SERIE C - GIRONE B
DECIMA GIORNATA
SAB. 19 OTTOBRE 2019
STADIO "DRUSO"
ORE15

SUDTIROL

3

GUBBIO

0

UNDICESIMA GIORNATA
MERC. 23 OTTOBRE 2019
STADIO "PIETRO BARBETTI"
ORE18:30

GUBBIO-IMOLESE

> Calendario in pdf.: (scarica)

Clicca le immagini rossoblu!

Classifica

Padova
Reggiana
Sambenedettese
Vicenza

Carpi
Piacenza
Sudtirol
Virtus Verona
Ravenna
Feralpisalo
Triestina
Fano
Cesena
Modena
Vis Pesaro
Fermana
Rimini
Gubbio
Imolese

Arzignano Valc.

22
19
18
18
17
17
16
13
13
12
10
10
10
10
8
8
7
6
5

5

Link Banner: Risultati Calcio:

Risultati Calcio...

DECIMA GIORNATA
DOM. 20 OTTOBRE 2019

Carpi
Fano

-
-

Imolese
Feralpisalo

-
-

Modena
Fermana

-
-

Ravenna
Arzignano Valchiampo

-
-

Rimini
Cesena

-
-

Sambenedettese
Virtus Verona

-
-

Triestina
Padova

-
-

Vicenza
Reggiana

-
-

Vis Pesaro
Piacenza

-
-

-

Marcatori 2019-2020
Serie C - Girone B

Paponi Piacenza
Cernigoi Sambenedet.
Morosini Sudtirol
Vano Carpi
Granoche Triestina
Odogwu Virtus Verona

8
7
6
5
5
5

Vedi lo stadio Barbetti!

Marcatori Gubbio
2019-2020

Cesaretti
Sbaffo
Munoz
Zanoni

3
3
1
1

Scopri la nostra citta!

UNDICESMA GIORNATA
MERC. 23 OTTOBRE 2019

Gubbio-Imolese

Arzignano Val.- Vicenza

Carpi-Modena

Cesena-Sudtirol

Fano-Vis Pesaro

Feralpisalò-Piacenza

Fermana-Triestina

Padova-Sambenedet.

Reggina-Rimini

Virtus Verona-Ravenna

Link Partners:

Calcio in Diretta
Risultati.it

Calcioland.forumfree.it
Tuttocampo.it

Info e pubblicita:

redazione@gubbiofans.it

[vai alle news] [vai all'archivio news]

31/01/2006
Giudice Sportivo: Gubbio, multa di 400 euro; Gualdo: squalificato Cardona

I provvedimenti del Giudice Sportivo. La società del Gubbio è stata multata di 400 euro "per aver dato luogo a notevole ritardo sull'ora d'inizio della gara". Per lo stesso motivo è stata multata anche la società del Bellaria (400 euro). Ammende pure alle società di Carrarese (4000 euro) e Benevento (750 euro). Il centrocampista Cardona del Gualdo è stato squalificato per un turno: salterà il derby con il Gubbio. Per due giornate sono stati stoppati Gallina della Carrarese e Dal Rio del Castel San Pietro. Per un turno invece sono stati appiedati Gambino e Vendrame (Carrarese), Doardo e Caciagli (Cuoiocappiano), Mela (Prato), Malpeli (Reggiana), Mari (Cavese), Bartolini e Recchi (Foligno), Poletti (Forlì), Ciani e Rondinelli (Montevarchi).

31/01/2006
Tarpani: "Un passo indietro rispetto la prova di Ancona, ma il mio era gol..."

Il Gubbio non riesce a scardinare il Bellaria tra le mura amiche impattando sullo 0-0. Il commento di Lorenzo Tarpani, alla sua prima apparizione in maglia rossoblù al San Biagio. "Il mio esordio non l'ho vissuto tanto bene visto il risultato. - spiega il centravanti perugino a Gubbiofans - Abbiamo tentato di conquistare i tre punti in tutti i modi, ma non ci siamo riusciti. Il primo tempo è stato discreto, abbiamo creato diverse occasioni per segnare. Nella ripresa invece siamo calati, merito anche dell'avversario che si è chiuso molto bene. Rimane il rammarico di aver disputato un secondo tempo al di sotto delle nostre possibilità. Ma adesso pensiamo al derby di domenica e speriamo di riprenderci a Gualdo i punti che abbiamo perso in casa". In realtà Tarpani era riuscito a segnare, ma la rete è stata annullata per un presunto fallo sul portiere. Il diretto interessato cosa dice? "Sinceramente non si è capito come mai è stato annullato il mio gol. Da parte mia non c'è stato nessun contatto con il portiere. L'arbitro ha fatto cenno che è stato De Angelis ad aver toccato Spitoni, ma in realtà nemmeno lui ha fatto fallo. De Angelis ha detto che ha calciato in porta e la palla ha colpito in faccia il portiere prima di finire sui miei piedi. Quindi è veramente inspiegabile quello che è successo". Dopo la convincente prestazione di Ancona, il Gubbio ha fatto un passo indietro con il Bellaria... "Al Del Conero ci eravamo espressi su ottimi livelli giocando abbastanza bene. - prosegue Tarpani - In casa invece non siamo riusciti a ripeterci. Il Bellaria è stato molto veloce e ci ha messo in difficoltà. Noi con il passare dei minuti ci siamo innervositi. Siamo molto dispiaciuti della prestazione fornita nella ripresa. Ci è mancata la cattiveria e la determinazione giusta". E domenica vi attende il derby al Luzi con il Gualdo... "È una gara particolare - conclude Tarpani - in cui daremo il massimo par fare risultato. È una partita sentita ma anche importante per la classifica. Il Gualdo proviene da una bella vittoria ottenuta a Benevento. Noi sappiamo che non possiamo fallire. Vogliamo regalare tante soddisfazioni alla società e al nostro pubblico".

29/01/2006
Il Gubbio non va oltre lo 0-0 con il Bellaria; Mercato: ufficializzato l'arrivo di Fusseini

Dopo la convincente prestazione di Ancona, il Gubbio fa un passo indietro e si deve accontentare di un pareggio al "San Biagio" contro il Bellaria dopo un incontro non proprio esaltante. Ma intanto, a fine partita, la società eugubina ufficializza un rinforzo a centrocampo: è stato ingaggiato Abdullah Fusseini, centrocampista di 24 anni, proveniente dal Casale. Il calciatore ghanese ha firmato un contratto che lo lega ai rossoblù fino a giugno 2006 (con un opzione di tesseramento anche per l'anno prossimo). Il neo acquisto in passato ha giocato con il Gualdo di Cuttone. E proprio domenica prossima è atteso il derby al "Luzi" tra il Gubbio e il Gualdo di Borrello, reduce dalla splendida vittoria di 3-2 a Benevento. Ma torniamo a parlare della gara Gubbio-Bellaria. Come dicevamo, involuzione di tendenza per i rossoblù rispetto alla partita del "Del Conero" di Ancona. Il Gubbio impatta contro un coriaceo Bellaria, ben messo in campo dall'esperto tecnico Varrella. All'inizio in verità parte forte il Gubbio e avrebbe potuto trovare la via del gol. Al 12' cross tagliato di Tresoldi, Spitoni respinge la sfera con affanno, con la difesa romagnola che si salva in corner. Al 15' assist di Tarpani per De Angelis che si gira bene in area e calcia a rete, Spitoni in tuffo abbranca la sfera. Al 25' su angolo di Tresoldi, De Angelis di testa spedisce la palla di poco fuori. Al 27' Tarpani deposita la palla in rete, ma l'arbitro ferma tutto per un presunto fallo del centravanti perugino sul portiere ospite: episodio che lascia qualche dubbio. Al 31' Giaccherini dal limite calcia la sfera sul fondo. Al 33' spiovente di Tresoldi in area, De Angelis ritarda a tirare in porta e Spitoni si salva chiudendo in angolo. Al 35' un tiro velenoso di Lazzoni da fuori area viene deviato in corner da un provvidenziale intervento di D'Andria. Cresce di tono il Bellaria. Al 37' Camillini impegna in tuffo Fabbri con un tiro dal limite. Al 39' Rossi smarca in area Silva Reis che manca incredibilmente il tap-in vicente davanti alla porta: la sfera termina sul fondo. Al 40' una potente conclusione dalla distanza su punizione di Stendardo sibila vicino al palo. Sul finire del primo tempo (47') il Gubbio manca una clamorosa occasione: fucilata da fuori di Tresoldi, la difesa romagnola respinge, la palla perviene sui piedi di Coresi che da posizione favorevole spreca tutto sparando sopra la traversa. Nella ripresa si vede poco o nulla. Il Gubbio non riesce a decollare e le occasioni si contano sulla punta delle dita. Per registrare la prima conclusione a rete bisogna aspettare il 65' quando Giaccherini dalla distanza cerca di sorprendere Fabbri con un tiro beffardo, complice un balzo strano della palla a terra: l'esperto portiere marchigiano riesce lo stesso a evitare guai peggiori. All'87' una bomba su punizione di Tresoldi dalla distanza termina sopra il montante. Per concludere si segnala un tiro telefonato di De Angelis al 90' che viene intercettato senza grossi affanni dal portiere Spitoni.
Gubbio: Fabbri, Tafani (75' Chafer), Tresoldi, Lazzoni, Giacometti, Aloisi, Coresi (64' Catalucci), Sandreani, Tarpani (78' Marchi), Campo, De Angelis. All. Cuttone.
Bellaria: Spitoni, Armento, Camillini Matteo (43' Valeri), D'Andria, Camillini Michele, Stendardo, Rossi (94' Moliterni), Valentini, Silva Reis, Marchetti, Giaccherini (80' Vitali). All. Varrella.
Arbitro: Ferraioli di Nocera Inferiore (Montineri e Antineri di Terni). Ammoniti: Aloisi (G); Marchetti (B). Spettatori: 1170.
I RISULTATI DELLA 21° GIORNATA:
Benevento - Gualdo 2-3
1' Imbriani (B), 26' Adani (G), 38' Placentino (G), 61' Turchi (G), 87' Pinamonte (B)
Cavese - Castel San Pietro 2-0
65' Aquino (Cv) rig., 79' Aurino (Cv)
Cuoiopelli Cappiano - Carrarese 2-0
22' Ruscitti (CC) rig., 75' Granito (CC)
Foligno - Sansovino 1-0
30' Iacona (F)
Forlì - Reggio Emilia 0-1
77' Carlet (R)
Gubbio - Bellaria 0-0
Montevarchi - Castelnuovo 1-1
31' Micchi (C), 83' De Gori (M)
Prato - Ancona 1-2
38' Miglietta (A), 62' Mortelliti (A) rig., 81' Basilico (P)
Sassuolo - Spal
rinviata per neve

28/01/2006
Giovanili: Primavera, Gubbio-Ternana 0-1; Mercato: cessioni in casa Cavese

La formazione Primavera di mister Marco Bozzi esce sconfitta per 1-0 nel derby con la Ternana (gol di Perna), anche se i rossoblù avrebbero meritato miglior sorte. Battuta d'arresto anche per la Berretti: la compagine allenata da Enrico Sannipoli perde fuori casa con l'Ancona (2-0). Mercato: la Cavese cede l'attaccante Ciocia all'Avellino, e i difensori Manzo (alla Scafatese) e Correale (Cisco Roma). Il Perugia starebbe pressando per ottenere dal Gualdo l'esterno di centrocampo Placentino. A Gubbio invece potrebbe arrivare un nuovo centrocampista: in lizza ci sarebbero Fusseini (ex Gualdo, ora al Casale) o Panepinto (del Piacenza).

27/01/2006
Mercato: Forlì, rinforzo a centrocampo; Gubbio-Bellaria: arbitra Ferraioli

Il Forlì ingaggia un nuovo centrocampista, Patrick Passacqua, proveniente dal Vittoria (ex Fermana). Giovanni Lisi, ex attaccante del Gubbio, è stato ceduto dal Potenza al Giugliano. Intanto è stato designato il sig. Ferraioli di Nocera Inferiore per dirigere Gubbio-Bellaria. L'arbitro in questione è al suo primo primo anno in C/2. Statitische arbitro su 9 gare dirette: è uscito il segno 1 il 56% delle volte; il pari e il segno 2 il 22% (un rigore e cinque espulsi).

27/01/2006
Mercato: Reggiana, nuovo acquisto

Mercato in primo piano. La Reggiana si rinforza a centrocampo: arriva Antonino Calascibetta, ex Isernia (cresciuto nelle giovanili del Palermo). La Sansovino si tiene stretto fino a giugno il difensore Federico Viviani corteggiato dall'Arezzo (serie B) e per il momento ha ceduto solo metà del cartellino alla società amaranto. La stessa Sansovino è alla ricerca di un nuovo attaccante dopo la partenza di Tarpani (approdato al Gubbio): la società arancioblù sarebbe sulle tracce di Dal Rio, capocannoniere del girone, ma il Castel San Pietro non sembra intenzionato a privarsi del suo gioiello. Il Foligno, dopo l'arrivo dell'esperto Ripa tra i pali, potrebbe cedere il portiere Scarabattola, prelevato la scorsa estate dalla Rosetana: potrebbe finire al Rieti. Il girone B della C/2 perde in finale: la nazionale Under 20 di serie C si aggiudica a Latina la 26° edizione del quadrangolare di serie C battendo per 2-0 in finale la selezione della serie C/2 girone B. I gol portano la firma di Guidone (7') e Carlini (12').

26/01/2006
Mercato: Cuoiocappiano, due nuovi arrivi

Si registrano ulteriori movimenti di mercato nel girone. La Cuoiocappiano ottiene dalla Massese (serie C/1) l'attaccante Riccardo Musetti (ex Imolese e Martina). La stessa società toscana preleva il centrocampista Andrea Doardo (di proprietà del Verona) dal Castelnuovo (ex Torres Sassari, Grosseto e Chieti). La Reggiana cede la punta Omar Nordi (ex Pavia e Cittadella) al Fanfulla in serie D.

25/01/2006
Mercato: doppio scambio ad Ancona; Gubbio-Reggiana posticipata di lunedì

Mercato in fermento. Grandi movimenti in casa Ancona. La società dorica preleva il difensore Cristiano Gagliarducci dal Viterbo (ex Rosetana, Latina, Martina e Teramo) e in cambio concede ai laziali Dario Ghiandi. Ingaggiato pure un centrocampista difensivo: dal Lanciano arriva Andrea Soncin (ex Novara e Vis Pesaro); i biancorossi allo stesso tempo cedono agli abruzzesi il centrocampista Andrea Conti. Intanto a Gualdo è entrato definitivamente a far parte del gruppo l'attaccante Maurizio Baciocchi (ex Pro Vasto, Gubbio, Grosseto e Orvietana). Gubbio-Reggiana su Raisat: ora è ufficiale. La gara in questione, valevole per la sesta giornata di ritorno di campionato, è stata posticipata a lunedì 13 febbraio (ore 20,45) e sarà trasmessa in diretta dal canale satellitare della Rai (Raisat).

24/01/2006
Quadrangolare di C: il girone B sugli scudi; Bellaria, due giocatori squalificati

Nel quadrangolare di serie C giunto alla 26° edizione, in semifinale la selezione Under 21 del girone B della C/2 ha sconfitto per 3-2 la compagine del girone A. Le reti della vittoria portano la firma di Caciagli (doppietta al 12' e al 26') del Cuoiocappiano e di Falco (al 14') del Foligno. Ha giocato titolare il portiere Riccardo Pifarotti del Gubbio; l'altro giovane umbro impiegato tra gli undici iniziali è stato Panico (Foligno). La finale è prevista per giovedì 26 gennaio. I provvedimenti disciplinari del girone. Il Bellaria contro il Gubbio dovrà fare a meno del difensore Santi e del centrocampista Pacini: entrambi i calciatori sono stati squalificati per un turno. Per una giornata sono stati fermati anche Palo (Benevento), Conficconi (Forlì), Anselmi (Sassuolo), Nofri (Montevarchi), Franchini (Castel San Pietro), Proietti (Sansovino) e Macchia (Spal). Infine ammende alle società di Castel San Pietro (2500 euro), Cavese e Reggio Emilia (300 euro).

24/01/2006
Catalucci: "Ora siamo più spregiudicati, ma rimaniamo con i piedi per terra..."

Aveva avuto poco spazio e da tempo non veniva utilizzato. È stato impiegato a partita in corso al Del Conero rispondendo nel migliore dei modi sul campo contribuendo alla vittoria finale. Parliamo di Ferdinando Catalucci, felice di calcare di nuovo un campo d'erba: "Erano undici partite che non giocavo - spiega il terzino pugliese a Gubbiofans - quindi ho cercato di sfruttare al meglio questa opportunità datami". Peccato solo quell'occasione sprecata a tu per tu con il portiere dopo una bella progressione che sarebbe potuta valere il gol del 2-0. Cosa è successo? "È stato bravo Campo a servirmi la sfera, sono entrato in area e ho saltato l'uomo. Mi ha chiamato palla Chafer e ho voluto fare l'altruista. Ripensandoci bene sarebbe stato meglio tirare. Ma alla fine è andata bene lo stesso". Tre punti pesanti e meritati conquistati con l'Ancona. È d'accordo? "Abbiamo disputato veramente un bel secondo tempo. - risponde - Loro hanno avuto una sola azione nitida con la traversa colpita (da Mendil ndr), ma fortunamente la palla non è entrata". È anche vero che il Gubbio avrebbe potuto chiudere la partita già da prima mancando diverse occasioni per il raddoppio. Non è così? "In effetti prima Chafer, poi De Angelis ed io avremmo potuto segnare". È stato positivo anche l'esordio di Tarpani a cui è mancato solo il gol: "Lorenzo in attacco è un giocatore di peso: di testa ha giganteggiato, ha lottato e ha fatto pure due belle sforbiciate al volo. A lungo andare ci servirà". A fine partita avete effettuato un bel gesto verso i supporters eugubini giunti al Del Conero regalando le vostre maglie: "Era una trasferta abbastanza delicata. - prosegue Catalucci - Ci hanno sostenuto in modo costante e abbiamo voluto ringraziarli in questo modo perchè se lo sono meritato". Il Gubbio adesso sembra un'altra squadra. Si incomincia a intravedere un gioco più dinamico che sfrutta gli esterni e votato maggiormente all'attacco. Come si spiega questa metamorfosi? E che cosa è cambiato con l'avvento di Cuttone? "I giocatori sono sempre gli stessi - dice - ma la mentalità è più spregiudicata rispetto a prima e cerchiamo con più convinzione il gol. Oltretutto abbiamo preso più coscienza dei nostri mezzi. Cuttone è un grande motivatore e ci tiene sempre sul filo del rasoio". I numeri parlano chiaro. Due trasferte con Cuttone: il Gubbio ha vinto prima con la Spal e poi pure ad Ancona. In precedenza fuori dalle mura amiche non si era mai vinto: "È vero, però la prima cosa che ci ha detto il mister a fine partita è che ci mancano ancora 16 punti per centrare la salvezza. Stiamo con i piedi ben saldi per terra e poi si vedrà". E domenica arriva a Gubbio il Bellaria, una gara da prendere con le molle: "È una partita difficile - conclude Catalucci - ma noi ce la giocheremo cercando di ripetere la prestazione di Ancona".

22/01/2006
Il Gubbio corsaro ad Ancona: 0-1

Seconda vittoria consecutiva esterna con la gestione Cuttone. Il Gubbio, fino a tre giornate fa, non aveva mai vinto fuori casa. Poi di colpo l'inversione di tendenza. Dopo la sorprendente vittoria di Ferrara di quindici giorni fa contro la quotata Spal, i rossoblù si prendono il lusso di "sbancare" pure il Del Conero di Ancona e lo fanno con merito. Dopo un primo tempo equilibrato, infatti, è arrivata nella ripresa la svolta con il bel gol di De Angelis (gran botta sotto la traversa) e a più riprese ci poteva scappare la rete del raddoppio. Da notare inoltre un atteggiamento votato all'attacco e un gioco arioso che da tempo non si vedeva, soprattutto fuori dalle mura amiche. Passiamo alla cronaca. L'Ancona vuole vincere e si porta in avanti. Al 6' corner di D'Aniello in area, il neo acquisto Fogacci di testa incorna di poco sopra la traversa. Al 19' risponde il Gubbio: corner dalla destra di Coresi, la palla perviene ad Aloisi appostato al limite dell'area e fa un partire un tiro al volo che fa la barba al palo. Al 30' punizione di Tresoldi da sinistra in area, splendida rovesciata a rete del nuovo acquisto Tarpani: la palla termina a lato di poco. Al 33' una bomba da trenta metri di Miglietta viene deviata in angolo dalla retroguardia eugubina. Al 37' bel palleggio sulla trequarti di Coresi che calcia dalla lunga distanza in porta, Recchi è attento e abbranca la sfera. Al 43' Fabbri ci deve mettere una pezza in tuffo in uscita su Mussi lanciato a rete. Si chiude così la prima frazione di gioco. In avvio di ripresa (47') il Gubbio colleziona il gol vittoria scaturito da una pregevole azione in velocità: passaggio smarcante di Lazzoni in area per De Angelis che fa partire un gran tiro che si infila sotto la traversa. L'attaccante napoletano esulta facendo "l'aeroplanino". Al 49' Lazzoni vuole fare il bis ma il suo tiro da fuori termina a lato. Al 55' Tafani è tempestivo a salvare sulla linea di porta un colpo di testa ravvicinato di Miglietta. Il Gubbio sale in cattedra e sfiora il raddoppio a più riprese. Al 67' De Angelis lancia in area Chafer che solo davanti alla porta si mangia un gol praticamente fatto: il portiere biancorosso Recchi ringrazia e respinge la sfera. Poco dopo, al 69', Chafer serve in area De Angelis che si libera di un avversario e calcia una rasoiata in porta: Recchi con la punta delle dita riesce a deviare la sfera in angolo. Il pubblico locale non gradisce e contesta i propri beniamini. I sostenitori dorici presenti in curva esprimono tutto il proprio disappunto staccando i striscioni e improvvisano uno sciopero del tifo. L'Ancona cerca alla disperata di riequilibrare il risultato, ma la manovra è lenta e farraginosa. All'84', però, l'attivo Mendil mette i brividi alla retroguardia rossoblù: l'attaccante francese fa partire un gran tiro dalla distanza che viene deviato sulla traversa da uno strepitoso Fabbri; sulla respinta si avventa sul pallone Mussi ma Fabbri concede il bis respingendo di nuovo la sfera. Al 93' il neo entrato Catalucci (molto attivo) entra in area dopo una penetrante azione personale, ma solo davanti al portiere preferisce crossare invece di tirare in porta, mancando così il gol dello 0-2. Arriva il triplice finale. È festa in casa rossoblù: i calciatori corrono verso la curva occupata dai supporters eugubini giunti al Del Conero regalando loro la propria maglia.
Ancona: Recchi, Gimmelli, Di Sauro (60' Bodini), Miglietta, Fogacci, Langella, Teodorani, D'Aniello (16' Ceccobelli) (85' Giandomenico), Mussi, Mendil, Bucchi. All. Iacobelli.
Gubbio
: Fabbri, Tafani, Tresoldi, Lazzoni, Giacometti, Aloisi, Coresi (58' Catalucci), Sandreani, Tarpani (68' Campo), Chafer, De Angelis. All. Cuttone.
Rete: 47' De Angelis (G).
Arbitro: Zonno di Bari (Posado e Signorile di Bari). Ammoniti: Tarpani e Coresi (G); Langella (A). Spettatori: 1735 (di cui 1268 abbonati; una sessantina provenienti da Gubbio presenti nella curva ospite).
I RISULTATI DELLA 20° GIORNATA:
Ancona – Gubbio 0-1
47' De Angelis (G)
Bellaria – Sassuolo 1-1
9' Giaccherini (B), 88' Pagani (S)
Carrarese – Prato 1-0
56' Bongiorni (C)
Castel San Pietro – Montevarchi 1-2
18' Sala (M), 26' Dal Rio (C), 41' Sala (M)
Castelnuovo – Foligno 1-1
63' Iacona (F), 77' Grassi (C)
Gualdo – Forlì 3-0
23' Turchi (G), 89' Turchi (G) rig., 93' Iannuzzi A. (G)
Reggio Emilia – Cavese 1-0
49' Morfeo (R)
Sansovino – Benevento 0-0
Spal – Cuoiopelli Cappiano 0-0

21/01/2006
Giovanili Gubbio: Primavera, ko a Cesena; Berretti ok, 4-2 contro il Viterbo

La Primavera del Gubbio di mister Marco Bozzi, dopo due vittorie consecutive di prestigio conquistate prima a Rimini e poi con la quotata Lazio, esce sconfitta da Cesena (3-0). Convincente affermazione casalinga invece per la Berretti rossoblù: i ragazzi di Enrico Sannipoli liquidano con un 4-2 il Viterbo (i gol vittoria portano la firma di Coldagelli, Bettelli, Radicchi e Fioriti).

21/01/2006
Mercato: a Reggio Emilia arriva Fanna; Serie C: convocazioni "Trofeo under 21"

Nuovo tassello in difesa per la Reggiana: ingaggiato il giovane Marco Fanna, classe '86, proveniente dal Portogruaro, ma di proprietà del Parma. Intanto l'ex difensore rossoblù Gionata Bruni sarebbe sul punto di lasciare il Carpenedolo: secondo alcune indiscrezioni potrebbe finire ad Ancona. Quadrangolare di serie C: la prossima settimana si terrà a Latina e Frosinone il 26° Trofeo Under 21 di serie C. Delle formazioni umbre che militano in C/2 sono stati convocati il portiere Riccardo Pifarotti del Gubbio, il centrocampista Panico e l'attaccante Falco, entrambi del Foligno. Gli altri convocati del girone sono: il portiere Poggi (Castel San Pietro); i difensori Gozzi (Reggiana), Manzo e Volpecina (Cavese), Puggioli (Castel San Pietro), Redditi (Montevarchi) e Rossini (Castelnuovo); i centrocampisti Bartolini (Sansovino), Caciagli (Cuoiocappiano), Cecchi (Prato), Ciani (Montevarchi) e Pero Nullo (Carrarese); gli attaccanti Ranieri (Forlì), Bartoli e Lazzeroni (Sansovino).

20/01/2006
Ancona-Gubbio: arbitra Zonno di Bari; Mercato: Garba per la Spal

La partita Ancona-Gubbio sarà diretta da Zonno di Bari, al primo anno sui campi di serie C. L'arbitro in questione ha diretto 8 gare fino a questo momento (7 in C/2 e 1 in C/1) con queste statitische: è uscito il segno 1 il 37,5%, il pari il 25%, mentre le vittorie esterne sono state del 37,5% (un rigore concesso e quattro espulsi). Mercato: sembra che la Spal abbia trovato il nuovo attaccante che faccia da spalla ad Albano: sembra fatto, infatti, l'arrivo di Mast Hashimu Garba, punta nigeriana, proveniente dal Latina. In passato il giocatore di colore aveva giocato con il Fano (in due stagioni aveva realizzato 16 reti), Imolese, Martinafranca e Pistoiese.

19/01/2006
Tarpani si presenta: "Un onore essere a Gubbio"; Mercato: tre nuovi arrivi a Prato

Il neo acquisto rossoblù Lorenzo Tarpani si presenta tramite Gubbiofans: "La scelta è stata semplice - spiega l'attaccante perugino - Gubbio è una piazza molto ambita e per me è un onore vestire questa maglia. Da anni speravo di venire a giocare a Gubbio e finalmente è arrivata la chiamata. Non ci ho pensato due volte e la trattativa si è conclusa in breve tempo. Ho tanti amici che hanno giocato in rossoblù come Riommi, De Vito, Panisson e Proietti: tutti quanti mi hanno parlato di questa città, della società e dei tifosi in maniera fantastica. Abito solo a 30 chilometri da Gubbio e sono capitato spesso perchè è una città stupenda. La squadra ha grandi mezzi e non merita la classifica che occupa. Cercherò di metterci il massimo impegno per far risalire il Gubbio nelle posizioni che più merita in classifica". Pillole di mercato nel girone: il Prato "fa spesa" e ne prende tre: vengono ingaggiati il difensore Mattia Mela dalla Pistoiese (ex Taranto e L'Aquila), il portiere Francesco Palmieri dalla Fiorentina (ex Livorno e Triestina) e l'attaccante Pasquale Basilico dal Monza. Il Forlì invece cede il portiere Filippo Di Leo (ex Mantova) al Castel San Pietro.

18/01/2006
Mercato: il Gubbio ufficializza Tarpani; colpi di Ancona, Benevento e Cavese

Il Gubbio ingaggia ufficialmente un nuovo attaccante: si tratta di Lorenzo Tarpani, 30 anni, proveniente dalla Sansovino dove ha realizzato 6 reti in questo scorcio di campionato, di cui una decisiva rifilata proprio ai rossoblù il 13 novembre scorso a dieci minuti dal termine (gara finita poi 1-0 in favore dei toscani). L'attaccante umbro, nativo di Perugia, si lega al Gubbio fino a giugno 2007. L'anno scorso il neo acquisto rossoblù ha militato sempre con la Sansovino segnando 7 gol. In precedenza, l'ex calciatore arancioblù ha giocato per due stagioni a Montevarchi (C/2) e ad Arezzo (C/1; con una breve parentesi alla Rondinella). L'anno più prolifico in fase di realizzazione per Tarpani è stato il 2000/01: con la maglia del Todi in serie D siglò ben 19 reti in 31 partite. Pillole di mercato nel girone B: l'Ancona, prossimo avversario del Gubbio, acquista il difensore Alessandro Fogacci dalla Sangiovannese (ex Teramo e Poggibonsi). Il Benevento ingaggia con un contrato triennale Carmelo Imbriani, centrocampista offensivo, proveniente dal Catanzaro (ex Genoa, Cosenza, Salernitana, Foggia e Napoli in serie A). Doppio colpo della Cavese. Arrivano il centrocampista Luca Campanile dal Taranto (ex Pro Vasto, Sora, Arezzo, Giulianova e Lucchese) e il difensore Dario Rossi dal Chieti (ex Frosinone, Pescara, Pisa, Ascoli, Lecce, Roma e Ternana).

17/01/2006
Giudice Sportivo: tre turni a Gambardella

I provvedimenti disciplinari del girone B della C/2. Il portiere Gambardella del Prato, espulso a Gubbio, è stato stoppato per tre giornate. Per due turni sono squalificati Fusi della Cuoiocappoiano e Cimarelli del Reggio Emilia. Per un turno sono stati appiedati Camillini Michele e Marchetti (Bellaria), Varchetta (Gualdo) e Baldo (Sassuolo). Ammende alle società di Spal (1500 euro) e Carrarese (1000).

17/01/2006
De Angelis: "C'era un rigore su di me..."

Gianluca De Angelis è ritornato al gol al "San Biagio". Non succedeva dal 30 ottobre, nel derby vinto con il Foligno. L'attaccante napoletano commenta così per Gubbiofans il pareggio con il Prato: "Volevamo vincere - dice - purtroppo ci hanno dato un rigore contro che ripensandoci tutta la notte mi è sembrato assurdo. Però bisogna dire che noi nel primo tempo non abbiamo usato la giusta cattiveria. Nella ripresa invece in campo c'è stata una sola squadra, il Gubbio. Siamo riusciti a segnare l'1-1. C'era anche un rigore netto su di me, purtroppo non è stato concesso. Le occasioni non sono mancate, come ad esempio il mio colpo di testa che è stato salvato sulla linea di porta. Solo per un soffio non siamo riusciti a realizzare la rete del raddoppio. Adesso dobbiamo solo rimboccarci le maniche e dare sempre il massimo prendendo spunto dal secondo tempo con il Prato". In effetti mister Cuttone a fine gara ha sottolineato che si è visto un Gubbio a due volti dal primo al secondo tempo, aggiungendo che la squadra deve acquisire ancora una certa mentalità. È d'accordo? "Secondo me questa squadra ha potenzialità enormi. Però in certi frangenti scendiamo in campo un po' timorosi e questo aspetto contraddistingue una grande squadra rispetto ad una media. Quindi è solo questione di mentalità e una volta acquisita possiamo dar fastidio a chiunque". Soprattutto in queste ultime partite il Gubbio crea di più e si rende più pericoloso in attacco. Non è così? "È vero - risponde De Angelis - perchè la mia posizione in campo è cambiata e gioco più vicino all'area di rigore. Stiamo migliorando, ma siamo solo all'inizio e bisogna dare sempre di più". Cosa è cambiato con Cuttone? "Ci ha dato quella spinta e quella carica in più che forse ci mancava prima. È un mister molto preparato sia tatticamente che tecnicamente. Inoltre è una persona carismatica che lavora molto nello spogliatoio e sulla concentrazione di tutti noi giocatori". In conclusione, domenica vi aspetta la difficile trasferta di Ancona... "È una partita dura - conclude De Angelis - ma noi siamo fiduciosi. Andremo a giocarci la nostra partita a viso aperto". Intanto la squadra dorica si è recata in ritiro a Norcia su disposizione della società, dopo la sconfitta patita a Castelnuovo Garfagnana.

16/01/2006
Pullman per la trasferta di Ancona

Si organizza per la trasferta di domenica prossima del Gubbio ad Ancona un pullman. Il costo complessivo, compreso il biglietto d'ingresso, è di 20 euro. Le prenotazioni si possono effettuare entro le ore 17,30 di venerdì presso la sede della Gubbio Calcio in via Parruccini (stadio San Biagio - Segreteria tel. 075-9221828).

15/01/2006
Gara a due volti: Gubbio-Prato finisce 1-1

Il Gubbio non riesce a centrare la seconda vittoria consecutiva in campionato perchè davanti ha incontrato un Prato ben messo in campo da mister Bisoli. Partita a due facce, primo tempo in favore degli ospiti, mentre nella ripresa a farla da padrona è stato solo il Gubbio. Non sono mancati però alcuni episodi "dubbi" che hanno caratterizzato il risultato. Al minuto 43 il gol del vantaggio ospite è stato viziato da un rigore non proprio "evidente", mentre nella ripresa (a cinque minuti dal termine) ci poteva stare un rigore più netto su De Angelis, non decretato dall'arbitro sul punteggio di 1-1. Tuttavia il risultato di parità rispecchia l'andamento della gara. E domenica i ragazzi di Cuttone si recheranno al "Del Conero" nella tana dell'Ancona. Passiamo alla cronaca della partita. Il Gubbio pressa alla ricerca del gol, ma la manovra sembra lenta e prevedibile. E il Prato ne approfitta rendendosi pericoloso con improvvise ripartenze offensive. All'11' Lorenzi dalla distanza costringe Fabbri a deviare la sfera in corner. Al 18' Agnorelli con un tiro radente dal limite sfiora il palo. Al 25' Malatesta si gira bene in area, ma il suo tiro termina di poco sopra il montante. Al 26' risponde Tresoldi con una fucilata dalla distanza su punizione: il portiere ospite Gambardella in tuffo è costretto a salvarsi in angolo. Al 32' De Angelis, dopo un'azione personale, tentenna troppo e la sfera termina a lato. Al 43' l'episodio "dubbio" che sblocca la gara in favore del Prato: contatto in area tra Aloisi e Favaro, per l'arbitro è calcio di rigore. Dal dischetto Malatesta non sbaglia. Nella ripresa scende in campo un altro Gubbio. Al 51' Marchi serve sulla sinistra Chafer che una volta entrato in area spara in porta: Gambardella si supera deviando la sfera sopra la traversa. Al 55' Marchi sfiora il palo di testa, su cross di Tresoldi. È il preludio al gol del pareggio che arriva al 58': punizione di Tresoldi calciata in area dal vertice di sinistra, De Angelis di testa anticipa tutti e deposita la palla in fondo all'angolino. Coresi si affretta a riprendere la sfera in fondo al sacco, Gambardella sembra non essere d'accordo e compie un gesto di reazione verso il tornante folignate: l'arbitro vede tutto ed estrae il cartellino rosso nei confronti del portiere toscano. Entra in campo il secondo portiere Layeni. Il Gubbio ci crede e cerca il gol del sorpasso. Al 67' punizione a girare di Sandreani dal limite, il portiere di colore Layeni riesce a togliere la palla dal set deviandola in angolo. Al 75' De Angelis di testa cerca il "bis", ma questa volta la sfera fa la barba al palo. All'82' il nuovo entrato Casoli crea scompiglio in avanti, la palla perviene a De Angelis che calcia prontamente a rete: Layeni in tuffo è costretto a metterci una pezza. All'84' lo stesso De Angelis vuole sorprendere con un tiro dalla distanza il portiere biancazzurro fuori dai pali, ma la sfera termina di poco a lato. All'85' l'episodio che ha creato non poche perplessità: De Angelis supera in area Turi in velocità e viene messo giù dal difensore ospite. Per tutti è calcio di rigore, ma non per l'arbitro che fa proseguire l'azione. Sono vane le proteste dell'attaccante napoletano. Al 91' De Maio con un fendente dalla distanza cerca l'angolino più lontano, ma Layeni è attento e si salva di nuovo in angolo. Al 93' il Prato rischia di capitolare ma questa volta è fortunato: De Angelis di testa anticipa il portiere Layeni, la palla sembra finire in rete ma sulla riga di porta salva in corsa alla disperata il difensore Tarini.
Gubbio: Fabbri, Tafani, Tresoldi (83' De Maio), Lazzoni, Giacometti, Aloisi, Coresi, Sandreani, Marchi (79' Casoli), Chafer (74' Campo), De Angelis. All. Cuttone.
Prato: Gambardella, Turi, Tarini, Agnorelli, Ignesti, Grego, Chiopris Gori, Cecchi (90' Esposito), Malatesta, Favaro (58' Layeni), Lorenzi. All. Bisoli.
Reti: 43' Malatesta (P) rigore, 58' De Angelis (G).
Arbitro: D'Alesio di Forlì (Zanelli di Cesena e Cinque di Sulmona). Ammoniti: Sandreani (G); Agnorelli (P). Espulso: 58' Gambardella (P). Spettatori: 1089.
I RISULTATI DELLA 19° GIORNATA:
Benevento - Bellaria 2-1
16' Massaro (Ben), 72' Aragao (Bel), 83' Pinamonte (Ben) rig.
Castel San Pietro - Spal 1-1
24' Albano (S), 55' Sacenti (C)
Castelnuovo - Ancona 1-0
76' Micchi (C)
Cavese - Gualdo 3-1
31' Balducci (G), 43' Alfano (C), 49' Schetter (C), 71' Alfano (C)
Cuoiocappiano - Foligno 2-3
8' Iacona (F), 16' Ruscitti (C), 35' Bartolini (F) rig., 60' Granito (C), 78' Petterini (F)
Forlì - Sansovino 0-0
Gubbio - Prato 1-1
43' Malatesta (P) rig., 58' De Angelis (G)
Montevarchi - Reggio Emilia 1-1
75' Sala (M), 88' Catellani (R)
Sassuolo - Carrarese 0-1
31' Gallina (C)

14/01/2006
Primavera Gubbio: battuta la Lazio (1-0)

Impresa della formazione Primavera rossoblù. Il Gubbio di mister Marco Bozzi, dopo aver espugnato sabato scorso il campo di Rimini, vince con Lazio per 1-0. Gol decisivo di Luca Bellucci alla mezzora (tiro calibrato) su assist di Gaggi. Battuta d'arresto esterna invece per la Berretti Gubbio di mister Enrico Sannipoli: la Ternana si impone sui rossoblù per 3-0.

14/01/2006
Mercato: cessioni in casa Cuoiocappiano e Forlì; Gubbio: arbitra D'Alesio Giordano

Dopo tante operazioni in entrata, si profila anche il mercato delle "uscite". Il Forlì cede il centrocampista Stefano Botteghi alla Massese (serie C/1). Un'altra squadra di C/1, precisamente il Chieti, preleva dalla Cuoiocappiano il centrocampista Davide Ruscitti. Intanto per la gara di domenica al "San Biagio" Gubbio-Prato è stato designato il signor D'Alesio Giordano di Forlì. Al primo anno in serie C ha diretto 8 gare (1 in C/1 e 7 in C/2) ma mai nel girone B della C/2 e le squadre di casa con la sua direzione sono andate sempre in gol. Statistiche arbitro in questione: è uscito il segno 1 il 50% delle volte, il pareggio il 37,5% e il segno 2 il 12,5%.

13/01/2006
Mercato: Spal, Pirri firma un triennale

La Spal "blinda" Alessio Pirri. L'ex centrocampista di Genoa e Salernitana ha prolungato il contratto per altri tre anni con la società ferrarese: il calciatore era inseguito assiduamente da alcune squadre di C/1 tra cui Foggia e Pro Patria. Il Castelnuovo, dopo aver ingaggiato Bifini, Micchi, Cipolli, Biggi, Lenzini e Ruglioni, sfoltisce la rosa: sono stati ceduti l'attaccante Luca Magnani (ritorna all'Empoli) e il giovane centrocampista Alessio Sireno (destinazione Bari).

12/01/2006
Mercato: Biggi e Cipolli per il Castelnuovo

Il Castelnuovo vuole risalire la china al più presto e riprende due calciatori di spessore dalla Massese. Sono l'attaccante Damiano Biggi (10 gol l'anno scorso proprio con la maglia del Castelnuovo) e il difensore Andrea Cipolli. In cambio la società garfagnina cede alla Massese l'attaccante Alessio Frati. Infine il Forlì, dopo la partenza del direttore sportivo Raniero Balzani, ingaggia un nuovo consulente di mercato: si tratta di Oscar Tacchi.

11/01/2006
Mercato: colpi di Ancona, Carrarese e Spal

Tiene banco il calciomercato di gennaio. L'Ancona ufficializza l'arrivo di Luigi Giandomenico, esperto centrocampista ex Reggiana, Perugia e Modena. La Spal si aggiudica le prestazioni di David Sesa, attaccante svizzero, ex calciatore di Napoli, Lecce e Servette (serie A elvetica). La Carrarese prende in prestito dal Chieti il centrocampista Giuseppe Scarpato (ex Massese, Poggibonsi e Forlì). Il Montevarchi preleva il difensore Daniele Saraceno dal Benevento. Il Castelnuovo ottiene dalla Lucchese i centrocampisti Dario Lenzini e Luca Ruglioni. La Cavese, dopo aver acquistato in attacco Ercolano (che già è andato a segno all'esordio in maglia biancoblù domenica scorsa ad Ancona), cede in prestito al Venezia la punta nigeriana Kelechi Francis Ibekwe.

10/01/2006
Giudice Sportivo "duro" con la Spal

I provvedimenti disciplinari nel girone. Mano pesante sulla Spal: i calciatori Cavallo e Shammout sono stati squalificati entrambi per due giornate, mentre Marco Aurelio e Diagouraga dovranno stare fermi un turno. Non se la passa meglio la Carrarese: il mister degli apuani Di Stefano deve scontare un turno di squalifica. Insieme a lui sono stati stoppati per una giornata i calciatori Bertoncini, Gambino e Rinaldi. Saltano la prossima gara di campionato pure Mortelliti (Ancona), Storno (Montevarchi), Cagnale e Tangorra (Benevento), Di Fuzio (Castel San Pietro), Doardo (Castelnuovo), Nocerino (Cavese), Farabegoli (Forlì), Bertoli e Ludi (Montevarchi), e Tarpani (Sansovino). Infine ammende alle società della Cavese (1500 euro) e Ancona (750 euro).

10/01/2006
Chafer: "Che sia la volta buona: speriamo di aver superato il periodo drammatico..."

Il Gubbio "sbanca" a sorpresa Ferrara. Il commento di Daniel Alberto Chafer: "Siamo stati bravi a gestire la partita - spiega la punta argentina a Gubbiofans - ci siamo difesi con raziocinio e allo stesso tempo siamo stati molto pericolosi nelle ripartenze mettendo in difficoltà a più riprese l'avversario". Infatti dopo un inizio veemente della Spal è venuto fuori un bel Gubbio: "Loro sono partiti bene - dice - ma noi abbiamo aspettato il momento giusto per colpire. Infatti sono arrivati prima il rigore e poi la seconda rete. E nella ripresa potevamo segnare anche il terzo gol". Tra l'altro proprio Chafer ha fatto un gran bel gol con un pregevole pallonetto... "Diciamo che è stato bravo Lazzoni a darmi una bella palla. È andata bene". Si tratta della prima vittoria esterna stagionale per il Gubbio. Non avveniva dal 26 marzo 2005. Quanto è importante questa vittoria? "Vincere fuori casa è fondamentale, senza dimenticare che l'abbiamo ottenuta su un campo difficilissimo contro la Spal. Speriamo che sia la volta buona per superare il periodo drammatico che ci aveva accompagnato in precedenza". Cosa è cambiato con l'avvento di Cuttone? "È un altro mister rispetto a Castellucci e pretende altre cose da noi. - risponde - Ogni allenatore ha il suo metodo di lavorare". Cuttone ha impiegato Chafer come esterno sinistro. Come si è trovato? "Bene. Altre volte avevo giocato a destra, anche se spesso sono stato impiegato in attacco. Mi sono trovato a mio agio, sia in fase difensiva quando ho dato una mano al centrocampo, sia in fase offensiva quando ripartivo in velocità". Con Marchi e De Angelis in attacco, Chafer e Coresi posizionati sugli esterni in maniera avanzata, questo Gubbio è sembrato più offensivo rispetto a prima. Non è così? "Beh, diciamo che come caratteristiche siamo giocatori più votati all'attacco. E al momento opportuno abbiamo cercato di far male all'avversario in fase offensiva". E domenica sarà ospite a Gubbio il Prato... "È una gara difficile - conclude Chafer - contro un avversario di tutto rispetto. Ma noi vogliamo vincere per uscire quanto prima dai quartieri bassi della classifica".

08/01/2006
Il Gubbio espugna per 2-1 il campo della Spal: è la prima vittoria esterna stagionale

Il nuovo anno inizia nel migliore dei modi. L'esordio in panchina di Agatino Cuttone porta bene e il Gubbio coglie la prima vittoria esterna in campionato. I rossoblù non conquistavano l'intera posta in palio fuori dalle mura amiche dal lontano 26 marzo 2005, contro l'Aglianese nello scorso campionato: allora finì 1-0 in favore degli eugubini. Arrivano tre punti pesanti ai fini della classifica, tra l'altro ottenuti sul difficile campo di Ferrara. La Spal, infatti, si trova in zona playoff e proveniva dalla splendida vittoria esterna ottenuta a Benevento alla chiusura del girone di andata. Come dicevamo, tre punti salutari conquistati grazie ai gol di Tresoldi (su rigore procurato da Marchi) e di Chafer (millimetrico pallonetto) sul finire del primo tempo; nella ripresa la Spal ha accorciato le distanze con il nuovo entrato Simoni. Passiamo alla cronaca della gara. Il Gubbio scende in campo con il classico 4-4-2: Fabbri è tra i pali, mentre in difesa giocano Ercoli e Giacometti centrali, coadiuvati sulle fasce da Tafani e Tresoldi; a centrocampo i due propulsori Lazzoni e Sandreani sono aiutati dagli esterni Coresi a destra e Chafer a sinistra (uno dei migliori); il duo d'attacco è formato da De Angelis e Marchi. Inizia la gara con i padroni di casa che spingono sull'acceleratore. All'8' Lunati si invola in area su assist di Cavallo, ma è tempestivo l'intervento in uscita di Fabbri. Al 20' una punizione insidiosa dal limite dell'esperto Pirri (ex Genoa e Salernitana) costringe agli straordinari Fabbri che si salva in angolo. Al 23' un tiro velenoso dal limite di Albano termina di poco alto. Poco dopo Pirri ci prova ancora, ma Fabbri è attento e para. Al 26' percussione in area di De Angelis che smarca Marchi, ma l'arbitro ferma tutto per fuorigioco. Al 35' Olivetti cerca la via della rete di testa, Fabbri non si fa sorprendere e in tuffo para. Ma al 39' il Gubbio sblocca il risultato: Marchi intercetta la sfera in area ferrarese e anticipa il diretto avversario (l'ex gualdese Diagouraga) che lo mette giù: è calcio di rigore. Dal dischetto Tresoldi con estrema freddezza infila la palla in rete. Passano pochi minuti e i rossoblù segnano il gol del raddoppio. Corre il 43', Lazzoni lancia alla perfezione in profondità Chafer che si intrufola in area dal vertice di sinistra e con un pregevole pallonetto fredda il portiere biancazzurro Nordi in uscita. Il primo tempo si chiude con una bella sortita sulla fascia destra di Coresi che crossa in area e per poco Marchi manca il tap-in vincente. Nella ripresa la Spal cerca di riequilibrare il risultato. Ma al 67' è il Gubbio che si fa pericoloso con un tiro da fuori di Coresi: il portiere di casa Nordi è costretto a metterci una pezza in tuffo. Poco più tardi (69') però la Spal accorcia le distanze: Negrini crossa in mezzo all'area, Simoni riesce a stoppare la palla e la scarica sotto la traversa. Il Gubbio non demorde, anzi all'82' si registra un grande spunto di Chafer che si libera sulla sinistra con un tunnel di Diagouraga ed entra in area: a tu per tu con il portiere di casa, l'attaccante argentino calcia sopra il montante. All'85' un tiro a rientrare di Simoni termina di poco a lato. La partita si chiude con un tiro dalla distanza su punizione di Tresoldi che viene intercettato dal portiere Nordi. Al triplice fischio finale il Gubbio festeggia i tre punti conquistati al "Paolo Mazza". E domenica sarà ospite al Polisportivo "San Biagio" il Prato.
Spal: Nordi, Milana, Cangi, Pirri, Diagouraga, Marco Aurelio, Negrini, Olivetti, Albano, Cavallo (40' Simoni M.), Lunati (61' Delgado). All. Beruatto.
Gubbio: Fabbri, Tafani, Tresoldi, Lazzoni, Ercoli, Giacometti, Coresi, Sandreani, Marchi, Chafer, De Angelis. All. Cuttone.
Reti: 39' Tresoldi (G) rigore, 43' Chafer (G), 69' Simoni Matteo (S).
Arbitro: Stefanini di Livorno. Ammoniti: Olivetti, Marco Aurelio e Diagouraga (S); Coresi (G). Spettatori: 2000 circa.
I RISULTATI DELLA 18° GIORNATA:
Ancona - Cavese 1-2
80' D'Amico (C), 85' Ercolano (C), 89' Mussi (A) rig.
Bellaria - Castelnuovo 2-0
18' Stendardo (B), 19' D'Andria (B)
Carrarese - Benevento 1-0
31' Bongiorni (C) rig.
Foligno - Forlì 1-0
48' Iacona (Fol)
Gualdo - Montevarchi 1-1
21' Turchi (G), 74' Cerri (M)
Prato - Sassuolo 0-0
Reggio Emilia - Cuoiocappiano 4-1
4' Mitra (C), 12' Morfeo (R), 32' Foschini (R), 37' Di Gennaro (R), 84' Morfeo (R)
Sansovino - Castel San Pietro 1-0
44' Tarpani (S)
Spal - Gubbio 1-2
39' Tresoldi (G) rig., 43' Chafer (G), 69' Simoni M. (S)

07/01/2006
Giovanili Gubbio: Primavera e Berretti ok

Giornata all'insegna delle vittorie. La Primavera del Gubbio espugna il campo di Rimini per 2-1: la formazione di mister Marco Bozzi è andata a segno con Orlando e Bellucci. Netta affermazione anche per la Berretti allenata da Enrico Sannipoli: il Gubbio ha sconfitto per 3-1 la Sansovino grazie ai gol di Bazurli (autore di una doppietta personale) e Coldagelli.

05/01/2006
Gubbio: arriva il secondo allenatore

Con l'avvento di Agatino Cuttone è arrivato pure l'allenatore in seconda, come aveva espressamente chiesto il tecnico siciliano appena giunto a Gubbio. La società eugubina ha trovato l'accordo con Andrea Delbianco, 36 anni, in passato centrocampista del Cesena. Il neo allenatore in seconda firma un contratto fino alla fine di giugno (collaborava con il Bari in serie B).

05/01/2006
Mercato: tre nuovi arrivi a Prato

È ormai entrato nel vivo il calciomercato invernale. Il Prato prende tre nuovi calciatori. Arriva alla corte di mister Pierpaolo Bisoli il giovane centrocampista Nicolò Esposito dall'Albinoleffe. Vestiranno la maglia biancazzurra anche l'attaccante Stefano Lorenzi (prelevato dal Ravenna) e il centrocampista Niky Agnorelli che proviene in prestito dall'Empoli (giocava fino a dicembre con la Massese in C/1).

04/01/2006
Mercato: due rinforzi per il Castelnuovo

Il Castelnuovo vuole tirarsi fuori dalla "zona rossa" della classifica e prende due nuovi calciatori. Il primo arrivo è Edoardo Micchi, attaccante dal fisico possente, prelevato dall'Ostia Mare. La punta toscana nelle ultime due stagioni aveva giocato con la Massese; in precedenza ha vestito la casacca di Rimini e Castelnuovo (infatti si tratta di un ritorno nella sua città natale). In Garfagnana si trasferisce anche il centrocampista offensivo Alessio Bifini che era in forza alla Pro Sesto (ex giocatore di Sambenedettese, Grosseto, Albinoleffe, Avellino e Arezzo). Intanto Raniero Balzani non è più il direttore sportivo del Forlì: risolto consensualmente il contratto con la società romagnola.

03/01/2006
Apre il mercato invernale: nuovi arrivi per Carrarese, Cavese, Foligno e Sansovino

Si è aperto ufficialmente il mercato invernale che si chiuderà il 31 gennaio. Già si registrano alcune operazioni andate in porto. La Carrarese preleva dal Taranto l'attaccante Giuseppe Gambino (ex Como). La Cavese si aggiudica con un contratto triennale il centravanti Sergio Ercolano, proveniente dal Sapri (serie D campana). Il Foligno acquista un nuovo portiere: si tratta di Francesco Ripa, 31 anni, la scorsa stagione tra i pali del Sora in C/1 (ex Ravenna, Cosenza e Pisa). La Sansovino ottiene in prestito dall'Arezzo (serie B) l'attaccante Nicola Falomi.

02/01/2006
C/2 girone B: statistiche al giro di boa

La Sansovino è la squadra che ha vinto più nel girone di andata: ben 10 vittorie su 17 partite. Seguono a ruota Cavese e Benevento (9 gare vinte). La Cavese è la squadra meno battuta del girone: la formazione metelliana ha perso una sola volta, in trasferta con la Cuoiocappiano. Sansovino e Benevento, invece, hanno subìto solo due sconfitte. L'attacco più prolifico a sorpresa è quello del Castel San Pietro con ben 26 gol realizzati. Un gradino più sotto la Cavese con 25 gol. La difesa della Cavese è quasi insuperabile: sono solo 7 le reti incassate dalla formazione campana. Il record di pareggi appartiene a due squadre: Castelnuovo e Reggiana hanno chiuso gli incontri in parità per 10 volte. Ma veniamo alle noti dolenti. La squadra che ha subìto più sconfitte è il Foligno, 9 su 17 gare. Seguono il Bellaria (8 sconfitte), Gubbio, Carrarese, Montevarchi e Prato (7 partite perse). Il Castelnuovo, invece, ha gustato il sapore della vittoria solo una volta. Il peggior attacco appartiene al Castelnuovo (solo 7 gol segnati), seguito a ruota dalla Reggiana (11 reti). La difesa più perforata è quella del Castel San Pietro (30 gol incassati), tallonata dalla retroguardia del Foligno con 27 reti subite in 17 partite.

[vai a inizio pagina] [vai alle news] [vai all'archivio news]

Ultimo aggiornamento - Last update
data 19.10.2019 ora 17:00

Info: > Privacy e Cookie Policy

MAIN SPONSOR WITH PAGE LINKS:
(CLICCABILI CON FINESTRA GRANDE)

SPONSOR WITH PAGE LINKS:

SPONSOR WITH PAGE LINKS:

SPONSOR WITH PAGE LINKS:

MASSIMA TRASPARENZA, SCRIVERCI:

ART.13 REGOLAMENTO UE n.2016/679
D.LGS. ART. 122 DL 196/03
G.U. ART. n.229/14:

Media Spettatori
Lega Pro - Girone B
Stagione 2019/2020

Dopo 9 giornate:

Cesena
Vicenza
Modena
Reggiana
Triestina
Padova
Sambenedettese
Piacenza
Ravenna
Fermana
Rimini
Carpi
Vis Pesaro
Fano
Virtus Verona
Sudtirol
Gubbio
Feralpisalo
Arzignano Valc.
Imolese

10260
8630
7090
5950
5030
4750
3480
3250
1840
1800
1800
1780
1650
1280
980
980
890
830
560
520

Media spettatori:
>
La scheda

Dati media:
La Gazzetta dello Sport

Lega Pro
Girone B - 2019/2020

Emilia-Romagna (8)
Carpi, Cesena, Imolese, Modena, Piacenza, Ravenna, Reggio Audace, Rimini
Friuli (1)
Triestina
Lombardia (1)
Feralpisalo
Marche (4)
Fano, Fermana, Sambenedettese, Vis Pesaro
Trentino Alto Adige (1)
Sud Tirol
Umbria (1)
Gubbio
Veneto (4)
Arzignano Valchiampo, Padova, Vicenza, Virtus Verona

Amarcord rossoblu


Anno 2011-2012 Serie B:

MATCH CLOU:

1 ottobre 2011:

Gubbio-Verona 1-1
Spettatori: 3911

24 ottobre 2011:
Gubbio-Torino 1-0
Spettatori: 4173

6 gennaio 2012:
Gubbio-Bari 2-2
Spettatori: 3821

28 gennaio 2012:
Gubbio-Sampdoria 0-0
Spettatori: 3977

28 aprile 2012:
Gubbio-Pescara 0-2
Spettatori: 4434

Info: > Privacy e Cookie Policy