un'altra punta. Il più gettonato è Tealdi (in forza al Torgiano) del Perugia. E il Gubbio è in cerca sempre di un'ala destra. Ma non si escludono dei colpi di scena. Staremo a vedere. Il mercato è solo all'inizio.

05/01/2007
Mercato: Poggibonsi e Rieti attive

Due nuovi arrivi per parte a Poggibonsi e a Rieti. La società toscana preleva dal San Marino il centrocampista Fabio Dall'Ara (23 anni; ex Fano e Bellaria; cresciuto nel Cesena), mentre dalla Sambenedettese arriva un altro centrocampista, Mattia Santoni, di 23 anni. In casa Rieti invece approda il difensore Andrea D'Agostino, 22 anni, proveniente dal Potenza (ex Foggia; cresciuto nel Chievo Verona). Giocherà con la fomrazione laziale pure Christian Cacciatore, 20 anni, prelevato dall'Hatria (Eccellenza abruzzese).

04/01/2007
Mercato: Ondei per la Carrarese

Un nuovo arrivo per la Carrarese. Definito il passaggio di Ilario Ondei, 22 anni da compiere il 10 gennaio, difensore di fascia sinistra, proveniente dal Piacenza. Il calciatore piacentino nella passata stagione ha giocato tra le fila del Lecco (C/2). Gli squalificati: le decisioni del Giudice Sportivo. Fermato per due giornate il tecnico Fabbri del Bellaria; un turno di stop invece per mister Beoni della Sansovino. Tre giornate di squalifica per il portiere Nordi della Spal. Per un turno è stato fermato Max Lazzoni: il mediano ligure salta la trasferta di Rovigo del 14 gennaio. Per una giornata sono stati inoltre appiedati Tedeschi e Gallotti (Carrarese), Perricone e Camillini (Bellaria), Longobardi (Boca San Lazzaro), Fommei (Castelnuovo), Emiliano (Cuoiocappiano), Silveri (Foligno), Esposito e Tricarico (Paganese), Onesti (Rieti), Stocco (Rovigo), Bussi e Giunchi (Viterbese). La Cisco Roma dovrà fare a meno di tre pedine: out Zaniolo, Minopoli e Artistico (saltano la gara di Prato).

03/01/2007
Spettatori del girone al giro di boa: Spal regina; il Gubbio "regge" tra i primi posti

Sosta "lunga" di campionato, tempo di statistiche. Questa volta affrontiamo il tema "affluenza allo stadio" nel girone. La tifoseria eugubina si mantiene tra le prime posizioni. Il Gubbio, dopo 17 giornate, ha una media spettatori al "Barbetti" pari a 1270 persone a gara (totale 11400). La tifoseria eugubina si trova al sesto posto, preceduta solamente da quella della Spal (media spettatori 3760; totale 33800 presenze al "Mazza"), che veleggia prima in classifica, seguita dalla Paganese (media 2780; totale 22200), Reggiana (media 2340; totale 18700), Foligno (media 1610; totale 12900) e Rovigo (media 1420; totale 11350). La statistica, però, diventa ancora più interessante se si guarda il bacino d'utenza. Per l'appunto abbiamo eseguito un'indagine più approfondita riguardante il rapporto che esiste tra la media spettatori e gli abitanti di ogni città. Al primo posto troviamo la Paganese: un abitante su 12 si reca allo stadio (media spettatori 2780; abitanti 33000). Al secondo posto si colloca (a sorpresa) la Sansovino con un abitante su 14 (media spettatori 600; abitanti 8100). Segue in terza posizione il Castelnuovo (un abitante su 15; media 400 presenze; 6050 abitanti). Il Gubbio occupa il quarto posto: un abitante su 23 si è recato al "Barbetti" (media spettatori 1270; abitanti 30000). Quinta la Cuoiocappiano (un abitante su 28; media 450; abitanti 12400). L'altra compagine umbra, il Foligno, è al sesto posto con un abitante su 31 (media 1610; abitanti 50000).

02/01/2007
Apre il mercato di gennaio: si chiude il 31

Si apre in via ufficiale il calcio mercato invernale. Le operazioni di "riparazione" si concluderanno il 31 gennaio. Fervono diverse trattative. In casa Gubbio potrebbero arrivare una punta e un'ala destra. E non è escluso che potrebbe esserci qualche operazione pure in uscita. Si parla insistentemente (ormai da tempo) dell'arrivo in rossoblù dell'attaccante Tealdi del Torgiano (ex Lanciano; autore fino adesso di 14 reti in Eccellenza regionale), ma di proprietà del Perugia. Sul fronte cessioni, invece, potrebbe partire (il condizionale è d'obbligo) la punta De Angelis. Il calciatore napoletano sarebbe seguito da Benevento e Melfi. Sempre in Umbria, ma in casa Foligno, Cavagna è conteso da diverse squadre di categoria superiore. Albinoleffe, Bologna e Mantova (serie B) sarebbero sulle tracce del giovane promettente centrocampista offensivo. Ma difficilmente la società biancazzurra si priverà del suo gioiellino, visto che si punta chiaramente a disputare un campionato di vertice. Anche se in fase di mercato, si sa, tutto può succedere.

[vai a inizio pagina] [vai alle news] [vai all'archivio news]

Ultimo aggiornamento - Last update
data 17.11.2019 ora 19:30

Info: > Privacy e Cookie Policy

MAIN SPONSOR WITH PAGE LINKS:
(CLICCABILI CON FINESTRA GRANDE)

SPONSOR WITH PAGE LINKS:

SPONSOR WITH PAGE LINKS:

SPONSOR WITH PAGE LINKS:

MASSIMA TRASPARENZA, SCRIVERCI:

ART.13 REGOLAMENTO UE n.2016/679
D.LGS. ART. 122 DL 196/03
G.U. ART. n.229/14:

Media Spettatori
Lega Pro - Girone B
Stagione 2019/2020

Dopo 14 giornate:

Cesena
Vicenza
Modena
Reggiana
Triestina
Padova
Sambenedettese
Piacenza
Rimini
Ravenna
Carpi
Fermana
Vis Pesaro
Fano
Arzignano Valc.
Sudtirol
Gubbio
Virtus Verona
Feralpisalo
Imolese

10240
9260
7270
6000
5490
4780
3530
3230
2330
2220
1970
1690
1540
1400
1210
1020
910
890
870
450

Media spettatori:
>
La scheda

Dati media:
La Gazzetta dello Sport

Lega Pro
Girone B - 2019/2020

Emilia-Romagna (8)
Carpi, Cesena, Imolese, Modena, Piacenza, Ravenna, Reggio Audace, Rimini
Friuli (1)
Triestina
Lombardia (1)
Feralpisalo
Marche (4)
Fano, Fermana, Sambenedettese, Vis Pesaro
Trentino Alto Adige (1)
Sud Tirol
Umbria (1)
Gubbio
Veneto (4)
Arzignano Valchiampo, Padova, Vicenza, Virtus Verona

Amarcord rossoblu


Anno 2011-2012 Serie B:

MATCH CLOU:

1 ottobre 2011:

Gubbio-Verona 1-1
Spettatori: 3911

24 ottobre 2011:
Gubbio-Torino 1-0
Spettatori: 4173

6 gennaio 2012:
Gubbio-Bari 2-2
Spettatori: 3821

28 gennaio 2012:
Gubbio-Sampdoria 0-0
Spettatori: 3977

28 aprile 2012:
Gubbio-Pescara 0-2
Spettatori: 4434

Info: > Privacy e Cookie Policy